Sei sulla pagina 1di 5
md 01514609702 aM uj 22 £3 — GRA GENERALE nad ca della Corte di cassazione rotn, 41/5/45] b Roma 44-4- 1045 OGGETTO: Azione disciplinare nei confronti del dott. Alfiedo ROBLEDO, rato a Napoli il 9 settembre 1950, magistrato in servizio all Procura della ‘Repubblica presso il Tribunale di Milano con funzioni di procuratore aggiunto, RISERVATA ALPROCURATORE GENERALE, DELLA CORTE DI APPELLO DI MILANO Prego la §.V. di voler consognare, in via diretta e riservata, el magistrato indicato in oggetto, copia della presente nota con la quale viene al medesimo data comunicazione che questo Ufficio ha promosso, nei suoi confront, azione disciplinare in quanto INCOLPATO 1) detPillecito disciplinare di cui agli art. 1 e 2, primo comma, letera 1), del decreto legislativo 23 febbraic 2006, n. 109, per avere, venendo meno ai propri doveri di imparzialith e di riserbo, divulgato — conversando anche telefonicamente, in pid oceasioni, con l'avvocato Domenie» Aiello, con ls consapevolezza che quest’ultime avrebbe rivelato le notizie apprese ad tesponenti politi’, anche di vertice, del partito Lega Nord ~ il contenuto di ati del procedimento isertto nel registro generale delle notizie di reato della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano (ed assegnato = rmagistratifacenti patte del II dipartimento, del quale era coorinatore) a carico i alcuni consiglieri regionali appartenenti al gruppo in Regione Lombardia Gel citato partito politico nonché del Popolo della Liberta (PaL) per i reati di peculato o di appropriezione indebita, nonché per avere, comunque, violato il dovere di riservatezza sul predetto affare in corso di trattzzione, con condotta idonea a ledere indebitaments dirit ltr. In particolare, al predetto legale, interessato ad acquisire notizie circa gli sviluppi delle indagini preliminati di cui al eitato procedimento, relative ad indebiti rimbotsi percepiti da vari consiglieri regionali, venivano rivelati, sin dal 18 dicembre 2012: ‘A) gli esti di riunioni riservate fra magistrati della Procura; B) gli clementi indiziari sussistenti all'epoca nei confroni dei soggett) indagati; C) la circostanza che gi il successivo giomo 19 dicembre 2012 alti sette od otto consiglieri regionali appartenenti ai citati gruppi politici, avent Is ‘maggioranza nel consiglio regionale, sarebbero stati sottoposti ad indaginis 1D) gli sviluppi futur delle indagini preliminari: nello specifico che entro la seconda decade del successive mese di gennaio 2013 il suddetto ufficio nguirente avrebbe procedulo anche nei confronti di consigieri regionalt fappartenenti ai grappi di opposizione, ossia, tra gli alt, al Partito democratico @D), allTtalia dei Valori (14V) e al Partito dei pensionati Fatti, questi ultimi, idone: a ledere indebitamente diritti di persone in quel momento non indagate, nonché I'immagine dei rispettivi partiti di fappartenenza, e subito comunicati dal legale a vari esponerti politct della Lega Nord nei seguenti termini: Finito ora riunione in procura con capo ¢ agg. Doman sera mi daranno altri hominativi ns. consigiieri indagati: hanno intercettazioni gravi contro Pal, tmentre su noi pare cl sia una impiegata gola profonda” (sms inviato il 18 ‘icembre 2012, alle ore 12,01); “adesso escono il Pd e I'Italia dei Valori al 15 igennaio e purtroppo domani altri sette-oto dei nostri” (elefonate effertuate il 18 dicembre 2012, alle ore 14,08); “ce ne sono altri sette in arrivo, e domant sera so i nomi in via riservata"... “sul Pal e'8 la prova provata che c'8 wis ‘ssoctazione finalizzata al finanziamento det singoli consigliert, com wna Sirutura propria addetta a questo” ... “su di noi non hanno questo tipo di ccertamento perché non hanno riscontrato questo, pare che ci sia, invece, tina