Sei sulla pagina 1di 28

MESSICO

Guida paese e registrazione dei dispositivi medici

MESSICO INDICE

Guida paese e registrazione dei dispositivi medici

PAG.

PRIMA PARTE: GUIDA PAESE LE CARATTERISTICHE ESSENZIALI DEL PAESE CONGIUNTURA ECONOMICO-POLITICA RECENTE IL SISTEMA BANCARIO IL SISTEMA SANITARIO MESSICANO INFORMAZIONI DI VIAGGIO SECONDA PARTE: REGISTRAZIONE DEI DISPOSITIVI MEDICI PREMESSA 22 LA PROCEDURA DI REGISTRAZIONE 23 4 6 12 14 17

La pubblicazione Messico, Guida paese e registrazione dei dispositivi medici stata realizzata nellambito del progetto Focus Biomed Incoming 2011. Coordinamento del progetto CNA Padova Copyright 2011 Padova Promex Thema s.r.l. Grafica e stampa Grafica Atestina - Este (PD)

Le informazioni contenute in questo testo sono valide e attuali al momento della scrittura dello stesso. La situazione del mercato soggetta a cambiamenti mentre le disposizioni legislative e regolatorie possono subire aggiornamenti da parte degli enti preposti dello Stato a cui si riferiscono. Lo scrivente declina ogni responsabilit con riguardo ad informazioni obsolete o eventualmente inesatte contenute in questo testo.

PRIMA PARTE: GUIDA PAESE

MESSICO

>>LE CARATTERISTICHE ESSENZIALI DEL PAESE


Il Messico il pi popoloso Paese al mondo di lingua ispanica, ed il solo paese latino del nord America. Ritenuto, a ragione, uno dei futuri attori principali sullo scenario delleconomia mondiale la cerniera sia geografica che culturale fra gli Stati Uniti e lAmerica centrale e meridionale. Superficie: 1.967.183 kmq (oltre 6 volte lestensione dellItalia) Popolazione: 106,7 milioni Densit: 50 abitanti/kmq Tasso di incremento demografico annuo: 1,15% Composizione demografica: 55% meticci, 29% amerindi, 15% bianchi creoli; oltre a 56 diverse minoranze indigene Capitale: Citt del Messico (17,8 milioni di abitanti) Citt principali: Guadalajara (3,9 milioni), Monterrey (3,2 milioni), Puebla (2,1 milioni), Toluca de Lerdo (1,6 milioni), Tijuana (1,4 milioni) Moneta: Pesos Lingua: ufficialmente lo spagnolo ma sono diffuse oltre 60 lingue indigene amerinde Forma di stato: Repubblica Federale Presidenziale Religioni pi praticate: cattolici 92,6%, protestanti 3,3%, altri 4,1% Comunit italiana: 15.000 dati ufficiali AIRE Popolazione economicamente attiva: 58,3% Alfabetizzazione: 91% Spesa pubblica per istruzione (su PNL): 5,9% Spesa pubblica per scopi militari (su PNL): 6,0% Indice di sviluppo umano*: 0,854 (*compendio ponderato fra molti parametri legati alla qualit della vita, quali: aspettativa di vita in buona salute, grado di istruzione, standard di vita in relazione al reddito pro capite, ecc)

Il Messico ha struttura federale (il nome ufficiale Estados Unidos Mexicanos) che si compone di 31 stati pi il distretto federale, sede degli organi centrali. La camera dei deputati conta 500 membri, il senato 64. Ogni stato ha una propria costituzione ed un proprio apparato giuridico ed amministrativo che tuttavia in caso di conflitto subordinato a quello federale.

RAPPORTI E PRINCIPALI ACCORDI INTERNAZIONALI >>


Il Messico membro di WTO, ONU, APEC, NAFTA, OCSE (unico fra i Paesi latino-americani), EBRD, OSA, ASPAN, OCDE. Il Messico il campione mondiale per accordi commerciali attivi, contando 15 trattati con 43 Paesi, tra cui: Nord America, UE, Giappone, EFTA, Mercosur, ecc Detti accordi sono stati stretti anche a seguito delle crisi finanziarie del 94/95 e 2001/3. Il NAFTA ovvero North American Free Trade Agreement laccordo che lega Il Messico agli Stati Uniti ed al Canada, e con 434 milioni di consumatori e 13 trilioni di dollari USA di prodotti scambiati costituisce senza dubbio la prima area di libero scambio nel mondo. Nel 2009 il Messico ha ottenuto dal Fondo Monetario Internazionale un credito agevolato di 47 miliardi di dollari USA, finalizzato al sostegno dello sviluppo. Con la Banca Mondiale invece attiva una Country Assistance Strategy dotata di 1,2 miliardi di dollari e che mira a sostenere i disegni del governo, apprezzati e condivisi, per la riduzione della povert nei prossimi anni, aumentare la competitivit e promuovere la sostenibilit ambientale.

CENNI STORICI >>


Secondo molti paleontologi sulla penisola dello Yucatan potrebbe essere caduto il meteorite allorigine dellestinzione dei dinosauri. Le prime tracce di insediamenti umani nella regione risalgono a ben 30.000 anni fa, molto probabilmente discendenti dei popoli asiatici che attraversarono lo stretto di Bering e gi undici secoli prima di Cristo sono presenti i primi villaggi di agricoltori sebbene convenzionalmente si dati linizio della civilt mesoamericana intorno al 2500 a.C.. Si succedono varie civilt raffinate, a partire dagli Olmechi, inventori del calendario e della scrittura, che influenzeranno tutte le genti successive; seguiranno la civilt della citt-stato di Teotihuacn, i Zapotechi, i Maya, i Toltechi e infine gli Aztechi, il cui impero esteso su quasi tutto il Messico centrale venne spezzato dai conquistadores. Nel 1517 gli spagnoli toccarono per la prima volta la terra messicana accolti dai sudditi di Montezuma come emissari di Quetzalcoatl, una delle pi amate divinit azteche. Ben presto la Spagna impose il proprio giogo e spogli il Paese di ogni tipo di ricchezza. Sul piano umano 3 secoli di dominazione hanno coinciso con una decimazione della popolazione indigena falcidiata da epidemie e massacri deliberati. Si calcola che allarrivo dei primi colonizzatori vi fossero non meno di 25 milioni di indios, ridottisi a 1 milione gi poco pi di un secolo dopo. Tuttavia in molti Paesi latino americani le cose per le popolazioni originarie sono andate ben peggio e oggi non vi praticamente pi traccia di esse. Nel 1821 il Messico ottiene lindipendenza dalla Spagna ma nella prima met del secolo dovr affrontare una guerra con gli Stati Uniti per la contesa di vari territori di confine. Il Messico ebbe la peggio e Citt del Messico venne occupata dagli americani nel 1848. La resa cost al Messico, circa il 40% del proprio territorio, oltre allintero Texas, buona parte di grandi aree della California, Nuovo Messico, Nevada, Utah, Colorado e Wyoming. La prima parte del XX secolo caratterizzata dalla rivoluzione che si concluder nel 1921 con il varo della costituzione. La storia moderna messicana piuttosto tormentata e con lo sviluppo industriale successivo alla seconda guerra mondiale si modificano definitivamente gli equilibri precedenti. Si assiste ad una vera e propria esplosione demografica e ad un inurbamento spinto. Negli anni 70 comincia lestrazione petrolifera che diventa una risorsa fondamentale per il Paese e nel 2000, dopo 71 anni di potere del Partido Revolucionario Istitucional, erede degli eroi di inizio secolo, va al governo il Partido de Accion Nazional con orientamento di destra liberista.

