Sei sulla pagina 1di 24

D I G I T A L K E Y B O A R D S

manuale d'istruzioni rp-x

•Italiano
MESSAGGI SPECIALI
SIMBOLI DI PERICOLO: Il punto esclamativo all'interno di un triangolo equilatero serve a
segnalare l'esistenza di importanti istruzioni d’uso e di manutenzione
I prodotti elettronici Generalmusic nella documentazione che correda lo strumento.
possono avere etichette simili a
quelle illustrate di seguito in questa il simbolo del fulmine con la freccia all'interno di un triangolo
sezione. Osservate attentamente le equilatero serve a segnalare la presenza di "tensioni pericolose"
precauzioni indicate nelle istruzioni all'interno dell'apparecchio, che possono essere di intensità suf-
ficiente a costituire un rischio di scossa elettrica.
di sicurezza.

Il marchio riportato sul prodotto o sulla documentazione indica che il prodotto La dichiarazione di conformità può essere scaricata dal sito
non deve essere smaltito con altri rifiuti domestici al termine del ciclo di vita.
Per evitare eventuali danni all’ambiente si invita l’utente a separare questo generalmusic: www.generalmusic.com
prodotto da altri tipi di rifiuti e di riciclarlo in maniera responsabile, per favorire
il riutilizzo sostenibile delle risorse materiali. Gli utenti domestici sono invitati a
rivolgersi al rivenditore presso il quale è stato acquistato il prodotto o l’ufficio
locale preposto per tutte le informazioni relative alla raccolta differenziata e
al riciclaggio per questo tipo di prodotto. Gli utenti aziendali sono invitati a
contattare il proprio fornitore e verificare i termini e le condizioni del contratto
di acquisto. Questo prodotto non deve essere smaltito unitamente ad altri
rifiuti commerciali.

NOTA IMPORTANTE: Tutti i prodotti elettronici Generalmusic sono stati collaudati ed approvati da un laboratorio di test per la sicurezza,
così da poter eliminare ogni rischio prevedibile correlato all’uso dello strumento, ovviamente se questo e stato correttamente installato ed usato.
NON modificate questa unità e non incaricate altri di farlo, gli standard di sicurezza ed operatività dello strumento potrebbero diminuire, e come
ulteriore conseguenza questo farebbe decadere la garanzia.

PRECAUZIONI IMPORTANTI A TUTELA DELLA SICUREZZA PERSONALE

ISTRUZIONI RIGUARDANTI IL RISCHIO D'INCENDIO, SCOSSE ELETTRICHE O DANNI ALLE PERSONE

ATTENZIONE!
Durante l'utilizzo di apparecchiature elettriche occorre osservare le seguenti precauzioni:
1. Leggete attentamente le istruzioni prima di utilizzare lo strumento.
2. Per ridurre i rischi, è necessaria una stretta sorveglianza quando lo strumento è usato in presenza di bambini.
3. Questa apparecchiatura, da sola oppure in combinazione con un amplificatore o una cuffia, è in grado di produrre livelli di suono tali da poter causare la perdita perma-
nente dell'udito. Non fatela funzionare a lungo ad un volume fastidioso o troppo alto.
4. Posizionate lo strumento in modo che gli sia garantita una corretta aereazione.
5. Evitate di posizionare lo strumento in prossimità di fonti di calore tipo caloriferi, stufe e/o altre apparecchiature in grado di produrre calore.
6. Evitate di usare questo apparecchio in un luogo eccessivamente polveroso.
7. Lo strumento dovrebbe essere collegato ad una presa del tipo indicato sullo strumento stesso.
8. Quando si prevede di non utilizzare lo strumento per un lungo periodo, è meglio disinserire il cavo di alimentazione dalla presa di corrente.
9. Non calpestate il cavo di alimentazione.
10. Quando disinserite il cavo dalla presa, non tirate il cavo ma afferrate saldamente la spina.
11. Evitate di far cadere piccoli oggetti (graffette, spilli) e di versare liquidi sullo strumento, poiché potrebbero penetrare all’interno e causare danni all’elettronica.
12. Per l'assistenza dello strumento, rivolgetevi ad una persona qualificata quando:
a. Sono stati danneggiati il cavo di alimentazione o la spina;
b. Sono caduti piccoli oggetti all'interno dell'apparecchio;
c. Lo strumento non funziona oppure mostra strani comportamenti durante il funzionamento;
d. È stata danneggiata la console che ospita le parti elettriche ed elettroniche.
13. A parte i piccoli interventi descritti nelle istruzioni per la manutenzione da parte dell'utente, non tentate di intervenire direttamente in caso di guasti. L'assistenza tecnica
deve essere effettuata dal personale qualificato.

Generalmusic non è responsabile per alcun danno derivante da uso improprio o da modifiche apportate allo stru-
mento, né per perdite o distruzione di dati.

SPECIFICHE SOGGETTE A MODIFICA


Le informazioni contenute in questo manuale sono ritenute esatte al momento della stampa. Generalmusic si riserva il diritto di
modificare ogni specifica tecnica senza obbligo di preavviso o aggiornamento delle unità esistenti.

Le immagini e le schermate di questo manuale hanno solo scopo informativo e possono differire da quanto
effettivamente visualizzato sul vostro strumento.

Conservate questo manuale d’uso


INDICE DEL MANUALE

Introduzione 1
Pannello Frontale 1
Pannello Posteriore E Connessioni 1
Prima D'Iniziare 2
Alimentazione Del Modulo 2
Collegamento ad un Sistema D'amplificazione Esterno 2
Collegare Un Midi Master Controller 3
Collegamento Dei Pedali (Opzionali) 3
Usare Gli Ingressi Audio "input" 3
Collegamento Ad Un Pc 4
Collegamento Via Midi 4
Collegamento Via Usb 4
Accensione di Rp-x 5
Ascolto Delle Demo 5
Il Modo Performance Di Default 5
Selezionare Le Performance 6
Selezione Manuale 6
Selezione Via Midi 6
Edit Delle Performance 7
Selezione delle parts (ch) 7
Selezione dei parametri di edit nella parts (ch): sound 8
Selezione dei parametri di edit nella parts (ch): volume 8
Selezione dei parametri di edit nella parts (ch): velocity 9
Selezione dei parametri di edit nella parts (ch): transpose 9
Selezione dei parametri di edit nella parts (ch): tune 9
Selezione dei parametri di edit nella parts (ch): efx 9
Selezione dei parametri di edit nella parts (ch): rev 10
Il modo "ALL" nel menu di edit 10
Memorizzare una performance 11
Memorizzare le modifiche nella stessa locazione 11
Memorizzare le modifiche in una locazione differente 11
Annullare la memorizzazione della performance 12
Copiare una performance 12
Memory management system 13
Impostazione del canale midi "common" 13
MIDI identification number (Numero di identificazione MIDI) 13
System Reset 14
MIDI data bulk (dump) 15
Lista dei suoni 16
Lista delle performance 17
Tecnologia 18
MIDI implementation chart 18
Specifiche tecniche 19
rp-x contenuto dell'imballo

• Expander rp-x
• Manuale d'istruzioni
• Gem Software Editor per PC
• Alimentatore
• Cavo MIDI
manuale d'istruzioni rp-x

INTRODUZIONE
Congratulazioni per aver acquistato l'expander GEM rp-x uno dei migliori moduli sonori dedicato
ai suoni di pianoforti acustici ed elettrici presenti sul mercato. GEM rp-x è basato sulla rivoluzio-
naria tecnologia proprietaria DRAKE, che permette una qualità sonora ed una potenza di calcolo
in tempo reale senza precedenti, per uno strumento di questa categoria.
rp-x possiede una interfaccia utente estremamente semplice ed intuitiva, ma nello stesso tempo è uno stru-
mento estremamente potente in grado di soddisfare l'utente professionale più esigente. Per un uso corretto
dello strumento leggete con attenzione il presente manuale d'istruzioni.

