Sei sulla pagina 1di 18

Le domande chiave per

il blog aziendale
Le FAQ principali sul blog aziendale

1. Quali sono le 3 cose fondamentali che devo conoscere prima di avviare il


mio blog aziendale?

 Le aziende non bloggano; gli individui sì Ciò significa che un Blog


aziendale ha bisogno di essere scritto con una voce umana; Chi o
quale area dovrebbe gestire il blog aziendale? (Dip. Marcom, R&s,
CEO, personale esterno)

 I blogger navigati leggono altri Blog; I vostri impiegati e/o


concorrenti stanno già molto probabilmente bloggando sulla vostra
nicchia di settore - o forse sulla vostra azienda, prodotti e servizi.

 Fare Blogging non è un rimpiazzo. Blog non sostituisce altre forme


di marketing online e offline. Ma sta diventando molto velocemente un
qualcosa in più che non dovreste ignorare.

2
Le FAQ principali sul blog aziendale

2. Quali sono gli ingredienti per un Corporate Blog di successo?

 Parlare con un linguaggio autentico; Il registro di scrittura è


autentico, amichevole e tipico di una conversazione umana (una
voce umana e non la voce dell’azienda)

 Saper miscelare passione e autorevolezza; tocco leggero ma


convincente e grammaticalmente corretto: trovare il proprio stile di
scrittura

 Permettere l’interazione; accettare commenti e trackback, anche


quelli negativi, essere aperti alle critiche

3
Le FAQ principali sul blog aziendale

3. Quali sono i rischi legali associati al blogging?

Le due categorie principali di rischio sono:


 argomenti che non volete rivelare (segreti commerciali, informazione
finanziarie)
 cose che non potete citare (diritti di riproduzione, diffamazioni, contenuti
legati alla privacy)

 Lavorate invece con i vostri impiegati, se siete una grande azienda, per
definire alcune linee guida per il vostro blog aziendale che
specificatamente indirizzino gli argomenti legali di cui dovrebbero essere
consapevoli

4
Esempi di Blogging policy

Hill & Knowlton, Desmoblog, IBM,


DuckSide hanno diffuso le loro policy
aziendali

5
Creare le linee guida per il Blog aziendale

Codice Etico- dal Blog: FastLane di General Motors

 We will tell the truth. We will acknowledge and correct any mistakes
promptly.
 We will not delete comments unless they are spam, off-topic, or
defamatory.
 We will reply to comments when appropriate as promptly as possible.
 We will link to online references and original source materials directly
 We will disagree with other opinions respectfully

6
Le policy per alcuni blog italiani

Quellichebravo.it- FIAT DuckSide – Mandarina Duck

Condivisione e buona educazione. I commenti sono liberi, ma:


1) In questo Blog vogliamo raccontarvi 1. Niente offese o parolacce.
tutto quello che ci sarà possibile Qualsiasi commento che le contenga,
raccontare sulla nuova Bravo. anche solo velatamente, verrà
2) I commenti sono benvenuti, ma cancellato.
sono moderati. Non verranno pubblicati 2. Niente spam. Non riportate link ai
commenti contenenti linguaggio vostri siti per farvi pubblicità o a siti che
inappropriato, contenuti illegali o palesemente non c'entrano nulla con
semplicemente non pertinenti con l'argomento di discussione. Per tutti c'è
l’argomento del post. la possibilità di inserire il link al proprio
sito nel profilo utente.
3) Molti materiali saranno condivisi con
voi, li metteremo su YouTube e su Molti materiali saranno condivisi con
Flickr. Se citate o riprendete alcuni voi: se riprendete o citate alcuni nostri
nostri post, per cortesia citate la fonte. post, per cortesia citate la fonte
Per avere un link come questo:

7
Dalle parole di Bob Lutz, Vice President di GM

“ Per me scrivere sul mio blog non significa mettersi a sedere con una certa regolarità fino ad
escogitare qualcosa da dire. È invece qualcosa che ha più a che fare con l’indignazione e la
frustrazione, con l’orgoglio e le mie convinzioni. Io ho sempre il mio “Blackberry” con me.
Quando mi sento ispirato butto giù qualcosa. Io ho sempre fatto così.”
- Bob Lutz, General Motors.

