Sei sulla pagina 1di 26
Informazioni generali sul Corso di Studi Università Università degli Studi de L'AQUILA Nome del corso
Informazioni generali sul Corso di Studi

Informazioni generali sul Corso di Studi

Università

Università degli Studi de L'AQUILA

Nome del corso

Ingegneria Informatica e Automatica(IdSua:1506635)

Classe

LM-32 - Ingegneria informatica

Nome inglese

Computer and Systems Engineering

Lingua in cui si tiene il corso

italiano

Eventuale indirizzo internet del corso di laurea

http://www.ing.univaq.it/cdl/mostra_corso.php?codice=I4I

Tasse

http://www.univaq.it/section.php?id=55

 
  Referenti e Strutture

Referenti e Strutture

Presidente (o Referente o Coordinatore) del CdS

MANES Costanzo

Organo Collegiale di gestione del corso di studio

Consiglio di Area Didattica in Ingegneria Informatica e Automatica

Struttura di riferimento

 

Ingegneria e scienze dell'informazione e matematica

Docenti di Riferimento

 
 

N.

COGNOME

NOME

SETTORE

QUALIFICA

PESO

TIPO SSD

1. CLEMENTINI

Eliseo

ING-INF/05

PA

.5

Caratterizzante

2. DE SANTIS

Elena

ING-INF/04

PA

1

Caratterizzante

3. DI BENEDETTO

Maria Domenica

ING-INF/04

PO

.5

Caratterizzante

4. DI FELICE

Paolino

ING-INF/05

PO

.5

Caratterizzante

5. DI GENNARO

Stefano

ING-INF/04

PA

.5

Caratterizzante

6. CICERONE

Serafino

ING-INF/05

PA

.5

Caratterizzante

7. FRIGIONI

Daniele

ING-INF/05

PA

.5

Caratterizzante

8. GERMANI

Alfredo

ING-INF/04

PO

1

Caratterizzante

9. MANES

Costanzo

ING-INF/04

PA

.5

Caratterizzante

10. TARANTINO

Laura

ING-INF/05

PA

.5

Caratterizzante

Rappresentanti Studenti

Angeloni Armando armando.angeloni@gmail.com Ceratti Giuseppe giuseppe.ciuffo@gmail.com Sarra Enrica enrica.sarra88@gmail.com Taraborrelli Marco marcolino88_2@hotmail.com

Gruppo di gestione AQ

Costanzo Manes Serafino Cicerone Elena De Santis Anna Maria Ciccone Enrica Sarra

Tutor

Costanzo MANES Elena DE SANTIS Serafino CICERONE Laura TARANTINO Pierdomenico PEPE

 
  Il Corso di Studio in breve

Il Corso di Studio in breve

Obiettivo della Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e Automatica è quello di formare figure professionali con solide competenze nell'Ingegneria dell'Informazione, in grado di recepire, gestire e contribuire all'innovazione nell'ambito dei settori dei sistemi per l'elaborazione dell'informazione e dei sistemi per l'automazione. Sono previsti due percorsi formativi, uno denominato Informatica' ed uno denominato Automatica'.

Il

Corso di Laurea persegue gli obiettivi caratterizzanti la classe LM 32 (Ingegneria Informatica), con delle specificità per i due

percorsi previsti. Nel percorso "Informatica" si intende trasferire le conoscenze dei linguaggi, modelli e metodi avanzati propri del settore dei Sistemi per l'Elaborazione dell'Informazione, necessari alla progettazione, realizzazione e verifica dei sistemi informatici complessi. Il percorso "Automatica" è mirato a sviluppare competenze per la modellistica, l'identificazione, l'analisi, il controllo e l'ottimizzazione di sistemi, in contesti complessi, quale ad esempio quello della robotica o dei dispositivi elettronici dedicati (o "embedded"), al fine di progettare, gestire e supervisionare sistemi di controllo automatizzati.

Per il raggiungimento di tali obiettivi, ed al fine di privilegiare un approccio interdisciplinare, i percorsi formativi sviluppano:

- approfondimenti matematici, appropriati per ciascun indirizzo

- ampia conoscenza sia del settore dell'Informatica che dell'Automatica, per entrambi gli indirizzi

- solida conoscenza degli aspetti teorico-scientifici delle scienze dell'ingegneria

I programmi degli insegnamenti caratterizzanti offerti nei curricula riguardano quindi:

- la progettazione di algoritmi efficienti su strutture dati complesse

- i fondamenti dell'ingegneria del software

- la progettazione, realizzazione e valutazione di interfacce utente evolute

- la progettazione, realizzazione ed uso di data warehouse complessi

- la progettazione, realizzazione ed interrogazione di database territoriali

- lo studio di modelli e metodi per la protezione logica e fisica di database

- modelli e metodi per l'analisi e la simulazione di sistemi sia in contesto deterministico che stocastico

- tecniche di analisi e filtraggio dei dati

 

- modelli e tecniche per l'ottimizzazione statica e dinamica

- aspetti avanzati di robotica

 

- modellistica ed algoritmi di controllo e verifica per sistemi ibridi

Il corso di Laurea Magistrale prevede un lavoro finale che si conclude con l'elaborazione e la presentazione di una tesi di laurea. Il lavoro finale consiste in un'attività di progettazione o di studio su un tema specifico che dimostri la padronanza dell'allievo delle metodologie acquisite nel corso di studio, la capacità di operare in modo autonomo e l capacità di sintesi e di comunicazione. Il corso di studio offre sia opportunità di tirocinio interno, presso i laboratori di Automazione e Robotica, i laboratori del Centro di Eccellenza DEWS e i laboratori di elettronica, sia opportunità di tirocinio presso un gran numero di aziende o enti di ricerca convenzionati, tra cui Telecom, Wind, Thales Alenia Space, Thales Communications, Selex Communications, Selex Sistemi Integrati, Telespazio, Magneti Marelli, Micron Technologies, Tecnolabs-Intecs; ENEA, CNR, IASI. Esiste anche la possibilità di svolgere tesi in collaborazione con Atenei stranieri, quali: KTH-Royal Institute of Technology (Stoccolma, Svezia), Cinvestav (Guadalajara, Messico), ETS (Montreal, Canada), Universitaet Bremen (Germania), Delft University of Technology (Olanda), anche utilizzando le possibilità offerte dall'ERASMUS Placement).

Per favorire l'internazionalizzazione, anche nel quadro nei programmi di mobilità Erasmus, Erasmus Mundus e Tempus, il regolamento didattico prevede che alcuni insegnamenti debbano essere erogati in lingua inglese qualora siano presenti studenti stranieri. Inoltre, è stato istituito un percorso di eccellenza (PEP) in cyber physical systems, organizzato mediante specifico regolamento nel quadro di una iniziativa internazionale.

Descrizione link: Pagina WEB del Corso di Studio Link inserito: http://www.ing.univaq.it/cdl/mostra_corso.php?codice=I4I

QUADRO A1 Consultazione con le organizzazioni rappresentative - a livello nazionale e internazionale - della

QUADRO A1

Consultazione con le organizzazioni rappresentative - a livello nazionale e internazionale - della produzione di beni e servizi, delle professioni

In data 12/11/2008, protocollo 7104 della Facoltà, è stata promossa la consultazione delle organizzazioni
In data 12/11/2008, protocollo 7104 della Facoltà, è stata promossa la consultazione delle organizzazioni

In data 12/11/2008, protocollo 7104 della Facoltà, è stata promossa la consultazione delle organizzazioni rappresentative a livello locale della produzione, servizi e professioni (ordine degli ingegneri, confindustria, confartigianato, associazione piccola industria, ANCE, sindacati, confcommercio, fondazioni bancarie e industriali, etc.). Sono pervenute diverse risposte, che possono essere sintetizzate come segue: Si dichiara di essere stati informati dal Preside della Facoltà di Ingegneria dell'Università dell'Aquila in merito ai corsi di studio offerti agli studenti, alla loro graduale trasformazione secondo il D.M. 270/04 e alle modifiche proposte per l'a.a. 2009/10 rispetto all'offerta formativa dell'anno in corso, oggetto di uno specifico incontro tra le parti il 12 Giugno 2008. In relazione alle informazioni acquisite e alle competenze specifiche di questo Ente (Associazione, Fondazione, Sindacato), si ritiene che la proposta della Facoltà sia in sintonia con il contesto sociale e produttivo del territorio regionale, offra garanzie di adeguata qualificazione professionale per gli studenti, e contribuisca allo sviluppo e all'innovazione nei settori specifici nei quali i laureati della facoltà potranno trovare impiego

 
QUADRO A2.a

QUADRO A2.a

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

Il

profilo professionale del laureato magistrale in Ingegneria Informatica e Automatica dellUniversità dellAquila è

quello dellingegnere con solide competenze nei settori dell'Ingegneria dell'Informazione, in grado di recepire, gestire

e

contribuire all'innovazione nell'ambito dei sistemi per l'elaborazione dell'informazione e dei sistemi per

l'automazione. Sarà quindi un ingegnere in grado di utilizzare tecniche e strumenti innovativi per la progettazione di

componenti, sistemi e processi propri dellinformatica e dellautomazione. In particolare, le competenze dellingegnere

del percorso formativo "Informatica" avrà unampia e solida conoscenza di linguaggi, modelli e metodi avanzati propri del settore dei Sistemi per l'Elaborazione dell'Informazione, necessari alla progettazione, realizzazione e verifica dei sistemi informatici complessi. Lingegnere del percorso "Automatica" avrà competenze per la modellistica, l'identificazione, l'analisi, il controllo e l'ottimizzazione di sistemi, in contesti complessi, quale ad esempio quello della robotica o dei dispositivi elettronici dedicati (o "embedded"), al fine di progettare, gestire e supervisionare sistemi di controllo automatizzati.

