Sei sulla pagina 1di 11

Roma, 23 febbraio 2010

Documentare a più mani


Applicazioni web e condivisione di
esperienze didattiche

Claudia Perlmuter
ANSAS ex Irre Toscana
Come procediamo
1. Premessa: l’avvio di un percorso di ricerca e di lavoro
2. I riferimenti del lavoro realizzato: progettazione
curricolare e strumenti di lavoro e di rappresentazione
delle esperienze
3. Breve presentazione delle applicazioni sperimentate
4. Struttura e articolazione delle documentazioni
realizzate e in corso: navigazione guidata dei siti-wiki
5. Considerazioni rispetto all’uso e all’utilità di quanto
realizzato
Progettazione curricolare

Caratteristiche del lavoro di progettazione curricolare:


• E’ opera di più persone
(collegiale? condivisa?)
• Si connota come la
ricerca dei docenti

• Dà luogo a costruzioni
provvisorie, è dinamico

• Il risultato da raggiungere
è un prodotto complesso
= l’intero è più della
somma delle parti
Strumenti di lavoro e di “rappresentazione”
Devono consentire:
• la scrittura a più mani
• una condivisione agile
delle elaborazioni
• l’evidenziazione delle
relazioni (collegamenti)
• aggiornamenti e revisioni
periodici
• più livelli e percorsi di lettura
Soluzioni individuate – applicazioni

ARCHIVI ONLINE

AMBIENTE DI
SCRITTURA
COLLABORATIVA
wiki
Le esperienze documentate

 Circolo Didattico di Vinci – Curricolo di Educazione Linguistica

 I.C. Scuola-Città Pestalozzi – Curricolo di Matematica 6- 14 anni

 I.C. di Barberino di Mugello - Laboratori di ricerca sul curricolo verticale

 3° Circolo Didattico di Siena - Sperimentazione del curricolo di biologia –


Curricolo di Scienze

In costruzione
 I.C. Scuola – Città Pestalozzi – Teatro a scuola 6-14 anni
 I.C. Falcone di Cascina – Piccoli Storici dell’arte
 I.C. Folgore di San Gimignano – Il progetto della scuola: “Ulignano fa scuola”
…
Elementi di lavoro – punti di attenzione comuni

Elaborazione di una struttura iniziale (punto di riferimento)


poi modificata a più riprese
Elaborazione di una presentazione generale e
“contestualizzazione” dell’esperienza
Necessità di trovare una forma comune per la
presentazione dei singoli percorsi (itinerari/unità didattiche o
di apprendimento)
Necessità di tenere presente le caratteristiche della lettura
in Internet: sinteticità, leggibilità, uso di risorse grafiche,
ecc.
Necessità di fornire documenti di approfondimento e
strumenti di lavoro
Attenzione agli aspetti legati ai diritti d’autore e alla
privacy
Risultati

a) Usi da parte dei gruppi

 come raccolta organizzata che consente di


valutare il percorso compiuto e il lavoro da
svolgere
 per condividere con nuovi insegnanti le scelte
didattiche della scuola
 per permettere ad altri colleghi di proporre
percorsi e attività sperimentati e valutati
 per comunicare e confrontarsi con altre scuole
(specie si lavora in rete)
Risultati
b) Visite, consultazione del materiale
 Dati del monitoraggio dei siti – Google Analytics

 Informazioni sulla visualizzazione dei documenti (Scribd)


Elementi di criticità

 Tempi e risorse perché tutti i partecipanti ai gruppi di


lavoro o di progettazione possano utilizzare
efficacemente gli strumenti impiegati

 Istruzioni:uso di Wetpaint e Scribd


 Attività di assistenza e formazione

 (in un caso) Esperienza non sufficientemente


“riflettuta”
Le foto inserite nella presentazione provengono da Flickr e sono concesse
dagli autori sotto Licenze Creative Commons

perlmuter@irre.toscana.it