Sei sulla pagina 1di 66

Il Vangelo

secondo Panda

7 giorni e per creare i tuoi


obiettivi partendo da zero

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

Titolo
IL VANGELO SECONDO PANDA 7 GIORNI E PER CREARE I TUOI
OBIETTIVI PARTENDO DA ZERO

Autore
Panda

Ebook distribuito da
Panda

2012 www.ilvangelosecondopanda.com

Tutti i diritti sono riservati a norma di legge. Nessuna parte di questo ebook
pu essere riprodotta con alcun mezzo senza lautorizzazione scritta
dellAutore. Le strategie riportate in questo libro sono frutto di anni di studi e
specializzazioni, quindi non garantito il raggiungimento dei medesimi
risultati di crescita personale o professionale.
Il lettore si assume piena responsabilit delle proprie scelte, consapevole dei
rischi connessi a qualsiasi forma di esercizio. Questo ebook ha
esclusivamente scopo formativo, e non sostituisce alcun tipo di trattamento
medico o psicologico. Se sospetti, o sei a conoscenza, di avere dei problemi
o disturbi fisici o psicologici, dovrai affidarti ad un appropriato trattamento
medico.

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

IMMAGINA SE...

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

Volevo soltanto chiederle che strada devo prendere per andarmene di qui"
disse Alice
"Beh, tutto dipende da dove vuoi andare" rispose lo Stregatto..
"Oh, veramente importa poco..." disse Alice.
"Beh, allora importa poco che strada prendi" disse lo Stregatto.
Lewis Carrol

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

INDICE DEI CONTENUTI


Introduzione
Perch e per chi
Sei pronto a partire?
Il loro segreto
Il 1 Segreto di Pandima
Il 2 Segreto di Pandima
Giorno 1
Giorno 2
Giorno 3
Giorno 4
Giorno 5
Giorno 6
Il 3 Segreto di Pandima
Giorno 7
Giorno 7
The End, bitilful friend
Pandaringraziamenti

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

6
9
15
17
21
22
23
27
28
32
36
41
42
44
50
63
65

INTRODUZIONE
Ciao e benvenuto.
Sono The Artist Formerly Known As Panda. Per gli sconosciuti,
T.A.F.K.A.P. Ma se stai leggendo questo ebook vuol dire che tu puoi
chiamarmi, semplicemente, Panda. Sono il creatore di questo Piano in 7
giorni e che ti fornir le basi per poter raggiungere ci che pi desideri
nella vita.
Innanzi tutto, voglio ringraziarti per aver deciso di acquistare questo ebook,
e compligratularmi con te per aver scelto di dedicare del tempo alla tua
formazione e al tuo miglioramento personale.
Potrei presentarmi, come fanno molti altri artisti in questo campo, come
una specie di Mr. Wolf dello sviluppo personale. Non so se conosci o hai
sentito
anche
solo
parlare
del
personaggio
in
questione...
http://www.effettopanda.com/video/mr-wolf
Ma non questo il mio modo di fare.
Preferisco essere la persona che ti fornisce linformazione attraverso cui tu
stesso risolverai il tuo problema.
Non voglio essere il pilota della tua vita. Nuoooooooo. Mi diverto gi a
guidare la mia, e sto benissimo cos. Ma posso essere quello che ti fornir le
competenze per diventare tu stesso il pilota che, finora, avevi solo sognato
di poter essere.
Ora sarebbe il momento in cui, usando le migliori tecniche di persuasione,
dovrei sciorinarti tutto il mio curriculum: cosa ho studiato, chi sono stati i
miei grandi Maestri, tutte le tecniche superninja che conosco, quanti metri
quadri occupa la mia libreria, i miei viaggi ed i miei miraggi, per non parlare
di quella volta in Messico in cui sconfissi Richard Bandler a birra e salsicce e
di quando negli USA, camminando sul fuoco con Tony Robbins, lui mi guard
e disse ma tel se che t si propi un brav bagai?
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

Ma non questo il mio modo di fare.


Non a quel tipo di persone che io amo rivolgermi. Le persone che trovano
pi interessante avere piuttosto che essere.
Non mi interessa impressionare con seminari frequentati e patenti
conseguite. Perch il fatto di avere la patente non rende necessariamente le
persone dei piloti provetti. Li abilita solo a potersi sedere al volante. Ma fra
questo e poter fare il record della pista c una bella differenza. Dico bene o
cho ragione?
Se stai cercando il modo di migliorare la tua vita, ma il fatto di non sapere
precisamente chi sono ti crea dei problemi insormontabili, ti dico quattro
semplici cosine:

1. Probabilmente non sei il tipo di persona per cui ho scritto questo


ebook.

2. Probabilmente sei pi interessato a sapere chi che a sapere come.


3. Probabilmente non sei disposto a metterti in gioco, accantonando
anche solo per un attimo ci che credi sia corretto, per provare
qualcosa che pu farti avere dei risultati.

4. Probabilmente quello che credi sia corretto il motivo per cui sei nella
situazione in cui sei.
Se invece, il mio essere stealth ti fa solo dubitare di ci che andrai a
leggere, ma non per questo vuoi privarti della possibilit di cambiare in
meglio, e raggiungere ci che vuoi, allora PERFETTO!!!
Sono estremamente contento per te. Secondo un antico proverbio cinese, il
dubbio il padre del sapere e questo fa di te una persona interessata a
voler conoscere, e a voler capire.

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

Quindi, per te che vuoi cambiare, ed hai scelto di continuare a leggere, ho


alcune richieste. Ti sembrer strano, ma anche i Panda hanno desideri. In
breve, voglio qualcosa.
Perch questo il mio modo di fare:

Quello che voglio che tu dubiti di quello che andrai a leggere, ma


proprio per questo permetta a te stesso di metterlo in pratica. Perch i
dubbi possono essere risolti solo in questo modo: mettendoli alla
prova. cos che si comporta una persona che vuole crescere e
migliorare.
Quello che voglio che tu abbia la possibilit di scoprire qualcosa di
nuovo.
Quello che voglio che tu possa sorridere mentre intraprendi questa
nuova Strada.
Quello che voglio che alla fine, solo alla fine, tu creda.
Non alle mie parole. No. Quello che voglio solo, e semplicemente, che tu
creda a:

I risultati che tu otterrai.


Tutto ci che cambier nella tua vita.
Il tuo stato danimo
Il resto, sono solo chiacchiere e distintivo, come diceva il buon Robert De
Niro.

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

PERCH E PER CHI?


Dopo anni di presenza offline, ho deciso di scrivere questo ebook perch,
guardandomi attorno, ho notato che il mondo del miglioramento personale
(qualsiasi cosa questa simpatica parola voglia dire...) stracolmo di coach,
formatori ed esperti, veri o presunti tali, delle pi svariate discipline che,
spesso e volentieri, si prendono cos tanto sul serio da sembrare quasi delle
Guardie Svizzere.
Non che i loro metodi non funzionino; solo che... eccheduepalle. :-)
Lo hai mai notato? Tutti vestiti allo stesso modo, tutti distinti e pettinati,
tutti buonisti e politically correct e tutti con la loro bella foto con la mano
sotto il mento, in stile vecchio marpione.
Il giorno in cui decider di fare anche io una foto di quel genere, sar
probabilmente per una lapide. Quella del mio ex amministratore di
condominio! ;-)
Ho messo tutto questo nero su bianco per chi, in un modo o nellaltro, si
sente:

Stanco di girare come una trottola, alla ricerca della direzione giusta.
Stufo di essere come una retta, che corre parallelamente a ci che
vorrebbe ottenere, senza incontrarlo mai.
Irritato dal non riuscire a capire come sia possibile non aver ancora
realizzato quella cosa tanto semplice.
Stressato dal continuare a desiderare are-are senza ottenere ere-ere
niente.
E, perch no? Anche leggerissimamente:

Scazzato dalla summa dei 4 motivi precedenti, o da loro parenti pi o


meno stretti. E perdonami la parola summa, mi scappata...
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

Mi rivolgo a te, che ti trovi in questa condizione, perch so benissimo come ti


senti. Ci sono passato anche io, tanti anni fa...
La frase che rappresentava meglio come mi sentivo, e che amavo ripetere e
ripeterMI, era questa:
Mi sento come una barca a remi, legata ad una boa in pieno oceano. Potrei
andare dovunque, ma per quanti sforzi faccia, per quanto forte remi, non
faccio altro che girare in tondo. Mi muovo, mi muovo, ma alla fine non vado
mai realmente da nessuna parte
Era quella la mia situazione. Non cera verso. Faticavo come un mulo, mi
sembrava di fare il possibile, ed anche limpossibile ma... nulla, niente, nada,
zero. Di risultati nemmeno lombra.
Non che la mia vita fosse una totale merdaccia fantozziana, intendiamoci.
Avevo i miei bei casini ma avevo un lavoro, degli amici, una casa e vivevo in
un posto che, per quanto non mi piacesse particolarmente, non era certo
privo di divertimenti ma... non stavo bene. Volevo di pi. Volevo altro.
Sentivo che cera qualcosa che mi mancava. Una direzione, appunto.
Per trovare un modo di cambiare le cose decisi di fare la cosa pi intelligente
possibile: cercare informazioni utili e qualcuno che mi facesse da guida. Una
specie di Caronte allincontrario, che mi traghettasse dal mondo dei morti a
quello dei vivi. E cercai... e cercai...
Quella voglia di trovare il famoso bandolo della matassa mi port a cambiare
citt, lavoro, amici, ed anche pettinatura. Non cambiai sesso solo perch,
almeno con quello, ci stavo un gran bene. ;-) Ma la mia ricerca continuava.
Implacabile. Volevo un modo di imparare a guidare quella barca, e lo avrei
trovato. In ogni modo possibile!
Poi... successe.
Ero sempre stato un avido lettore ma in quel periodo saccheggiai
praticamente ogni biblioteca, ogni libreria, ogni scaffale che mi trovavo
davanti. Ogni testo che trattasse di miglioramento era mio. Fra tutti i libri
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

10

che studiavo, improvvisamente me ne trovai davanti alcuni particolarmente


curiosi. Erano totalmente diversi da tutto ci che avevo incontrato prima, e
mi immersi completamente in quel mondo nuovo ed assolutamente non
convenzionale. Finch...