funzione in un contesto di lavoro:

Nella funzione di analista il laureato ingegnere Informatico e Automatico allAquila avrà il compito di analizzare le esigenze dei committenti e le problematiche connesse, di definire i requisiti e le specifiche di progetto di applicazioni e di sistemi informatici (come reti di calcolatori, software, applicazioni web, basi di dati, interfacce,) o automatici (come sistemi dedicati embedded, sistemi robotizzati, centrali di controllo o monitoraggio, etc). Nella funzione di progettista dovrà utilizzare tecniche e strumenti moderni per la progettazione efficiente di componenti, sistemi e processi propri dellinformatica e dellautomazione, avvalendosi anche di competenze nella definizione di modelli matematici per lanalisi e la simulazione di processi e di sistemi di controllo. Potrà anche avere funzioni di verifica e di validazione delle prestazioni di sistemi informatici/automatici, condurre esperimenti ed analizzarne ed interpretarne i dati.

competenze associate alla funzione:

- progettazione e programmazione del software (Area: Sviluppo del software);

- progettazione di reti informative (reti di calcolatori) (Area: Sistemi informativi);

- realizzatore di applicazioni che facciano uso di basi di dati (Area: Sistemi informativi);

- progettazione e programmazione di sistemi robotizzati (Area: Sistemi per l'automazione);

- progettazione di sistemi di controllo automatico continuo o ad eventi (Area: Sistemi di controllo automatico);

- progettazione e sviluppo di sistemi dedicati ("embedded") (Area: Progettazione di sistemi dedicati);

- addetto al controllo della qualità (Area: Qualità);

- responsabile della vendita ed assistenza di sistemi informatici (Area: Settore commerciale).

sbocchi professionali:

I principali sbocchi occupazionali sono rappresentati sia dalle industrie che realizzano prodotti che includono sottosistemi e componenti informatici e di automazione (in particolare in settori tecnologicamente avanzati), sia dalle industrie, aziende o enti di settori diversi che operano o forniscono servizi attraverso l'utilizzo di sistemi per l'elaborazione dell'informazione e dell'automazione (ad esempio, nella produzione di beni e servizi, nella pubblica amministrazione, nella finanza, nelle comunicazioni, nei trasporti e nella distribuzione, nella manutenzione, nel controllo della qualità). Tra i principali settori delle imprese interessate ai laureati in ingegneria Informatica e Automatica si hanno:

elettronica, elettromeccanica, aeronautica e aerospaziale, automobilistica, chimica, macchine e impianti per l'automazione, componentistica informatica, apparati di misura, bioingegneria.

QUADRO A2.bIl corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

1. Analisti e progettisti di software - (2.1.1.4.1)

2. Analisti di sistema - (2.1.1.4.2)

3. Specialisti in sicurezza informatica - (2.1.1.5.4)

QUADRO A3Requisiti di ammissione Per essere immatricolati alla laurea magistrale occorre:

Requisiti di ammissione

Per essere immatricolati alla laurea magistrale occorre:

Per essere immatricolati alla laurea magistrale occorre:

- aver conseguito una laurea, laurea specialistica o laurea magistrale, di cui al DM 509/1999 o DM 270/2004, oppure una laurea quinquennale (ante DM 509/1999), conseguita presso una università italiana oppure titoli equivalenti;

- possedere requisiti curriculari specifici;

- possedere una adeguata preparazione individuale.

Requisiti curriculari specifici:

possesso di un numero minimo di CFU, definito nel regolamento didattico nei settori scientifico disciplinari indicati per le attività formative di base negli ambiti disciplinari delle lauree triennali afferenti alla L8. Detto numero minimo può essere definito in maniera globale non inferiore a 36 CFU; possesso di un numero minimo di CFU, definito nel regolamento didattico del corso di studio magistrale, nei settori scientifico disciplinari indicati per le attività formative caratterizzanti negli ambiti disciplinari delle lauree triennali afferenti alla classe L8. Detto numero minimo è definito globalmente non inferiore a 45 CFU. Inoltre, il CDCS può fissare vincoli specifici per il percorso formativo individuale dello studente nella Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e Automatica.

Requisiti relativi alla preparazione individuale:

La preparazione individuale sarà valutata in base ai risultati ottenuti nel conseguimento del titolo di studio utilizzato per accedere al Corso. Se tali risultati sono inferiori ad una soglia individuata nel Regolamento Didattico, sarà richiesto di sostenere una prova per l'immatricolazione, le cui modalità saranno anch'esse specificate nel Regolamento.

QUADRO A4.a Obiettivi formativi specifici del Corso

QUADRO A4.a

Obiettivi formativi specifici del Corso

Obiettivo della Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e Automatica è quello di formare figure professionali con solide competenze nell'Ingegneria dell'Informazione, in grado di recepire, gestire e contribuire all'innovazione nell'ambito dei settori dei sistemi per l'elaborazione dell'informazione e dei sistemi per l'automazione. Detto Corso di Laurea persegue gli obiettivi caratterizzanti la classe, con delle specificità per i due percorsi previsti. Nel percorso "Informatica" si intende trasferire le conoscenze dei linguaggi, modelli e metodi avanzati propri del settore dei Sistemi per l'Elaborazione dell'Informazione, necessari alla progettazione, realizzazione e verifica dei sistemi informatici complessi. Il percorso "Automatica" è mirato a sviluppare competenze per la modellistica, l'identificazione, l'analisi, il controllo e l'ottimizzazione di sistemi, in contesti complessi, quale ad esempio quello della robotica o dei dispositivi elettronici dedicati (o "embedded"), al fine di progettare, gestire e supervisionare sistemi di controllo automatizzati. Per il raggiungimento di tali obiettivi, ed al fine di privilegiare un approccio interdisciplinare, i percorsi formativi sviluppano:

- approfondimenti matematici, appropriati per ciascun indirizzo

- ampia conoscenza sia del settore dell'Informatica che dell'Automatica, per entrambi gli indirizzi

- solida conoscenza degli aspetti teorico-scientifici delle scienze dell'ingegneria

I programmi degli insegnamenti caratterizzanti offerti nei curricula riguardano quindi:

- la progettazione di algoritmi efficienti su struttue dati complesse

- i fondamenti dell'ingegneria del software

- la progettazione, realizzazione e valutazione di interfacce utente evolute

- la progettazione, realizzazione ed uso di data warehouse complessi

- la progettazione, realizzazione ed interrogazione di database territoriali

- lo studio di modelli e metodi per la protezione logica e fisica di database

- modelli e metodi per l'analisi e la simulazione di sistemi sia in contesto deterministico che stocastico

- tecniche di analisi e filtraggio dei dati

 

- modelli e tecniche per l'ottimizzazione statica e dinamica

- aspetti avanzati di robotica

 

- modellistica ed algoritmi di controllo e verifica per sistemi ibridi

QUADRO A4.b

QUADRO A4.b

Risultati di apprendimento attesi Conoscenza e comprensione Capacita di applicare conoscenza e comprensione

Area Generica

Conoscenza e comprensione

I

laureati dovranno aver acquisito una visione ampia del campo sia dell'Ingegneria Informatica che dell'Ingegneria

Automatica, coerentemente con il percorso disciplinare scelto. Piu' in particolare, i laureati dovranno avere le conoscenze

metodologiche necessarie per la comprensione e la progettazione dei sistemi per l'elaborazione dell'informazione e per l'automazione. Tali conoscenze dovranno inoltre consentire ai laureati la corretta e critica interpretazione dei fenomeni innovativi, connessi allo sviluppo scientifico e tecnologico nel proprio ambito disciplinare, la formulazione di idee ed approcci innovativi e l'eventuale accesso a studi di ordine superiore (Master e Dottorati di Ricerca).

E'

previsto che lo studente sia in grado di condurre studio e approfondimenti anche su testi in lingua non italiana

(prevalentemente inglese) e, all'occorrenza, di seguire lezioni e seminari in lingua inglese.

La verifica delle conoscenze e delle capacità di comprensione viene condotta in modo organico nel quadro di tutte le verifiche

di

profitto previste nel corso di studio.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

laureato magistrale in Ingegneria Informatica e Automatica dovrà applicare le proprie conoscenze ed acquisire capacità professionali per svolgere i seguenti comnpiti:

Il

progettare e sviluppare autonomamente, o in collaborazione con figure professionali complementari, applicazioni informatiche complesse ed innovative (quali, ad esempio, i sistemi informativi basati sul web);

-

progettare e sviluppare, autonomamente, o in collaborazione con figure professionali complementari, sistemi di automazione dei processi produttivi sia dal punto di vista dell'organizzazione, della gestione e dell'ottimizzazione degli impianti di

-

produzione,

sia per quel che riguarda la realizzazione della singola cella di produzione automatizzata, con particolare riferimento

a isole di lavorazione robotizzate;

- gestire e mantenere sistemi ed applicazioni informatiche e/o automatiche;

- progettare e coordinare lo sviluppo e la manutenzione di sistemi informativi e/o automatici in diversi settori dell'attività

aziendale;

-

fornire supporto tecnico di tipo informatico e/o automatico ad enti e organizzazioni produttive, gestionali e/o

commerciali in genere. La verifica della capacità di applicare conoscenza e comprensione viene effettuata tramite le prove scritte e/o orali previste per gli esami di profitto, in particolare tramite le prove di esame delle discipline che prevedono un'attività progettuale e, per le

altre attività formative, tramite la prova finale.

Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:

Visualizza Insegnamenti Chiudi Insegnamenti IDENTIFICAZIONE DEI MODELLI E ANALISI DEI DATI url ANTENNE E MICROONDE url AUTOMAZIONE ELETTRICA url AZIONAMENTI ELETTRICI url CAMPI ELETTROMAGNETICI url COMPATIBILITA' ELETTROMAGNETICA url COMUNICAZIONI WIRELESS url

DISPOSITIVI E SISTEMI MECCANICI PER L'AUTOMAZIONE url ELETTRONICA DEI SISTEMI DIGITALI I url ELETTRONICA INDUSTRIALE APPLICATA url FISICA TECNICA url FONDAMENTI DI COMUNICAZIONI url LINGUA INGLESE B2 url MECCANICA APPLICATA url MICROELETTRONICA url MISURE ELETTRONICHE url RADIOPROPAGAZIONE E TELERILEVAMENTO url RETI DI TELECOMUNICAZIONI I url RETI DI TELECOMUNICAZIONI II url RICERCA OPERATIVA url TECNICHE GEODETICO-TOPOGRAFICHE url PROCESSI STOCASTICI url COMBINATORIA E CRITTOGRAFIA url INGEGNERIA DEGLI ALGORITMI url INGEGNERIA DEL SOFTWARE url PROGETTAZIONE DEI SISTEMI INTERATTIVI url SISTEMI EMBEDDED url CONTROLLO OTTIMO url ROBOTICA INDUSTRIALE url ELETTRONICA II url METODI DI PROGETTAZIONE ELETTROMAGNETICA url TECNICHE GEODETICO-TOPOGRAFICHE url ANALISI E CONTROLLO DEI SISTEMI IBRIDI url COMPLEMENTI DI AUTOMATICA url IDENTIFICAZIONE DEI MODELLI E ANALISI DEI DATI url MODELLISTICA E SIMULAZIONE url SISTEMI NONLINEARI url BASI DI DATI II url SISTEMI DI ELABORAZIONE DELL'INFORMAZIONE url CONTROLLO OTTIMO url IDENTIFICAZIONE DEI MODELLI E ANALISI DEI DATI url

QUADRO A4.c

QUADRO A4.c

 

Autonomia di giudizio Abilità comunicative Capacità di apprendimento

 

Grazie alla solida preparazione metodologica, e all' attività di laboratorio, i laureati dovranno acquisire

la

capacità

di

analizzare i risultati progettuali, delle sperimentazioni o delle simulazioni, valutando l'adeguatezza

di

un certo modello o di

una certa procedura. Ciò permetterà loro di interagire con altre figure professionali e di prendere decisioni, per

Autonomia di

giudizio

risolvere con soluzioni idonee i problemi che si possono presentare nell'ambito dell'informatica e dell'automatica, coerentemente con il perocorso prescelto.

Al

conseguimento di questo obiettivo è delegato, in particolare, il lavoro di preparazione e stesura

della tesi di laurea finale , che dovrà configurarsi come il frutto di una rielaborazione personale dei contenuti curricolari appresi. La verifica dell'autonomia di giudizio viene effettuata tramite le prove scritte e/o orali previste per gli esami di profitto, in particolare tramite le prove di esame delle discipline che prevedono un'attività progettuale e, per le altre attività formative, tramite la prova finale.

 

I

laureati, nel corso degli studi, attraverso le prove di esame e la preparazione della prova finale,

Abilità

acquistano il linguaggio appropriato per esprimersi in forma verbale, scritta e multimediale sulle problematiche disciplinari, sia a livello generale che specialistico. Tale capacità di comunicazione, espressa in lingua italiana, sarà oggetto di continua verifica nelle prove di esame, ed in particolare nella prova finale. Si richiederà inoltre la capacità di comprensione e di espressione in lingua inglese, almeno nel proprio contesto tecnico-scientifico. Quest'ultimo obiettivo si raggiungerà anche proponendo insegnamenti in lingua inglese. Tali capacità sono sviluppate nel corso delle regolari attività formative previste e attraverso diversi momenti di discussione e confronto(seminari, convegni, visite guidate etc.). La verifica delle abilità comunicative viene effettuata tramite le prove scritte e/o orali previste per gli esami di profitto e per le altre attività formative, in particolare tramite la prova finale.

comunicative

 

I

laureati dovranno aggiornarsi e recepire le innovazioni tecnologiche nel settore dell'ingegneria

Capacità di

dell'informazione e dell'automazione, addestrare collaboratori, partecipare a gruppi di ricerca e sviluppo nell'industria informatica e automatica, e contribuire alla formazione di base nel settore informatico e automatico. Tali capacità di apprendimento si sviluppano prevalentemente nel corso dello studio individuale dei temi trattati nelle lezioni e nelle esercitazioni. Lo sviluppo della tesi di laurea prevede una autonoma elaborazione di letteratura tecnica e scientifica del settore. La verifica delle capacità di apprendimento viene effettuata tramite le prove scritte e/o orali previste per gli esami di profitto e per le altre attività formative, in particolare tramite la prova finale.

apprendimento

QUADRO A5 Prova finale

QUADRO A5

Prova finale

La prova finale consiste nella discussione di una tesi teorica e/o sperimentale, su tematiche concernenti settori dell'Ingegneria Informatica e Automatica, elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore. La discussione mira ad accertare le capacità di sintesi e la maturità culturale raggiunta dallo studente a conclusione del curriculum di studi, nell'ambito delle competenze previste negli obiettivi formativi del corso di studio. In particolare lo studente dovrà dimostrare la padronanza degli argomenti trattati, la capacità di operare in modo autonomo e una buona capacità di comunicazione. La preparazione della tesi potrà anche essere svolta presso Aziende pubbliche o private, nonché presso Centri di ricerca o Laboratori universitari per un periodo di tempo compatibile con i crediti assegnati.

A tale scopo il corso di studio offre sia opportunità di tirocinio interno, presso i laboratori di Automazione e Robotica, i laboratori del Centro di Eccellenza DEWS e i laboratori di elettronica, sia opportunità di tirocinio presso un gran numero di aziende o enti di ricerca convenzionati, tra cui Telecom, Wind, Thales Alenia Space, Thales Communications, Selex Communications, Selex Sistemi Integrati, Telespazio, Magneti Marelli, Micron Technologies, Tecnolabs-Intecs; ENEA, CNR, IASI. Esiste anche la possibilità di svolgere tesi in collaborazione con Atenei stranieri, quali: KTH-Royal Institute of Technology (Stoccolma, Svezia), Cinvestav (Guadalajara, Messico), ETS (Montreal, Canada), Universitaet Bremen (Germania), Delft University of Technology (Olanda), anche utilizzando le possibilità offerte dall'ERASMUS Placement).

QUADRO B1.a Descrizione del percorso di formazione Pdf inserito: visualizza Descrizione Pdf: Descrizione del percorso

QUADRO B1.a

Descrizione del percorso di formazione

Pdf inserito: visualizza Descrizione Pdf: Descrizione del percorso di formazione

Pdf inserito: visualizza Descrizione Pdf: Descrizione del percorso di formazione

Pdf inserito: visualizza Descrizione Pdf: Descrizione del percorso di formazione
QUADRO B1.b Descrizione dei metodi di accertamento

QUADRO B1.b

Descrizione dei metodi di accertamento

Ogni insegnamento erogato (tipologia B, C e D) prevede una verifica (esame di profitto) mediante prova scritta e/o orale, a cui è attribuito un voto. Le attività di tipologia F prevedono prove di idoneità senza voto o certificazione da parte di un docente di riferimento. La prova finale consiste nella discussione della tesi di laurea magistrale, il cui lavoro si svolge sotto la supervisione di un docente. Nei casi in cui il lavoro di tesi venga svolto in parte o completamente presso aziende od enti esterni, al docente di riferimento si affianca di norma un tutor aziendale. La tesi costituisce un banco di prova per la verifica delle conoscenze acquisite dallo studente e della sua capacità di approfondirle ed applicarle in modo autonomo in un contesto progettuale, sperimentale od elaborativo. Le finalità didattiche di questo lavoro sono di contribuire allo sviluppo delle capacità comunicative sintetiche necessarie per esporre le risultanze del proprio lavoro professionale. La prova finale valuta pertanto l'elaborato del candidato con riferimento ai risultati di apprendimento attesi ed alla capacità di lavoro individuale ed autonomo, nonché di inserimento interattivo in gruppi di ricerca e lavoro organizzati.

