Sei sulla pagina 1di 8

2012

EDIZIONE N2 ANNO 2012

www.giornales.blogspot.com

JOURNAL SCOLAIRE DE LISTITUTION EUGENIA MARTINET GIORNALE SCOLASTICO DELLISTITUZIONE EUGENIA MARTINET

JIONJ
Oaic a ittut !! Omais Aciredef e Ardnassela el ertsov engapmoc alled 2 D e ni otseuq oremun iv ommerrov eralrap id emoc ic omais etavort la onilanroig : Atseuq azneirepse ic atuicaip otlom e ic omais etitrevid nu occas ,ic ecaipsid ehc ais atinif . Omaireps ehc onnal omissorp ic ais arocna otseuq ottegorp osolovaf Aro omailrap nu op id ion: Ic onoiccaip el inoznac ilged Noivilbo (ni eralocitraprataivilbo e i issemorp isops ni 10 itunim) Ic onoiccaip ilg ilamina ni eralocitrap i inac Ertloni ic ecaip erevircs la oirartnoc!!! QUESTO ARTICOLO SCRITTO TUTTO AL CONTRARIO!!! (leggi le parole da destra verso sinistra) Alessandra Coppes e Federica Pasquariello

Arrivederci al prossimo anno:


Cari lettori, siamo arrivati alla fine di questimpegnativo anno scolastico: ormai mancano veramente pochi giorni allultima campanella e gi molti di voi stanno pensando alle meritate vacanze estive. Con il termine delle attivit didattiche si conclude anche lattivit del giornalino scolastico e, in questultima edizione, abbiamo voluto dare voce ai nostri giovani redattori che hanno realizzato per voi tanti articoli, vi hanno fatto sorridere e vi hanno tenuto compagnia in queste sei edizioni del giornalino scolastico. Per questo allinterno troverete i commenti sullesperienza del giornalino di chi lha vissuta e lha vista nascere. Realizzare un giornalino scolastico sempre stato uno dei miei sogni sin da quando ho iniziato ad insegnare, sin da quando ho iniziato le miei prime collaborazioni con delle testate locali e per questo ringrazio di cuore la Dirigente Franca Fabrizio, sempre disponibile e accorta, ringrazio la prof.ssa Laura Verducci, vero motore del progetto, un vero vulcano di idee, e ringrazio tutti i ragazzi che hanno lavorato con impegno e seriet, pur essendo un progetto extrascolastico e che quindi ha richiesto ulteriori sacrifici. Credo che questo progetto sia stata unopportunit di ampliare lofferta formativa della nostra scuola, gi di per s molto ampia e variegata. I ragazzi hanno usato la scrittura in modo creativo, hanno collaborato alla stesura degli articoli e si sono impegnati nel realizzare un prodotto di alto livello. La didattica pu essere anche divertente: apprendere senza annoiare. In un mondo sempre pi multimediale, caratterizzato da testi sempre pi sintetici e privi di una sintassi ben strutturata (basta pensare agli SMS e al nuovo linguaggio che propongono, riscoprire il gusto della lentezza nello scrivere un articolo, nel confezionarlo nel modo corretto, sia graficamente che sintatticamente, stato lobiettivo pi bello ed importante che abbiamo cercato di conseguire. Andrea Camilletti Laura Verducci

ALLINTERNO:
I commenti dei giornalisti Gita delle seconde a Ginevra Lo sportivone Ma come ti conci Gli spettacoli tetrali delle seconde O.D.C Fine della scuola arrivederci al 2012/13