PANNELLO FRONTALE
4 5 6
2 3

8
7 rp -x
1 phones 5 edit
Connettori Jack per il collegamento al modulo di Questo tasto dà accesso al modo EDIT e seleziona i
due cuffie. parametri relativi.
2 perf 6 volume
Il tasto perf (PERFORMANCE), seleziona la modalità Il potenziometro VOLUME permette di regolare il
PERFORMANCE. Per ulteriori dettagli consultare il volume di uscita del Rp-x.
paragrafo relativo in questo manuale.
3 midi 7 data entry/demo
Questi tasti permettono la modifica del valore dei vari
Questo LED consente di visualizzare i dati MIDI ricevuti
parametri. Premuti contemporaneamente consentono
all'ingresso MIDI IN del modulo.
l'ascolto delle DEMO dello strumento.
4 display 8 on/off
Il DISPLAY a tre cifre visualizza i parametri ed i loro Tasto di accensione/spegnimento dello strumento.
valori, nei vari livelli di editing dell'expander.

PANNELLO POSTERIORE E CONNESSIONI


3 4 5 6
2
-)$) 0%$!,3 ).054 /54054
$# 53"

). 4(25 /54   2 , 2- ,

1 12 D.C. in 4 PEDALS
Connessione per il collegamento dell'alimentatore esterno. Ingressi jack per il collegamento al modulo di due
Per evitare qualsiasi tipo di inconveniente con questa unità pedali (opzionali), un pedale d'espressione ed una
usate esclusivamente l'alimentatore fornito in dotazione. unità multipedal GEM.
2 USB 5 INPUT
Connessione USB per il PC. Utilizzate questa porta per il Ingressi con connessione di tipo RCA, per il colle-
collegamento del modulo al vostro PC. Per ulteriori det- gamento al modulo di una sorgente sonora esterna
tagli consultate il capitolo relativo di questo manuale. con impedenza di linea (LINE). Per ulteriori dettagli
consultate il capitolo relativo di questo manuale.
3 MIDI IN-THRU-OUT 6 OUTPUT
Le porte MIDI standard permettono la connessione Connessioni Jack per il collegamento del modulo ad
del modulo ad un controller MIDI esterno, come una un sistema di amplificazione esterno.
master keyboard, una fisarmonica MIDI o un PC dotato
di questa interfaccia.
Pag. 1
manuale d'istruzioni rp-x

PRIMA D'INIZIARE
GEM rp-x è un expander di altissima qualità sonora concepito per essere usato nelle seguenti situzioni musicali:

3 Controllato via MIDI da una master keyboard, un piano digitale, una fisarmonica o una
chitarra MIDI, per l'uso in tempo reale.

2 Collegato via MIDI (o USB) ad un PC (laptop o desktop)

In questo capitolo vedremo i passi necessari al corretto collegamento dello strumento.

ALIMENTAZIONE DEL MODULO

1 Collegare il connettore dell'alimentatore all'apposita $# 53"


-)$) 0%$!,3 ).054 /54054

presa sul pannello posteriore (12V DC), collegare


successivamente la spina ad una presa di corrente di
voltaggio corretto (220 V). ). 4(25 /54   2 , 2- ,

COLLEGAMENTO AD UN SISTEMA DI AMPLIFICAZIONE ESTERNO

2 Collegare le uscite OUTPUT del modulo al vostro siste- $# 53"


-)$) 0%$!,3 ).054 /54054

ma di amplificazione live o studio (*).

). 4(25 /54   2 , 2- ,

Accendere Impostare
rp-x il volume
d'uscita

(*) NOTA: Abbiate sempre cura di accendere le casse del vostro impianto sempre per ultimo.

rp-x è un generatore sonoro professionale con una libreria suoni (pcm e modelli fisici) di altissima qualità.
Usate sempre un sistema di amplificazione stereo di qualità adeguata, per valorizzare al massimo il po-
tenziale sonoro di questo strumento.

Pag. 2
manuale d'istruzioni rp-x

COLLEGARE UN MIDI MASTER CONTROLLER


rp-x può essere usato come generatore sonoro collegato ad ogni tipo di MIDI controller, piani digitali, master keyboards,
chitarre e fisarmoniche MIDI.

MIDI OUT
MIDI MASTER KEYBOARD $# 53"
-)$) 0%$!,3 ).054 /54054

). 4(25 /54   2 , 2- ,

MIDI IN
MIDI OUT

-)$) 0%$!,3 ).054 /54054


$# 53"

). 4(25 /54   2 , 2- ,

MIDI ACCORDEON MIDI IN

MIDI OUT $# 53"


-)$) 0%$!,3 ).054 /54054

). 4(25 /54   2 , 2- ,

MIDI IN

Per ottenere il massimo controllo dall'rp-x, fate riferimento al prossimo capitolo, dove verranno ampiamente descritti
tutti i livelli operativi dello strumento.
COLLEGAMENTO DEI PEDALI (opzionali)
Indipendentemente dalle caratteristiche del MIDI controller che state usando, rp-x permette di collegare diret-
tamente due pedali (opzionali) sul pannello posteriore. I pedali possono essere di vario tipo: switch singolo,
multipedal o a controllo continuo.
-)$) 0%$!,3 ).054 /54054
$# 53"

). 4(25 /54   2 , 2- ,

EXPRESSION pedal SUSTAIN pedal SUSTAIN pedal PIANO TYPE MULTIPEDAL

Il pedale d'espressione
(EXPRESSION) può es-
sere collegato solo
all'ingresso PEDAL N.2 prod. code
#970116 prod. code
#970134
code #970013 prod. code #970464

Alcuni parametri dei pedali possono essere modificati e personalizzati solo usando il PC editor in dotazione.

USARE GLI INGRESSI AUDIO "INPUT"


rp-x possiede un ingresso stereo con connettori RCA, per il collegamento di sorgenti sonore esterne con un
segnale di uscita LINEA (LINE), come un per esempio dei player CD, MP3 oppure un altro strumento.
Attenzione! Il segnale collegato agli INPUT non viene processato in alcun modo.

