Sei sulla pagina 1di 1
iRiformista Deis 19-06-2010 Posina 8 Fosio 1 «Epifani e Landini ricordano Lama e Bertinotti nel 1980» VALERIO CASTRONOVO, Lo storico parla di Fiat, di sindacato e di stabilimenti. Esclu- de che Pomigliano sia una scelta politica e vede un‘analogia con la marcia dei 40mila, Bt AnToNto VANuzz0 1B cEpifani mi ricorda Lama all’epoca della marcia dei 40mila». Valerio Ca- stronovo, ordinario di storia contempo- ranea all Universiti di Torino e autore «del monumentale “Storia dell’economia mondiale” — il maggiore studioso della Fiat — vede una linea di continuith tra oltranzismo della Fiom di ogai ed ilee- lebre sciopero che port) alla «marcia del 1980. ‘Guardando la vicenda Por ‘da una prospettiva storica, perché la iat punta a Est? In Polonia la Fiat & presente dal no- vembre del 1920, gia allora c’erano po- litiche di joint venture allestero. Subito dopo I'indipendenza, la Polonia si diede un arsenale militare econ il genio civile polacco si stabil una presen fissa de!- la Fiat per la realizzazione su licenza di una serie di veicoli commercial. Nel "39 la Fiat scomparve, anche a causa delle mire della Germania hitleriana, per poi ricomparire nel “65, in pieno regime co rmunista, Alora, sidecise di avviare una motorizzazione di massa, attraverso le ulilitarie come la $00, Sul fnire dei an ni °80 sbared a Varsavia la 125, in una versione adattats alle condizionistrada- li det luogo. Da tempo, quella di Tychy ‘una fabbrica modello, con una catena, «di montaggio automatizzata, Ora, tut speriamo che la nuova Pandla si produca ‘a Pomigliano, ma espetienza polaccaé una delle pit collaudate del Lingotto, ¢ Marchionne lo sa Nei giorni scorsi, sul Manifesto, ex numero uno della Cgil Sergio Cof- ferati ha paragonato Cesare Romiti, all’epoca dell'apertura di Metfiad un ‘faleo», chiedendosi che animale fasse Marchionne. Le giro la domanda. Net caso di Melfi, la Fiat aveva lan- ciato idea, non raccolta dal sindacato, dliun sistema di relazioni industrial par- ‘ecipativo. Inun rapporto conflittuae f- siologico tra le part social, si propone- va di andare oltre la negoziazione, Ad ‘esempio, facendo partecipareil sindaca toai corsi di formazione del personale & ai servizi social. Sitratava di superare Ja conflittuaiti degli anni °70. Oggi, il problema capire che, sui mercati frontano non soltanto singole imprese, rma isistemi Paese. Questo él salto dl Ja qualita che deve fare la visione della sinisrasiformista, e anche Pala massi- ‘malista dela Fiom deve pensarci. Ad esempio, sui contrat di secondo livello a Fiom & contraria in linea di principio 1d una negoziazione che tenga conto del le imprese a ivello set- torialee territoriale igliano & una conces- sione di Marchionne alla politica, come qualcuno ha detto nei giorni scorsi? "Non redo. Il punto vero & che non si ‘pud pid produste in perdita, Non siamo at tempi dell'utima Ir, quando ci pensava Jo Stato, D'altra parte i sindacati Usa del- Ja Chrysler, per tlanciare Pazienda, han- no accettato certe condizioni. A Pomi- sliano, secondo me, non si lede nessun dirtto costituzionale: il sindacato deve vere anche il coraggio di inttaprendere nuove strade ‘Crede che la posizione oltranzista della Fiom a Pomigliano possa avere un effetto politico? I metalmeceanici sono risultatita prima sigla nelle ele- i novo della Rsu pressolo 1a”, Finora questa finea sogna una conti- nuit con quella di Rinaldini, in altri tom- Pill sindacato ha cavaleato onda. E ve- ro che a Mirafior c'é un appoggio, ma mi chiedo se non si arrivi finalmente a quello che si & prospettato e chiesto da pil parti in Hala: un sistema di demo- ‘razia sindacale in eu i lavorator sian cchiamat a pronunciarsi. Se nel referen- dum del 2 giugno ci fosse una magaio- ranza qualificata per ilsiall’accordo, co- si come lo propone la Fiat, sarebbe un ‘grande smacco per la Fiom. Perché cor- rete questo rischio? Un rischio paragonabile alla tuazione che portd alla mareia Torino, nel 19802 Si, anche allora Bertinoti(al’ep ca segretario Cyl piemontese) era per uno sciopero ad oltranza, per 35 giomi, ‘menire Luciano Lama (segretario della gil di allora) era per chiudere la ver- tenza. Oggi, sembra che Epifani sia per trattare, mentre Landini attuate segreta- ‘rio generale Fiom) & contro su tutta ka i= nea, finisce per create divisioniedilui- re la forza, la credibilita ela rappresen- tativitd della Cail, C°e una coincidenza di posizioni tra Lama e Pattuale segre tario della Ceil. Quel precedente portd ad una svolta: PUnita sindacale di allo- riand® a farsi benedire, Quindi, io dieo, vale la pena, per la Fiom, uscire con le cossarotleerischiare di oompromettere la Ritaglio stampa aa