Sei sulla pagina 1di 9

Politica

Politica

Si eviti di perdere
finanziamenti
nelledilizia scolastica

Rinvio del Civico


consesso a questa sera
su Question time
A pagina tre

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina due

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
gioved 11 dicembre 2014 Anno XXVII N. 286 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50
www.libertasicilia.it

Societ. Sul sito del Comune le tabelle sono accompagnate da una nota a firma del sindaco Garozzo

Bollette dacqua
monta la protesta

Il caso. L'opposizione, le tariffe rese note solo adesso


Sul servizio idrico di
Siracusa e le bollette
emesse dal Comune si
alimentata una polemica sulle modalit
che lamministrazione ha scelto di far pagare ai cittadini. Da
oggi sul sito internet
del Comune appare
un avviso allutenza
del servizio idrico
interviene sulla vicenda il consigliere
comunale di Siracusa

politica

Al M5S
muro
contro muro

Abbiamo

atteso un po
prima di scrivere le seguenti
riflessioni perch uno sfogo
spesso pu farti sbagliare
la misura ed, in questo momento non pensiamo sia il
caso di lasciarsi guidare dalla sola pancia esordisce
cos la nota di Mee tup Andiamo Oltre Siracusa M5S
per il popolo sovrano -.
Cosa successo al M5S a
Siracusa in questi ultimi due
anni? Esattamente la stessa
identica cosa che successo
in Calabria, e che noi, con
la conferenza stampa del 19
novembre, abbiamo solo anticipato e denunciato.
A pagina sei

A pagina cinque

cronaca

sindacato

I carabinieri Jobs Act e legge


acciuffano stabilit, domani
due rumeni sciopero generale
Erano

entrati in un noto
centro commerciale in
contrada Spalla di Melilli
come normali clienti.

opo l'incontro con i lavoratori della zona industriale, un altro ripetuto


appello. Cos non va.

A pagina sette

A pagina due

Evasione dimposta pari a 6 milioni

Central Park
la Finanza scopre
reati fiscali

culto

Le reliquie
di s. Lucia
in caserma
I

eri mattina in occasione


dellostensione delle reliquie di santa Lucia, larcivescovo di Siracusa mons.
Salvatore Pappalardo, accompagnato dal vicario
generale Amenta.

La Guardia di Finanza di Genova sta indagando


sulla societ che ha costruito il centro commerciale in contrada Spalla, oggi chiuso: il Central
Park Melilli. Gli investigatori del nucleo di polizia tributaria della citt ligure hanno esaminato.
A pagina quattro

A pagina sette

Basta veleno dalla zona


industriale incontro con lArpa
La
delegazione
dellassociazione Basta Veleno dalla Zona
Industriale stata ricevuta dal direttore
Arpa di Siracusa l'Agenzia regionale.
A pagina tre

Cronaca di Siracusa 2
Provincia Regionale

Si eviti la perdita
dei finanziamenti
nelledilizia
scolastica

Sicilia 11 dicembre 2014, gioved

Nellaugurare buon lavoro alla dott.ssa Rosa-

ria Barresi, Dirigente Generale dellAssessorato


dellAgricoltura, nominata Commissario presso
la Provincia Regionale di Siracusa, di cui apprezziamo le notevoli capacit amministrative e
tecniche, desideravo invitarla come primo atto ad
evitare di perdere alcuni finanziamenti nel settore
delledilizia scolastica. Lo comunica lOn. Vincenzo Vinciullo. Cos come avevo fatto col suo

11 dicembre 2014, gioved

predecessore, ha proseguito lOn. Vinciullo, ricevendo in cambio


assicurazioni, poi rilevatesi non vere, mi permetto di segnalare
che per almeno due Istituti, per un importo di 1 milioni e mezzo
di euro, i finanziamenti sono totalmente a rischio. Tra questi due
Istituti, il finanziamento per lArchimede di Rosolini, per un importo di 750.000 euro, stato gi messo in salvaguardia e di conseguenza in procinto di essere perduto. Non sfuggir, ha concluso
lOn. Vinciullo, al nuovo Commissario, e di questo ne sono certo,
lopportunit di attivarsi anche a livello regionale.

opo l'incontro con


i lavoratori della zona
industriale, un altro ripetuto appello. "Cos
non va!", lo slogan
scelto da Uil e Cgil per
lo sciopero generale
di domani, stato oggetto di un nuovo incontro, questa mattina
nella sede Uil di via
Arsenale, per ribadire
alcuni concetti chiave in occasione della

manifestazione contro il Governo Renzi


che partir da piazzale Marconi per poi
concludersi in piazza
Archimede. Abbiamo aderito allo sciopero nazionale - ha
detto il segretario territoriale della Uil Stefano Munaf - perch le
operazioni del Governo Renzi non ci soddisfano. C' esigenza di

aumentare i posti di lavoro e con queste operazioni che sta portando avanti il premier si
diminuiscono i posti di
lavoro e aumenta la disoccupazione. Poi non
condiviamo il discorso
degli ammortizzatori sociali che devono
essere mantenuti con
le caratteristiche delle
spese esistenti e invece con la nuova legge

Qui sopra, il segretario della Uil Munaf e Zappulla della Cgil

vengono diminuiti e
ci sono sempre meno
finanziamenti e meno
soldi nelle casse dei
patronati e dunque dei
pensionati. La legge
Fornero* stata dannosa in questo senso.
Renzi quando venuto
a Siracusa nel febbraio
dello scorso anno, ci
ha solo preso in giro.
Ha chiesto a tutti i sindaci e alle organizza-

zioni sindacali l'invio


di una mail sulle problematiche di Siracusa
ed entro un mese
avrebbe risposto. Questa mail stata inviata entro un mese - ha
concluso Munaf - ma
lui dopo un anno non
ha ancora risposto.
Vogliamo solo ribadire che Siracusa, cos
come Gela e Termini
Imerese, ha tutte le

Cgil e Uil spiegano


i motivi dello sciopero
generale di venerd

2012, n. 92 (detta anche riforma delle pensioni Fornero dal Ministro del Lavoro
e delle Politiche Sociali del
governo Monti, Elsa Fornero che ne fu promotore)
una legge della Repubblica
Italiana che attu la riforma
Monti del sistema pensionistico pubblico italiano. La
norma modific dei rapporti giuridici tra i soggetti di
diritto, previsti dall'art. 38
della Costituzione Italiana
ossia tra i cittadini lavorato-

ri nella condizione di bisogno


e gli enti previdenziali in qualit di pubbliche amministrazioni istituite per la gestione
dei sistemi pensionistici pubblici obbligatori.
Consistette nell'attuazione di
un default dei sistemi pensionistici pubblici per ridurre la
spesa pubblica legata alle prestazioni pensionistiche in un
momento di crisi finanziaria
in quanto, nel sistema pensionistico pubblico, detto anche
previdenza di primo pilastro,
le pensioni si pagano con le

Alla circoscrione Ortigia donazione


giocattoli ai bambini bisognosi

n occasione delle festivit natalizie il consiglio di circoscrizione Ortigia


infoma che, da oggi e fino a mercoled 17 dicembre 2014 avr inizio la
raccolta di giocattoli usati e nuovi da poter donare ai bambini bisognosi,
pertanto, chi fosse interessato all'iniziativa potr recarsi per la consegna
degli stessi presso la sala consiliare sita al piano terra di piazza Minerva
dalle nove alle tredici, esclusi sabato e domenica.

Basta veleno dalla zona


industriale incontro con lArpa

La legge fornero ha portato al disastro

Ecco la legge del 28 giugno

Cronaca di Siracusa

POLITICA. Domani l'assemblea pubblica A Bosco Minniti

Uil e Cgil a braccetto, Renzi ci dia delle risposte

Jobs Act e Legge


di stabilit, lo
sciopero generale
a Siracusa

Sicilia 3

imposte. quindi una riforma previdenziale del sistema


pensionistico pubblico e delle
assicurazioni sociali obbligatorie.
Ha determinato un numero elevato di esodati, ossia di
lavoratori prossimi all'et di
conseguimento della pensione di vecchiaia, espulsi dalle
aziende in crisi che non hanno
potuto accedere al pensionamento in base ad accordi tra
le parti sociali, secondo le leggi previgenti alla riforma Fornero.

potenzialit per uscire


dalla crisi e invece si
rimane ancora indietro>>. Jobs Act, legge
di stabilit, politiche
economiche e pubblica
amministrazione. Questi i temi che verranno
affrontati in occasione
della manifestazione
provinciale di venerd,
durante la quale interverranno fra gli altri
anche Salvatore Ugliarolo, segretario generale Uilcom nazionale (il sindacato delle
Telecomunicazioni) e
Michele Pagliaro, segretario generale Cgil
Sicilia. Concetti che
ha poi ribadito Paolo
Zappulla, segretario
provinciale della Cgil.
<<Stiamo facendo una
battaglia che abbiamo
condotto anche quando al Governo c'era
Berlusconi - ha aggiunto Zappulla - su
questi temi che toccano la gente noi siamo
sempre stati sensibili,
speriamo di recuperare
anche la presenza della
Cisl perch se c' una
presenza ancora pi
massiccia e unitaria,
saremo ancora pi forti e in futuro contiamo
di essere ancora pi
uniti in questo senso.
D'altronde si tratta di
battaglie al fianco della gente.