AUDIO OUT
-)$) 0%$!,3 ).054 /54054
$# 53"

). 4(25 /54   2 , 2- ,

SPEAKER SYSTEM
MIDI OUT MIDI IN

Questo collegamento di esempio realizzato usando gli ingressi INPUT, permette di collegare un piano digitale ed
il modulo a due soli ingressi di un mixer (o ad un unico ingresso stereo).
Allo stesso modo potremmo collegare due moduli tra loro, come per esempio un rp-x ed gm-x, per avere un unico
segnale di uscita stereo.
AUDIO
MIDI OUT OUTPUT TO
MIDI IN SPEAKER
MIDI IN MIDI THRU
Rear Panel
-)$) 0%$!,3 ).054 /54054
$# 53"

2-
rp -x ). 4(25 /54   2 , ,

OUTPUT
INPUT

Pag. 3
manuale d'istruzioni rp-x

COLLEGAMENTO AD UN PC

rp-x può essere collegato ad un computer in due modi diversi: con la MIDI (Musical Instrument Digital Interface) oppure
con la porta USB (Universal Serial Bus). Per usare il collegamento MIDI il vostro PC deve essere dotato di questo tipo
di interfaccia (ved. nota sottostante). Nel caso della USB invece è possibile collegare direttamente il modulo al vostro
PC. In entrambe i casi comunque il tipo di protocollo e la velocità di trasmissione è conforme allo standard MIDI, la
sola differenza è nel tipo di connessione usata per il collegamento stesso.
Nel vostro PC deve essere correttamente installato un programma Sequencer per l'esecuzione o l'editing dei files MIDI.

MIDI IN

gem X-series MIDI OUT rp -x


editor Software

NOTA: Normalmente i PC di tipo "Desktop" dispongono delle connessioni MIDI sulla presa "joystick" della scheda audio. Il tipo di
connessione dipende dalla scheda audio installata sul PC. Per questa applicazione fate eventualmente riferimento al manuale ope-
rativo del PC o della scheda audio in vostro possesso.

COLLEGAMENTO AL PC VIA MIDI


Per questo tipo di applicazione supponiamo la corretta installazione di una interfaccia MIDI e di un appropriato sof-
tware MIDI di controllo originale (sequencer). Fate pertanto riferimento ai manuali operativi di questi dispositivi, per la
opportuna configurazione della trasmissione dati dalle porte MIDI.
MIDI IN
-)$) 0%$!,3 ).054 /54054
$# 53"

). 4(25 /54   2 , 2- ,

PC MIDI OUT

RICORDATE! L'interfaccia MIDI non trasmette segnali AUDIO, ma solo dati di controllo.
Per ascoltare una sequenza quindi bisogna sempre collegare le uscite audio dello stru-
mento MIDI che state utilizzando ad un sistema di amplificazione o alla cuffia. SPEAKER SYSTEM

COLLEGAMENTO AL PC VIA USB


Come già detto, la sola differenza tra collegamento MIDI ed USB è nel tipo di connessione utilizzata; la velocità di
trasmissione dati ed il loro formato è comunque conforme allo standard MIDI.
USB cable
D.C. adapter to the speaker system

-)$) 0%$!,3 ).054 /54054


$# 53"

). 4(25 /54   2 , 2- ,

(Opzionale)

Per la procedura realtiva a questo collegamento, fate riferimento al CD Rom in dotazione.

Pag. 4
manuale d'istruzioni rp-x

ACCENSIONE Di rp-x
Una volta correttamente collegato all'alimentazione, al sistema di amplificazione (o alle
cuffie) ed al MIDI controller (MIDI o USB), potete accendere ed ascoltare lo strumento.

premere l'apposito tasto ON/OFF sul pannello frontale per accendere il modulo. rp -x

ASCOLTO DELLE DEMO


rp-x possiede alcune DEMO interne che illustrano la sua notevole potenza e qualità sonora.
Per far partire l'intera sequenza DEMO premere contemporaneamente i due tasti DATA
ENTRY sul pannello. Il display mostra il messaggio "DE1" (DEMO 1).

Suonando le DEMO è possibile regolare adeguatamente il volume d'uscita dello strumento


agendo sul pomello del VOLUME sul pannello frontale.

La sequenza DEMO è composta da una serie di brani realizzati con diversi


suoni dello strumento. Durante l'esecuzione è possibile selezionare un singolo
brano delle DEMO, permendo semplicemente il tasto DATA . In questo caso
Il display mostra il numero corrispondente al brano selezionato. In modo di
esecuzione normale invece tutti i brani sono suonati in successione.

Si può uscure in qualsiasi momento dal modo DEMO premendo il tasto PERF sul pannello.
Il brano in esecuzione viene interrotto e lo strumento torna nella modalità di default.

IL MODO PERFORMANCE DI DEFAULT


Dopo alcuni secondi necessari per il caricamento dei dati (bootstrap), lo strumento seleziona il modo PER-
FORMANCE (PERF) di default. Il LED del tasto relativo sul pannello si accende, e l'rp-x è pronto per essere
suonato.

rp -x

Il modo PERF (PERFORMANCE) è la modalità standard di accensione dello strumento (default). Ogni performance è
costituita da un set completo di suoni effetti e parametri di controllo, per ognuna delle quattro parti (PARTS) a dispo-
sizione.

Su rp-x il modo PERFORMANCE (PERF) è la principale modalità operativa. E' possibile programmare e ri-
chiamare in tempo reale fino a 99 PERFORMANCE.
I dati impostati in modo PERF sono memorizzati anche spegnendo lo stumento.
rp-x possiede un set completo di PERFORMANCE programmato in fabbrica. Queste impostazioni permettono
di saggiare immediatamente il notevole potenziale sonoro di questo strumento.
Alcune le PERFOMANCE interne dell'rp-x sono programmate in SPLIT (un suono a destra un suono a sinistra
della tastiera) o in LAYER (due o più suoni sovrapposti). E' possibile controllare le due PARTS usate nelle
performance anche con una tastiera MIDI che trasmette su un solo canale. Impostate a questo proposito la
trasmisione del vostro controller sul canale MIDI #1. Per ulteriori dettagli a questo proposito consultate il
capitolo relativo al canale MIDI COMMON.

Pag. 5
manuale d'istruzioni rp-x

SELEZIONARE LE PERFORMANCES
Su rp-x è possibile richiamare le PERFORMANCE in due modi diversi.

