Sei sulla pagina 1di 4

Amministrazione Provinciale

di Parma

PATTO TERRITORIALE DELL’APPENNINO PARMENSE


BANDO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI CONTRIBUTO

ART. 1 - OBIETTIVI villaggi turistici, esercizi di affittacamere, case e appartamenti


In linea con le finalità e le strategie identificate dal documento per vacanze, case per ferie, ostelli per la gioventù e rifugi alpini.
di concertazione relativo al Patto territoriale dell'Appennino Per i servizi annessi vedi Art.6), nonchè agenzie di viaggio e
Parmense gli obiettivi del presente bando sono: turismo, agriturismo.

=> sostenere la valorizzazione del patrimonio produttivo Settori che alla data odierna non sono ammissibili e per i quali
(industriale, artigianale e di servizio alle imprese) esistente al si è in attesa della approvazione dell'Unione Europea
fine di attrarre nuove unità produttive, in un'ottica di integrazione
di filiera con i settori produttivi presenti e nel rispetto delle Con Delibera CIPE dell'll.ll.1998 sono stati estesi gli strumenti
compatibilità ambientali; previsti dalla contrattazione programmata ai settori dell' agricoltura,
pesca e acquacoltura, produzione di energia termica o elettrica
=> potenziare il sistema turistico (attività ricettive, di da biomasse ed inoltre ai servizi di movimentazione e
comunicazione, di valorizzazione del patrimonio culturale, magazzinaggio dei terminals e dei containers, nonchè
gastronomiche, naturalistiche, ecc.) per il rafforzamento dello confezionamento,
sviluppo di turismi ecocompatibili, parallelamente all'innalzamento imballaggio, reimballaggio, pesatura e campionatura delle merci,
dell'efficacia della promozione turistica verso mercati di qualità. alimentari e non.
L'operatività di tale delibera rimane subordinata all'esito della
ART. 2 - TERRITORI DI INTERVENTO notifica alla Commissione Europea.
Provincia di Parma: Comuni di Albareto, Bardi, Bedonia, Berceto,
Bore, Borgo Val di Taro, Calestano, Compiano, Corniglio, Monchio Alla data di sottoscrizione della domanda di ammissione alle
delle Corti, Neviano degli Arduini, Palanzano, Pellegrino agevolazioni tali imprese dovranno essere regolarmente costituite
Parmense, Solignano, Terenzo, Tizzano Val Parma, Tornolo, e devono essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, nè
Valmozzola, Varsi. trovarsi in stato di fallimento, concordato preventivo,
amministrazione controllata o straordinaria, liquidazione coatta
ART. 3 - DESTINATARI DEL BANDO amministrativa o volontaria.
I soggetti destinatari sono le piccole e medie imprese, qualunque Le imprese sono definite piccole e medie in base ai parametri
sia la loro natura giuridica (ad esclusione delle società di fatto) stabiliti dall'Unione Europea con la Disciplina degli aiuti di Stato
e fermi restando i divieti e le limitazioni derivanti dalle disposizioni alle piccole e medie imprese pubblicata sulla GUCE n. C213 del
comunitarie in materia di aiuti di Stato alle imprese: 23.7.1996 e recepita con decreti del M.I.C.A. del 18/9/1997 e
del 27/10/1997.
=> operanti in una delle attività elencate alle sezioni "C" e "D"
- attività estrattive e manifatturiere della Classificazione delle
attività economiche ISTAT 1991, nonchè costituite sotto forma ART. 4 - TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE
di società per la fornitura di servizi alle imprese rientranti tra le DOMANDE
seguenti categorie: La domanda di ammissione alle agevolazioni, corredata dalla
documentazione prescritta, deve essere presentata direttamente
• servizi di informatica e connessi servizi di formazione o tramite raccomandata A/R (in caso di raccomandata farà fede
• professionale, la data del timbro postale di spedizione) a SOPRIP SpA, P.le
• servizi di trasferimento tecnologico e di intermediazione Badalocchio, 3/a - 43100 Parma, entro le ore 12,00 del 14 gennaio
• della formazione, 2000.
• servizi di consulenza tecnica ed economica. ART. 5 - DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI
AMMISSIBILI AL CONTRIBUTO
=> operanti in attività di gestione delle strutture individuate e In rispetto delle indicazioni date dalla Delibera CIPE del 21
definite dall'art. 6 della legge 17 maggio 1983, n. 217 (alberghi, Marzo 1997 e successive modificazioni, dalla legislazione
motels, villaggi-albergo, residenze turistico-alberghiere, campeggi, nazionale e regionale per l'industria e il turismo, nonchè dagli

