Sei sulla pagina 1di 156

70/

12

70 / 12 PROGET TI . DET TAGLI . MATERIALI . IMPIANTI Materiali e sistemi Pareti
PROGET TI . DET TAGLI . MATERIALI . IMPIANTI Materiali e sistemi Pareti attrezzate: la
PROGET TI
.
DET TAGLI
.
MATERIALI
.
IMPIANTI
Materiali e sistemi
Pareti attrezzate:
la tecnologia che arreda
Uffici
Nuovi spazi per il lavoro
Impianti
Antincendio a portata di mano
con estintori e naspi
€ 8,00
In collaborazione con
Uffici. Pareti attrezzate. Estintori e naspi.
12 / Aprile 2007
Anno 2 – n. 12 – Poste Italiane S.p.A. – Spedizione in A.P. – D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004, art. 1, com. 1, DCB Milano, mensile
– Poste Italiane S.p.A. – Spedizione in A.P. – D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004, art. 1,
– Poste Italiane S.p.A. – Spedizione in A.P. – D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004, art. 1,

Sommario Aprile 2007

Rubriche

9

Next. Fiere, convegni, corsi e mostre

14

Echi dal Web. Le novità in Internet

16

Bookstore. Novità librarie

20

Concorsi. Esiti

26

Focus prodotti. Rassegna di materiali, tecnologie e impianti - in collaborazione con il SAIE

34

L’archivio del futuro. Innovazione e materiali

97

Legislazione. Uffici sicuri in caso di incendio

140

CAD&BIM. Uniformi con gli standard

146

In cantiere. Manutenzione in sicurezza dei fronti

150

Contributi a cura di

151

Gli inserzionisti

Materiali e sistemi. Pareti attrezzate

108 Elementi borderline tra arredo e costruzione

Le pareti interne mobili sono definite dalla norma UNI 10700 come elementi non portanti con funzione di separazione fra ambienti contigui, costituite da componenti prefabbricate modulari, interamente finite prima della posa, intercambiabili senza degrado con elementi delle medesime dimensioni, ma di tipologie differenti, quali i pannelli opachi, i pannelli vetrati e le porte. Nonostante la normativa tecnica sia intervenuta definendone le caratteristiche, ancora molti sono i dubbi legislativi che accompagnano la progettazione e la produzione di questi prodotti.

112 Rassegna

11 soluzioni per l’organizzazione degli spazi

120 Problemi & Soluzioni

6 prodotti che rafforzano l’immagine aziendale

[ Progetti. Uffici

38 Sottotraccia 40 Atrium d’energia

A Dessau, lo studio Sauerbruch Hutton ha realizzato la sede

dell’Agenzia Federale per l’Ambiente. Un edificio lungo e stretto che

si avvolge intorno a una galleria, coperta da una struttura di acciaio

e di vetro, pensata per l’ottimizzazione del risparmio energetico

Progetto / Sauerbruch Hutton Architects Committenza / The Federal Republic of Germany Impresa di costruzioni / Hochtief Construction AG

52 Il lavoro si fa paesaggio

A San Girolamo di Guastalla, in Italia, l’architetto Guido Canali ha

reinterpretato la struttura dell’azienda tradizionale progettando la sede della Smeg. Una serie di corpi bassi di mattoni e di vetro perfettamente integrati con il landscape della campagna emiliana

Progetto / Guido Canali Associati Committenza / Smeg SPA Impresa di costruzioni / Cooperativa CMR

66 Percorsi nascosti di luce

A Copenaghen, il vuoto interno del vitreo e imponente edificio

a doppio involucro della multinazionale Deloitte, realizzato

dallo studio 3XNielsen, ospita una scultura di luce che si fonde con l’architettura in un gioco infinito di cromatismi

Progetto / 3XNielsen Committenza / Deloitte Impresa di costruzioni / KPC BYG AS

40

78 Un nuovo corpo per la ex fabbrica

A Torino, lo scheletro di acciaio di una ex fabbrica è diventato

l’involucro del Centro Servizi Environment Park, progettato da Stefano Dotta e Alessandro Fassi. Un corpo centrale e una successione di volumi giustapposti di legno sono stati realizzati con tecnologie a secco

Progetto / Environment Park SPA Committenza / Environment Park SPA Impresa di costruzioni / Installazioni Impianti SPA in ATI con Gamberana Impianti SNC