SELEZIONE MANUALE

Premendo i tasti DATA si selezionano le PERFOR-


MANCE in modo progressivo
Consultate a questo proposito la lista delle PERFORMANCE alla fine
di questo manuale per visualizzare il nome e la struttura delle PER- rp -x
FORMANCE di fabbrica (Single, Layer, Split, ecc.).
Performance - Performance +

SELEZIONE VIA MIDI

MIDI OUT MIDI IN

MIDI MASTER KEYBOARD

rp -x

La selezione via MIDI permette di richiamare le PERFORMANCE anche in modo non consecutivo.
Attenzione! questo dipende esclusivamente dalle prestazioni del vostro MIDI controller.
Digitate sul MIDI controller il numero di PROGRAM CHANGE corrispondente alla PERFORMANCE che volete
richiamare.
La modalità di selezione e trasmissione dei PROGRAM CHANGE può differire a seconda del MIDI controller
che state utilizzando. Consultate a questo proposito il capitolo relativo del manuale di istruzioni del vostro
MIDI controller.
Il canale MIDI di trasmissione del vostro controller deve essere impostato su MIDI Ch. #01.

MIDI OUT MIDI IN

MIDI MASTER KEYBOARD


1 2 3
4 5 6
7 8 9 rp -x
- 0 +

MIDI OUT MIDI IN

MIDI MASTER KEYBOARD


1 2 3
4 5 6
7 8 9 rp -x
- 0 +

Pag. 6
manuale d'istruzioni rp-x

EDIT DELLE PERFORMANCE


Come già detto, il modo PERFORMANCE possiede di una caratteristica molto importante, cioè la possibilità di memo-
rizzare e richiamare fino a 99 diverse locazioni di memoria, ciascuna con una impostazione personale dei parametri
di edit. Questi dati sono mantenuti in memoria anche spegnendo lo strumento.

1 Premere il tasto EDIT sul pannello per entrare


nell'edit delle PERFORMANCE.

Il parametro PART (CH) è selezionato automaticamente rp -x


ed il suo valore corrente visualizzato sul display.

2 Modificando il valore di ogni parametro, il LED sul


tasto PERF inizia a lampeggiare, visualizzando in
questo modo lo stato di EDIT (modifica dati).
rp -x

NOTE
I set di parametri accessibili direttamente dal pannello di rp-x è estremamente ridotto rispetto a quelli realmente disponibili in
questo strumento, questo è dovuto alla natura estremamente semplificata dell'interfaccia utente. Usate il PC editor in dotazione
al rp-x per modificare in modo completo le vostre peformance, l'interfaccia grafica del programma permette l'accesso chiaro
ed immediato a tutti i parametri di programmazione.

SELEZIONE DELLE PARTS (CH) DELLE PERFORMANCE

E' possibile selezionare 4 diverse parti (PARTS), corrispondenti ai canali MIDI #1, #2, #3, #4.
Premere il tasto DATA per selezionare la PART (CH)
#2, il display mostra il numero della PART (CH). In
questo caso la PART N. 1 di default.
rp -x

rp -x

Una volta selezionate le PARTS (CH) disponibili, il display


mostra il messaggio ALL. Questa condizione permette la
modifica contemporanea di alcuni parametri dello stru-
mento, velocizzando le operazioni di EDIT. Consultate il
rp -x
manuale più avanti per ulteriori dettagli in merito.

Pag. 7
manuale d'istruzioni rp-x

SELEZIONE DEI PARAMETRI DI EDIT NELLA PARTS (CH) RICHIAMATA: SOUND

Una volta selezionata la PARTS (CH) che volete modificare


(la N.01 in questo esempio), il parametro da editare è sele-
zionato premendo il tasto EDIT. Ad ogni pressione del tasto
EDIT viene selezionato un parametro diverso del menù.
Il display mostra il valore di DEFAULT del parametro selezionato.
Nella PARTS (CH) N.01 del nostro esempio il suono selezionato è
GRAND PIANO. Per ulteriori informazioni fate riferimento alla lista
dei suoni alla fine di questo manuale.
Premete il tasto DATA per selezionare il suono successivo.

rp -x

Premendo ripetutamente il tasto DATA viene selezionato


il suono seguente.

rp-x possiede 50 single sound in total. rp -x

SELEZIONE DEI PARAMETRI DI EDIT NELLA PARTS (CH) RICHIAMATA: VOLUME

Per regolare il VOLUME del suono assegnato alla PARTS


(CH) selezionata, premete ancora una volta il tasto EDIT, il
LED si sposta sul parametro VOLUME indicando così la sua
selezione. Il valore corrente del parametro viene visualizzato rp -x
sul display, in questo caso il valore di DEFAULT = 100.

Il valore del livello può essere aumentato o diminuito con


i tasti DATA . Il display mostra in tempo reale la varia-
zione di valore.
rp -x

Volume - Volume +

NOTE
Una volta impostato il VOLUME=000 (livello minimo, il suono non
viene più percepito), premendo ancora una volta il tasto la PARTS
(CH) selezionata viene posta in "OFF" e quindi disabilitata.
rp -x
Parte disabilitata

Pag. 8
manuale d'istruzioni rp-x

SELEZIONE DEI PARAMETRI DI EDIT NELLA PARTS (CH): VELOCITY


NOTE
La VELOCITY è un parametro GLOBALE, influenza cioè tutte le PARTS contemporaneamente, per questa ragione, può
essere selezionato solamente dopo aver selezionato il modo ALL nel menu PART (CH), vedere a pag. 7.
Questo parametro permette di impostare un valore di VELOCITY offset, per aumentare (o diminuire) in modo costante,
il valore di questo dato sui messaggi MIDI di NOTE ON, in arrivo da un controller esterno. L'ambito di regolazione varia
da -64/00/+64. VELOCITY=00 non modifica i valori ricevuti.
Premere il tasto EDIT per selezionare il parametro VELO-
CITY. Il display indica il valore corrente, quello di default
"000", in questo esempio.
rp -x

Se necessario è possibile regolare questo parametro con


i tasti DATA . Il display mostra in tempo reale i valori
impostati.
rp -x
Velocity - Velocity +

SELEZIONE DEI PARAMETRI DI EDIT NELLA PARTS (CH): TRANSPOSE


Il TRANSPOSE permette di spostare l'intonazione della PARTS (CH) selezionata in un ambito di +/- 24 semitoni.

Premere il tasto EDIT per selezionare il TRANSPOSE. Il


display indica il valore corrente di DEFAULT.
TRANSPOSE = 00 (DO=DO) in questo esempio.
rp -x

Per modificare il valore di DEFAULT basta agire sui tasti


DATA . Il display mostra in tempo reale la modifica dei
parametri. Ogni singolo valore positivo o negativo indica
un corrispondente incremento o decremento in semitoni. rp -x

Transpose - Transpose +

SELEZIONE DEI PARAMETRI DI EDIT NELLA PARTS (CH): TUNE (accordatura)


Il parametro TUNE permette di regolare in modo fine l'accordatura dello strumento in un ambito di valori da: - 63/
00/ +63.
Premere il tasto EDIT per selezionare TUNE. Il display in-
dica il valore corrente, in questo caso quello di DEFAULT,
TUNE=00.
rp -x

Premere i tasti DATA per modificare il valore di TUNE.


