You are on page 1of 44

Lingua ed identita sociale

Franco Zappettini  Dipartimento di Linguistica Applicata e Comunicazione Universit di Londra fzappe01@mail.bbk.ac.uk http://birkbeck.academia.edu/FrancoZappettini  Corso di Geograa Interculturale Universit di Genova 19/3/2013 

The material contained in these slides is Copyright. To use any portion of this presentation permission must be obtained by the author.



Approci allo studio di lingua


Teorie linguistiche
Denizione di conni linguistici
Alcuni casi di politiche linguistiche
Conclusioni
Discussione

Che cose la lingua? E lidentita sociale? E la relazione tra le due?


Che cose la lingua? E lidentita sociale? E la relazione tra le due?


Diversi Approci:

etno-linguistico (antropologico)
Socio-linguistico
Politico-ideologico (normativo)
Non sono prospettive separate ma spesso coesistono
Inoltre: Discorsivo costruttivista, losoco, storico,etc.

Alcuni punti comuni


La comunicazione e una pratica universale dellattivita sociale umana che, come tutte le pratiche, puo essere inuenzata ed assumere speciche forme culturali (verbali e non).

Il linguaggio e la tipica forma verbale di comunicazione che rappresenta (insieme alletnia, religione, etc.) uno degli elementi piu rappresentativi e caratteristici di una cultura. Lingua= codice semiotico organizzato proprio di una specica comunita

La lingua e dunque un simbolo di identita individuale (che ci rende parte del gruppo) e collettiva (che ci distingue da altri gruppi)



Lapprocio etno linguistico
Privilegia lo studio della distribuzione geograca delle lingue in rapporto a gruppi etnici.
Presuppone una corrispondenza essenzialista tra etnos (popolazione) espressione linguistica e territorialita
In alcuni casi concepisce la lingua come personicata e ne misura la vitalita



Lapprocio socio linguistico
Una parte della socio linguistica si occupa delluso sociale della lingua cioe della distribuzione di lingue (come codici di comunicazione) in rapporto a variabli sociali (genere, educazione, localita,religione etc)
Unaltra parte della socio linguistica si occupa di interazione linguistica e costruzione sociale di signicati attraverso la parola (discorso) approcio costruttivista


Agenzia e strutura Possiamo scegliere come parlare? Chi regola come parliamo? Come ci rappresentiamo attraverso le ns. scelte linguistiche?


Lapprocio politico-ideologico si occupa di regolare luso della lingua su basi ideologiche.
Contribuisce alla creazione di gerarchie linguistiche (lingue ufciali, lingue di minoranza, etc)
Quali lingue scegliere nelle politiche educative?
Bisogna salvare o lasciar morire le lingue? Chi ne ha diritto/obbligo?
Conni naturali o costruiti?
Nello stato nazione il concetto di lingua e spesso circolare

Nel mondo attualmente esistono

lingue diverse (secondo

lorganizzazione Ethnologue - http://www.ethnologue.com)


Nel mondo attualmente esistono 7105 lingue diverse (secondo lorganizzazione Ethnologue - http://www.ethnologue.com)

389 lingue (cioe il 6% del numero totale) sono parlate da almeno 1 milione di persone (come prima o
seconda lingua).
Il numero di persone che parla questo 6% di lingue rappresenta il 94% della popolazione mondiale

Quali considerazioni possiamo fare per le diverse aree geograche?


389 lingue (cioe il 6% del numero totale) sono parlate da almeno 1 milione di persone (come prima o
seconda lingua).
Il numero di persone che parla questo 6% di lingue rappresenta il 94% della popolazione mondiale

Quali considerazioni possiamo fare per le diverse aree geograche?


389 lingue (cioe il 6% del numero totale) sono parlate da almeno 1 milione di persone (come prima o
seconda lingua).
Il numero di persone che parla questo 6% di lingue rappresenta il 94% della popolazione mondiale

Quali considerazioni possiamo fare per le diverse aree geograche?