Se si privi di senso dell'umorismo, si finisce per rifare le stesse


cose. Senza una risata, qualunque cosa abbiamo fatto, la facciamo di
nuovo. Quando le persone si sentono in colpa, si lamentano e
brontolano, e rifanno la stessa cosa. Possiamo, invece, sentirci
sorpresi, sollevati e contenti di averlo notato, e cominciare a ridere.
Allora cosa accade? Apriamo una porta. Possiamo sfuggire a tutto quel
mondo. La gente dice: Un giorno ci ripenser e ci rider sopra.
Perch aspettare quel giorno?
Se siete seri, siete bloccati. L'umorismo la via pi rapida per
invertire questo processo. Se potete ridere di una cosa, potete anche
cambiarla.
Ladies & gentlemen, ecco a voi il Dr. Richard Bandler, creatore della
Programmazione
Neurolinguistica,
sconquassatore
della
mia
vita
precedente nonch principale responsabile dellesistenza del Panda (quindi,
se qualcosa nella mia condotta non ti garba, scrivi direttamente a lui)
Quelle frasi detonarono nella mia testa come unesplosione nucleare, uno
tsunami ed una riunione di condominio tutto insieme: BAAAAAAAAAM!
Praticamente, leffetto fu quello
ilpigrandespettacolodopoilbigbang!!!

di

ottenere,

livello

mentale,

Dopo interminabili ricerche, avevo finalmente trovato la chiave per far


partire la giostra. Avevo scoperto quello che faceva al caso mio: una
metodologia nuova di interpretare il cambiamento, totalmente diversa da
quel bisogna essere seri per ottenere risultati che, di solito, ci viene
insegnato sin da piccoli.
Ti mai capitato? Di sentirti dire che, quando hai un problema, non puoi
prenderla alla leggera e riderci su, quasi come se il solo fatto di ridere ti
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

11

possa togliere chiss quale potere taumaturgico e bloccarti lo sviluppo. Quasi


come se lefficacia, il focus, il raggiungimento dei propri obiettivi, possa
essere appannaggio solo di chi non fa altro che essere totalmente serio, e
privo di ogni senso di giocosit.
E se, al contrario, il tuo essere bloccato nella posizione in cui sei fosse
proprio dovuto al fatto che non sorridi abbastanza? Che sei troppo serio?
Che hai solo quel punto di vista da musone? Che non gioisci? Che vivi
senza mettere in pratica quello che da decenni vanno dicendo i fantastici
Monthy Python? http://www.effettopanda.com/video/brian-di-nazareth
Ci hai mai pensato?
Dal giorno della rivelazione ne passata di acqua sotto i ponti, e grazie a
quellevento, la mia vita ha preso direzioni allora impensabili. Ho girato il
mondo e studiato altre tecniche e discipline; ho incontrato moltissimi coach e
trainer (alcuni dei quali, oggi, ho la fortuna di chiamare amici, oltre che
Maestri, ed altri invece che ho la fortuna di non chiamare affatto...) ho
camminato sul fuoco, ho rotto frecce con la gola, ho usato frecce per
spiedinare salsicce da cuocere sul fuoco e... non ho mai vissuto un giorno
senza applicare linsegnamento di Richard. Ridere delle cose.
E proprio questo atteggiamento ormai diventato la mia bussola, anche
nella vita di tutti i giorni.
Forse non lo sai, ma lessere umano dotato, per natura, di una sua
bussola interiore. Qualcuno lo chiama sesto senso altri, invece, lhanno
soprannominato, semplicemente, rivelatore di cazzate. Chiamalo come
vuoi, ma c. In alcuni una dote molto sviluppata, mentre per altri si tratta
di qualcosa di sopito, nascosto sotto chili di razionalit e di ma figurati....
Non so quale sia il tuo caso specifico, ma ti voglio svelare come funziona nel
mio: se incontro qualcosa, o qualcuno, che non mi fa venir voglia di
sorridere... beh, molto semplicemente, non fa per me.
Non detto che quel qualcosa sia sempre inefficace, o totalmente inutile o
che, nel caso di una persona, si tratti di un truffaldo maramaldo. Dico solo
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

12

che, molto semplicemente, non mi interessa averlo nella mia vita. E da


quando seguo la mia bussola sono sempre stato contento della direzione
che mi ha fatto intraprendere. Del resto, quando scegli, ovvio che lo fai per
il meglio, giusto?
Ecco perch, dopo decenni di studio e pratica, e dopo aver sperimentato con
clienti di tutti i sessi +1, ho deciso, alla stregua del Progetto Mayhem del
film Fight Club, di lanciare il Progetto Panda, di cui queste pagine non sono
che un tassello.
Ma ti voglio avvertire
Questo ebook non per tutti.
Esattamente come non tutti potevano entrare a far parte del Fight Club.
solo per persone che hanno determinate caratteristiche:

solo per chi interessato ad avere qualcosa che funziona, e che sia
realmente applicabile alla propria vita.
solo per chi stanco di restare ancorato al punto 0, nonostante tutti
gli sforzi fatti per cambiare le cose. Se vuoi continuare a crogiolarti nel
non riesco, o nel cho provato, il fantastico mondo di Panda non fa
per te.
solo per chi ha voglia di farsi quattro risate, ma non per questo
rinuncia a lavorare al proprio miglioramento. Ridere non sinonimo di
fancazzismo ma, al contrario, vedere le cose da un altro punto di
vista.
solo per chi vede in un sorriso non un nemico da combattere ma,
piuttosto, un amico da accogliere. Sorridere non significa non avere
problemi. Se non ne hai, bene: sorridi. Ma se gi hai dei problemi, vuoi
aggiungerci anche la tristezza? ;-)
Se non sei fra queste persone, mi dispiace (per te), ma non preoccuparti.
Per questo ebook, come per tutti i miei prodotti, vige la Pandaclausola
sorridenti o rimborsati!!!
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

13

Perch, a differenza di altri, non mi basta che tu sia soddisfatto. NO!


Voglio che tu ti diverta, che gioisca, che senta dentro di te una
incommensurabile voglia di ridere, mentre fai qualcosa di bello per te stesso.
Io voglio lavorare solo con persone che hanno, dentro di s, questo
desiderio. Questa fiamma nel petto. I tristoni li lascio a quelli che si
fotografano con la mano sotto il mento... ;-)
Se sei una di queste persone, allora... benvenuto nel Progetto Panda!!!

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

14

SEI PRONTO A PARTIRE?


Dopo quei doverosi preamboli, ti faccio una domanda: hai veramente deciso
di seguirmi? Te lo chiedo perch, una volta a bordo del Pandilus, il mio
fantastico mezzo di allegra locomozione, non avrai pi possibilit di scendere
e non ci saranno scali fino alla creazione del tuo nuovo punto di partenza.
Come si dice a Copenaghen: se non lo sai... sallo!
Quindi, se hai deciso di lanciarti, allora prendi formalmente l'impegno, con
te stesso, oltre che con il sottoscritto, compilando e firmando questo
modulo:
Io sottoscritto (nome, cognome, generalit)
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________

DICHIARO (secondo la legge blablabla, quella per cui siamo tutti qui... ecc.
ecc.)

Che mi impegner a lavorare per me stesso, e per raggiungere i miei


obiettivi.
Che far ogni passo necessario per arrivare sino in fondo alla meta che
mi sono prefisso.
Che seguir il Piano dAzione, e lo adatter alle mie esigenze.

Che far tutto questo con il sorriso sulle labbra.

In fede
_____________________

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

15

Dopo averlo compilato, stampalo e mettilo in un luogo in cui tu possa averlo


a portata docchio, in modo da ricordarti costantemente quello che hai
deciso di voler fare. Per te.
Ora che abbiamo espletato le formalit di rito, ti dico che staremo insieme 7
giorni e , e sperimenterai la perdita delle tue vecchie abitudini
depotenzianti:

quelle che non ti facevano raggiungere i tuoi obiettivi;


quelle che non ti permettevano di portare a termine i tuoi compiti;
quelle che ti facevano incazzare come un pitone albino ogni volta che
ecco lho rifatto ancora.
Insomma, in questo tuo primo viaggio con me, butterai nel ces... tino tutto
ci che non funziona!
E ne acquisirai di nuove e migliori.

Sarai pi bravo in matematica?


Scriverai libri campioni di incassi?
Diventerai un imprenditore famosissimo, fonderai un social network,
farai milioni di dollari e gireranno un film su di te?
Questo non lo so, ma sicuramente avrai gli strumenti per essere pi
produttivo e capace di raggiungere i tuoi obiettivi; e forse sarai anche
leggermente pi biondo... ma questa, unaltra storia.

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

16

IL LORO SEGRETO
Sai qual il segreto F-O-N-D-A-M-E-N-T-A-L-E delle persone che riescono
a raggiungere ci che vogliono nella vita?
Potrei spararti qualche formula alchemica particolare, come quella preferita
dal mio ex professore di chimica (la famosa Acqua2O) ma la realt dei fatti
che queste persone hanno, sicuramente, due tratti distintivi e decisivi:
1) Assoluta chiarezza mentale riguardo ai proprio obiettivi.
2) Totale e costante determinazione nel perseguirli.
Impegnati a leggere le autobiografie dei grandi della storia del mondo
(chiunque essi siano per te, da Alessandro Magno a Steve Jobs, passando
per Zio Paperone) e noterai che, in un modo o nellaltro, questi tratti
vengono fuori. Non potrebbero nasconderli neanche volendo.
Nessuno ha successo per caso!
A proposito... tu cosa intendi per successo?
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
Il termine successo , spesso e volentieri, collegato allegramente ad un
concetto di tipo economico. Cio, in poche parole, hai successo se sei uno
con il portafogli gonfio.
Per quanto mi riguarda, una persona di successo non necessariamente una
persona ricca in termini economici. semplicemente una persona che fa
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