dipendente, pit 0 meno infedele” .. “guarda che domani sera, quando to qo incontre per questi altri nominativi, lui mi dir& anche questo e mi ha igarantito, poi, che entro il 15, massimo il 20 di gennaia, axrivano gli stessi Swnisi al Pa, all'Italta dei Valori e al Movimento pensionati” .. “siccome @ tina persona che ha un rapporto con me stretto e di fiducia mi ha detto “Domenico te fo garantisco, su questo cl puoi spendere la tua credibilita’; io gli ho detto: ‘guarda che me ta spendo'; ha detto: ‘no, no, garantito, sar& osi™ (telefonata effettuata il 18 dicembre 2012, alle ore 19.32). ‘ali sviluppi della indagine effettivamente si verificavaro, tanto che il predetto legale, il 29 gennaio 2013, appreso che la notizia della estensione elle indagini ad alte persone era divenuta pubbliea (tramite. sms a ut {ndirizzato, alle ore 18,22, del seguente tenore: “AGI ¢ ASCA, Lombardia, una ventina di consiglieri reglonalt di opposizione di PD, 1a¥ e Sel indagati x 2 ‘peculato nell'inchiesta su rimborsi regional”), immediatamente striveva al procuretore aggiunto: “Uomo di parolal Poi grande magistrate” (sms inviato 1129 gemnsio 2013, alle ore 18,24), ricevendo da quest’ultimo Ia sequente risposta: “Caro avvocato, pramissia bont viri est obligatio” (sms inviato il 29 gennaio 2013, ore 22,22), Fati commessi nel dicembre 2012 e sino al gennaio 2013, 2) dell'llecto disciplinare di cui all'art. 3, letera a), del decretn legislative 23, Febbraio 2006, n. 109, per avere usato Is propria qualita di magestrato al fine dt conseguire vantaggi ingiusti per sé mediante la condotta di seguito indicate dopo avere appreso che il parlamentare europeo Gabriele Albertini ~il quale lite ad essere controparte del magistrato in giudizi civil, era indagato in un procedimento penale nel quale il magistrato stesso era persone offest — aveva presentato documento memorie alla competente cornmissione del parlamento Curopeo per ottenere le immuniti, nel contesto dei rapport indicat al capo che precede e mentre Vindagine preliminare innanzi indicata era in corso, Hpetutamente chiedeva all’avvocsto Domenico Aiello, del quale gli erano not F rapporti con esponenti politici di verte del pertito Lega Novd, avente propri rappresentanti anche in sede europea, di avere copia degli atti suddett, di hhatura risewvata e non ostensibili a terai estranei all’organo stituzionale ‘Goropes, onde apprendeme il contenuto e poterio utiizzare in ana propria nota Giretta allo stesso Parlamento, argomentando in senso cortrario a quanto Sostenuto dal parlamentare, con Vobiettive di dimostrare Ta falsiti della Versione da quest'ultimo prospetiata;riuscendo, infine, nel suo inteato, posto ‘che il logale, venuto in possesso di atti, glieliinoltrava per pos eletronics Fatti commessi nel febbraio 2013. 3) dell'lecito discplinare di cui agi at. 1 € 2, primo comma, letera 2) del “Georeto legislative 23 febbraio 2006, n. 109, per avere, venendo meno ai prop Goveri di imparzialita, di correttezza © di riserbo, arrecato un. inde! Vantaggio all'avvocato Domenico Aiello, e ai suoi assistiti, can riferimento al procedimento penale, aperto dalle Prooura della Repubblica presso il Tyibunale di Milano, nel quale erano coinvotti Francesco Belsito, Umberto Bose! e Renzo Bossi, esponenti del partito Lega Nord, mediante la condotta di seguito descritt: appresd dal legal che il giomo successivo il quotidiano ‘L Espresso’ evrebbe pubblicato un articolo contenente specifiche notizie su tale indagind, suggeriva Eiavvocato di inviargli una formale istanza con Ta quale, alla luce. della pubblicazione sulla stampe di clementi aequisiti nel corso delle indagin, si Ehiedeva di. ottenere copia di una consulenza ai natura contabile; uovessivamente, poiché Vistanza presentata