Sei sulla pagina 1di 2

Antenne

Marco Dell'Orto IZ2FNI


E-mail: iz2fni@gmail.com

... ovvero, alla ricerca del Santo Graal


samente nel box (con gran felicit delle consorti!) non troviamo quanto sopra, il tutto si trova nei negozi di bricolage, con una spesa veramente limitata. Per la costruzione, ho seguito lo schema indicato in Figura 3. Una volta filettati i due tubi in alluminio, e preparato la parte mec-

Un'antenna MultiBanda tanta resa, poca spesa...

L SANTO Graal cui faccio riferimento quello desiderato da molti OM, cio un'antenna che sia semplice, economica, poco ingombrante, leggera, facilmente trasportabile e che copra le bande HF/V/U. Che poi quest'antenna ci aiuti a mettere a log un prefisso di quelli buoni, magari, P5, 7O, E3, male non farebbe ... beh, Fig. 1 direi che per questo l'antenna pu fare ben poco. L'AMB (Antenna MultiBanda, ma anche Antenna Molto Basilare) che sto per descrivere, altro non che la classica antenna a prese calcolate (illustrata in vari articoli sia su RR sia in Internet) e che soddisfa molti dei requisiti iniziali (i DXCC Most Wanted possono aspettare ...). Semplice ed economica. L'AMB realizzabile in poco tempo e con materiali che magari abbiamo gi a disposizione, ovvero un tubo di plastica (avevo un ritaglio di tubo 50 mm, per idraulica), filo elettrico (1,5 mm2 per impianti elettrici), staffe e minuterie meccaniche varie, e due barrette di alluminio da 1 metro, (Figura 1 e 2) Queste ultime con diametro tale che, dopo opportuna filettatura, si possano avvitare assieme, in modo da rendere l'AMB smontabile e facilmente trasportabile. Se negli scatoloni che custodiamo geloFig. 2

Fig. 3

canica della bobina (staffe di montaggio), ho avvolto 50 spire di cavo elettrico sul tubo, preparato il cavetto con coccodrillo per "cortocircuitare" le spire, e fatto i necessari collegamenti elettrici. Il risultato dell'assemblaggio finale si vede nelle Figure 4, 5, 6. Poco ingombrante, leggera, facilmente trasportabile. Nella valigetta che costituisce il mio shack vacanziero, trovano facilmente posto bobina, staffa, e relative minuterie meccaniche. Al momento, restano fuori solamente i due stilo in alluminio, ma sto gi pensando ad una soluzione alternativa, ovvero uno spezzone di metro metallico avvolgibile. Copertura. Questa AMB non permette di lavorare i 160/80 metri (via, siamo realisti!), ma dai 40 metri fino ai 70 centimetri, mi ha dato belle soddisfazioni. Per la taratura, ho agito in maniera sperimentale: collegato il mio IC-706 MKIIG all'antenna, senza accordatore, per ogni banda ho cercato sull'avvolgimento il punto a cui l'RTX mi riportava il valore minimo di SWR, tramite contatto provvisorio (punta metallica tipo spillo o chiodo). Una volta determinate le prese di cortocircuito, ho saldato dei piccoli spezzoni di filo per avere contatti pi "funzionali" e stabili. Come terra (collegamento della calza del coassiale) ho usato sia la ringhiera del balcone, sia due contrappesi da 5 metri, con i risultati elencati in Tabella 1. Come per tutte le antenne verticali, i risultati ottenuti saranno molto influenzati dall'ambiente in cui verr installata l'AMB, e dal piano di massa che andremo a realizzare.
Fig. 4

68

RadioRivista 1-2013

Antenne
Tab. 1: SWR
(valori riportati da Icom IC-706 MKIIG, no accordatore) Terra alla Banda # presa ringhiera radiali no terra 2 x 5 m 40 26 - 27 1.5 - 2.0 > 10 > 10 30 14 1.0 - 1.5 3.0 3.0 20 8 1.0 - 1.5 1.0 - 1.5 3.0 - 4.0 17 4 1.5 < 1.5 - 2.0 3.0 15 2 1.5 - 2.0 2.0 > 5.0 12 3/4 1.5 1.5 - 2.0 1.0 10 0 (*) 1.5 - 2.0 2.0 - 2.5 n/a 6 0 (*) 2.0 - 2.5 2.0 - 2.5 n/a 2 0 (*) 1.0 1.0 1.0 70 cm 0 (*) 1.0 1.0 1.0 (*) = Collegamento diretto al capo caldo (PL)

Prestazioni Ho provato l'AMB in zona 7 (Puglia), a livello mare, ed in seguito da una valle bergamasca, 1000 mslm, ed in entrambe le posizioni avevo apertura unicamente in direzione Nord/Ovest - Sud/Est. Come primo test ho effettuato una serie di chiamate in CW, 100 W e dal sito di Reverse Beacon Network (www.reversebeacon.net) ho controllato dove veniva segnalato il mio nominativo. Mi sono visto "spottato" nella classica Europa e Paesi dell'Est europeo (G, DL, LA, SM,

Fig. 5

Fig. 6

HA, SP, RU, RN) ma anche in zone di tutto rispetto, quali Islanda (TF), Canada (VE), USA (AA, K3, N4), Nuova Zelanda (ZL2)! Sono quindi passato alla prova su strada, ed in CW ho messo a log prefissi quali SM, UA, AA, KN, W1, 5B, OX(!). Mi sono poi cimentato con lo YO DX HF Contest, sia in fonia sia CW, con grande divertimento, pur avendo partecipato in modo molto saltuario.

Last but not least, questa AMB pu interessare anche quegli OM che, vuoi per problemi "condominiali", vuoi per "pace familiare", sono alla ricerca di soluzioni di compromesso che permetta loro di essere on air... Resto comunque a disposizione per ogni chiarimento al mio indirizzo di posta elettronica: iz2fni@gmail.com 73 de Marco, IZ2FNI

RadioRivista 1-2013

69