Sei sulla pagina 1di 5

CRG-MAXTER E JONATHAN THONON TRIONFANO

ALLA COPPA DEL MONDO KARTING KZ1


TERZO SUCCESSO CONSECUTIVO DI JONATHAN THONON E DELLA CRG NEL MONDIALE KARTING DELLA
CATEGORIA KZ1. QUINTO POSTO PER IL FRANCESE ARNAUD KOZLINSKI. BELLE PRESTAZIONI ANCHE PER
DAVIDE FORE’ E L’AMERICANO GARY CARLTON. PER LA CRG RISULTATI ECCELLENTI ANCHE NELLA COPPA
DEL MONDO KF3 CON I GIOVANI ROBERT VISOIU E MATIAS KOYKKA.

Sarno (Salerno), 6 settembre


2009. Per il terzo anno
consecutivo • arrivato
puntuale il trionfo della CRG
nella Coppa del Mondo KZ1,
la categoria “regina” del
karting. Con il suo pilota di
punta, il belga Jonathan
Thonon, grande interprete
della pi„ potente categoria
con il cambio, la CRG con i
sempre pi„ performanti
motori Maxter si •
confermata ai vertici del
karting mondiale vincendo
l’appuntamento pi„
importante dell’anno nella
prova unica disputata al
Circuito Internazionale
Napoli di Sarno nel weekend
del 3-6 settembre 2009. E’
stata una splendida prova di
forza quella portata a
compimento da Thonon
insieme ai suoi compagni di
squadra e a tutti i tecnici
della Casa italiana, che
hanno meritato di
festeggiare tutti insieme il
titolo iridato fortemente
inseguito e voluto. Il
weekend di Thonon si •
sviluppato in crescendo fino
all’apoteosi finale,
dimostrando in ogni
In alto, Thonon sul podio di Sarno e in gara verso la vittoria.
occasione la sua
determinazione, la sua capacit… di guida nell’affrontare i sorpassi risolutivi nel difficile tracciato di Sarno,
e soprattutto la sua grande professionalit….

[Digitare il testo]
Alla fine € arrivato il
successo, ampiamente
meritato, al quale anche i
suoi avversari si sono dovuti
inchinare. In Prefinale,
partito dal nono posto ha
rimontato fino alla quarta
posizione. Poi in Finale una
ulteriore veloce rimonta fino
alla vittoria, con giro pi•
veloce della gara. Ottima
anche la prova dei suoi
compagni di squadra, al di l‚
del loro risultato finale che
non li ha premiati come
avrebbero meritato per tutto
il gran lavoro sviluppato nel
weekend. Il francese “Koko” Arnaud
Kozlinski stoicamente si € piazzato quinto
dopo aver sofferto per due giorni per una
forte debilitazione fisica, mentre Davide
For• e l’americano Gary Carlton sono
stati invece costretti al ritiro dopo essere
stati protagonisti dalle prove di
qualificazione alle manches eliminatorie e
nella Prefinale. L’unico che non ha potuto
accedere alla fase finale € stato Luca
Tilloca, alla sua prima esperienza in una
gara cos„ importante, per una serie di
disavventure agonistiche patite nelle
manches, anche se aveva brillato nelle
prove di qualificazione con un ottimo 13.
tempo assoluto.
Partecipazione sfortunata
anche per l’inglese Oliver
Rowland, campione del
mondo 2008 della categoria
KF2, al debutto nella classe
con il cambio con il telaio LH
prodotto dalla CRG. Rowland
non € riuscito a trovare il
feeling giusto, non ha potuto
svolgere una buona sessione
di qualifica, con la
conseguenza di disputare le
manches partendo sempre
dal fondo. Alla fine, anche se
per poco, ha mancato la
qualificazione alla fase finale.
Eccellenti e sopra ogni
In alto, la squadra CRG festeggia la vittoria della Coppa del Mondo KZ1. Al
aspettativa anche i risultati
centro ForÄ, in basso Kozlinski e Thonon.
ottenuti nella concomitante
prova di Coppa del Mondo della categoria
giovanile KF3.
Qui ha destato sensazione la prova offerta
dal piccolo rumeno Robert Visoiu,
decisamente maturato a livello agonistico
dopo un anno di apprendistato. Dopo
aver staccato l’ottavo tempo in prova,
Visoiu si € lanciato nelle manches di
qualificazione lottando sempre nelle
prime posizioni e in alcuni frangenti
proponendosi anche in testa alle gare. Poi
in Prefinale € stato tamponato quando
era nel gruppo dei primi e l„ sono finite le
sue speranze. In Finale ha comunque
prodotto un buon recupero, da ultimo a
diciottesimo. Molta buona anche la gara
del giovane finlandese Matias Koykka,
alla fine si € piazzato sedicesimo
rimontando 11 posizioni dopo le solite
bagarre che animano la categoria.
Fra i piloti privati con telaio CRG, in KZ1 i
migliori risultati sono stati ottenuti
dall’olandese Pex Jorrit di CRG Holland,
nono sul traguardo della finale. L’altro
olandese Danny Bleek di Renda
Motorsport si € piazzato 17., mentre al
22. posto ha terminato il croato Kristijan
Habulin del team KK1.