389 lingue (cioe il 6% del numero totale) sono parlate da almeno 1 milione di persone (come prima o seconda lingua).
Il numero di persone che parla questo 6% di lingue rappresenta il 94% della popolazione mondiale
Per contro il restante 94% del numero di lingue esistenti e parlato da un numero di persone che costituisce il 6% della popolazione mondiale

Distribuzione/densita della varieta linguistica nel mondo


Ogni punto rappresenta il centro geograco di una delle 7105 lingue nel database Ethnologue

Rank

Language

Prim ary Country

Speakers (m illions)

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

Chinese [zho] Spanish [spa] English [eng] A rabic [ara] H indi [hin] Bengali [ben] Portuguese [por] Russian [rus] J apanese [jpn] Germ an, Standard [deu] J avanese [jav] Lahnda [lah] Telugu [tel] Vietnam ese [vie] Marathi [m ar] French [fra] Korean [kor] Tam il [tam ] Italian [ita] U rdu [urd]

China Spain U nited Kingdom Saudi A rabia India Bangladesh Portugal Russian Federation J apan Germ any Indonesia Pakistan India Viet N am India France Korea, South India Italy Pakistan

1,213 329 328 221 182 181 178 144 122 90.3 84.6 78.3 69.8 68.6 68.1 67.8 66.3 65.7 61.7 60.6

Distribuzione lingue per vitalita (1=internazionale 9 quasi estinto)


Indice di diversita secondo Greensberg


indica la probabilita che 2 persone scelte a caso in un dato paese abbiano lingue madri (indigene) diverse

Indice di diversita
lingue madri di immigrazione

United States Canada United Kingdom Germany France Russian Federa>on Australia Uzbekistan Kazakhstan United Arab Emirates Kyrgyzstan Netherlands Turkmenistan Libya Tajikistan Belgium New Zealand Azerbaijan Cte dIvoire Ukraine

206 86 42 39 39 34 31 31 30 28 27 24 24 23 20 19 19 18 17 17

Seychelles Tuvalu Wallis and Futuna Anguilla Bri>sh Virgin Islands Cape Verde Islands Greenland Iceland Maldives Marshall Islands Montserrat Norfolk Island Pitcairn Saint Lucia Samoa San Marino Tokelau Va>can State Bri>sh Indian Ocean Territory North Korea

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

Come interagiscono 2 o + lingue che entrano in contatto?



Se una lingua e dominante egemonia linguistica e possibile estinzione della lingua piu debole
Co-esistenza separata : Bi-Multilinguismo
D iglossia: le lingue si differenziano funzionalmente (es. Formale/informale) Arabo,


creolo haitiano

Avvengono inuenze e cambiamenti: lessicali (adozione prestito di vocabolario)


morfosintattici (super-sub-straticazione)

e/o strutturali

Si crea una nuova lingua: lingua franca, pidgin,creolo. Le Lingue franche sono un linguaggio

semplicato spesso usato per x commercio da popoli che parlano lingue diverse. E una lingua comune che usa elementi di altre.

Il pidgin english si sviluppato in seguito ai processi di colonizzazione e immigrazione dalla mescolanza tra la lingua ufciale (l'inglese) e le lingue indigene pre-esistenti.I piu importanti sono il creolo caribico e il tok pisin della Papua Nuova Guinea di cui e la lingua ufcale.


Esempi di vocabolario

tok pidgin:
askim - domanda (dall'inglese asking)
ausait - fuori (dall'inglese outside)
bagarap(im) - rompere, rotto (dall'inglese bugger up)
bagarap olgeta - completamene rotto
balus - aeroplano
bikpela - grande (dall'inglese big fellow)
bilong - di (dall'inglese belong)


blut - sangue (dall'inglese blood)


bot - barca (dall'inglese boat)
brata - fratello (dall'inglese brother)
dispela - questo (dall'inglese this fellow)
gutpela - buono (dall'inglese good fellow)
isi - facile (dall'inglese easy)


Teorie sociolinguistiche
Attraverso la lingua comunichiamo non solo specici contenuti ma anche la nostra identit culturale : usiamo cioe certi elementi linguistici come marcatori di identit (identity markers).
Secondo Le Page & Tabouret-Keller (1985) le nostre scelte linguistiche (intenzionali o meno e in certe situazioni + signicative di altre ) costituiscono atti didentit.
Secondo Accomodation theory (Giles & Coupland, 1995) ogni volta che interagiamo attuiamo scelte linguistiche con cui accentuiamo o riduciamo (convergenza/divergenza) la nostra appartenenza a specici gruppi sociali (in-out groups)
Come?