17

quello che le piace fare, e si impegna per raggiungere e mantenere i propri


obiettivi di vita. Ed hai detto poco? :-)
Se poi questo coincide anche con un ritorno economico, ben venga. Ma sono
due cose non per forza strettamente collegate.
Quando pensiamo alle persone di successo, di solito ci vengono subito in
mente imprenditori, attori famosi, cantanti o sportivi multimilionari, ed il
motivo per cui li chiamano di successo , spesso e volentieri, perch
viaggiano in Ferrari, hanno ville da paura e hanno sedici conti correnti.
Tempo fa, ho letto di un ragazzo di 18 anni, figlio di un chirurgo e di una
insegnante, che ha mollato luniversit per fare il pastore. Avrebbe potuto
laurearsi e fare, magari, contenti i genitori ed invece... ha scelto di andare a
badare alle pecore. Era il suo sogno fin da bambino: vivere allaria aperta ed
essere libero. E c riuscito.
Questo, per quanto mi riguarda, fa di lui una persona di successo anche se,
invece che in una villa, dorme in una roulotte. Ha voluto fortemente
qualcosa, ha fatto i passi necessari per ottenerla e lha raggiunta. Per questo
motivo, probabilmente, si sente molto pi soddisfatto di chi diventata una
ballerina classica per fare contenta mammina, mentre invece sognava di
fare la streetdancer, o di chi si trova a dover gestire lazienda di famiglia
quando, in cuor suo, sognava di fare il meccanico di moto depoca.
Quindi, quando parlo di persone di successo, intendo persone che fanno
quello che preferiscono e da cui traggono soddisfazione. Qualunque cosa sia.
Qui non parliamo di fortuna, o delle tanto invidiate botte di culo. Qui
parliamo di persone che costruiscono la loro realt. Mattone dopo mattone.
Giorno dopo giorno. E tu, se vuoi, puoi essere una di queste persone.
Il motivo per cui, chi non si appropria delle due caratteristiche
sopraelencate, non concluder nulla molto semplice. Perch confusione e
mancanza di motivazione non si accontentano mai di presentarsi da sole alla
festa, ma invitano sempre la loro sorella: la procrastinazione.
Ne parlava anche il Manzoni in uno dei suoi primi saggi: Storia della Sorella
Infame.
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

18

Questa perfida triade ogni volta che si riunisce fa pi danni delle locuste
della Bibbia, e riesce ad incasinarti non poco la vita. Quando si presenta, non
c niente che vada per il verso giusto. Niente.
Se ti capitato di leggere The Secret, sai bene che esistono, nella storia,
dei segnali che confermano alcune teorie che, a prima vista, possono
apparire strane. User lo stesso metro di giudizio per provarti quel che dico.
Cinema
Hai mai visto il film Suspiria? Viene raccontata la storia di tre Madri
demoniache che dominano il mondo con il dolore, con le lacrime e con le
tenebre. Da chi pensi che abbia preso ispirazione il regista, Dario Argento, se
non dalle tre allegre comari di cui ti ho appena parlato? ;-)
Musica
Conosci quel famoso brano di Renato Zero, chiamato Il Triangolo? Il
ritornello Il triangolo nooooo, non lo avevo considerato.... Secondo te,
non si stava forse riferendo al peggior triangolo scaleno immaginabile, ossia
quello da me citato? :-)
Lo so, strano vedere le cose con occhi diversi...
Come ti ho detto, importante avere chiarezza e determinazione. Altrimenti
puoi anche andare a passare il borotalco sui maiali. Il risultato sarebbe lo
stesso: una totale perdita di tempo.
Ti sembra unaffermazione di unovvia semplicit? Allora, toglimi una
curiosit: esattamente quante persone conosci che siano in grado di
raccontare i propri obiettivi, rendendoli praticamente vivi di fronte a te?
Pensaci su...
La realt che solo un numero veramente esiguo di adulti ha assoluta
chiarezza riguardo ai propri obiettivi. Si mormora, nel villaggio dei Puffi, che
questa percentuale si aggiri intorno ad uno scarsissimo 3%. Praticamente
meno degli amanti del gelato alle cozze.
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

19

Ora ti far unaffermazione sconvolgente e ti prego di perdonarmi se ti


sembro crudele:

una cosa semplice non detto che sia anche facile! ;-)

Mi spiego meglio
Limitarsi a pensare di dover definire i propri obiettivi unazione
assolutamente priva di qualsiasi grado di difficolt. Anche la mia
simpaticissima vicina di casa potrebbe riuscirci, se non fosse occupata a
liberarsi dalla camicia piena di cinghie che si allacciano dietro che le ho
regalato a Natale. Al contrario, agire rendendo il processo parte integrante
della propria vita non cos facile. Cambiare le proprie abitudini pu essere
complicato, se non sai come farlo.
Non mia intenzione scoraggiarti, o farla pi dura di quel che . Voglio solo
essere assolutamente sincero. Chiunque mi conosca, dai miei clienti alla
barista del caff sotto casa, possono confermarti che sono una persona
onesta e corretta, e che dico sempre quel che penso sia giusto. Quindi, stai
tranquillo e vai avanti perch, per dirla con le parole dellesimio barone
Viktor Von Frankenstein, anche se non facile:
http://www.effettopanda.com/video/si-puo-fare
Se non definisci i tuoi obiettivi, sei destinato a lavorare per conseguire gli
obiettivi di qualcunaltro.
Bryan Tracy
Lavorare per conseguire gli obiettivi di qualcunaltro come passeggiare
sotto la pioggia reggendo lombrello agli sconosciuti.
Panda

Eccoti giunto al
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

20

Primo Segreto di Pandima:


LA 1 REGOLA DEL SUCCESSO E SCRIVERE SEMPRE I
PROPRI OBIETTIVI!
Attenzione, attenzione... Messaggio da parte del Comandante:
Quando parlo di scrivere i propri obiettivi NON mi riferisco ad un semplice:
Dare lesame di Storia della pizza margherita, dai Savoia allIsola dei
Famosi.
Questo non un obiettivo. E solo un modo di sprecare tempo, carta ed
inchiostro. Ma stai sereno: la cosa molto, molto, molto meno grave che se
avessi il famoso brufolo del venerdi sera. Presto scoprirai come riuscire a
scrivere dei bellissimi, fantastici, fantasmagorici obiettivi. I tuoi!
Lo so, lo so. Dalle Alpi alle piramidi, dal Manzanarre al Reno, questo lo
dicono praticamente tutti. Ma io non sono tutti. Al massimo potrei essere
uno, nessuno e centomila. C stato il polpo Paul, che dava pronostici
calcistici (R.I.P.); c stato Lassie, che tornava sempre a casa; c stato
Furia, che beveva caff, e c stato Pippo che, pur essendo un cane, portava
Pluto al guinzaglio. Insomma, di animali strani ne hai visti molti. Ma quanti
Panda parlanti puoi contare? ;-)
Quindi, prendi bene nota della prima regola e rispondi a questa domanda:
Finora, quante volte hai messo i tuoi obiettivi per iscritto? Confessa!!!
_____________________________________________________________
"Gli esseri umani sono tra i pochi ad avere l'abilit di imparare dalle
esperienze altrui ma sono molto riluttanti a farlo"
Lou Holtz
Chi ben rilutta a met dellopera. Quella di tenersi stretti i problemi
Panda

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

21

Hai mai notato come il mondo sia pieno di persone che corrono a destra e a
manca, sbattendosi come uova in unomelette, e che in realt non hanno la
pi pallida idea del perch fanno quello che fanno, o di dove vada la loro
vita?
Ti mai capitato, al contrario, di pensare che ci sono altre persone che
sembrano avere le idee ben chiare, e fanno un decimo della fatica a
rispettare i propri impegni?
Ricordo quando, molti anni fa, impazzivo di fronte a queste considerazioni:
come mai ci sono persone che non arrivano mai nemmeno a met strada,
nei propri impengni, ed altre che invece vanno sino in fondo allobiettivo?
Come mai ci sono persone che, per andare dal punto A al punto Z, sembrano
camminare lungo una luminescente linea retta mentre altri disegnano un
misto fra una spirale di Archimede ed una curva di Koch?
Oggi deve essere proprio il tuo giorno fortunato. Non siamo nemmeno a
met della lettura e sei gi al

Secondo Segreto di Pandima:


LA 2 REGOLA DEL SUCCESSO : OCCORRE SEMPRE UNA STRATEGIA!
E quando ti serve una strategia... who you gonna call?!?!?
Quella che sto per presentarti composta di soli 7 passi (e ), uno per ogni
giorno della settimana, ed un mezzo passo che... vedrai... ;-) ed gi stata
sperimentata con successo da molte altre persone prima di te.
Seguirli ti permetter di diventare una persona in grado di creare il proprio
personale piano del successo. Mica cotiche!
Come stiamo andando sinora? :-)
"Le persone vedono solo ci che sono preparate a vedere"
Ralph Waldo Emerson
Mettiti gli occhiali, ed allacciati la cintura
Panda
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

22

Panda-Piano dAzione in 7 Giorni e 1/2


Giorno 1:
decidi esattamente cosa vuoi.
Questa ci che io chiamo La domanda da 1 milione di dollari.
In anni di esperienza, ho notato che le persone sanno perfettamente cosa
NON vogliono: non vogliono soffrire, non vogliono che lesame vada male,
non vogliono far tardi in ufficio, non vogliono che il capo rompa le palle, non
vogliono mollare il fidanzato/a, non vogliono che lausiliario del traffico metta
loro la multa, non vogliono, non vogliono, non vogliono...
Bene. Ti dico subito che di cosa non vuoi non me ne pu fregare di
meno!!! :-)
E non dovrebbe interessare neanche te.
Vuoi sapere perch? Perch non voler soffrire e voler essere felici non
sono la stessa cosa. Parliamo di prendere due direzioni completamente
diverse, ed per questo che il Viaggio non pu finire allo stesso modo.
Immagina che tu ed il tuo migliore amico vi troviate, ognuno con la propria
auto, nella caotica metropoli di Pessano con Bornago, e dobbiate recarvi ad
Alberobello per partecipare al talk show Un Trullo per lEstate.
Nessuno di voi due ha idea di come arrivarci, ed avete quindi necessit di
utilizzare la miglior invenzione delluomo dopo le pantofole usb: il navigatore
satellitare. Fin qui niente di strano, giusto?
Immagina, ora, che tu inserisca come destinazione Alberobello, mentre il
tuo amico, che ha molta paura di sbagliare strada, pi che concentrarsi sulla
destinazione, si focalizzi sul non commettere errori, ed immetta quindi NON
Matera.