Da Asp e sindaco
lassociazione
non ha ottenuto
finora nessuna
risposta
L

a delegazione dellassociazione Basta Veleno


dalla Zona Industriale
stata ricevuta dal direttore
Arpa di Siracusa (Agenzia
regionale protezione ambientale) Gaetano Valastro.
A guidare la delegazione
il presidente Peppe Resca,
insieme a lui gli altri due
componenti del direttivo Salvo Firenze e Fabio
Giarratana. Ad affiancare il
direttore Valastro i due chimici Rosa Profeta e Corrado Regalbuto. Con loro
stato fatto il punto della
situazione a proposito di
miasmi e relative responsabilit e competenze sullinquinamento dellaria e del
mare, ora che la Provincia
regionale non c pi ed
ente che, ad oggi, detiene il
sistema di rilevamento pi
potente rispetto il privato
Cipa ed il pubblico Arpa.
Ma su un quesito Basta Veleno ha cercato di ottenere
conferma: I miasmi sono
dannosi alla salute della
gente e dei lavoratori?E
poi, esiste un monitoraggio delle acque, dei fiumi
che insistono nella zona
industriale tra Augusta e
Siracusa?. Ad entrambi i
quesiti i vertici dellArpa
Siracusa hanno risposto
Si, i miasmi sono dannosi ed i dati del monitoraggio spesso incontrollabili.
Tutti daccordo poi sul fatto che esista un vulnus
legislativo. Abbiamo pi

In foto, lincontro di ieri dellassociazione Basta Veleno.

volte sollecitato e incontrato la deputazione e la commissione ambiente- dice


Valastro che fa spallucce rimarcando che la loro unica
competenza quella di eseguire monitoraggi e gestire
il controllo della qualit
della vita da anni nei vari
avvicendamenti sotto legida della Provincia, dellAsp e ora Arpa Regione. Ovviamente non mancano le
proposte e i progetti, come
linserimento a breve di
una quindicina di stazioni,
inserimento previsto dalla
legge, approvato dal Ministero un mese fa e che po-

trebbe vedere la luce entro


laprile del 2015.
Alla fine il direttore Valastro ed i suoi collaboratori
hanno ammesso che i miasmi provocati dal petrolchimico sono dannosi per
i cittadini dichiara con
soddisfazione il presidente di Basta Veleno, Peppe
Resca - e che gli sfiaccolamenti delle torce del petrolchimico( i tristemente
famosi "fuori servizio")
sono al pari dannosi per i
cittadini e, purtroppo, non
monitorabili! Tutto ci per
noi estremamente grave!
Ma ancora pi grave che

non esiste (al momento)


una legge per inchiodare le
industrie della morte. Basti
pensare che alcune sostanze dannose per la salute
ed emesse dalle raffinerie
sono sarebbero nemmeno
normate. Cio non stabilito dalla legge una soglia
da non superare! (esempio calzante, come se in
autostrada non ci fosse un
limite di velocit,e quindi
ognuno pu decidere di andare a 300 km/H. Lo stesso
vale per alcune sostanze
tossiche. Per l'uomo il limite sopportabile e' es. 5
microgrammi? Pu capita-

re che venga emessa quella


sostanza a 90 microgrammi!). Da qui i danni alla salute. Eravamo gi consapevoli che l'Arpa non avesse i
mezzi per risolvere o monitorare la situazione ambientale, oggi abbiamo avuto la
certezza! A giorni (insieme
ai nostri legali) spiegheremo la nostra linea d'azione
per questi incresciosi argomenti. Basta Veleno ha gi
incontrato ufficialmente il
prefetto Gradone ed i vertici Arpa ma non ha ancora
ricevuto risposta dal sindaco di Siracusa e dallAsp di Siracusa a cui stata
inviata formale richiesta di
incontro. La ricevuta di ritorno datata 3 novembre
scorso. Ma si va avanti lo
stesso.
Basta Veleno approfondir
largomento riportando la
relazione dellincontro con
lArpa in occasione dellassemblea pubblica che si
terr venerd 12 Dicembre
alle ore 18,30 nel salone
della Parrocchia di Bosco
Minniti di via A. Specchi
a Siracusa. Per venerd 19
dicembre, sempre a Bosco Minniti, si svolger il
convegno studi con il prof.
Ordinario di Farmacologia,
direttore di UOS di Tossicologia e Monitoraggio
AOU Policlinico G. Martino, Universit di Messina, nonch presidente
corsi di laurea in Medica e
Chirurgia allUniversit di
Messina. Il prof. Squadrito
relazioner su Biomonitoraggio dei metalli pesanti,
sviluppo puberale e danno
del DNA negli adolescenti
nella area Milazzo Valle del
Mela.

Solo 18 consiglieri in aula e civico consesso rinviato ad oggi alle 19

Consiglio, questa sera il question time


Solo 18 consiglieri in aula e Consi-

glio rinviato a questa sera. All'ordine del giorno, oltre all'approvazione


dei verbali di due sedute del mese
di Settembre,anche il question time.
Il Consiglio comunale, torner
quindi a riunirsi questa sera alle 19,
dopo lapprovazione dei verbali delle sedute precedenti, dar spazio al
question time, rivendicato ripetuta-

mente dallopposizione. Finalmente


tuona il consigliere, Salvo Sorbello,
(Articolo 4) il Consesso potr sottoporre alcune importanti questioni
allamministrazione. Da quando il
Consiglio si insediato, infatti, soltanto una volta gli stata data tale opportunit. Il secondo question time,
fissato per lo scorso mese di ottobre,
come si ricorder non si tenuto, vi-

sto il mancato raggiungimento del


numero legale. Se ne parler, dunque,
domani. A sottolineare limportanza
dellargomento il capogruppo del
Pd, Francesco Pappalardo. Dando
seguito a quanto stabilito e comprendendo la valenza del question time
dichiara abbiamo inserito il punto in
questione allordine del giorno della
seduta di domani.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 11 dicembre 2014, gioved

Presso la sala operativa 113 sar attivata una casella di posta elettronica

Si presenta in questura
il progetto Sos sordi

Liniziativa dedicata allo sviluppo di servizi di


emergenza accessibili mediante applicativi tecnologici
D

omani pomeriggio
alle ore 16.45 si terr
presso la sala Filadelfo Aparo questura un
incontro di presentazione del progetto Sos
sordi, ideato in collaborazione sinergica
tra la polizia di stato e
lente nazionale per la
protezione e lassistenza dei sordi.
Liniziativa dedicata
allo sviluppo di servizi
di emergenza accessibili mediante applicativi tecnologici ed
volto a consentire alle
persone con disabilit uditive di accedere
in piena autonomia ai
numeri di emergenza
tramite unapplicazione per smartphone e
tablet. A tal fine, presso la sala operativa
113 della questura
di Siracusa, sar attivata una casella di
posta elettronica, operativa nellarco delle

In foto, la sede della Questura di Siracusa.

ventiquattro ore, emergenzasordi.quest.sr@


poliziadistato.it., dedicata esclusivamente alla ricezione delle
richieste di emergenza
provenienti dagli utenti
che potranno scaricare
sul proprio smartpho-

ne o tablet lapplicazione sos sordi dal


sito www.ens.it. Lutente dovr registrare
i propri dati personali
nellapplicazione.
Per rendere pi efficace lintervento di soccorso, allatto dellin-

vio della richiesta di


aiuto, il sistema elaborer una mail con lindicazione dei dati personali, (eventualmente
anche di familiari o
conoscenti) e della posizione del richiedente,
individuata
automaticamente dallapplicazione, in modo da
rendere possibile la localizzazione del segnalante e il conseguente
intervento di soccorso.
Loperatore in servizio
presso la locale sala
operativa, ricevuta la
richiesta,
risponder
con una mail di conferma della ricezione,
inviando il personale
operante in aiuto. Il
progetto si aggiunge al
progetto un sms per la
vita, gi attivo da pi
anni, che consente alle
persone con disabilit
uditive di richiedere
soccorso tramite sms al
numero 334/6906553.

11 dicembre 2014, gioved

quattro le persone indagate per i


vari filoni dellindagine. Si parla
di reati fiscali e bancarotta fraudolenta.
Le indagini potrebbero riservare
altri spunti, visto che si stanno
approfondendo gli aspetti legati
alle holding controllanti con sedi
nei paradisi fiscali. La Tecnall
aveva in esclusiva per la Sicilia il
marchio "Fashion District".
L'esame della documentazione
contabile - si continua a leggere
nel pezzo di Repubblica.it - ha
permesso di scoprire un presunto
giro di fatture false che consentivano alla societ genovese di vantare con l'Erario un consistente
credito di Imposta sul Valore Aggiunto, pari a circa 6 milioni di
euro. Attualmente sono 4 le persone indagate per i vari filoni.

Com' noto,
in questa
fase il servizio gestito
direttamente
dal Comune.
I prezzi di
oggi sono pi
bassi rispetto
a quelli del
precedente
gestore

Marziano assolto
dalle accuse
di calunnia
I

l deputato regionale
Bruno Marziano, stato
assolto con formula piena perch il fatto per cui
era imputato, accuse di
calunnia, non costituisce reato. Oggi il giudice
monocratico del tribunale di Siracusa ha emesso
sentenza di assoluzione
con formula piena nei
confronti del parlamentare regionale, perch il
fatto non costituisce reato rispetto allaccusa
di calunnia di Marziano
nei confronti dellavvocato Franco Greco.
Manifesto la mia grande soddisfazione per la
sentenza ha dichiarato
il deputato regionale Bruno Marziano -, perch il
giudice ha riconosciuto la
correttezza dei miei comportamenti, ritenendoli
non costituenti reato. Si
chiude cos, finalmente,
la seconda parte di una
vicenda che mi ha visto
anni fa avanzare denuncia
per diffamazione nei confronti di Greco, processo
che si concluso con la
prescrizione, e che poi mi
ha visto imputato nel procedimento correlato.
uno di quei momenti che
fa comprendere limportanza, e la soddisfazione,
di avere sempre avuto fiducia nella giustizia.

Central Park Melilli, il nucleo di polizia tributaria


ha scoperto reati fiscali e bancarotta fraudolenta
Guardia di Finanza di Genova sta indagando sulla societ
che ha costruito il centro commerciale in contrada Spalla, oggi
chiuso: il Central Park Melilli.
Gli investigatori del nucleo di polizia tributaria della citt ligure
hanno esaminato con attenzione la documentazione contabile
della Tecnall, societ oggi in fallimento amministrata da Ettore
Pellegrini, che si occupata per
anni dellattivit di costruzione
dellimponente struttura. Secondo quanto riportato da Repubblica.it gli investigatori avrebbero
scoperto un presunto giro di fatture false che avrebbe permesso
alla societ genovese di vantare
con lErario un consistente credito di imposta pari a circa 6 milioni di euro. Attualmente sono

Cronaca di Siracusa

cronaca

la documentazione contabile della Tecnall, societ oggi in fallimento

La

Sicilia 5

In foto, linterno del Central Park di Melilli, oggi chiuso

In foto, la sede dell'ufficio utenti del servizio.

Tariffe idriche, sul sito internet


del Comune il dettaglio dei costi
Sulla

homepage
del sito internet del
Comune
(www.
comune.siracusa.
it) stato pubblicato il dettaglio
delle tariffe per i
consumi di acqua,
ai quali si collegano anche i canoni
di fognatura e depurazione. Le tabelle sono accompagnate da una
nota a firma del
sindaco, Giancarlo
Garozzo, e dellassessore alle Infrastrutture, Gianluca
Rossitto.

