Sei sulla pagina 1di 2

Per informazioni:

COLORI
SOCIET COOPERATIVA
SOCIALE ONLUS
via Barzino ,1 Empoli (FI)
Tel. 0571.982202
responsabile del progetto
Alessio Latini
cell. 339 1561203
email:
turismonatura@terzosettore.it
ALatini@terzosettore.it
www.coopcolori.it
CON IL PATROCINIO DI
Comune di Certaldo
Comune di Cerreto Guidi
Comune di Montaione
Comune di Gambassi Terme
Comune di Montelupo Fiorentino
Federparchi
Federazione Italiana Escursionismo FIE
Commissione Escursionismo Giovanile FIE
Comitato Regione Toscana FIE
F.I.E. Toscana Turismonatura
COLORI
Societ Cooperativa Sociale
Onlus
TUTTI I COLORI DEL PARCO NAZIONALE
DELLE FORESTE CASENTINESI
MONTE FALTERONA E CAMPIGNA
BADIA PRATAGLIA AREZZO / 29 GIUGNO-5 LUGLIO 2014
U
N

P
A
R
C
O

P
E
R

A
M
I
C
O

2
0
1
4
CON IL PATROCINIO DI
AFFILIATA F.I.E.
FEDERAZIONE ITALIANA
ESCURSIONISMO
LA COOPERATIVA COLORI - SETTORE TURISMONATURA in collaborazione con la FEDERAZIO-
NE ITALIANA ESCURSIONISMO Comitato Regionale Toscana FIE organizza questo soggiorno
di educazione ambientale che vede da undici anni la collaborazione di alcune am-
ministrazioni comunali favorendo cosi la partecipazione dei giovani ad unesperienza
dallalto valore civico ed educativo ambientale. Il soggiorno si rivolge a:
RAGAZZI/E DELLA SCUOLA PRIMARIA (CLASSI 4 E 5)
RAGAZZI /E DELLA SCUOLA MEDIA (CLASSI 1E 2)
IL programma di una settimana prevede un trattamento di pensione completa in Albergo (tre
stelle) a Badia Prataglia (AR) presso lHotel Bosco Verde Badia Prataglia.
Lattivit ludico formativa preveder:
FACILI ESCURSIONI NEL PARCO
VISITE AI MUSEI,MOSTRE E CASTELLI
PARTECIPAZIONE A LABORATORI DIDATTICI
GIOCHI ALLAPERTO E GIORNATA IN PISCINA
SCUOLA NATURA TRA I SENTIERI E I RIFUGI
ESCURSIONI CULTURALI/NATURALISTICHE ALLA SCOPERTA DEL TERRITORIO
Lesperienza proposta comporter un confronto con la vita so-
ciale locale. I ragazzi parteciperanno a feste e sagre che li avvi-
cineranno alle tradizioni culturali e gastronomiche dei luoghi
visitati. Il soggiorno (che prevede il servizio di pensione com-
pleta, il viaggio di andata e ritorno con un pullman GT, coper-
tura assicurativa, la presenza di tre/quattro operatori qualica-
ti) ha un costo di .320,00.
Durante tutto il periodo saranno sempre presenti con
i ragazzi gli operatori specializzati della Cooperativa
Colori, Alessio Latini (Guida Ambientale Escursioni-
stica Aigae-Accompagnatore Regionale della FIE) e
Elisabetta Fanti (Dott.ssa in psicologia infantile e pe-
dagogia relazionale) e altri professionisti qualicati.
A tutti i ragazzi/e partecipanti sar offerta gratuita-
mente la tessera sociale del Settore Giovanile della
Federazione Italiana Escursionismo FIE Comitato Re-
gionale Toscana.
Il progetto verr attivato solo se verranno raggiunte le 40 iscrizioni minime.
Il programma dettagliato giornaliero sar rilasciato ai ragazzi iscritti al soggiorno.
PERCH UN SOGGIORNO NEL PARCO NAZIONALE
DELLE FORESTE CASENTINESI MONTE FALTERO-
NA E CAMPIGNA ?
IL PARCO A PIEDI
Camminare per conoscere una tta rete di piccole vie di comu-
nicazione,chilometri di sentieri percorribili da sempre permettevano alle popolazioni di mante-
nersi in collegamento. Oggi questi antichi percorsi ci accompagneranno a scoprire la natura e
la cultura di questa stupenda e grande area protetta.
LA FORESTA
Il millenario manto verde delle foreste imponenti,ricche di boschi misti ricoprono quasi tutto
il territorio del Parco avvolgendolo con un lussureggiante e rigoglioso manto verde. Foreste
millenarie,testimoniano il continuo evolversi della natura,dove il rapporto con luomo ha radici
lontane.
LUOMO
La storia di un antico rapporto ripercorrendo le strade i sentie-
ri, come seguire un lungo lo di Arianna che nel proseguo
dei secoli ha collegato i destini e lesistenza di tanti uomini
e donne,umili e potenti,santi e cavalieri,mercanti e pellegrini.
Raggiungeremo paesi,pievi,eremi e conventi a passo duomo
con il piacere di riscoprire le tracce di un passato ricco di storia
e darte,come lEremo di Camaldoli.
LA FAUNA
Il territorio del Parco si distingue per la grande ricchezza e variet faunistica. Lelevata estensione
dei boschi e la variet vegetazionale ne fa un territorio ottimale per la presenza e diffusione della
fauna selvatica, mammiferi e ungulati e una ricchissima avifauna.
LA FLORA
Uno scrigno di biodiversit presente in tutto il Parco coperto in larga parte dal bosco,che di-
viene foresta secolare. Oltre alla vegetazione della fascia montana,troviamo ben rappresentate
anche tutte le tipologie di bosco della sottostante fascia submontana. La ora costituita so-
prattutto dalle specie erbacee oltre mille censite, di cui solo quarantotto sono alberi e arbusti.
IL PARCO
Il verde crinale tra Toscana e Romagna segna i conni del Parco coprendo unarea di circa
36.000 ha,equamente divisa fra lEmilia Romagna e la Toscana. Si estende lungo la diesale
appenninica tosco-romagnola. Il Parco eccelle,dal punto di vista naturalistico,come una delle
aree forestali pi pregiate dEuropa.
I CENTRI VISITA
Le porte daccesso alla cultura del Parco. Il Parco ha istituito i Centri Visita,importanti strutture
di accesso e di orientamento per il visitatore che vuole essere un escursionista naturalistico e
culturale. Saranno anche per tutti noi nuove opportunit di informazioni e approfondimento
consapevole dellambiente in cui ci troveremo.