Ogni "scheda insegnamento", in collegamento informatico al Quadro A4-b, indica, oltre al programma dellinsegnamento, anche il modo cui viene accertata leffettiva acquisizione dei risultati di apprendimento da parte dello studente.

QUADRO B2.a Calendario del Corso di Studio e orario delle attività formative

QUADRO B2.a

Calendario del Corso di Studio e orario delle attività formative

http://www.ing.univaq.it/studenti/calendario_lezioni.php

http://www.ing.univaq.it/studenti/calendario_lezioni.php

http://www.ing.univaq.it/studenti/calendario_lezioni.php
QUADRO B2.b Calendario degli esami di profitto http://www.ing.univaq.it/studenti/sessioni_esame.php

QUADRO B2.b

Calendario degli esami di profitto

http://www.ing.univaq.it/studenti/sessioni_esame.php

http://www.ing.univaq.it/studenti/sessioni_esame.php

http://www.ing.univaq.it/studenti/sessioni_esame.php
Calendario sessioni della Prova finale

Calendario sessioni della Prova finale

QUADRO B2.c http://www.ing.univaq.it/studenti/appelli_laurea.php
QUADRO B2.c http://www.ing.univaq.it/studenti/appelli_laurea.php
QUADRO B2.c http://www.ing.univaq.it/studenti/appelli_laurea.php
QUADRO B2.c http://www.ing.univaq.it/studenti/appelli_laurea.php

QUADRO B2.c

QUADRO B2.c http://www.ing.univaq.it/studenti/appelli_laurea.php
QUADRO B2.c http://www.ing.univaq.it/studenti/appelli_laurea.php
QUADRO B2.c http://www.ing.univaq.it/studenti/appelli_laurea.php
http://www.ing.univaq.it/studenti/appelli_laurea.php
http://www.ing.univaq.it/studenti/appelli_laurea.php

http://www.ing.univaq.it/studenti/appelli_laurea.php

http://www.ing.univaq.it/studenti/appelli_laurea.php
 
QUADRO B3 Docenti titolari di insegnamento

QUADRO B3

Docenti titolari di insegnamento

Sono garantiti i collegamenti informatici alle pagine del portale di ateneo dedicate a queste informazioni.

 
 

Anno di

Docente di

corso

Insegnamento

Cognome Nome

Ruolo

Crediti

Ore

riferimento

 
 

per corso

 

Anno di

DE SANTIS ELENA

 
  Anno di DE SANTIS ELENA  

/04

corso 1

CONTROLLO OTTIMO link

CV

PA

9

90

/04

Anno di

IDENTIFICAZIONE DEI MODELLI E ANALISI GERMANI

 

PO

9

90

/ 0 4 Anno di IDENTIFICAZIONE DEI MODELLI E ANALISI GERMANI   P O 9 9

corso 1

DEI DATI link

ALFREDO CV

 

Anno di

FRIGIONI DANIELE

Anno di FRIGIONI DANIELE

/05

corso 1

INGEGNERIA DEGLI ALGORITMI link

CV

PA

9

90

/05

Anno di

INGEGNERIA DEL SOFTWARE link

CICERONE

PA

9

90

/ 0 5 Anno di INGEGNERIA DEL SOFTWARE link CICERONE PA 9 90

corso 1

SERAFINO

CV

Anno di

corso 1

PROGETTAZIONE DEI SISTEMI INTERATTIVI link

TARANTINO

Anno di corso 1 PROGETTAZIONE DEI SISTEMI INTERATTIVI link TARANTINO

/05

LAURA CV

PA

9

90

Anno di

MANES

Anno di MANES

/04

corso 1

ROBOTICA INDUSTRIALE link

COSTANZO CV

PA

9

90

QUADRO B4 Aule Link inserito: http://ing.univaq.it/prenotazioneaule/aule/home/home.php

QUADRO B4

Aule

Link inserito: http://ing.univaq.it/prenotazioneaule/aule/home/home.php

Link inserito: http://ing.univaq.it/prenotazioneaule/aule/home/home.php

Link inserito: http://ing.univaq.it/prenotazioneaule/aule/home/home.php
QUADRO B4 Laboratori e Aule Informatiche

QUADRO B4

Laboratori e Aule Informatiche

QUADRO B4 Laboratori e Aule Informatiche Link inserito: http://ing.univaq.it/labinfro/ QUADRO B4

Link inserito: http://ing.univaq.it/labinfro/

Descrizione link: La sala studio è presso la biblioteca Link inserito: http://www.ing.univaq.it/facolta/biblioteca.php

QUADRO B4 Biblioteche Descrizione link: Descrizione della biblioteca di Ingegneria (link) e della biblioteca di

QUADRO B4

Biblioteche

Descrizione link: Descrizione della biblioteca di Ingegneria (link) e della biblioteca di area ICT (file

Descrizione link: Descrizione della biblioteca di Ingegneria (link) e della biblioteca di area ICT (file pdf) Link inserito: http://www.ing.univaq.it/facolta/biblioteca.php Pdf inserito: visualizza Descrizione Pdf: Descrizione della biblioteca di Ingegneria (link) e della biblioteca di area ICT (file pdf)

visualizza Descrizione Pdf: Descrizione della biblioteca di Ingegneria (link) e della biblioteca di area ICT (file
QUADRO B5 Orientamento in ingresso

QUADRO B5

Orientamento in ingresso

Le attività di orientamento sono rivolte sia agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori che agli studenti delle lauree triennali. Le attività rivolte agli studenti delle scuole superiori sono svolte congiuntamente con la laurea triennale in Ingegneria dell'Informazione, nella quale sono presenti i due curricula in Ingegneria Informatica e in Ingegneria Automatica, in quanto la Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e Automatica ne costituisce il naturale proseguimento. Le principali attività consistono nella presentazione del percorso formativo presso le Scuole stesse e in interventi in manifestazioni come Open days e Saloni dello studente. L'orientamento rivolto agli studenti della triennale viene svolto principalmente all'interno degli insegnamenti nei settori Ing-Inf/04 (Automatica) e Ing-Inf/05 (Sistemi per l'elaborazione delle informazioni), in particolare in quelli che richiedono attività di laboratorio.

Descrizione link: Modalità di svolgimento dei test di orientamento in ingresso Link inserito: http://www.ing.univaq.it/noniscritti/test_orientamento.php

QUADRO B5 Orientamento e tutorato in itinere

QUADRO B5

Orientamento e tutorato in itinere

Il settore orientamento, tutorato e placement di Ateneo svolge funzioni e attività generali a supporto degli studenti. In aggiunta, tutti i docenti del Corso di Studi e i loro collaboratori svolgono attività costante di supporto agli studenti per il proficuo svolgimento delle attività didattiche ordinarie e per guidarli nelle scelte.

Descrizione link: Pagina WEB con descrizione delle attività di orietamento o tutorato Link inserito: http://www.ing.univaq.it/studenti/tutorato_studenti.php

 
  QUADRO B5 Assistenza per lo svolgimento di periodi di formazione all'esterno (tirocini e stage)

QUADRO B5

Assistenza per lo svolgimento di periodi di formazione all'esterno (tirocini e stage)

Agli studenti di questo CdS sono offerte ampie possibilità di tirocini presso aziende ed enti di ricerca. Le modalità di attivazione dei tirocini sono descritte alla pagina web: http://www.ing.univaq.it/studenti/tirocini.php .

docenti del CdS informano gli studenti sulle possibilità di tirocinio, forniscono assistenza nella fase di avvio (contatti con l'azienda e compilazione della modulistica) e seguono in itinere lo svolgimento delle attività. Tra le aziende con cui sono attivate convenzioni per tirocini citiamo:

I

Telecom, Wind, Thales Alenia Space, Thales Communications, Selex Communications, Selex Sistemi Integrati, Telespazio, Magneti Marelli, Micron Technologies Italia, Tecnolabs-Intecs, Akhela, Broadcast Solutions, E-Geos, Fater, Hughes Network System, Kasko networks, Micron technology Italia, Nuovo Pignone, ObjectWay, SI consulting, Spee, Consorzio ELIS. Tra gli enti

di

ricerca ci sono l'ENEA e il CNR.

 

Generalmente l'attività di tirocinio esterno è connessa alla preparazione della tesi di laurea. La tematica è concordata tra il docente di riferimento e il tutore aziendale. Al termine del tirocinio il tutore aziendale produce una relazione e un giudizio sull'attività svolta dal tirocinante. Nei casi in cui il tirocinio è finalizzato alla preparazione della tesi di laurea, in sede di discussione finale della tesi il tutor esterno partecipa ai lavori della Commissione di Laurea. Le relazioni dei tutori aziendali, oltre a concorrere all'attribuzione del voto di laurea dello studente, costituiscono parte integrante del procedimento di autovalutazione del percorso formativo, e possono contribuire all'adattamento dei contenuti degli insegnamenti. Tre le iniziative recentemente avviate comprendenti programmi di formazione nell'ambito di tirocini e percorsi professionalizzanti citiamo i programmi "Junior Consulting" e "School of Future Leaders" del Consorzio ELIS.