Le tabelle sono accompagnate da una nota


a firma del sindaco, Garozzo e dell'assessore

Dal 20 giugno
2014 lAmministrazione Comunale di Siracusa
gestisce il Servizio
Idrico
Integrato
in regime emergenziale e senza
soluzione di continuit, garantendo
lerogazione
dellacqua, il funzionamento del sistema di raccolta
liquami mediante
67 stazioni di pom-

paggio e lefficienza dellimpianto


di depurazione di
Contrada
Canalicchio, scrivono
Garozzo e Rossitto.
Dovendo assicurare la copertura
integrale dei costi
del suddetto servizio, come previsto
dalla Legge, lAmministrazione ha
in questi giorni inviato allutenza le

bollette dei canoni


di acqua, fognatura
e depurazione del
periodo intercorrente dal 26 maggio al 31 ottobre
2014 con la scadenza ivi indicata
del 10 dicembre
2014, ricordano
ancora i due esponenti del governo
cittadino.
Com noto, in
questa fase il servizio gestito di-

rettamente dal Comune. I prezzi di


oggi sono pi bassi
rispetto a quelli del
precedente gestore
e sono stati applicati alla bolletta
recapitata in queste settimane agli
utenti. Le nuove
tariffe, con decorrenza dal 20 giugno 2014, giorno di
inizio competenza
dellAmministrazione Comunale di
Siracusa, sono state opportunamente
ricalcolate e ridotte rispetto a quelle

adottate dal precedente gestore. In


viale Santa Panagia 141, scala E, al
pian terreno (sede
del
precedente
gestore), lamministrazione comunale ha approntato
degli uffici ai quali
i cittadini possono
rivolgersi dal luned al gioved, dalle
8.30 alle 12.30 e
dalle 15 alle 16.30;
il venerd dalle
8.30 alle 12.30. Il
recapito telefonico
0931.451032, il
fax 0931.451030.

Sorbello, ritengo indispensabile che su tuttala vicenda ci sia la massima trasparenza

Servizio idrico
le tariffe rese
note solo adesso

Sul servizio idrico di Siracusa e


le bollette emesse dal Comune si
alimentata una
polemica
sulle modalit che
lamministrazione ha scelto di
far pagare ai cittadini. Da oggi
sul sito internet
del Comune appare un avviso
allutenza
del
servizio idrico

interviene sulla
vicenda il consigliere comunale
di Siracusa Salvo
Sorbello - . Leggendolo,
appaiono, come per
incanto, le tariffe
idriche applicate
sulle bollette con
scadenza. oggi
10 dicembre!
Non minteressa
alimentare polemiche, ma ritengo indispensabile

In foto, i contatori dellacqua.

che su tutta la vicenda del servizio idrico ci sia


la massima trasparenza. E per
questo non ca-

pisco come mai,


nonostante siano
trascorsi quasi 15
giorni, la richiesta
di convocazione
urgente del con-

siglio comunale per discutere


sullargomento,
firmata da me e
da Salvo Castagnino, Gaetano

Firenze, Giuseppe Rabbito, Alfredo Boscarino,


Fabio Alota, Gaetano
Favara,
Fabio Rodante e
Cetty Vinci sia
ancora, incredibilmente, rimasta
lettera morta.
La polemica destinata a lasciare
strascichi politici
in quanto la situazione critica e i
cittadini stentano.

Cronaca di Siracusa 6

Muro contro muro nel


movimento cinque stelle

Abbiamo atteso un
po prima di scrivere
le seguenti riflessioni perch uno sfogo
spesso pu farti sbagliare la misura ed, in
questo momento non
pensiamo sia il caso di
lasciarsi guidare dalla
sola pancia esordisce cos la nota di Mee
tup Andiamo Oltre
Siracusa M5S per il
popolo sovrano -.
Cosa successo al
M5S a Siracusa in
questi ultimi due anni?
Esattamente la stessa identica cosa che
successo in Calabria,
e che noi, con la conferenza stampa del 19
novembre, abbiamo
solo anticipato e denunciato un malessere che covava, pur
nel rispetto dei ruoli
abbiamo denunciato
uno scollamento tra
la base, formata da
semplici cittadini ed
alcuni meetup, ed i
portavoce istituzionali
Zito e Marzana. Nella sostanza abbiamo
reso pubblico lo stesso identico malessere che in Calabria, a
distanza di qualche
giorno, diventato palese. Il risultato delle
recenti elezioni regionali impone a tutto il
Movimento, nessuno
escluso, una forte e
vera autocritica. I dati
mostrano un crollo
verticale dei consensi
dalle politiche 2013
passando per le europee 2014 sino al risultato delle regionali di
giorno 23 novembre.
Ora, pi che pensare
ai confronti numerici,
noi del meetup Oltre
pensiamo alle centinaia di condivisioni del
video della conferenza
da noi stessi tenuta,
da parte di tantissimi
meetup siciliani e calabresi, i quali, in un
certo senso, lanciavano, insieme a noi, un
lamento molto diffuso
che aveva presagito
il risultato elettorale.
Certo la nostra denuncia ha provocato
anche una presa di
dissenso contro noi

Lo scorso sabato si tenuta la riunione con i cittadini di Siracusa,


Augusta, Priolo e Melilli con lavvocato Antonio Giardina
ed il nostro meetup da
parte di chi fino ad ora
non ha mai osato alzare la testa, pensando
che prima o poi cos
facendo si sarebbero
ancor di pi ingrazia-

ti i portavoce facendo
a gara nella difesa ad
oltranza degli stessi.
Ci conforta invece
lopinione dei pi, ed
il fatto che molti cittadini fermandoci per
strada ci hanno esortato, nellinteresse del
Movimento, a mantenere la schiena dritta,
e di tanti altri ancora
che scrivendoci continuano a chiederci attenzione e risposte.
Sapevamo,
conoscendo i frequentatori
dei meetup di Priolo,
Augusta,
Siracusa,
con in aggiunta qualche altro meetup dei
comuni viciniori, che
avremmo acquisito
ulteriori nemici, ma
anche ulteriori consensi. Esaminando i
comportamenti
del
nostro portavoce Zito
e di chi gli va dietro,
scopriamo che egli
lincoerenza in persona. A noi, per giustificare la sua assenza in
procura, diceva che
eravamo troppo avanti, mentre lui, zitto
zitto e quatto quatto ci
andava, a distanza di
un mese, insieme ad

un rappresentante del
PD, per denunciare,
guarda un p, le stesse
cose che avevamo denunciato noi il 2 di ottobre scorso. Ma Zito
e la Di Marco hanno

le stesse competenze
della nostra dottoressa Nicotra? Crediamo
proprio di no!!! Inoltre, immediatamente
dopo, esattamente il
29 novembre Zito partecipa alla manifestazione pubblica Basta
veleni dalla zona industriale, manifestazione lodevolissima
organizzata da un
personaggio collocato
fuori dal movimento 5
stelle. Ci chiediamo a
questo punto per quale
ragione Stefano Zito
ha voluto disattendere
un lavoro fatto da attivisti allinterno dei
meetup di Siracusa
per poi partecipare
alle
manifestazioni
organizzate dagli altri
movimenti? E subito
dopo unificare tutti
gli altri meetup in un
unico dal nome Meetup Siracusa? Tutto
questo ci inorgoglisce
poich abbiamo capito
che tutti questi signori
si sono messi insieme
per tentare di impedire, secondo loro, che
il nostro meetup Andiamo oltre Siracusa
M5S per il popolo so-

vrano, possa desistere sulle rivendicazioni


intraprese, cercando
di generare il concetto che loro sarebbero
il vero movimento e
noi no. La verit che

a questi signori gli attivisti del nostro meetup facevano e fanno


ombra, e secondo loro
la diffamazione un
modo per sbarazzarsene. Questi calunniatori e mistificatori
ancora una volta non
hanno capito che noi
non ci piegheremo
mai e che faremo di
tutto affinch vengano veramente esclusi
semmai loro dai meetup, se ci accadesse
certamente non se ne
accorgerebbe nessuno.
Noi stiamo lavorando
con molto impegno e
continueremo a farlo,
nonostante i continui
boicottaggi alle nostre
proposte. Abbiamo
poi sicuramente una
peculiarit territoriale,
ci stiamo battendo con
il coltello tra i denti
contro linquinamento
prodotto dalle raffinerie del petrolchimico,
che sta creando morti
per cancro e distruzione dei territori, inquinandoli. Noi stiamo
sostenendo il Popolo
inquinato delle 3 aree
a rischio siciliane: Siracusa-Priolo-Melilli

e Augusta; Gela e Milazzo. Ci auguriamo


che anche chi nei mesi
scorsi ci ha infangato,
chi ci ha escluso per
lennesima volta dalla
possibilit di dialogo e

confronto con gli altri


meetup provinciali,
giocando a dividere invece di unire, si
prenda le proprie responsabilit, onestamente, velocemente
e senza troppe deduzioni. Da noi, come
afferma Don Palmiro
Prisutto, si sta consumando il pi grande
genocidio dallultima guerra mondiale.
Don Prisutto ogni 28
del mese officia ad
Augusta una messa
leggendo tutti i nominativi di morti per
cancro tra i lavoratori
del nostro petrolchimico ed i residenti
nel quadrilatero di
Siracusa,
Melilli,
Priolo, Augusta. Don
Palmiro sta dimostrando che ogni due
decessi, attraverso la
collaborazione
dei
familiari, uno deceduto per cancro, il che
significa che da noi i
decessi per neoplasie
sono gi arrivati al
50%. Questo volevamo e lo vogliamo ancora, che il Movimento 5 stelle locale si
prendesse la paternit

Sicilia 7

10 dicembre 2014, mercoled

Sicilia 11 DICEMBRE

del lavoro fatto dal nostro meetup attraverso


il lavoro della dottoressa Mara Nicotra
esperta in problematiche ambientali, (vedi
sintesi del curriculum
su google) che da oltre 15 anni ha messo a
servizio della comunit tutta la sua esperienza e professionalit e
da circa 2 anni si sta
spendendo per il M5S
dimostrando, attraverso studi, ricerche, convegni, interrogazioni,
decreti e denunce in
procura, tutta la pericolosit delle nostre
aziende del petrolchimico, pretendendo anche che questo lavoro,
il Movimento lo porti
avanti, mentre, non si
sa di chi stata la volont di tentare di stoppare tali studi lavoro
prodotto. Noi di Oltre lo vogliamo per
il bene dellambiente
e della salute pubblica.
Noi crediamo nel
M5S, che chiede trasparenza, offra trasparenza. Noi vogliamo
che i leader del Movimento vengano eletti dai cittadini e non
scelti con un post. Noi
vogliamo che il Movimento debba mettere
al primo posto lautorevolezza e non lautorit. Noi vogliamo che
il Movimento promuova e rispetti il lavoro
dei tanti attivisti, che
deve essere inclusivo
e non discriminatorio.
Noi vogliamo che nessun deputato o senatore utilizzi il M5s che
dei cittadini in un movimento privato.
Questo i cittadini e i
nostri elettori lo sanno
benissimo e per questo alle ultime elezioni
ci hanno punito. Noi
non vogliamo che a
Siracusa succeda ci
unaltra volta. Noi
vogliamo che il M5S
si interessi di questa
nostra provincia dimenticata da tutti e
depredata di tutto. Noi
vogliamo che si facciano battaglie politiche per il territorio e
non solo comunicati
stampa, lo vogliamo
da Stefano Zito, da
Maria Marzana e da
tutti i nostri portavoce
allArs, e che la nostra
provincia non rimanga
ancora una volta a
pruvincia babba.