8
Le FAQ principali sul blog aziendale

4. Che cosa devo fare se i miei dipendenti stanno bloggando ed io non ne so niente?

1. Potete scoprirlo piuttosto velocemente facendo una ricerca dei loro nomi su
Google o usando Google Blog Search.
2. Entrate in sintonia con loro, fatevi spiegare la loro “blog etiquette”
3. Cercate di redarre delle policy aziendali per il blog, magari con il loro aiuto

Altre domande per i dipendenti che bloggano:


 Dovrebbero mostrare un disclaimer che dica che le loro opinioni sono loro
personali?
 I dipendenti possono bloggare durante l’orario di lavoro se lo fanno su un
blog ufficiale e facente parte della strategia marketing dell’azienda?

9
Le FAQ principali sul blog aziendale
5. Come posso vincere la paura di Le paure principali:
bloggare?  gli impiegati che si lamentano
Le principali obiezioni: cronicamente riguardo a ciò che succede
 Sapete scrivere sufficientemente nella vostra azienda
bene?  i blogger (potrebbero anche essere
 Su che cosa scriverete? vostri clienti?) che provano gusto
 Temete di perdere il controllo della nell’offendere la vostra azienda, i vostri
comunicazione? prodotti o i vostri servizi, a torto o a
ragione
 Capirete l’etichetta del blog?
 i dipendenti che fanno trapelare notizie
 Troverete il tempo di mantenere il
su una nuova release di prodotto
blog aggiornato?
attraverso i loro blog
 i commenti di persone malevole o di
profani lasciati dai lettori sul vostro blog
aziendale (notate che potete facilmente
eliminare commenti, o rivederli prima e
scegliere di non pubblicarli)

10
Le FAQ principali sul blog aziendale

6. Di che tipo di staff/risorse/budget ho bisogno per mantenere vivo un Blog


aziendale?

 Dipende dalla dimensione, dalla tipologia e dal successo del vostro


Blog (Fastlane di GM attira centinaia di migliaia di visitatori al giorno
e richiede un team numeroso)
 General Motors utilizza la propria web agency interna, con un spesa
mensile di circa 5000 dollari.

11
Le FAQ principali sul blog aziendale
7. Devo essere uno scrittore per avviare un blog aziendale?

 No, ma avere la passione per scrivere e divertirsi a farlo, avere competenze e


desiderio di conversare e avere qualcosa da dire su un determinato argomento
aiuta..

 Dovresti essere preparato a inserire contenuti (postare) regolarmente, almeno


2-3 volte alla settimana, idealmente una volta al giorno.

 Dovresti essere preparato a condividere idee ed opinioni: le persone che


cercano un’informazione la troveranno online; è meglio se la trovano sul tuo
blog che altrove

 Dovrai essere preparato a dedicare tempo, studio e ricerca (informarti, leggere


altri blog, iscriverti ai feed rss, consultare la blogosfera)

12
Le FAQ principali sul blog aziendale
8. Chi dovrebbe bloggare nella mia azienda? Può essere anche più di una persona?

Certamente! Se la vostra azienda ha approvato – e incoraggia – il blogging da parte


degli impiegati, potete avere dozzine, centinaia o migliaia di impiegati che
comunicano ogni giorno mediante un blog con i clienti, i partner, gli sviluppatori e
gli altri stakeholder

 IBM, Macromedia, Microsoft e Sun Microsystems sono solo alcuni esempi di


aziende che spingono pubblicamente le loro migliaia di dipendenti a bloggare

 “Collective Conversation blog”, un Blog multi-autore visitabile all’indirizzo


hillandknowlton.com/blogs

 Se il vostro CEO o un altro alto dirigente non è il tipo adatto a scrivere, lo potete
intervistare e creare così un podcast che potete postare sul vostro blog. Es.
www.quellichebravo.it

13
Le FAQ principali sul blog aziendale
9. Quanto tempo richiede per scrivere un post?

 Meno tempo di quanto sia necessario per mettere insieme una newsletter
professionale ben progettata in HTML (cioè che abbia l’aspetto di una pagina web e
non di un semplice testo) contenente diversi articoli.

