Sei sulla pagina 1di 31

Parametrizzazione dei siti in RU30

Rome, 26/10/2012

Customer Confidential 1 Nokia Siemens Networks 2012 RU30 Parametrizzazione banda base

Regole di parametrizzazione della banda base in

RU30
- RU30 Processing Set

- HSDPA scheduler
* * Tcell parameters Throughput Step allocation

- Caso 4 settori con Dual Cell active - Altri Parametri - Casi in esame
Customer Confidential 2 Nokia Siemens Networks 2012 RU30 Parametrizzazione banda base

Regole WIND per allocazione dei Processing Set (1/3)


La seguente regola viene utilizzata per allocare correttamente le capacit dei processing set sui siti di RU30 nella rete di Wind : Configurazioni single Layer (1,2 o 3 settori con solo una frequenza con HSPA) : 1 Processing set 3 + 3 processing Set di HSUPA Configurazioni dual Layer (1,2 o 3 settori con due frequenze con HSPA) : 1 Processing Set 2 + 1 Processing set 3 + 3 processing Set di HSUPA Configurazioni dual Cell (42Mbps) (1,2 o 3 settori con due frequenze per DC- HSPA) : 2 Processing Set 2 + 1 Processing set 3 + 3 processing Set di HSUPA

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Regole WIND per allocazione dei Processing Set (2/3)


Configurazioni single Layer con 4 settori (4 settori con solo una frequenza con HSPA) : 1 Processing set 3 + 3 processing Set di HSUPA Configurazioni Dual Layer con 4 settori (4 settori con due frequenze con HSPA) : 2 Processing set 3 + 6 processing Set di HSUPA

Configurazioni Dual Cell con 4 settori (4 settori con due frequenze per DC- HSPA) : 1 Processing set 2 + 2 Processing set 3 + 6 processing Set di HSUPA

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Regole WIND per allocazione dei Processing Set (3/3)


Tabella Riassuntiva :
Config.

Layers
SL SL DL DC DC SL

Ty pe
A A B C D E F G

HSPA Cell

HSDPA PS 2
0 0 1 2 2 0 0 1

HSDPA PS 3
1 1 1 1 1 1 2 2

HSUPA PS

HSDPA Mb per NodeB (LK) 84 84 105 126 126 84 168 189

HSPA 7.2/1.4 HSDPA 14.4/5.8 HSPA Dual Layer 21 HSDPA Dual Cell (2 freq) HSDPA Dual Cell (3 freq) HSPA 21M Single Layer (4 sect.) HSPA 21M Dual Layer (4 sect.) HSPA 42M Dual Cell (4 sect.)
(*) (**) (***)

Up to 3 (*) Up to 3 (*) Up to 6 (*) Up to 6 (**)

3 3 3 3 3 3 6 6

Up to 6 (**) 4 8 (***) 8 (***)

DL DC

Valido per configurazioni complessive 1 / 1+1 / 1+1+1 / 2 / 2+2 / 2+2+2 Valido per configurazioni complessive 2 / 2+2 / 2+2+2 / 3 / 3+3 / 3+3+3 Valido per configurazioni complessive 2+2+2+2 / 3+3+3+3

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Regole WIND per allocazione degli HSDPA scheduler in RU30 (1/2)


In RU30 esiste un unico tipo di scheduler per HSDPA. Il singolo scheduler pu gestire fino a un massimo di 6 celle. Ogni singolo scheduler poi ha la sua definizione in base alle capability che gli vengono associate (64-QAM, dual cell .) Ogni HSDPA scheduler ha la capacit di gestire 240 utenti in RU30EP1, 6 celle HSDPA e 252Mbps di throughput. In un system module possono essere attivi fino a un massimo di 2 Scheduler e lallocazione di una cella ad uno specifico scheduler avviene tramite lassociazione del valore di Tcel (0-9) della Cella secondo le regole della tabella qui riportata Group 1: Tcell values 0, 1 and 2; Group 2: Tcell values 3, 4 and 5; Group 3: Tcell values 6, 7 and 8; Group 4: Tcell value 9. (primo scheduler) (secondo scheduler) (primo scheduler) (secondo scheduler)

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Regole WIND per allocazione degli HSDPA scheduler in RU30 (2/2)


Ogni NodeB pu avere fino a 2 Local Cell Group. Ogni Local Cell Group (LCG) ha risorse dedicate ed composto da 1 o 2 scheduler. La configurazione selezionata nel passaggio da RU20 a RU30 nella rete di Wind quella di lasciare invariata la parametrizzazione rispetto ad RU20. La motivazione che gli scheduler in RU30 non richiedono pi risorse aggiuntive di processamento ed il fatto di avere due scheduler permette la gestione di un numero maggiore di utenti sia in totale che nel singolo TTI. Questo si traduce che : per i single Layer fino a 3 settori utilizziamo un unico scheduler per i single layer 4 settori due scheduler HSDPA e due LCG ma solo un LCG ha HSPA attivo per i dual Layer utilizziamo due scheduler con un LCG (fino a 3 settori) o quattro scheduler (per i 4 settori) con 2 LCG per la dual cell utilizziamo due scheduler e un unico LCG se non abbiamo un terzo layer.