In alto, il rumeno Visoiu. Sotto, il finlandese Koykka in KF3.

LE INTERVISTE
Giancarlo Tinini, Presidente della CRG SpA: “Thonon ha tirato fuori tutta la sua forza
agonistica al momento giusto, sapevamo di avere ancora del margine ed € andata
come era nelle nostre aspettative. Abbiamo vinto ancora un titolo mondiale, il pi•
importante della stagione, grazie al lavoro di tutti e alla bravura di Thonon. Anche
For€ avrebbe potuto guadagnare il podio, invece per lui proprio nella finale c’€ stato
un problema tecnico. “Koko” ha fatto una buona gara, ma sabato ha avuto un
problema fisico e non ha potuto rendere al meglio. La sua stagione era iniziata con
una soluzione di motore diversa, poi anche per lui c’€ stato il passaggio a quella
attuale, che al momento € quella vincente, con il motorista Savard. Chiaramente non
aver potuto preparare il materiale durante la stagione, non lo ha favorito. Gary Carlton ha fatto una
grandissima gara in Prefinale prima che lo tamponassero, poi partendo dietro in Finale non € stato
fortunato. Ho visto un grande Gary in Prefinale, mentre risaliva di posizioni insieme a Thonon e For€. Tilloca
avrebbe sicuramente guadagnato la Finale, ma per lui si € fatta sentire l’inesperienza di giovent•. Il suo
esordio € stato comunque positivo. In KF3 Visoiu ha fatto la sua migliore gara dell’anno, ho visto finalmente
in lui quella sicurezza che finora gli era mancata. Bene anche Koykka, purtroppo il nostro giovane finlandese
non ha potuto fare i test pre-mondiale per problemi di scuola e si € trovato per la prima volta ad affrontare
la pista di Sarno, che sappiamo non € per niente facile. Ha corso tutto il weekend in crescendo, disputando
delle buone gare”.
Omar Di Gesualdo, Direttore Sportivo CRG: “Gran fine settimana, suggellata dal
titolo mondiale con Thonon. Abbiamo avuto delle ottime soddisfazioni fin dalle prove
ufficiali, anche con For€, Kozlinski, Carlton e Tilloca. Il titolo mondiale lo abbiamo
portato a casa anche questa volta combattendo, e il terzo titolo di fila di Thonon €
una conferma di superiorit‚. E’ una bella soddisfazione per il morale del team. E’
andata bene anche in KF3, con Visoiu che al suo primo anno di esperienza
internazionale ha dimostrato una grande crescita agonistica. In CRG il pilota rumeno
ha potuto avere una importante formazione. Siamo soddisfatti anche della
prestazione del finlandese Koykka”.

Nico Carigiet, responsabile motori Maxter: “Abbiamo avuto una grande


soddisfazione con la vittoria di Thonon. Per noi questo € stato un anno molto
impegnativo. Nelle prime 6 posizioni dell’ordine d’arrivo della KZ1 abbiamo avuto tre
motori Maxter. Questo € molto importante per la fiducia che i nostri clienti potranno
continuare ad avere nei nostri confronti”.