Ginevra: un lago di divertimento


Le gite delle classi seconde dellIstituzione
Gioved 3 maggio , per concludere il proge4o bilingue Genve en Europe , la classe 2D e la 2B hanno partecipato alluscita dida@ca a Ginevra in Svizzera . Alle ore 7.30 del 3 maggio, le classi 2^D e 2^B, dell Eugenia MarInet, sono parIte dalla scuola con desInazione Ginevra. Quest uscita dida@ca stata organizzata al ne della conclusione del proge4o bilingue Genve en Europe. Durante il viaggio di andata, per i ragazzi stata dura non crollare dal sonno, ma grazie a cellulari, ipod, PSP e vari altri videogiochi, ce lhanno fa4a. Una volta arrivaI a Ginevra, i ragazzi, accompagnaI dai p r o f e s s o r i V e r d u c c i , C a m i l l e @ , B o g l i o e Ambroggio, si recarono al p a l a z z o d e l l O N U , f a c e n d o u n a l u n g a passeggiata. Durante la camminata gli alunni hanno avuto modo di ammirare il ge4o dacqua del lago di Ginevra, lorologio orito e una sedia gigante a tre gambe. Una volta entraI al palazzo le due classi si sono divise e, ognuna con la propria guida, hanno visitato alcune sale delledicio. LONU lorganizzazione delle Nazioni Unite , della quale ben 193 sono gli staI membri . Il Consiglio di Sicurezza lorgano pi importante dellONU dove quindici staI membri si riuniscono per discutere su vari argomenI , sopra4u4o cercano di mantenere la pace e la sicurezza . Proprio per quesI ideali hanno vinto vari premi nobel . Allinterno vi sono molte sale in grado di poter contenere molte persone . I ragazzi ne hanno visitate circa 4 . Secondo quello che emerge dai loro racconI , la sala che li ha pi colpiI stata quella con il so4o tu4o colorato, fa4o da unarIsta Spagnolo che voleva rappresentare che se anche esiste la diversit tra i paesi si pu collaborare insieme . La sede composta da lunghi corridoi e allinterno vi molto silenzio Terminata la visita, la scolaresca si recata al negozio di souvenir del palazzo e dopo aver fa4o ci, sono usciI dalledicio per andare a mangiare. Di nuovo tu@ riuniI, 2^D,2^B e lalunno dimenIcato, essi si sono diressi in unarea verde dove mangiarono. Nel pomeriggio il gruppo ha visitato il giardino botanico. Il parco era unenorme area verde dove si potevano ammirare tanIssime specie dierenI di piante. Dopodich, a malincuore, hanno ripreso il pullman e sono tornaI ad Aosta alle 18.30 e s a 4 e . A b b i a m o intervistato, per voi, una degli alunni andaI in gita ed ecco le sue impressioni: C h e d i e r e n z e h a i trovato tra Ginevra e Aosta ? Diciamo che Ginevra il doppio se non il triplo di Aosta, ma a parte questo mi sono stupita di quanto le loro strade sono pulite. Cosa I ha colpito del palazzo dellONU ? Sono rimasta colpita dalla sua grandezza e mi piaciuta molto la sala col so?o ricoperto da stala@A coloraA. La gita I piaciuta ? S molto! E stato interessante scoprire cose nuove! E mi sono diverAta molto a sdare il professore a Mario Kart!. Abbiamo intervistato unalunna della 2D e questo quello che emerso dai suoi racconI Mi sono diverIta molto ragazza perch stata non solo una gita istru@va , ma stata anche unopportunit per passare un po pi di tempo con i miei compagni . Ed ecco cos concludersi questuscita tra cultura e tanto tanto diverImento !!!!!!!! La gita e andata benissimo - ci dice CHRISTIAN SPINELLA 2D - poi il tempo era bello e ha contribuito a far si che questa gita andata bene. La gita mi piaciuta tanIssimo spero di farne altre belle come queste. (2 D) Alessia Mazzon - Lorena Padalino