>>CONGIUNTURA ECONOMICO-POLITICA RECENTE


Il Messico occupa attualmente il 14 posto fra le economie pi sviluppate al mondo ed il 45 posto nella classifica della competitivit internazionale. Gli strascichi della crisi economica mondiale vedono una ripresa dei consumi privati mentre permane la stretta creditizia e la sottocapitalizzazione per le PMI. Il prodotto interno lordo nazionale si compone di 74% di servizi, 22% di industria e 4% di agricoltura, dati da economica sviluppata. Nella sola Citt del Messico, una delle pi popolose citt dellintero pianeta, si produce pi del 20% del PIL nazionale. Il settore terziario risulta da anni in crescita costante a scapito del manifatturiero dove negli ultimi 15 anni si registrato un calo del 15% degli addetti. Un limite strutturale dovuto al fatto che le finanze pubbliche dipendano in larga parte dalle vendite di petrolio che costituisce il 35% degli introiti federali. Attualmente le riserve stimate di greggio superano i 100 miliardi di barili ma potrebbero aumentare per via della scoperta di nuovi giacimenti al largo delle coste nazionali e delle nuove tecniche efficaci per lo sfruttamento delle sabbie bituminose. Complessivamente si posiziona al 9 posto mondiale per la produzione di energia e al 13 per il consumo. Il Messico anche fra i maggiori produttori mondiali di vari minerali quali: argento, zinco, piombo, grafite e fluorite. Unaltra voce di grande rilevanza nel bilancio del Paese quella delle imprese maquiladoras, ovvero di finitura, assemblaggio e riesportazione, che godono di un particolare regime fiscale. Le maquiladoras non di rado sono di propriet straniera parziale o totale e vengono storicamente utilizzate per la produzione destinata al mercato statunitense, sia per ragioni di costo tout court, che per ragioni daziarie ( spesso molto pi facile ed economico fare entrare prodotti finiti e semilavorati in Messico che in USA) ma alle volte anche per superare regolamenti e limitazioni che impediscono le importazioni, come accade per alcuni preparati alimentari. Sono invece tuttora insufficienti gli standard di telecomunicazione, comparati ad altri aspetti dellapparato socio economico del Paese che invece viaggiano a velocit sensibilmente maggiore. Per attirare gli investimenti internazionali sono state istituite anche numerose zone franche, la prima stata creata nel 2003 a Nuevo Leon, da allora ne sono state attivate oltre 80 e sono in costante aumento; alcune di esse sono ex porti-franchi come La Paz e Cancun). Gli importatori vi possono operare in esenzione fiscale fino allimmissione sul mercato interno e garantiscono sensibili vantaggi alle imprese che vi impiantano gli stabilimenti consentiti. Per vari fattori favorevoli e per il complesso dei provvedimenti sopraesposti il Messico al 9 posto nel mondo per attrazione di investimenti diretti esteri e presumibilmente nel prossimo futuro scaler ulteriori posizioni in classifica. La quota largamente maggioritaria di investimenti esteri, superiore al 60%, proviene dagli USA, mentre dalla Spagna giunge il 12,4%, e dallOlanda il 10,6%; gli altri Paesi si spartiscono quote minoritarie. Gli Stati maggiormente interessati dagli investimenti sono: il Distretto Federale con il 57,9%, il Nuevo Leon al 10,6%, lo Stato del Messico che raccoglie il 5,9%, la Baja California ed il Chihuahua entrambi con il 4,8% degli IDE. Ovviamente presente un gran numero di multinazionali che durante la crisi economica del 2007-2009 hanno richiamato imponenti capitali mettendo in difficolt il sistema economico messicano.

PARAMETRO ECONOMICO PIL in US $ (mld) crescita reale del PIL% consumi privati su PIL (%) consumi pubblici su PIL (%) investimenti lordi fissi su PIL (%) export di beni e servizi su PIL (%) import di beni e servizi su PIL (%) % di PIL da agricoltura % di PIL da industria % di PIL da servizi PIL pro capite in $ USA tasso di disoccupazione media (%) entrate del settore statale su PIL (%) spese del settore statale su PIL (%) saldo del bilancio statale su PIL (%) debito pubblico su PIL (%) inflazione (%) tasso di cambio Ps/US $ medio prezzi al consumo (media in %) prezzi alla produzione (media in %) tasso di interesse dei prestiti (media in %) bilancia commerciale (US $ mln) merci: export FOB (US $ mln) merci: import FOB (US $ mln) bilancia dei servizi (US $ mln) bilancia dei redditi (US $ mln) saldo del conto dei trasferimenti (US $ mln) saldo del conto delle partite correnti (US $ mln) riserve internazionali totali (US $ mld)

2008 1.088,1 1,4 1,6 0,6 5,0 1,5 4,6 3,2 -0.7 2,1 15.454 4,0 23,6 23,7 -0,1 35,8 5,1 13,54 6,5 8,4 8,3 -17.261 291.343 308.603 -7.079 -16.927 25.461 -15.806 95.300

2009 861,1 -7,1 -6,9 1,6 -11,1 -16,6 -18,1 1,5 -9,0 -6,7 14.393 5,8 22,2 25,1 -2,9 41,5 4,8 13,62 3,9 4,9 5,1 -11.595 236.768 248.364 -8.309 -12.327 22.112 -10.119 89.738

