Sei sulla pagina 1di 20

CorsodiLaureainTecnichedelCostruire

TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
ESERCITAZIONE3del19.10.2011 Individuazionedelloschemastrutturaleparte2
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
ilproblemadelprogetto progetto opre pre dimensionamento dimensionamento unproblemainversorispettoaquellodella
verifica:notiicarichiattesi,lelucidacoprireeivincolidautilizzareoccorredimensionarelasezione
traversaledellatraveodelpilastro
ilproblemanonhasoluzioneunica:diversesezionipossonosopportareinglisforziindottidaicarichi
ilpredimensionamentooprogettazionedeglielementistrutturalipueseguirsiinmododiretto mododiretto per
struttureisostatiche struttureisostatiche perlequalilecaratteristichedellasollecitazionenondipendonodalledimensioni
dellesezionitrasversali
laprogettazionedistruttureiperstatiche struttureiperstatiche ingeneraledeveessereeseguitainmodoindiretto modoindiretto,
effettuandodapprimaunpredimensionamentodimassimadeglielementistrutturaliedeffettuando
successivamentelaverificae,senecessario,ridimensionarli
3 ILPROGETTODELLASTRUTTURAPORTANTE:ildimensionamento(1/7)
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
isolai solaiinlaterocemento,nelcasoparticolarediedificidicivileabitazione,possonoesserepre
dimensionate ponendo:
3 ILPROGETTODELLASTRUTTURAPORTANTE:ildimensionamento(2/7)
25
sol
sol
L
H
H
sol
L
sol
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
letravi travi incls a.sisuddividonointravialte travialte (oemergenti emergenti conB
t
<H
t
)otravipiatte travipiatte (oaspessore spessore
conB
t
>H
t
)
latravialte travialte incls a.,nelcasoparticolarediedificidi
civileabitazione,possonoesserepredimensionate
ponendo:
latraviaspessore traviaspessore incls a,nelcasoparticolaredi
edificidicivileabitazione,possonoesserepre
dimensionate ponendo:
12 10

t
t
L
H
p t
B B =
sol t
H H =
p
t
t
B
L
B 2
6
] [ 00 , 6 m L
t

letraviaspessorevengono
utilizzatequandosivuole
evitarediavereelementi
sporgentinellintradossodel
solaio
B
p
B
t
H
t
L
t
B
p
B
t
H
t
L
t
3 ILPROGETTODELLASTRUTTURAPORTANTE:ildimensionamento(3/7)
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
ipilastri pilastri incls a.possonoesserepredimensionati utilizzandoilconcettodiareadiinfluenza areadiinfluenza
suipilastriilcaricoin[kN/m
2
]delsolaiositrasferisce,dopoaverlomoltiplicatoperlareadiinfluenza
delsingolopilastro,trasformandosiinuncaricoconcentrato[kN].aquestaforzasisommailpeso
propriodelpilastro
A
f
Solaio
( ) ( )
f FG sol FG p d
A p p N + =
2 1

cd
d
p
f
N
A

50 , 0
Valoredi
tentativo
3 ILPROGETTODELLASTRUTTURAPORTANTE:ildimensionamento(4/7)
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
seledificio multipiano,perpredimensionare
ipilastrisifariferimentoallasommadituttele
azionisovrastantiegravantisullapartedi
pilastrodadimensionare
Pilastro2
A
f sol1
Solaio1
A
f sol2
Solaio2
A
f sol3
Solaio3
Pilastro2
Pilastro1
Pilastro3
( ) ( )
3 _
2
3
1 3 3
sol
f FG sol FG p d
A p p N + =
( )( )
3
2 _
2
1 2 2 d
sol
f F sol FG p d
N A p p N + =
Pilastro3
Pilastro1
( ) ( )
3 2
1 _
1
1 1 1 d d
sol
f F sol FG p d
N N A p p N + + + =
cd
d
p
f
N
A