Cronaca di Siracusa

la sala riunioni gremita di militari

Le reliquie di santa Lucia


presso il comando provinciale
dellArma dei carabinieri
I

eri mattina in occasione dellostensione delle


reliquie di santa Lucia,
larcivescovo di Siracusa
mons. Salvatore Pappalardo, accompagnato dal
vicario generale mons.
Sebastiano Amenta e da
mons. Michele Giansiracusa, parroco della chiesa di san Giovanni alle
Catacombe, ha celebrato
una santa messa presso il
comando provinciale dei
Carabinieri di Siracusa.
Alla funzione religiosa
hanno preso parte il comandante provinciale dei
Carabinieri col. Mauro
Perdichizzi e le autorit
civili e militari della citt. Inoltre la sala riunioni

In foto, lomelia dellarcivescovo Pappalardo.

La santa messa stata officiata dallArcivescovo


metropolita di Siracusa Salvatore pappalardo
gremita di persone appositamente giunte per un
momento di preghiera, ha
permesso proprio allarcivescovo, mons. Pappalardo durante la sua omelia
di ricordare il sacrificio
fatto da santa Lucia e dalla fedelt dimostrata, ha
continuato il suo sermone
paragonando proprio la
fedelt e lamore verso il
prossimo dimostrato dalla
santa proprio allimpegno ed la fedelt che ogni
giorno lArma dei Carabinieri dimostra ponendosi sempre al servizio dei

cittadini e delle Istituzioni. Un momento di grande


spiritualit, quello che ha
coinvolto i partecipanti
in particolare al momento
dellarrivo delle reliquie
presso il comando dei Carabinieri. A tal proposito
infatti durante larco della giornata stata data la
possibilit per chiunque di
recarsi presso i locali del
comando provinciale per
poter avere un momento
di preghiera e riflessione
dinanzi alle reliquie, che
sono rimaste in sede fino
alle ore 17:30.

Nave astrea a siracusa

a nave Astrea di bandiera italiana, dal 10 al 13


dicembre 2014, effettuer una attivit di ricerca/monitoraggio in mare, nellambito delle acque del Porto
Grande di Siracusa.
Le navi, le imbarcazioni ed i natanti di qualsiasi tipo
che dovessero trovarsi in vista del R/V ASTREA
impegnata nelle suddette operazioni, dovranno mantenersi ad una distanza di sicurezza non inferiore a
100 metri e dovranno altres prestare la massima attenzione alle segnalazioni che potrebbero essere fatte
da bordo. Per qualunque emergenza in mare possibile contattare la Guardia Costiera telefonicamente al
numero blu 1530 o chiamare direttamente al numero
telefonico 0931481011 o 0931481004.

cronaca. laccusa di furto aggravato in concorso

I carabinieri acciuffano in
un ipermercato due rumeni

Erano entrati in un noto centro commerciale

in contrada Spalla di Melilli come normali


clienti allinterno dellipermercato ed hanno
cominciato a portare via diversi oggetti dagli scaffali tra i quali alcune macchine fotografiche, cosmetici, biancheria di vario tipo
e alcuni alimenti. Una volta terminato tutto questo si sono chiusi in un camerino con
lintento di togliere le etichette e le confezioni per nascondere il tutto in due zaini e tentare di allontanarsi senza dare nellocchio.
Tutto questo per non sfuggito ai militari
del Comando Stazione di Priolo, impegnati

in un servizio di controllo del territorio, che


hanno bloccato i due soggetti proprio allesterno del negozio recuperando lintera refurtiva. Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri
hanno tratto in arresto in flagranza per il reato di furto aggravato in concorso due soggetti di origini rumene, Mariu Raut di 29
anni pregiudicato ed Elena Les di 43 anni,
incensurata. Per i due, dichiarati in stato di
arresto stato disposto dallAG competente
di essere trattenuti presso le camere di sicurezza del Comando Compagnia di Siracusa
in attesa di giudizio.

Controllo del territorio a Pachino


la polizia esegue un ordine di carcerazione
Gli agenti del Commissariato di Pachino ieri

pomeriggio hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica di
Siracusa, nei confronti di Paolo Iacono (in foto)
di 50 anni, residente in Pachino. Luomo, dovr
scontare un residuo di pena di quattro anni, 6
mesi 6 e 3 giorni di reclusione, oltre a pagare
una multa di 8000 euro. Paolo Iacono dovr
scontare la pena riguardante i reati inerenti gli
stupefacenti. Sempre a Pachino nel pomeriggio
di ieri nellambito del progetto denominato
Trinacria, Agenti del locale Commissariato,
unitamente a personale di altre forze di Polizia,
hanno svolto un servizio straordinario di con-

trollo del territorio Con 55 persone controllate,


51 veicoli controllati, due sanzioni amministrative per omessa revisione e una sanzione per
guida senza cinture di sicurezza con sequestri

amministrativi. Nel corso di controllo prima


e perquisizione poi gli agenti hanno sequestrato quattro grammi di stupefacente del tipo
hashish, sequestro penale (1 cartuccia 9 per 21
parabellum) e una segnalazione amministrativa,
entrambi nei confronti di un uomo di 38 anni,
residente a Portopalo, gi conosciuto alle forze
di Polizia, in quanto a seguito di perquisizione
veniva trovato in possesso di una modica quantit
di sostanza stupefacente del tipo hashish per un
peso complessivo di 4 grammi occultata allinterno di un portaoggetti custodito nella camera
da letto. Lo stesso, inoltre, veniva trovato in
possesso di una cartuccia 9 per 21 parabellum.

ATTUALITA' 8
2900,00 euro e' la
cifra raccolta,
al 7 Dicembre,
per l' acquisto
di
defibrillatori
grazie al cuore
dei partecipanti
al Ruotapizza di
Natale. Un evento riuscito sopra
ogni aspettativa
che ha visto ben
250 partecipanti
tra mamme, pap,
autorit, associazioni,
giovani,
professionisti
e
nonni accompagnati da 48 bimbi, c e l e b r a r e
un' assegno che
augura Buon Natale agli istituti
comprensivi
di
Siracusa e della
provincia.
Una
raccolta
fondi
che, a differenza
di altre iniziative simili, unisce
eventi di beneficenza come quello tenuto Domenica, ad un percorso
di formazione ed
informazione curato dal maestro
Biagio
Fidone
della Salvamento
Academy
Ispica - Pozzallo, in
tema di disostruzione delle vie respiratorie rivolto
ai docenti degli
istituti comprensivi che ' iniziato il 26 novembre
2014 e terminer
nel 2015 con una
serie di incontri
programmati nelle scuole che hanno aderito all' iniziativa gratuita.
Ed e' stato proprio
il maestro Fidone
ad aprire il Ruotapizza puntando
dritto ai cuori e
alla
sensibilit,
raccontando
l'
importanza di un
progetto che pu
evitare la morte
di 50 bambini al
l'anno solo in italia , e a chiudere
l'incontro stupendo i partecipanti
che in religioso
silenzio
hanno
ascoltato le manovre elettroniche recitate dal
defibrillatore di
ultima generazione con una dimostrazione dal vivo
effettuata in sala

11 dicembre 2014, gioved

Sicilia 11 DICEMBRE 2014, GIOVED

Insieme
tutto ' pi
semplice,
il famoso
motto del
Gruppo
Mamme a
Siracusa,
nel caso del
Ruotapizza
e' stato davvero il filo
conduttore

In foto, un momento
della consegna.

Gruppo mamme centra lobiettivo:


i primi 2900 euro per i defibrillatori
grazie al ruotapizza di Natale
sul "manichino
umano" impersonato simpaticamente dall' Assessore allo Sport
del Comune di
Siracusa Maria
Grazia Cavarra.
Insieme tutto '
pi semplice, il
famoso motto del
Gruppo Mamme
a Siracusa, nel
caso del Ruotapizza e' stato
davvero il filo
conduttore, perch l' evento e' riuscito grazie alla
collaborazione
dell' associazio-

ne con il Circolo
Auser, Associazione Culturale
Morphsis, Associazione Culturale Dimensione
Natura in collaborazione con Unicef, Salvamento
Academy, Ermes
Comunicazione,
Studio Dentistico
Dott.Gionfriddo, Consulta
Civica del comune di Siracusa,
Polisportiva Le
Formiche, Associazione
Liberi
di Costruire ed il
Rotaract
Monti

Climiti.
Una serata sorprendente con le
mamme in azione schierate una
accanto all'altra
per
accogliere
le persone, poi
per
consegnare
le targhe di riconoscimento e
ancora per aprire
le braccia ai sorrisi e alla gioia
dei bambini che
hanno accesso la
sala con la sfilata
di palloncini dai
colori
pastello
guidati dalla Zuimama Eventi che
per tutta la serata
ha creato un' area
tutta dedicata a
loro con animazione, giochi e
d intrattenimento. Coinvolgenti
gli eccellenti attori della compagnia
teatrale
Semplicemente
Noi diretta dalla
straordinaria
Rita Abela che si
sono esibiti non
solo sul palco
ama anche tra la
gente con quattro
sketch d'eccezione riuscendo a tenere alta l 'attenzione, per bene

40 minuti, di tutta
la sala tra battute
esilaranti e icone
di impronta siciliana
terminate
con una chiusura
d' eccezione dell'
incantevole voce
della
cantante
Chiara
Catera.
"La raccolta fondi non si ferma
qui ma continua
fino alla chiusura
dell' anno scolastico -commenta
la presidente del
Gruppo Mamme
a Siracusa Concita Nucifora .
Infatti, per chi

volesse pu donare il proprio


contributo durante l anno attraverso l IBAN IT 78
V 05034 17101
000000001890
intestato ad Associazione Culturale Morphsis. Ci
siamo impegnate
promuovendo la
raccolta attraverso diversi eventi ed azioni ma
la
soddisfazione
dell'enorme
partecipazione
al Ruotapizza e'
stata un premio
enorme per noi
e per le numerose associazioni e
professionisti che
ci hanno collaborato. La campagna di formazione
ed informazione
che stiamo portando avanti nelle scuole sar un
ulteriore step che
spero porter l'
accrescimento di
una
sensibilit
volta ad introdurre negli istituti
comprensivi scolastici, di figure
che siano autorizzate ad utilizzare
uno straordinario
strumento salva
vita come il defibrillatore. "
Un momento di
gioia e di condivisione, che tra sorrisi e beneficenza
offre uno spunto
di riflessione importante per questo Natale: con
i piccoli gesti si
possono raggiungere grandi risultati, solo se lo si
fa tutti insieme.