Il display mostra in tempo reale la variazione dei valori.

rp -x

Tune - Tune +
NOTA
E' possile ripristinare il valore di DEFAULT dei parametri TRANSPOSE, TUNE e VELOCITY, premendo i due tasti DATA contemporaneamente.

SELEZIONE DEI PARAMETRI DI EDIT NELLA PARTS (CH): EFX (mandata effetti)

Regola il livello della mandata effetti (EFX send): chorus, tremolo, phaser, delay ecc., nella PARTS (CH) selezionata.
Premere il tasto EDIT per selezionare EFX. Il display indica
il valore di DEFAULT della parte selezionata, FX = 000 in
questo esempio (PARTS N.1).
rp -x

Premere i tasti DATA per aumentare o diminuire il


valore. Il display mostra in tempo reale la modifica del
parametro. L'ambito di regolazione varia da 0 a 127.
EFX - r p -+
EFX x

Pag. 9
manuale d'istruzioni rp-x

SELEZIONE DEI PARAMETRI DI EDIT NELLA PARTS (CH): REV (mandata riverbero)
Regola il livello del riverbero della PARTS (CH) selezionata.
Premere il tasto EDIT per selezionare il parametro REV. Il
dispay indica il valore di DEFAULT della parte selezionata,
REV=40 in questo esempio.
rp -x

Premere i tasti DATA per aumentare o diminuire il


valore di REV nella parte selezionata. Il display mostra in
tempo reale la modifica del parametro. L'ambito di rego-
lazione varia da 0 a 127. rp -x
REV - REV +

IL MODO "ALL" NEL MENU DI EDIT

Come già detto nelle pagine precedenti, il modo ALL


(pag. 7) è una particolare modalità di EDIT che permette
di velocizzare le procedure di EDIT su alcuni parametri,
agendo su entrambe le PARTS contemporaneamente. rp -x

Infatti selezionando ALL sul menu PART (CH) ed uno dei parametri del menu di EDIT (*), il valore inserito influisce su tutte due le parti
(PARTS) allo stesso tempo.

VOLUME In ALL MODE regola il volume di tutte le PARTS del rp-x


VELOCIY Permette di impostare un valore di VELOCITY offset, per aumentare (o diminuire) in modo costante,
il valore di questo dato sui messaggi MIDI di NOTE ON, in arrivo da un controller esterno. L'ambito
di regolazione varia da -64/00/+64. VELOCITY=00 non modifica i valori ricevuti.
TRANSPOSE Imposta il TRANSPOSE (trasposizione) globale dello strumento (Val:+/- 12 semitoni). Questo valore viene
sommato a quello eventualmente già impostato nella singola PARTS, quindi l'ambito di trasposizione
globale del modulo è: +/- 36 semitoni (+/- 24 semitoni sulla PARTS e +/- 12 semitoni in modo ALL).
TUNE Regola l'accordatura globale del modulo, da LA = 427 a LA= 452 Hz (default LA=440Hz.).
EFX Regola il livello generale dell'effetto (EFX).
REV Regola il livello generale del riverbero (REV).

(*) La selezione dei suoni (SOUND) è esclusa dal modo ALL.

NOTA

Come già detto, selezionando il parametro TUNE (accorda-


tura) in modo ALL, questo diviene un parametro globale. In
questo caso il display indica i valori di accordatura (TUNE)
in HERTZ (HZ.), in un ambito da LA = 427 a LA= 452
Hz. Il valore di DEFAULT è quello del diapason standard
A=440 Hz. Tune - Tune +

Etc.

Pag. 10
manuale d'istruzioni rp-x

MEMORIZZARE UNA PERFORMANCE


MEMORIZZARE LA PERFORMANCE NELLA STESSA LOCAZIONE

1 Una volta terminata la procedura di EDIT, premete


il tasto PERF lampeggiante.

rp -x

2 A questo punto sia il LED del tasto PERF sia la loca-


zione della PERFORMANCE editata (P01 in questo
esempio), lampeggiano contemporaneamente.
rp -x

3 Tenere premuto a questo punto per almeno 2 secondi


il tasto PERF per memorizzare la PERFORMANCE sulla
locazione corrente. Il display mostra il messaggio
"STR" (STORE).
rp -x

4 Il LED del tasto PERF ed il display cessano di lam-


peggiare, mentre il numero della PERFORMANCE
viene visualizzato nuovamente, per conferma del-
l'operazione.
rp -x

MEMORIZZARE LE MODIFICHE IN UNA LOCAZIONE DIFFERENTE

1 Una volta completato l'edit della PERFORMANCE


premere il tasto PERF sul pannello.

rp -x

2 A questo punto sia il LED del tasto PERF, sia la scrit-


ta "P01" (il numero della PERFOMANCE editata in
questo esempio), sul display iniziano a lampeggiare
contemporaneamente.
rp -x

3 E' ora possibile selezionare eventualmente una


diversa locazione per memorizzare la vostra PER-
FORMANCE, usando i tasti DATA . Può essere
selezionata a questo proposito una qualsiasi delle
99 memorie a disposizione. rp -x

4 Una volta raggiunta la locazione di memoria, tene-


re premuto il tasto PERF per almeno 2 secondi, per
memorizzare i dati. Sul display appare il messaggio
"STR" (STORED, cioè memorizzato).
rp -x
Come ulteriore conferma dell'avvenuta memorizzazione
dei vostri dati, il LED del tasto PERF e la scritta sul dispay
smettono di lampeggiare.

Pag. 11
manuale d'istruzioni rp-x

ANNULLARE LA MEMORIZZAZIONE DELLA PERFORMANCE

1 Una volta completato l'edit della PERFORMANCE


premere il tasto lampeggiante PERF.

rp -x

2 A questo punto il tasto PERF ed il numero della PER-


FORMANCE modificata in questo esempio "P01" sul
display, lampeggiano contemporaneamente

rp -x

3 E' possibile annullare la procedura di STORE (memo-


rizzazione) premendo il tasto EDIT. I LED smettono
di lampeggiare ed i dati modificati sono cancellati.
Il display mostra di nuovo il numero della PERFOR-
MANCE selezionata per l'edit, mentre il LED del tasto rp -x
EDIT si spegne.

COPIARE UNA PERFORMANCE


Come ulteriore aiuto per le operazioni di EDIT il sistema permette di copiare i dati di una PERFORMANCE su ogni
locazione disponibile. In questo modo viene facilitata la procedura creare ad esempio, diverse versioni di una stessa
PERFORMANCE.
1 Selezionare la PERFORMANCE da copiare.

Usare i tasti DATA per la selezione. E' possibile


selezionare ognuna delle 99 locazioni disponibili. rp -x

La PERFORMANCE selezionata a questo punto diventa la PERFORMANCE sorgente (SOURCE), i cui dati cioè saranno copiati
nella memoria di destinazione, come spiegato nel prossimo punto N.4.