-1-
Patto Territoriale dell’Appennino Parmense Bando Pubblico

obiettivi e priorità espresse nel documento di concertazione 1. progettazione e direzione lavori, studi di fattibilità economico-
saranno ritenuti ammissibili gli interventi riguardanti la finanziaria e di valutazione di impatto ambientale, oneri per
realizzazione di una nuova unità locale, l'ampliamento, concessioni edilizie e collaudi di legge, quote iniziali di franchising,
l'ammodernamento, la riconversione, la riattivazione o il spese per certificazioni di qualita (UNI/ISO 9000) o ambientali
trasferimento di una unità locale. In particolare saranno ritenuti (ISO 14001), limitatamente ad un valore massimo del 5%
ammissibili: dell'investimento complessivo ammissibile; le spese relative alle
consulenze per conseguire la certificazione di qualità o quella
=> per industria, artigianato e servizi alle imprese: ambientale sono ammissibili, sulla base di specifiche indicazioni
comunitarie, solo per le piccole e medie imprese e devono essere
i progetti di adeguamento sia qualitativo che quantitativo del comprovate, ai fini della loro ammissibilità in via definitiva, con
patrimonio produttivo esistente anche attraendo nuove unità la specifica certificazione medesima;
produttive in un'ottica di integrazione di filiera con i settori
produttivi presenti e nel rispetto delle compatibilità ambientali; 2. suolo aziendale, sue sistemazioni e indagini geognostiche;

=> per il turismo: 3. opere murarie e assimilabili, comprendente fabbricati funzionali


allo svolgimento dell'attività ammissibile, relativi impianti generali,
i progetti di adeguamento qualitativo e quantitativo dell'offerta strade piazzali, tettoie, cabine elettriche, recinzioni, rete fognaria,
turistica esistenti rispetto alle caratteristiche dei diversi segmenti pozzi; le spese relative all'acquisto di un immobile esistente
della domanda, promuovendo anche la creazione di nuove imprese (terreno e/o opere murarie e assimilate funzionali all'attività
turistico-ricettive, alberghiere ed extra-alberghiere e l'introduzione ammissibile) possono essere ammesse, in funzione delle
delle procedure di certificazione della sostenibilità ambientale. caratteristiche dell'immobile stesso e dell'attività
da svolgere, fino ad un valore massimo del 50% dell'investimento
ART. 6 - TIPOLOGIA DI SPESE AMMISSIBILI AL complessivo ammissibile;
CONTRIBUTO
Le tipologie di spese ammissibili alle agevolazioni per le imprese 4. infrastrutture specifiche aziendali;
operanti nell'industria e artigianato e per le società di servizi
iscritte al settore industria dell'INPS, sono le seguenti: 5. macchinari, impianti, attrezzature varie ed arredi, nuovi di
fabbrica;
l. progettazioni e direzione lavori, studi di fattibilità economico-
finanziaria e di valutazione di impatto ambientale, nonchè oneri 6. programmi informatici.
di concessione edilizia e collaudi di legge nel limite del 5%
dell'investimento complessivo ammissibile; Le spese del programma d'investimento relative ai "servizi annessi"
quali piscine, ristoranti, bar, market, impianti sportivi, discoteche,
2. suolo aziendale, nel limite del 10%, e sue sistemazioni e sale da ballo, sale congressuali, impianti ricreativi, parcheggi e
indagini geognostiche; garage, centri benessere, approdi turistici, punti di ormeggio,
attrezzature e servizi per la nautica, spiagge attrezzate, servizi
3. opere murarie e assimilabili; termali, ecc., si considerano ammissibili nel limite del 50% del
valore (preesistente + nuovo) dei beni strumentali destinati allo
4. infrastrutture specifiche aziendali; svolgimento dell'attivita ammissibile.