non era stata accolta ~ essendo Stato titenuto, da parte di altri magistrati, che Vtto richiesto non fosse Gotensibile alla persona offesa poiché non noto agli indagait ~ rassicurava il a legale dicendogli che nel citeto documento “non ef stava niente di pasticolare” ed a specifica richiesta di quest ultimo sui tempi di chiusura dell"indagine, con conseguente deposito degli at, Io rassicurava affermando che una parte della indagine sarebbe stata chiusa in quindici o venti giorni. Fatto commesso il 21 febbraio 2013, 4) delPtlecito disciplinare di eui agli art, 1 ¢ 2, primo comma, letera d), del ecreto legislativo 23 febbraio 2006, n. 109, per avere, venendo meno ai propri Goveri di correttezza e di riterbo, temuto un comportamento gravemente scorretto nei confronti di altri magistrati dell’ufficio ed, in pasticolare, nei onfronti di due sostituti procurstori assegnatari del procedimanto indicato al capo che precede e del procuratore della Repubblica presso il Tribunale di ‘Milano Edmondo Brati Liberati mediante la condotia di sesuito deserita: nel comunieare all'avvocato Domenico Aiello che la istanza, indicata al capo che precede e dallo stesso proposta, non era stata accolta, affermava che il rigetto della richiesta era imputabile ai suoi colleghi, cosi esprimendosi: “eh, fallora, non el riesco a farla, perehé ho parlato ... che gli devo parlare per (forza con loro due e gli ho detto che la mia opinione era quella di darla per ‘una questione, insomma ... mi pareva anche giusto ... loro non erano daccordo e ho detto: ‘vabbe, allora andiamo dal procuratore, diciamoto al (procuratore’ il procuratore neanche @ stato daccordo per eui non si riesce a fare, io sono stato l'unico a propugnare la tesi di farla” (elefonata effettuata 1121 febbraio 2013, alle ore 17,45). Fatlo commesso il 21 febbraio 2013. Notizia circostanziata dei fatti acquisita il 18 novembre 2014 ¢ successivamente, sino al 5 gennaio 2015, Vora la S.V. avvertire il dott. ROBLEDO che ha facoltt di farsi assistere da un magistrato come difensore o da un avvocato del libero Foro ei fomize le sue discnipe, Vorri invitarlo inoltre, a dichiarere o ad cleggere ddomicilio, (nel caso di elezione del domicilio presso I'ufficio doved indicars le persona del domiciliatatio) enzo il termine di cinque giorai dalla consegna del presente atto con avvertimento che, in mancanza o in caso di insufficienca o di nidoneita della dichiarazione o dell’elezione di domicilio, i logo ove il suddetto atto gli & stato consegnato sara quello in cui saranno eseguite le successive consegne di alti att che lo riguardano. Vorré invitarlo infine, a sottoserivere in segno di sicevimento, Poriginale del presente ato, da estituirst a questa Procura Generale con lindicazione della data dell'avvemuta consegne ‘Ove il dott. ROBLEDO non si presenti a rtirare il presente att, Pinvito dovrd essere rinnovato comunicandogli con lettera personale tiservata spedita & ‘mezzo di raccomandata che es20 rimarra depositato presso codesto Uficio pet il termine che la S.V. vorra predeterminare. ‘Vorra, infine, informare il dott. ROBLEDO che per eventuali comunicazioni urgenti da parte di questo Ufficio potrd indicare sia recapiti telefonici che indirizzi di posta elettronica. ‘Varn, altresi,informare il dart. ROBLEDO che qualors il provedimento isciplinare dovesse concludersi con ordinanza di non luogo a procedere 0 con sentenza di assoluzione, questa Procura Generale potta provvedere al rimborso elle spese di missione, a seguito di richiesta fetta sugli appositi moduli (Mod. 43) e nel rispetto della normativa vigente, II rimborso potra essere richiesto, ‘con le stesse modalita, anche dal éifensore nel caso in cui rivesta la qualifice dt magistrato. TPROCURATORE GENERALE _foul' nee os