92 Modello di flessibilità

A Milano, il complesso dell’IBM progettato da Marco Zanuso

negli anni Settanta, è stato precursore di un’organizzazione dello spazio del lavoro libera da vincoli distributivi grazie all’impiego di una struttura metallica modulare perfettamente integrata con gli impianti

Progetto / Marco Zanuso Committenza / IBM Italia

] Impianti. Estintori e naspi 126 Incendi under control Estintori carrellati o portatili, a base
]
Impianti.
Estintori e naspi
126
Incendi under control
Estintori carrellati o portatili, a base d'acqua, a schiuma, a polvere, a
CO
2 , naspi manuali o automatici, fissi od orientabili, idranti a muro con
tubazioni flessibili: uno sguardo sulle caratteristiche tecniche, le
modalità di estinzione e le prescrizioni previste dalla legislazione
italiana e dalle direttive europea.
129
Mobili o fissi proteggono dalle fiamme
I sistemi di estinzione rappresentano uno dei cardini della protezione
al
fuoco degli edifici. Come indicato, infatti, dalla direttiva 89/106/CE,
la
progettazione delle costruzioni deve prevedere che, in caso
di
incendio, la generazione e la propagazione del fuoco e del fumo siano
limitate. Il rispetto di questa indicazione richiede opportune valutazioni
riguardo ai sistemi di rivelazione e di allarme, alla reazione al fuoco
di
materiali e componenti e, naturalmente, ai mezzi di estinzione.
133
Rassegna
8 prodotti contro le fiamme

52

66

78

92

Direttore Responsabile: Francesco Demuro Direttore: Giuseppe Turchini Comitato Scientifico: Gianfranco Carrara,
Direttore Responsabile: Francesco Demuro Direttore: Giuseppe Turchini Comitato Scientifico: Gianfranco Carrara,
Direttore Responsabile: Francesco Demuro Direttore: Giuseppe Turchini Comitato Scientifico: Gianfranco Carrara,
Direttore Responsabile: Francesco Demuro Direttore: Giuseppe Turchini Comitato Scientifico: Gianfranco Carrara,
Direttore Responsabile: Francesco Demuro Direttore: Giuseppe Turchini Comitato Scientifico: Gianfranco Carrara,
Direttore Responsabile: Francesco Demuro Direttore: Giuseppe Turchini Comitato Scientifico: Gianfranco Carrara,

Direttore Responsabile: Francesco Demuro Direttore: Giuseppe Turchini

Comitato Scientifico: Gianfranco Carrara, Gabriele Del Mese, Nicolas Grimshaw, Fulvio Irace, Emilio Pizzi, Ettore Zambelli

Direzione artistica e realizzazione: Imago studio

Responsabile di redazione: Massimo Cassani Coordinamento editoriale: Donatella Bollani Collaborazione redazionale: Simone Stefano Deugenio, Francesca Ferlazzo Natoli, Federica Gasparetto

Consulenza scientifica: Laura Elisabetta Malighetti, Gabriele Masera, Matteo Ruta

Hanno collaborato a questo numero: Sebastiano Brandolini,Doris Caramia, Carmelo G.Catanoso,Lino Ceruti,Design.doc,Marco Fossi,Silvia Ghiacci, Massimo Lemma,Alessandro Maggioni,Laura Elisabetta Malighetti, Luca Mangiapane,Alessandro Musio,Fabiana Panella,Francesco Rephisti, Matteo Ruta,Andrea Torre,Alessandro Trivelli,Stefano Zanut

Foto di: Archivio del Moderno di Mendrisio, Bitter+Bredt, Francesco Castagna, Stefano Dotta, Laura Malighetti,Adam Mørk,Václav Sedy, Roberto Tealdi,

Rielaborazione disegni: Stefano Ravasio

Traduzioni: Mara Bortoletto

Il Sole 24 ORE Arketipo Direzione e Redazione:Via Monte Rosa 91, 20149 Milano Registrazione presso il Tribunale di Milano, decreto n. 57 del 7 febbraio 2006

Proprietario ed Editore: Il Sole 24 ORE S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Presidente: Giancarlo Cerutti Amministratore Delegato: Claudio Calabi Sede legale: via Monte Rosa, 91 - 20149 Milano

Abbonamento Italia annuale (10 numeri): gli abbonamenti possono essere sottoscritti

telefonando direttamente al servizio clienti periodici e inviando una fotocopia della ricevuta

di pagamento sul c.c.p. n 31481203. La ricevuta di pagamento tramite C.C.P.

può essere inviata per posta a Il Sole 24 ORE S.p.A.-Via TiburtinaValeria km 68,700 - 67061 Carsoli (AQ) oppure via fax ai numeri 02 o 06 30225406.

