Sei sulla pagina 1di 46

Buonisti i cittadini di Rosarno diventano degli

aguzzini, e per voce del paladino della giustizia


a cottimo Saviano vengono chiamati mafiosi
perché qualcuno ha tirato due pallini su un
clandestino. Avercene di esempi di civismo
come questi in Padania.

C
on la crisi dell'editoria che si fa sempre
più grave, il nostro editore (ebbene sì, E poi il primo maggio è la festa del lavoro,
non siamo fortunati come Belpietro il cui basta con questa retorica degli sfruttati, degli
editore "è la mia coscienza") prosegue coi tagli stage, dei morti sul lavoro...
e così oggi ospitiamo l'editorialista di un'altra I morti sul lavoro sono così pochi che si muore
rivista del gruppo, il nostro omonimo con la 'b' molto di più sulle strade, dove pure fanno
minuscola: Scaricabile - scritture private e queste campagne antialcol che, come dice
letture d'evasione fiscale. bene Zaia, sono "un'autentica cazzata".

I sindacati quest'anno hanno scelto Rosarno Celebriamo invece chi il lavoro lo crea e lo dà.
per le celebrazioni del primo maggio, e in casi Non siamo un popolo di operai, ma di
come questi occorre mettersi una mano sulla imprenditori. Abbiamo miriadi di partite iva, di
coscienza e pronunciare parole coraggiose. E' veri benefattori della società, che sono le vere
vero che a sud dell'uscita per Voghera sono vittime, strozzati dalle tasse di cinquant'anni di
tutti terroni, ma alcuni sono più terroni di altri, governi di sinistra. L'economia italiana si regge
per cui noi stiamo coi cittadini di Rosarno, per su chi produce e sui loro suv, sulle loro poltrone
tutto quello che hanno subito. comode in business class, sui loro 14 metri
ormeggiati a Portofino.
Stiamo con loro perché ogni giorno devono Celebriamo dunque chi ci ha dato lustro nel
tollerare la vista e, diciamolo, anche la puzza di mondo: l'impero di Calisto Tanzi, l'intuizione di
extracomunitari quasi tutti clandestini che Matteo Cambi, il genio tutto italiano di Charles
vivono in capannoni e si fanno sfruttare Ponzi.
facendosi pagare così poco che nessun
italiano, nemmeno un calabrese, accetterebbe -questo editoriale è solo il 5% di quello scritto
di lavorare al posto loro. Gli immigrati si per l'edizione lussemburghese-
ribellano, sfasciano tutto dando la colpa ai
cittadini per la loro condizione, così per i
N
ucleare italiano fra tre anni, grazie alla
nuova tecnologia sviluppata insieme alla
Russia. Lo ha annunciato Silvio
Berlusconi incontrando il premier russo
Vladimir Putin a Lesmo il 26 aprile. Berlusconi
ha firmato l’intesa con Putin, che poi si è
dissolto in una nuvola di zolfo.
Secondo il segretario dell’Aduc (Associazione
per i Diritti degli Utenti e Consumatori) Primo
Mastrantoni, tra costi di costruzione delle
centrali, la gestione e l’allocazione delle scorie,
oltre ai sistemi di sicurezza, alla fine per il
consumatore italiano non ci sarà alcun
risparmio per il nucleare. Ma il garante
dell’operazione nucleare Francia-Italia, che
risale allo scorso febbraio, è l’ENEL, il
COLOSSO ENERGETICO ITALIANO.
OOHHH… COLOSSO ENERGETICO! Mmm…
sono tutto un brivido. Vediamo di cosa è stato
capace il COLOSSO.
Negli anni Settanta, l’Enel si lanciò con
entusiasmo nell’avventura del reattore (guarda
un po’ francese) SuperPhoenix: una tecnologia
incredibile che prometteva di produrre Spagna, Cile, Messico, India, Germania e Stati
combustibile nucleare dalle proprie ceneri. Fu Uniti stanno puntando sul sole. Perfino la Cina,
un fiasco colossale e la centrale fu chiusa per che ha l’asfalto in cielo, ha pensato al Sole.
manifesta inefficienza. La centrale Epr Ogni anno nel mondo gli investimenti in
(European Pressurised Reactors) in tecnologie solari crescono del 40%. In Italia no.
costruzione in Finlandia già mostra enormi In Italia, l’argomento degli scienziati del centro
problemi dal punto di vista della realizzazione e destra è stato più o meno questo “Potremmo
della sicurezza. Appena l’Enel lo ha saputo, è costruire favolose centrali nucleari… oppure
corsa dalla Francia a ordinarne 6. potremmo dipendere dal Sole… una fonte di
Ma poi, abbiamo veramente bisogno di tutta energia che comunque si spegnerà fra 5
questa energia elettrica in Italia? Diamine, io miliardi di anni. Pensiamoci bene”. Ding ding
capisco che gli Stati Uniti abbiano 104 reattori ding! Vince il nucleare per ko tecnico. In Italia,
nucleari - ogni giorno lì hanno qualcuno da il sole continuerà a servire solo per abbronzare
friggere sulla sedia elettrica. Ma noi? Gianfranco Fini.
E le scorie? Gli USA non hanno ancora trovato Berlusconi proclama che la prima pietra delle
una sistemazione valida per le scorie delle armi nuove centrali sarà posta nel 2013 (durante la
nucleari dimesse. Quando bruci l’uranio legislatura) e la produzione si avvierà nel 2020.
arricchito non basta aprire un po’ la finestra e Si dice che il nucleare porti meno emissioni di
far cambiare l’aria. Restano scorie che sono anidride carbonica, quindi che tenga a bada i
radioattive per 300 mila anni (minuto più minuto cambiamenti climatici. Ok. Quindi aumentiamo
meno) che ti fanno diventare la pelle le centrali nucleari. Così si consumano le 4
trasparente. Un bel guaio, quando vuoi milioni di tonnellate di uranio disponibili sul
Schiacciarti i brufoli. E poi, dove le seppellisci? pianeta di circa 30 anni. In Italia, se tutto va
Il lago di Como è già strapieno di cadaveri, e come previsto, si potranno quindi usare le
nelle tasche dei vecchi giubbotti non ci stanno centrali per soli 20 anni: troppo poco tempo,
tutte. per distruggere tutto!
definizione di un’intesa(…) si provvede
all’intesa con decreto del presidente della
Repubblica, previa deliberazione del Consiglio
dei Ministri, integrato con la partecipazione del
Presidente della Regione interessata”. Cioè,
decide Berlusconi. E al comma 7, si ribadisce
che l’intesa “opera anche in deroga ai Piani
energetico ambientali delle Regioni interessate
da ciascuna possibile localizzazione”. Decido io
tutto e me ne sbatto anche dei piani ambientali.
Berlusconi ha comunque già pronta la
soluzione che metterà d’accordo gli scettici con
i semplicemente terrorizzati e gli apocalittici
con quelli che hanno scritto il testamento su
una lastra di piombo: rassicurante
disinformazione a tutto tondo (Minzolini ha già
pensato di dipingersi di verde). Il nucleare? È
pericoloso, ma anche i tuoi piedi non
scherzano. Tu e tutti i tuoi discendenti avete la
Ma i reattori Epr che la Francia vuol farci leucemia? Risparmierete soldi per shampoo e
costruire in Italia sono più sicuri di quelli di balsamo. C’è un fungo atomico in lontananza?
vecchia generazione, dobbiamo stare tranquilli. Ehi ma lo sai che hai proprio una bella vista!
Un reattore nucleare dietro casa. Proprio quello Potresti star lì a studiare le questioni sullo
che cercavo, per rilassarmi. Gli Epr, però, stoccaggio delle scorie, oppure potresti stare a
secondo una inchiesta* del quotidiano The guardare in tv Belen Rodriguez che si
Indipendent, sono meno esposti al rischio, ma massaggia le tette con il latte. Decidi tu..
in caso di guai fanno il doppio delle vittime. I
francesi hanno una strana concezione del
termine ‘sicurezza’. Oppure, più *Http://www.independent.co.uk/environment/green-
semplicemente, ce l’hanno ancora con noi per living/new-nuclear-plants-will-produce-far-more-radiation-
la finale persa nel 2006. 1604051.html
Ma poi, dove le mettiamo queste centrali che
segneranno il rilancio energetico dell’Italia?
Servono posti giusti non sismici, non vulcanici,
non soggetti a alluvioni. Insomma, non in Italia.
La maggior parte delle Regioni, interpellate,
han dichiarato l’inadeguatezza del proprio
suolo ad ospitare le centrali. Dopo le ultime
elezioni, la geosismica di alcune Regioni è
cambiata, e improvvisamente il territorio è
diventato adatto. Puglia, Campania e
Basilicata, comunque, sono le candidate
principali ad ospitare centrali nucleari (da 6 a
10, a seconda del proprio record a Tetris) e il
Governo ha già impugnato davanti alla Corte
Costituzionale le leggi regionali con cui le tre
regioni hanno cercato di difendersi. La centrale
deve sorgere vicino a corsi d’acqua, perché in
caso di incidente nucleare si deve attuare un
pronto raffreddamento e la gente deve avere la
possibilità di suicidarsi annegando.
Sulla localizzazione dei siti di destinazione
delle centrali, il capolavoro democratico è
comunque il decreto legge del 15 febbraio di
quest’anno (Gazzetta Ufficiale 8 marzo).
All’articolo 11 (comma 6) del decreto, si legge
che “ove non si pervenga ancora alla
C
ari amici di ScaricaBile ben trovati con la
nuovissima sezione sportiva del nostro
dopatissimo pdf. Oggi ci occuperemo
dell'ultimo match della WWE RAW, svoltosi la
settimana scorsa sul ring di “L'ultima parola”, il
programma di approfondimento scientifico sulla
riproduzione asessuata dei leghisti.

