Sei sulla pagina 1di 2

L’IMPORTANZA DELL’AC NELLA VITA DEI RAGAZZI Parrocchia-Santuario Maria ss.

ma delle Grazie (Giugliano)


L’Azione Cattolica (AC) è un’associazione nella quale
si raggruppano ragazzi appartenenti a diverse fasce
di età (6-8/ 9-11/ 12-14/ 15-18/ 19-24 /25-30/ over 30).
IL PICCOLO ARALDO
Quindicinale di informazione parrocchiale del 11 - aprile - 2009 anno 1° n° 4
Gli incontri si svolgono in settimana, prevalentemente
il sabato dalle 16.00 alle 18.00. Durante questa fascia Lello Pianese (direttore), Biagio D’Alterio (capo redattore), Domenico Savarese (segretario), Vittoria Di Fiore
di tempo i ragazzi pregano, giocano, imparano e si (archivista). In redazione collaborano: Antonella Pirozzi, Rosa Arcieri, Lucia Zitiello, Giovanna D’Alterio,
divertono. Tutti socializzano e capiscono veramente Mariagrazia Barbato, Matteo Vasca, Pierluigi Di Fiore, Mariapia Poziello, Laura Chianese, Teresa Taglialatela,
il valore di Dio e della Chiesa. I ragazzi riescono a trovare Giovanni Vasca, Luca Mauriello, Antonella Manna.
un rifugio in questo posto, un consiglio nelle parole
degli educatori ed un eventuale conforto, un punto Il vocabolario spirituale
d’incontro, la soluzione ai dubbi sulla loro fede. L’AC è In questo numero vi parleremo della “PASQUA”.......................
molto importante perché è proprio in questi “luoghi” La Settimana Santa che precede la Pasqua, nell’anno liturgico cristiano, comincia
dove ogni persona si forma, matura e cresce. Perciò, a con la domenica delle Palme. In essa vengono officiati riti solenni che celebrano
questo punto, noi 12-14, che abbiamo già avuto modo di provare la passione, la morte e la resurrezione di Gesù Cristo. L’istituzione dell’
quest’esperienza, vi diciamo: ragazzi, giovani e adulti venite all’AC, perché è un Eucaristia è al centro dei riti del giovedì santo: letture bibliche, preghiere e
luogo veramente bello, dove si conoscono persone sincere, ma, soprattutto, si venerazione della croce, caratterizzano il venerdì santo. Le funzioni del sabato
conosce Dio. Maria Grazia sera danno inizio alla celebrazione della Resurrezione. La Settimana santa è detta
dai cristiani ortodossi anche “grande settimana” perché commemora le grandi
INDOVINELLO opere di DIO in favore dell’umanità. La Pasqua è la più importante festa
C'è un'altissima palma da cocco e ci sono 4 animali: un Leone, cristiana. Essa è considerata una “festa mobile” perché varia di anno in anno e
uno Scimpanzé, una Giraffa e uno Scoiattolo. Secondo te, quale cade tra il 22 marzo e il 25 aprile. Ma, prima di arrivare a determinare tale
animale fa prima a cogliere le banane dall'albero? Controlla nel principio, vi era una grande confusione delle date. I cristiani provenienti dal
prossimo numero la tua risposta: a seconda dell'animale scelto paganesimo celebravano la resurrezione nel primo giorno della settimana: la
avrai una valutazione della tua personalità. domenica. Quelli di origine ebraica la celebravano, secondo il calendario lunare,
ovvero, nella sera della luna piena. I greci, invece, la celebravano durante
l’equinozio di primavera che indicava il risveglio alla luce dopo il magro sonno
Sapresti dirmi……….(indovinello scorsa edizione) dell’inverno. Il Concilio di Nicea stabilì che la festa di Pasqua si celebrasse, nel
com'è possibile dividere a metà 12 e ottenere 7 ? mondo cristiano, la prima domenica dopo la luna piena seguente l’equinozio di