5. macchinari, impianti, attrezzature varie, nuovi di fabbrica; Per le agenzie di viaggio le spese ammissibili sono solamente
6. mezzi mobili se strettamente legati al ciclo produttivo; quelle di cui ai punti 1), limitatamente alla quota iniziale di
franchising, 5) compresi gli arredi, e 6).
7. programmi informatici e brevetti
In base alla Delibera CIPE dell'11 Novembre 1998 i termini
8. commesse interne di lavorazione relative a soli macchinari, iniziali di decorrenza delle spese sostenute dalle imprese sono i
purchè capitalizzate; seguenti:

9. nel caso di delocalizzazione sono ammesse le spese relative • spese relative ad opere murarie, infrastrutture specifiche aziendali,
a demolizioni o rimozioni imposte dalla Pubblica Amministrazione; macchinari, impianti ed attrezzature varie, programmi informatici
e brevetti, se sostenute entro i sei mesi antecedenti la data di
10. sono escluse le scorte, le spese di funzionamento generiche, protocollo della
macchinari, impianti e attrezzature usati, le spese notarili, le Banca Convenzionata che effettua l'istruttoria e comunque non
imposte e tasse, nonchè gli immobili già agevolati nei dieci anni prima dell'1 settembre 1999;
antecedenti la presentazione della domanda.
• spese di progettazione e di acquisto del suolo, se effettuate entro
i dodici mesi antecedenti la data di protocollo della Banca
Per le iniziative promosse da società di servizi non iscritte al
convenzionata che effettua l'istruttoria e comunque non prima
settore Industria dell'INPS le spese ammissibili sono solo quelle
dell'1 marzo 1999.
relative a macchinari ed impianti e ai programmi informatici.
Inoltre sono ammissibili le spese sostenute entro quarantotto
Le tipologie di spese ammissibili alle agevolazioni per le imprese mesi dalla data di protocollo della Banca convenzionata che
operanti nel settore turistico sono le seguenti: effettua l'istruttoria.

-2-
Patto Territoriale dell’Appennino Parmense Bando Pubblico

Infine condizione necessaria per l'ammissibilità dell'intero progetto 4. Atto costitutivo e statuto e/o patti sociali in copia conforme
all'agevolazione riguarda l'apporto di mezzi propri nell'iniziativa all'originale (per le società);
che non puo essere inferiore al 30% del valore complessivo
dell'investimento. II programma d'investimento potrà essere 5. Scheda Tecnica e Business Plan secondo gli schemi allegati
realizzato mediante l'acquisto diretto dei beni o l'acquisizione al presente bando (Allegati B e C);
tramite locazione finanziaria (leasing).
6. Progetto tecnico di massima corredato da:
ART. 7 - CONTRIBUTI EROGABILI
L'azione prevede un contributo pubblico in conto capitale o un - Planimetria generale, in adeguata scala, dalla quale risultino
credito d'imposta nel limite massimo del 15% ESL per le piccole la dimensione e configurazione del suolo aziendale, delle
imprese e 7,5% ESL per le medie imprese, salvo eventuali superfici coperte, di quelle destinate a viabilità interna, a verde,
modifiche apportate dalla Commissione dell'Unione Europea. disponibili, ecc. Tale planimetria deve essere corredata di
opportuna legenda e sintetica tabella riepilogativa relativa alle
L'agevolazione è data dalla percentuale sugli investimenti fissi singole superfici. Nel caso di ampliamento, le nuove superfici
ammissibili, attualizzati all'epoca in cui l'iniziativa è stata avviata devono essere opportunamente evidenziate rispetto a quelle
a realizzazione mediante calcolo basato sull'anno solare. La preesistenti sia sulla planimetria che sulle tabelle riepilogative.
percentuale suddetta - Principali elaborati grafici relativi a ciascun fabbricato del
è espressa in ESL (Equivalente Sovvenzione Lordo) e cioè programma, in adeguata scala e debitamente quotati, firmati
calcolata al lordo degli effetti fiscali. dal progettista e controfirmati dal legale rappresentante
dell'impresa o suo procuratore speciale;
A RT. 8 - D O C U M E N TA Z I O N E R I C H I E S TA - Computo metrico estimativo redatto secondo il vigente prezziario
La documentazione da presentare per accedere alle agevolazioni del Provveditorato;
deve essere costituita da: - Lay-out dei principali macchinari produttivi.