Ad arbitrare il match è il giovane e parziale


Gianluigi Paragone, il quale però è salito alla
ribalta tra i suoi colleghi per aver fatto del
famoso motto “arbitro cornuto” una scelta di
vita. Ma andiamo subito a presentare i
protagonisti della serata: da una parte i finianie
, e nell'angolo opposto il pretoriano di a ,
nemica storica di .
Il pubblico li accoglie calorosamente, d'altronde
sono accorsi in moltissimi per vedere questo
match che sin dall'ingresso degli atleti si
preannuncia come memorabile. L'atmosfera è pure qualcuno gridare: “rovinalo!”, altri: “Lupo
rovente, e i veleni sopiti da tempo sono pronti a fagli il culo!”
venire fuori e innescare un super
combattimento! Ancora Lupi: “se la pensi così, non ti riconosco
più come presidente vicario del gruppo.
Ad accendere la miccia è Italo Bocchino, Dimettiti”. Controreplica di Bocchino che
vicecapogruppo del alla Camera, che prende rivolgendosi al pubblico rivela: “Lupi è stato il
in mano il microfono e rivolto a Maurizio Lupi gli primo a dirci per conto di Berlusconi di andare
urla: “voglio più democrazia dentro al partito!” fuori dal PDL e dai coglioni. Quello di Lupi è un
Il neo-sottosegretario Santanchè, si intromette atteggiamento fascista e squadrista, questo è il
e a muso duro gli risponde: “ricordati la vostro modo di governare!”
democrazia ai tempi di . Veniva gestita solo
dalle sopracciglia di Gianfranco... e tu lo sai A questo punto, contro Lupi, interviene anche
meglio di me”. Urso: “vuoi davvero arrivare alla rottura?
Continuate così e si creeranno le premesse per
Ma Bocchino la ignora, e continua a puntare il arrivarci".
dito contro Maurizio Lupi: “ciellino di merda, Ma Lupi lo fredda con un lapidario: “ciucciami il
credi di essere migliore di me? Voi di cazzo!”
Comunione e Liberazione siete i maestri della Urso incalza, alza la voce: “basta Lupi, basta,
divisione dei posti, vieni a fare la morale a ascolta me”.
me?” Il ciellino cerca di frenarlo: “Basta cosa?
Il vicepresidente della Camera, con il volto Guarda che non sei ino nell'ex .
tutto rosso, si mette a urlare: “Italo la tua bocca Urso, risentito incalza : “Ah si? E' così?
ti ha messo nei guai per l'ultima volta!” ...Allora te la dico io una cosa. Ieri mi sono
Il pubblico esplode in un ovazione. Si sente scopato tua moglie! Esatto, hai capito bene. Me
la sono scopata e le ho fatto indossare una polmoni: “Condividi quel titolo del ? Condividi
maschera di Almirante” quel titolo?”.
Il pubblico è incredulo. Qualcuno rumoreggia: Lupi esplode, e urla: “Oh, ma sei fuso? Ma sei
“la maschera di Almirante!”, un altro fa: “Non un po' nervoso”.
sapevo le producessero!” Bocchino è fulmineo: “No, tu sei nervoso, tu sei
nervoso, ti abbiamo toccato Comunione e
La Santanchè ride sguaiatamente di gusto. Liberazione”. E si avventa anche lui contro
A questo punto, accecato dalla rabbia, Lupi Lupi.
getta il microfono a terra e sferra un doppio Calcio al volto da parte di
handslap a Urso che si ribalta dalla sua Bocchino...1...2...no!!! Body scissors da parte
poltroncina. Il match è finalmente cominciato. di Bocchino, Lupi tenta di rialzarsi con
l'avversario sulla schiena... si libera della presa
Lupi tenta di prendere subito il controllo del con sforzo sovrumano ma Bocchino lo colpisce
match ma subisce una clothesline da Urso che con un calcio alla schiena... scambio di pugni
lo manda a terra poi con un suplex. tra Lupi e Bocchino, il pubblico sembra
Bocchino se la prende con l'arbitro Paragone: schierato dalla parte di "The Blowjob" che trova
“Ehi, ma non avevi dato il via... ma certo, lei fa un neckbreaker. 1...2...no!!! Front facelock da
il suo mestiere, è pagato per questo. Il suo parte di Bocchino, Lupi ne esce con un high
editore di riferimento è la Lega, che la spinge back bodydrop.
fare queste trasmissioni”.
Paragone interviene: “onorevoli! Onorevoli!” Ma L'ex non molla però la presa su Lupi: “Io sono
la Santanchè nel frattempo approfitta della molto amareggiato dal comportamento del mio
distraizione di Bocchino e lo colpisce con un collega in questo match, il dibattito può arrivare
crocifisso. a tutto, tranne che a dire andatevene e
Bocchino accusa il colpo e si accascia al dimettevi. Non si può”. Il pubblico sembra
suolo. Si tiene la testa mentre urla contro la apprezzare.
Santanché dandole della troia. Urso sanguinante garantisce che, anche in
caso di gruppo separato, i finiani continueranno
La Santanchè: “Non puoi venire qui ad a votare con la maggioranza. La Santanchè
offendere le mie tradizioni, io ho combattuto a risponde sferzante: “Vorrei pure vedere che in
Milano per la difesa della cristianità Consiglio dei ministri votate contro. Quello è un
dall'invasione dei musulmani. Ho perso un paio vostro dovere...”. Sul finale, il sottosegretario
di Prada in quel conflitto e tu così stai spara poi a zero: “Io credo che stasera
infangando la loro memoria”. Bocchino, che è il più finiano dei finiani,
dovrebbe concludere questa trasmissione
dicendo che siamo diversi e siamo lontani.
Back elbow della Santanchè che sale sulla Buona fortuna e fate il gruppo, così potrete far
seconda corda... tentativo di tornado DDT a vincere le posizioni”. Ancora fortissimi applausi.
vuoto, la Santanchè viene sbattuta contro il
paletto dall'avversario che la riporta nel Conclude Paragone: “Sembrate due partiti già
quadrato...1...2...no!!! Headlock da parte di separati. Ho l'impressione che la prossima
Bocchino che con le gambe sbatte il cranio settimana saremo qui a raccontare la storia di
dell'avversaria a terra...usa le corde Bocchino e una scissione”
la presa viene bloccata...pugni e ginocchiate
per La Santanchè che è in difficoltà...running Per oggi è tutto cari amici, l'appuntamento è
high knee lift da parte di Bocchino che però alla prossima settimana con un altro avvincente
subisce una head scissors dalla terza corda!!! incontro di WWE RAW. Qualche anticipazione:
Il pubblico è sempre più emozionato, erano il campione dei ristoranti romani Fuksas, ha
anni che non si vedeva un match del genere mandato a dire a Bertolaso che è un gran fijo
sulla tv pubblica. de na mignotta. Chissà se il capo della
Protezione Civile raccoglierà la sfida.
Dall'altra parte Maurizio Lupi tenta un missile Per il match delle Divas, invece, una
dropkick ma viene interrotto da Urso che lo fa incazzatissima Gabriella Carlucci se la vedrà
cadere all’esterno del ring. I due poi tornati al senza esclusione di colpi contro 5 parlamentari
centro del ring si scambiano una serie di pugni donna dell'opposizione. Riuscirà la Baghera del
accompagnata dai boo e yeah del pubblico. centrodestra a rimanere illesa? Alla prossima
Urso però non si ferma, ripete più volte a pieni settimana!
C
ontrordine compagni, non siete più
compagni: liberate pure i vostri armadi
da quattro soldi da eskimi, kefie, Clarks
e pantaloni inutilmente larghi, sbarazzatevi una
volta per tutte della vostra oggettistica equo
kitch solidale, togliete il fumo da quei ridicoli
sacchetti intrecciati a mano fra le foreste
dell’Ecuador, sciogliete i vostri rasta lanosi e
date libertà alla fauna ivi residente e , almeno
per una volta, comportatevi come persone civili
e infilate la droga nelle mutande se siete un
maschietto e nel reggiseno se siete una
femminuccia. Ora danno del comunista a Fini,
e voi non volete sembrare suoi amici, vero?

Esaminiamo i fatti dall’inizio: qualche altro


fortunato oltre a me avrà certamente assistito
alla puntata de L’Ultima Parola in cui Bocchino
e Lupi hanno litigato come due gemelli siamesi,
di cui solo uno gay, con il culo condiviso. E’ due anni più tardi. (È una campagna acquisti
stato indimenticabile, inaspettato e invernale: un po’ te ne portano a casa in aereo,
terribilmente soddisfacente, come vedere un un po’ in parlamento in auto blu).
frontale fra Luciano Moggi e Max Biaggi. La Santanchè, stretta in un camicetta rosa e
L’apoteosi della battaglia si è raggiunta quando ancor più stretta in quella guaina rosa
Italo (nome, per pietà) ha iniziato ad accusare i eccezionalmente tesa che lei chiama “pelle del
suoi compagni di partito di tenere un volto”, non riusciva a credere alle sue orecchie
atteggiamento fascista, arrivando a parlare di (anche perché sono abituate a sentire quel che
squadrismo. A quel punto gli autori del dice lei, quindi il cervello sarà giustamente
programma hanno dovuto aggiungere una incline a diffidare da quel che entra da lì) e,
sedia per fare accomodare la perplessità che dopo un primo momento di sbigottimento di
aleggiava nello studio. fronte alle accuse di squadrismo, si è rilassata
A dare un’ultima pennellata di ipocrisia a mostrandosi visibilmente lusingata, come a
questo quadretto, oltre alla mirabile conduzione dire: “Atteggiamento fascista? Oh, Cherì, ma
di Gianluigi Paragone, c’era Daniela allora l’hai notato!”
Santanchè. Non poteva mancare, visto che dal (Dare della fascista alla Santanchè, diciamolo,
24 febbraio si è infilata nel PDL come l’amante sembra francamente esagerato, anche se
che entra dalla finestra quando la moglie non certamente da un certo punto di vista si può
vede e non sentite di dover tenere fede alle dire che è anche colpa sua se gli Italiani
promesse fatte davanti a tutti al vostro tengono i mezzibusti del DVCE sul tavolo, visto
matrimonio. I lettori più attenti ricorderanno che che ha lei tutte le metà inferiori)
la Pasionaria si era addirittura candidata come
premier, contro Berlusconi, salvo poi finire Ci sono ben due cose da cui non si può
sottoilsegretario al ministero dell’attuazione del prescindere per una corretta analisi dei fatti:
programma senza essere eletta da nessuno, Punto primo, ed è con gran dolore che debbo
Qualche giorno dopo questa rissa televisiva
Fini ha alzato la cresta contro il capo, ha
combinato il casino che tutti abbiamo potuto
vedere al congresso del PDL, e Bocchino è
stato cacciato da vicecapogruppo del PDL alla
camera, ruolo che rasenta l’inutile, ma che
probabilmente è ben pagato.
(Sì, ok, si è “dimesso lui”. Stocazzo).
Direi che la situazione è stata gestita al meglio:
bella mossa Bocchino!
Good Job, Blowjob.
(Non era una battuta era la title track. Esigenze
commerciali; leggasi 5 milioni di entrate
garantite da google)