Sicilia 9

societ

ISISC punto di riferimento per tutela


dei diritti umani e dello stato di diritto

ella sede dell'ISISC,


Istituto Superiore Internazionale di Scienze
Criminali di Siracusa,
sabato scorso si tenuta una riunione per
tracciare un bilancio
delle attivit e dei numeri raggiunti dall'Istituto nel corso dell'anno
appena trascorso: 25
attivit
organizzate;
2712 partecipanti in
rappresentanza di 69
diversi paesi e 40 Universit; collaborazioni
con 71 organizzazioni:
14 attivit ospitate e 31
seminari e conferenze
"esterne" a livello mondiale cui i rappresentanti ISISC sono stati
invitati a partecipare e a
presentare i programmi,
le ricerche e le attivit
dellIstituto.
Possiamo affermare.
dunque, che non solo
il trend di crescita delle
attivit e del numero di
partecipanti, sia a livello nazionale quanto a
livello internazionale,
stato confermato in
tutti i settori di attivit (Ricerca, Assistenza
Tecnica, Formazione),
ma anche che durante
lanno 2014 lISISC
riuscito a riaffermare
e rafforzare il proprio
ruolo quale punto di
riferimento nel campo
della tutela dei diritti
umani e dello stato di
diritto, come rappresentato dalla firma di
numerosi accordi di
cooperazione istituzionale a livello nazionale
e internazionale. Tra le
25 attivit organizzate
questanno, tre rappresentano in maniera
evidente il prestigio e la
rilevanza internazionale
raggiunti dallISISC:
lincontro di esperti su
Limpatto della globalizzazione sul futuro
dei diritti umani e della
giustizia penale internazionale" che non solo
ha ricevuto lalto patrocinio del Presidente
della Repubblica Italiana, del Ministero degli
Esteri e del Semestre di
Presidenza del Consiglio dellUnione Europea, ma ha visto anche
la partecipazione, tra i
93 esperti presenti, del
Principe di Giordania,
di due Sottosegretari

In citt oltre 2000 presenze da tutto il mondo con


un beneficio economico pari a pi di un milione di euro

delle Nazioni Unite,


del Ministro della Giustizia del Bahrein, del
Procuratore Generale
del Qatar e di procuratori e giudici di vari
tribunali internazionali.
Non meno rilevante
stata la conferenza in-

zione deve essere fatta


allincontro tra giuristi
italiani e iraniani su "I
Diritti Umani nel Sistema di Giustizia Penale", il primo di questo
genere a livello internazionale da diversi anni,
che rappresenta un

tutto lanno, per un totale di circa 3.000 giornate di presenza media in


citt. Di conseguenza,
la Citt, la Provincia e
la Regione hanno goduto di benefici economici
diretti per 1.160.000
- di cui circa 400.000

Ricerca
LISISC ha intrapreso
due nuovi filoni, uno
relativo ai flussi di migranti nel mediterraneo
ed uno Relativo alla
radicalizzazione e deradicalizzazione delle
comunit musulmane.

Il trend
di crescita
delle attivit
e del numero
di partecipanti,
sia a livello
nazionale
quanto
a livello
internazionale

In alto, un momento
dell'incontro di ieri.

ternazionale su "Mutuo
riconoscimento delle
decisioni giudiziarie e
della confisca 15 anni
dopo Tampere, evento
ufficiale del Semestre
di Presidenza Italiana
del Consiglio dell'Unione Europea, che si
aperta alla presenza
del Ministro della Giustizia italiano, Andrea
Orlando, e ha visto la
partecipazione dei rappresentanti dei 28 Paesi membri dell'Unione
Europea. Da ultimo,
una particolare men-

importante tassello nel


processo di dialogo fra
lIran e lOccidente.
A fronte di quanto sopra esposto, un dato
di particolare rilievo
quello economico,
dal quale si evince che
le attivit organizzate
dallISISC nel 2014
hanno avuto un rilevante impatto diretto anche
per la Citt e la Provincia di Siracusa, grazie
alla presenza di oltre
2.000 partecipanti provenienti da diverse parti
del mondo, nel corso di

tra hotel e ristoranti,


181.000 per spese di
viaggio, e 50.000 per
trasporti locali - (impossibile calcolare quelli
indiretti ma forse equiparabili a quelli diretti),
che hanno largamente
superato il contributo finanziario concesso dalla
Regione Siciliana.
Programma 2015
Per quanto riguarda il
2015, l'Istituto Superiore Internazionale di
Scienze Criminali ha gi
un nutrito programma di
attivit in calendario.

Tali ricerche fungeranno da fondamento


teorico per una serie di
iniziative ed attivit a
livello nazionale ed internazionale.
Assistenza Tecnica
E stato firmato il rinnovo per il progetto
a favore del Ministero dellInterno del
Bahrain (tre seminari
i quali coinvolgeranno
oltre 60 partecipanti e
25 esperti) e un contratto con lAgenzia per lo
Sviluppo Internazionale Svedese (SIDA) per

un progetto in supporto
del settore della giustizia egiziano (che former in 3 anni oltre 800
fra giudici, procuratori
e ufficiali di polizia).
LISISC
continuer
inoltre il proprio lavoro
in Libano, dove attualmente impegnato in un
nuovo progetto. Fra i risultati dellimportantissimo meeting, organizzato con il supporto del
Ministero degli Affari
Esteri italiano, al quale
ha partecipato una delegazione ufficiale proveniente dalla Repubblica
Islamica dellIran ed
una delegazione ufficiale italiana, ricordiamo
laccordo fra le delegazioni di proseguire il lavoro iniziato a Siracusa
anche nel prossimo
anno, ripetendo lesperienza del 2014 questa
volta a Teheran.
Bandi Di Gara
LISISC in attesa dei
risultati di 2 bandi di
gara a livello europeo
per Progetti di Gemellaggio a favore di
Macedonia e Albania,
quale ad hoc mandated
body del Ministero della Giustizia e dell'Interno italiani, e sta gi programmando il proprio
lavoro per partecipare
ad altri bandi di gara riguardanti la Giordania,
la Palestina, la Tunisia e
la Libia.
Formazione
Vi lintenzione per
il 2015 di organizzare nuovamente tutte le
attivit formative gi
svolte nel 2014, quali la
15ma edizione del Corso di Specializzazione
per Giovani Penalisti in
Diritto Penale Internazionale e la 6a edizione
della Scuola per Dottorandi Giuliano Vassalli.
Di particolare rilievo
infine le attivit di formazione che si svolgeranno allISISC per i
magistrati italiani grazie all'accordo concluso
con la Scuola Superiore della Magistratura
(SSM): infatti, si svolger proprio a Siracusa
l'unico seminario fuori
dalla sede naturale di
Scandicci o quella decentrata di Roma della
SSM.

societ 10

Sicilia 11 dicembre 2014, gioved

11 dicembre 2014, gioved

Sicilia, edilizia in crisi:


90mila operai licenziati
40mila tecnici
sotto la soglia
di poverta
Le richieste
del settore
ai governi
nazionale
e regionale
e allArs
In foto, un edificio in
costruzione.

n Sicilia negli ultimi mesi, fra imprese


chiuse e cantieri sospesi, il numero di licenziamenti nel settore
edile salito a quota
90mila; 40mila liberi
professionisti hanno
un reddito annuo inferiore a 8.000 euro,
dunque sotto la soglia
di povert; quasi tutte
le pubbliche amministrazioni non emettono
mandati di pagamento dallo scorso mese
di giugno; i turisti
che vogliono vedere
la famosa Venere di
Morgantina ad Aidone
trovano nellEnnese
tutte le strade chiuse
per frana; la Regione
deve ancora impegnare il 48% dei fondi Ue
della programmazione
2007-2013, sta perdendo 500 milioni di
euro di fondi Pac non
utilizzati, ha il bilancio
ingessato dalla scelta
di garantire spese assistenziali e improdutti-

ve. E il quadro emerso


oggi dalla riunione a
Palermo, presso la sede
dellAnce Sicilia, della
Consulta regionale delle costruzioni, che ha
concluso i lavori con
un giudizio ( il fallimento della politica)
e con due priorit (lavoro produttivo e pagamento dei debiti da
parte delle pubbliche
amministrazioni) con
soluzioni da trovare
tramite una sinergia fra
responsabilit politica
e mondo delle costruzioni. Al ministro delle
Infrastrutture, Maurizio Lupi, nellincontro
di venerd prossimo
12 dicembre a Catania,
alle 14, presso lAga
Hotel (al quale parteciperanno il sottosegretario alle Politiche
agricole Giuseppe Castiglione e il sindaco di
Catania Enzo Bianco)
lAnce Sicilia e la Consulta regionale delle
costruzioni
illustre-

ranno un dossier sulle


strade interne dellIsola chiuse da decenni
per frane e solleciteranno provvedimenti
di competenza nazionale:
linserimento
nelle prossime riforme,
quale la nuova legge
urbanistica, della loro
automatica applicazione anche alla Sicilia;
lallentamento del Patto di Stabilit per consentire alla Regione di
cofinanziare interventi
con fondi europei e statali; un Piano stralcio
per lavvio immediato
di interventi in Sicilia
rifinanziando in prima
istanza le infrastrutture
viarie delle aree interne gi finanziate dalla
legge 296 del 2006. Si
poi deciso di chiedere incontri al governo
regionale e allArs entro il prossimo mese di
gennaio per presentare
la piattaforma rivendicativa Sblocca Edilizia Sicilia, suddivisa

in dieci punti che, dopo


il confronto di oggi,
prevedono: recepimento automatico e dinamico da parte dellArs
di riforme nazionali
varate anni fa (come il
Testo unico delle opere pubbliche e le semplificazioni in materia
edilizia); immediato
pagamento dei debiti
da parte delle pubbliche amministrazioni;
sblocco di 118 opere
grandi e medie, gi finanziate per 5,1 miliardi, alcune delle quali
a rischio infrazione da
parte dellUe per la loro
mancata realizzazione;
immediato utilizzo dei
fondi europei e nazionali disponibili; assegnazione, per infrastrutture e recupero del
territorio, del 50% dei
risparmi derivanti dalla spending review;
una vera semplificazione; controlli di legalit
e anticorruzione nella
pubblica amministrazione e nei meccanismi
delle gare dappalto
oltre ad una pi efficace lotta al lavoro nero;
incentivi alledilizia
residenziale soprattutto
per interventi in aree
edificate gi esistenti,
degradate o abbandonate; sblocco di piccoli
interventi di manutenzione degli edifici
pubblici; sostegno alle
nuove progettazioni e
alla partecipazione dei
giovani professionisti
alle gare dappalto.