VOCE AI GIORNALISTI: PENSIERI SULLESPERIENZA Lesperienza nella nostra redazione


Cari lettori, siamo giunti alla fine di questa avventura. E stata unesperienza bellissima poter scrivere articoli per voi. Leggere non soltanto un dovere (come a scuola) , ma anche un piacere. Se non amate la lettura e non vi interessa leggere libri di avventura, di amore, di fantasia e fantascienza, questo giornalino adatto a voi perch non vi annoia e racconta avvenimenti reali e che vi faranno stare al passo con le novit del momento. Ci sono rubriche dedicate allo sport (Lo sportivone, Lo Spartineve), alla moda (Ma come ti conci), alla scuola (Gli alunni a scuola: la solita storia, La IC allopera; Altro che nove vite!) e rubriche sugli avvenimenti fuori dallistituto (La fiera di Sant Orso, Carnevale in maschera, San Valentino). Ma dovete ricordarvi che ci siamo impegnati molto per non farvi annoiare e farvi divertire. Siamo un po dispiaciuti di lasciarvi, ma torneremo lanno prossimo con un nuovo giornalino. Errore di

Recensione Di Alessia agostinelli Cosa posso dirvi sul giornalino bellissimo! Lo consiglio a tutti! Lanno prossimo dovete tutti partecipare! Allinizio sembra un po strano, sia venire scuola il pomeriggio, sia scrivere articoli, ma quando vedi i tuoi articoli pubblicati su un giornale ti senti come se tutto il mondo ti ascoltasse ed unemozione fortissima. Poi grazie al blog gli articoli sono anche su internet e tutto il mondo pu vederli e anche commentarli. Lidea del giornalino molto simpatica e divertente. bello andare a mangiare con le amiche e rientrare con loro a fare una attivit insieme e che ci unisce molto. Grazie a erroredistampa ho imparato a scrivere meglio e in modo giornalistico, in pi io gi facevo un giornalino alle elementari ( lidea era stata mia, modestamente), ma non era come questo giornalino che organizzato bene, sembra un giornale vero! Poi la moda ha avuto un grande successo e mi sento speciale per questo. Questo per solo grazie ai professori, quindi non mi resta che dire. Grazie a ERRORI DI STAMPA E AI PROFF. ANDREA E LAURA !

Cari lettori, il nostro lavoro termina qui. Alla fine del nostro giornale, tutti possiamo affermare di esserci divertiti. Ognuno di noi si occupato di argomenti specifici, riguardanti la scuola o no ( ad esempio la scuola, lo sport, la moda, i vostri problemi personali. E molto altro). Un giorno a settimana, noi alunni ci siamo recati a scuola per scrivere i nostri articoli, per confrontare le idee e per svolgere i lavori assegnati. Tutto ci ha richiesto impegno, ma il divertimento ha superato tutto! Questa esperienza stata, inoltre, molto educativa riguardo allattivit giornalistica. Anche se ormai tutto questo terminato, noi giornalisti potremo continuare a scrivere i nostri articoli inviandoli alla posta della scuola. Il prossimo anno posso assicurare di ritornare a lavorare per il giornale scolastico! NINA Operti

Stampa. E questo il nome del nostro giornalino e il prossimo anno cambier: durante lestate potrete inviare nella mail cerlogne.net@gmail.com oppure fra i commenti nel blog www.giornales.blogspot.com Ah scusate, non mi sono ancora presentata, sono Claudia Casadei. Io e la mia collega Nina Operti abbiamo scritto tutte le rubriche sulla scuola (Gli alunni a scuola: la solita storia, La IC allopera; Altro che nove vite!) e ci siamo divertite molto. Anche lintervista alle bidelle stata creata da noi in collaborazione con Lara Papa e Samuele Campolo. Spero vi sia piaciuto leggere le nostre rubriche. Vi consiglio di partecipare perch unavventura fantastica e poi vi occuper un solo pomeriggio ed gratis!!! Partecipate numerosi!!! Claudia Casadei

LO SPORTIVONE:

In bocca al lupo ai ragazzi qualificati alle fase nazionali di atletica e dei giochi della giovent che si svolgeranno a Roma Dal 28 al 31 maggio

Gaia Cantatore e Liliana Holban bronzo al Criterium Nazionale Giovanissimo a Lignano Sabbiadoro. Alessia Agostinelli, Erika Podda,