2010 919,2 3,0 -3,8 3,8 6,8 6,5 11,9 2,5 2,5 3,3 14.869 5,9 21,8 23,8 -2,0 38,9 4,6 14,24 4,9 3,8 5,1 -20.854 286.906 307.759 -6.761 -16.773 23.602 -20.785 94.071

Il Messico conta circa 500.000 imprese, delle quali 37.000 sono attualmente internazionalizzate ma solamente su 375 di queste che si concentra il 60% dellexport complessivo, per altro, per quasi tre quarti indirizzato verso gli USA. Dal 2000 il Messico ha un accordo con lUnione Europea che prevede oltre alla liberalizzazione doganale, anche il riconoscimento della propriet intellettuale, la parificazione nelle gare dappalto ed un meccanismo efficace nella risoluzione delle controversie. Attualmente unimpresa straniera, che voglia limitare limpegno finanziario, pu operare in Messico tramite una succursale (che non richiede un nuovo soggetto giuridico) oppure un ufficio di rappresentanza, che non ha facolt di produrre utili. Tali entit necessitano di una autorizzazione da parte della Comision Nacional de Inversiones Extranjeras e delliscrizione al Registro Pubblico del Commercio. Limposizione fiscale complessiva, locale e federale, per le persone giuridiche si aggira sul 34% mentre laliquota IVA normalmente del 15%, salvo nelle zone di frontiera dove scende al 10%. E interessante rilevare come il Messico sia uno fra i Paesi pi affidabili al mondo per quanto riguarda i tempi di pagamento, molto meglio dellItalia e di quasi tutti i Paesi europei. Le statistiche ufficiali infatti rilevano che un 70% dei pagamenti avviene alla scadenza, 27,4% con un ritardo fino a 30gg, 1,3% da 30 a 60gg e ancora l1,3% supera i 60gg per lincasso. Il saldissimo legame con gli USA si manifesta attraverso i maggiori indicatori economici: l80% delle quote export, il Paese di gran lunga pi coinvolto nellindustria della maquila, la principale fonte di provenienza delle rimesse dirette degli emigranti (in USA vivono almeno 27 milioni di cittadini di origine messicana) ed il primo Paese visitato dai turisti americani. Il Messico rimane il secondo Paese per il volume di commerci con gli USA, dopo il Canada, ma stanno aumentando considerevolmente le quote si scambio con la Cina, ad un ritmo di incremento che supera il 50% annuo e tali commerci stanno erodendo progressivamente le quote americane. Il confine con gli Stati Uniti da molti anni teatro di una guerra tra polizia e narcotrafficanti che nel 2010 ha prodotto oltre 15.000 morti. Si stima che il traffico di stupefacenti verso gli USA valga non meno di 80 miliardi allanno. Evidentemente la congiuntura delleconomia americana determina in modo prioritario landamento economico messicano con ricadute rapide e trasversali, per cui il Paese ha inevitabilmente sofferto la recessione USA ma ora la forza della domanda esterna e lapparato produttivo sempre pi avanzato stanno cominciando a compensare i consumi interni ancora deboli. Altri fondamentali sono pi che buoni, il debito pubblico inferiore al 40% del PIL, con una tendenza virtuosa al progressivo calo mentre il debito estero inferiore alle riserve valutarie. Nella prima parte del 2011 il Peso si notevolmente apprezzato rispetto al Dollaro, beneficiando dellincremento del costo delle materie prime, tale tendenza dovrebbe perdurare tuttavia per ora la banca centrale rimane cauta nel prendere nuovi provvedimenti.

SACE /OCSE M2

MOODYS BBB+

STANDARD & POORS BBB

FITCH BBB

Cat consensus: 2 / condizioni di assicurabilit: nessuna restrizione (rischio sovrano, rischio bancario, rischio corporate) outlook: da negativo a stabile Lattuale governo di Felipe Calderon si impegnato in un ambizioso programma noto come Messico 2030 che prevede molte riforme strutturali per permettere al Messico di entrare fra le prime 5 economie del mondo. In sintesi lobiettivo gi in qualche modo contenuto nel nome di arrivare ad un reddito pro capite di 30.000 $ annui nel 2030 . Questo obiettivo in teoria non affatto peregrino e fra i provvedimenti inaugurati ed avviati ricordiamo: contenimento dei parametri di rischio Paese stabilit economica e gestione finanziaria adeguata, attraverso labbattimento dellinflazione, la riduzione dei tassi di interesse, un pi agevole accesso al credito per le imprese, una riforma del sistema fiscale, lassistenza tecnica alle imprese e limplementazione degli incentivi lotta alla povert mediante la creazione di nuova occupazione, la riforma della pubblica istruzione, del sistema pensionistico e la realizzazione di 6 milioni di nuove abitazioni economiche implementazione delle alleanze strategiche con accordi di scambio di tecnologie, consolidamento del ruolo delle banche di sviluppo, regolamentazione dei settori pi concentrati per favorire la concorrenza (ex. telecomunicazioni ed energia) potenziamento del settore turistico ed agroalimentare con diversificazione dellofferta ed investimenti sulla ricerca e sviluppo delle energie rinnovabili (attualmente il Messico dipende all88% dagli idrocarburi) e maggiore attenzione allambiente investimento in nuove e pi efficienti infrastrutture, quelle principali attualmente disponibili si quantificano in: 200.000 km di strade, 24.000 km di ferrovie e numerosi porti ed aeroporti internazionali. riforma del sistema di sicurezza nazionale con maggiore decisione nella lotta al narcotraffico ed alla criminalit comune Ricordiamo tuttavia che gi ora, bench si tratti di una societ fortemente piramidale con grandi concentrazioni di capitali, se parametriamo i redditi al costo della vita sociale possiamo definire classe media gi il 49% della popolazione dellintero Paese. Il Messico ampiamente il primo mercato per i beni di lusso in America latina e all8 posto per il turismo, nel mondo, con ben il 23% del totale delle destinazioni per le navi da crociera.