50 , 0
1
1
cd
d
p
f
N
A

70 , 0
2
2
cd
d
p
f
N
A

70 , 0
3
3
Valoredi
tentativo
3 ILPROGETTODELLASTRUTTURAPORTANTE:ildimensionamento(5/7)
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
3 ILPROGETTODELLASTRUTTURAPORTANTE:ildimensionamento(6/7)
seleazionisulsolaiosonodistribuitesuunasuperficiepiana,risultaragionevoleassumerechela
met ditalesuperficie(equindilamet delcaricodelsolaio)sitrasferiscesuciascunadelleduetravi
portanti;inaltreparole,letraviportantisonointeressateda unareadiinfluenza(zonaF
1
ezona
F
2
)pariamet dellinterassedelsolaioperlalunghezzadelletravistesse
suquesteultimeilcaricoin[kN/m
2
]delsolaiositrasferisce,dopoaverlomoltiplicatoperlamet dil
f
,
trasformandosiinuncaricodistribuitosullalunghezzadellatravein[kN/m]
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
3 ILPROGETTODELLASTRUTTURAPORTANTE:ildimensionamento(7/7)
nelcasodegliedifici,iltipodifondazione fondazione pi economicaepi semplicegeneralmentecorrispondealla
fondazioneconplintiisolati,disposticiascunoasostegnodiunpilastro
seiplintioccupanopi del30%dellasuperficiecopertadall'edificio,possonorisultarepi economiche
fondazioniditipocontinuo(travirovesce)
unaplateapurisultarepi convenientedifondazioniaplintiisolatioatravi,sequeste occupanopi
del50%dellasuperficieinpiantadell'edificio
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
TEMADANNO n.1:Individuazionedelloschemastrutturale(1/7)
Solai
Traviportanti
Balcone
vanoscala
SCHEMAPIANTATIPO
3.1Individuazionedellordinegerarchicodeglielementistrutturali (1/1)
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
3.2Dimensionamentodeisolai (1/1)
Laltezzadeisolaiprefabbricatiinlaterocemento stataricavatautilizzandolalucemassimadiappoggio(Lmax =
5,59m),conlaseguenteformula:
TEMADANNO n.1:Individuazionedelloschemastrutturale(2/7)
[ ] [ ] m H m
L
H
sol sol
24 , 0 224 , 0
25
60 , 5
25
max
= =
si scelto quindi un solaio H=20+4 (con
laterizi hl = 20 cm e soletta collaborante
hs =4cm)
Lecaratteristichemeccanicheeilpesodel
solaioH=20+4sonoriportatenella
seguenteschedatecnicafornitadal
produttore:
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
TEMADANNO n.1:Individuazionedelloschemastrutturale(3/7)
3.3Dimensionamentodeibalconi (1/1)
Laltezzadellesoletteincalcestruzzoarmatopergliaggetti posta,inviapreliminare,paria20cm
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
TEMADANNO n.1:Individuazionedelloschemastrutturale(4/7)
3.4Dimensionamentodelletravi (1/1)
Le dimensioni preliminari delle travi emergenti
sono state ricavate fissando la base a B
te
= 0,25
[m] (pari a quella del laterizio forato della
tamponatura, e, quindi, a quella dei pilastri) e
ottenendolaltezzadallaseguenteformula:
t te
L H
12 10
1

Ledimensionidelletraviaspessore sonostate
ricavatefissandolaltezzaaH
ts
=0,24[m](pari
allaltezzadelsolaioH=20+4)eottenendola
larghezzadallaseguenteformula:
t ts
L B
6
1