Scelte lessicali /vocabolario (Colloquialismi, varianti lessicali regionali)


Accento, varianti fonetiche regionali
Scelte fonetiche lessicali e sintattiche con connotazioni sociali (ad es. Legate al genere, eta,
ideologia)

Code/switching

nel bilinguismo/multilinguismo

Esperimento di Labov a New York (1972)


Possiamo tracciare precisi conni territoriali politici sociali e linguistici?


Lingua o dialetto?

Lingua o dialetto? Dipende.


Approcio etno-linguistico

In termini assoluti possiamo chiamare


hanno lo stesso valore linguistico
fonetica,etc)

tutti i sistemi di comunicazione lingue tutte le lingue

Possiamo confrontare diversi sistemi in termini relativi in base a certe caratteristiche (sintassi, Distinzione L/D basata sul principio della

reciproca intelligibilit

Approcio linguistico CLASSIFICAZIONE DELLE LINGUE INDO-EUROPEE PER FAMIGLIA



La continuit dialettale si riferisce allintelligibilit di dialetti geogracamente vicini ma che perdono tale intelligibilt agli estremi opposti della linea di continuit

Uso di isoglosse per distinzione di dialetti italiani (lingue romanze)e tedeschi (lingue germaniche)

Approcio socio-linguistico e politico-ideologico


Importanza delle componenti storico-politiche-economiche


Forma standardizzata percepita piu prestigiosa e riprodotta attraverso le istituzioni per motivi
funzionali ed ideologici (es. l istruzione) (es. Il dialetto parigino francese)

Una lingua e

un dialetto con un esercito !


Attivita
Provate a denire la relazione tra le seguenti lingue (=sistemi di comunicazione). Sono lingue o dialetti? (naturalmente dovrete giustifcare le vostre scelte in base al diverso approcio (linguistico/ socio-linguistico). Alcune sono controverse (o inventate)!

Spagnolo (castigliano) e Catalano,
Galiziano, Spagnolo (castigliano) e Portoghese
Norvegese/Danese/Svedese,
Estone e Finlandese
Inglese e Gallese,
Fiammingo Olandese Francese e Belga
Cinese (mandarino) e Cinese (cantonese)
Serbo-croato, croato-serbo, croato e serbo
Francese e Bretone
Yiddish (Ebreo) e Tedesco






In Quebeq il francese la sola lingua ufciale ed usata da circa il 90% della popolazione
La provincia ha sempre mantenuto una forte identita francese e legami con la Francia.
A Montreal il francese e parlato dal 68,8% dei residenti e di fatto la lingua franca di comunicazione della citt.
La minoranza anglofona (circa il 12% ) ha sempre esercitato una forte dominaza economica.
Nel 1977 a seguito di una grossa campagna antianglofona viene passata la legge 101 che riconosce il francese come unica lingua ufciale e rende obbligatoria listruzione in francese anche per gli immigrati. Inoltre impone tutta la segnaletica dei negozi e la pubblicit solo in francese. La successiva legge 178 in parte modica e riduce tali normative.




Il Belgio nasce dallaccorpamento di comunita vallone (francese) e amminga (olandese) + piccola minoranza tedesca.
Il francese venne adottato come unica lingua ufciale e dellistruzione per molto tempo godette di prestigio mentre il ammingo venne relegato ad un uso vernacolare. Successivamente in seguito ad azione politica il ammingo viene riconosciuto come lingua ufciale delle Fiandre e si crea un conne linguistico tra le 2 comunita.
I cambiamenti economici degli ultimi decenni (chiusura di miniere nel Sud e boom delleconomia amminga) creano notevoli tensioni tra le 2 comunita`.
Bruxelles rappresenta unenclave francofona in territorio ammingo ed e ufcalmente bilingue.
Le concezioni di bilinguismo e lingue ufciali sono molto diverse tra Belgio e Brussels (De Schutter)

Israele: lingue ufciali israeliano e arabo. Inglese molto diffuso.