Ricapitolando: Bocchino attacca


genericamente il PDL in una mediocre
trasmissione televisiva, Fini sulla scia delle
polemiche seguenti affronta pubblicamente
Silvio nel bel mezzo dell’unica riunione del
partito, in maniera così vistosa che nemmeno il
sposare la causa della Mussolini: Bocchino con Tg2 può far finta di nulla; e chi finisce col culo
quel cognome non può davvero puntare a per terra è il povero Italo.
nulla. Nel momento in cui ti metti contro un tizio I maligni fra di voi noteranno che la vendetta
così straordinariamente privo di rispetto come trasversale è generalmente un marchio di
Berlusconi, l’ultima cosa che devi fare è fabbrica della criminalità organizzata, e
chiamarti Italo colloquio di assunzione come troveranno anche notevoli analogie con una
ministro: parti con sei televisioni in meno e un guerra mossa dagli USA all’Afghanistan a
cognome eccessivamente ridicolo per poter seguito di un attentato di terroristi dell’Arabia
scalfire uno che ha mimato una scarica di Saudita alle torri gemelle.
Kalashnikov a una giornalista russa. Qualcuno
pensa davvero che un personaggio del genere Durante il suo discorso alla platea del PDL,
si faccia problemi a demolirti per il cognome? ovvero alla claque di Berlusconi, Fini ha
Vogliamo parlare di quando ha fatto chiaramente individuato nel Giornale di Feltri il
signorilmente notare a Rosy Bindi che è un braccio armato dell’intellighenzia del premier.
cesso? Quest’ultimo, colto di sorpresa, non ha saputo
Certo, televisione e cognomi non sembrano fare di meglio che rispondergli qualcosa del
strettamente correlati, ma non sottovalutate genere: “Guarda, non ho nessuna influenza su
Striscia La Notizia e il suo humor ricercato. quella rivista del cazzo: non ne condivido la
(Ora mi si dirà che Bocchino è anche un linea, non parlo con il suo direttore, non ho
sostantivo atto ad indicare l’imboccatura di uno legami di sangue con mio fratello che ne è
“strumento a fiato”, ma in genere quest’ultimo è editore, ma inspiegabilmente ho potuto dare l’
un uomo). ordine di vendere questo quotidiano, che per
quanto ho detto sinora non dovrebbe essere
Punto secondo, se provi a dire a Gianluigi mio, e se vuoi puoi perpetrare la disgustosa
Paragone che è al soldo della Lega, gli scatta logica che vuole l’informazione assoggettata
una possessione latente da parte di Mario alla stampa facendolo comprare a qualche
Giordano e risponde con un tono che scavalca imprenditore che ti sia amico, sarò ben lieto di
il muro del piccato per sfociare nel regno degli vendertelo, pur non possedendolo, affinché
ultrasuoni. So che non è un’osservazione possano lisciare il pelo anche a te”.
pertinente al ragionamento portato avanti sino Silvio Berlusconi, un Base Jumper delle cadute
ad ora, ma mi sembrava il caso di prendere per di stile.
il culo Paragone per qualcosa e i suoi interventi
in difesa di questo o Berlusconi erano così E’ a questo punto, imperioso, che entra in
inconsistenti e stereotipati da non offrire alcun scena Vittorio Feltri l’imparziale, che reagisce
appiglio satirico degno di nota. con la classe che ha contraddistinto tutta la sua
carriera, lasciando da parte inutili vendette da una banda di affaristi ciarlatani non lo rende
opportunistiche e titolando la prima pagina del propriamente un buon interlocutore per
suo nobile quotidiano dapprima con un sobrio qualcuno che ritiene, ad esempio, che la legge
“Un Milione alla suocera di Fini”, per poi Bossi-Fini l’abbiano cagata Bossi e Fini. O
ammorbidirsi con un “I soldi rai alla moglie di sbaglio?
Bocchino” (i milioni stavolta sono sei). Facciamo un piccolo paragone per nulla
Qualcuno potrebbe pensare che queste notizie eccessivo: poniamo che un certo Bossheinz nel
Feltri le avesse archiviate da anni nella sezione ’43 fosse riuscito a spodestare Hitler dicendo
“roba da buttare”, fra la sua dignità, la sua etica che era giusto uccidere non solo gli ebrei, i gay,
professionale e l’iscrizione all’albo dei gli zingari, i diversamente abili, i diversamente
giornalisti, qualcun’altro potrebbe dedurre che il bianchi, i comunisti, come da tradizione, ma
PDL è interamente formato da persone anche e soprattutto i musulmani. Questo
arricchitesi con biechi espedienti di vario avrebbe forse trasformato Adolf ne Il Buon
genere e quindi ricattabili con facilità al primo Vecchio Adolf, che un tempo era stato un
accenno di libero pensiero, qualcuno infine estremista, ma poi aveva messo la testa a
potrebbe pensare che Feltri si inventa le posto? Questo avrebbe forse fatto dire a un
notizie; ma una cosa è certa: fra gli attori di partigiano “Beh, dai, quel tizio sembra più pulito
questa querelle ci deve essere almeno uno di quell’altro, mi sembra il caso di discutere con
stronzo opportunista. E qualunque sia il lui. Aspetta che consegno le armi e mi presento
responso sarò lieto di scoprirlo. nel suo ufficio.” ?

Mentre il popolo di sinistra attende fremente e Ovviamente quando parlavo di “paragone


gioioso di veder saltare qualche testa a caso eccessivo” mi riferivo a quello fra partigiani e
fra quelle sinora citate, ecco che arriva una PD.
mano tesa alla componente finiana della No scherzo, Fini è un brav’uomo, e se a calcio
maggioranza. Da chi? Dal PD, che correva invece che un pallone si usasse un culo
seriamente il rischio di non fare un’odiosa sarebbe un ottimo interlocutore politico, ma
cazzata in grado di fargli perdere qualche voto. anche un portiere formidabile.
Il fatto che Fini sia stato sorpassato a destra
Da un idea di Ste con la consulenza di Jonathan Grass
E
ro in coda alla Posta per spedire una busta
con proiettile a Rupert Everett (ho i miei
cazzo di motivi – fidatevi) quando la mia
attenzione veniva catturata da un dialogo tra
anziani. L'anziano numero uno, quello con la faccia
da testa di cazzo in pensione, stava rivendicando i
successi del governo Berlusconi. L'altro, quello con
l'odore di uno che ha appena dormito in una vasca
di borotalco, lo stava incalzando sul tema della
giustizia e del conflitto di interessi. Una discussione
accesa, tipica degli uffici postali, che si è placata di
colpo quando il primo ha ricordato la promessa di
Berlusconi di sconfiggere il cancro entro tre anni.
Davanti al cancro i due hanno trovato una
convergenza immediata, in un tripudio di “Beh,
questa è una buona cosa”, “Allora lasciamolo
lavorare in pace”, ecc. Il messaggio elettorale è
passato. E io per una volta non voglio essere
disfattista ma voglio guardare alla promessa di
Berlusconi con fiducia e buonafede. In fondo non è
vero che spara sempre cazzate a fini elettorali, ogni
tanto qualche promessa la mantiene. Per esempio,
io l'ICI sulla prima casa non la pago. Ok, non ho - Gianni, annunciamo che questa riforma sarà
una casa, ma se l'avessi non la pagherei. E retroattiva!
comunque è un'iniziativa che ha riguardato un gran
numero di persone per le quali l'ICI non è più un - Cioè?
problema, come dimostra questa dichiarazione di
uno straniero che vive e lavora in Italia: “Cazzo è - Cioè che riporterà in vita i morti di tumore.
l'ICI?” (Clarence Seedorf). Dunque, questa cosa del
cancro ho deciso di seguirla con attenzione, perciò - Ma non si può fare!
ho accantonato la questione Everett (ma lo andrò a
cercare personalmente) e ho attivato i miei canali - Perché no?
informativi. Ho scoperto che non solo è prevista
una vera e propria riforma del cancro, ma c'è già - Perché sono morti! Cioè, non è proprio possibile
una bozza in tre punti elaborata dall'entourage del scientificamente.
Cavaliere. Niente di miracoloso, per la verità, anche
perché, opportunamente consigliato, Berlusconi ha - Però, Gianni, non ti bloccare sulle cazzatelle, a
rinunciato alle iniziali velleità taumaturgiche, come questo ci pensiamo dopo. Intanto diciamo che
testimonia questa conversazione. formiamo un team di – cazzo ne so - “Risvegliatori
della libertà” che si occuperà di questa faccenda
della morte.
- Voglio una riforma definitiva, Gianni, una cosa di
cui parli tutto il mondo. - Non lo so, Silvio, ci sono troppe controindicazioni.

- Ci stiamo lavorando, se si danno contributi mirati - Per esempio?


alla ricerca...
- A parte che forse è anticostituzionale: perché
- No, non hai capito, io punto più in alto. quelli morti per cancro sì e gli altri no?

- Per esempio? - Vabbè, a questo ci penserà Niccolò.


- E poi ci sono altre cose che non mi convincono,
l'aumento del traffico, i casini con le eredità, Mino
Reitano. Ci riempiamo le città di zombie.

- Zombie che voterebbero per me.

- Silvio, ci mettiamo contro la Chiesa.

- Perché?

- Perché se questi tornano e dicono che di là non


c'è niente?

- E' vero, cazzo, non ci avevo pensato. Quindi dici


che...

- Dico che non si può fare.

- Neanche solo per lui?

