Sei sulla pagina 1di 1

42

43

Staff redazionale

Gli effetti collaterali


- Patrizia Kopsch -

del social media


Jeff, un giorno capirai che pi difficile essere gentili che intelligenti
rimodellato dal progresso inarrestabile della tecnologia, ci che spicca sono atti di compassione e di connessione che ci ricordano ci che significa essere umani. Ma adesso viene il bello, lepilogo dellarticolo che consentir di comprenderne, finalmente, il titolo. Dopo aver letto la storia di Brandon e della nonna, Taylor si ricordato di una conferenza tenuta due anni fa da Jeff Bezos, fondatore e Ceo (Chief Executive Officer, in pratica amministratore delegato) di Amazon.com, societ di e. commerce tra le prime a vendere merci su Internet, ai laureandi dellUniversit di Princeton. Bezos semplicemente un maestro della tecnologia che ha costruito la sua azienda e la sua fortuna grazie alla crescita di Internet e al suo intelletto. Ma quel giorno non parlava di potenza di calcolo e capacit intellettuali, bens di sua nonna e di quello che ha imparato quando la fece piangere. Quando era un ragazzo di dieci anni, a quanto pare, Bezos aveva una mente formidabile e la passione per macinare numeri. Nel corso di un viaggio estivo con i suoi nonni, il giovane Jeff era stufo del fatto che la nonna continuasse a fumare in macchina e decise di fare qualcosa al riguardo. Dal sedile posteriore, calcol il numero di sigarette fumate dalla nonna ogni giorno, quante volte aspirava il fumo dalla sigaretta, il rischio per la salute di ogni boccata di fumo e le annunci con grande enfasi: Hai perso nove anni della tua vita!. Nonostante i suoi calcoli accurati, la reazione non fu quella che si aspettava: sua nonna scoppi in lacrime. Il nonno allora accost e chiese al giovane Jeff di scendere. E gli insegn una lezione che, ormai miliardario, decise di condividere con la classe del 2010: Mio nonno mi guard e, dopo un po di silenzio, gentilmente e con calma disse: Jeff, un giorno capirai che pi difficile essere gentili che intelligenti. Io mi fermo qui, Taylor prosegue raccontando un altro aneddoto questa volta riguardante suo padre, lacquisto di una nuova macchina, unemergenza sanitaria risolta felicemente . Ritengo gli esempi sopra riportati sufficienti per riflettere e per chiederci, insieme allautore dellarticolo: Che cosa nel business rende cos difficile essere gentili? e ancora E che tipo di uomini di affari siamo diventati se questi piccoli atti di gentilezza sono diventati cos rari?. Bill Taylor cofondatore di Fast Company Magazine e autore di testi sui nuovi metodi di management aziendale. Naturalmente, lui pone il quesito dal punto di vista del business. Io invece lo analizzo dal punto di vista della vita quotidiana, quella che tutti i giorni ti pone davanti situazioni in cui puoi scegliere se essere gentile o intelligente o, meglio ancora, furbo. Molto spesso, nel corso della mia vita, mi sono rimproverata leccessiva sensibilit nei confronti del prossimo. Dopo aver letto questo articolo, ho deciso di smettere di fustigarmi.

Solo buone notizie o, quantomeno, ci proviamo. Ne abbiamo bisogno, per ripartire, per tornare a credere in qualcosa.
Panera Bread. Purtroppo, Panera vende la zuppa di vongole solo il venerd ma il giovane non si arrese. Telefon al Panera pi vicino e parl con la responsabile del negozio, Suzanne Fortier, la quale non si limit a far preparare la zuppa espressamente per la nonna di Brandon, ma aggiunse anche una scatola di biscotti come dono da parte del personale. Questa bella storia non finisce qui. Un piccolo gesto di gentilezza e sensibilit non avrebbe certo fatto notizia se il ragazzo non avesse deciso di raccontarlo sulla sua pagina Facebook, mentre sua madre Gail descrisse quanto accaduto sulla pagina fan di Panera. Il resto storia social media. Il messaggio di Gail ha generato oltre 500.000 mi piace e pi di 22.000 commenti sulla pagina Facebook Panera. I guru del marketing hanno citato questa case history come un esempio del potere dei social media e del passa-parola virtuale per aumentare la reputazione di unazienda. Ma lautore vede la reazione al gesto di Sue Fortier come un esempio di qualcosa daltro, e cio della fame dei clienti, dei dipendenti e di tutti noi di stabilire con le aziende relazioni che vadano oltre la semplice transazione misurata in termini di dollari e centesimi. E, sempre citando lautore, in un mondo che viene
immagine occasionale scaricata da Internet