Abbonamento annuale: 80,00

Consultare all’interno della rivista le pagine dell’offerta speciale

di abbonamento.

Arretrati: 16,00 ogni copia Abbonamento annuale per l’estero: 136,00

Servizio Clienti Periodici: Il Sole 24 ORE S.p.A. -Via TiburtinaValeria km 68,700 - 67061 Carsoli (AQ) Tel. 02 4587010, e-mail: servizioclienti.periodici@ilsole24ore.com

Pubblicità: Il Sole 24 ORE Editoria Specializzata S.r.l., Via Goito, 13 - 40126 Bologna. Rete Ediltarget,Tel. 051 6575889, 051 6575859, e-mail: ediltarget@ilsole24ore.com

Nessuna parte di questo periodico può essere riprodotta con mezzi grafici e meccanici, quali la fotoriproduzione e la registrazione. Manoscritti e fotografie su qualsiasi supporto veicolati, anche se non pubblicati, non si restituiscono. Le fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume/fascicolo di periodico dietro pagamento alla SIAE del compenso previsto dall’art. 68, commi 4 e 5, della legge 22 aprile 1941 n. 633.Le riproduzioni effettuate per finalità di carattere professionale, economico o commerciale o comunque per uso diverso da quello personale possono essere effettuate a seguito di specifica autorizzazione rilasciata da AIDRO, Corso di Porta Romana n. 108, Milano 20122, e-mail segreteria@aidro.org e sito web www.aidro.org

Fotocomposizione: Grafotitoli Bassoli, via G.Carducci, 221- 20099 Sesto San Giovanni (MI)

Stampa: Rotolito Lombarda S.p.A., via Roma, 115/A - 20096 Pioltello (MI)

[

NEXT

a cura di design.doc

FIERE

IN ITALIA

Padova SEP Salone internazionale delle ecotecnologie in contemporanea a Hydrica, nuovo salone internazionale delle tecnologie per l’acqua.

18-21/04/2007

Fiera di Padova Tel. 049 840111 www.sepeurope.org

Verona GREENBUILDING Mostra e convegno internazionale su efficienza energetica e architettura sostenibile, in contemporanea a Solarexpo.

19-21/04/2007

Fiera di Verona Tel. 0439 849855 www.greenbuildingexpo.eu www.solarexpo.com

Genova RESTRUCTURA GENOVA Salone della costruzione e ristrutturazione edilizia.

19-22/04/2007

Fiera di Genova Tel. 011 644111 Fax 011 6646642 info@restructura.com www.restructura.com

Milano I SALONI Salone internazionale del mobile in contemporanea a Euroluce, salone dell’illuminazione, al Salone internazionale del complemento d’arredo e al SaloneSatellite.

18-23/04/2007

Quartiere fieristico di Rho Tel. 02 725941 info@cosmit.it www.cosmit.it

Milano EIRE - EXPO ITALIA REAL ESTATE Fiera dedicata al mercato immobiliare.

22-25/05/2007

Quartiere fieristico di Rho Tel. 02 31911911 www.italiarealestate.it italiarealestate@gestionefiere.com

Genova ENERGETHICA Salone dell’energia rinnovabile e sostenibile.

24-26/05/2007

Fiera di Genova Tel. 0173 280093 info@energethica.it www.energethica.it

Marina di Carrara CARRARAMARMOTEC Fiera internazionale su marmi, macchine e servizi.

30/05-02/06/2007

Centro espositivo “CarraraFiere” Tel. 0585 787963 info@carraramarmotec.com www.carraramarmotec.com

Napoli EDILMED Settima edizione del Salone internazionale dell’edilizia organizzato da Tecnofiere Srl

11-13/05/2007

Mostra d’Oltremare

Tel. 081662429

info@tecnofiere.it

www.edilmedfiera.it

ALL’ESTERO

Russia, Mosca WOODBUILD Fiera internazionale specializzata nel legno per la costruzione e l’architettura.