IMPORT PAESE USA CINA GIAPPONE COREA DEL SUD GERMANIA CANADA TAIWAN MALAYSIA BRASILE ITALIA - - - - QUOTA MERCATO% 47,9 13,9 4,9 4,7 4,2 3,1 2,0 1,7 1,5 1,4 PAESE USA CANADA GERMANIA SPAGNA COLOMBIA BRASILE SPAGNA CINA GIAPPONE ITALIA (22)

EXPORT QUOTA MERCATO% 80,5 3,6 1,4 1,2 1,1 1,1 1,0 1,0 0,7 0,2

il valore delle importazioni di beni supera il 30,5% sul PIL quello delle esportazioni il 32,4% le importazioni si compongono per il 74% di beni intermedi, 14% di beni di consumo e 11,7% di beni capitali le esportazioni di petrolio rappresentano il 13% del totale le esportazioni di maquila quasi il 50% del totale mentre le importazioni superano il 65% nellinsieme dei grandi settori: auto, tessile, elettronico ed alimentare.

RAPPORTI ITALIA MESSICO >>


I rapporti fra Italia e Messico sono storicamente ottimi. I Messicani in genere amano lItalia e per indole si sentono molto pi vicini a noi di quanto non accada verso i gringos (pur tentando di imitarli in tutti in modi). E bene rispettare la loro cultura e in caso di approccio per affari fare precedere la negoziazione da una fase pi lunga che in altri Paesi, di conoscenza personale e creazione di empatia. In caso contrario il Messicano potrebbe percepire la trattativa troppo precoce come unaggressione ed una mancanza di interesse nella sua persona. Il mercato NAFTA offre ovviamente eccellenti opportunit anche alle imprese italiane, fra le maquilladoras circa 900 societ sono partecipate da italiani (il 2,6% del totale) cos segmentate: servizi (46% dellinsieme e 60% di investimento), manifattura (23% e 39% di IDE) e commercio (26% e solo 1% di IDE) Interscambio Italia Messico Trend 2007-2008-2009 Esportazioni Importazioni Saldo 2007 valore in mln. E 428,57 3.423,44 2.994,84 2008 valore in mln. E 580,21 2.831,55 2.251,34 2009 valore in mln. E 411,80 1.812,85 1.401,05

10

Come si gi ripetuto, grazie allaccordo di libero scambio con la UE, per la stragrande maggioranza dei prodotti non si pone il problema daziario, tuttavia occorre dimostrare lorigine comunitaria delle merci attraverso lEUR1. Altri documenti necessari sono: la fattura, che esprima un valore FOB, i documenti standard di trasporto, la lista dei colli, lattestato di trattamento degli imballi in legno ed eventuali assicurazioni. Possono essere necessari, in determinati casi, anche un certificato sanitario, un certificato di origine per merci extra UE, un attestato di libera vendita in caso di cosmetici ed il marchio nazionale se si tratta di vini.

EXPORT prodotti intermedi e strumentali moda e tessile agroalimentare prodotti chimici e farmaceutici

% 85 6 4 2

IMPORT macchine ed attrezzature prodotti alimentari petrolio prodotti chimici prodotti vegetali per agricoltura

% 32 12 9 7 5

Principali trattati Italia-Messico accordo generale di cooperazione e per evitare la doppia imposizione fiscale accordo di cooperazione tecnica e scientifica accordo bilaterale per la protezione degli investimenti (arbitrato internazionale) 12/03/1995 14/09/1997 24/11/1999

11

>>IL SISTEMA BANCARIO


Il sistema bancario nazionale controllato dalla Comision Nacional Bancaria y de Valores. A causa dellinstabilit politica e finanziaria dei decenni scorsi anche il sistema bancario messicano ha risentito di decisioni drastiche e controverse che hanno lasciato il segno. Nel 1982 viene decisa la ri-nazionalizzazione del sistema bancario ma meno di 10 anni dopo si pu dire pressoch concluso il programma diametralmente opposto, ovvero la ri-privatizzazione che coinvolge tutte e 18 le banche commerciali del Paese. Fortunatamente negli ultimi anni il quadro notevolmente migliorato ed oggi che la crisi del debito del 1994 oramai lontana, la capitalizzazione bancaria al 16%, fra le migliori del mondo, mentre nel Paese operano 17 istituti di credito stranieri e sono attive oltre 100 rappresentanze da tutto il mondo, fra le quali non mancano le principali banche italiane. Durante la crisi finanziaria tuttora in atto si pu dire che il sistema abbia sostanzialmente tenuto. Sono disponibili, per il Messico, linee di credito, a breve, da parte di grandi banche internazionali, anche italiane che arrivano a finanziare operazioni di import ed export fino al 100% del valore. Vi sono poi altre linee operative proposte da banche di sviluppo locale, tra le quali la Nacional Finaciera, il Banco Nacional de Comercio Exterior e Promexico, che finanziano a tassi preferenziali limport di ricambi, macchinari, accessori, beni intermedi del settore agroindustriale, materie prime e servizi. Lunica borsa valori del Paese si trova a Citt del Messico.

MARCHI E BREVETTI >>


Lente preposto al controllo lIstituto Mexicano de la Propriedad Industrial. Normalmente per gli operatori italiani non si presentano particolari difficolt per la tutela della propriet intellettuale, poich sia il Messico che lItalia hanno ratificato laccordo previsto dallOrganizzazione Mondiale sulla Propriet Intellettuale di Ginevra. Fa fede la data del primo uso accertato in Messico o il numero di registro in un altro Paese convenzionato. I brevetti hanno una durata di 20 anni non rinnovabili mentre la durata di registrazione dei marchi, rinnovabile, di 10 anni. Messico ed Italia hanno aderito anche ad altre convenzioni internazionali quali: la Convenzione di Parigi per la protezione della Propriet Industriale del 1983 ed il Trattato di Cooperazione in materia di Brevetti, di Washington, del 1970.

DOGANE >>
La classificazione delle merci segue il tradizionale sistema internazionale armonizzato. Le dogane messicane tendono ad avere tempi e procedure piuttosto farraginose. Oltre alla documentazione tradizionale per le merci provenienti dallItalia necessario produrre anche il certificato EUR1 per poter usufruire delle agevolazioni previste dal trattato del luglio 2000 fra Messico e UE. Resistono alcune restrizioni soprattutto per prodotti del comparto agroalimentare ma tenderanno ad essere eliminate nel tempo. Le importazioni temporanee sono consentite solo in occasione di fiere internazionali e la fattura deve essere intestata allente organizzatore.