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

23

Ora, rendimi fiero di te e dimmi chi di voi due arriver a destinazione e chi
invece potrebbe passare un tranquillo weekend di paura sulla Salerno-Reggio
Calabria... :-)
Quante volte hai adottato anche tu questo non-comportamento nella tua
vita?

Il funzionamento della nostra mente, quando si tratta di obiettivi, del tutto


confrontabile con quello di un navigatore (alcuni hanno anche le voci
multilingue), quindi assicurati che tu stia decidendo quello che V-U-O-I.
Altrimenti non so dove finirai ma, sicuramente, non sar nel posto in cui
credi...
So che, a volte, non cos semplice chiarire il proprio obiettivo in termini
positivi, soprattutto se sei abituato a farlo al oirartnoc.
Per questo, finch non riuscirai a far tua questa nuova abitudine, mi sento di
darti un consiglio per uscire indenne da questa situazione. Come? presto
detto.
Hai il tuo obiettivo negativo? Ok, facciamo che per questa volta te la do
buona. Ora chiarisci il pi precisamente possibile qual il vero contrario di
ci di cui parli. Come? Ponendoti domande!
Un grande professore, ai tempi in cui per me S.Firmino aveva ancora un
senso, mi ripeteva sempre che un perch allunga la vita. Io preferisco dire
che un come al giorno toglie il medico di torno e non me ne vogliano i
laureandi in medicina.
Mettendo in relazione le due affermazioni precedenti, ne scaturisce un
fantastico:

Se il perch grande, il come sar pi facile

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

24

Quindi quando ti scopri a dire non voglio... fatti queste semplici domande:

1. Che cosa mi porterebbe questo obiettivo, se lo raggiungessi?


2. Che cosa voglio, invece?
Se tu volessi, ad esempio, non litigare con i tuoi genitori a proposito di x,
abbastanza probabile che ti sia ben chiara la strategia. Ponendoti le
domande di cui sopra, potrebbero scaturire pi risposte.
Una potrebbe essere, ad esempio, laprirsi di pi al dialogo, domandando
loro quali sono i timori riguardo x per poi tranquillizzarli in merito.
Unaltra, al contrario, fare le valigie andare a Genova ed imbarcarsi su un
cargo battente bandiera liberiana.
Come puoi notare, sono entrambi metodi per non litigare ma qual quello
che si avvicina di pi a ci che vuoi realmente? :-)
Potrebbe sembrare qualcosa di complicato ma, ti assicuro, soltanto
questione di acquisire una nuova abitudine. Un nuovo schema di pensiero. In
realt, dopo che lavrai reso parte costante della tua vita, non sar pi
complicato di allacciarsi le scarpe prima di uscire. Una cosa che fai ogni
giorno.
Sono sicuro che puoi farcela, se davvero lo vuoi.
Lo vuoi?!?!?!

Tony Robbins, uno dei pi grandi esperti di sviluppo personale del mondo,
non solo un esempio piuttosto rilevante di persona orientata al successo,
ma sicuramente uno che fa colazione con pane e obiettivi. Una delle sue
frasi preferite la seguente:

nel momento delle decisioni che si forgia il tuo destino

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

25

Quindi, ora il tuo momento: prendi il tempo che ti serve, avvicinati


allincudine ed al martello e comincia a forgiare il tuo.
Qual il tuo obiettivo, o i tuoi obiettivi? Cosa vuoi realizzare?
Ricordati di trovare il polo positivo... ;-)

Il segreto per andare avanti iniziare.


Mark Twain
Il segreto per iniziare te lho detto all'inizio di questo capitolo.
Panda
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

26

Giorno 2:
stabilisci
entro
quanto
raggiungere lobiettivo.

tempo

vuoi

Quando vuoi dare quellesame che ti manca?


Entro quanto tempo vuoi portare a termine quel progetto a cui tieni tanto?
Quale giorno di quale mese sar il termine ultimo per concludere,
finalmente, quella relazione che aspetta da troppo tempo?
A cosa serve questo? Ad un sacco di cose, fra cui:
1) Darti una scadenza, per effettuare le opportune verifiche su cosa funziona
e cosa no. Solo i diamanti sono per sempre... per gli obiettivi bisogna che
tu abbia presente dove cavolo il traguardo.
2) Creare urgenza. Senza urgenza, che motivo avresti di cominciare a
mettere un piede davanti allaltro? Chi te lo farebbe fare, Nonna Papera? :-)
Se non crei urgenza nel portare a termine quello che ti sei prefissato,
probabilmente procrastinerai ulteriormente, un giorno dopo laltro, e ti
ritroverai nuovamente al punto di partenza. Anzi, ti ritroverai ancora pi
indietro, visto che intanto sar trascorso ulteriore tempo utile senza che tu
abbia mosso un muscolo.
Quindi, prendi la tua penna e scrivi, bella grande, la data entro cui VUOI
raggiungere il tuo obiettivo. E fallo ora!

Ci sono piccole differenze tra le persone ma queste piccole differenze creano


una differenza enorme.
Le piccole differenze costituiscono latteggiamento mentre la grande
differenza deriva dal fatto che questo atteggiamento sia positivo o negativo"
W. Clement Stone
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

27

Giorno 3:
scrivi la tua decisione.
Un architetto progetta forse un palazzo tenendo tutto nella propria testa?
Per quanto possa essere un genio, direi di no. E sai perch? Per due motivi:

1. Perch ha necessit di dare forma tangibile a quello che ha pensato.


2. Per poter seguire un piano dazione.
Allo stesso modo, per costruire il tuo personale Palazzo degli Obiettivi, devi
far uscire la decisione dalla testa, per poterla toccare (ma con calma...
onde evitare denunce per molestie).
Giusto perch tu lo sappia, un obiettivo che non sia scritto soltanto un
desiderio. Fai tu stesso le debite deduzioni.
Come?
Non ho capito, puoi ripetere?
Aaaaah... vuoi sapere che differenza c fra desiderio e obiettivo?
Ti servo subito.
Questo un desiderio: voglio dimagrire
Questo invece un obiettivo: voglio pesare 60Kg entro il giorno 15 ottobre
2012
Sono sicuro che noti una leggera differenza. :-)
Non ricordo se fu Grande Puffo, o chi per lui, ma la definizione pi bella di
obiettivo che io abbia mai sentito la seguente:
Un obiettivo un sogno con le gambe

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

28

Riesce a trasmettermi, gi da sola, la voglia di muovermi... e tu, che ne


pensi?

Per far si che tu possa raggiungere il tuo obiettivo, questultimo deve essere
quel che si dice ben formato, ossia deve possedere alcune caratteristiche
specifiche, note come S.M.A.R.T.
No... non vuol dire che deve esser un quadrato di due metri con le ruote. :-)
S.M.A.R.T. lacrostico che definisce le seguenti voci:
S come Specifico
Cio deve essere il pi possibile chiaro e preciso. Lapprossimazione non
ammessa. Diciamo che, per fare il paragone con la carta stampata, qui
molto efficace il giornalistico chi, come, cosa, quando.
Quindi voglio dare un esame non quello che si definisce un obiettivo,
giusto? Esattamente, quale esame vuoi dare?
M come Misurabile
Cio devi aver modo di verificare, con le tue capacit sensoriali, quando e se
lo avrai raggiunto, oppure quanto ti manca per raggiungere il punto X sulla
tua mappa.
A come Accessibile
Cio devi essere in grado di poterlo raggiungere, date le tue capacit e le tue
risorse attuali.
Se tu iniziassi domani la pratica del Kung Fu Shaolin, diventare 3 Chien,
dopo 4 anni di esercizio, un obiettivo accessibile. Combattere nellU.F.C.
contro Brock Lesnar dopo una sola settimana (ed uscirne vivo), un pochino
meno... ;-)
R come Realistico
Ehm... non so come dirtelo, ma andare su Marte in bici, almeno per oggi,
non rientra in questa categoria.
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

29

T come Temporalmente basato


Ossia in quanto tempo lo vuoi raggiungere? Entro che data?
A tutto questo, ricordati di aggiungere che:

Devi esprimerlo in positivo. Vediamo se te lo ricordi... :-)


Deve dipendere da te. Vincere al superenalotto, mi spiace, ma non
un obiettivo e comunque, nel caso, ci sono prima io!
Se possibile dovrebbe essere etico. Sterminare i tuoi vicini... mmmm...

Deve essere quel che si dice ecologico. Cio deve tener conto anche
dellimpatto che avr sul tuo ecosistema, ossia famiglia, amici,
colleghi, ecc. Se hai moglie e figli, ed il tuo obiettivo andartene in
Brasile, puoi sicuramente farlo, adottando un piano adeguato. Ma che
impatto avrebbe sulla tua famiglia?
Ti ho detto tutto quello di cui avevi bisogno per portare a termine il passo
del terzo giorno. Se mi attenessi al periodo pasquale, dovrei dirti che questo
il giorno della tua Rinascita. Ma poich siamo alla Creazione del (tuo)
Nuovo Mondo, ti dico solo che ora il tuo momento, quindi prendi la penna
preferita e dacci dentro.
Ricordati che questo passo non si limita a far scorrere una penna sul foglio,
ma un impegno che prendi con te stesso. Quindi lunico che ha da
guadagnare (o da perdere) sei tu e mi piace immaginare che tu sia qui
proprio perch ti sei stufato di perdere.. ;-)
Butta fuori tutto quello che ti serve:

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

30

"Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare"
Seneca

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

31

Giorno 4:
scrivi una lista di tutto quello che pensi di
dover fare per raggiungere il tuo obiettivo.
Sembra una cosa piuttosto bizzarra, vero?
Per, rifletti... Quando inizi lanno universitario, i professori non ti danno
forse la lista dei libri per i loro esami? Prima di partire per le vacanze, non fai
forse la lista delle cose da portare con te? Quando vai a fare la spesa, non
prepari forse una lista di quello che devi acquistare?
Prova a pensare a cosa succederebbe se non avessi queste liste:

arriveresti allesame e... cuc, il professore si sveglia e ti chiede cose


che nessuno sa da dove provengano (oddio, forse questo succede
comunque... :-) );
partiresti per le vacanze portandoti dietro 40 valigie piene delle cose
pi assurde;

e last but not least:

al supermercato gireresti per i corridoi con un sorriso da ebete, preda


di ogni espositore che vuole farti provare una crema depilatoria
alluranio impoverito o un dentifricio antiplacca al rum & pera mentre
tu... povera stella... eri uscito solo per comprare il latte e lultimo
singolo di Lil Angel$ http://www.effettopanda.com/video/angel (e
allora un po te la sei cercata...)