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Regole WIND per la valorizzazione dei Tcell in RU30 (1/3)


Lassociazione dei Tcell alle celle, permette di definire nel caso di HSDPA, a quale scheduler associare la singola cella. Le regole ad oggi implementate sono :
Frequenza 1 1 1 Cella 1 2 3 Tcell value 0 1 2 Scheduler 1 1 1

Single Layer up to 3 cells

Frequenza 1 1 1 2

Cella 1 2 3 1

Tcell value 0 1 2 3

Scheduler 1 1 1 2

Dual Layer up to 6 cells

2
2

2
3

4
5

2
2

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Regole WIND per la valorizzazione dei Tcell in RU30 (2/3)


Frequenza 1 1 1 1 Cella 1 2 3 4 Tcell value 3 4 6 7 Scheduler 1 1 2 2

Single Layer 4 cells

Frequenza 1 1 1 1 2 2

Cella 1 2 3 4 1 2

Tcell value 0 1 2 9 3 4

Scheduler 1 1 1 2 3 3

LCG 1

Dual Layer 8 cells

2
2

3
4

6
7

4
4

LCG 2

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Regole WIND per la valorizzazione dei Tcell in RU30 (3/3)


Per il caso di Dual cell, le 2 celle che costruiscono la cella dual cell devono avere lo stesso valore di Tcell sulle due frequenze differenze

Frequenza 1+2 1+2 1+2

Cella 1 2 3

Tcell value 0 3 6

Scheduler 1 2 1

Dual cell up to 3 cells

Frequenza 1 1 1

Cella 1 2 3

Tcell value 3 4 6

Scheduler 1 1 2

Dual cell 4 cells

10

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Regole WIND per la valorizzazione dei HSDPA Throughput step in RU30 (1/4)
Nel caso di un unico scheduler tutte le risorse disponibili sono assegnate a quellunico scheduler. Questo il caso dei siti tri-settoriali single layer.

Per i siti con dual layer e due scheduler con massimo 3 settori, si allocano 9 throughput step sul primo scheduler del modulo pi capace ,o sul modulo slave in caso di due moduli dello stesso modello, e 6 throughput step sul secondo scheduler.

Nel caso di siti DC con 3 settori si utilizza il seguente split, considerando che abbiamo 2 celle sul primo scheduler e 1 cella sul secondo

11

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Regole WIND per la valorizzazione dei HSDPA Throughput step in RU30 (2/4)
Nel caso dei 4 settori single layer, si attivano 2 scheduler sul primo LCG. Il secondo LCG non viene utilizzato per traffico HSPA.

Nel caso dei 4 settori dual layer, in accordo con lattuale allocazione dei Tcell mostrata in slide 9, la seguente tabella viene seguita :
Gestisce le celle 1,2,3 della prima frequenza Gestisce la cella 4 Ogni scheduler gestisce 2 celle

12

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Regole WIND per la valorizzazione dei HSDPA Throughput step in RU30 (3/4)
Per il caso 4 settori con dual layer, ossia lunico caso con 2 LCG attivi per HSDPA, bisogna anche associare sia le celle che le LK ai due LCG come da tabella :

Per il caso 4 settori con dual cell, si ha un solo LCG attivo e il traffico lo si divide tra i due scheduler (15 sul primo e 12 sul secondo scheduler)

13

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Regole WIND per la valorizzazione dei HSDPA Throughput step in RU30 (4/4)
Se si vanno a fare attivit su siti dove ci sono 2 system module bisogna ricordarsi di associare al system module pi capiente la richiesta maggiore (ossia HSPA), come da tabella qui riportata :
SM1 FSMB FSME SM2 FSMD/E FSMD Modulo con HSDPA FSMD/E FSME

Nel caso in cui ci siano due moduli equivalenti, il modulo che deve gestire HSPA sar quello di estensione.

14

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

4 settori con Dual cell Active

(1/3)

Un caso particolare quando abbiamo dual cell attivo sui 4 settori.

Se il sito un 2+2+2+2 allora va utilizzato un singolo LCG, nel caso in cui invece si abbia una configurazione 3+3+3+3 si utilizzano 2 LCG, mettendo le due celle componenti della Dual Cell in un LCG e le celle relative alla terza frequenza in un secondo LCG. Nel caso del 3+3+3+3 si considera che il layer della terza frequenza porti solo traffico R99
Config 2+2+2+2 3+3+3+3 HSPA Layer 2+2+2+2 (DC) 2+2+2+2 (DC) LCG Active 1 2 LCG Active on HSPA 1 1 Scheduler active 2 2

15

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

4 settori con Dual cell Active

(2/3)

In queste situazioni i Tcell devono essere configurati come segue :


Tcell value table
Freq. 1 Cella 1 (DC) Freq. 1 Cella 2 (DC) Freq. 1 Cella 3 (DC) Freq. 1 Cella 4 (DC) Freq. 2 Cella 1 (DC) Freq. 2 Cella 2 (DC) Freq. 2 Cella 3 (DC) Freq. 2 Cella 4 (DC) Freq. 3 Cella 1 Freq. 3 Cella 2