Rosario Saporito al quarto posto. Chiara Ferrari ottimo settimo posto, buone prove di Lorenzo Casorotto, Francesca Noussan

Finali nazionali di dama a Marina di Ravenna Tutto tranne loro: argento e bronzo ai valdostani
la critica unanime: ragazzi eccezionali!!!
Secondi, terzi e quarti: i giovani damisti valdostani, impegnati nei campionati nazionali studenteschi a squadra di dama, svoltisi dall11 al 13 maggio presso Marina di Ravenna, hanno conquistato tutto, tranne il gradino pi alto del podio che stato assegnato ai coetanei di Velletri (Rm). Alla finale nazionale dei g i o c h i sportivi giovanili di dama sono s t a t e ammesse 63 squadre delle s c u o l e elementari, medie e m e d i e superiori, oltre 200 tra ragazzi e r a g a z z e provenienti da tutta Italia e qualificati dopo varie selezioni. stata comunque una splendida prova per la compagine della Valle dAosta: medaglia dargento per Davide Zhou, Herv Frassy, Elia Cantatore della scuola primaria dellIstituzione Scolastica Eugenia Martinet di Aosta; bronzo per i ragazzi della scuola primaria dellIstituzione Scolastica Mont Emilius 3 di Charvensod con la squadra composta da Ruben Donzel, Francesco Lucia, Denis Donzel; al quarto posto la squadra composta da Michele Zhao, Andrea Mirabello, Giovanni Sulis ancora della scuola primaria dellIstituzione Scolastica Eugenia Martinet di Aosta. Buone prove per Matteo Mirabello, Marius Mafteuta, Dario Macr (4) nella sezione di dama italiana per le scuole medie; per Claudia Casadei, Elena Zhou, Fabio Sposato (8) nella specialit di dama internazionale per le scuole medie; per Alessandro C a s a d e i , N i c o l a i j Ta m b o r i n , Manuel Roselli (12); per Eleonora Foudraz, Chantal Girod, Valentina Tesio (13). S o n o soddisfatto degli incontri svolti dai ragazzi ci dice Paola F a l e o , campione italiano di dama e istruttore dei ragazzi di Aosta e Charvensod hanno mostrato di saper gestire la pressione emotiva, lo stress e di saper giocare anche contro studenti provenienti da tutta Italia. Ora i ragazzi si stanno preparando per i campionati italiani individuali di dama che si terranno a Treviso dal 6 all8 luglio. Grande attesa anche per laostana Erika Rosso che in dicembre si giocher per il titolo mondiale femminile contro la campionessa in carica Amangul Berdiyeva del Turkemenistan. Andrea Camilletti

C(12-3) Ottima gara di Ludovico Cotrone che ha resistito nonostante un forte dolore al braccio che gli ha pregiudicato la competizione. Marcatori:

La classe II B ha giocato

Gli Ossessiona9 Dal Cellulare

Aurora:la nostra web designer


Per me il giornalino stato un modo per fare quello che mi piace fare, a scuola. In verit non ho scritto molti articoli perch mi sono occupata pi della grafica del blog, canale youtube, struttura dei post eccetera.. Sar anche per questo che sono la Web Designer ;) Devo dire che questo lavoro mi ha portato via molto tempo, non solo nel dopo scuola, ma anche a casa. Effettivamente modificare i codici di un blog ti porta via un sacco di tempo. Ma quando ti piace farlo, il tempo vola, e anche se passata una o due ore, sembra trascorso un solo minuto. Il giornalino quindi un doposcuola consigliatissimo. Per sinceramente ve lo consiglio per fare le/gli scrittrici/ori, perch vi permette di far conoscere tutte le vostre idee agli alunni delle varie classi. Spero che questo progetto andr avanti anche lanno prossimo quando non ci sar [Sar ovviamente promossa :DD]. Auguro buoni propositi per lanno prossimo :D Aurora. Troise