Ed allora, visto che facciamo liste praticamente per ogni cosa, i tuoi obiettivi
sono o non sono cos importanti da meritarsene una tutta loro? Si o si?

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

32

Immagina, ad esempio, che il tuo obiettivo sia quello di voler entrare nella
casa del Grande Fratello. Ah no, scusa, ho sbagliato decisamente esempio.
In questo caso la lista sarebbe di un solo punto:
Punto 1 ---> farsi lobotomizzare.
Cambiamo decisamente tattica.
Immagina che il tuo obiettivo sia quello di diventare un imprenditore e
mettere in piedi, entro cinque anni da oggi, unazienda informatica che
sviluppi applicazioni per iPhone & compagnia briscola e che riesca a
fatturare, in diciamo tre anni, il tanto da poterti permettere di prendere, uno
per uno, tutti gli Angry Birds ed usarli per giocare a vediamo se lacqua
bolle.
Partendo dal presupposto che avresti sicuramente la mia stima, quante e
quali cose pensi che tu debba fare per riuscire a raggiungere i tuoi propositi?
Facciamo delle ipotesi:
Puoi pensare di imparare a programmare in Obj-C.
Puoi invece iniziare laureandoti in economia (vuoi mettere fare il
C.E.O.) per poi circondarti di gente che stia curva sul pc al posto tuo.
Puoi decidere di non fare n luna n laltra cosa, cercare un socio nerd
ed un altro che faccia il Marchionne di turno, cominciare a far lavorare
loro in un garage (mentre tu vai al mare), e poi passare solo per farti
caricare la postepay con il frutto del loro lavoro... :-)
Come vedi, non c un solo modo di arrivare a destinazione. Ce ne possono
essere molti.
La decisione su cosa fare dipende solo da te. Limportante che tu faccia
qualcosa.
Anche nellultimo caso che ti ho appena citato, prima di poter stare al mare a
bere caipiroska tutto il giorno, scattando foto con instagram, devi comunque
trovare due soci che si smazzino la vecchia fattoria ia ia oooo...
Quindi, tornando a noi, sei pronto a compiere il Passo 4?
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

33

Prenditi il tuo tempo (ma che sia meno di quello del moto di rivoluzione
terrestre) e vai:

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

34

Misurate ci che misurabile, e rendete misurabile ci che non lo "


Galileo Galilei
Lo dice anche Rocco Siffredi
Panda

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

35

Giorno 5:
organizza la tua lista, secondo priorit.
La parola dordine di oggi ... ORGANIZZAZIONE!
Organizzare la lista il metodo pi semplice, e rapido, di avere praticamente
pronto il tuo Piano dAzione. E suuuuuuuuuu, fammelo un sorriso dopo che ti
ho detto che la cosa semplice, no? Guarda, comincio io :-))))
Perch dare una priorit alle cose? molto semplice: per essere sicuro di
massimizzare i tuoi sforzi!

Avrebbe senso iniziare a studiare per un esame senza sapere qual il


programma di studio?
Avrebbe senso cominciare a scrivere una relazione per il tuo capo
senza prima essersi documentati a dovere?
Sarebbe utile partire per un viaggio andando allaeroporto senza prima
aver fatto i biglietti?

Ti do tre possibilit per trovare la risposta esatta a queste domande... ;-)


Pu darsi che il tuo obiettivo possa sembrare quasi insormontabile.
Immagina di dover correre una maratona: 42 km (e 195 metri
aggiungerebbe Fantozzi) per fare il record italiano, o di dover scalare
lEverest. Dette cos, possono sembrare imprese titaniche ma... e se
pensassi, semplicemente, di dover mettere un piede davanti allaltro, vero
o no che le cose acquisterebbero un altro punto di vista?
Rimangono sempre 42km (tolgo i 195 metri, tanto non se ne accorge
nessuno) e lEverest rimane sempre e comunque alto 8.848 metri, ma
dividendo lobiettivo in tanti altri, pi piccoli, sicuramente puoi scoprire punti
di vista e soluzioni che invece prima mancavano, mentre guardavi il monolite
iniziale.
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

36

A tal proposito, voglio raccontarti una storia. La storia di Roger


Bannister.
un uomo entrato nella leggenda, ed ormai anche i sassi (grazie a
Wikipedia) sanno che, nel 1954, Roger stato il primo uomo a compiere
unimpresa ritenuta sino ad allora irrealizzabile: correre il miglio in un tempo
inferiore ai quattro minuti.
Ci pensi? Sino al 1954 gli scienziati ritenevano che lessere umano non
potesse scendere assolutamente sotto quel limite, e che il Festival di
Sanremo dovesse essere confinato alla radio.
E poi dicono che non si stava meglio quando si stava peggio...
Come dicevo, tutti gli appassionati di sviluppo personale conoscono limpresa
di Roger, e tutti, meno uno (ma non ti dico chi), sanno che dopo soli 46
giorni, un altro atleta, John Landy, fu in grado di migliorare il record
precedente. Se credi nei numeri fortunati, ti dico anche che, nei quattro anni
successivi, ci furono ben 46 atleti in grado di eguagliare il suo record. Io, se
fossi in te, questo 46 me lo giocherei al Lotto, ma ricorda... gioca
responsabilmente. ;-)
chiaro che la storia dellesimio Bugs Bannister non roba per societ
supersegrete dedite a perseguire il dominio del mondo. Ormai la si racconta
in quasi tutti i seminari di sviluppo personale, proprio perch dimostra che
luomo possa realizzare cose che, a volte, vanno oltre limmaginazione. Ed in
questo, lesistenza dello Zumba Fitness e della Fiat Multipla dovrebbe farti
riflettere...
Per, quello che mi preme raccontarti, a differenza di tutti i seminari
preimpostati, e per collegarmi al passo 5 della procedura, una cosa che
solo pochissimi sanno. Diciamo un supersegreto. Quindi, quando parlerai
di me, parlane bene... ;-)
Ti racconter in quale modo il nostro corridore preferito si allenato per
battere il record. Ma prima ti faccio una domanda: tu, al posto di Bannister,
come ti saresti allenato?
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

37

Ti lascio del tempo per pensarci, ed un bel po' di spazio per scrivere le tue
considerazioni, e ti aspetto pi avanti... (e non barare!!!)

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

38

Eccoci qui. Bentrovato.


Stavamo parlando del metodo di allenamento di quel vecchio mattacchione
di Roger.
La cosa rilevante, per noi che allatletica del 54 preferiamo il Brunello del
55, ci che gli disse il suo coach. Gli sugger qualcosa di assolutamente
diverso da tutto quello che si era fatto precedentemente. Gli disse di evitare
di correre come un matto, cercando di emulare il dio Mercurio come invece
facevano gli altri corridori, per focalizzarsi sul dividere il traguardo finale in
obiettivi intermedi!
Hai capito bene!!!
Lo so, sembravo un po quello di Flop TV...
Comunque, Roger non passava il tempo, come i suoi avversari, provando e
riprovando a correre quei benedetti 400 metri per riuscire a percorrerli in
meno di 4 minuti ma, al contrario, si allenava a percorrere, per 4 volte, 100
metri cercando ogni volta di restare sotto i 58 secondi.
Adesso faccio sfoggio di Analisi Matematica I, e ti dico che 4*58=232
secondi, quindi, secondo i calcoli, Bannister avrebbe potuto percorrere quel
miglio in 3 minuti e 52 secondi.
Ora, mettici il vento in direzione ostinata e contraria, conta i soliti favoritismi
arbitrali, considera anche il clima pre-partita, fatto sta che Rogerino nostro
impiega 3 minuti, 59 secondi e 4 centesimi. Quando si dice per un pelo,
eh?
Resta comunque il fatto che il metodo di dividere un grande obiettivo in
obiettivi pi piccoli (o semplici), come hai potuto notare, funzion e bene. E
continua a funzionare anche oggi...
Quindi, ora organizza la lista delle tue priorit, dalla prima allultima.
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

39

Ti lascer anche un bel po di spazio per scrivere tutto ci che credi ti sia
utile per concludere questo passo.

Che tu creda di avere successo, oppure di fallire, in entrambi i casi avrai


ragione.
Henry Ford
A questo punto, tanto vale credere nel successo...
Panda
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

40

Giorno 6:
comincia con il primo passo del tuo Piano
dAzione.
Ebbene s, siamo arrivati al momento topico!
Hai ordinato la tua bellissima fuoriserie, hai scelto il motore, deciso gli
interni, la carrozzeria, i colori, hai persino pensato di montare quellalettone
tamarrissimo che fa tanto Fast and Furious Garbagnate Milanese e, se non
fosse stato per lintervento del Dio del Buongusto, avresti anche tentato di
mettere i cerchioni a led http://www.effettopanda.com/video/pimpstar
ora... dimmi la verit: vero o no che non ha senso avere la macchina pi
bella (ehm) del mondo se poi non sali a bordo e la fai partire, per utilizzarla?
Visto che siamo ormai in confidenza, ti svelo un altro segreto, ma te lo dico
sottovoce, in modo che rimanga solo fra me e te: uno dei processi pi limitanti
del mondo pianificare troppo, senza mai passare allazione.
Quello che devi fare prendere il tuo Piano di Azione, la lista di priorit che
hai composto il quinto giorno, selezionare la cosa pi importante e...
guardarla intensamente sino a che il foglio stesso prenda fuoco per effetto
del tuo sguardo laser! :-)
Quello che ho appena descritto, esattamente ci che fanno, nella maggior
parte dei casi, le persone che dicono di voler raggiungere un obiettivo. Si
aspettano che le cose si muovano da sole, per chiss quale motivo arcano e,
ci crederesti? Non succede un beneamato... nulla!!!
Hai voglia a chiedere allUniverso...
Hai voglia a pensare e ripensare a cosa meglio fare, se X o Y, oppure
ancora W...
Hai voglia a fare testa o croce...
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

41

Forse non ci crederai ma, in realt, lunico modo per arrivare da qualche
parte, muoversi. Aspetta, lo scrivo nuovamente:
M-U-O-V-E-R-S-I!!!
Spero che questa parola ti sollazzi lanima, perch sar la tua nuova amica,
in questo percorso.
Cos arriviamo, quatti quatti, lemmi lemmi al...