1. Domanda di agevolazione: il modulo di domanda, allegato al II progetto dovrà altresi individuare il direttore dei lavori,
presente bando (Allegato A), deve essere sottoscritto dal legale responsabile dell'esecuzione delle opere previste dal programma
rappresentante dell'impresa che richiede le agevolazioni o da un di investimento.
suo procuratore speciale. L'istanza deve essere redatta sul predetto
modulo a cui dovrà essere applicata una marca da bollo da L. 7. Bilanci relativi ai due esercizi precedenti la data di sottoscrizione
20.000 nell'apposito spazio sul frontespizio, con firma del del modulo di domanda delle agevolazioni, corredati di allegati
proponente, autenticata (ai sensi della legge 4 gennaio 1968, n. esplicativi; per le imprese che non sono tenute alla redazione
15) o, in alternativa, allegando la copia semplice di un valido degli stessi, dichiarazione dei redditi relativa agli stessi due
documento di identità del/i sottoscrittore/i (ai sensi della legge esercizi; qualora l'ultimo bilancio non fosse ancora approvato,
16 giugno 1998, n. 191). Essa contiene, oltre ai dati e alle può essere trasmessa la bozza sottoscritta dai legali rappresentanti
informazioni sull'impresa e sul programma di investimenti, dell'impresa e corredata degli allegati esplicativi delle varie poste;
specifiche dichiarazioni attestanti la sussistenza delle condizioni le imprese che non dispongono ancora di tali due bilanci devono
oggettive e soggettive per l'accesso alle agevolazioni richieste. allegare alla domanda
La domanda contiene, inoltre, l'impegno a dichiarare che l'impresa quello/i disponibile/i e la situazione patrimoniale dei soci riferita
non ha ottenuto, o in caso contrario, ha restituito e, comunque agli ultimi due anni;
rinuncia ad ottenere altre agevolazioni statali, regionali o
comunitarie, per i beni oggetto della stessa iniziativa per la quale 8. Situazione contabile aggiornata;
vengono richieste le agevolazioni;
9. Certificato di vigenza ovvero, per le ditte individuali, di
2. Titolo di proprietà o equivalente titolo di disponibilità (di iscrizione, rilasciato dalla competente CCIAA;
durata congrua rispetto alla natura dei beni oggetto del programma 10. Certificato rilasciato dalla CCIAA con dicitura antimafia di
di intervento): cui all'art. 9 del DPR 3 giugno 1998, n. 252 nel caso di agevolazioni
richieste per il programma di importo superiore ai 300 milioni
per industria, artigianato e servizi: riferito all'immobile sul quale di Lire.
si intende realizzare l'investimento. In caso di esibizione di
promessa di vendita, l'atto definitivo dovrà essere prodotto entro 11. Dichiarazione sostitutiva (ai sensi dell'articolo 1, lettera g)
il termine fissato per la prima erogazione del contributo; del DPR del 20 ottobre 1998, n. 403) di non aver riportato
condanne penali, nè di avere procedimenti in corso per i reati la
per turismo: riferito all'immobile sul quale si intende realizzare
cui condanna comporterebbe l'incapacità di stipulare contratti
l'investimento. Alla data di presentazione della domanda l'impresa
con la Pubblica Amministrazione;
dovrà essere in possesso di atto di proprietà dell'immobile o di
contratto di locazione e/o comodato regolarmente registrato presso
12. Dichiarazione sostitutiva attestante l'applicazione, nei confronti
il competente Ufficio del Registro in data antecedente la data di
dei propri dipendenti, dei contratti collettivi di settore ed il rispetto
presentazione della domanda;
degli obblighi contributivi e fiscali (ex art. 1 lettera b) del DPR
del 20 ottobre 1998, n. 403);
3. Titolo comprovante la conformità urbanistica al P.R.G. vigente
dell'immobile sul quale si intende realizzare
13. Dichiarazione di consenso per il trattamento di dati personali
l'investimento o, in mancanza, autocertificazione resa in presenza
(ex Legge 675/1996).
di pubblico ufficiale;

-3-
Patto Territoriale dell’Appennino Parmense Bando Pubblico

ART. 9 - PROCEDURA DI ISTRUTTORIA DELLE Comunicato del Ministero del Tesoro, del Bilancio e della
INIZIATIVE IMPRENDITORIALI E CRITERI DI Programmazione Economica pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale
PRIORITA' PER LA FORMULAZIONE DELLA n. 175 del 29 Luglio 1998.
GRADUATORIA
Le iniziative saranno raccolte dal Soggetto Responsabile del Patto ART. 10 - REVOCHE E SANZIONI
Territoriale SOPRIP spa, P.le Badalocchio 3/a, 43100 Parma. II mancato rispetto da parte del beneficiario delle condizioni
previste dal presente bando e dal Decreto di concessione del
Entro 30 giorni dalla scadenza della presentazione delle domande contributo o la realizzazione di progetti difformi da quanto
le iniziative proposte saranno preselezionate dal Soggetto approvato, comporta la revoca totale o parziale delle agevolazioni
responsabile, sulla base dei criteri di ammissibilità fissati dalla concesse e di quelle erogate, con l'obbligo di restituire le somme
legislazione vigente e identificati nel presente bando. versate o anticipate, maggiorate degli interessi legali maturati.