2 Premere il tasto EDIT.

rp -x

3 Premere il tasto PERF, il numero della PERFORMANCE


selezionata inizia a lampeggiare sul display.

rp -x

4 Selezionare una locazione di destinazione con i tasti


DATA .

rp -x

rp -x

5 Tenere premuto il tasto PERF per memorizzare


(STORE) la PERFORMANCE nella nuova locazione.

rp -x

6 Per conferma dell'avvenuta memorizzazione i LED


del tasto PERF ed il numero della PERFORMANCE sul
display smettono di lampeggiare, inoltre il LED del
tasto EDIT si spegne.
rp -x

Pag. 12
manuale d'istruzioni rp-x

MEMORY MANAGEMENT SYSTEM


Questo menù contiene alcune importanti funzioni per l'impostazione generale dello strumento.
•COMMON CHANNEL SETTING
•MIDI IDENTIFICATION NUMBER
•SYSTEM RESET
•MIDI DATA BULK
Le impostazioni di questo menù sono memorizzate automaticamente e mantenute in memoria anche spegnendo lo strumento.

IMPOSTAZIONE DEL CANALE MIDI COMMON (COMMON CHANNEL)


Il canale MIDI COMMON aumenta la versatilità nel controllo MIDI dello strumento. Normalmente infatti, per
poter suonare con una performance "composita" (SPLIT, LAYER) multi canale da una tastiera MIDI, occorrerebbe
usare una master keyboard in grado di trasmettere contemporaneamente su tutti i canali, corrispondenti ad
altrettante PARTS dell'rp-x, usate nella PERFORMANCE. Questo tipo di funzioni sono disponibili solitamente in
master keyboard di livello professionale e quindi di costo elevato. MIDI controller o strumenti MIDI più economici,
come i pianoforti digitali ad esempio, trasmettono solitamente su un solo canale MIDI alla volta. Per questo, il
canale COMMON permette di usare PERFORMANCE formate da PARTS diverse usando MIDI controller con un
solo canale di trasmissione.
Per entrare nel MEMORY MANAGEMENT SYSTEM e rchia-
mare il menù di selezione del canale MIDI COMMON,
bisogna tenere premuti per almeno 2 secondi i tasti PERF
ed EDIT contemporaneamente.
I LED dei tasti premuti e quello del menù PART (CH) lampeggiano rp -x
sul pannello.

Impostare il nuovo canale MIDI COMMON con i tasti .

E' possibile selezionare come canale MIDI COMMON uno dei 16


canali MIDI disponibili. Come potete vedere il canale COMMON rp -x
di default è impostato sul N.1 (ved. la nota sui canali MIDI).
Premere il tasto PERF per uscire dall'impostazione del
canale COMMON.

rp -x

Il LED sul display smette di lampeggiare e viene selezio-


nato il modo PERF di default.

rp -x

MIDI IDENTIFICATION NUMBER


Questa funzione permette di usare più di un expander rp-x in un network MIDI assegnando a ciascuno un codice in-
dentificativo diverso. Questo è di particolare utilità usando il PC EDITOR, anche il software infatti permette di assegnare
ad un numero di identificazione per ogni modulo controllato. In questo caso è possibile lavorare in un sistema MIDI
con più expander e più sessioni aperte del software EDITOR senza conflitti.

Per entrare nel MEMORY MANAGEMENT SYSTEM basta


tenere premuti per almeno 2 secondi i tasti PERF ed EDIT
contemporaneamente. Come già visto nel paragrafo
precedente per il canale MIDI COMMON.
rp -x

Premere il tasto EDIT per selezionare il menù del MIDI


ID, il display mostra il valore di ID impostato di default
su #1 (ALL MODE).

rp -x

Selezionare un diverso MIDI ID a seconda delle neces-


sità, usando i tasti DATA . Valori da 1 a 16.

rp -x

Per uscire dal MEMORY MANAGEMENT SYSTEM menù


basta premere il tasto PERF. Il LED sul display smette di
lampeggiare e il sistema seleziona il modo di default.

rp -x

Pag. 13
manuale d'istruzioni rp-x

SYSTEM RESET
Questa funzione ripristina le impostazioni di fabbrica (DEFAULT) dell'intero strumento.

Per entrare nel menu MEMORY MANAGEMENT SYSTEM,


tenere premuti contemporaneamente per almeno 2 se-
condi i tasti PERF ed EDIT sul pannello. Come già visto il
primo menù ad essere selezionato è quello del canale
MIDI COMMON. rp -x

I LED dei tasti PERF ed EDIT e quello in corrispondenza del


parametro PART(CH) iniziano a lampeggiare.

Premere il tasto EDIT. viene selezionato il menù MIDI ID.

rp -x

Premere nuovamente il tasto EDIT sul pannello, il display


mostra ora il messaggio lampeggiante "RST", RESET.

rp -x

Per ripristinare tutte le impostazioni di fabbrica dello


strumento tenere premuto per almeno 2 sec. Il tasto
DATA .
rp -x

I LED sul pannello ed il display smettono di lampeggiare


e lo strumento torna sul modo di DEFAULT.

rp -x

Pag. 14
manuale d'istruzioni rp-x

MIDI DATA BULK


Questa funzione permette la trasmissione dei dati personali delle PERFORMANCE ad una apparecchiatura MIDI esterna,
come un PC o un MIDI recorder per la loro archiviazione.
Per trasmettere i dati MIDI ad una apparecchiatura esterna la presa MIDI OUT di rp-x deve essere collegata al MIDI IN
del recorder esterno.
Entrare nel modo MEMORY MANAGEMENT SYSTEM tenen-
do premuti contemporaneamente i tasti PERF ed EDIT per
almeno 2 secondi, come già visto per il menu del MIDI
COMMON CHANNEL.
rp -x
I LED dei tasti PERF, EDIT e quello del menù PART (CH) iniziano
a lampeggiare.
Premere tre volte il tasto EDIT sul pannello. Come già
visto il menù del MIDI ID è il primo ad essere selezio-
nato. 1
rp -x

Premendo una seconda volta è selezionato il RESET.

2
rp -x

Premendo ancora Il display mostra il messaggio "BUL",


BULK.
3
rp -x

Premere il tasto DATA per iniziare la trasmissione.

rp -x

Non appena inizia la trasmissione dei dati, il display


mostra il valore progressivo della percentuale della
trasmissione dati effettuata, da 000 fino a 100 (%). Ecc.

La trasmissione dei dati può essere interrotta in ogni istante


premendo il tasto DATA .

rp -x

Una volta completata la trasmissione il display mostra


il messaggio "EOT", "End Of Transmission".

rp -x

Da questa schermata è possibile ripetere la trasmissione


dati, utile ad esempio in caso di errore. A questo propo-
sito sufficiente premere di nuovo il tasto DATA .

rp -x
In questo caso la procedura riparte interamente da capo.