Terzo Segreto di Pandima:


LA 3 REGOLA DEL SUCCESSO : LAZIONE UNA COMPONENTE
FONDAMENTALE!
Non perdere tempo a chiederti se il tuo Piano di Azione sia o meno
perfettibile, migliorabile, strutturabile, spolverabile, ecc. Ti tolgo subito il
dubbio: sicuramente lo !
In questo momento per, la cosa pi importante per te, non che sia
perfetto, fantasmagorico, bellissimo, splendido... il Piano dAzione pi
supercalifragilistichespiralidoso che si sia mai visto. No. Non questo il
punto.
Ora devi solamente scegliere.
Quanto mi piace questa parola. Scegliere.
Scegliere se fare come Narciso, e passare il tempo a specchiarti nel tuo P.A.
(mi son stancato di continuare a scrivere Piano dAzione) oppure come Carl
Lewis, e muovere le chiappe per volare verso il traguardo.
Se vuoi comportarti da Narciso, nessun problema.
Ci rivediamo fra un anno, quando sarai ancora l a chiederti se il settimo
punto della tua lista sia perfetto cos com, oppure possa essere sostituito
con studiare la composizione chimica della granodiorite. Se sei contento tu,
figurati...
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

42

Ma poi non venire a lamentarti se i tuoi amici, pi attivi, sono diventati dei
supermeganinja nel raggiungere i propri obiettivi, anche se scrivono peggio
di un orango in calore, mentre tu, che sei un fiero amante del Dolce Stil
Novo, sei ancora qui a grattarti le terga... ;-)
Al contrario, se sei qui perch vuoi andare veramente in fondo in ci che fai,
allora questo il momento di togliere la tuta, allacciare le scarpette e tirar
fuori tutta lenergia che hai, e che per troppo tempo hai tenuto repressa.
Devi esplodere come un proiettile! Per citare Pulp Fiction, devi diventare un
fungo atomico sterminatore! ORA!!!
Qual la prima azione della tua lista?

Iscriverti allesame?
Alzarti alle cinque?
Mandare una mail?
Fare un corso di taglio e cucina (due in uno)?
Picchiare quel tuo amico, che scrive sms usnd sl le abbrvzion e le K x
rsprmr sll bolltt dl telfn, a colpi di congiuntivi e condizionali nei denti?

Qualunque cosa sia, fai il primo passo. Impegnati a far qualcosa in quella
direzione, appena terminato lebook o, meglio ancora, in questo esatto
momento. E guarda che ti tengo docchio...
Hai deciso di farlo? Come?!? Non ti sento... HAIIIII DECISOOOOOOO DI
FARLOOOOOOOOOO?!?!?!?

La potenza nulla senza controllo


Pubblicit Pirelli
Che te ne fai di potenza e controllo, se tieni la macchina in garage?
Panda
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

43

Giorno 7:
impegnati a fare qualcosa in direzione del tuo
obiettivo principale ogni singolo giorno.

Vuoi allenarti per partecipare alla Spartan Race?


Vuoi dare lesame che avevi in sospeso da anni?
Vuoi diventare un chitarrista pi veloce di Michael Angelo Batio, o pi
tamarro di Malmsteen o asreveciv?
http://www.effettopanda.com/video/yngwie
Hai scelto di combattere contro Marco Castoldi, in arte Morgan, in
una mortale sfida allultimo capello?

Qualunque sia il tuo obiettivo, limportante che tu faccia qualcosa, giorno


per giorno, per muoverti dal punto in cui sei ora verso la tua destinazione
finale.
Tempo fa, ho letto un libro scritto da un ex volto noto della televisione,
Susanna Messaggio. Non so se la conosci, ma ai miei tempi (come direbbe
mia nonna) era un volto molto noto della televisione. Il titolo del libro
Correre e vi descritta la storia di come Susannina decise di passare da
cintura nera di divano alla maratona di Milano, in 9 mesi di allenamento.
La cosa potrebbe interessarti quanto alla Banda Bassotti fare la denuncia dei
redditi ma... aspetta a giudicare.
Ho trovato in quel libro una piccola perla del miglioramento personale
applicata (ed applicabile) alla vita di tutti i giorni.
Susanna riporta come, tutti i giorni, chieda a se stessa: sei felice? E di
come, tutti i giorni, si dia una risposta.
Questo atteggiamento decisamente atipico, se lo confronti con quella della
maggior parte delle persone. Concordi?

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

44

Spesso quello che si fa , semplicemente, lamentarsi di quanto vada male la


situazione. Ma farsi domande... beh, quello un altro paio di maniche. ;-)
Perch ti sto parlando delle domande? Per due motivi:
1) Le domande indirizzano verso una apertura nei confronti dellobiettivo.
2) Se ti fai domande su qualcosa, automaticamente la tua testolina portata
a cercare le risposte. Alle volte siamo strani, eh?
Limportante farsi le domande giuste. ;-)
Quindi, arrivati a questo punto della strategia, quello che ti consiglio di fare
stabilire un calendario di punti, di azioni, di comportamenti da portare a
termine, giorno per giorno, sino a che non ti si presenti davanti la scritta
GOAL!!!
Ma che centrano le domande, ti starai chiedendo...
Quando ti alzi la mattina, prenditi 5-10 minuti di tempo per rispondere a
questa domanda:
Cosa posso fare oggi per fare un passo in pi in direzione del mio obiettivo
X?
Scrivi su un foglio la risposta, e porta questo foglio magico con te, in modo
da poterlo avere a portata di mano durante il giorno. Questa sar la tua
Azione Fondamentale, ossia il compito principale di oggi, nel cammino
verso il tuo traguardo. Cascasse il mondo, portala a termine e, una volta
fatto, prendi un bel pennarellone, cancella la voce, appallottola il foglio,
lancialo nel cestino ed urla NOWITZKIIIII, DA TRE PUNTIIIIIII!!!
Attenzione!
Potrebbe anche verificarsi che, in risposta a quella domanda, ti vengano in
mente pi considerazioni. Va benissimo. Spesso meglio avere molte
risposte piuttosto che nessuna. Limportante per, per mantenerti
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

45

focalizzato, che tu scriva un massimo di 3 azioni. Non una di pi. Per


nessun motivo.
Adesso do prova del mio mentalismo pandanormale,
starai chiedendo: perch?

e scommetto che ti

Ho indovinato?
Il motivo semplice. Se hai una sola Azione Fondamentale da portare a
termine, molto probabile che tu ti dia da fare e concluda il compito.
Dopo la prima azione ne hai altre due? Ce la puoi fare tranquillamente.
Magari, in casi estremi, capiter che ti possa sfuggire lultima, ma tutto
sommato ogni volta riesci a fare quello che in programma. Questo aiuta e
rafforza la convinzione che tu sia una persona che agisce e porta a
termine. E pi rafforzi questa convinzione, pi ti darai da fare per
essere coerente con questa percezione di te. Quanto piace la coerenza a noi
umani...
Al contrario, se dovessi ritrovarti con una lista di 6-7-15-274 cose da fare,
potrebbe anche darsi che, un paio di volte, tu riesca anche a far tutto e ti
senta un supereroe ma... quante volte ti rimarrebbero cose da portare a
termine? Probabilmente la maggior parte.
Questo creerebbe una percezione di te opposta alla precedente, ossia che tu
possa essere una persona che anche questa volta non riuscita a portare a
termine quel che doveva fare. Quindi, sempre per essere coerente, riuscirai
probabilmente sempre meno in quello che fai, perderai fiducia, ti lascerai
andare e... magari lanno prossimo guarderai anche X-Factor.
Lo so, lo so: ci sono andato gi pesante... :-)
Quindi, almeno sino a quando non avrai la certezza di riuscire a portare a
termine con costanza le tue 3 Azioni Fondamentali, cerca di attenerti alla
regola. Anche perch, ti accorgerai che compiere 3 A.F. al giorno una
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

46

grossa
soddisfazione,
e
provoca
raggiungimento del proprio obiettivo.

unaccelerazione

incredibile

al

Per prendere labitudine del giorno 7, puoi anche iniziare in maniera


mooooooooooolto blanda. Puoi cominciare a fare qualcosa per il tuo obiettivo
anche solo per 5 minuti ogni volta. sicuramente molto pi facile da
implementare nella tua vita che non il pensare di passare da zero a dieci in
un giorno solo.
Se non hai mai fatto esercizio fisico nella tua vita, e vuoi migliorare la tua
condizione, sicuramente pi semplice, e pi utile, iniziare con pochi minuti
al giorno, tutti i giorni, piuttosto che pensare di lanciarti subito in
funambolismi tipo trapezista da circo il primo giorno per poi non fare nulla
per tutto il mese successivo perch sei a letto con il mal di schiena... ;-)
Se volessi
cominciare
pensare di
poi non far

imparare a parlare una lingua straniera, molto pi efficace


a praticare pochi minuti al giorno, tutti i giorni, piuttosto che
studiare tutte le regole grammaticali del sanscrito il luned, per
assolutamente nulla sino a domenica.

Puoi iniziare con 5 minuti e poi, man mano che fai spazio allabitudine utile
nella tua vita (chiariamo un punto fondamentale: sei TU che le dai spazio,
non lei che se lo prende, da sola), puoi cominciare ad aumentare
gradatamente lesposizione.
Pian piano diventeranno 10 minuti, poi 30, poi 50, poi 1 ora... Limportante
essere costanti nel mantenere limpegno con se stessi. E con il proprio
obiettivo.
Quello che conta... ricorda... che faccia tua quella parolina che stava tanto
sui maroni a Federico Barbarossa: COSTANZA!
Per chiudere questa giornata, che stata allegramente impegnativa, non
resta che una cosa.

