Sei sulla pagina 1di 1

www.fiscoediritto.it - http://twitter.

com/fiscoediritto

CORTE DI CASSAZIONE - SENTENZA 30 NOVEMBRE 2010, N. 42462

Considerato in fatto
Con la impugnata ordinanza il Tribunale di ....... ha confermato il decreto di sequestro preventivo
per equivalente emesso in data 19.3.2010 dal G.I.P. del Tribunale di ....... nei confronti di (...) (...) in
relazione ai reati di cui agli art. 3 e 10 quater del D.Lgs n. 74/2000.
Gli attuali ricorrenti risultano indagati dei predetti reati per avere, il (...) quale amministratore della
società (...) quali amministratori di fatto della medesima società, portato in detrazione nella
dichiarazione IIDD e IVA della (...) presentata nell'anno 2009 per l'anno di imposta 2008, un falso
credito IVA, nonché avere compensato indebitamente un credito IVA inesistente, omettendo il
pagamento della predetta imposta per lo stesso anno per un importo pari ad € 20.653.080,00.
Secondo quanto esposto nell'ordinanza la vicenda ha il suo antecedente storico e fattuale in un
pregresso accertamento, per il quale era stato instaurato altro procedimento penale, già in fase
dibattimentale, avente ad oggetto l'artificiosa creazione, attraverso acquisti fittizi, di un credito IVA
in capo alla (...) pari ad € 146.000.000,00 relativamente all'anno di imposta 2002.
Tale credito veniva poi portato negli anni successivi dalla società (...) in compensazione
dell'importo di volta in volta dovuto a titolo di IVA o di altri tributi ed, in particolare, relativamente
all'anno di imposta 2008 risultava residuato un falso credito IVA di € 63.911.428,00, che veniva
compensato parzialmente con IVA dovuta pari ad € 20.458.459,00, importo che non veniva versato
all'Erario, nonché di altre imposte e per il residuo di € 43.258.348,00 indicato quale falso credito
IVA nella predetta dichiarazione delle IIDD ed IVA dell'anno 2009. ..............

°°°°°°°°°°°°
LA VERSIONE INTEGRALE E’ DISPONIBILE AL SEGUENTE LINK:

http://www.fiscoediritto.it/page/CORTE-DI-CASSAZIONE---SENTENZA-30-NOVEMBRE-
20102c-N-42462.aspx

°°°°°°°°°°°°

Tutto il materiale contenuto nel presente documento è reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso.
FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, così come gratuito è tutto il materiale presente.
FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando
i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo
sito contattaci a info@fiscoediritto.it

°°°°°°°°°°°°

Segui Fisco e Diritto anche su Twitter all’indirizzo http://twitter.com/fiscoediritto