Per uscire dalla funzione BULK e dal MEMORY MANA-


GEMENT SYSTEM, premere il tasto DATA e poi il tasto
PERF.
rp -x

Il display cessa di lampeggiare e lo strumento ritorna


nel modo PERF di default.

rp -x

Pag. 15
manuale d'istruzioni rp-x

LISTA DEI SUONI

Sound# Sound Name Progr Chng


1 Concert Piano 1 (st) 0
2 Concert Piano 2 (st) 1
3 Rock Concert Piano (st) 2
4 Bright Concert Piano (st) 3
5 Grand Piano 1 4
6 Grand Piano 2 5
7 Granpiano 1 Variation 6
8 Granpiano 2 Variation 7
9 Rock Grand Piano 8
10 Bright Grand Piano 9
11 Pop Piano 10
12 Upright Piano 11
13 Real Honky 12
14 Honky Tonk 13
15 CP Grand Piano 14
16 RD Stage Piano 15
17 Dance Piano 16
18 DX Piano 17
19 Harpsichord 18
20 Harpsichord Coupled 19
21 Real Rhodex 20
22 Stage Rhodex 21
23 Pop Rhodex 22
24 Thine Rhodex 23
25 Wurlie 1 24
26 Wurlie 2 25
27 Clavinet 1 26
28 Clavinet 2 27
29 Clavinet 3 28
30 Clavinet 4 29
31 Vibes 30
32 Marymba 31
33 Chamber Strings 32
34 Chamber Strings Slow 33
35 Ensemble Strings 34
36 Ensemble Strings Slow 35
37 Synth Strings 36
38 Synth Strings Slow 37
39 Synth Brass Pad 38
40 Synth Brass Pad Slow 39
41 Phat Pad 40
42 Warm Pad 41
43 Yellow Pad 42
44 Warm Dream 43
45 Brite Dream 44
46 Sweep Brass Pad 45
47 Sweep Phat Pad 46
48 Brite Choir 47
49 Aahs Choir 48
50 Ooh Choir 49

Pag. 16
manuale d'istruzioni rp-x

LISTA DELLE PERFORMANCE

# Performance Name Mode Note # Performance Name Mode Note


1 Concert Piano 1 Single 50 Synth 01 Layer
2 Concert Piano 2 Single 51 Sympho Strings&Choir Multi
3 Rock Concert Piano 1 Single 52 Synth 02 Layer
4 Rock Concert Piano 2 Single 53 Rhodes&Synth 01 Layer
5 Gran Piano Strings 1 Layer 54 FM&Synth Layer
6 Gran Piano Strings 2 Layer 55 Flat Rhodes&Pad Layer
7 Rock Grand Piano 1 Single 56 Clavisynth 01 Layer
8 Rock Grand Piano 2 Layer 57 Clavisynth 02 Layer
9 Pop Piano Layer 58 PianoSynString Layer
10 Upright Single 59 FM& Rhodes Layer
11 Real Honky Single 60 Chorus Thine Rhodes Single
12 CP Grand Single 61 Tremolo Wurly Single
13 RD Stage Piano Layer 62 Wurly Rhodes Layer
14 Dance Piano Single 63 Marimba Strings Layer
15 DX Ensemble Layer 64 Vibes Split Split
16 Grand Harpsichord Single 65 Choir Split Layer
17 Real Rhodes Flat Single 66 Big Stack Layer
18 Suitcase Rhodes Single 67 Rhodes&String Compressed Layer
19 Pop Rhodes Layer 68 Warm Strings Layer
20 Thine Rhodes Layer 69 Clavi& Pad Split
21 Rolling Rhodes Single 70 SynString& Phat Pad Split
22 Compress Rhodes Single 71 Chor& Staccato Split
23 Wurlie 1 Single 72 Warm Sweep Pad Split
24 Wurlie 2 Single 73 Syn Brass Pad Split
25 Compress Wurlie Layer 74 Rhodes"n clavi Split
26 Compress Wurlie 2 Layer 75 Piano& Wurly Split
27 Clavinet 1 Single 76 Piano& Vibes Split
28 Clavinet 2 Single 77 Yellow Pad Split Split
29 Clavinet Wah Single Foot Control CC#004 78 Rhodes Wah Wah Layer Foot Control CC#004
30 Clavinet Wah 2 Layer Foot Control CC#004 79 Synth Strings Filter Layer Foot Control CC#004
31 Vibe Pad Layer 80 Brite Dreams Single
32 Marymba Layer 81 Syn Brass Pad Single
33 Big Orchestral Strings Layer 82 Choir Stereo Layer
34 Mozart Ensemble Layer 83 Choir& Brite Dream Layer
35 Pop Stack 01 Multi 84 Harpsi& Warm Strings Layer
36 Pop Stack 02 Multi 85 CP Grand & DX Layer
37 Percussive Synt 01 Layer 86 Harpsipad Layer
38 Percussive Synt 02 Layer 87 Marimba delay Layer
39 Percussive Synt 03 Multi 88 Phaser Strings Layer
40 CP Grand Stack 01 Layer 89 Piano Reverb Single
41 CP Grand Stack 02 Layer 90 Double Grand Layer
42 RD Stack 01 Layer 91 Hard Piano Layer
43 RD Stack 02 Layer 92 Hard Piano 2 Layer
44 Classic Stack 01 Layer 93 Detuned Rhodes Layer
45 Classic Stack 02 Layer 94 E-Piano Detuned mixed Layer
46 Notturno Multi 95 Dry Wurly Layer
47 Barock Ensemble Layer 96 Dry Rhodes Single
48 Flap Pad 01 Multi 97 Grand Real Dry Single
49 Flap Pad 02 Multi 98 Choir& Strings Layer
50 Synth 01 Layer 99 Choir& Brite Dream Layer

Tutte le PERFORMANCE "LAYER" sono già programmate in modo da poter controllare il livello del suono in "Layer" per mezzo
di un pedale d'espressione (opzionale) collegato all'ingresso #2 sul pannello posteriore dello strumento.

Nelle PERFORMANCE con l'indicazione "FOOT CONTROL CC#004" è possibile controllare l'effetto Wah-Wah del dsp interno,
tramite un pedale continuo collegato al MIDI controller che state usando, opportunamente programmato per trasmettere
il CC MIDI #004 (Foot Controller).

Pag. 17
manuale d'istruzioni rp-x

TECNOLOGIA
Il piano expander rp-x utilizza la più innovativa tecnologia digitale nel campo degli strumenti musicali, grazie all’adozione del
chip proprietario GEM, DRAKE. La potenza di calcolo di questo processore ha permesso di implementare per la prima volta
algoritmi di generazione sonora per modelli fisici in tempo reale. In questo strumento tutti i suoni di pianoforte acustico sono
stati creati combinando tra loro campionamenti e tecniche di modellazione fisica come: Natural String Resonance, Damper
Physical Model, Advanced Release Technology e FADE. Gli altri suoni come il RHODES e CLAVINET sono stati realizzati
interamente con la tecnica dei modelli fisici.
Physical Modeling
Il Physical Modeling è una tecnica di sintesi sonora basata su un modello matematico che descrive la costruzione fisica dello strumento che
viene emulato. A differenza della tecnica del campionamento in cui un suono viene registrato in uno specifico momento della sua evoluzione,
per rimanere poi invariato nel tempo. Il suono generato per Physical Modeling viene elaborato tramite un accurato modello matematico, che
simula i singoli elementi che contribuiscono alla generazione del suono, ottenendo così un risultato molto vicino a quello dello strumento
che si vuole riprodurre. In questo modo rp-x riproduce le variazioni timbrico-dinamiche dello strumento pianoforte, imperfezioni comprese,
trasmettendo così un senso di grande autenticità sia all’esecutore sia all’ascoltatore.