Sicilia 11

societ

Si parlato del futuro delle nostre generazioni

capitaneria porto

Tra gli under35 si passati da un tasso di occupazione del 51,2%


del secondo trimestre del 2008 al 39,2% dello stesso trimestre 2014

bandiera greca

Soccorsa nave
Si incontrano i renziani di Priolo:
mercantile
Priorit il lavoro, stiamo per affondare battente
Sabato scorso si tenuto

Sopra, Sala Archimede in piazza Minerva.

Presentazione Siracusa
photo tour per tutti
Questo il titolo del progetto che
sar presentato nel corso di una
conferenza, stamane presso la Sala
Archimede di piazza Minerva 5.
Saranno presenti, il sindaco
Giancarlo Garozzo, lassessore
alle Politiche culturali, Turismo
e Spettacolo, Francesco Italia, gli
ideatori del progetto, il fotografo
siracusano Roberto Zampino di
Slowmotion e Bernadette Lo Bianco, esperta di Turismo e Cultura
accessibile e presidente dellassociazione Sicilia Turismo per Tutti.
Prevista anche la partecipazione del presidente del consorzio
Siracusa
Turismo,
Sebastiano
Bongiovanni, del fotografo e grafico siracusano Walter Silvestrini,
ideatore di Tourist Map, e di una
rappresentanza dellassociazione
Guide Turistiche Siracusane.
Il progetto (primo in Italia meridionale) intende offrire al turista
e ai siracusani, un programma di
percorsi integrati alla scoperta
di eccellenze della citt, scelte in
base a criteri di interesse storicoculturale, ambientale e gastronomico, per addentrarsi nei piccoli e
grandi avvenimenti della comunit e scoprire aneddoti e scorci di
straordinario fascino, per ampliare
lofferta turistica siracusana.
Tutte le escursioni saranno accessibili anche alle persone con esigenze specifiche, attraverso itinerari
ad hoc - i percorsi previsti saranno
privi di barriere architettoniche e
comunicative per la presenza, su
richiesta, di uninterprete in Lingua dei Segni grazie alla collaborazione dellente Nazionale Sordi,
sezione provinciale di Siracusa.

un incontro tra i renziani di


Priolo Gargallo, presente
anche l'ingegnere Gozzo
segretario dell'UDC .
Ha introdotto i lavori il
portavoce dei renziani
Salvo Auditore, nel corso
dell'incontro emersa la
problematica della priorit
lavoro: questo l'appello
unanime che si leva dai
partecipanti. Salvo Auditore ha affermato che
servono interventi urgenti
sullo sviluppo: innovazione, ricerca, infrastrutture
e formazione, ma occorre
anche abbattere le tasse sul
lavoro e una guerra senza
quartiere a corruzione ed
evasione". Giuseppe Giucastro ha analizzato i dati
occorre un appello reso
ancor pi stringente dagli
ultimi dati sulla disoccupazione giovanile. Il conto
aggiornato degli ultimi sei
anni parla di oltre 2 milioni
di occupati in meno tra i 25
e i 34 anni. Tra gli under35
si passati da un tasso di
occupazione del 51,2%
del secondo trimestre del
2008 al 39,2% dello stesso
trimestre di quest'anno".

Sopra, Alessandro Biamonte

Biamonte capo gruppo


dei renzianzi in consiglio
comunale afferma :"sono
dati terribili che fanno il
quadro preciso su quale
sia l'esigenza del Paese:
l'occupazione e in particolare quella giovanile". Per
Biamonte la priorit per
la politica, le istituzioni, le
parti sociali deve essere il
lavoro,se non si affronta -

ha detto Biamonte - il tema


del lavoro non usciremo
mai dalla crisi e dalla
recessione". Continua
il capo gruppo abbiamo
proposto una serie di
interventi in consiglio
comunale per contrastare
la grave crisi economica
occupazionale alcune proposte sono state approvate
dalla maggioranza come i

plauso dell'on. vinciullo per la nuova arteria

Aperta a Rosolini
la via Paolo Orsi
Soddisfazione dell'on. Vinciullo e di
Tino di Rosolini che durante un sopralluogo hanno ulteriormente verificato che
oggi si apre la strada.
Un ringraziamento va, ha affermato
l'ex Assessore ai Lavori Pubblici Tino
Di Rosolini, che ha voluto fortemente
la realizzazione del cavalcaferrovia, a
quanti fattivamente si sono adoperati
per la realizzazione dell'opera ed anche
a quanti, con le continue e ripetute
polemiche, non sono riusciti a bloccare
la realizzazione di unopera che di
fondamentale importanza per l'economia
di Rosolini.
Oggi, ha dichiarato lOn. Vinciullo, un
giorno di festa per la Citt di Rosolini
e per la Zona Sud tutta, e non ci va di

polemizzare con quanti, ancora una volta,


non sono riusciti a fermare il tempo e,
soprattutto, la realizzazione dell'opera .
Ora, se vogliono, si accomodino e rivendichino la paternit dell'opera, dopo aver
cercato ripetutamente di bloccarla.

contributi alle imprese che


assumono i giovani,ci
rappresenta una valida risposta ma non ' bastevole
inoltre ne approfittiamo
per chiedere all'amministrazione di fare partire
al pi presto il bando non
possiamo perdere altro
tempo per dare risposta
alla vera emergenza sociale. Urge lavorare senza
fermarsi per incentivare le
aziende a volere investire
sul nostro territorio per
rendere la burocrazia pi
snella per attuare politiche
di sviluppo con le varie
istituzione, bisogna partire con l'edilizia Popolare
e con la Social Housing,
bisogna far partire con i
cantieri di lavoro, bisogna
bonificare ci significa lavoro, conclude Biamonte
"E' ora di smetterla, le
istituzioni e la politica si
devono occupare dei problemi reali delle persone".
il Consigliere Fiducia ha
affermato :
Penso ai precari, inghiottiti nella palude dei contratti-capestro che non hanno
n futuro n diritti, penso
ai giovani che si affacciano al mondo del lavoro e
non trovano nulla, penso
alle donne anche loro
troppo spesso schiacciate
in lavori di bassa qualit e
bassissimi redditi, e penso
anche agli immigrati che
con gli occhi pieni di speranza bussano alle nostre
porte e ai quali dobbiamo
dare risposte".
I partecipanti hanno deciso di portare avanti alcune
iniziative per sensibilizzare le istituzioni affinch il
lavoro diventi la priorit
.L'ingegnere Gozzo ha
affermato che l'UDC sar
insieme hai Renziani in
prima linea per ribadire la
necessit di dare risposte
immediate alla grave crisi
economica occupazionale
, l'UDC insieme ai Renziani si attiveranno portando
avanti una seri d'iniziative
insieme a tutti coloro che
hanno voglia di non rimanere pi a guardare .

a Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di


Siracusa stata impegnata in una operazione di
soccorso ad un membro
dell'equipaggio di una
nave mercantile battente
bandiera greca in navigazione al largo delle coste
orientali della Sicilia.
Loperazione di soccorso,
tecnicamente denominata
MedEvac (evacuazione medica), nel giorno
dellImmacolata ed ha visto limmediato impiego
in mare della dipendente
motovedetta SAR CP
323 (nota per le continue
attivit operate nel quadro
dei consistenti flussi di
migranti). In particolare,
con il coordinamento
del Centro di Soccorso
Marittimo Secondario
della Direzione Marittima di Catania, la suddetta
motovedetta si dirigeva
verso la nave denominata Anangel Odissey,
a bordo della quale si
trovava un marittimo che
accusava sintomi riconducibili ad un fortissimo
attacco di appendicite
accompagnato da febbre
alta.
A circa 30 miglia dal porto di Siracusa, gli uomini
della Capitaneria di Porto
siracusana, nonostante le
condizioni meteo marine
poco favorevoli, non
appena giunti in zona
procedevano al non facile
trasbordo in sicurezza del
marittimo dalla motonave
alla motovedetta.
Il difficile intervento
si concludeva alle ore
17.00 circa, allorquando
la motovedetta faceva rientro nel Porto Grande di
Siracusa con il marittimo
soccorso che riceveva le
prime cure da parte del
personale sanitario del
118 (prontamente intervenuto in banchina) e,
successivamente, veniva
trasportato con unambulanza presso l'Ospedale
Umberto I di Siracusa,
dove stato ricoverato per
gli accertamenti del caso.

SPECIALE 12

Sicilia 11 dicembre 2014, GIOVED

11 dicembre 2014, GIOVED

Il grido dallarme arriva ancora una volta dal Vice Presidente di AnciSicilia, Paolo Amenta

Il sistema pubblico siciliano


nelle mani delle banche

AnciSicilia, Amenta: Sino a quando dobbiamo


finanziare le Banche con i soldi dei cittadini?

Una situazione
insostenibile al
quale bisogna
dare un freno
cambiando totalmente rotta,
o saremo ancora
governati, come
sta avvenendo,
dalle Banche
che determineranno i servizi
e le azioni amministrative nei
nostri Enti.
Il grido dallarme arriva ancora una volta dal
Vice Presidente
di AnciSicilia,
Paolo Amenta,
Sindaco di Canicattini Bagni.
Amenta fotografa la situazione finanzia-

ria pubblica di
Asp, Province
e Comuni, in
Sicilia, che ad
oggi versano,
solo di interessi

passivi dovuti
alle scoperture
di Tesoreria per
garantire stipendi e servizi, oltre
100 milioni di

euro lanno alle


Banche. Una
cifra considerevole aggiunge
il Vice Presidente Paolo Amenta

dovuta al fatto
che Comuni, ex
Province, oggi
Liberi Consorzi,
e Asp, dopo i
tagli e i mancati trasferimenti
delle risorse finanziarie che
giorno dopo
giorno stanno
subendo, non
sono pi nelle condizioni
di poter avere
quella liquidit
necessaria per
fare fronte ai
servizi che sono
chiamati ad erogare ai cittadini,
e agli obblighi
di legge come il
pagamento degli stipendi. Per
cui avviene che
devono ricorrere a scoperture
di Tesoreria che
producono interessi a tassi altis-

simi. Interessi
continua ancora
Amenta che
possono essere quantizzati
annualmente in
oltre 100 milioni
di euro di soldi dei cittadini
che si riversano
nelle casse delle Banche. Non
solo, ma oltre
il danno anche
la beffa, perch le Banche
questi soldi, a
loro volta, non
li riversano nel
territorio garantendo laccesso
al credito alle
imprese che vogliono investire
o ai cittadini.
Cifre considerevoli, dunque,
che vengono
nelle gi disagiate casse dei
vari Enti, come
denuncia il Vice
Presidente di
AnciSicilia, e
che sono causate
dalle scelte di
Stato e Regione di tagliare
i trasferimenti, e alleffetto
della crisi che
ha ridotto notevolmente la
capacit di incameramento
della fiscalit
locale, appena il
60%, dovuta dai
cittadini. Una
situazione determinata da alcuni fattori di cui
Stato e Regione
non sono estranei sottolinea
Paolo Amenta .
Ad iniziare dal
pagamento degli stipendi dei
precari, di cui
gli Enti hanno
ricevuto dalla
Regione appe-