ODC Ciao, come va? Vorrei dirvi, se siete degli ODC ( ossessionaI dal cellulare), che il cellulare fondamentale!!! Ovviamente non sempre importante, perch se ne pu fare a meno, ma senza cellulare, qualcuno non riesce a stare! Vero? Ma a voi a cosa serve? Ci sono tanIssime cose u I l i g i u s t o ? P e r e s e m p i o , mandare sms, chiamare, giocare, collegarsi a internet, renderlo bello, essere alla moda( avendo il cellulare allulIma moda!!) e lo portate dappertu4o? A scuola, a casa, in giro, a qualche impegno e quanto ci restate a4accaI? Siete dei veri ODC?? Il cellulare vi aiuta ( qualche volta) o vi pu fregare anche molto tempo! Spero solo che non lo usate tu4o il giorno altrimenI si che vi porta via un sacco di tempo! E se la vostra mamma ve lo ha riIrato, andate in crisi? Una se@mana, due se@mane, un mese senza cellulare?? Ma, preferite uIlizzarlo di nascosto o essere sinceri? Scomme4o che siete veri ( ma proprio veri!) ODC!! Poi nel cellulare potete me4ere anche delle vostre foto, con le amiche, con il vostro cane, con la vostra famiglia e sicuramente avrete come sfondo qualcosa di animato, con personaggi bu ( come i pinguini tux) o qualcosaltro e voi che cellulare avete? Io ho un Samsung nero, touch e tasIera!! E ci sono vari modi per scrivere un messaggio. Ad esempio: Ciao cm

stai? T4 ok? Xk nn vieni a gym gg? By voi scrivete cos? Questo per non aiuta molto con lallenarsi a scrivere! Quindi fate a4enzione! Ed ora ecco un po di telefonini bellissimi!!! Black Berry:

Touch:

TasIera e touch:

Questo tu4o, spero che il cellulare vi serva di aiuto e che lo uIlizzerete in modo appropriato senza fare danni! Spero che i miei consigli vi siano piaciuI!! J Larosa Giorgia

Sondaggio
Potremmo fare un sondaggio su: 1) La materia preferita 2) Il giorno + pesante a scuola?? 3) La materia + odiata?? 4) Cosa fai nel tempo libero?? 5) Quanti minuti vorresti fare di intervallo?? RISULTATI:
90%

Il coro Le Coeur du Coeur al Festival di Primavera

La gioia del canto, la passione e lentusiasmo dei ragazzi dellIstituzione Scolastica Eugenia Martinet di Aosta varcano i confini della Regione per partecipare ad un prestigioso festival nazionale. Infatti il coro scolastico Le Choeur du Coeur, composto dai ragazzi iscritti alla scuola media, hanno rappresentato i colori della Valle dAosta nel Festival di Primavera di Montecatini, in programma dal 18 al 21 aprile, che si potuto realizzare grazie al patrocinio della Regione e dellIstituzione Scolastica. Si tratta di uniniziativa di grande interesse, unoccasione pi unica che rara affermano Ornella Manella e Paolo Risi, i direttori del coro sia per il livello dellevento, sia per la possibilit di confrontarsi con compagini provenienti da tutta Italia. Il Festival prevede infatti una serie di intense attivit laboratoriali, sotto la guida di affermati maestri, nonch lesibizione in due concerti, a Montecatini e a Massa Carrara. Siamo stati contentissimi di aver partecipato a questevento ci dicono i ragazzi del coro abbiamo fatto molte prove ed eravamo

emozionatissimi ma, al momento dellesibizione, ogni paura svanita e abbiamo dato il massimo. stato interessante lavorare con diversi maestri, durante i laboratori didattici, che ci hanno aiutato a migliorare e ad esprimerci al meglio. Il Choeur du coeur, nato nel 2009 allinterno della scuola media a indirizzo musicale dellI.S. Eugenia Martinet di Aosta, sotto la direzione di Ornella Manella, ha preso parte a numerosi spettacoli e concerti, spesso affiancando lorchestra scolastica nelle sue esibizioni. Di particolare interesse sono state la partecipazione allAssemble Rgionale de Chant Choral 2011, importante rassegna corale valdostana, e la realizzazione del progetto Rain Falling Up, in collaborazione con altri cori studenteschi e con Sinfonica, lorchestra della Valle dAosta. Dal 2010, il Choeur du coeur accompagnato al pianoforte da Paolo Risi. A. C.