Natural String Resonance

Questo modello fisico, brevettato da GENERALMUSIC, consente di riprodurre fedelmente le variazioni timbriche prodotte dalla tavola
armonica di un pianoforte acustico. Nel piano acustico il suono di ogni nota può variare in base al numero di tasti premuti, e cioè, di quante e
quali corde sono libere di risuonare per “simpatia” con la nota suonata. Natural String Resonance è in grado di riprodurre fedelmente questo
fenomeno. Provate a suonare un DO in un’ottava bassa e lasciate decadere completamente il suono: le corde rimangono in vibrazione fino
al rilascio del tasto suonato. A questo punto, suonando staccato un altro DO in un’ottava più alta, potrete udire la risonanza simpatetica tra
queste due note. Il modello fisico garantisce uno spettro armonico diverso ed appropriato a seconda delle note suonate.

Damper Physical Model

Questo modello fisico riproduce, ogni volta che premete il pedale damper, l’effetto di risonanza simpatetica delle corde, i cui smorzatori sollevati dal
pedale stesso lasciano le corde libere di risuonare. Provate suonando una nota nell’ottava alta prima senza e poi con il pedale damper premuto.

Advanced Release Technology

L’Advanced Release Technology emula il suono prodotto da uno smorzatore che abbassandosi interrompe la vibrazione di una corda. Nella
maggior parte dei pianoforti digitali per simulare il rilascio di un tasto viene usato un generatore di inviluppo. Il risultato è che il loop del
campione continua a suonare per il tempo programmato sull’inviluppo fino a che la sua ampiezza non torna a zero. In un pianoforte acustico
invece, il suono si interrompe quando lo smorzatore si abbassa sulla corda in movimento, producendo così un suono caratteristico che
cambia in funzione della velocità del tasto e della lunghezza della corda.

FADE - Filter Algorithm Dynamic Emulation

La riproduzione dei complessi cambiamenti armonici e dinamici che avvengono in relazione alla velocità di caduta di un tasto nel pianoforte,
è sempre stato un serio problema usando la tecnica del sample-playback. L’unico modo per cercare di riprodurre queste variazioni è quello
di usare per ogni livello dinamico (es: piano, mezzoforte, forte ecc.), un appropriato gruppo di multi-samples completi, passando poi dall’uno
all’altro in funzione della velocità del tasto. Questa tecnica produce talvolta un risultato innaturale, dovuto al passaggio tra i campioni di un
livello dinamico ad un altro, che compromette la linearità e quindi la verosimiglianza della riproduzione sonora. La tecnologia FADE invece si
basa sull’uso di un solo livello dinamico opportunamente programmato, unito ad un esteso database in cui è memorizzato l’esatto contenuto
armonico di ogni nota del pianoforte, suonata ad ogni velocità. Il sistema poi, in base all’esecuzione, aggiunge o sottrae un preciso contenuto
armonico, riproduendo in modo estremamente lineare l’escursione dinamico-timbrica dal pianissimo al fortissimo.

SPECIFICHE TECNICHE
Tipo Expander con suoni di pianoforte (acustici, vintage)
Polifonia 72- Notes max.
Suoni 50 suoni stereo/mono pcm & physical modelling
Display LED 3 cifre
Specifiche soggette a modifica senza preavviso

Performance 99 Performances
Modo Multi 4 - Parts
Uscite 1 x Stereo out (Left + Right Jack)
Ingressi 1 x Stereo in (Left + Right RCA)
Midi In/ Out / Thru
Pedali 1 x controllo continuo (Expression opzionale); 1 x single switch o multipedal (opzionali)
Cuffie Cuffie x 2
Master volume Potenziometro rotativo
Modo Edit Part (ch), Sound, Volume, Velocity, Transpose, Reverb, EFX, Tune
Effetti 6 Riverberi (Room: small, medium, large; Hall: Large, Medium; Stage)
4 Effetti : Chorus, Phaser, Tremolo, Stereo Delay)
2 Effetti Insert: Wah-Wah, Compressore
Equalizzatore 4 bande parametrico programmabile
DSP technology D.R.A.K.E. by Generalmusic
Dimensioni memoria Flash Ram 64 MB
Extra info Midi Velocity Fix IN, PC editor, interfaccia "easy to use"
USB USB
PC- Software rp-x PC editor
Peso 2,5 Kg./5,5 lbs
Dimensioni 218 x 44 x 198 mm/ 8,5 x 1,7 x 7,8 inch

Pag. 18
manuale d'istruzioni rp-x

MIDI IMPLEMENTATION CHART

Gem Date: ott-06 Version: 1.00


Model RP-X MIDI Implementation Chart
Function Transmitted Recognized NOTE
These data are memorized also
Basic Default x 1-16
switching the module OFF
Channel Changed x 1-16
Default x Mode 3
Mode Messages x Mode 3, 4
Altered **********
Note number x 0-127
Velocity Note On x o
Note Off x o
Channel Aftertouch x o
Pitch Bend x o
Control Change 0,32 x o Bank Select
1 x o Modulation
5 x o Portamento time
6,38 x o Data Entry
7 x o Volume
10 x o Pan Pot
11 x o Expression
64 x o Sustain
65 x o Portamento
66 x o Sostenuto
67 x o Soft
71 x o Filter Resonance
72 x o Release time
73 x o Attack Time
74 x o Filter Cut Off
75 x o Decay Time
76 x o Vibrato Rate
77 x o Vibrato Depht
78 x o Vibrato Delay
84 x o Portamento control
91 x o Reverb send level
93 x o Chorus send level
98, 99 x o NRPN LSB, MSB
100, 101 x o RPN LSB, MSB
Program Change x o
True Number ********* 0-127
System exclusive o o
System Common Song Position x x
Song Select x x
Tune Request x x
System Real-Time Clock x x
Commands x x
Auxiliary Messages All sound OFF x o
Resel ALL Controller x o
LOCAL ON/OFF x x
Active Sensing x x
System Reset x x
Mode 3: OMNI OFF, POLY o: Yes
Mode 4: OMNI OFF, MONO x: NO

Pag. 19
Generalmusic S.p.A. Via delle Rose, 12
47842 S.Giovanni in Marignano (RN) - Italy
Tel. +39 0541 959511Fax +39 0541 957404 www.generalmusic.com