 Più o meno il tempo che occorre per sfogliare le vostre principali fonti di informazione
e appuntarvi cosa è degno di commentare.

 Alcune ore in meno di quanto voi o qualcuno nella vostra azienda impiegate per
scrivere un contributo editoriale personale ben costruito (che può essere pubblicato o
no).

 L’equivalente di mezza giornata alla settimana per scrivere post per il blog; più
tempo è necessario invece per monitorare i feedback dei lettori se il vostro è un blog
ad alto traffico.
 Lo stesso tempo che è necessario per scrivere email a molti colleghi. Quante email
scrivete a colleghi in un giorno?
14
Le FAQ principali sul blog aziendale
10. Come posso convincere il mio capo che la nostra azienda dovrebbe attivare un
blog?
Rischi associati al non bloggare:

 Se non bloggate, non fate parte della conversazione della blogosfera. In altre
parole, alcuni blogger potrebbero in questo momento parlar male della vostra
azienda e se voi non state ascoltando la conversazione non avete modo di
rispondere rapidamente e in modo appropriato.
Vi state perdendo un veloce ed efficiente canale di comunicazione con i vostri
clienti, i media, gli investitori e altri importanti interlocutori.

 Se non avete un blog, il vostro sito web aziendale apparirà presto così anni
90..

 Se non bloggate potreste danneggiare il vostro brand, la vostra azienda


potrebbe apparire come separata da un muro dal resto del mondo e non
interessata ad essere aperta ai commenti e alle critiche.

15
Le FAQ principali sul blog aziendale

10. Come posso convincere il mio capo che la nostra azienda dovrebbe
attivare un blog?
Vantaggi associati al blogging: E per un Blog interno? Quali sono
i vantaggi?
 comunicare con i clienti in tempo
reale.  Permettono alla vostra azienda
 ottenere un feedback positivo o di capitalizzare l’enorme quantità
negativo dagli interlocutori chiave. di conoscenza posseduta dai
 ottenere alti ranking nei motori di vostri dipendenti.
ricerca senza spendere una fortuna
nell’ottimizzazione.  Rendono possibile una
collaborazione in tempo reale e
 Cosa stanno facendo i vostri sistematica nel processo di
concorrenti? E le altre sviluppo software, sviluppo di
organizzazioni? prodotto, vendite e in altre
attività..

16
Le FAQ principali sul blog aziendale

11. Non sono un tecnico; quanto devo conoscere delle


caratteristiche tecniche di un blog?

 Non molto. Il software per i blog è giusto un semplice


strumento per la pubblicazione online.

 Se siete in grado di inviare un’email, potete anche comporre e


pubblicare un post – e aggiornare il vostro blog all’istante.

 Il software per il blog crea un post con una data di


registrazione e li mostra in ordine cronologico inverso, con i più
recenti che appaiono in cima alla pagina.

17
Contatti

 Tutte le informazioni relative ai corsi, programmi e metodologia


applicata da Digital Marketing Lab sono disponibili online sul
sito web www.dml.it
 Questi spunti stono stati tratti da “Blog in azienda” , di Debbie
Weil, casa editrice ETAS.
 Leo nardo Bellini, il sottoscritto, ha curato l’edizione italiana del
libro.
Per maggiori info, consultate:
 www.dml.it
 www.digitalmarketinglab.it

18