Sei sulla pagina 1di 3

Professione Chitarrista

TIPS & TRICKS Ecco invece in questa parte un po di trucchetti dovuti allesperienza BUONA EDUCAZIONE:

ACCORDARE IN SILENZIO
Ancora prendo spunto da delle FAQ. Pu sembrare un argomento banale... ma risulta invece essere un cruccio per molti chitarristi (che infatti mi scrivono mail e post sul forum): "come accordare la chitarra senza rompere le scatole... e senza rendersi ridicoli in situazioni live? E in studio?"... Ecco un "prontuario" con dieci possibili soluzioni, dalle pi sciocche alle pi normali: 1) entrare con la chitarra nell'accordatore, poi nell'ampli, mettere in stand-by per accordare (soluzione blanda: ogni volta per accordare ci si deve girare di spalle all'eventuale pubblico, in pi molti amplificatori, una volta messi in Stand-by suonano ancora - e male - per alcuni secondi prima di zittirsi); 2) passare in un accordatore prima di entrare nell'ampli e sfilare il jack per accordare (come al punto 1): bisogna sempre girarsi di spalle, a forza di infila-sfila usuriamo la femmina jack e se usiamo un preamplificatore c' il rischio che l'input sia dietro); 3) entrare nell'accordatore poi in un pedale del volume, chiudere il volume per accordare; 4) usare un pedale del volume con l'uscita dedicata Tuner. Chiudere il volume e accordare (io uso questo sistema); 5) sacrificare un pedalino regolandolo tutto a zero, farlo precedere dall'accordatore ed attivarlo (quindi chiudendo l'uscita, avendolo regolato a zero) per accordare, oppure farsi costruire da un amico uno scatolotto on/off e posizionarlo dopo il tuner; 6) se si usa un sistema MIDI, farsi un preset con il volume di uscita regolato a zero e usarlo quando si deve accordare (sistema questo molto comodo, ma se si vuole esse veloci nel controllo dell'accordatura bisogna sacrificare un preset per ogni banco Midi); 7) usare uno di quegli accordatori adesivi che si attaccano sul corpo della chitarra e permettono di accordare col volume chiuso, poich rilevano il suono per con-vibrazione (ottimo per le acustiche); 8) mettere un pedale del volume dopo il pre (nel Loop effetti se si ha una testata o un combo) e prelevare un'uscita parallela (di norma i pedali del volume ne hanno gi una predisposta e comunque quasi tutti i pre hanno pi di una uscita: si pu prelevare anche un send, un'uscita bilanciata, un'uscita a -10dB o un'uscita Speaker Emulator, poich non ci interessa la qualit dell'uscita, dobbiamo solo rilevare l'intonazione), in questo caso il pedale dovr essere un bassa impedenza come quelli per tastiere, chiudere il volume ed accordare; 9) usare un accordatore che preveda l'opzione Mute ed utilizzarlo, magari collegandogli uno switch a pedale per attivare questa funzione. Esistono anche pedali-accordatori che prevedono la funzione mute;

Professione Chitarrista

10) utilizzare un pedale di espressione MIDI, assegnandogli dall'interno del multieffetto il paramentro Master Volume ed azzerare per accordare. Nel caso si utilizzi un sistema radio-wireless, valgono praticamente gli stessi sistemi, in pi, certi ricevitori hanno l'opzione mute (che di solito usata per non avere rientri quando si spenga il trasmettitore). Ho personalmente provato le differenze tra passare in un Tuner con la chitarra e il non farlo... se si usano cavi di buona qualit, buoni connettori e un buon accordatore, di perdite di qualit non ce ne sono... comunque meglio eliminare certi "trip" riguardanti le micro-perdite di segnale: in questo caso meglio una piccola perdita di segnale che di "faccia", la chitarra un po' scordata... odiosa! Bene utilizzare i sistemi pi veloci (pedale del volume) che permettono di controllare l'accordatura anche all'interno dei brani, in piccole pause dell'esecuzione. Per le Band: meglio usare tutti la stessa marca di accordatore... sono tutti giusti... ma per non lasciare nulla al caso controllare anche l'intonazione dei vari presets che usa il tastierista.

Professione Chitarrista

Altri accorgimenti
Consigli per fare bella figura e spendere poco!!! Meglio avere un accordatore in pi che rischiare di non averlo come gi detto accordare in silenzio evitando lo strazio MAI suonare con la chitarra scordata! terribile! Portare sempre parecchi plettri: i nostri preferiti, pi altri di materiali e spessori diversi; Usare corde comode ma avere una chitarra (magari 1/2 o 1 tono sotto) con corde toste io uso di norma 0.10 e per le Gibson 0.11. Per le chitarre sotto uso 0.12; Se si sicuri che il proprio suono risulta essere buono con un microfono specifico meglio acquistarne uno e portarlo con se se qualcosa non funziona lo si tira fuori nel momento opportuno! Quando si fanno i suoni a casa non si tralasci il fatto del microfonaggio. Provare i suoni microfonati (i trucchi sono innumerevoli: usare coperte per isolarci dalla cassa, materassi etc. etc.) Frequentare qualche forum o chat tecnica (anche sul mio sito www.massimovarini.it c una interessante comunit) per porre le proprio domande

e STUDIARE STUDIARE STUDIARE dove per studiare intendo tutte le cose di cui ho parlato fin qui anche ascoltare in un certo modo studiare anche fare i suoni studiare secondo il mio punto di vista: studiare un miglioramento!!!