Soluzione: Si prende il numero romano XII e lo si divide a metà (come lo si primavera. Nel caso la luna piena comparisse di domenica e coincidesse con la
volesse tagliare orizzontalmente) , la parte superiore del taglio, diventa VII festività ebraica, Pasqua doveva essere celebrata la domenica seguente. I modi
sperimentati dalla Chiesa si rivelarono insoddisfacenti e Pasqua venne celebrata in
Una frase famosa Il più completo atto di fede è non soltanto date diverse nelle differenti parti del mondo. Ad esempio tra Egitto e Francia vi
era una divergenza di 35 giorni. Solo con la riforma del calendario giuliano (XVI
credere in Dio, ma credere che Dio crede in me. S. Palumbieri sec.) e la conseguente adozione di quello gregoriano vennero eliminate molte
difficoltà legate alla data della Pasqua e alla sistemazione dell’anno liturgico. Dal
USANZE & TRADIZIONI La famosa pastiera di grano, il dolce che di 1752 la Pasqua è stata celebrata nel medesimo giorno in tutto l’Occidente
solito si prepara nel periodo pasquale, ci ricorda come anticamente gli ebrei, schiavi cristiano. Le Chiese orientali che non hanno adottato il calendario gregoriano,
in Egitto, sottoposti ad estenuanti lavori, fabbricavano mattoni da costruzione fatti di un celebrano la Pasqua la domenica seguente o precedente a quella dell’Occidente.
impasto di argilla e paglia. Da qui la sua caratteristica forma quadrettata (mattoni) e il
QUESTA REDAZIONE, IL PARROCO E TUTTI I GRUPPI OPERANTI
grano (messo a bagno) in sostituzione della paglia bagnata.
IN PARROCCHIA, VI AUGURANO UNA FELICE E SANTA PASQUA
ESPRIMIAMO LA NOSTRA SOLIDARIETA’ Un pensiero va a tutte le vittime
LA RICORRENZA: Santa Bernadette (16 aprile)
del terremoto che ha devastato l’Abruzzo negli ultimi giorni…e a tutte le persone che
NACQUE il 7 gennaio 1844 a Lourdes. Conosciuta per le
apparizioni mariane, che ebbe ai soli 14 anni. Quando dichiarò stanno soffrendo per la perdita dei loro cari. Non ci sono parole per spiegare la tristezza
alla gente le sue visioni della Madonna, da lei chiamata “una che ci ha accompagnato in questa settimana…ma volevamo anche noi con un piccolo gesto
piccola signora giovane”, alla grotta di Massabielle, non fu mostrare tutta la solidarietà per quanto accaduto. Sono 287 le vittime di questa strage…e
creduta. In seguito riunendosi tutti alla grotta ebbero dopo tra queste, bambini, ragazzi, anziani…che ora saranno angeli nel cielo ed in terra!!
vari tentativi la visione e la credettero. Morì il 16 aprile del Un grazie particolare va a tutte le persone che hanno collaborato a ricercare tra le macerie
1879 e fu proclamata Santa. Questo ha fatto di Lourdes uno
dei principali luoghi di pellegrinaggio visitata ogni anno da e che stanno dando il loro massimo contributo per cercare di rendere migliore le giornate
milioni di cristiani. di Rosa, Teresa, dei “miracolati”, così come si sono definiti i sopravvissuti al terremoto! Tra questi volontari,
Lucia e Antonella c’è anche un nostro compaesano, nonché esponente dell’azione cattolica di questa
L’ANGOLO DEL POETA parrocchia, Gennaro… vogliamo essere vicini a lui e trasmettergli tutta la forza che
di Rosa Arcieri L’amico è come il fiore che sboccia a primavera. abbiamo, per aiutarlo a dare coraggio e speranza a queste persone. Maria Grazia
Se tu ne tieni uno, conservalo con cura.
Sarà la tua fortuna, immensa come la luna Lo sapevi che….
