Sei sulla pagina 1di 1

www.fiscoediritto.

it

CORTE DI CASSAZIONE - SENTENZA 21 APRILE 2010, N. 9476

Svolgimento del processo


La ABC s.r.l. propose ricorso dinanzi alla Commissione provinciale di ....... per l'annullamento di
due avvisi di rettifica che ai fini iva per gli anni 1994 e 1995, aveva ripreso a tassazione gli importi
detratti dalla contribuente in relazione alle fatture di acquisto di merce (nella specie: prodotti ittici)
da parte della società F, reputando l’Ufficio finanziario inesistenti le relative operazioni, atteso che
la stessa merce, nel giro di pochi giorni ed a prezzi notevolmente diversi, era stata ceduta dalla
società Z alla società F e quindi da questa alla ABC per poi essere trasferita alla prima cedente e che
tali società appartenevano tutte alla famiglia X. Il giudice di primo grado accolse il ricorso e, in
sede di gravame, la Commissione tributaria regionale del Veneto, con semenza n. 38/21/04 del
29.10.2004, confermò la decisione impugnata, rilevando che i vari passaggi della merce, di natura
peraltro molto deperibile, intercorsi tra le varie società non provavano l'inesistenza delle operazioni
contestate alla contribuente, con l’effetto che, considerata anche la mancanza di ulteriori elementi di
prova e la regolarità della documentazione fiscale della società, gli elementi forniti dall'Ufficio
dovevano considerarsi privi dei requisiti di gravità, precisione e concordanza richiesti dalla legge
per la rettifica della dichiarazione di imposta. Per la cassazione di questa decisione, con atto
notificato il 14.12.2005. ricorrono, sulla base di due motivi, il Ministero delle Finanze e l’Agenzia
delle Entrate.
La s.r.l. ABC si è costituita notificando controricorso....……….

°°°°°°°°°°°°
LA VERSIONE INTEGRALE E’ DISPONIBILE AL SEGUENTE LINK:

http://www.fiscoediritto.it/page/CORTE-DI-CASSAZIONE---SENTENZA-21-APRILE-
20102c-N-9476.aspx

°°°°°°°°°°°°

Tutto il materiale contenuto nel presente documento è reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso.
FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, così come gratuito è tutto il materiale presente.
FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando
i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo
sito contattaci a info@fiscoediritto.it