Sei sulla pagina 1di 1

Filottrano, l’opposizione incalza la Ballante

“Sindaco e giunta parlano d’altro”

FILOTTRANO - L’opposizione incalza sindaco e maggioranza. Lo scontro politico sembra finalizzato alle elezioni comunali della prossima primavera, e si accentra sull’uscita dalla maggioranza di centrodestra di tre consiglieri e su una lottizzazione in una frazione del Comune. Il sindaco Ballante ha replicato che giunta e maggioranza ci sono e lavorano, mentre il Pdl ha stigmatizzato l’uscita dei tre consiglieri chiedendosi e chiedo al centrosinistra se intendesse arruolarli. Risponde Giovanni Morresi, capogruppo dell’opposizione di centrosinistra.

Dopo aver assicurato che il centrosinistra “non arruolato i fuoriusciti della maggioranza” Morersi attacca il sindaco Ivana Ballante “di cui è nota la capacità di spostare discorsi e attenzione sugli argomenti a lei più favorevoli, negando come al solito l’evidenza. Se la maggioranza è solida e lavora ed attua il programma incalza Morresi - dovrebbe spiegare perchè tre consiglieri della sua lista civica l’abbandonano. Se Carnevali che fino a poco tempo fa era in maggioranza, spara a zero proprio sui comportamenti di assessori e sindaco e conferma quanto da tempo il gruppo di centrosinistra dice, e a questa posizione si uniscono altri consiglieri di maggioranza, il sindaco dovrebbe dirci come mai. L’azione amministrativa del suo secondo mandato è sotto gli occhi di tutti i filottranesi. Di che cosa vuole parlare la Ballante, della situazione presso l’ex ospedale, della Variante alla 362, della raccolta differenziata dei rifiuti e della discarica? O della variante al Prg? La lottizzazione Bartoluccio che poche sere fa in Consiglio è stata oggetto di acceso confronto, è figlia di una strategia pensata (se così si può dire), gestita e approvata dalla sola maggioranza - prosegue -. Proprio su alcune aree (Centofinestre-Bartoluccio era una di queste), il disegno espansivo della giunta destava perplessità e in sede di adozione-approvazione il confronto fu articolato e il voto del centrosinistra fu chiaramente negativo. Ora, dopo che lo stesso sindaco ha voluto l’inserimento di quell’area, sentir dire in Consiglio Comunale (e leggere sul giornale) che l’adozione della lottizzazione Centofinestre è dovuta perché prevista sul Piano Regolatore - conclude Morresi - al di là del merito della questione, fa a pugni con il buon senso e testimonia tutta l’arroganza di cui il sindaco stesso è capace. Chissà se lo sgretolamento della maggioranza derivi anche da questo modo di fare?”