Jonathan Thonon: “Sono veramente contento di questo risultato perch‡ € stato un


weekend molto combattuto. Delle quattro manches disputate ne ho persa una, quindi
sono stato costretto a recuperare partendo un po’ indietro in prefinale. In prefinale
poi sono stato tamponato e non ho potuto migliorarmi come avrei voluto. In finale
sono partito in quarta posizione, ma € andato tutto bene. Ho disputato tutto il
weekend cercando di usare la testa, sono andato avanti ben determinato per
raggiungere il risultato finale. Sono contento per la squadra, per chi mi ha aiutato ad
arrivare fino qui, e per Giancarlo Tinini, che per me € come un secondo padre.
Ringrazio tutta la squadra. Per vincere c’€ bisogno che tutte le componenti siano ai
massimi livelli: la squadra, il telaio e il motore Maxter con la sua preparazione Tec-Sav. Alla fine ha vinto la
CRG, ha vinto tutta la squadra”.

Davide For•: “E’ andato tutto bene per tutto il weekend, sempre nelle prime posizioni.
Nelle manches ho riportato una vittoria, un secondo e un terzo posto, ma in una
manche una foratura mi ha costretto a dover partire un po’ indietro in Prefinale, dove
comunque ho fatto una bella gara concludendo in sesta posizione. In Finale purtroppo
si € rotta una biella e mi sono dovuto ritirare, peccato mi dispiace. Sono molto
contento perˆ delle prestazioni, avrei potuto arrivare al podio. Nella partenza della
Finale nelle prime sei posizioni c’erano tre CRG, abbiamo dimostrato che il materiale
era eccellente. Alla fine comunque sono molto contento per Jonathan, per Tinini, per
la CRG, la Maxter e per tutti i componenti del team”.

Arnaud Kozlinski: “Ho fatto il massimo per il team, ho cercato di aiutare Jonathan
lottando con i nostri avversari, ma non avevo il passo che serviva per fare meglio del
quinto posto. Sono un po’ deluso perch‡ avrei voluto conquistare il podio,
evidentemente non sono riuscito a trovare il giusto set-up soprattutto di motore,
nonostante in questo weekend abbiamo svolto un gran lavoro di preparazione”.
Gary Carlton: “Ho avuto qualche problema nelle prove di qualificazione, poi nelle
manches sono andato abbastanza bene. In Prefinale sono risalito fino alla settima
posizione, ma sono stato tamponato e mi sono dovuto ritirare. In Finale ho di nuovo
recuperato fino al settimo posto, poi ho accusato un problema al motore. Peccato,
avrei potuto terminare nelle prime cinque posizioni. Anche se ho avuto un po’ si
sfortuna, sono abbastanza soddisfatto, la competizione € stata ad un livello altissimo.
Per il prossimo anno spero di potermi confermare pilota ufficiale CRG e disputare tutta
la stagione”.

Luca Tilloca: “Non sono riuscito a qualificarmi per la fase finale, mi dispiace molto. I
tempi di qualificazione sono andati benissimo, poi nella prima manche eliminatoria in
partenza sono stato penalizzato per il mancato avvio di chi mi precedeva. E’ andata
bene solamente una manche dove mi sono piazzato settimo, nelle altre due
eliminatorie invece ho avuto altre disavventure per una serie di contatti. Mi dispiace
molto di essere stato l’unico pilota CRG a non aver superato le qualificazioni e mi
dispiace soprattutto non aver potuto ricambiare l’impegno profuso dalla CRG e dalla
Maxter. Spero di potermi rifare alla prossima occasione”.

RISULTATI
Sarno (Salerno) – 3-6 settembre 2009
Coppa del Mondo KZ1 - Finale:
1. Thonon (B) (CRG-Maxter) 18 giri; 2. Iglesias (F) +0.935; 3. Lammers (NL) +2.047; 4. Nato (F) + 2.553; 5.
Kozlinski (F) (CRG-Maxter) +3.413; 6. Piccioni (I) +5.996; 7. Gatto (I) +7.601; 8. De Luchi (I) +9.303; 9. Pex
Jorrit (NL) (CRG-Maxter) + 10.598; 10. Convers (F) +11.059.
Giro pi• veloce: Thonon (B) (CRG-Maxter) in 1:03.255.

Ufficio Stampa
CRG SpA
Sarno (Salerno), 6 settembre 2009