- No, neanche per Vittorio Mangano.


escrescenze ed altri rigonfiamenti minacciosi.
- Però lui era... Le visite avverranno in appositi poli ambulatoriali
ma non si esclude che si possano estendere a bus,
- Era un eroe, certo. Vieni, abbracciami forte. metropolitane, supermercati, cinema ed altri luoghi
di assembramento. Inoltre le adolescenti, alle quali
il Presidente del Consiglio riserva particolare
Grazie al mio amico Alex, ginecologo abusivo in attenzione, potranno essere visitate direttamente a
Antartide, oggi sono in grado di presentarvi i tre Palazzo Grazioli. I Palpatori della libertà
punti intorno ai quali si dovrebbe articolare la riceveranno dei rudimenti di ginecologia grazie ad
grande riforma del cancro. Eccoli in esclusiva per una capillare opera di informazione affidata al
ScaricaBile. cantautore Mariano Apicella che preparerà un cd
con simpatiche canzoni a sfondo scientifico come
1. Introduzione di sigarette governative, le Pdl, Tieni le zizze tuoste e 'O pappatest.
Paglie della libertà, che prenderanno il posto delle I Palpatori della libertà verranno scelti a caso tra il
altre marche. Le nuove sigarette avranno lo stesso pubblico degli spettacoli di Milly D'Abbraccio.
contenuto di nicotina, catrame e monossido di
carbonio di quelle vecchie, ma la modalità di 3. Infine, per combattere la malattia anche da un
somministrazione al pubblico costituirà un efficace punto di vista culturale, i termini cancro, tumore,
deterrente all'acquisto. neoplasia ecc., verranno sostituiti dal più
rassicurante “cicciolino”. I medici dovranno
- Mi dà un pacchetto di quelle nuove, quelle di adeguarsi al nuovo vocabolario e non creare
Berlusconi? allarmismi inutili (es. “Niente di grave, signora, lei
ha solo un cicciolino al fegato”). Inoltre saranno
- Le Pdl? Ecco. proibiti libri e film sull'argomento che non fanno
altro che aumentarne la popolarità a fronte della
- Quant'è? reale pericolosità. L'aspetto culturale della riforma
verrà seguito dal Ministero per i Beni e le Attività
- 92 euro. Culturali che si occuperà di stilare le linee guida.
Maggiori dettagli verranno forniti dal Ministro Bondi
- Eh?? Ma che caz... posso avere il pacchetto da in occasione di una conferenza stampa per la
dieci? presentazione della nuova traduzione di “Tropico
del cicciolino” di Henry Miller.
- Certo, ma costa uguale.

Sono ottimista, credo che con questa riforma si


2. Per combattere il tumore al seno e all'utero, le potranno ottenere risultati convincenti e garantire
donne dovranno sottoporsi quotidianamente ad un alla popolazione un futuro più sereno. Sempre che
controllo obbligatorio. Per sopperire all'enorme si abbia la fortuna di vivere a lungo, non è vero
domanda di specialisti che si verrà a creare, Rupert?
saranno reclutati i Pdl, Palpatori della libertà, con il
compito di aiutare le donne ad individuare noduli, - Mmhhhmmfffhh!!
L
'entrata in Padania è soffice come una titolo è Manuale d'uso per chi entra in Padania, un
scoreggia umida. tometto in carta riciclata e rilegato a calci in culo.
“Può esserti molto utile,” mi disse Duilio Guallivo,
Le strade sghembe, rimasugli di antiche vestigia ambasciatore francese in Padania, “qui ogni due
imperiali, sono tortuose, si, ma sincere. per tre ammazzano un giornalista perché si
Il territorio del nord Italia non è docile – in passato comporta male”.
qui era tutta palude, in più aveva le meches – e si Così, per passare il tempo, ne rileggo alcune parti.
presta a vagheggiamenti celtici e nebbiosi; pensieri Mi colpisce l'Articolo 1 della Costituzione Padana:
strani che ti fan sentire a Mordor e invece, pensa “Qui non si scherza, si lavora. Che se qualcuno
un po', è solo Quarto Oggiaro. vuol fare il mona, diocane, lo vadi a fare a casa
Il mio autista, un bresciano che mi dice “stai zitto e sua. Noi non è che andiamo all'estero e ci
fai quello che faccio io”, è un tipo silenzioso. Il suo ubriachiamo, ci droghiamo, andiamo a montare
alito è atroce, Marlboro e pozzi neri fusi assieme. le puttane e facciamo i merde umane. E loro
Minuscoli avvoltoi volteggiano frenetici attorno alle invece si, quindi mi pare pulito che è ora di
sua labbra. finirla, madonnacicciona.”
Guida piano non rispettando gli stop e maledendo “i Così, mentre mi figuro una Vergine Maria di
negri che attraversano la strada”, come se “la duecento chili, la nostra Fiat Unno si ferma. Ivan mi
strada” fosse sua sorella minorenne e “i negri” dei guarda e mi comunica che siamo arrivati.
tremors sieropositivi.
Ivan Biasuzzi (così si chiama il mio aggancio “Dove siamo, Ivan?” chiedo con lo stesso know-
padano) bestemmia sovente e il risultato è che i how di Donny del Grande Lebowsky. Lui sta un po'
diciotto crocefissi che pendolano dal suo retrovisore zitto, poi lentamente si volta verso me, mi sorride e
mi guardano atterriti e progettano un'intifada. (da bravo attore consumato (dagli effluvi di
Sono le 7 e mezzo del mattino e da pochi minuti ci Marghera) quale è) esclama: “Sei in Padania,
siamo lasciati alle spalle il centro-sud Italia cazzoputtana.”
)(governato dalla mafia (nulla di che, “è solo la
sesta mafia mondiale”)) e, tra la piatta pianura, Una troiata e una parolaccia in appena 4 parole. Si,
comincio a intravedere i primi mausolei. sono decisamente in Padania.

Rito padano. “Non son proprio mausolei come li Senza nozioni precise, ci allontaniamo dal grigio
intendono gli altri,” mi spiega Ivan ruttando la parcheggio da dove la nostra Fiat Unno ci guarda
peperonata della sera precedente e soffiandomene fiera e ariana – sul cruscotto un santino di John
l'afrore in faccia, sorridendo morbosamente, “sono Elkann ritratto mentre finge di sapere qualcosa . Il
solo capannoni”. Non mi stupisce che in questa giovane padano sembra conoscere ciottolo per
landa cagata male da Dio, dei prismi di metallo ciottolo la steppa ricca e produttiva che
probabilmente cancerogeno, sistemati su della calpestiamo. Poi, fiero, si ferma. Entra in un bar.
steppa senza anima e riempiti di lavoratori in nero,
extracomunitari e persone sudatissime in genere,
acquistino un'aura mistica. Se ci si guarda intorno,
d'altronde, si scopre che non c'è nient'altro in cui
sperare – se non si fa caso a quella teenager che
mostra la vulva per un'Infinity Card. Ed è inutile
confidare nell'orizzonte, il quale, superato, regala
sorprese e cambiamenti. Nossignore, la Pianura
Padana è come una crisi depressiva stirata per
centinaia di chilometri e divisa in regioni. Qualsiasi
ipotesi di collina è assente: tutto è uguale. Qui la
fantasia la usano per farci il compost.

(Ieri un imprenditore veneto ha tanto di suicidarsi.


Ma prima ha acceso l'ennesimo mutuo. Perché la
sua famiglia gli stava sul cazzo.)

Folklore. Il viaggio in automobile si fa noioso, così


sfoglio la Padania, l'organo ufficiale del Partito
Unico Padano. Un quotidiano strano: al posto dei
necrologi ha i genocidi.
Ma sono stanco: stanco di stare in macchina e
straziato dal silenzio di Ivan. Così decido di
ripescare dalla mia borsa il plico consegnatomi
dalle autorità prima d'attraversare la frontiera. Il
Ordina diciotto americani, caga, vomita, tocca il Perché seguire sempre la pancia dell'elettorato?
culo a sua cugina, s'addormenta e dopo sei ore Non conosce il Paradosso della Democrazia di
ripartiamo. Platone? E se gli elettori votassero
“Avevo sete, non rompere il cazzo,” si giustifica. democraticamente per la tirannide?
“Be' se la gente vuole i paradossi noi gli diamo i
El sior Livingston, i suppose. Voglio parlare con paradossi. Se poi Platone ha successo vuol dire
gli indigeni, sono qui per questo. Lo faccio presente che è radicato anche lui...”
a Ivan, disturbandolo mentre rimuove un caccola
delle dimensione della Cosa dalla sua narice destra
(quella sinistra se l'è fatta sigillare per far ridere gli
amici al bar) ed è intento a spalmarla sulla sua A cosa?
cintura di pelle marrone – che ora presenta una “Boh... A suo zio?”
sfumatura verde alquanto sospetta.
“Si, si ora ti ci porto, terün,” mi dice spazientito.
Non che io sia terrone, ma il solo fatto di essere
foresto mi discrimina; non vi dico quanti cazzi Mi dica: davvero non vi rendete conto d'essere
potrebbe infilarmi nel culo il dichiararmi favorevole voi il vero Partito dell'Odio?
ai PACS, all'eutanasia o all'aerosol. Il popolo “Noi siam mica razzisti, eh! È che la gente non ne
padano ha portato a livelli macro i principi selvaggi può più di vedere i negri in giro, a camminare,
che governavano i villaggi su palafitte del Neolotico, parlare e urlare. E noi allora, orcocan, gli diamo le
con la differenza che qui la ricchezza è obbligatoria botte, no?! E la gente poi è contenta.”
(se sei povero sei proprio maleducato e non
dovresti vantartene) e Sky si prende piuttosto bene.