12

VANTAGGI
STABILITA MACROECONOMICA E FINANZIARIA (DOPO LE CRISI) AMPIA DISPONIBILITA DI RISORSE NATURALI (MATERIE PRIME, RISORSE ENERGETICHE) CONTIGUITA GEOGRAFICA CON GLI USA E ACCORDO NAFTA (INCLUSO CANADA) MOLTI ACCORDI COMMERCIALI PREFERENZIALI (TRA CUI UE) FORZA LAVORO DI 44 MILIONI DI PERSONE GIOVANI, QUALIFICATE A COSTO RELATIVAMENTE BASSO

SVANTAGGI
SCARSA TRASPARENZA IN PROCEDURE BUROCRATICHE (attualmente 50 posto mondiale per ambiente business) DISTRIBUZIONE DELLA RICCHEZZA (57,4% IN MANO AL 20% DI POP. E 40% DELLA POP IN POVERTA I 20 MESSICANI PIU RICCHI DETENGONO IL 6% DEL PIL NAZIONALE!!) ECCESSO DI DIPENDENZA DA ASSETS VARIABILI (PETROLIO, TURISMO, IDE, RIMESSE EMIGRANTI) OBBLIGHI DI ETICHETTATURA E SIGILLI IN GRAN PARTE DEI PRODOTTI DESTINATI AL MERCATO INTERNO PROCEDURE DOGANALI COMPLESSE - NON COMPLETA CONFORMITA DEL SISTEMA DI CLASSIFICAZIONE MERCEOLOGICA (ATECO)

13

>>IL SISTEMA SANITARIO MESSICANO


Il moderno sistema sanitario nazionale stato fondato nel 1943 con la creazione del Ministero della Salute e dellIstituto Mexicano del Seguro Social. Dal 2004 stata avviata una importante riforma sanitaria che ha istituito il Sistema di Protezione Sociale delle Salute con nuove regole di finanziamento per la sanit pubblica ed i servizi di comunit. La principale innovazione costituita dal Seguro Popular che offre accesso gratuito ad una serie di prestazioni sanitarie fondamentali ed destinata a proteggere le persone non assicurate, i lavoratori autonomi, i disoccupati e tutti coloro che beneficiano di un lavoro formale e continuativo. Liscrizione al Seguro Popular su base volontaria. Le fonti di finanziamento provengono sia dalla tassazione federale che dallintervento statale come dai contributi familiari calcolati sulla base del reddito, con un tetto massimo del 5% ed esenzione per le famiglie incapienti. Il pacchetto base coperto da assicurazione si compone attualmente di 255 prestazioni essenziali di primo e secondo livello ed un pacchetto di 18 prestazioni di terzo livello e costo elevato. Tale plafond viene aggiornato ed esteso annualmente sulla base del profilo epidemiologico, dello sviluppo tecnologico e della disponibilit di risorse. Non tuttavia ancora contemplata la compensazione dei costi indiretti (perdita di giornate di lavoro, assistenza ad un congiunto, trasporti, ecc..). E ancora prematuro valutare lefficienza del nuovo sistema nel suo complesso, tuttora migliorabile e sottofinanziato tuttavia acclarato che rispetto allapproccio precedente, lintroduzione del Seguro Popular ha quantomeno potuto garantire qualche forma di assistenza sanitaria basilare per non meno di 50 milioni di persone che in precedenza erano totalmente senza copertura. Come molti paesi a medio grado di sviluppo il Messico ha gi attraversato e superato la fase delle emergenze epidemiologiche (sebbene in qualche misura riguardino ancora le fasce pi povere) ed ora le malattie croniche e gli infortuni rappresentano una delle principali cause di morte e la principale di disabilit. In modo non dissimile dagli USA il Messico presenta due reti sanitarie parallele: una pubblica ed una privata, ove evidentemente quella privata offre spesso servizi di qualit altissima, non inferiori a quelli ottenibili presso unanaloga struttura europea o statunitense. Ovviamente il sistema sanitario privato continua ad aumentare le proprie richieste di farmaci di primo livello e macchinari di alta tecnologia ma anche la rete privata sta gradualmente cercando di ovviare alla mancanza di attrezzature e farmaci considerati prioritari. Il risultato di tale situazione che il Messico presenta un trend di crescita della spesa sanitaria globale pari al 10% annuo e nel 2009 ha toccato la somma di 16 miliardi di dollari USA. In termini di mercato farmaceutico poi occupa gi la nona posizione sul pianeta. Esiste una sorta di oligopolio dove una decina di societ produttrici detengono un terzo della quota nazionale di mercato e 3 societ distributrici ne controllano i due terzi. Fra le principali imprese che competono in tale scenario ricordiamo: Laboratories, LIomont, Armstrong, Sanfer e Pisa; mentre per quanto riguarda le catene farmaceutiche di vendita al dettaglio, emergono Casa Saba e Nandro. Sono ovviamente presenti anche tutte le multinazionali dei settori farmaceutico e medicale a cominciare da quelle americane. Gli occupati del settore nel suo insieme sono circa 45.000 e gli stabilimenti produttivi 220, ma un mercato fortemente dipendente dalle importazioni e solo 40 articoli vengono effettivamente prodotti sul larga scala dalle imprese nazionali. I margini della distribuzione si aggirano sul 15% e quelli della vendita sul 20%. Per nostra fortuna le attrezzature ed apparecchiature medicali italiane vengono percepite dagli addetti ai lavori come espressione di eccellenza mondiale almeno quanto le nordeuropee ed americane. E da segnalare che negli ultimi anni si sta espandendo con sempre maggior successo il mercato parafarmaceutico a basso costo (o dei prodotti UTC) ed esiste gi una rete di oltre 4.000 punti vendita di Farmacias Similares.

14

PRINCIPALI CAUSE DI DECESSO patologie cardiovascolari diabete mellito attacchi ischemici affezioni respiratorie patologie pre e neonatali cirrosi epatica patologie congenite incidenti stradali