68%

45%

23%

0% ginnasticafrancese sabato materia pref. m.odiata giorno pi pesante

I passatempi pi amati dei ragazzi in classifica: 1 Amici 2 Sport 3 Youtube 4 Facebook 5 TV 6 Lettura 7 Studio Chiara e Ihara

Spettacoli teatrale delle classi seconde dellIstituzione


REFLEX SCHOOL: SPECCHI MANCANTI PROSSIMAMENTE AL CIRCOLINO!
Il 29 maggio, ad Aosta e pi precisamente al circolino della parrocchia di Saint Martin; le classi 2^D e 2^B dellIstituzione Eugenia Martinet reciteranno insieme al fine di realizzare uno spettacolo teatrale. Durante lo spettacolo avrete modo, non soltanto di assistere a scenette recitate, ma anche a parti suonate, cantate e ballate dagli stessi alunni. Il progetto nacque gi allinizio dellanno scolastico. I ragazzi sono stati seguiti in questa avventura dai professori Verducci e Camilletti e da Vi rg i n i a , e s p e r t a i n campo teatrale; mentre si presa cura dei pezzi ballati e cantati la professoressa Manella, di musica. I brani suonati dagli alunni dellindirizzo musicale della 2^D, sono ad opera dei rispettivi professori di strumento. Allinizio dellanno, durante le prime lezioni, gli alunni avevano il compito di inventare delle piccole scenette e di recitarle su due piedi senza prepararsi. Grazie allaiuto dellesperta Virginia, i ragazzi hanno imparato ad entrare nel loro personaggio e a muoversi sul palco. Successivamente gli alunni hanno incominciato a scrivere il copione e lo spettacolo prese finalmente forma. Scritto il copione ed assegnate le parti, ora i ragazzi stanno provando e riprovando fino alla nausea le scenette. Questo progetto, che tutti gli anni viene attuato nelle 2e dellIstituzione Eugenia Martinet, ha lo scopo di avvicinare i giovani al mondo del teatro. Abbiamo intervistato, per voi, una degli alunni che questanno ha partecipato al progetto ed ecco le sue impressioni:
Entrambi gli spettacoli tratteranno lo stesso argomento: lo specchio, ovvero riuscire a vedere se stessi con i propri occhi e non vedersi con quelli degli altri, come spesso facciamo noi adolescenti. Lo spettacolo serale la storia di una banda di bulli che perseguita i secchioni, questi ultimi fanno di tutto per evitare di venire picchiarti dai primi. Alex, il capo dei bulli, cerca di farsi notare da Serena, la ragazza pi carina della scuola, minacciando i secchioni tutti i giorni. Un giorno i due gruppi vanno al Luna Park e si incontrano nel labirinto degli specchi. Qui Alex vede nello specchio se stesso non molti anni prima quando era una persona buona e aiutava sua sorella. Anche Serena si vede davvero dentro: la sua passione la danza e si rivede bambina in compagnia del suo migliore amico, prima che questamicizia si rompesse.
CONTINUA ....