0,40 0,25 0,40 0,25 0,40 0,25 Trave912


0,24 0,75 0,24 0,75 0,24 0,75 Trave811
0,40 0,25 0,40 0,25 0,40 0,25 Trave710
0,40 0,25 0,40 0,25 0,40 0,25 Trave69
0,24 0,75 0,40 0,25 0,40 0,25 Trave58
0,40 0,25 0,40 0,25 0,40 0,25 Trave47
0,40 0,25 0,40 0,25 Trave36
0,24 0,70 0,24 0,70 Trave25
0,40 0,25 0,40 0,25 Trave14
0,50 0,25 0,50 0,25 0,50 0,25 Trave1112
0,40 0,25 0,40 0,25 0,40 0,25 Trave1011
0,50 0,25 0,50 0,25 0,50 0,25 Trave89
0,40 0,25 0,40 0,25 0,40 0,25 Trave78
0,50 0,25 0,50 0,25 0,50 0,25 Trave56
0,40 0,25 0,40 0,25 0,40 0,25 Trave45
0,50 0,25 0,50 0,25 Trave23
0,40 0,25 0,40 0,25 Trave12
[m] [m] [m] [m] [m] [m]
H
t
B
t
H
t
B
t
H
t
B
t
Impalcato3 Impalcato2 Impalcato1 Traven.
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
TEMADANNO n.1:Individuazionedelloschemastrutturale(5/7)
3.5Dimensionamentodeipilastri (1/2)
LedimensionipreliminarideipilastrisonostatericavatefissandounlatoaBp =0,25[m](pariaquelladellaterizio
forato della tamponatura) e ricavando laltro lato da unapprossimata analisi dei carichi (fattorizzati) agenti sul
pilastropi sollecitato(ovveroilpilastro8conunareadiinfluenzapariaca.14,5m
2
)
Considerandounasezionedipartenzadelpilastroparia0,1m2, sihache:
caricoequivalentean.3PILASTRI= [ ] ( ) ( ) ( ) [ ] kN m m kN 25 , 29 3 1 , 0 3 , 1 25 3
3 3
=
caricoequivalenteallatrave58=
G1(F =1,3)=130[KN]
[ ] ( ) ( )[ ] ( ) [ ] kN m m kN 50 , 11 18 , 1 40 , 0 25 , 0 3 , 1 25 3
3 3
=
caricoequivalenteallatrave78=
[ ] ( ) ( )[ ] ( ) [ ] kN m m kN 35 , 17 78 , 1 40 , 0 25 , 0 3 , 1 25 3
3 3
=
caricoequivalenteallatrave811=
[ ] ( ) ( )[ ] ( ) [ ] kN m m kN 73 , 37 15 , 2 24 , 0 75 , 0 3 , 1 25 3
3 3
=
caricoequivalenteallatrave89=
[ ] ( ) ( )[ ] ( ) [ ] kN m m kN 00 , 34 79 , 2 50 , 0 25 , 0 3 , 1 25 3
3 3
=

cls

F
V
trave
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
TEMADANNO n.1:Individuazionedelloschemastrutturale(6/7)
Inconsiderazionedelleeccentricit deicarichitrasmessidalletraviaipilastri
e di altri carichi non considerati in questa fase , si assumono, in via
cautelativa,pilastridisezione0,25x0,40[m].
caricoequivalentean.3SOLAI=
G2(F =1,5)=326[kN]
[ ] ( ) ( ) [ ] kN m m kN 25 , 326 5 , 14 5 , 1 5 3
2 2
=
caricoequivalentean.3SOLAI=
Q(F =1,5)=131[kN]
[ ] ( ) ( ) [ ] kN m m kN 5 , 130 5 , 14 5 , 1 2 3
2 2
=
N=130+326+131 =590[kN]
[ ]
2
min
052 , 0
14167 7 , 0
520
7 , 0
m
f
q
A
cd
p
=

=
[ ]
2
min
06 , 0
14167 7 , 0
590
7 , 0
m
f
q
A
cd
p
=

=
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
TEMADANNO n.1:Individuazionedelloschemastrutturale(7/7)
3.6Dimensionamentodellefondazioni(2/2)
Dopo aver verificato che il tipo di fondazione pi adatta alledificio in oggetto la trave rovescia e dopo aver
aumentatodel5%losforzonormaledica.590[kN],cheipilastritrasferisconoallafondazione(pertenerecontodel
pesopropriodellatraverovescia)sonostatericavatelareaminima,lalarghezzaB
tr
elealtredimensionipreliminari
delletravirovescenelseguentemodo:
[ ]
2
min
55 , 1
400
590 05 , 1 05 , 1
m
N
A
tamm
tr
=