Descrizione link: Modalità di attivazione di tirocini e elenco delle convenzioni attive Link inserito: http://www.ing.univaq.it/studenti/tirocini.php

 
  QUADRO B5 Assistenza e accordi per la mobilità internazionale degli studenti

QUADRO B5

Assistenza e accordi per la mobilità internazionale degli studenti

A

livello di Ateneo la mobilità internazionale studentesca è gestita dall'Ufficio Relazioni Internazionali (URI,

http://www.univaq.it/section.php?id=568).

Il corso di studi ha avviato e consolidato una rete di relazioni internazionali che offrono agli studenti interessati una ampia e valida

gamma di opportunità di alto livello in specifici settori scientifico-tecnologici.

I

principali scambi avvengono con le seguenti sedi universitarie:

KTH-Royal Institute of Technology (Stoccolma, Svezia), Technical University of Berlin (TUB) di Berlino, Cinvestav (Guadalajara, Messico), ETS (Montreal, Canada), Universitaet Bremen (Germania), Delft University of Technology (Olanda), Supélec (Francia).

Lo svolgimento di un semestre all'estero viene incoraggiato sin dall'immatricolazione e, per gli studenti provenienti dalla Triennale

di

riferimento del nostro ateneo, è stata già operata una sensibilizzazione durante il precedente corso di studi triennale in accordo

con i paradigmi della Dichiarazione di Bologna e della Convenzione di Lisbona per la costruzione dello Spazio Europeo dell'Istruzione Superiore (EHEA). Gli studenti vengono successivamente guidati alla scelta della sede partner in base agli interessi che esprimono verso i vari temi e in base al momento in cui intendono recarsi all'estero. Viene, dunque, prescelto il bando a cui partecipare, viene effettuata la selezione delle candidature e si procede successivamente a definire il percorso formativo da seguire presso la sede ospitante. Nel caso in cui lo studente opti per svolgere il tirocinio, questo viene collocato

tipicamente al termine del percorso formativo, l'argomento viene concordato con ampio anticipo con il tutor della sede ospitante e

fa

parte dell'attività preparatoria anche. Non sono rari i casi in cui uno stesso studente trascorre all'estero un primo semestre (con

frequenza regolare di moduli didattici e relativi esami) con il supporto Erasmus e un successivo periodo per lo svolgimento del

tirocinio con il supporto Erasmus Placement.

In molti casi lo studente coinvolto in un tirocinio all'estero discute il proprio lavoro presso la sede ospitante in forma di Master thesis e i giudizi vengono acquisiti tramite transcript of records. Si è constatato come le esperienze all'estero maturate nelle suddette sedi abbiano influito in modo decisamente positivo nella ricerca della prima occupazione. Inoltre, in un numero non trascurabile di casi l'esperienza all'estero è stata motivante per intraprendere un corso di dottorato di ricerca, a volte proprio presso la medesima sede.

Dal punto di vista procedurale, il piano formativo da seguire nella sede estera viene approvato dal Consiglio di Area Didattica e sottoscritto dal responsabile dell'accordo con la sede partner. Al termine del percorso, il riconoscimento dei crediti viene approvato dal responsabile Erasmus del DISIM per l'Ingegneria dell'Informazione. In generale, viene privilegiata la corrispondenza dei contenuti formativi con quelli dei moduli didattici presenti nella nostra sede, ma viene consentito di acquisire contenuti specialistici non presenti presso la nostra sede: in questo caso, si annota direttamente nella carriera ufficiale dello studente il modulo didattico seguito nella sede estera con la sua denominazione originaria.

Nel quadro delle iniziative di internazionalizzazione, agli studenti di questo Corso di Studi è data la possibilità di conseguire il doppio titolo di studi Italo-Francese mediante la partecipazione ad un programma di mobilità tra Università e Scuole francesi e italiane firmatarie di un accordo multinazionale di cooperazione Italia-Francia. Tale accordo prevede, per gli studenti che ne facciano richiesta, l'elaborazione ed approvazione da parte del CAD di un piano di studi individuale redatto secondo le regole riportate nel testo dell'accordo. Le sedi firmatarie dell'accordo sono 5 Università francesi, 8 Grand Ecole francesi, e 8 Università Italiane. Le 5 Università francesi sono:

Université Nice - Sophia Antipolis - UNSA Université Paris-Sud 11 Université Paul Sabatier Toulouse III Université Joseph Fourier Grenoble Université Nantes

Le 8 Gand Ecoles francesi sono:

ISAE - Institut Supérieur de l'Aéronautique et de l'Espace Toulouse ECN - Ecole Centrale de Nantes Supélec - Ecole Supérieure d'Electricité - Gif sur Yvette ENSEA Ecole Nationale Supérieure d'Electronique et ses Applications - Cergy-Pontoise Ecole Polytechnique Universitaire de l'Université Nice-Sophia Antipolis Ecole Polytechnique Universitaire de l'Université Grenoble 1 Grenoble Ecole Polytechnique Universitaire de l'Université Nantes ESIEE - Noisy-le-Grand

Descrizione link: Funzioni dellUfficio Relazioni Internazionali di Ateneo

 

Link inserito: http://www.univaq.it/section.php?id=568

Atenei in convenzione per programmi di mobilità internazionale

 

convenzione

data convenzione

durata convenzione A.A.

 

ale Superieure de l'Electronique et de ses Applications (Cergy FRANCIA) 13/10/2009

5

ieure d'Electricité (Gif-Sur-Yvette FRANCIA)

13/10/2009

5

kniska Högskolan (Stockholm SVEZIA)

06/02/2007

7

iseph Fourier (Grenoble FRANCIA)

13/10/2009

5

rieur de l'Aéronautique et de l'Espace (Toulouse FRANCIA)

13/10/2009

5

e

Nantes (Nantes FRANCIA)

13/10/2009

5

le (Nantes FRANCIA)

13/10/2009

5

e

Nice Sophia-Antipolis (Nice FRANCIA)

13/10/2009

5

aris-Sud XI (Paris FRANCIA)

13/10/2009

5

echnique (Grenoble FRANCIA)

13/10/2009

5

 
  QUADRO B5 Accompagnamento al lavoro

QUADRO B5

Accompagnamento al lavoro

A

livello di Ateneo è il settore orientamento, tutorato e placement (http://www.univaq.it/section.php?id=571) che si occupa delle

attività di orientamento in uscita e accompagnamento al mondo del lavoro. L'Ateneo mette a disposizione i curriculum vitae dei laureati degli ultimi dodici mesi che hanno concesso l'autorizzazione alla pubblicazione dei propri dati, che potranno essere utilizzati dalle aziende per la selezione del personale (http://www.univaq.it/section.php?id=797).

L'azienda/ente/organizzazione ha la possibilità anche di pubblicare gratuitamente delle offerte di lavoro e stage rivolte a laureati e studenti dell'Università dell'Aquila.

In

questo CdS un ruolo fondamentale nella fase di accompagnamento al mondo del lavoro è svolto dalla rete di contatti aziendali

che il corpo docente ha sviluppato nel tempo, e che ha anche portato alle numerose convenzioni con le aziende citate nel quadro

B5 (Assistenza per lo svolgimento di periodi di formazione all'esterno - tirocini e stage). In molti casi la prima occupazione del neo-laureato è stata offerta dall'azienda dove è stato svolto lo stage.

Il

CdS partecipa attivamente a programmi di apprendistato per l'alta formazione , che possono essere organizzati mediante

apposite convenzioni tra l'Università dell'Aquila e aziende del settore ICT in base alla d. lgs. n. 167 del 2011. L'attivazione di questo tipo di programmi è stata prevista ufficialmente a partire dall'A.A. 2012-2013 mediante l'introduzione di un apposito articolo (art. 23) nel Regolamento didattico.

Link inserito: http://www.univaq.it/section.php?id=571

Descrizione link: Descrizione delle attività del settore orientamento, tutorato e placement nellaccompagnamento al lavoro Link inserito: http://www.univaq.it/section.php?id=571

orientamento, tutorato e placement nellaccompagnamento al lavoro Link inserito: http://www.univaq.it/section.php?id=571
orientamento, tutorato e placement nellaccompagnamento al lavoro Link inserito: http://www.univaq.it/section.php?id=571
 
  QUADRO B5 Eventuali altre iniziative

QUADRO B5

Eventuali altre iniziative

Nell'art. 23 del regolamento del CdS (Art. 23 Percorsi di eccellenza e apprendistato per l'alta formazione) è prevista come attività aggiuntiva rispetto a quelle richieste per il conseguimento del titolo di studio la possibilità per gli studenti particolarmente

meritevoli di seguire percorsi di eccellenza, con attività aggiuntive orientate ad anticipare a livello predottorale la formazione per

la

ricerca.

Nell'Allegato 3 al regolamento didattico viene allegato il regolamento per il percorso di eccellenza internazionale (Path-to-Excellence master Program, PEP) in cyber physical systems e nell'Allegato 4 la Convenzione tra l'Università dell'Aquila e l'EECI (European Embedded Control Institute) (entrambi allegati in pdf).