05-08/04/2007

International Exhibition Center “Crocus-Expo” Elena Ushakova (contatti internazionali) Tel. 02 26922824 Fax 02 291390536 info@pygmalion.it www.woodbuild.ru

Russia, San Pietroburgo CONSTRUCTION DESIGN Fiera dedicata all’architettura e

all’edilizia in contemporanea a Interstroyexpo (macchinari e materiali per edilizia e costruzioni), Windows & Doors (serramenti) e Teplovent (condizionamento).

17-21/04/2007

Lenexpo Fairground Seint (rappresentante per l’Italia) Tel. 02 8253326 seint@seint.com www.seint.com

Emirati Arabi, Dubai ALUMEX 2007 Mostra dell’alluminio nell’edilizia e nelle costruzioni.

22-24/04/2007

Dubai International Convention Center Tel. +971 4 2667886 tcfmdxbçemirates.net.ae www.alumexdubai.com

CONVEGNI

IN ITALIA

Udine PROGETTAZIONE E INNOVAZIONE TECNOLOGICA SOSTENIBILITÀ E RISPARMIO ENERGETICO NEGLI EDIFICI Il convegno, organizzato con il supporto scientifico del Politecnico di Milano – Dipartimento Best Building Environment Science and Technology – e sponsorizzato da Knauf, Brianza Plastica, Mondo e Velux, è un’occasione di aggiornamento professionale sia per i funzionari delle amministrazioni pubbliche che per i progettisti delle imprese edili. L’incontro sottolinea come le costruzioni a secco stiano assumendo in tutta Europa una crescente importanza, dovuta in larga misura alla necessità del risparmio energetico e alla razionalizzazione dei processi produttivi. La spinta all’innovazione, sostenuta dall’industria con nuovi prodotti, tecniche e metodologie costruttive, esige un adeguamento nella formazione degli operatori.

12/04/2007

ore 15 Ente Fiera Udine - Centro Congressi Torreano di Martignacco

Segreteria:

Uni Pubblicità & Marketing

Via Giardini, 472/l, Tel. 059 356098 Fax 059 356096

unimark@tsc4.com

Dir. 70 - 41100 Modena

Torino TECNICHE INNOVATIVE DI

MANUTENZIONE DEL VERDE STORICO E CONTEMPORANEO Il convegno, organizzato dal Gruppo di Ricerca di Floricoltura, Parchi e Giardini del Dipartimento

di Agronomia, Selvicoltura e

Gestione del Territorio dell’Università degli Studi di Torino, in collaborazione con l’UNACOMA (Unione Nazionale Costruzioni macchine Agricole), ha come oggetto temi relativi alla manutenzione delle aree verdi con particolare riferimento all’ambito urbano. Il primo giorno è dedicato agli interventi, mentre il secondo prevede visite a giardini storici e a

realizzazioni verdi nell’ambito della Torino Olimpica.

13-14/04/2007

Tel. 011 6708793 elena.accati@unito.it federica.larcher@unito.it elena.costa@unito.it www.agroselviter.unito.it

Milano TENSINET SYMPOSIUM 2007:

“EPHEMERAL ARCHITECTURE:

TIME AND TEXTILES” Convegno organizzato dai membri

di

TensiNet, network tematico per

la

diffusione delle tenso-strutture

in

Europa, con il patrocinio del

Politecnico di Milano e del Dipartimento B.E.S.T. “Costruire e ambiente” e “Nuovi materiali e

applicazioni” i temi principali. Le analisi includono il ciclo di vita e la durata delle costruzioni a membrana, gli aspetti ambientali delle tenso-strutture e delle strutture pneumatiche, materiali

e applicazioni nuovi o non convenzionali.

16-18/04/2007

Politecnico di Milano, Facoltà di Architettura e Società Aula Rogers Via Ampère 2 Ephemeral.architecture@polimi.it www.tensinet.com

Milano EWEC - EUROPEAN WIND ENERGY

CONFERENCE & EXHIBITION Conferenza internazionale dedicata all’energia eolica. I temi toccano diversi settori da quello economico e finanziario a quello tecnico-scientifico, con una serie

di workshop di approfondimento.

Questioni tecniche e finanziarie, distribuzione delle risorse, progetti innovativi di turbine, mercato e sviluppo strategico, sono alcuni dei punti di discussione. Partecipano inoltre

politici e rappresentanti a vario titolo di istituzioni internazionali e

di governi nazionali. La

conferenza prevede anche un’area espositiva per prodotti e servizi legati all’energia eolica.