% 13 12 11 7 6 5 3 3

Come si evince facilmente dallo schema sulle principali cause di decesso, un grosso problema per la sanit messicana con unincidenza ponderosa sul bilancio pubblico quello delle diffuse pessime abitudini alimentari che prevedono cibi molto grassi ed un largo e disinvolto uso di alcolici. E riscontrato che da un lato vi sia una scarsa coscienza dei danni potenziali e dallaltro prevale comunque il costume descritto quale manifestazione palese di un nuovo benessere e di un modo di vivere americano. POPOLAZIONE SOTTO LA SOGLIA DELLA POVERTA: 18 ASPETTATIVA DI VITA: 73 M / 78 F ASPETTATIVA DI VITA IN BUONA SALUTE: 67 M / 67 F POPOLAZIONE FINO A 14 ANNI: 29,4% POPOLAZIONE 15-64 ANNI: 65% POPOLAZIONE AL DI SOPRA DEI 65 ANNI: 5,6% PROBABILITA MORTE < 5 ANNI (X 1.000 ABITANTI): 2,1% PROBABILITA MORTE FRA 15 E 60 ANNI (X1000 ABITANTI): 121 M / 127 F SPESA SANITARIA PRO CAPITE (US $): 872 SPESA SANITARIA SU PIL: 6,1% TASSO DI MORTALITA INFANTILE (X1000 NATI VIVI): 18 TASSO DI MORTALITA MATERNA (X100.000 NATI VIVI): 60 INDICATORI PRINCIPALI MERCATO SANITARIO MESSICANO
SPESA FARMACEUTICA (MLD US$) SPESA FARMACEUTICA PROCAPITE (US$) SPESA FARMACEUTICA IN %SU PIL SPESA PER MEEDICINALI PRESCRITTI (MLD US$) SPESA FARMACEUTICA OTC (MLD US$) SPESA PER LA SALUTE (MLD US$) ESPORTAZIONI FARMACI (MLD US$) IMPORTAZIONI FARMACI (MLD US$)

2006
11,88 110,5 1,4 9,57 2,31 55,1 1.030 1.578

2007
12,92 119,0 1,4 10,46 2,46 58,7 1.082 1.688

2008
14,03 128,0 1,5 11,44 2,60 62,2 1.136 1.806

2009
15,23 137,7 1,5 12,50 2,73 65,5 1.193 1.933

2010
16,30 146,0 1,6 13,45 2,85 69,8 1.252 2.068

% dentisti (x10.000 abitanti): 8 % medici (X10.000 abitanti): 20 % infermieri e paramedici (x10.000 abitanti): 9 % farmacisti (X10.000 abitanti): < 1 % operatori sanitari diversi (X10.000 abitanti): 24 % spesa pubblica su spesa sanitaria tot: 45,5 % spesa sanitaria su tot spesa pubblica: 12,5

15

16

>>INFORMAZIONI DI VIAGGIO
Prefissi internazionali 00 52 prefisso per il Paese 5 Mexico City 74 Acapulco 14 Chihuahua 99 Merida 47 Lon Fuso orario: 6 ore indietro rispetto allorario del Meridiano di Greenwich; 7 ore indietro rispetto allItalia (8 ore indietro con lorario legale) Visto: necessario il passaporto, con validit residua di almeno tre mesi al momento dellingresso nel Paese. Il visto non necessario per turismo fino a 90 giorni di permanenza nel Paese. Allarrivo nel Paese il turista deve compilare un formulario (FTM) disponibile presso le Autorit locali, i principali aeroporti e le diverse compagnie aeree. Il visto obbligatorio per tutti coloro che si recano nel Paese per motivi diversi da turismo (studio, affari ecc.) e va richiesto presso le Rappresentanze Diplomatico-Consolari del Messico in Italia (Roma e Milano). Formalit valutarie: consentito introdurre beni per un valore equivalente a 300 US$ a persona; beni il cui valore eccede tale importo e fino a 1.300 US$, saranno sottoposti al pagamento di una tassa variabile (pagabile in aeroporto) in funzione del Paese di provenienza. Beni di valore superiore a 1.300 US$ a persona sono trattenuti in deposito presso la dogana. Non esiste, invece, alcuna restrizione per lintroduzione di somme di denaro fino a 10.000 US$. Settimana lavorativa UFFICI PUBBLICI: dal Luned al Venerd BANCHE: dal Luned al Venerd ATTIVIT COMMERCIALI: dal Luned al Sabato Carte di credito: Le principali carte di credito accettate sono: VISA, American Express, Master Card, Diners Vaccinazioni obbligatorie: nessuna. Festivit 1 gennaio (Capodanno); febbraio (Anniversario della Costituzione); 21 marzo (Nascita di Benito Juarez e Festival dellequinozio di Primavera); (Gioved Santo); (Venerd Santo); 1 maggio (Festa del Lavoro); 5 maggio (Cinco de mayo battaglia di Puebla); 16 settembre (Festa dellIndipendenza); 12 ottobre (Dia de la Raza in ricordo di Cristoforo Colombo); 1 novembre (Tutti i santi); 20 novembre (Anniversario della Rivoluzione); 12 dicembre (Festa della Vergine di Guadalupe); 25 dicembre (Natale).

17

INDIRIZZI UTILI >> >> AMBASCIATE E CONSOLATI IN ITALIA


Ambasciata del Messico - Ufficio Consolare Via Lazzaro Spallanzani, 16 - 00161 Roma Tel. (06) 441151 Fax (06) 4403876 www.sre.gob.mx/italia correo@emexitalia.it Consolato Generale di Milano Foro Bonaparte, 55 - 20121 Milano Tel 02.7602.0541; Fax 02.7602.1949 http://portal.sre.gob.mx/milan/index.php e-mail: info@mexico.it

>> AMBASCIATE E CONSOLATI ALLESTERO


Ambasciata dItalia Paseo de las Palmas, 1994 - 11000 Mexico, D.F Tel. 0052 5555963655 - Fax 55 55967710 www.ambcittadelmessico.esteri.it/ segreteria.messico@esteri.it Consolato Onorario a Cancun Alcatraces n. 39 - Spermanzana 22 - Cancn, Quintana Roo, C.P. 77500 Tel. 00529988841261 Fax 00529981474912 conitaca@prodigy.net.mx Guadalajara (Jalisco) - Consolato onorario Av. Lopez Mateos Norte, 790 - 1 piso - Fracc. Ladron de Guevara Guadalajara, Jalisco, C.P. 44680 Tel. 00523336161700 - Fax 00523336162092 consulado_italia@hotmail.com Oaxaca - Agenzia consolare onoraria Macedonio Alcal, 400 - Col. Centro, Oaxaca, Oaxaca, C.P. 68000 Tel. : 00529515200592 totopo@msn.com Playa del Carmen - Agenzia consolare onoraria Avenida 10 entre Calles 12 y14 Tel. : 00529848034714 Fax: 00529848031581 agente.pdcarmen@esteri.it Queretaro - Consolato onorario Edificio Empresarial Columbus - Ave. Colon, 6 - esq. Luis G. Balcanera, desp. 304 Col. Centro, Queretaro, C.P. 76000 Tel. : 00524422244090 Fax: 00524422244092 conshqro@prodigy.net.mx