Descrizione link: Descrizione di opportunità varie offerte agli studenti Link inserito: http://www.univaq.it/macroarea.php?id=4 Pdf inserito: visualizza Descrizione Pdf: Regolamento del Percorso di Eccellenza (Path to the Excellence Program, PEP) in Cyber Physical Systems

 
  QUADRO B6 Opinioni studenti

QUADRO B6

Opinioni studenti

Da diversi anni il CdS somministra questionari agli studenti frequentanti ciascun modulo didattico (schede di valutazione della

didattica in itinere) predisposti e analizzati dalla ex Facoltà di Ingegneria. Tale attività è rimasta invariata con il coordinamento tra i nuovi dipartimenti. I risultati sono resi disponibili con diversi livelli di dettaglio su www.ing.univaq.it/valutazione/, fino alle singole voci del singolo modulo didattico. Votazione sul corso di studio (su una scala da 1 a 10):media globale di 8,2 rispetto ad una media di facoltà di 7.9 per l'AA 2010-2011, media globale di 8.4 rispetto ad una media di facoltà di 8.2 per l'AA 2011-2012, la votazione per singola voce di questionario è superiore a 8 per la maggior parte delle voci, le votazioni più basse, ma comunque sufficienti, riguardano il carico

di

studio, soprattutto in relazione agli esami progettuali, e l'organizzazione complessiva degli insegnamenti. La disponibilità e la

reperibilità dei docenti ottengono ottime valutazioni, superiori al 9.5, come anche ciò che riguarda i contenuti, l'interesse degli studenti e la rispondenza degli argomenti alle aspettative professionali. Dall'ultimo rapporto disponibile del Nucleo di Valutazione (NdV) di Ateneo (disponibile su http://offertaformativa.miur.it/) risulta che

per quanto riguarda il livello di soddisfazione degli studenti nei riguardi dei singoli insegnamenti il 56% degli studenti è molto

soddisfatto, il 41% è sufficientemente soddisfatto e solo l'1% è insoddisfatto e per quanto riguarda il livello di soddisfazione dei laureandi sul corso di studio: il 43% degli studenti è soddisfatto ed il 46% è molto soddisfatto Dalle interviste a 1 anno (per gli anni 2009-2011) e 3 anni dalla laurea (per gli anni 2010-2011) (fonte: Almalaurea) si osserva che:

1.

in media il 36,3% degli intervistati ritiene molto rilevante l'utilizzo nel lavoro delle competenze acquisite nel corso di laurea

specialistica/magistrale, il 54.9% lo ritiene poco rilevante mentre l'8,8% lo ritiene nullo;

2.

in media il 47,5% degli intervistati ritiene molto efficace la laurea nel lavoro svolto, il 45,7% la ritiene abbastanza efficace ed il

6,8% la ritiene poco efficace ; il grado di soddisfazione per il lavoro svolto è in media pari a circa 7.4 su una scala 1-10.

Descrizione link: Risultanze della valutazione della didattica da parte degli studenti frequentanti mediante somministrazione di un questionario. Link inserito: http://www.ing.univaq.it/valutazione/

studenti frequentanti mediante somministrazione di un questionario. Link inserito: http://www.ing.univaq.it/valutazione/
studenti frequentanti mediante somministrazione di un questionario. Link inserito: http://www.ing.univaq.it/valutazione/
studenti frequentanti mediante somministrazione di un questionario. Link inserito: http://www.ing.univaq.it/valutazione/
studenti frequentanti mediante somministrazione di un questionario. Link inserito: http://www.ing.univaq.it/valutazione/
 
QUADRO B7

QUADRO B7

Opinioni dei laureati

Si

riporta il Link al sito di AlmaLaurea, in cui c'è il risultato dell'indagine sul profilo dei laureati in questo Corso di Studi nell'anno

2011 (35 intervistati).

 

Di

particolare interesse sono il punto 5 (CONDIZIONI DI STUDIO) e il punto 7 (GIUDIZI SULL'ESPERIENZA UNIVERSITARIA).

Descrizione link: Dal sito AlmaLaurea, indagine sul profilo dei laureati in questo CdS nell'anno 2011. Link inserito:

http://www2.almalaurea.it/cgi-php/universita/statistiche/framescheda.php?anno=2011&corstipo=LS&ateneo=70055&facolta=tutti&grup

QUADRO C1 Dati di ingresso, di percorso e di uscita

QUADRO C1

Dati di ingresso, di percorso e di uscita

Rispetto all'ultimo dato per il CdL Specialistica (31 immatricolati nel 2009-10), il numero di immatricolazioni è aumentato del 50% nel 2010-11 (45 immatricolati) e poi diminuito nel 2011-12 (38 immatricolati). Per ciascuno dei 3 AA c'è stato un solo trasferimento in ingresso ed uno in uscita.

La

maggioranza degli studenti proviene dall'Abruzzo (77.2% in media, stabile nei 3 anni). Distribuzione dei voti di laurea triennale:

solo 2 studenti sono entrati con voto inferiore a 90/110, e circa il 42% è entrato con voto superiore a 100/110. L'immatricolazione è preceduta, come da regolamento didattico, dalla valutazione del curriculum della triennale (requisiti di ammissione), da un colloquio informativo con il Pres. del CAD e dall'eventuale adattamento del percorso formativo rispetto a quello del manifesto. Tale procedura ha sempre garantito la rispondenza della preparazione di base alla regolare fruizione delle attività didattiche.

ESITI DIDATTICI. Il numero di iscritti, la percentuale dei fuori corso (fc) e la media dei CFU acquisiti in ciascuno dei 3 AA considerati sono:

- 2009/10: 134, di cui 44,0% fc, 26,4 CFU/anno

- 2010/11: 131, di cui 39,8% fc, 24,4 CFU/anno

- 2011/12: 127, di cui 37,6% fc, 19,8 CFU/anno

(tutti studenti a tempo pieno). La media dei voti degli esami è 27.9/30 (dev. st. 2.5 circa) LAUREABILITÀ. Il numero dei laureati negli anni solari 2010, 2011 e 2012 è stato pari a 38, 35 e 33, rispettivamente, con un'età media pari a 26 anni. Le percentuali di laureati in corso nei tre anni sono: 50%, 20% e 24%. La discontinuità tra il dato del 2010 e quello dl 2011 è evidentemente legata al cambiamento delle condizioni e della tipologia degli iscritti a seguito del sisma del 6 aprile 2009 (i laureati in corso nel 2011 sono gli studenti iscritti proprio nell'AA. 2009/10, il primo dopo il sisma). Negli ultimi 3 anni, in media, più del 79% degli studenti termina gli studi entro 1 anno oltre la durata normale. La durata media degli studi nei tre AA è stata di 2,6, 3 e 3,2 anni, rispettivamente.

Descrizione link: Dati statistici elaborati dall'Osservatorio Statistico di Ateneo Link inserito: http://www.ing.univaq.it/facolta/ava/AVA_LM-32-Ingegneria_Informatica_e_Automatica.pdf Pdf inserito: visualizza Descrizione Pdf: Andamento corso di studi AA2009/10-AA2010/11-AA2011/12

QUADRO C2 Efficacia Esterna

QUADRO C2

Efficacia Esterna

Utilizzando i dati estratti dal sito Almalaurea:

http://www2.almalaurea.it/cgi-php/lau/sondaggi/intro.php?config=occupazione

e disponibili alla pagina web: http://www.ing.univaq.it/facolta/ava.php ,

dalle interviste a 1 anno (per gli anni 2009-2011) e 3 anni dalla laurea (per gli anni 2010-2011) si rileva che i laureati in questo CdS hanno buone statistiche di accesso al mondo del lavoro (il lieve trend negativo segue il dato a livello nazionale):

- il tasso di occ. a 1 anno dalla laurea è il 100% per il 2009, il 93,5% per il 2010 e l'88,6% per il 2011.

- il tasso di occupazione a 3 anni dalla laurea è il 100% per il 2010 e il 91,7 % per il 2011;

- il tempo medio per ottenere il primo lavoro è compreso tra 3.1 e 3.6 mesi, se si esclude un picco a 4,7 mesi nel 2010 per il

laureati nel 2009.

- il tasso di impiego nel settore privato è mediamente del 98% e l'impiego nei servizi è prevalente con un tasso medio del 76%.

- la retribuzione media degli intervistati varia tra 1150 euro (1 anno di laurea nel 2010) e 1450 Euro (3 anno di laurea nel 2011) netti mensili.

- In media il 92% degli intervistati ritiene efficace la propria laurea per il lavoro svolto (di cui metà la ritiene abbastanza efficace, metà molto efficace).

- In media il 58% degli intervistati ha partecipato ad almeno un'attività formativa post-lauream (dottorato di ricerca 16%).

Descrizione link: Dati statistici elaborati dall'Osservatorio Statistico di Ateneo Link inserito: http://www.ing.univaq.it/facolta/ava/AVA_LM-32-Ingegneria_Informatica_e_Automatica.pdf

QUADRO C3 Opinioni enti e imprese con accordi di stage / tirocinio curriculare o extra-curriculare

QUADRO C3

Opinioni enti e imprese con accordi di stage / tirocinio curriculare o extra-curriculare

CAD effettua il monitoraggio continuo delle opinioni di enti o aziende che hanno ospitato studenti per stage e tirocini attraverso le relazioni scritte fornite dai tutor aziendali ed acquisite agli atti (come già menzionato nl quadro B5: Assistenza per lo svolgimento di periodi di formazione all'esterno - tirocini e stage).