na il 40%. Dal
fatto che la Regione, ad oggi,
ha trasferito ai
Comuni solo il
30% delle quote
correnti e investimenti. Che
sempre i Comuni aspettano ancora i rimborsi
delle spese del
trasporto pubblico, fermi al
2012, mentre
continuano a pagare, attraverso
le scoperture di
Tesoreria, le fatture che gli vengono notificate.
Dal mancato
trasferimento
dei 350 milioni
di euro per lIMU dei terreni agricoli. Dai
minori introiti
nelle casse degli
Enti Locali della
fiscalit locale,
appena il 60%, a
causa della crisi
che ha colpito le
famiglie.
E ancora, la riduzione ad un
terzo, da 150
milioni a 50 milioni nel triennio, dei fondi
per la Legge 328
che garantisce
i servizi sociosanitari, che i
Comuni continuano a garantire, soprattutto
in questa fase di
grande disagio
sociale, attingendo a scoperture di Tesoreria. Per non parlare della compartecipazione
imposta dalla
Regione ai Comuni per i servizi socio sanitari riguardanti
la riabilitazione
dei disabili, che

pesa complessivamente per 50


milioni di euro.
Per non parlare
delle Asp che
non hanno ricevuto i trasferimenti per le
spese sanitarie
che la Regione
avrebbe dovuto

garantire, ma di
cui continuano
ad usufruire i
cittadini.
C poi il caso
paradossale delle ex Province
che hanno subito il taglio dei
trasferimenti e
il mancato pas-

saggio del 50%


del personale a
Comuni e Regione, come previsto dalla legge
Delrio, per cui
tra poco accadr
che non avranno
pi le coperture finanziarie
per pagare gli

Sicilia 13

stipendi ai propri dipendenti


n tantomeno
le risorse per
erogare servizi.
A ci continua
Amenta - si aggiungano i mutui accesi per pagare le imprese e
la sanit. I debiti

SPECIALE

per un miliardo
di euro prodotti
dagli Ato rifiuti. Le sanzioni
dovute per le infrazioni delle direttive europee
per il servizio
idrico integrato.
E non ultimo,
senza scordare
i buchi della formazione
e dei forestali,
il taglio di 1,2
miliardi di euro
prodotto dalla
Finanziaria.
Di fronte ad uno
scenario come
questo conclude il Vice
Presidente di
AnciSicilia
anzich trovare
misure adeguate per risolvere
questi problemi,
in particolare
quelli relativi ai
Comuni, la risposta che arriva
dalla Regione
si riduce ad una
totale latitanza,
mentre da parte dello Stato
assistiamo allo
scippo dei
fondi PAC, che
lex ministro
per la Coesione,
Fabrizio Barca,
aveva rimodulato proprio per
i Comuni, che
avrebbero potuto garantire
la copertura di
parte di questi
servizi, e quindi una riduzione del ricorso
alle scoperture,
di conseguenza
un taglio netto al pagamento di interessi
alle Banche alle
quali, tra pochi
giorni, cederemo la gestione
dei nostri Enti.

Cultura 14

Che poliglotta musicale


quel C. Bolling!
di Arturo Messina

L A s s o c i a z i o n e
Siracusana Amici della Musica, presieduta
dal m. Corrado Genovese, domenica scorsa,
quasi come epilogo
della sua cinquantunesima stagione concertistico, ha ospitato lo
straordinario concerto
barocco jazzistico
del Bolling Ensemble.
Al pianoforte Ninny
Spina, al contrabasso
Giuseppe Giacalone,
alla batteria Gianni
Caruso, al violoncello Alessandro Longo,
che possiamo ben dire
abbia fatto la parte del
leone
imponendosi
con il suo straordinario
strumento e con laltrettanto straordinario
suo talento artistico,
cui hanno fatto da leva
la non comune padronanza tecnica, lacuta sensibilit nonch
leccezionale interpretazione duna musica
che riesce a fondere
meravigliosamente lo
spirito della musica
da camera, barocca,
con la musica davanguardia o per meglio
dire clear jazz, del jazz
non popolare -istintiva
o dimprovvisazionebens quella capace di
amalgamare le pulsazioni del cuore con lequilibrio della mente.
Infatti la Suite for
cello and jazz Trio
quella che meglio rappresenta la poliedricit
del celebre poliglotta
musicale americano
Claude Bolling, che la
compose esattamente trentanni addietro, nel 1984, quando
compose anche la
Jazz franaise: fu
lanno pi intensamente significativo del
pianista-compositoredidatta, che ha voluto
dimostrare come la
vera musica veramente universale, senza confini, senza tempo, cos com la vera
religiosit, che deve
saper superare i confini dogmatici dogni
religione.
Se, infatti, la musica
universale perch il
cuore di tutti uguale e
tutti abbiamo gli stessi
sentimenti, e pertanto
ci affratella, cos tutti
dobbiamo sentirci fratelli essendo figli dun

Nel salone Carabelli lA.S.A.M. ha ospitato lo straordinario concerto di musica da camera e jazz
del Bolling Ensemble che ha eseguito la Suite del celebre compositore pianista americano
unico Padre Creatore
del cielo e della terra,
a prescindere da come
lo chiamiamo
La sua poliedricit
musicale lo port a
collaborare con tanti
e tanto diversi musici-

ha assegnato quella
che abbiamo definito
la parte del leone al
violoncello, che lo
strumento che pi si
avvicina alla voce
umana, pi dogni altro strumento sia a le-

quilibrio tra il suo stile


ancorato al passato e
proiettato in quello del
presente.
Del resto, la sua formazione era stata prettamente classica, egli
aveva studiato al con-

donarsi allestrosit
e allimprovvisazione. Offrendosi anche
come compositore di
colonne sonore e addirittura come attore
in diversi film sia del
grande che del piccolo

Al pianoforte Ninny
Spina, al
contrabasso
Giuseppe
Giacalone,
alla batteria Gianni
Caruso, al
violoncello
Alessandro
Longo

In alto, Il quartetto Bolling;


A fianco, Violoncellista contrabbasista;
Sopra, M Genovese.
sti, cantanti, registi (fu
autore di pi di cento
colonne sonore) , concertisti sia di musica
classica che di musica
jazzPertanto gli fu
facile, congeniale, la
fusione di entrambi i
generi, il barocco e il
jazz. Tuttavia bene
considerare, ascoltando la Suite for cello
and Jazz Trio (eseguita, del resto, nel
modo pi ammirevole
domenica scorsa dai
suddetti musicisti siciliani) perch lautore

gno (come il clarinetto), sia ottone (come la


tromba, il trombone, il
sax)
Ha scelto il violoncello e non uno degli strumenti che fanno la
parte del leone, cio
che fanno da protagonista nella musica jazz
perch il violoncello
il pi adatto a rendere meglio la sua vena
melodica, cos fluida e
cos schietta la struttura lessicale del suo discorso musicale, cos
limpido e chiaro le-

servatorio di Nizza ed
era stato perfetto professionista pianista, fin
dallet di quattordici
anni ( nato il 30 aprile del 1930) dotato
duna tecnica eccezionale, accompagnatore di tanti musicisti,
cantanti e dive, tra cui
Brigitte Bardot, dandosi alla composizione
da giovanissimo, con
una vena creativa veramente eccezionale,
scrivendo tanti brani
tra il classico e il jazz,
senza, per, abban-

schermo.
Bene ha fatto, quindi,
il m Vittorio Genovese ( direttore artistico fin da quando
presidente cera il
compianto e indimenticabile avv. Mario
Filliolei e a lui succeduto nella presidenza)
a far conoscere questo
sommo pianista, compositore e persino attore ancora oggi sulla
breccia, attraverso una
delle sue composizioni pi stupende, che
ha anche offerto loc-

casione di essere vivamente e meritatamente


applauditi gli esecutori
anche a Siracusa.
Alla fine dello stupendo concerto, dopo di
essere andato a conoscere e a complimentarmi con i quattro
validissimi esecutori,
ho avuto il piacere di
intervistare il fac totum dellASAM. La
prima domanda, visto
che si quasi allepilogo di questa stagione
concertistica, stata,
ovviamente:
-Com
andata
questanno? Ne sei
soddisfatto, come lo
sono io e ritengo pure
i soci dellASAM e i
tanti non soci che son
venuti, anche turisti
italiani e soprattutto
stranieri, ai numerosi
e soprattutto encomiabili concerti che hai
saputo
organizzare,
avvalendoti molto anche del prestigio che tu
godi nel mondo musicale, non solo della nostra provincia e della
provincia di Catania,
come docente del Liceo Musicale e come
ottimo violinista, ma
in tutta Italia e anche
allestero?
Ne sono soddisfatto,
anche perch chiudiamo allattivo e ci,
soprattutto in questo
periodo la crisi economica si fa sentire
soprattutto nel campo
culturale e in quello
musicale, conta molto.
Abbiamo realizzato un
numero consistente di
concerti e labbiamo
fatto con concertisti
di spicco. Riteniamo
di fare altrettanto per
la prossima stagione,
in cui innesteremo
concerti come quello di questa sera, che,
come vedi tu stesso,
ha riscosso il pi lusinghiero successo e
ha confermato i consensi, anzi gli applausi,
che gi cerano stati
in qualche altro simile. A questo punto
sono stato io stesso a
ricordarmi e a ricordargli quello in cui
con il suo gruppo si
esibito Seby Burgio
(quellenfant prodige,
cos degno del nonno
Nello Burgio) che gi
fa il giro del mondo
come eccezionale pianista di jazz.

Sicilia 15

11 dicembre 2014, gioved

Sicilia 11 DICEMBRE 2014, GIOVED

SPORT SIRACUSA

Succede allo stadio Nicola De Simone

Quella tribuna donore


totalmente inutilizzata
Perch non utilizzarla per ospitare i dirigenti delle societ
consorelle? Sarebbe un gesto gentile e un modo
per rompere lattuale isolamento e stringere buoni rapporti

Cera

una volta
Cos cominciavano
le favole che i nostri
inimitabili nonnini
ci raccontavano da
bambini nelle fredde sere dinverno. E
cos potrebbe cominciare la storia buffa di una tribunetta
donore allo stadio
Nicola De Simone lasciata a disposizione di chiunque
voglia occuparla, di
chiunque voglia esibirsi in parolacce,
scambiando magari
la ringhiera per..pedana. Ma chi pensa
che sia una questione di sensibilit democratica si sbaglia
perch la verit che
questa tribunetta non
riveste pi il ruolo
per il quale era stata
creata. Esattamente
da quando amministratori locali e onorevoli, ospiti stabili
della tribuna delle
autorit
allepoca
delle vacche grasse

della prima divisione, si sono dileguati


con la stessa prontezza ai primi segni della caduta in disgrazia
del Siracusa. E allora
che fare ? Lasciare
il sito alla merc di
chiunque ? O approfittarne per farne
qualcosa di utile ?