Siamo avvicinati da un vecchio con pipa che ci Io presumo che, qualora la Padania ottenesse
guarda come fossimo cammelli cingolati. l'indipendenza, in breve tempo voi
“Foresti?” ci chiede. ricomincereste a lagnarvi di altre cose, senza
“Si,” rispondo. fine.
“Anch'io,” dice Ivan “son di Bergamo”. “Me dichi pure.”
L'anziano lo fissa come fosse un alieno, si
impaurisce e se ne va.
“I vecchi hanno paura di quelli di fuori,” mi spiega il
mio giovane autista. “Siamo fortunati che non Ad esempio: i lombardi non vorranno stare coi
aveva un teaser.” veneti e viceversa, l'Emilia sarà odiata in quanto
comunista, la Toscana forse è padana e forse
La chiaccherata. Gianni Bettin giace davanti a me no...
come uno stegosauro sazio. S'è appena pappato le “Ora ordino un bianco – scusa ma me lo chiede la
critiche di un cittadino che chiedeva perché al posto gente.”
della sua casa era sorto un monumento al Walhalla.
“Merda comunista vai via” gli ha detto il Gianni – e
tanto è bastato perché il poveruomo venisse
cacciato dal paese, inseguito dai villici con forconi, ...E allora la Lombardia chiederà l'indipendenza
pantere e un trattore. dalla Padania stessa, il Veneto pure...
Bettin è il ras della Lega locale e ha l'espressione “Be' se la gente vuole essere indipendente, sa, i
convinta di D'Annunzio con uno stronzo in bocca. negri, i zingari son cose brutte che poi comunque il
Mi spiega la situazione politica, il famigerato popolo c'ha detto di prenderci le banche, altrimenti
“radicamento nel territorio” padano (gli faccio notare noi mica lo facevamo, che mica è colpa nostra se la
che anche le mine antiuomo sono radicate nel mafia ruba uccide e poi i pedofili che stuprano i
territorio e lui sghignazza cianciando di “braccia e bambini...”
gambe di negri che saltano per aria”).
Ciononostante mi sento sicuro di me stesso e pieno
di voglia di lavorare, posso cominciare la mia
indagine. Cerco così di introdurre Bettin nel per lui Non le sembra un circolo vizioso questa
spigoloso Mondo della Logica, chiedendogli a cosa pulsione secessionista?
può portare la xenofobia che incolla i leghisti a se “Vizioso a me non lo dice!”
stessi.

“Be' la gente ha paura e ci chiede di bruciare i


zingari, ostia! E se è il caso noi lo facciamo,” mi Nel senso che il trend è potenzialmente infinito.
risponde..” La Padania si separa dall'Italia, le varie regioni i
si odiano e si dividono, poi le province di se. Estrae dalla giacca una pistola e la posa sul
chiederanno di stare da sole a loro volta... tavolo. Rutta e si fa serio, le sopracciglia gli calano
“Eh be' certo, cazzo. Io non voglio mica stare coi come un sipario stanco. Guarda la pistola e mi dice:
vicentini, per esempio! Chei magnagati de merda...” “In tal caso, se io e lei fossimo uno 'stato
indipendente' e ci fossero dei problemi, glielo
assicuro, quei problemi sarebbero esclusivamente
suo.
Esatto! Lo vede? Ma che ne è della solidarietà
tra persone?
“Bah, c'avranno costruito sopra una banca!”
(Sghignazza)

Un reportage di
Pietro Errante
Non pensa che finirete col dividervi paese per
paese, frazione per frazione, quartiere per
quartiere, condominio per condominio? Illustrazioni di
“Se così fosse io non ci sto, abito vicino ai Mario Perrotta
Marangacci, ha presente? Io con quelli non ci sto!”

E sa che succederà alla fine di questa follia? Il


caos totale. Ad esempio potremmo ritrovarci io
e lei, in un monolocale, indipendenti dal resto
del mondo per evitare i vicini di pianerottolo. E
sono certo che anche in tal caso lei ci
troverebbe dei problemi.
Gianni Bettin ascolta le mie parole e
Sorride sicuro
D
a una recente statistica sarebbe emerso
che il 90,99% dei giovani tra i 18 e i 25
anni che si dichiarano di sinistra si sono
avvicinati alla dottrina socialista per via di una
cotta adolescenziale, il 7% sono ragazze di
sinistra e il restante 2, al contrario, sono belle
ragazze di sinistra. Ah, sì: lo 0,01% è Silvio
Muccino.
I requisiti minimi per essere socialmente
ascrivibili alla categoria dei "ragazzi di sinistra"
sono dati da: forte acne, poca stima di sè e una
sbandata per una marxista verso i quattordici
anni. Non credo che avrei mai cominciato ad
ascoltare Francesco De Gregori, manifestato
contro la guerra in Iraq o mangiato feto con
patate al forno se non fosse stato per Nilde.

Nilde, quanto l'amavo. Fu durante il primo


anno delle superiori che decisi di farmi
crescere la barba per ovviare la mia acne e
imparare a memoria le opere di Karl Marx, non fosse per i film di merda dei fratelli
Friedrich Engels ed Enrico Brizzi ma Nilde, Muccino non avrei più punti fermi nella vita.
sebbene trascorressimo ore e ore a discutere Oltre al netto rifiuto di prestazioni orali da parte
di pulsioni rivoluzionarie, redistribuzione del di minorenni con le Converse, ovviamente.
reddito e scientificità del principio di non
contraddizione del materialismo dialettico, non Nilde, quanto l'amavo. No, Nilde, no.
me la diede mai. E per riempire i momenti Francesco De Gregori no. Se sei una bella
d'imbarazzo, dopo ogni rifiuto, metteva un ragazza di sinistra e stai leggendo queste righe
album di Francesco De Gregori. vorrei spendere qualche parola nel nome di
Se sei un giovane uomo di sinistra e stai tutta la popolazione maschile trotzkista e non:
ascoltando Francesco De Gregori è altamente cambia genere musicale, miserabile puttana.
probabile che sei nel punto più lontano Oppure, se proprio non puoi farne a meno, fa in
possibile dal fare l'amore. A meno che non stai modo che a riempire i miei vuoti politico-
scopando con Francesco De Gregori. sentimentali sia l'avvio del processo di
nazionalizzazione del tuo condotto vaginale. Se
E adesso mi ritrovo con una preoccupante invece sei nel 7% continua pure ad ascoltare
attrazione sessuale per le liceali con la kefiah, Francesco Guccini, Claudio Lolli e la
la discografia originale del cognato lagnoso di Bandabardò: al 90,99% dei giovani tra i 18 e i
Bob Dylan, tre bandiere equivoche esposte alle 25 anni che si dichiarano di sinistra e che si
finestre di casa e una discreta cirrosi epatica. Il sono avvicinati alla dottrina socialista per via di
tutto mentre il prezzo della vodka è salito alle una cotta adolescenziale non cambia nulla dato
stelle, Nilde ha sposato il nipote del senatore che, scopandovi solo se adeguatamente
democristiano e Francesco De Gregori va a sbronzi, non fanno caso alla musica. Sempre a
cantare nei programmi di Simona Ventura: se meno che non abbia un'amica nel restante 2%,
fate sesso con un cane di grossa taglia?
Bugiardi. Si chiamava Jurgen ed era un virile
pastore tedesco senza pedigree. Ma pur
sempre un pastore tedesco, come cercai di
spiegare a mio padre. Un errore da non dover
ripetere mai più. Il servizio civile, intendo.

Jurgen, quanto l'amavo. Per farmi accettare


dalla sua famiglia la madre mi annusò le parti
intime per più di un'ora. Una cosa del genere
mi successe solo con Claudia, la figlia della
parrucchiera ninfomane del paese.
Se sei un giovane uomo di sinistra e ti scopi
la figlia della parrucchiera ninfomane del paese
hai una fortuna sfacciata che non meriteresti
neanche un po'. Pur non essendo Silvio
Muccino.
certo. Che probabilmente adesso, mentre voi Nilde, quanto l'amavo. Adesso frequenta il
siete qui ad annuire con il capo, si starà Billionaire, Nilde. Vai a morire ammazzata,
facendo scopare dallo 0,1. Nilde, riprenditi locomotive e fischi del vapore,
lanciati a bomba contro l'ingiustizia di avere un
Nilde, quanto l'amavo. Fu lei a convincermi a emiliano con la erre moscia tra i cantautori più
digiunare per l'abolizione della pena di morte, importanti della musica italiana e non farti
boicottare prodotti di avide multinazionali senza vedere mai più.
scrupoli e vedere "Come te nessuno mai". Frequenta il Billionaire, boicottavamo prodotti
Se sei un giovane uomo di sinistra e stai statunitensi e adesso frequenta il Billionaire: il
guardando "Come te nessuno mai" è altamente bello è che lo giustifica con un approccio tutto
probabile che non riuscirai mai ad occupare un suo al materialismo storico e al feticismo delle
liceo. A meno che non stia cercando di merci. Il Billionaire si chiama così perchè, se
occupare lo scantinato di Francesco De non sei bilionario, non ci puoi entrare. Io non
Gregori. posso entrare. Però mi sono vendicato: lo
scorso anno ho aperto un locale a Scanzano
A dire la verità non digiunai mai contro la Jonico in cui è Flavio Briatore a non poter
pena di morte. Palmiro, un mio amico, lo fece entrare. Si chiama “Avere partner che non si
per primo. Poi morì per carenza di potassio. Fu fanno scopare da Salvo Sottile”.
lì che decisi d'iniziare il mio digiuno per il
rispetto dei diritti civili degli organismi umani In conclusione, per dirla tutta non ho mai
carenti di minerali essenziali ma il governo, in capito neanche la storia del boicottaggio di
combutta con gli apparati militari e i servizi multinazionali come, ad esempio, Nestlè,
segreti, mise a tacere tutto. E adesso sono Protezione civile o Israele: ragazzine di sedici
parte integrante della base elettorale del partito anni che, dall'alto del loro maglione peruviano,
unico dei disillusi. E' un bel partito, non credete ti rimproverano di finanziare criminali senza
alle leggende. Basterebbe raccogliere qualche scrupoli mentre aspirano i vapori di un oppio
firma per presentarsi alle elezioni e preparare che non ha proprio l'aria di essere stato
un programma platealmente irrealizzabile al importato da un operatore logistico di
dichiarato scopo di non realizzarlo. Un po' Emergency.
come il Popolo della libertà ma senza riforma
della giustizia. E non come quella volta che il
nonno materno si mise in testa di vincere le
elezioni fondando il Partito astensionisti italiani. De Gregori vaffanculo.
Ovviamente non prese un voto.