Il

Nei casi in cui l'attività di tirocinio sia finalizzata alla preparazione del lavoro di tesi, il tutor esterno partecipa alla seduta di laurea riferendo alla Commissione un giudizio sintetico sulla qualità del lavoro svolto dall'allievo e sulle caratteristiche relazionali ed attitudinali del medesimo, che concorre all'attribuzione del voto di laurea. Le relazioni dei tutor aziendali, che costituiscono parte integrante del procedimento di autovalutazione del percorso formativo, in genere esprimono apprezzamento per la qualità della preparazione degli allievi di questo CdS.

numero di convenzioni proposte da strutture esterne per l'accoglienza dei nostri studenti è in leggero ma costante aumento, a testimonianza del gradimento degli enti e delle aziende rispetto a questa forma di collaborazione.

Il

QUADRO D1 Struttura organizzativa e responsabilità a livello di Ateneo Descrizione link: Descrizione delle politiche

QUADRO D1

Struttura organizzativa e responsabilità a livello di Ateneo

Descrizione link: Descrizione delle politiche di qualità dell'Ateneo Link inserito:

Descrizione link: Descrizione delle politiche di qualità dell'Ateneo Link inserito: http://www.univaq.it/section.php?id=1000 Pdf inserito: visualizza Descrizione Pdf: Organigramma del CdS all'interno dell'Ateneo

Pdf inserito: visualizza Descrizione Pdf: Organigramma del CdS all'interno dell'Ateneo
QUADRO D2 Organizzazione e responsabilità della AQ a livello del Corso di Studio

QUADRO D2

Organizzazione e responsabilità della AQ a livello del Corso di Studio

Il gruppo AQ del CAD del Corso di Studi (CdS) in Ingegneria Informatica e Automatica è così costituito:

Prof. Costanzo Manes (Presidente del CAD e Responsabile del Riesame) Funzioni: controllo di gestione della procedura, osservanza delle direttive, analisi, elaborazione e stesura del rapporto finale Prof. Serafino Cicerone (Docente del CdS, Vicepresidente del CAD e Responsabile QA del CdS) Funzioni: controllo, analisi ed elaborazione dei dati e selezione delle informazioni da inserire nel rapporto Prof.ssa Elena De Santis (Docente del CdS ed ex Presidente CdS) Funzioni: collaborazione nell'analisi e nel controllo dei dati e delle informazioni contenute nel rapporto Sig.ra Anna Maria Ciccone (Segretario amministrativo dell'area didattica del DISIM) Funzioni: Segreteria e supporto all'efficienza organizzativa e al rispetto delle procedure Sig.ra Enrica Sarra (Studente) Funzioni: collaborazione nell'analisi e controllo interno della congruenza delle informazioni del rapporto, raccolta di segnalazioni provenienti dagli studenti. Il Gruppo AQ si riunisce su convocazione del Presidente con cadenza regolare (almeno una volta al semestre) ma anche all'emergere contingente di necessità di intervento. Il Gruppo AQ organizza e promuove le iniziative individuate per favorire il miglioramento continuo del CdS.

 
QUADRO D3

QUADRO D3

Programmazione dei lavori e scadenze di attuazione delle iniziative

Il controllo di qualità interno è operato dal Gruppo AQ con le seguenti modalità:

a)

continuativamente: coordinamento dei rappresentanti degli studenti perché si facciano tramite per l'ascolto organizzato e

sistematico delle eventuali difficoltà incontrate dai singoli, interazione con e tra i docenti per il regolare coordinamento delle attività erogate nel corso dei semestri;

b)

al termine di ogni sessione di esame: raccolta delle informazioni sulla percentuale di superamento rispetto agli iscritti al corso,

organizzazione dei dati e analisi dei medesimi in seno al Gruppo AQ e successivamente al Consiglio di Area Didattica;

c)

al termine di ciascun semestre: analisi delle risultanze delle schede di valutazione dei corsi impartiti nel semestre precedente e

predisposizione del rendiconto per conseguente discussione ed eventuale deliberazione di linee di intervento in CAD;

d)

prima dell'inizio dell'anno accademico: presentazione di una relazione sullo stato della didattica, con eventuali proposte di

integrazioni e/o modifiche dei programmi dei corsi da implementarsi previa discussione ed approvazione in CAD.

QUADRO D4 Riesame annuale

QUADRO D4

Riesame annuale

Il Gruppo di Riesame (GdR) del Corso di Studi (CdS) in Ingegneria Informatica e Automatica è composto da:

Prof. Costanzo Manes (Presidente del CAD e Responsabile del Riesame) Prof. Serafino Cicerone (Docente del CdS, Vicepresidente del CAD e Responsabile QA del CdS) Prof.ssa Elena De Santis (Docente del CdS ed ex Presidente CdS) Sig.ra Anna Maria Ciccone (Segretario amministrativo dell'area didattica del DISIM) Sig.ra Enrica Sarra (Studente)

Nell'elaborazione del rapporto di riesame il GdR:

* si consulta con gli omologhi GdR relativi agli altri CdS del settore dell'ingegneria dell'informazione;

* Si consulta con il PdQ di Ateneo, e ne recepisce le indicazioni;

* Acquisisce ed elabora i dati statistici sull'andamento del corso, forniti o reperti da:

- Direzione generale di Ateneo

- Centro di Calcolo

- Osservatorio Statistico di Ateneo

- Settore Placement

- Area amministrativa didattica del DISIM

- Verbali del Nucleo di Valutazione

- Dati Alma Laurea

Di norma non vengono consultati in maniera formale enti esterni, ma vengono recepiti i riscontri e le osservazioni delle aziende coinvolte in attività di tirocinio e tesi e nei corsi professionalizzanti. Il GdR si riunisce per valutare i dati statistici disponibili, e per acquisire altri elementi di valutazione, che possono essere riportati

dai docenti o dai rappresentati degli studenti.

Pdf inserito: visualizza Descrizione Pdf: Rapporto di Riesame Anno 2013

Scheda Informazioni

Scheda Informazioni

Università

Università degli Studi de L'AQUILA

Nome del corso

Ingegneria Informatica e Automatica

Classe

LM-32 - Ingegneria informatica

Nome inglese

Computer and Systems Engineering

Lingua in cui si tiene il corso

italiano

Eventuale indirizzo internet del corso di laurea

http://www.ing.univaq.it/cdl/mostra_corso.php?codice=I4I

Tasse

http://www.univaq.it/section.php?id=55

Referenti e Strutture

Referenti e Strutture

Referenti e Strutture

Presidente (o Referente o Coordinatore) del CdS

MANES Costanzo

Organo Collegiale di gestione del corso di studio

Consiglio di Area Didattica in Ingegneria Informatica e Automatica

Struttura didattica di riferimento ai fini amministrativi

Ingegneria e scienze dell'informazione e matematica

Docenti di Riferimento  

Docenti di Riferimento

 

N. COGNOME

NOME

SETTORE

QUALIFICA

PESO

TIPO SSD

Incarico didattico

 

1.

SISTEMI DI ELABORAZIONE

1. CLEMENTINI Eliseo

ING-INF/05 PA

.5

Caratterizzante

DELL'INFORMAZIONE

2. DE SANTIS Elena

ING-INF/04 PA

1

Caratterizzante 1. CONTROLLO OTTIMO

 

DI

Domenica Maria ING-INF/04 PO

 

1.

ANALISI E CONTROLLO DEI

3.

BENEDETTO

.5

Caratterizzante

SISTEMI IBRIDI

4.

DI FELICE

Paolino

ING-INF/05 PO

.5

Caratterizzante 1. BASI DI DATI II

DI

5. GENNARO Stefano

ING-INF/04 PA

.5

Caratterizzante 1. SISTEMI NONLINEARI

6. CICERONE Serafino

ING-INF/05 PA

.5

Caratterizzante 1. INGEGNERIA DEL SOFTWARE

 

1.

INGEGNERIA DEGLI

7. FRIGIONI

Daniele

ING-INF/05 PA

.5

Caratterizzante

ALGORITMI

 

1.

IDENTIFICAZIONE DEI

8. GERMANI Alfredo

ING-INF/04 PO

1

Caratterizzante

MODELLI E ANALISI DEI DATI

 

2.

COMPLEMENTI DI

AUTOMATICA

9. MANES

Costanzo

ING-INF/04 PA

.5

Caratterizzante 1. ROBOTICA INDUSTRIALE

 

1.

PROGETTAZIONE DEI SISTEMI

10. TARANTINO Laura

ING-INF/05 PA

.5

Caratterizzante

INTERATTIVI

 
requisito di docenza (numero e tipologia) verificato con successo!

requisito di docenza (numero e tipologia) verificato con successo!

requisito di docenza (incarico didattico) verificato con successo!

requisito di docenza (incarico didattico) verificato con successo!