Senza lambiccarsi il
cervello, basterebbe tornare alle vecchie tradizioni della
societ azzurra e
ospitare di volta in
volta, ad esempio, i
dirigenti delle societ ospiti con i quali
si potrebbero cos
stringere
migliori

rapporti. Uno scampolo di cortesia che


non guasterebbe in
un momento in cui
lavversario di un
giorno visto pi
come un nemico che
come una persona
chiamata ad affrontare ogni giorno gli
stessi problemi. E
unidea che giriamo
a Gaetano Albergamo, amministratore
delegato del Siracusa
e a Gaetano Cutrufo che, voglia o non
voglia, di questa societ lanima, che
vedremmo meglio
nelle vesti di buoni
padroni di casa, additati come esempio

di ospitalit e di buone maniere. Diciamo


queste cose perch il
calcio ci aveva abituati a ben altri scenari. Quello ad esempio dello scambio dei
gagliardetti fra i due
capitani prima dellinizio degli incontri,
o lofferta di un mazzo di fiori alla societ
ospitante, poi destinato con simpatico
gesto ad una esponente del gentil sesso
presente sugli spalti.
Scavando fra i nostri
ricordi troviamo altre immagini. Come
quelle di squadre di
calcio che diventavano ambasciatrici dei

prodotti locali, con


Egizio Rubino che
ricambiava il dono di
una cassetta di arance di Lentini, con
una confezione di
moscato di Siracusa.
E in tempi pi recenti il capitano del
Cinthya di Genzano
che fece dono ad un
meravigliatissimo
Pippo Imbesi di una
confezione di vini
dei Castelli Romani. Altri tempi, altra
epoca ed altra gente.
Ma se cambiato il
mondo, poteva fare
eccezione il calcio e
tutto quello che gli
ruota attorno?
Armando Galea

Nuoto, al Trofeo S. Barbara di Patern Calcio a 5 A2/M, sconfitta esterna


buona la prova della Team Nuoto Siracusa per l'Augusta che pesa in classifica

Parte

da Patern la stagione del nuoto


siciliano, con i campionati assoluti invernali Trofeo S. Barbara, vinti dalla
Poseidon totalizzando 606,5 punti e precedendo sul podio Nadir Palermo (234,5)
e Polisportiva Mimmo Ferrito (127).
Ben dieci i primati regionali migliorati.
Tripletta per Andrea Facciol della Mimmo Ferrito (5213 nei 100 stile libero,
5580 nei 100 farfalla e 20468 nei 200
farfalla, tutti categoria Ragazzi) e Sofia
Guglielmino della Sicilia Nuoto (2861
nei 50 farfalla Assoluto, Cadette e Juniores), doppietta per Pietro Inzerilli della
Sicilia Nuoto (22047 nei 200 rana Ragazzi e 10128 nei 100 misti Ragazzi)
e per le staffette maschili della Poseidon
(13316 per la 4 per 50 sl Ragazzi e
14336 per la 4 per 50 misti Assoluti).
In ambito individuale spiccano i cinque
titoli di Gianluca Maglia della Poseidon
(50, 100 e 200 sl, 50 e 100 farfalla), seguito dal poker del compagno di club
Angelo Sciacca (50, 100 e 200 dorso,
100 misti) e dal tris di Giada Castellana

della Nadir (50 e 100 sl, 200 misti). Per


gli atleti aretusei,ottimi i risultati per i ragazzi della Team Nuoto Siracusa allenati da Giuseppe Incremona. Protagonista
assoluto Lucio Miglietta, nelle sue gare
di punta ottiene il pass per i Campionati
Italiani di Categoria nei 400 stile libero
con il tempo di 404.45 classificandosi
terzo in assoluto dopo Antonio Pistritto e
Andrea Facciol; e nei 1500 metri con il
tempo di 1604.15, classificandosi in seconda posizione a livello assoluto. Buona la prova anche di Federico Perez, che
conquista un terzo posto nella distanza
degli 800 metri stile libero, con 836.92;
risultati di rilievo e con buoni tempi, per
Corrado Taccone, di Martinarosa Perez e
Giuliana Fazzina. Inoltre Simone Scalora
e Federico Saccuzzo sono andati molto
vicini ai tempi limite per la qualificazione ai campionati italiani di categoria. La
societ Team Nuoto Siracusa, si conferma ancora una volta prima tra le societ
aretusee chiudendo al 9 posto regionale.
Salvatore Cavallaro

Ancora

una sconfitta
per lAugusta di mister Rinaldi, che allontana i megaresi dalla
zona play off. Padroni
di casa in vantaggio
al 3' con una bella
azione in contropiede
di Schurtz che gela
il portiere Juninho in
uscita. Passano altri
tre minuti e l'Augusta
pareggia con Scheleski. Al sedicesimo
arriva il vantaggio del
Belvedere, Tres realizza facile dopo un
dribbling di suola al
portiere, 2-1. La partita cresce d'intensit,
l'Augusta arriva al sesto fallo e concede un
tiro libero al Belvedere, che realizza ancora

con Tres. Nella ripresa l'Augusta approfitta di una disattenzione


e accorcia le distanze
con Jorginho. Subito
dopo fallo di Tres e
rigore per l'Augusta
che per Texeira non
capitalizza. Il gol del
4-2 di Quinellato,
nel finale, chiude il
match.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 11 dicembre 2014, gioved

Patricelli:
Il nostro
obbiettivo
quello
di valorizzare
i giovani

Ippica,
al Mediterraneo grande
successo per
il Memorial
Francesco
Faraci e il
Gran Premio
Unire

In foto, Patricelli e Lisi

Pallanuoto A2/M, lOrtigia a lavoro


per preparare il match contro Civitavecchia
LOrtigia

ha ripreso gli allenamenti in vista della prossima sfida


di campionato in
programma
sabato pomeriggio
a Civitavecchia.
Dopo il bel successo casalingo
ottenuto nel derby contro il Te.Li.
Mar Palermo, i
ragazzi di Gino
Leone sono tornati in vasca nella
mattinata di ieri
per preparare al
meglio il difficile
impegno in terra
laziale.
La squadra romana, infatti,
tra le favorite del
girone Sud ed attualmente occupa
il primo posto in
classifica insieme
alla Roma Nuoto, entrambe a
punteggio pieno.
Partita difficile ed
ennesima prova
di maturit per il
gruppo di giovani
biancoverdi che,
fin qui, ha dimostrato di potersela
giocare con tutte.
Proprio su questo, e sul buon
momento
della

Dopo il successo casalingo ottenuto nel derby contro i palermitani della Te.Li.
Mar i ragazzi di Leone sono tornati in vasca per preparare la prossima sfida

squadra, ha parlato questa mattina il veterano, e


capitano dellOrtigia,
Gianluca
Patricelli: Siamo reduci da
una buona prova
casalinga contro
il Te.Li.Mar e,
nonostante lavvio di gara un po
lento, alla lunga
siamo riusciti ad
imporre i nostri

ritmi. Lobiettivo della societ


ha commentato
- quello di valorizzare i giovani e credo che i
risultati si stiano
vedendo. Sabato
scorso i ragazzi
hanno fatto bene
e pian piano cresceranno ulteriormente. Il nostro
un girone tosto,
con almeno quat-

tro-cinque squadre candidate a


fare il salto di categoria e, tra queste, c anche la
nostra prossima
avversaria.
A
Civitavecchia non sar un
match facile perch i padroni di
casa
vorranno
dare
continuit
ai risultati fin qui
ottenuti. E anche

Calcio, Fabio Arena: Vogliamo


chiudere in bellezza il girone

l Siracusa chiuder a Mascalucia contro la San Pio X il


girone dandata del campionato di Eccellenza girone B.
La gara contro gli etnei si disputer al Bonaiuto Somma sabato 13 dicembre alle ore 15.00.
Al termine della sessione di allenamento, a presentarsi
in sala stampa stato il centrocampista Fabio Arena,
uno dei tanti ex San Pio X.
Stiamo bene fisicamente, contro il Rosolini abbiamo
fatto un gran secondo tempo e abbiamo meritato la vittoria queste le prime parole di Arena - Sabato sar
una gara difficile ma come un po tutte le sfide che ci
attendono da qui al termine del campionato. Cerchiamo i tre punti per continuare il filotto di successi. Non
pensiamo alla sfida di Scordia, in testa abbiamo solo il
match di sabato.
Vogliamo chiudere in bellezza il girone dandata.

vero ha proseguito il portiere


aretuseo che a
differenza nostra,
i laziali, hanno
avuto un calendario pi agevole e sicuramente,
quello di sabato,
sar un test impegnativo anche per
loro. Noi siamo
comunque tranquilli e andremo
l a giocarcela
perch, rispetto
allo scorso anno,
siamo
cresciuti
molto.
Dellincontro
potrebbe far parte anche Andrea
Tringali, rientrato a Siracusa e a
disposizione
di
Gino Leone per
un eventuale impiego in partita:
Il suo ritorno, insieme al recupero
di Daniele Lisi, ci
permette di guardare con pi fiducia a questa sfida
che, sono certo,
sar combattuta
come quella di
due settimane fa
contro la Nuoto
Catania ha concluso il capitano
biancoverde.

rande il numero uno dello


schieramento Big
Violett, che stravince il Criterium
dellImmacolata,
Listed Race che,
per la prima volta, riunisce giovanissimi maschi e
femmine. Cambia
azione ai 300 metri finali Germano Marcelli che
si stacca dal sorprendente North
Ireland. Ottimo il
posto donore per
la nuova promessa di Stefano Postiglione, che si lascia alle spalle un
altrettanto
stupefacente Neon
Glitter. Due Handicap Principali
hanno arricchito,
poi, il qualitativo convegno all
Ippodromo
del
Mediterraneo. Il
Memorial Francesco Faraci ha
visto stravolgere i
pronostici da Gasquet, condotto al
successo da Antonio Polli, mentre
uno
strepitoso
Keplero prende
il tempo a tutti
e fa suo il Gran
Premio
Unire.
Italia, finalmente,
protagonista nel
Campionato Fantini del Mediterrane, organizzati
dallUnione Ippica del Mediterraneo. Alta quota
vola si impone
sulla compagnia e
Tony Fusco si aggiudica ledizione 2014. Musica,
colore ma anche
alta moda hanno contornato lo
spettacolo del galoppo.