Sei sulla pagina 1di 30

Chi dipinge sul pavimento è chiamato anche

“madonnaro“, termine che deriva dalla


propensione degli “artisti di strada” nel
dipingere su pavimenti soggetti religiosi e in
particolare la figura della Madonna.

Una cosa è certa, Julian Beever non può essere


definito sicuramente “madonnaro”.

Basta guardare i suoi lavori per rendersene


immediatamente conto.
Julian trasmette sul pavimento la forza e l’esperienza
di un vero artista: gessetti, marciapiedi, fantasia e
tanta, tanta padronanza della tecnica
dell’anamorfismo.

Una tecnica per mezzo della quale viene


dipinta una figura appositamente distorta ma
che guardata da una certa angolazione
produce un incredibile effetto illusorio di
tridimensionalità.