Sarà come la torcia che t’ illumina l ‘oscuro, La parola CIAO in passato veniva usata per salutare in modo assai riverente e che
sarà come un torrente che mai si prosciuga significava: (“servo suo” o “schiavo suo”); poi, maggiormente nel Veneto, si abbreviò la
sarà come un arcobaleno che in cielo si distende parola in s-cio. In seguito si è trasformata in ciao. Ora, il saluto che prima era molto
sarà l’angelo vero che ti vorrà per sempre bene. ossequioso, è diventato, invece, il più confidenziale. Fino a circa un secolo fa, la parola
E quando pensi che la luce svanisce, Lui è
L’ amico sempre lì per aiutarti nelle difficoltà della vita.
era usata solo nell'Italia settentrionale. di Antonella, Teresa, Rosa e Lucia

Moda
Gli angeli Moda, fenomeno di variazione ciclica del gusto, che nelle società occidentali
regola importanti settori della cultura materiale; dall'abbigliamento
Creatura celeste puramente spirituale, rappresentata in forma di giovanile all'arredamento, dallo spettacolo ai beni di largo consumo. Generalmente si
bellezza, con ali, e circonfusa da raggi di luce. Tutte le religioni si concentrano identifica con l'abbigliamento, in particolare con le sue tendenze più recenti o con
sulle relazioni attuali e potenziali dell'uomo con il mondo sovrannaturale. segmenti sofisticati della sua produzione, ma andrebbe tenuto distinto da esso, in
Nell'antica religione greca, nell'ebraismo, nel cristianesimo e nell'Islam si pensa quanto l'abbigliamento è un aspetto importante anche in società in cui i fenomeni
che di tali relazioni si occupino gli angeli, emissari divini inviati per istruire, di moda sono assenti, come nelle grandi civiltà del passato, dove le forme del
comunicare informazioni o impartire ordini agli uomini. Un angelo può avere vestire rimasero rigidamente codificate e immutate per secoli.
inoltre funzione di custode, di guerriero celeste e anche di forza cosmica. La I primi fenomeni di variazione della moda nel campo dell'abbigliamento sono
partizione tra angelo buono e cattivo, o diavolo, non è tuttavia sempre chiara; gli stati osservati in Italia e in Francia alla fine del Medioevo con lo sviluppo
angeli, pertanto, possono essere generalmente descritti come forze personali che dell'epoca moderna; nello stesso periodo iniziò anche un processo di sempre
mediano tra il divino e l'umano. Benché monoteista, cioè dedito al culto di un maggiore diversificazione tra l'abbigliamento maschile e quello femminile.
solo dio, l'antico Israele accolse l'immagine politeistica di un concilio degli dei, Un fenomeno di portata sconvolgente fu rappresentato dalla moda giovanile degli
trasformandola nella credenza in una schiera di angeli che anni sessanta, dal quale derivò la progressiva affermazione dell'informalità del
servono un solo dio, come sulla Terra i messaggeri servono vestire “casual” della funzionalità dell'abbigliamento sportivo e, in particolare,
un solo re. Accogliere la fede nell'esistenza degli angeli fu dei blue-jeans. Soprattutto si affermò il nuovo modello del prêt-à-porter, la
relativamente facile perché sia gli dei minori sia gli angeli risposta del sistema della moda alla richiesta di libertà e democrazia che
potevano essere denominati 'figli di Dio'. Nel pensiero proveniva dai giovani e che l'alta moda non era più in grado di soddisfare. Emerse
israelitico tradizionale gli angeli venivano immaginati con di conseguenza una nuova figura di stilista, che a partire dagli anni ottanta
aspetto umano maschile, tanto che a volte potevano essere cominciò a dettare legge nel mondo del vestire, grazie anche al successo di alcune
scambiati per uomini. di Domenico, Mariapia e Laura firme italiane, come Armani, Versace e Ferré. di Domenico