18

Tampico (Tamaulipas) - Consolato onorario Avenida Madera 502 Oriente -Col. Unidad Nacional - Ciudad Madero, Tamps., C.P. 89410 Tel. : 00528332240404 Fax: 00528332240404 juan.dicostanzo@itesm.mx Veracruz (Veracruz) - Consolato onorario Chalchihuecan 316-2 - Fraccionamiento Reforma, Veracruz, Veracruz C.P. 91919 Tel. : 00522299378676 Fax: 00522299378676 aquinoclaudio@hotmail.com Vice Consolato Onorario a Puebla Tehuacan Norte, 30 - Col. La Paz - Puebla, Puebla C.P. 72160 Tel. : 00522222310400 Fax: 00522222485296 imeco@mail.giga.com

>> CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA


Camara de Comercio Italiana en Mexico Presidente Mazarik 490, Ofna. 801, Col. Polanco 11550, Mxico DF, entre Sneca y Platn. TEL. (0052) 55 5282 2500, FAX. 5282 2500 EXT. 102 www.camaraitaliana.com.mx/

>> ISTITUTO NAZIONALE PER IL COMMERCIO ESTERO - I.C.E


Instituto Italiano para el Comercio Exterior CAMPOS ELISEOS N. 345 EDIFICIO OMEGA PISO VII COLONIA POLANCO - 11560 MEXICO D.F. Tel.(005255) 52808425 / 52813928 / 52813943 / 52813950 Fax.(00525 5) 52802324 messico@ice.it

>> RAPPRESENTANZA UNIONE EUROPEA


Delegazione dellUnione Europea Av. Paseo de la Reforma 1675 Col. Lomas de Chapultepec - 11000 Mexico D.F. Tel. + 52 (55) 55 40 33 45 -47 - Fax + 52 (55) 55 40 65 64 DELEGATION-MEXICO@ec.europa.eu www.delmex.ec.europa.eu

20

SECONDA PARTE: REGISTRAZIONE DEI DISPOSITIVI MEDICI

>>PREMESSA
Le informazioni contenute in questo protocollo sono valide e attuali al momento della scrittura dello stesso. Le disposizioni legislative e regolatorie sono soggette a cambiamenti e aggiornamenti da parte degli enti preposti dello Stato a cui si riferiscono. Lo scrivente declina ogni responsabilit con riguardo ad informazioni obsolete o eventualmente inesatte contenute in questo protocollo.

INTRODUZIONE >>
Per poter essere importati in Messico, tutti i dispositivi medici o i prodotti sanitari che entrano in contatto con il corpo umano devono essere registrati presso il Segretariato della Salute (Secretara de Salud). Questa registrazione richiesta per i prodotti per la cura delle ferite, per il materiale o i dispositivi chirurgici, prodotti di igiene, i dispositivi di odontoiatria, i dispositivi medici ad uso domiciliare, protesi impiantabili, agenti diagnostici, reagenti, attrezzature e strumenti medici, protesi esterne e ausili funzionali. La Commissione Federale per la Protezione dai Rischi Sanitari (COFEPRIS) lente incaricato dal Segretariato della Salute di esaminare ogni richiesta di registrazione di dispositivi medici ed lautorit regolatoria che dispone sui dispositivi medici con autonomia tecnica, amministrativa e funzionale. Tale commissione rilascia autorizzazioni e licenze di esportazione. Si occupa inoltre dellevoluzione delle norme, della gestione del rischio sanitario e della vigilanza. Sono occorsi recenti cambiamenti nella regolamentazione, soprattutto con riguardo al nuovo accordo secondo cui le autorit messicane preposte hanno stabilito una procedura abbreviata per quei dispositivi che gi sono commercializzati legittimamente in USA e Canada.

NORMATIVA >>
La normativa che regolamente lambito medicale include il General Health Law e la Regulation of Health Supplies. La General Health Law da la definizione di dispositivo medico e classifica gli stessi in base alle categorie elencate nellArt.262. Tali categorie sono: Apparecchiature medicali Ausili Agenti diagnostici Forniture dentali Materiali per pratiche chirurgiche Prodotti per ligiene applicati sul corpo umano

CLASSIFICAZIONE

22

I dispositivi medici sono classificati ex lart. 83 della Regulation of Health Supplies in base a un catalogo. Il catalogo per lattrezzatura e gli strumenti medici coinvolge tre settori: strumentario, attrezzature mediche e materiale per protesi. A sua volta il settore delle attrezzature mediche diviso in sottogruppi. I dispositivi medici sono suddivisi in tre classi di rischio: I, II e III Sono dispositivi di classe I quelli non invasivi e i cui i requisiti di sicurezza ed efficacia sono ben noti. I dispositivi di calsse II sono quelli posti allinterno del corpo umano per meno di 30 giorni mentre i dispositivi di classe II sono quelli che rimangono nel corpo umano per pi di 30 giorni. a seconda della conoscenza e diffusione del dispositivo medico e se o non impiantabile.

>>LA PROCEDURA DI REGISTRAZIONE


E necessario procedere seguendo cinque step, alfine di intraprendere una procedura di registrazione presso le autorit messicane. Nominare un rappresentante autorizzato in loco che sar il proprietario della registrazione Classificare il dispositivo in conformit alla famiglia di prodotto Preparare il dossier Tradurre la documentazione in spagnolo Inoltrare la pratica al COFEPRIS tramite il rappresentante in loco e pagare la tasse relativa Verificare se il dispositivo soggetto a permesso di importazione Iniziare a commercializzareil dispositivo a seguito di approvazione del COFEPRIS Per avviare il processo di registrazione, innanzitutto nominare un rappresentante locale, proprietario della registrazione e agente quale collegamento con le autorit locali. Una volta determinata la classe del dispositivo necessario compilare una domanda (in originale e una copia) e presentare numerosi documenti relativi al prodotto, al produttore e al rappresentante del produttore/distributore in Messico, unitamente al pagamento della tassa corrispondente. La pratica presso il COFEPRIS va aperta dal rappresentante locale stesso e la domanda deve essere inoltrata da questultimo. La classificazione pu essere determinata con lausilio di una linea guida Criteria for RiskBased Classification of Medical Device emessa dal COFEPRIS stesso. Tale linea guida comunque ricalca sostanzialmente quanto riportato nellAllegato IX della Direttiva 93/42/CEE e s.m.i.. In alternativa allutilizzo di questa guida si pu utilizzare la tabella classificazione presente sul sito internet del COFEPRIS. Il dossier di registrazione deve contenere, tra laltro alche i dati clinici e i test sulla biocompatibilit in casio di dispositivo di classe III. Dispositivi medici in classe I in Messico ma non nel loro paese di origine richiedono comunque la procedura di registrazione. Il dossier deve essere presentato in lingua spagnola e contenere: Una descrizione generale del disposivo Il labelling in lingua spagnola Le istruzioni per luso Disegni, diagrammi, funzionali, foto, ecc. La lista delle materie prime I test report e dati tecnico-scientifici Il dossier da presentare risulta, pur con qualche particolarit, molto simile a quello presentato per la registrazione in USA o Canada, come pure possono essere utilizzate informazioni prese dal fascicolo tecnico necessario per la marcatura CE. La procedura prevede unicamente lesame documentale del fascicolo da produrre. Lapprovazione della registrazione viene comunicata al rappresentante in loco e pubblicata sul sito ministeriale. In tutti i casi la registrazione, una volta approvata, appartiene al fabbricante, che ha sempre la possibilit di cambiare distributore/rappresentante in loco. I produttori sono obbligati a informare il Segretariato della Sanit del nominativo di ogni distributore messicano che importer i dispositivi registrati. Il certificato ha validit cinque anni al termine dei quali possibile rinnovare i certificato stesso con tasse ridotte.