Per le iniziative ritenute ammissibili sarà predisposta una ART. 11 - DISPOSIZIONI FINALI
graduatoria tenendo conto delle priorità e degli obiettivi espressi L'ammontare complessivo dei fondi a disposizione per concedere
nel documento di concertazione e sulla base dell'applicazione le agevolazioni previste dal presente bando e pari a Mld 70 di
delle seguenti valutazioni di impatto: lire.

- Indice medio di profitto misurato dal ROI relativo al primo anno In caso di necessità di interpretazioni e chiarimenti del presente
a regime. bando si farà riferimento alla seguente normativa:
Calcolo del ROI = differenza tra "Risultato della gestione
caratteristica" del primo esercizio a regime e "Risultato della - normativa riguardante la programmazione negoziata: art. 2
gestione caratteristica" dell'esercizio precedente. II valore così commi 203 e seguenti della legge n. 662 del 23 Dicembre
ottenuto va rapportato all'ammontare degli investimenti. 1996, Delibera CIPE del 21 Marzo 1997, Comunicazione del
Ministero del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione
- Indice medio di attivazione occupazionale per unità di Economica pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 175 del 29
investimento, calcolato in base al rapporto tra numero complessivo Luglio 1998, Delibera CIPE n. 127 dell'l l Novembre 1998,
di occupati aggiuntivi a regime e ammontare totale degli Delibera CIPE n.11 del 12 Febbraio 1999;
investimenti ammissibili. - Decreto del Ministero dell'Industria, del Commercio e
dell'Artigianato n. 527 del 20 Ottobre 1995, modificato ed
I progetti inseriti in graduatoria verranno ammessi all'istruttoria integrato dal Decreto ministeriale n. 319 del 31 Luglio 1997,
bancaria fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili. concernente il regolamento di cui all'articolo 5, comma I del
In caso di insufficienza di risorse finanziarie, qualora il fabbisogno Decreto legislativo n. 96 del 3 Aprile 1993 sulle modalità e
relativo all'ultima domanda ammissibile sia solo in parte coperto procedure per la concessione ed erogazione delle agevolazioni
dalle disponibilità residue, il contributo concesso sarà pari alla a favore delle attività produttive nelle aree depresse del Paese,
somma disponibile. Circolare del Ministero dell'Industria, del Commercio e
Qualora si determinino nuove disponibilità finanziarie anche dell'Artigianato del 20 Novembre 1997, n. 234363, Decreto
derivanti da rinunce, revoche, riduzioni delle agevolazioni concesse, ministeriale del 20 Luglio 1998 concernente l'estensione delle
i progetti saranno ammessi all'istruttoria secondo l'ordine fissato agevolazioni al settore turistico-alberghiero e Circolare
dalla graduatoria del presente bando. esplicativa n. 1038090 del 19 Marzo 1999, fatte salve le
I criteri dell'istruttoria tecnica bancaria sono quelli di cui al eventuali integrazioni alla normativa nazionale previste in sede
Decreto del Ministero dell'Industria, del Commercio e regionale;
dell'Artigianato n. 527 del 20 Ottobre 1995, modificato ed integrato - legge 17 Maggio 1983, n. 217 pubblicata il 25 Maggio 1983
dal Decreto ministeriale n. 319 del 31 Luglio 1997 e quelli fissati sulla G.U. n. 141 - "Legge quadro per il turismo e interventi
in allegato alla Delibera CIPE del 9 Luglio 1998, nonchè nel per il potenziamento e la qualificazione dell'offerta turistica".

Per chiarimenti ed informazioni rivolgersi a:

• SOPRIP spa, P.le Badalocchio, 3/a - 43100 Parma


(Tel. 0521/941821 - Fax. 0521/941102 - Email: infos @soprip.it);

• MEDIOCREDITO LOMBARDO - Servizio Clienti - P.le Cadorna, 3


20123 Milano (Tel. 02/88705502-88705702 - Fax 02/88705440)
e, su appuntamento, a Parma in Via Mistrali 1 (2º Piano), a partire dal 15 settembre 1999;

• a tutte le ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA operanti in Provincia di Parma.

-4-