[ ] [ ] m B m A
tr
60 , 1 55 , 1
2
= =
[ ] m
l
H 10 , 1 08 , 1
4
31 , 4
4
= = =
[ ] m B b
p
50 , 0 1 , 0 40 , 0 2 05 , 0 = + = + =
( ) [ ] m b B h 45 , 0 50 , 0 = =
Laproceduradeveessereripetutaancheperidentificareladimensionedellealtretravirovesceprincipali1e3.Le
travirovescesecondarieavrannoladimensioneminimatraletraviprincipali.
trave
rovescia2
trave
rovescia1
trave
rovescia3
Travirovescesecondarie
Travirovesceportanti
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
Unacorrettarappresentazionedelledificio,ingenere, costituitadaduelivellidiinformazione:
ilProgettoArchitettonico ProgettoArchitettonico nelqualesiponeinevidenza,inproiezioneortogonale:la
localizzazioneelaposizionedelledificiosulterritorio(compresoledistanzedai
confini),lecaratteristichedimensionali,lusodegliambienti,ecc
IlProgettodellaStruttura ProgettodellaStruttura nelqualesiponeinevidenzalalocalizzazionedellestrutture
portantieportateconrelativanumerazioneedimensione.Inparticolare,ilprogettodella
strutturacomprendeiseguentielaboratigrafici:
1.lePianteeleSezionidiCarpenteria PianteeleSezionidiCarpenteria
2.leCarpenteriediDettaglio CarpenteriediDettaglio (Esecutivi)deglielementiportanti,nellequalisi
specificanolenormativeutilizzateperilcalcoloelaverifica,lecaratteristiche
meccanichedeimaterialielatipologiaeledimensionidellesezionicompresotuttele
informazioniutiliallacorrettaesecuzionedeglistessiinfasedimessainopera(come
ades.ladimensionedellesezionielaposizioneeladimensionedellearmaturenel
casospecificodielementistrutturaliincls a.)
5 ILPROGETTODELLASTRUTTURAPORTANTE:ildisegno(1/11)
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
5 ILPROGETTODELLASTRUTTURAPORTANTE:ildisegno(2/11)
la piantadicarpenteriadiunimpalcatoinelevazione piantadicarpenteriadiunimpalcatoinelevazione unaproiezioneortogonaleorizzontale
sezionatasottolimpalcatoevistadalbassoversol vistadalbassoversol alto alto inmododaevidenziarelestruttureportanti
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
5 ILPROGETTODELLASTRUTTURAPORTANTE:ildisegno(3/11)
lapiantadicarpenteriadellefondazioni piantadicarpenteriadellefondazioni lunicaproiezioneortogonaleorizzontalesezionatasoprail
livellodeiposadellastrutturae vista vista,quindi,dall dall altoversoilbasso altoversoilbasso.Sitratta,quindi,diunaproiezione
ortogonaleorizzontalesezionataevistaallivellosuperioretralestessefondazionieilprimo
impalcato
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
5 ILPROGETTODELLASTRUTTURAPORTANTE:ildisegno(4/11)
Fondazionisuplinti Fondazionisuplinti Fondazionisutravirovesce Fondazionisutravirovesce
CorsodiLaureainTecnichedelCostruire
TECNICADELLECOSTRUZIONIaa 20112012(12CFU)
Prof.PieroDASDIA,Arch.SofiaFEBOPhD
5 ILPROGETTODELLASTRUTTURAPORTANTE:ildisegno(4/11)
inlineadimassimalapiantadicarpenteria piantadicarpenteria diunimpalcato(disegnatainscala1:50)devecontenerele
seguentiinformazioni:
tracciamentodifilifissi edassi
misureequote
pilastriedaltrestruttureportanticonmisureenumerazioneeventualiscaleed
ascensori
disposizioneditraviesolai
foriimpianti
sezionirovesciateconmisureequote
prescrizioni
indicazionedituttociche contenutoallinternodellospessoredelsolaio(spesso
rappresentatoconunalineatratteggiata)edicichedicicheemerge
(rappresentatoconunalineacontinua)