Durante la diaspora lantica lingua ebraica (semitica) continuo ad essere usata solo nei testi religiosi.
Con il movimento sionista e la fondazione dello stato di Israele 1948 venne ripristinata come lingua quotidiana e resa lingua ufciale , ammodernando il vocabolario dellebraico classico.
Rappresenta un caso raro di lingua dormiente che e stata riportata in auge con successo.

Tensione federale/cantonale   Lingue parlate censimento federale del 2000 tedesco 63,7% francese 20,4% italiano 6,5% romancio 0,5%  il tedesco, il francese, l'italiano sono denite "nazionali e ufciali" a livello federale Il romancio "lingua nazionale" e anche ufciale "nei rapporti [della Confederazione] con le persone di lingua romancia".  Ogni cittadino svizzero ha il diritto di potersi rivolgere alle istituzioni nazionali in una delle tre lingue ufciali e di ricevere risposta in tale lingua. Gli impiegati dell'Amministrazione federale lavorano a scelta in tedesco, francese o italiano.   L'organizzazione del sistema scolastico pero avviene a livello cantonale quindi in ogni cantone l'insegnamento viene impartito nella lingua o nelle lingue ufciali del cantone, mentre obbligatorio lo studio di almeno un'altra delle tre lingue nazionali. Ormai quasi tutti i programmi scolastici prevedono anche l'insegnamento come lingua straniera dell'inglese. 

LItaliano e la lingua ufciale dellItalia. In Val dAosta e paricata al francese e in Trentino-AltoAdige al tedesco. Inoltre "la Repubblica tutela con apposite norme le minoranze linguistiche : friulano, ladino, tedesco, sloveno, occitano, francese, francoprovenzale, albanese, greco, sardo, catalano e croato.

Alto Adige annesso allItalia nel 1918 Ufcialmente trilingue dal 1972 tedesco italiano ladino prevalenza lingua tedesca(69-26%)
Bolzano prevalenza italiana (73-26%) Tre ondate di migrazione italiana amministrativa fascismo anni 20, popolazione rurale anni 40, manodopera industriale dopo il 50
Distribuzione linguistica legata al quartiere: Centro 50-50%
Gries Quirino (It 67- Ted 32%)
Resto It 85% - ted. 14%

LUnione Europea 27 stati, 500 milioni di persone ha 23 lingue ufciali.


Adotta il multilinguismo come ideologia linguistica.
Redige tutti i documenti ufciali nelle 23 lingue e i cittadini comunitari possono comunicare con lUnione in una qualunque delle lingue ufciali.
I dibattiti in Parlamento fanno largo uso di traduttori e interpreti. I dibattiti della Commissione ed altri organi avvengono principalmente in inglese e francese.
LUnione non impone politiche linguistiche ma tramite direttive speciche incoraggia gli Stati membri a favorire lapprendimento delle lingue straniere.

Che cose la lingua? e lidentita sociale? E la relazione tra le due?  Alcune considerazioni: Lingue gruppi sociali e conni possono essere intepretati come qualcosa di:  essenziale o costruito statico o dinamico

La lingua e espressione di identit culturale tuttavia nella societ moderna i processi di globalizzazionee e migrazione rendono + difficile unidentita linguistica fissa e possono risultare in fenomeni di resistenza e maggiore fluidita E importante capire lidentita linguistica in una prospettiva di costruttivismo sociale cioe come un processo dinamico di negoziazione piuttosto che qualcosa che abbiamo (prospettiva essenzialista). Tale negoziazione puo essere attuata attraverso scelte linguistiche sia a livello individuale (in/out-groups) sia a livello istituzionale (la regolamentazione delle politiche linguistiche, di educazione, etc.) E importante capire che le attitudini verso le lingue sono fenomeni sociali non legate a valori intrinsechi della lingua E importante capire il significato sociale dei vari elementi della comunicazione e della comunicazione nel suo insieme (discorso).

Grazie!

Domande?