Vestiti per tutti

Come gonne sono ok quelle in jeans, o in tessuto come volete, ma non lunghe fino alla fine delle gambe!! Armadi traboccanti di abiti, cassetti impossibili da chiudere per l e c c e s s i v o affollamento e i vostri genitori o i vostri fidanzati sono stanchi di sentirvi dire: Non ho mai nulla da mettermi!!! Adesso basta lamentarvi, basta avere i giusti consigli e tutto andr meglio io e le mie amiche cercheremo di darveli e non spenderete pi cifre esorbitanti per un vestito che metterete una volta o mai perch passato di moda comprate vestiti e metteteli subito se giusta l o c c a s i o n e certamente!! Tra le star ormai va di moda rubare i vestiti dallarmadio dei propri fidanzati o dai pap non fatelo mai! Se siete femmine c un motivo dovete essere femminili e sexy non troppo seno sarete fraintese. Allora lasciamo assolutamente da parte il look da uomo e pensiamo a jeans stretti, magliette aderenti che mostrino le forme, scarpe alla moda ma soprattutto colori colori colori e ancora colori No come Alessia

Cosa ti piaciuto di pi di questo progetto? Mi piaciuto molto scrivere il copione e non vedo lora di recitare davanti al pubblico. Cosa non ti piaciuto del progetto? Non mi sono piaciute le attivit iniziali dove dovevo improvvisare delle scenette. Ritieni che questo progetto sia stato utile? S. Ho imparato qualcosa di nuovo e sono riuscita a sconfiggere la mia timidezza. Quando sarai sul palco cosa farai? Spero di non dimenticarmi le frasi che devo dire! MAZZON ALESSIA 2^D

Vi aspettiamo numerosi Matteo Milliery

Commenta gli articoli e scrivici su www.giornales.blogspot. com o su cerlogne.net@gmail.com Cerlogne.net@gmail.com CIAO

Redazione:
Hanno collaborato: Prof. Camilletti (Redattore) Prof.ssa Verducci (Direttore)

Giornalisti: Alessandra Coppes Federica Pasquariello Matteo Benvenuto Samuele Campolo Claudia Casadei Nina Operti Lara Papa Giorgia Larosa

Alessia Agostinelli Chiara Ferrari Ihara Garofano Santino Grosso Laurent Porliod Arianna Vitale Samuele Frediani Liliana Holban Martina Mlademic

Asia Moscato Carola Pasciuti Carlotta Marricco (doppiatrice e giornalista) Aurora Troise (web designer)

Il blog: gli articoli pi letti e pi commentati


Affianco alla stesura di un giornale cartaceo abbiamo anche voluto realizzare un blog che potesse essere pi vicino alla sensibilit multimediale dei ragazzi e per raccogliere dei feedback immediati sulloperato dei piccoli giornalisti. Il successo del blog, a mio avviso, stato stupefacente: in soli tre mesi di attivit abbiamo registrato pi di mille contatti, per un totale di oltre 6.200 pagine visualizzate. Gli articoli pi letti sono stati quelli della rubrica Ma come ti conci, con oltre 260 visualizzazioni, molto apprezzati sono state anche le rubriche della Posta del cuore e Registi di classe,

senza dimenticare Le scuse impossibili. Ringrazio tutta la redazione per limpegno profuso e mi auguro di ritrovarci tutti a settembre, magari ancora pi numerosi, per scrivere nuovi appassionanti articoli. Se

avete gi intenzione lanno prossimo di unirvi a noi, scriveteci allindirizzo mail cerlogne.net@gmail.com o scriveteci un commento nel bolg www.giornales.blogspot.com
Arrivederci da noi tutti A.C

Scuola Eugenia Martine Via Saint Martin des Corlan 232 11100 Aosta

GIORNALINO SCOLASTICO ISTITUZIONE EUGENIA MARTINET


La Redazione di...

Giornale distribuito su richiesta - copia gratuita

Seguiteci ancora sul blog www.giornales.blogspot.com al prossimo anno 2012/2013 !


LOPERA MESSA A DISPOSIZIONE SULLA BASE DEI TERMINI DELLA PRESENTE LICENZA CREATIVE COMMONS PUBLIC LICENCE. LOPERA non PROTETTA DAL DIRITTO DAUTORE, DAGLI ALTRI DIRITTI ATTRIBUITI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE E/O DALLE ALTRE LEGGI APPLICABILI.