Nilde, quanto l'amavo. Per fare colpo su di lei


optai per il servizio civile. Non è stata una bella
esperienza. Avete presente quando il
responsabile della sezione vi sorprende mentre
stato giusto l'altro giorno che ho pensato siano, hanno un'origine unica: la

È all'onorevole Binetti, mentre applicavo


amorevolmente le lamette del rasoio sulle
estremità della mia frusta a nove code. Da
Terra Santa, la storica provincia
romana della Palestina, terra di
Gesù il Nazareno.
quando è uscita dal PD per insanabili
convergenze tra la transustanziazione del suo E cosa lega la Terra Santa, scippata dalla furia
corpo martoriato da anni di cilicio e la atea e laicista dell'Onu, a Gesù il
progressiva evaporazione del partito negli Salvatore?Semplice: i Vangeli e le Sacre
effluvi demoniaci delle “Riforme Condivise In Scritture. E, come precisa la mia stella polare
Parlamento”, non è passato giorno senza che del teoconservatorismo
io mi addormentassi chiedendomi dove fosse
finita. Mi sono sentito abbandonato, lo Dopo il Vecchio Testamento, non è
ammetto. Respiravo affannosamente. mai esistito un best seller come i
Dimagrivo e ingrassavo con schizofrenica e Vangeli
sinistra alternanza. Sono arrivato a non
pregare più per lei, a non dormire più per terra Ed in effetti la Bibbia è sempre stata in cima
o su panche di legno, a non farmi le docce alla classifica delle vendite nel settore Sci-Fi.
gelate alle 6 del mattino e addirittura ad andare
in ospedale per farmi ricucire le piaghe Ad ogni modo, il punto focale nella vita dei
dell'autoflagellazione. cristiani e dei produttori di armi è senza dubbio
la Terra Santa.
Mi sono restituito alla vita nel momento in cui
mi è arrivata una notifica su Facebook di uno Qui la nostra fede ebbe i suoi natali;
dei miei gruppi preferiti: “Promuoviamo la qui si creò un codice morale e legale
CROCE sulla bandiera Europea!”. La mail si unico; qui nacque il figlio di Dio e
intitolava “creiamo un'entita cristiana in Terra salvò l'uomo dal destino di
Santa!” e conteneva un lungo ed accorato perdizione che l'avrebbe atteso.
articolo dell'On. Binetti, che rimandava a sua
volta ad una pagina apposita (“Terzo Stato”). Bellissime parole. Che mi ricordano quelle di
Insomma, non avevo capito nulla. Come al un profeta “eretico” odiato egualmente da laici,
solito. Avevo badato al mio particulare, mi era atei, mangiapreti, ebrei, musulmani, giudici al
sfuggito il quadro generale, l'imperscrutabile soldo dell'impero del male e puttane: “L'Italia è
disegno para-militar-divino. Lei stava lavorando il Paese che amo. Qui ho le mie radici, le mie
per una grande causa. La Causa: la creazione speranze, i miei orizzonti. Qui ho imparato, da
di un Terzo Stato cristiano gestito dal Vaticano mio padre e dalla vita, il mio mestiere di
tra Israele, le testate atomiche israeliane e la imprenditore. Qui ho appreso la passione per la
Palestina. libertà.”
L'attacco del articolo è stata come Gesù di Nazareth visse in Giudea
un'illuminazione nel mezzo del cammino buio e nell'epoca che precedeva il grande
tempestoso della mia vita dissipata e dissoluta. esilio che sarebbe toccato in sorte a
noi cristiani. Un esilio che dura da
Sarebbe impossibile immaginare il oltre 2000 anni, un esilio durante il
cristianesimo senza Terra Santa. Le quale siamo stati perseguitati,
radici di questo: teologiche, storiche, espulsi, segregati, fraintesi, invidiati,
culturali, morali o geografiche che
odiati, assassinati individualmente o ancora visto un Secondo Stato nella “terra
a gruppi e massacrati a milioni. d'Israele”, credo che per curare le “ferite
secolari” la soluzione del Terzo Stato sia
Lo so. Sarebbe più corretto dire così: “Un esilio davvero la migliore. Quale vero credente, al
durante il quale abbiamo perseguitato, espulso, giorno d'oggi, non si curerebbe le sue “ferite
segregato, frainteso, invidiato, odiato, secolari” prendendo un coltello arrugginito e
assassinato individualmente o a gruppi e sporco di residui di grasso in putrefazione per
massacrati a milioni”. Ma la storia si deve aprire ulteriormente lo squarcio, gettandoci
piegare, se del caso, ad esigenze superiori. E sopra del sale e urlando in preda all'estasi
non ci sono conquistadores, Torquemada, mistica del dolore purificatore che redimerà tutti
roghi, abiure, riciclaggio di denaro sporco, i nostri peccati e rimetterà a noi tutti i nostri
Opus Dei e Ruini che tengano alla sacrosanta debiti, seacula saeculorum, Heil? Nessuno,
creazione di un'entità cristiana a fare da credetemi.
cuscinetto tra missili, attentati terroristici,
guerre assimetriche, bombardamenti a tappeto, Ma siccome la sicura nuclearizzazione dell'area
omicidi mirati e guerrafondai invasati al potere. non è sufficiente, la Binetti si spinge oltre e
allarga l'area di interesse del Terzo Stato.
Nella terra d'Israele, un Terzo Stato
permetterebbe di intensificare Esso, oltre a rappresentare la
l'antico rapporto tra cristiani e i maggiore religione del mondo,
discendenti di Ismaele e Isacco,
sanando le ferite secolari che
derivano da demoniaci impulsi e
fraintendimenti.

A parte il trascurabile fatto


Che nessuno ha
farebbe parte di diritto dell'Unione
Europea a causa delle sue radici.
[…] E' importante dire a Bruxelles
che l'Europa delle patrie é la fine
delle stessa Europa e la grande
patria-Europa cristiana é il vero
progetto unificante, animato e
illuminato dalla presenza
istituzionale cristiana in terrasanta.

Sì! Senza considerare le evidenti incertezze


logico-grammatiche, devo dire che il Terzo
Stato Binettiano potrebbe essere veramente la
salvezza dell'Europa massonica e libertina. È
risaputo che l'Unione, oltre alla Grecia e
all'infiltrazione dei pedofili, non ha particolari
problemi di sorta. Si tratta solamente di
un'elefantiaca istituzione burocratica che perde
più tempo a tradurre che a fare qualcosa di
concreto – un'istituzione che ha smarrito la
retta via del Gesù e che sarebbe ora che si
dotasse di un esercito. Mettere un Terzo Stato
in un campo minato di fanatismo religioso e
instabilità politica è la soluzione ideale per
risollevare le sorti dell'Unione Europea, di Al
Qaeda e di Hezbollah. Come fare dunque a
dotarsi di un esercito e difendere le nostre
radici cristiane?

L'adesione di Terzo Statoe della


Turchia é l'unico disegno che
permetterà la ripresa di una grande
Europa.

Ecco come dotarsi di un esercito. Questa frase Il nostro Terzo Stato sarebbe dunque, oltre che
potrà infatti sembrare il delirio di un'infervorata un'ottima occasione per liberarsi una volta per
religiosa allo stadio terminale, ma in realtà è un tutte del Vaticano,
autentico colpo di genio. Cosa c'entra infatti la
Turchia, notoriamente un covo di musulmani, la soluzione definitiva per porre fine
con il progetto di una “grande patria-Europa al fratricidio in Medio Oriente.
cristiana”? Niente, vero? E invece c'entra Sarebbe quindi la stella polare della
eccome, perché anche lì dovranno far breccia i Pace.
bestseller delle Sacre Scritture, se necessario
supportate da carpet bombing, guerra Che è un po' come andare ad Harlem con
psicologica, carri armati e legionari europei di addosso un enorme cartello con su scritto “IO
Cristo – e forse sarà la prima volta che l'UE si ODIO I NEGRI”. Te la sei cercata, ma è stata il
doterà finalmente di un esercito. Ebbene sì: la Signore a dirtelo.
via per il Terzo Stato passa dall'invasione,
conquista e annessione della Turchia. Dopo Amen.
tutto quello che ci hanno fatto passare, la
conversione coatta è il minimo che si meritano.
Ed è con immenso piacere che qui, in questo
momento, in questo articolo, basandomi sulle
parole della Binetti, dichiaro guerra alla
Turchia.
D
edicato a tutte le romantiche lettrici del Friend). Poi c’è Sto nel Rock, la più bella
Bile. Basta pezzi sui pompini, basta canzone mai scritta nella storia della musica
fighe in copertina, basta immaginare occidentale. No, scherzo, volevo solo
Tonus con le sembianze di Johnny Depp! destabilizzarvi un po’. E’ anzi particolarmente
Finalmente in questo numero qualcosa che vi brutta e con un testo che fa tipo “Hey, sto nel
farà gridare di gioa come Bondi con una foto di rock adesso/Non mi cambierai/Hey, sto nel pop
Berlusconi. Luca e Diego Fainello, ovvero i lo stesso/Non mi cambierai mai”, chiaramente
Sonohra! Sì, lo so che a voi piace di più Diego, ispirato alle dichiarazione di Mastella. E come
quello moretto, alto, carino, che canta e suona non citare Pelle Nera d’Anima? Un titolo
meglio e che si deve portare dietro quell’aborto politicamente e grammaticalmente scorretto
col ciuffo biondo di Luca. Ma di questo per una canzone dai richiami soul e blues il cui
parleremo poi in privato, con tante tante tante testo, firmato da Rocco Siffredi, sprona alla
letterine glitterate! Iniziamo a presentare invece fratellanza, all’uguaglianza e, penso, al sesso
il loro ultimo album, Metà, uscito dopo la interraziale con frasi come “Lavoro duro, mi
partecipazione a San Remo nella sezione Big capirai, l’amore nero ha preso anche me”. Ma
con il brano Baby. Avete capito bene, la non voglio indagare oltre. Per concludere, forse
canzone si chiama Baby. Sono solo io a con Metà, i Sonohra non hanno cambiato per
pensare che questa è la canzone col titolo più sempre le sorti della musica italiana, forse il
yeah degli ultimi centocinquant’anni? Questa disco non è bello bello in modo assurdo, ma
track è l’essenza di tutto l’album, ovvero un Diego… cioè… è troppo figooooo!
misto tra un rock-pop dal sound americano, e il
classico arrangiamento melodico italiano, che
riuscirebbe a far suonare anche Smoke On The
Water come una canzone di Al Bano. Il tutto
condito con una spruzzata di gioventù, di
ormoni e romanticismo adolescenziale.
Atmosfere che ricordano quelle serate passate
in casa, abbracciati al cuscino mentre in tv ci
sono Dawson e Joey che forse si prendono per
mano. Nonostante ciuò, in alcune tracce
l’intenzione è buona e si riscontra una certa
energia, con incisi ben congeniati come nel
brano d’apertura Seguimi o Uccidimi, di cui c’è
anche una versione inglese, Cut Me Loose,
colonna sonora dello spot della Citroen C1
versione “Amici”. Tutto grasso che cola. Per il
resto, è un susseguirsi meccanico di lagne
indicibili, piene zeppe di frasi perfette da usare
come status su Facebook: “Ama ciò che
sei/Ama finchè puoi” (di Ama Ancora), oppure
“Non perdere mai l'amore che sei/La forza che
non hai mai avuto, mai” (di Good Luck My
M
atrimoni e altri disastri: una coppia
milanese finisce per litigare di brutto
quando la moglie scrive a un giornale
lamentandosi che il marito frequenta minorenni
ed è una persona malata. L’uomo si vendicherà
facendola aggredire e dissanguare dal suo
avvocato vampiro (che se notate bene ha fatto
un cameo in Intervista col Vampiro, è il ratto
mangiato da Pitt a metà film). Spicca
l’interpretazione di Fabio Volo nel ruolo di
quello che dice banalità facendo sognare
divertire e bagnare (non necessariamente
nell’ordine ma necessariamente tutte e tre) il
pubblico femminile tra cui – diciamolo – anche
la vostra ragazza che proprio non pensavate,
speravate fosse diversa da tutte e invece
indovina un po’?