Nel mio quotidiano girovagare tra i vari siti Internet, Blog e Social, rimbalzando da un articolo di approfondimento a una discussione su Linkedin, da un annuncio di webinar a una statistica sui nuovi media, mi sono imbattuta in un articolo che sulle prime ha catturato la mia attenzione per il titolo: pi importante essere gentili o intelligenti?. Ho poi scoperto che larticolo era firmato da Bill Taylor, pubblicato il 23 agosto scorso sullHarvard Business Review Blog Network e limmagine che mi apparsa sullo schermo mi ha convinto a proseguire nella lettura. Uninvitante scodella di crema davena o qualcosa di simile, e chi resiste a un invito cos a met mattina, quando si comincia ad avvertire un certo languorino? Proseguo dunque nella lettura, aiutata anche dal provvidenziale supporto offerto dal traduttore di Google Chrome. Apro una parentesi: se non avete mai utilizzato questo browser, vi invito a provarlo. Ha meno funzioni rispetto agli altri (Safari, Firefox, Explorer) ma questa del traduttore una vera genialata: appare una stringa in alto che vi chiede se desiderate tradurre la pagina in lingua straniera e, con diversi gradi di approssimazione, devo dire che svolge un buon lavoro. Traduce in italiano praticamente da ogni lingua.

Periodico di informazione indipendente Autorizzazione Tribunale di Busto A n 1/05 del 18/01/2005 - Redazione - Sede operativa c/o Golf Club Le Robinie Via per Busto Arsizio, 21058 Solbiate Olona tel. 345 9917434 mail: redazionechivalle@virgilio.it - Redazione - Sede Legale c/o casa editrice di Merlo Loredana & C. Via L. Da Vinci, 40 Saronno -VAtel. 345 9917434 Direttore Responsabile Vincenzo Ciaraffa Opinionisti Matteo Inzaghi, Francesco Cosimato, Paola Casoli Collaborazione di: Paolo Golino, Sergio Belvisi, Icaro, Dedalo, Gloria Garbellini, Azzurra, Marino Bianchi, Patrizia Kopsch, Renzo Del Bergiolo, Lorenzo Corsini, Loredana Merlo, Veruscha Sartor, Irene Adler, Pacifico, Attilia Marnoni, Giorgio Anelli, Paolo Franzato, Ciccio Servizi fotografici Marino Bianchi, Gloria Garbellini, Renzo Del Bergiolo, Lorenzo Corsini Paolo Franzato, Luigi Cilona Tipografia Grafica Bottigelli via Lombardia, 55 21015 Lonate Pozzolo -VA-

Naturalmente poi ci dovete mettere anche del vostro, poich si ottiene una traduzione letterale con diverse parole ancora in lingua originale. Ma torniamo allarticolo. Taylor narra una bellissima storia, di quelle che ti fanno sentire meglio, quando hai finito di leggere. In questa storia ci sono un nipote, una nonna morente, una ciotola di zuppa di vongole da Panera Bread (franchising di caff-panetterie). La storia questa: Brandon Cook, da Wilton (New Hampshire, Usa) era in visita alla nonna ricoverata in ospedale, malata terminale di cancro, che gli confid di desiderare disperatamente il suo piatto preferito, una ciotola di zuppa di vongole da

Info: cell.347 9117488

Solbiate Olona - via IV Novembre,70

immagine occasionale scaricata da Internet