2+2+2+2 (DC)
LCG 1 Tcell 3 LCG 1 Tcell 4 LCG 1 Tcell 6 LCG 1 Tcell 7 LCG 1 Tcell 3 LCG 1 Tcell 4 LCG 1 Tcell 6 LCG 1 Tcell 7 -

3+3+3+3 (only DC)


LCG 1 Tcell 3 LCG 1 Tcell 4 LCG 1 Tcell 6 LCG 1 Tcell 7 LCG 1 Tcell 3 LCG 1 Tcell 4 LCG 1 Tcell 6 LCG 1 Tcell 7 tbd tbd

Freq. 3 Cella 3
Freq. 3 Cella 4

tbd
tbd

16

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

4 settori con Dual cell Active

(3/3)

Per queste configurazioni, la distribuzione dei trhoughput step sar :

Throughput step

2+2+2+2 (DC)

3+3+3+3 (only DC)

LCG 1 Sched. 1
LCG 1 Sched. 2 LCG 2 Sched. 1 LCG 2 Sched. 2

15
12 -

15
12 -

Ricordarsi di allocare il LCG di HSPA e di conseguenza i due scheduler seguendo le indicazioni riportate alla slide 14 sulla selezione del corretto system module.

17

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Altri parametri da configurare


Ci sono altri parametri che devono essere settati nel nodeB :

- Il numero di CER99 per il traffico R99 (numberOfR99ChannelElements)

Tale valore dipende dalla configurazione scelta oppure dai CE pre RU30 presenti nel nodeB

18

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Caso A
Step 1 : Definizione dei channel R99 da attivare

- PA111 -

(1/2)

Step 2

: Definizione dei Local Cell Groups per tutte le celle (unico LCG)

19

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Caso A
Step 3

- PA111 -

(2/2)

: Attivazione dei Processing set sulla BTS (come da tabella slide 5)

Step 4

: Associazione della capacit allunico scheduler attivo

20

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Caso B (SM release mista)


-

- MI197 -

(1/2)

Nodo a 3 settori con 2 layer attivi ed entrambi i layer con HSPA FSMB+FSMD Step 1 : Definizione dei channel R99 da attivare

Step 2

: Definizione dei Local Cell Groups per tutte le celle (unico LCG)

21

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Caso B (SM release mista)


Step 3

- MI197 -

(2/2)

: Attivazione dei Processing set sulla BTS (come da tabella slide 5)

Step 4

: Associazione della capacit ai vari scheduler presenti

22

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Caso B (SM solo rel.2)


-

- MI197 -

(1/2)

Nodo a 3 settori con 2 layer attivi ed entrambi i layer con HSPA FSME+FSMD Step 1 : Definizione dei channel R99 da attivare

Step 2

: Definizione dei Local Cell Groups per tutte le celle (unico LCG)

23

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Caso B (SM solo rel.2)


Step 3

- MI197 -

(1/2)

: Attivazione dei Processing set sulla BTS (come da tabella slide 5)

Step 4 : Associazione della capacit ai vari scheduler presenti (come da indicazione a slide 10)

24

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Caso C
-

- MI002 -

(1/2)

Nodo a 3 settori con 2 layer attivi e la feature di dual cell attiva Step 1 : Definizione dei channel R99 da attivare

Step 2

: Definizione dei Local Cell Groups per tutte le celle (unico LCG)

25

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Caso C
Step 3

- MI002 -

(2/2)

: Attivazione dei Processing set sulla BTS (come da tabella slide 5)

Step 4 10)

: Associazione della capacit ai vari scheduler presenti (come da indicazione a slide

26

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Caso E
-

- PA002 -

(1/2)

Nodo a 4 settori con 2 layer attivi e solo un layer con HSPA attivo. Step 1 : Definizione dei channel R99 da attivare

Step 2

: Definizione dei Local Cell Groups per tutte le celle


LCG 1 LCG 2

27

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Caso E
Step 3

- PA002 -

(2/2)

: Attivazione dei Processing set sulla BTS (come da tabella slide 5)

Step 4

: Associazione della capacit ai vari scheduler presenti


Split delle risorse tra i due scheduler del LCG1 (50% su ciascun scheduler)

In presenza di due system module differenti, si segue la regola di allocare HSDPA sul modulo pi capace (vedi slide 10)

28

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Caso F
-

- MI001 -

(1/2)

Nodo a 4 settori con 2 layer attivi e su entrambi i layer con HSPA attivo. Step 1 : Definizione dei channel R99 da attivare

Step 2

: Definizione dei Local Cell Groups per tutte le celle


LCG 1

LCG 2

Share delle LK HSPA tra i 2 LCG

29

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Caso F
Step 3

- MI001 -

(2/2)

: Attivazione dei Processing set sulla BTS (come da tabella slide 5)

Step 4

: Associazione della capacit ai vari scheduler presenti

LCG 1

LCG 2

30

Customer Confidential Nokia Siemens Networks 2012

RU30 Parametrizzazione banda base

Thank you !!

Customer Confidential 31 Nokia Siemens Networks 2012 RU30 Parametrizzazione banda base