Rappresentanti Studenti  

Rappresentanti Studenti

 

COGNOME

NOME

EMAIL

TELEFONO

Angeloni

Armando

armando.angeloni@gmail.com

Ceratti

Giuseppe

giuseppe.ciuffo@gmail.com

Sarra

Enrica

enrica.sarra88@gmail.com

Taraborrelli

Marco

marcolino88_2@hotmail.com

Gruppo di gestione AQ

Gruppo di gestione AQ

COGNOME

NOME

Manes

Costanzo

Cicerone

Serafino

De Santis

Elena

Ciccone

Anna Maria

Sarra

Enrica

Tutor

Tutor

COGNOME

NOME

EMAIL

MANES

Costanzo

DE SANTIS

Elena

CICERONE

Serafino

TARANTINO

Laura

PEPE

Pierdomenico

Programmazione degli accessi

Programmazione degli accessi

Programmazione degli accessi

Programmazione nazionale (art.1 Legge 264/1999)

No

Programmazione locale (art.2 Legge 264/1999)

No

Titolo Multiplo o Congiunto

Titolo Multiplo o Congiunto

Titolo Multiplo o Congiunto

Non sono presenti atenei in convenzione

 
Sedi del Corso

Sedi del Corso

Sedi del Corso

Sede del corso: Via Campo di Pile - 67100 L'Aquila - L'AQUILA

 

Organizzazione della didattica

 

semestrale

Modalità di svolgimento degli insegnamenti

 

Convenzionale

Data di inizio dell'attività didattica

 

Utenza sostenibile

 

80

Eventuali Curriculum

Eventuali Curriculum

Eventuali Curriculum

Non sono previsti curricula

 
Altre Informazioni

Altre Informazioni

Altre Informazioni

Codice interno all'ateneo del corso

I4I

Modalità di svolgimento

convenzionale

Massimo numero di crediti riconoscibili

12 DM 16/3/2007 Art 4 Nota 1063 del 29/04/2011

 
Date

Date

Date

Data del DM di approvazione dell'ordinamento didattico

 

15/05/2013

Data del DR di emanazione dell'ordinamento didattico

 

28/05/2013

Data di approvazione della struttura didattica

 

27/02/2013

Data di approvazione del senato accademico

 

01/03/2013

Data della relazione tecnica del nucleo di valutazione

 

22/01/2009

Data della consultazione con le organizzazioni rappresentative a livello locale della produzione, servizi, professioni

 

12/11/2008 -

Data del parere favorevole del Comitato regionale di Coordinamento

 
Criteri seguiti nella trasformazione del corso da ordinamento 509 a 270 corso di Laurea Magistrale
Criteri seguiti nella trasformazione del corso da ordinamento 509 a 270

Criteri seguiti nella trasformazione del corso da ordinamento 509 a 270

corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Automatica rappresenta la trasformazione dell'omonimo corso di Laurea Specialistica, già esistente nell'ambito dell'ordinamento 509.

Il

Già dall'a.a. 2007-2008, all'interno del quadro normativo precedente e in accordo con le indicazioni della Facoltà, si era proceduto ad una riorganizzazione parziale delle attività didattiche del biennio specialistico secondo le principali direttive del DM 270. Il procedimento di riorganizzazione, che vede il suo completamento con il presente adeguamento formale al DM 270, si articola sui seguenti principali aspetti:

- riduzione del numero degli insegnamenti;

- adeguamento del numero di crediti per tipologia, in ottemperanza alla normativa vigente;

maggiore organicità e migliore scaglionamento temporale della offerta formazione specialistica nel campo dell'Ingegneria Informatica e Automatica.

-

 
  Sintesi della relazione tecnica del nucleo di valutazione

Sintesi della relazione tecnica del nucleo di valutazione

Il

corso è trasformazione in ordinamento 270 dell'omonimo corso istituito secondo l'ordinamento 509. Il Corso ha una

organizzazione conforme a quella prevista dal DM 270 e ha ricevuto l'approvazione delle parti sociali. Gli obiettivi qualificanti e quelli formativi specifici come anche il percorso formativo appaiono congrui, atti a fornire la possibilità di conseguire adeguata conoscenza e capacità di comprensione, di applicazione delle conoscenze acquisite, di approfondimento e ampliamento delle stesse, di sviluppo della necessaria autonomia di giudizio, e delle capacità di comunicazione. Elevati gli sbocchi professionali

come anche adeguate le strutture disponibili. Il Nucleo ha verificato che è prevista la verifica del possesso dei requisiti curriculari

e

l'adeguatezza della personale preparazione ai fini della iscrizione al Corso.

Note relative alle attività di base

Note relative alle attività di base

Note relative alle attività di base

Note relative alle altre attività

Note relative alle altre attività

Si è preferito non ingabbiare i CFU relativi ad altre attività per permettere di progettare con ampia libertà tirocini, corsi professionalizzanti, o alto apprendistato, secondo le attitudini e gli interessi di ciascuno studente.

Motivazioni dell'inserimento nelle attività affini di settori previsti dalla classe o Note attività affini

Motivazioni dell'inserimento nelle attività affini di settori previsti dalla classe o Note attività affini

I settori affini e integrativi sono stati suddivisi in tre gruppi: un gruppo A11 di
I settori affini e integrativi sono stati suddivisi in tre gruppi: un gruppo A11 di
I settori affini e integrativi sono stati suddivisi in tre gruppi: un gruppo A11 di

I settori affini e integrativi sono stati suddivisi in tre gruppi: un gruppo A11 di settori matematici, un gruppo A12 di settori affini dell'ingegneria (in particolare dell'informazione ed industriale), ed un settore A13 contenente il solo settore INF/01. La suddivisione in più gruppi è motivata dall'intenzione di predisporre un'offerta formativa in cui sia data allo studente la possibilità di scelta "guidata" di insegnamenti, selezionati e mutuati da altri corsi di laurea, distribuendoli appunto in gruppi. La numerosità dei settori inseriti nei gruppi è strettamente legata al carattere trasversale del corso di laurea. Infatti i laureati in questo CdL potranno occuparsi del progetto di sistemi di elaborazione delle informazioni o di sistemi di controllo automatico nei più disparati settori dell'ingegneria. Pertanto, a questo tipo di ingegnere è richiesta da un lato la capacità di tradurre specifiche tecniche in modelli matematici (di qui l'esigenza del gruppo A11 contente settori della matematica), dall'altro è richiesta una certa competenza in divesi settori dell'ingegneria (di qui l'esigenza del gruppo A12). L'introduzione del terzo gruppo A13, costituito dal solo settore INF/01, è motivata dalla complementarità di questo settore con il caratterizzante ING-INF/05, e consente di introdurre nell'offerta didattica insegnamenti a scelta mutuati tra quelli offerti nei corsi di laurea in informatica.

Note relative alle attività caratterizzanti L'offerta formativa per entrambi i percorsi Informatica e Automatica

Note relative alle attività caratterizzanti

L'offerta formativa per entrambi i percorsi Informatica e Automatica avrà almeno 51 CFU nei settori

L'offerta formativa per entrambi i percorsi Informatica e Automatica avrà almeno 51 CFU nei settori caratterizzanti. E' stato però individuato un intervallo con l'estremo inferiore coincidente con il minimo previsto per la classe sia per poter offrire agli allievi la possibilità di percorsi individuali, con un maggior peso per le attività affini ed integrative, sia per poter più facilmente gestire il transito dall'ordinamento 509 a quello 270.

Attività caratterizzanti

Attività caratterizzanti

ambito: Ingegneria informatica

CFU

intervallo di crediti da assegnarsi complessivamente all'ambito

45

63

Gruppo

Settore

min

max

C11

ING-INF/04 Automatica

9

54

C12

ING-INF/05 Sistemi di elaborazione delle informazioni

9

54

Minimo di crediti riservati dall'ateneo minimo da D.M. 45:

 

Totale Attività Caratterizzanti

Totale Attività Caratterizzanti 4 5 - 6 3

45 - 63

Totale Attività Caratterizzanti 4 5 - 6 3
Attività affini

Attività affini

ambito: Attività formative affini o integrative

 

CFU

intervallo di crediti da assegnarsi complessivamente all'attività (minimo da D.M. 12)

27 51

A11

MAT/02 - Algebra MAT/03 - Geometria MAT/05 - Analisi matematica MAT/06 - Probabilita' e statistica matematica MAT/07 - Fisica matematica MAT/08 - Analisi numerica MAT/09 - Ricerca operativa

9

27

A12

ICAR/06 - Topografia e cartografia ICAR/08 - Scienza delle costruzioni ING-IND/10 - Fisica tecnica industriale ING-IND/13 - Meccanica applicata alle macchine ING-IND/31 - Elettrotecnica ING-IND/32 - Convertitori, macchine e azionamenti elettrici ING-INF/01 - Elettronica ING-INF/02 - Campi elettromagnetici ING-INF/03 - Telecomunicazioni ING-INF/07 - Misure elettriche ed elettroniche

18

27

A13

INF/01 - Informatica

0

27

Totale Attività Affini

27 - 51

Altre attività
Altre attività

Altre attività

Altre attività

ambito disciplinare

CFU min

CFU max

A scelta dello studente

9

15

Per la prova finale

12

18

 

Ulteriori conoscenze linguistiche

3

3

Ulteriori attività formative (art. 10, comma 5, lettera d)

Abilità informatiche e telematiche

-

-

Tirocini formativi e di orientamento

-

-

 

Altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lavoro

3

12

Minimo di crediti riservati dall'ateneo alle Attività art. 10, comma 5 lett. d

 

Per stages e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

-

-

Totale Altre Attività

27 - 48

Riepilogo CFU

Riepilogo CFU

CFU totali per il conseguimento del titolo

120

Range CFU totali del corso

99 - 162