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

47

La sera, quando vai a fare la nanna, prenditi qualche minuto e, nella pi


sacra tradizione marzulliana, fatti una domanda e datti una risposta. La
domanda in questione :

Oggi ho fatto tutto quello che era in mio potere per andare in
direzione del mio obiettivo?
Sei solo tu, nel tuo bel lettone. Potresti anche raccontarti un sacco di cazzate
ma io ti consiglio di essere il pi onesto possibile con te stesso. Del resto sei
o non sei la persona pi importante della tua vita? Volente o nolente, dovrai
stare in tua compagnia per un bel po di tempo, quindi impara a trattarti
bene...
Prendi nota dei pensieri positive che affiorano nella tua mente:

In cosa sei stato fantastico?


Cosa stato grandioso?
Cosa puoi migliorare?
Cosa farai per migliorarlo?

Lascia perdere cose tipo se non fosse stato per Carlo, avrei fatto xxx
oppure colpa di Vercingetorige se...
Le colpe non interessano nessuno. Chi se ne frega?!?! :-)
Le colpe sono fatte per cristallizzare le situazioni. Ti fanno focalizzare sul
quel ramo sbagliato del Lago di Como. Pensare alle colpe come girare per
strada in macchina alla ricerca di un parcheggio ma guardando solo i passi
carrabili invece che i posti liberi. Ti ritrovi bloccato e senza via di
scampo.
Concentrati su te stesso. Sei tu la persona importante. Focalizzati sulle tue
azioni. arrivato il momento di fare una buona azione per te stesso:
Prenditi la responsabilit della tua vita.
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

48

Quello che la colpa cristallizza, la responsabilit rende fluido. La colpa


blocca, la responsabilit rende liberi di scegliere.
Passare da colpa a responsabilit un salto quantico che pu far si che la
tua esistenza muti in un modo talmente positivo da essere ai limiti
dellincredibile. il miglior regalo che puoi fare a te stesso ma... non
aspettare di metterlo sotto lalbero di Natale. Ogni giorno buono per
ricevere un bel regalo, sei daccordo? Sorprenditi da solo, e comincia oggi
stesso a regalarti la vita migliore possibile!
Lo farai? Vuoi farlo?

Se hai intenzione di dire: ci prover... allora ti rispondo subito con le


parole del pi grande Maestro di tutti i tempi: http://effettopanda.com/video/yoda
Bisogna che ognuno di noi si assuma le proprie responsabilit. Non
possiamo cambiare le circostanze, le stagioni o come soffia il vento, ma
possiamo cambiare noi stessi. qualcosa che dobbiamo riuscire a fare.
Jim Rohn

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

49

Giorno 7 e 1/2:
festeggia e ringrazia!!!
Eccoci qui. Stai per aprire il cancello e volare via, come Peter Pan, verso tutti
quelli che, prima di oggi, erano solo fantastici sogni ma che, da adesso in
poi, hai la capacita di trasformare in splendidi obiettivi.
Prima di fare questo, ti manca ancora un ultimo passo. Il pi singolare ed
anche il pi divertente. E non un caso che sia l'ottavo...
Hai presente, nel gioco del biliardo, come la palla numero 8 sia diversa da
tutte le altre? Praticamente unica. Nel gioco chiamato 8 ball pool proprio
lei lultima da mandare in buca e, se non lo fai, non puoi in nessun modo
aggiudicarti la vittoria. Puoi colpire tutte le altre palle nella maniera pi
perfetta e spettacolare possibile, ma se non chiudi la partita con la palla 8...
non puoi vincere!
Allo stesso modo, puoi essere arrivato sino a qui in maniera fantastica, puoi
aver fatto tutti i passi precedenti in maniera talmente splendida da oscurare
il sole ma... non puoi dire di aver completato veramente il tuo viaggio se non
chiudi il cerchio e... fidati... non ho parlato di cerchio a caso. ;-)
Forse ti starai chiedendo come mai parlo di ottavo passo quando poi parlo
di settimo giorno e mezzo... :-) Accidenti, ma sei proprio un laser, quando si
tratta di scovare quello che ti interessa, eh? :-))))
Il motivo che si tratta di un passo successivo al settimo e quindi, in un
mondo dominato dai numeri naturali, non poteva essere che l'ottavo. Per
una cosa talmente facile, e talmente bella, che il passo necessario per
portarla a termine non pu essere considerato come gli altri. Qui, in realt,
non si parla di fare un passo, ma di lasciarsi cadere.... E perch
aspettare un giorno in pi, per lasciarsi cadere, quando possiamo farlo
subitoooooooooooooo?!? :-)
Hai mai sentito parlare del Circolo della Produttivit? composto da 4 Fasi:
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

50

In questo cerchio vi rappresentato tutto quello che succede quando sei


efficace nel realizzare qualcosa.

1) Decidere
Hai lidea, il progetto iniziale, e decidi di metterla in pratica. un po come la
scintilla che accende il fuoco.
2) Fare
tutto quello che succede da quando scendi in campo, per dirla con un
termine molto in voga nellultimo decennio. Ogni passo che fai per realizzare
la tua idea iniziale.
3) Completare
Ohi ohi... questa parte la maggior parte delle persone nemmeno arriva a
pensarla... :-)
il magico momento in cui alzi la testa ed urli al mondo:
FINITOOOOOOOOOOOOOOO!!!
Quante volte hai pensato di fare qualcosa, tipo riordinare la camera, o
realizzare quel progetto che fantastichi da una vita, ed hai cominciato
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

51

mettendoti sotto di brutto, facendo questo e quello, costruendo castelli e


poi... improvvisamente... ti sei perso in altro? Ecco... ti mancato proprio
questultimo pezzo.
4) Festeggiare e ringraziare
Riconosci di aver raggiunto qualcosa. Datti una bella manata sulle spalle,
congratulati con te stesso, perch hai portato a termine il compito che ti eri
assegnato. D a te stesso: sei troooooppo figo!!! Ce lhai messa tutta e ce
lhai fatta!!!. Sii grato per ci che hai imparato, per ci che hai concluso, per
il percorso che hai fatto, per quello che ha funzionato. Quante volte ti
successo di fare questo passo? :-)

La maggior parte delle persone salta completamente il passo 4. Non per


cattiveria. Assolutamente. Semplicemente perch non abituata ad
apprezzare quello che ha raggiunto. Non si concede di riconoscere a s
stesso i progressi ottenuti.
Ci diamo tanto da fare per raggiungere qualcosa, fatichiamo e poi... quando
labbiamo raggiunta ecco che la diamo subito per scontata, gi pronti a
lanciarci in chiss quale altra impresa cavalleresca.
Dare le cose per scontate uno dei peggiori errori che potresti mai fare e
che, probabilmente, finora hai fatto. Non colpa tua. Ti hanno insegnato a
comportarti cos. Sei stato programmato a pensare che la gratitudine sia
quasi un lusso e che festeggiare sia una perdita di tempo.

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

52

Anni ed anni di condizionamenti ti hanno insegnato a comportarti come se il


Circolo della Produttivit fosse questo:

Come puoi notare tu stesso, tutto fuorch un circolo. Al massimo pu


essere una sedia a dondolo e, mentre con le ruote si viaggia, con i dondoli
si pu solo fare un pisolino... ;-)
Festeggiare e farsi i complimenti, per quanto curioso possa sembrare,
importante per accrescere la tua motivazione e la gioia con cui agisci.
rendersi merito dellimpegno profuso.
Qualunque sia il tuo personale modo di festeggiare, va bene.
Ricorda come ti sei sentito lultima volta che hai festeggiato per qualcosa.
Cosa provavi? Cosa facevi? Saltavi dalla gioia? Ridevi a crepapelle? Ti si
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

53

gonfiava il petto per lorgoglio? Non c un modo giusto di festeggiare. C il


tuo, e va bene cos.
Recupera quella sensazione e rivivila ogni qual volta porti a termine un
pezzo di strada.
Forse, inizialmente, dovrai sforzarti perch tutto ci ti sembrer strano.
Questo dovrebbe farti riflettere su quanto i difetti si notino spesso e
volentieri, ma quasi mai ci si focalizzi sui pregi. Ma come sempre accade,
con un po di pratica vedrai che riuscirai a far entrare anche questa
splendida abitudine nella tua vita. E non ne potrai pi fare a meno!
Voglio farti un regalo. Vai alla prossima pagina... :-)

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

54

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

55

Spero che la manita-promemoria ti piaccia. Adoro fare dei piccoli doni,


significativi, alle persone per me importanti.
Puoi appenderla dove credi ti sia pi utile cos che, quando vorrai
festeggiare, potrai darti una bella pacca sulle spalle e ricordarti di quanto
importante questo passo. Sei contento? :-)
Dimmi la verit: hai mai festeggiato per aver raggiunto un obiettivo?
La maggior parte delle persone festeggia solo obiettivi importanti, senza
sapere che ogni traguardo raggiunto importante per il semplice fatto che
ce lo siamo posti e ci siamo arrivati.
E tu, festeggi anche le piccole cose? Quanti volte hai festeggiato per una tua
conquista? Quante volte ti sei congratulato con te per qualcosa che hai
portato a termine con successo? Quante volte, negli ultimi tempi, ti sei
detto: bravo?

Guardare gli eventi e le situazioni in una luce positiva importante. La


forza, la saggezza e la gioia che accompagnano un simile atteggiamento
portano alla felicit. Guardare le cose con ottimismo o benevolenza non
significa essere stupidamente ingenui e permettere agli altri di approfittare
della nostra buona disposizione danimo. Significa avere la saggezza e
lintuizione di muovere le cose in direzione positiva, considerandone laspetto
migliore pur rimanendo concentrati sulla realt.
Daisaku Ikeda
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

56

Ultima questione da trattare, ma non certo per importanza, quella della


gratitudine.
un sentimento potente, in grado di farti provare emozioni incredibili, e farti
apprezzare in maniera totalmente nuova il mondo che ti circonda.
Ma cos questa benedetta gratitudine?
Il dizionario dice: sentimento di riconoscenza verso la persona da cui si
ricevuto un bene
Ci presuppone che tu, per essere grato, debba sempre e comunque
ricevere prima qualcosa. Un bene, per lappunto.
Bisogna solo intenderci su cos questo bene, e su come si esprima questa
riconoscenza.
Molte persone sono state abituate, sin da piccole, a considerare bene un
qualcosa di tangibile: un giocattolo, un vestito, un gioiello, una macchina.
Quindi grazie a Babbo Natale, grazie al fidanzato/a, grazie ai genitori... tutto
questo ok. Va bene.
Ma esistono tante altre cose che ti pervadono la vita, e che magari non sono
poi cos tangibili, o non lo sono nel senso stretto del termine.
In questo momento, hai davanti agli occhi il mio ebook, e spero che tu abbia
apprezzato quanto letto sinora. Ma quante cose hai dato per scontate? Stai
leggendo dallo schermo del tuo computer? E se la corrente saltasse, in
questo momento? Sicuramente malediresti mamma Enel ma... sei mai stato
grato per il fatto che invece il 99.9% delle volte la corrente a tua
disposizione? :-)
Lo so, lo so... sembra un concetto estremo, e non sono certo qui a riempirti
la testa con storielle sul pensiero positivo o sfrucugliate new age, n voglio
collegarmi a concetti religiosi o robinhoodiani tipo togli ai ricchi per dare ai
poveri. Non questo il mio ruolo.