Cella 211: film spagnolo dalla trama intrigante


che tenta di ipotizzare una realtà in cui
Marcello Dell’Utri è in galera. E fin qui tutto
bene, apprezziamo anche il metaforico tenersi costumisti e staceppa di effetti speciali allora
per mano di tutti i popoli della terra in un DILLO che ci vuoi male e ci ischerzi perché io
grande cerchio in mezzo agli arcobaleni, ma se cedo e mi compro il nuovo Splinter Cell poi
erano proprio necessari gli unicorni rosa che me li posso sognare i mercoledì universitari a
partoriscono cuccioli di beagle festosi e bere fuori. Ecco, allora Sham Wortinton dei
giocherelloni? Vietato ai minori di 14 anni per la miei coglioni spiegami perché lo scopo della
scena nelle docce del carcere, ma la citazione tua vita è mettere la firma su tutti i film più del
metacinematografica da Shortbus ci sta, e Jeff cazzo che io riesca a ricordarmi. Il mondo fa
Bridges nella parte di Dio che riapre le porte schifo.
del Giardino dell'Eden è assolutamente
perfetto. Basilicata coast to coast: due ore e venti di
gente che mangia gnummareddi e baccalà con
Scontro fra Titani: è un film talmente brutto divertenti conseguenze intestinali. Risate
ma talmente brutto che non ci costruisco assicurate. Sottotitolato in islandese per capirci
neanche sopra le gag lollose sull’attualità di più. E in comic sans, per far più ridere. Max
perché porcaputtana se riesci a pagare i milioni Gazzè nella parte di quello che si riconferma
di dollari un po’ in giro a tutti per gli attoroni e i negato nel mondo dell’arte.
Il piccolo Nicolas e i suoi genitori: un
bambino si rende conto di essere francese e
cerca in tutti i modi di capire come curarsi. I
genitori terrorizzati prima fraintendono tutto e
credono sia stato molestato dal parroco (a
ragione, fra l’altro, ma il bambino non si
lamentava) e poi pensano si stia drogando e
quindi lo chiudono nello studio di Pomeriggio
Cinque per punizione. Siccome fra gli attori c’è
quello che ha fatto Giù al Nord che a voi sarà
piaciuto un fracco ma a me proprio col cazzo,
vi consiglio di restare a casa e vedervi il dvd
con i migliori sketch di Checco Zalone (a me
piace quello coi birilli senza lubrificante, che in
quello col lubrificante la Mondaini che fa da
spalla non mi pare convincente).

Iron Man 2: un ingegnere dell’automazione


miliardario rivoluziona il mondo creando una
super armatura da guerra con cui figheggiare in
giro. Il governo degli Stati Uniti lo catturerà per
asservirlo ai suoi scopi, costringendolo a
lavorare giorno e notte su progetti militari, ma
lui sfrangia la minchia perché vuole un
computer Apple che con Windows si trova male
e si blocca e i tempi di caricamento e gnègnè sì
grazie l’abbiamo visto tutti il video della
presentazione di XP col pc che si blocca,
benvenuto nel 2006. Vediamo invece come mi
costruisci per bene questo carro armato laser
fotonico con gli schemi che hai salvato nel tuo
iPad, guarda, se vuoi ho altri progetti dentro
questa chiavetta usb, scaricateli. Ooops. Vabbè
pazienza, controlla almeno questo video in
flash per montare quel missile disgregatore
neurale retropotenziato. …

Oceani 3D: Aldo Giovanni e Giacomo


doppiano un meraviglioso viaggio nei fondali
tridimensionali di Giuliano Ferrara.

Vladimir StepanovičBakunin
C
ari amici di ScaricaBile, sono Franco
Frattini, il ministro degli esteri italiano.
Oggi mi hanno chiesto di scrivere
qualcosa su una rubrica internazionale della
vostra rivista, per cui dato che non ho un cazzo
da fare me ne sono occupato. Nella seconda
parte Volpe si occupa di Grecia e crisi
economica, al momento ne sta discutendo con
Tremonti.