23

IL MUTUO ACCORDO TRA MESSICO E USA/CANADA >>


Gi da Novembre 2010 in vigore il mutuo accordo tra Messico e USA/Canada al fine di ottenere un accesso pi rapido allimportazione di dispositivi medicali in Messico. In particolare, dispositivi gi registrati e/o approvati dallUS FDA e appartenenti alle classe I, II o III, nonch i dispositivi di classe II, III o IV gi apporvati da Health Canada possono godere di una procedura abbreviata presso il COFEPRIS a seguito della presentazione di un report dettagliato in grado di verificare lequivalenza dei dispositivi. In caso di procedura abbreviata il COFEPRIS deve effettuare la revisione della pratica entro 30 giorni dal ricevimento del dossier.

TASSE E TIMELINE >>


I richiedenti devono avere una risposta alla domanda di iscrizione nei termini seguenti: 15 giorni lavorativi, quando presentano un report tecnico positivo emesso da un ente terzo autorizzato dal Segretariato della Salute. Tale report deve specificare che il dispositivo rispetta tutti i necessari requisiti di efficacia e di sicurezza. - 30 giorni lavorativi, per i dispositivi di Classe I: si tratta di dispositivi non invasivi che sono ben noti nella pratica medica e per cui esiste una efficacia e sicurezza ampiamente dimostrata. 35 giorni lavorativi, per i dispositivi di Classe II: si tratta di prodotti ben noti nella pratica medica, ma che sono caratterizzate da una variazione nella materia prima utilizzata oppure dalla presenza di componenti diversi o che sono introdotti e mantenuti nel corpo umano per meno di 30 giorni. 60 giorni lavorativi, per i dispositivi di Classe III: si tratta di dispositivi fabbricati con nuove materie prime o solo di recente utilizzati nella pratica medica o di prodotti che sono introdotti e mantenuti nel corpo umano per pi di 30 giorni. E possibile tuttavia che si verifichi una certa discrepanza tra quanto definito dalla regolamentazione in termini di tempi e quanto effettivamente avviene nella pratica. Se non viene inviata alcuna risposta nei termini indicati, la registrazione negata, ad eccezione dei dispositivi di Classe I: qualora i richiedenti non ricevano alcuna risposta la registrazione deve intendersi approvata. Le tasse per la registrazioni di dispositivi importati dallestero variano da 650$US per i dispositivi di classe I a 950$US e 1.200$US per dispositivi rispettivamente di classe II e III. Al fine di fornire dispositivi medici al Servizio Sanitario nazionale, tuttavia, il dispositivo deve essere inoltrato al CSG (Consejo de Salubridad General che emana ogni regolamentazione obbligatoria in materia di salute e sanit pubblica) al fine di riceve un codice CB che implica linserimento in una lista di fornitura nazionale. Il codice CB format da 10 cifre e una generica descrizione della tecnologia.

IL LABELLING >>
Lo standard ufficiale per letichettatura dei dispositivi medici il NOM-137-SSA1-2008 labelling of Medical Device. Questa norma specifica le informazioni che devono essere contenute nelle etichette dei dispositivi fabbricati in Messico o allestero e che sono destinati alluso domestico.

24

Essa si applica ai prodotti sanitari, agli agenti diagnostici, ai mezzi di contrasto, ai materiali dentali, alle protesi, ai prodotti per ligiene, ai kit di laboratorio, agli strumenti medici, alle attrezzature, alle apparecchiature e agli accessori. Il conformit allo standard, il labelling (manuale, uso etichettatura, avvertenze) deve essere in lingua spagnola. Tutte le informazioni devono essere conformi alle specifiche di prodotto precedentemente approvate durante il processo di registrazione dal Segretariato della Salute. Letichetta pu essere attaccata dopo che il prodotto stato importato, ma prima di essere immesso in commercio. Letichetta apposta in aggiunta non deve coprire letichetta originale e deve contenere il numero di registrazione sanitaria e il nome del distributore locale.

LA SORVEGLIANZA POST-VENDITA >>


Qualunque azienda abbia ottenuto la registrazione del proprio prodotto, deve predisporre di un sistema di sorveglianza sul mercato. Il sistema di farmacovigilanza messicano descritto nello standard NOM-220-SSA1-2002. Tutti i distributori e coloro che commercializzano dispositivi medici registrati hanno lobbligo di informare il Segretariato della Salute di ogni evento avverso e sospetto evento avverso.

BIBLIOGRAFIA >>
La registrazione dei dispositivi medici presso le autorit messicane, Marisa Testa (Thema), 2011 Medical device regulations for Mexico: www.trade.gov Consejo de Salubridad General: www.csg.salud.gob.mx Diario Oficial de la Federacin: www.dof.gob.mx IMSS: www.imss.gob.mx Instituto Nacional de Estadstica y Geografa, INEGI: www.inegi.gob.mx ISSSTE: www.issste.gob.mx Organization for Economic Cooperation and Development, OECD: www.oecd.org Secretara de Salud: www.salud.gob.mx Seguro Popular: www.seguro-popular.gob.mx Sistema Nacional de Informacin en Salud, SINAIS: www.sinais.salud.gob.mx

25

graficaatestina.it