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

57

Voglio solo farti notare quante cose non apprezzi perch le hai mentre, al
contrario, sei probabilmente pronto a notare quello che ti manca... guardati
intorno...
Essere grati di ci che siamo, di quello che abbiamo, di quello che possiamo
fare, non vuol dire accontentarsi. Permette semplicemente di acquisire nuovi
punti di vista e di apprezzare il nostro presente. Ed il presente, credimi, un
tempo decisamente sottovalutato.
C chi vive nel passato, ricordando con piacere (o con dolore) i tempi
andati, e chi vive nel futuro, immaginando chiss quali cose
fantascientifiche. Sono pochi quelli che, invece, vivono ed agiscono nel modo
pi efficace possibile: imparando del passato, vivendo nel presente e
progettando il futuro.
Ieri passato, andato, kaputt. Non puoi pi farci nulla.
Domani? Domani un altro giorno, come disse Rossella OHara e puoi solo
immaginare quello che succeder.
Lunico momento in cui puoi agire, e di cui puoi godere, ORA.
Per imparare a riprendere nella tua vita la sensazione di gratitudine, segui il
mio consiglio:
Prendi una agenda. Una di quelle con almeno un giorno per pagina. Ogni
notte, prima di chiudere gli occhi per fare tanti bei sogni, scrivi nella pagina
relativa tutto ci di cui sei grato nel giorno in questione.
Anche qui, come per il festeggiare, non necessario che siano cose fuori dal
mondo. Puoi essere grato anche del fatto che oggi sei andato a fare una
passeggiata sotto il sole, o di aver incontrato un vecchio amico, o di aver
dato finalmente lesame che ti mancava, o di aver mangiato un gelato.
Oppure di aver raggiunto un tuo obiettivo :-).
Io oggi, ad esempio, sono grato di:
esserci, a modo mio:
aver bevuto un ottimo caff, in spiaggia;
essere circondato da persone magnifiche;
aver ricevuto alcune critiche ( solo dagli errori che si impara
qualcosa...);
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

58

essere in grado, ancora una volta, di trovare il lato comico delle cose;
aver fatto, a mio modo, qualcosa di bello per qualcuno;
esser stato contattato da un cliente, che voleva raccontarmi una novit
importante nella sua vita;
aver ricevuto la notizia di una promozione importante per un amico;
aver ricevuto dei complimenti non solo per quello che faccio, ma per
come sono (qualunque cosa voglia dire per quella persona...);
essermi fatto un sacco di risate, parlando con un'amica;
aver visto una persona, partita da zero, aver successo in quello che fa,
con passione e determinazione;
essermi sentito ispirato da un libro fantastico;
aver fatto una passeggiata in riva al mare;
essere in compagnia di un cane che, se non fosse qui con me,
potrebbe esistere solo nei cartoni animati;
aver ascoltato la colonna sonora di Good Bye Lenin mentre lavoravo;
aver parlato al telefono con i miei nonni;
aver ricevuto una mail personale da un grande dello sviluppo
personale internazionale;
aver ripreso in mano la mia stratocaster dopo un sacco di tempo;
aver imparato qualcosa di nuovo;
aver compiuto un passo in pi verso uno dei miei obiettivi del 2012.
E via dicendo.

Quello che conta recuperare il senso di gioia per ci che ci riempie la vita.
Troppo spesso siamo concentrati su ci che non funziona, perdendo di
vista invece tutto il bello che c intorno a noi. Vediamo benissimo la
pagliuzza ma perdiamo di vista la trave...
Notiamo che i piedi ci portano in giro solo quando le scarpe ci fanno male,
notiamo che possiamo vedere le cose solo quando ci entra un bruscolino
nellocchio, notiamo che abbiamo una testa solo quando la sbattiamo da
qualche parte.
E se invece cominciassimo ad apprezzare che possiamo mettere un piede
davanti allaltro? Che abbiamo una schiena che ci sostiene? Che abbiamo la
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

59

possibilit di respirare? Che possiamo imparare qualcosa? Che possiamo


vedere unalba o un tramonto? Che esistiamo? Non sarebbe fantastico? :-)
La gratitudine non solo la principale virt, ma la madre di tutte le altre.
Cicerone
Grazie, Graziella e grazie al Panda
Panda
Tu, oggi, di cosa sei grato?

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

60

Nella prossima pagina troverai un altro mio piccolo omaggio. Puoi


fotocopiarlo millemilavolte per avere una copia disponibile ogni volta che ne
avrai bisogno.
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

61

PANDASCHEDA DELL OBIETTIVO


Quello che voglio esattamente :

Raggiunger lobiettivo entro il:

Come sapr che lho raggiunto?

espresso in positivo?

SI

NO

specifico?

SI

NO

misurabile?

SI

NO

accessibile?

SI

NO

realizzabile?

SI

NO

Dipende da me?

SI

NO

etico?

SI

NO

ecologico?

SI

NO

Lo voglio raggiungere? Perch?

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

62

THE END, BIUTIFUL FRIEND


Eccoci arrivati.
Il Pandilus si ferma qui. Il portellone sta per aprirsi, e tu potrai scendere a
terra. Questa la fine del nostro percorso insieme, ma anche linizio del
tuo nuovo, magnifico, Viaggio.
Il Viaggio che ti porter a raggiungere tutte quelle mete che, sinora, avevi
trovato fumose e distanti. Che ti porter a creare, giorno per giorno, la tua
realt. Perch questo ci che fanno le persone di successo: creano il loro
mondo, si danno da fare per realizzare i propri obiettivi, e credono in quello
che fanno.
Ti ringrazio per il tempo che mi hai voluto dedicare e per avermi permesso di
accompagnarti in questo tuo primo giro di giostra allinterno del Fantastico
Mondo di Panda.
Spero che per te sia stato un percorso divertente, che ti abbia permesso di
imparare cose nuove, e che tutte queste cose ti servano, giorno per giorno,
a raggiungere tutto quello che finora avevi solo desiderato. Perch, da oggi,
conosci la differenza fra un desiderio, immaginario e intangibile, ed un
obiettivo, concreto, raggiungibile ed assolutamente alla tua portata.
Indossa le tue scarpe migliori, prendi con te ci che ti serve e fai tutto quello
che vuoi e che devi.
Il tuo nuovo viaggio comincia ORA!
Ti lascio con una perla di saggezza che non finir mai di definire stupenda:
http://www.effettopanda.com/video/consiglio
Prima di lasciarci, ci tengo a dirti di tenere d'occhio il mio sito,
www.effettopanda.com perch presto troverai alcuni aggiornamenti su
questo ebook, e potrai leggere di argomenti e tematiche collegate ad esso.
Chiss, visto che sono una persona a cui piace fare regali...
www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

63

Ma ora non voglio sottrarre ulteriore tempo utile al cammino che ti condurr
verso ci che vuoi realmente fare, nella tua vita.
Ti auguro un buon lavoro, e di raggiungere qualunque cosa tu sia realmente
disposto a raggiungere, visto che ogni cosa ha un prezzo da pagare. Ma
questo un altro discorso, che magari faremo in futuro...

Ti saluto e ti ringrazio
Panda
www.ilvangelosecondopanda.com
Qualunque cosa tu voglia dirmi, puoi farlo attraverso questi link:
http://twitter.com/lpanda9
http://www.facebook.com/pages/Panda/225164380829793

www.effettopanda.com

"La strada per il successo sempre in costruzione"


Lily Tomlin
Stiamo lavorando per voi
Panda

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

64

PANDARINGRAZIAMENTI
Lo so, lo so...
Di solito non si mettono le dediche dentro un ebook.
Ma non sono mai stato uno che rispetta particolarmente le regole. Quelle degli altri, si
intende.
Non per cattiveria. solo che sto tanto bene con le mie che non vedo motivo per
cambiare... ;-)
Del resto, lo stesso SantAgostino disse: Ama e fa ci che vuoi
Sono quindi sicuro che mi permetterai di scrivere due righe per dire grazie.
Stai tranquillo, non scriver un immane elenco di nomi.
Del resto le persone che han reso possibile che io sia qui con te, sanno benissimo come si
chiamano, senza bisogno che glielo ricordi io.
Andiamo per generi e, come duopo, prima le donne:
A Te, che sei... e che mi supporti e mi sopporti. Ridendone.
A colei che, pur portando una seconda scarsa, rimane sempre La Grande ArchiTetta
dellUniverso (poi dici che non mantengo le promesse....)
Ed ora che abbiamo sistemato le donne, passiamo ai maschietti:
Al Megadirettore Galattico, PluriUltraSuperNinjaWarriorMasterCoach G.M. Che sar sempre il
mio Maestro Jedi, e che mi ha insegnato pi di quanto creda. Credo. :-)
Al Gran Maestr Integerrim Capitan di Gran Croc, P.D.M. inventore della Fallacia Direzionale,
che mi fornisce sempre nuovi stimoli e punti di vista. Ci vedremo aDDublino, prima o
poi. ;-)
Last but not least:
Grazie a me, perch lavoro, giorno per giorno, per realizzare i miei obiettivi trovando
sempre la maniera di divertirmi in quello che faccio. E mi riesce anche bene... :-)

www.ilvangelosecondopanda.com
Copyright 2012 Tutti i diritti riservati

65