AFGHANISTAN
Mi è stato chiesto di spiegare la posizione
italiana in Afghanistan su Emergency, ma è
molto semplice. A Karzai e agli americani
Emergency sta sui coglioni. Così, quando
hanno arrestato i tre italiani dicendo che erano
terroristi noi abbiamo detto che è vero. Sono
uno yes-man, io! E lo rivendico con forza. Poi è i Rossi vogliono ripagare i Gialli della stessa
saltato fuori che non era vero, ma vabbe', basta moneta e protestano loro per avere elezioni
fare una bella puntata di Porta a Porta e dire anticipate. Ma a noi poi cazzo ci frega dei
che erano bravi ragazzi e che gli siamo stati thailandesi? Ricordate solo questo: biglietto
vicini. Tanto gli italiani si bevono tutto. aereo aperto, e solo hotel che hanno la ri-
prenotazione inclusa in caso di occupazione
THAILANDIA dell'aeroporto.
In Thailandia c'è casino tra Rossi e Gialli. Ah ah
ah, sembra la Roma. Be', comunque vorrei dire ISLANDA
a tutti di non preoccuparsi, non cambia nulla Al vertice con gli altri ministri europei per
sia per il turismo sessuale sia per le vacanze al discutere lo stop dei voli guardavamo un filmino
mare, solo occhio alle prenotazioni, il mio di Mario Tozzi: dice che il vulcano col nome
consiglio è di assicurarvi contro le lungo ha tempi di eruzione tra i 6 mesi e i 2
cancellazioni, o magari fare un biglietto aperto, anni stando ai dati storici e quindi potrebbe
costa un po' di più ma così potete ri-bookare il andare avanti a fare nubette ogni tanto per un
viaggio per quando l'aeroporto di Bangkok è pezzo. Abbiamo pensato a due possibili
operativo e non invaso dai manifestanti. soluzioni: una è fare analisi scientifiche serie e
Le proteste in sé sono le solite incomprensibili capire se e quando si possa volare, l'altra è
minchiate orientali: i Rossi sono seguaci di fare come per Radio Vaticana e alzare i livelli
Shinawatra, un premier deposto per accuse di minimi consentiti del pulviscolo e sperare che
corruzione nel 2006, poi quando il suo partito non cada qualche aereo. Indovinate quale
ha rivinto le elezioni nel 2007, i Gialli hanno abbiamo scelto?
manifestato e manifestato finché i giudici e i
militari non hanno dato loro ragione e UCRAINA
dichiarato il partito illegale con dei pretesti. Ora Grazie alla imbecillità dei capi della cosiddetta
rivoluzione arancione, ecco tornato Yanukovich problema è cosa ne fanno i politici: il politico
al comando: il primo atto importante della sua tedesco usa quei soldi per costruire
presidenza è stato far ratificare un nuovo infrastrutture, finanziare la ricerca, fare
accordo con la Russia per concederle di investimenti e migliorare il paese (e magari
mantenere la propria flotta ancorata nel Mar restituire i prestiti). Gli stati come l'Italia o la
Nero a Sebastopoli fino al 2042 (l'accordo Grecia li usano per trent'anni di lavori sulla
precedente scadeva nel 2017) in cambio di Salerno-Reggio Calabria; per le cliniche private
sconti sul gas russo. I russi poi otterranno di della mafia in Sicilia; per comprare una sede
essere partner al 50% sul controllo della per la Regione Campania a New York; pagare i
gestione, produzione e vendita dell'energia viaggi di Silvio e delle sue mignotte a Villa
ucraina. Putin ha detto che l'Ucraina ha Certosa; e in genere per tutto quello che
finalmente riconosciuto di avere interessi leggete sull'Espresso dal 1955. Così gli stati si
comuni e una storia comune con la Russia. indebitano, non riescono a restituire i prestiti, e
Cioè che ha accettato di tornare un semplice poi le multinazionali e gli amici del premier
stato satellite. Certo, molti ucraini non sono possono comprarsi mezzo Stato a un tozzo di
stati d'accordo: grosse proteste fuori dal pane, tipo privatizzazione dell'acqua pubblica,
Parlamento, lanci di uova e fumogeni NEL e mandarti in pensione a 120 anni perché non
Parlamento. Nulla che non si possa disperdere ci sono più soldi.
con qualche manganellata e qualche arresto Per la Grecia questo momento è arrivato: dopo
ben assestato. 15 anni di falsificazioni contabili, i prestiti sono
scaduti e loro chiedono al resto dell'Europa di
GRECIA – Finalmente, Volpe. pagare. Il che non piace ai crucchi, flessibili
Ciao ragazzi sono tornato, come va? Figuratevi come una lastra di cemento e sempre in regola
che per scrivere sto pezzo ho chiesto aiuto a coi conti.
Frattini. Frattini, per la madonna! Avrebbe fatto La Merkel sa benissimo che i greci vanno
più ridere Boldi in coma. Posso scendere più in aiutati: non si possono mandare falliti tre o
basso solo chiedendo aiuto ai Fichi d'India. quattro stati solo perché alla Germania stanno
Comunque ero di là a informarmi sulla crisi, ma sui coglioni i terroni d'Europa. Ma ai primi di
parlarne con Tremonti è come parlarne col mio maggio c'è una elezione regionale, così la
cane, con la differenza che la sua voce è più Merkel ha cercato di posticipare il più possibile
fastidiosa.Il problema della Grecia è il deficit, l'accordo per evitare contraccolpi elettorali. Gli
ovvero i debiti, i mutui, i prestiti, chiamateli speculatori ne hanno approfittato, e grazie a
come cazzo volete. Mi piacerebbe potermi questa genialata ora il costo per salvare la
scagliare contro le colpe della finanza, ma in Grecia è salito ancora: 45 miliardi solo per
realtà sti debiti hanno anche un senso, il quest'anno. Ed è solo l'inizio.
C
he roba del cazzo, la devo smettere di alieni fluorescenti stanno facendo un
drogarmi di destra reazionaria, è uno esperimento assurdo sul mio cervello. La cosa
strazio se non ti fanno più effetto va sempre peggio. La botta mi arriva subito in
neanche gli editoriali di Libero. Ieri mi sono testa, mi viene voglia di svomare. L'ho
dovuto sparare Feltri e Belpietro da Paragone a sottovalutato questo programma di merda, è
“L'ultima parola”. Ma non voglio farci roba pura, sono rimasto troppo davanti a quello
l'abitudine. Mi sembra impossibile, in questo schermo. Un respiro profondo, e torna tutto
momento, ma magari riesco a trovare qualcosa apposto. Mi sento una corrente d'aria sottile
di meglio da fare nelle serate del venerdì, a che mi entra in corpo dal buco di pallottola che
parte farmi. ho sulla schiena. Non è un overdose, questa.
E adesso il campanello. Porco cazzo. Sono Stiamo calmi. Andiamo avanti a respirare, su.
quei coglioni di fare futuro quei fottuti col culo Piano piano. Che bello così.
pieno di desta europea ed altra merda. Mi tiro su, quasi non sto in piedi, e faccio
Bei tempi, quando passavano e mi attaccavano entrare Ale. E quella è la parte più difficile.
il pippone sulla legalità, l' europea e il Ale sta bene da far schifo. Occhiaie da nottata
funzionamento dei partiti, io non ne capivo un passata insonne su qualche mozione del
cazzo di legalità, di destra europea e del cazzo, da quando è tornato dalla sede del Pd
funzionamento dei partiti, dicevano due nella nostra circoscrizione; capelli sporchi, corti
stronzate, io li mandavo a cagare e non e tirati indietro col gel. Occhi dolci azzurro cielo
rompevano più i coglioni. ma spenti. Un bel ragazzo, Ale, soprattutto
Oggi non si staccano più dal cazzo sti stronzi quando non si rode il culo per delle idiozie da
fottuti. centrosinistra.
“Non c'è la faccio più con 'ste riunioni del Pd”
mi fa.
“STE'” C'è qualcuno che strilla nella buca delle Ah, e adesso che gli dico, gli faccio gli auguri o
lettere. vuole essere consolato? Boh. In quel partito
“Stè” sono una manica di coglioni ma che cazzo vuoi
Non sono quelli di Fare Futuro. E' Ale. Che votare se non sei di destra? Sono capaci di
cazzo vuole il coglione a quest'ora? farsi mettere nel culo un vibratore da una
“Un momento Ale. Arrivo” ragazza solo per potersela scopare, e poi
Per il secondo giorno di fila mi riguardo le
repliche di “L'ultima Parola”.
Mentre la voce di Paragone mi entra dentro,
Mi viene quest'idea assurda dove
Un gruppo di
questa al posto di dargliela gli fa un pompino, mai un cazzo, Partiamo tutti pieni di belle
un pompino con i denti. Ecco che cazzo è il pd, speranze, che poi ci restano in canna. Ci
una ragazza che per farsi scopare prima ve lo rendiamo conto che tanto dobbiamo morire,
vuole mettere nel culo e poi vi fa un pompino magari senza riuscire a trovare le risposte che
con i denti. contano veramente. Ci facciamo venire un
Ale deve esserci proprio rimasto di cazzo sacco di idee del cazzo, tanti modi diversi di
perché ancora non mi ha detto un cazzo né vedere la realtà della nostra vita, ma senza mai
sulle copie de “Il Giornale” sparse ovunque, né veramente capire un cazzo delle cose che
sulle repliche di Paragone in tv, né sul fatto che contano, delle cose importanti. Insomma,
se mi faccio di quella roba sono un coglione, e campiamo troppo poco, la vita è una delusione;
né sulle condizioni in cui mi trovo in quel e poi moriamo. Ce la riempiamo di merda, la
momento. vita: la carriera, i rapporti e roba del genere,
Nell'apatia da Destra reazionaria in cui mi per illuderci che magari non è tutto inutile. La
trovo, egocentrica al massimo, devo fare un destra reazionaria è una droga efficace, ti
grosso sforzo per provare a fregarmene illude, ti da un nemico con cui prendertela e su
qualcosa di lui. Il mondo esterno non significa cui sfogare tutte le tue paure più profonde, non
un cazzo per me. ”Sei incazzato?” gli chiedo. perdi mai la conoscenza, vivi, lavori, esci ed hai
“Boh, se devo dire la verità, più di tutto mi addosso questa carica questo “tutto va bene”
dispiace perché non so da quali figli di puttana che ti impregna il sangue ti entra nei muscoli e
devo andare a sbattere se abbandono 'sto nei tessuti del corpo, e quando ti fai, leggi
catorcio di partito” “Libero”, aspetti le dichiarazioni del premier, o
Ha sempre avuto bisogno di far parte di un editoriale di Feltri, bene, e li che ti arriva la
qualcosa, Ale, più di tanta gente. botta, una botta dritta al cervello, scarichi tutta
la rabbia sul tuo nemico e ti senti immortale.
La cosa che mi continua a sbalordire è che Ale Se stai male la colpa e della sinistra, se stai
ancora non mi dice un cazzo di sta roba bene, cazzo, e merito del capo e tu lo veneri.
Berlusconiana. Con tutta 'ste schifezze che ho Poi quando finisce l'effetto vedi quanto fa schifo
lasciato in giro l'avrà capito, che sono il mondo e allora non vedi l'ora di farti un altra
completamente fatto. Quando ci troviamo in botta.
una situazione del genere, lui di solito si mette
a fare una cattiva imitazione della mia vecchia: “Che cazzata!” mi fa Ale, “Una cazzata pura”. E
'Così ti ammazzi/adesso basta/che cazzo te ne magari ha ragione lui. Se me lo chiedeva la
fai di quella merda, puoi campare anche senza settimana scorsa chissà che cazzo gli dicevo,
cazzate del genere'. magari una cosa tutta diversa. In questo
Adesso mi fa: “Che effetto ti fanno 'ste porcate preciso momento però, mi attacco all'idea che i
pseudo fasciste Stè?” e me lo chiede con un media reazionari di una destra reazionaria
tono come se veramente volesse saperlo. sono quello che mi ci vuole quando tutto il resto
Io gli rispondo con una scrollata di spalle. Non sembra una cagata.
ho voglia di parlarne. Ci sono un mucchio di “ Cazzo, è una roba stupenda” “E' quello che
coglioni pseudo comunisti ai circoli e in città, mi ci vuole in questi tempi di merda” riesco a
con tanto di lauree e diplomi, che non vedono dire.
l'ora di rompermi i coglioni su questo pattume Ale mi guarda, ”Allora fammi provare: dai”
di giornalismo e di informazione di cui mi “Vaffanculo Ale”
faccio, e non mi sono mai servite ad un cazzo. “Se dici che è stupendo voglio provarci
Ale però insisteva. anch'io.”
“E dai, Stè, dimmelo. Voglio saperlo.” “Col cazzo. Dai Ale, fidati, se te lo dico io”
Però a pensarci bene, cazzo magari sono Ma non la finisce, anzi, continua ad insistere il
proprio gli amici, quelli che ti sopportano nella coglione.
buona e nella cattiva sorte, più che altro nella “Ho pure la grana in tasca. Dai. Preparami
cattiva, a meritarsi una specie di spiegazione qualcosa”
del cazzo, più che le zecche comuniste e gli “Ale... ma che cazzo, dai...”
intellettualoidi di sinistra. E così attacco a “E forza dai, se te lo chiedo. Non fare il
parlare. Stranamente mi sento molto bene a coglione, cazzo, siamo amici o no? Preparami
parlarne, sereno e tranquillo. qualcosa. Tanto che cazzo mi fa, un editoriale,
“Cazzo, sai che veramente non lo so, Ale. Ti fa un titolone sparato, Che cazzo mi può
sembrare la Realtà diversa ma più vera, succedere, non può essere peggio di una
migliore, La vita è una rottura di palle, non ti da dichiarazione di Bersani, no?
Lo accontento. “Cazzo come no” mi fa infilandosi la giacca.
Apro un po' di cassetti, cerco qualcosa che “piuttosto, sai se la libreria qua sotto ha
faccia al caso suo, qualcosa di leggero, è pur qualche copia dell'ultimo libro di Facci?” mi
sempre la prima volta. chiede distrattamente chiudendosi dietro dalla
Gli metto davanti una copia del Corriere Della porta.
Sera.
“Tieni leggiti un editoriale di Pierluigi Battista”
“ Cazzo che meraviglia Stè, una meraviglia
pura... cazzo cazzo cazzo... che carica”
Mi caco sotto a vedere che lui reagisce in quel
modo, certi coglioni ci sono portati per natura al
Berlusconismo.
L’Italia si droga per difesa psichica.
Quando sta per andarsene gli faccio.
“Bravo te la sei fatta pure tu. Ma adesso lascia
perdere non ti voglio vedere trasformato in una Testo di Ste
versione sexy di Sandro Bondi . Diciamo che (Con l’insaputa collaborazione di
questa è la prima e l'ultima volta.” Irwine Wels)
Gliel'ho detto perché lo so che quel coglione
vuole chiedermi qualcosa da portarsi a casa,
Illustrazioni di Flaviano Armentaro
ne sono sicuro cazzo.