07-10/05/2007

Fiera Milano Congressi Tel. +32 2 5461980 info@ewea.org exhibition@ewec.info

www.ewec2007.info

Ancona SISTEMI INFORMATIVI PER L’ARCHITETTURA Organizzato dal Dipartimento Architettura Rilievo Disegno Urbanistica Storia dell’Università Politecnica delle Marche, il convegno analizza i sistemi informativi generati da tecnologie informatiche come strumento e supporto per progettare, rappresentare, conoscere, tutelare, comunicare e promuovere il patrimonio architettonico. Architectural Information System (AIS) a

supporto (nei suoi più diversi aspetti) dell’architettura. Questo il focus del secondo Convegno EArcom (Tecnologie per comunicare l’architettura). Il convegno si propone come luogo

di incontro e confronto tra le

realtà consolidate e le prospettive

tecnologiche nel settore dei sistemi informativi per

l’architettura e le nuove esigenze

di un mercato che da quelle

ricerche trae mezzi e strumenti per la propria affermazione ed espansione.

17-19/05/2007

Hotel La Fonte, Portonovo Segreteria scientifica:

Paolo Clini Tel. 071 2204716 p.clini@univpm.it Eva Malinverni e.s.malinverni@univpm.it

www.dardus.info/earcom07/index.htm

ALL’ESTERO

Svizzera, Mendrisio I GRANDI PROTAGONISTI DELL’ARCHITETTURA CONTEMPORANEA Ciclo di conferenze pubbliche con i grandi protagonisti della cultura

progettuale. Gli incontri costituiscono occasioni privilegiate non solamente per le studentesse e gli studenti dell’Accademia, ma anche per il pubblico interessato.

19/04/2007

YUNG HO CHANG Fra i più noti esponenti cinesi dell’architettura contemporanea, con la moglie fonda a Pechino nel 1993 l’Atelier Feichang Jianzhu, il primo studio d’architettura indipendente della capitale cinese.

26/04/2007

DANIELE CIPRÌ E FRANCO MARESCO Due registi che sono riusciti a creare un universo poetico e a investigare la disperazione umana esprimendo, al contempo, grande partecipazione e affetto ai personaggi dei loro film.

10/05/2007

CARUSO-ST. JOHN Adam Caruso e Peter St. John, fra i più interessanti e innovativi architetti inglesi del panorama contemporaneo, hanno ormai guadagnato un vasto riconoscimento internazionale.

14/06/2007

PETER ZUMTHOR Professore a Mendrisio fin dall’anno di fondazione della

scuola, Zumthor considera l’architettura non un messaggio o un segno, ma l’involucro e lo sfondo della vita che scorre, ovvero un recipiente sensibile.

USI - Accademia di architettura di Mendrisio Aula Magna di Palazzo Canavée Via Canavée, 5 Tel. +41 58 6665000 info@arch.unisi.ch www.unisi.ch

Cina, Shangai HOLCIM FORUM FOR SUSTAINABLE CONSTRUCTION

Cina, Shangai HOLCIM FORUM FOR SUSTAINABLE CONSTRUCTION Holcim Forum è una delle iniziative di Holcim Foundation

Holcim Forum è una delle iniziative di Holcim Foundation for Sustainable Construction, piattaforma che riunisce specialisti di ogni generazione

provenienti da tutto il mondo per

lo sviluppo e la condivisione di

nuove idee e soluzioni a favore dell’edilizia sostenibile.

Urban_Trans_Formation,

Challenging the 21st century è il titolo di questa edizione, argomento di particolare attualità nel dibattito contemporaneo sulla questione della città. Normativa urbanistica, tra convenzione e differenziazione; Urbanesimo informale, tra ordinamenti sanciti e sommersi; Urbanesimo verde, tra ecologia ed economia; Urbanesimo turistico, tra locale e globale; Urbanesimo temporale, tra permanente e transitorio, i temi trattati.

19-21/04/2007

Tongji University Holcim Foundation for Sustainable Construction è promossa in Italia da Holcim (Italia) S.p.A. Tel. 031 616378 Fax 031 616367 corporatemkt-ita@holcim.com www.holcimforum.org

Croazia, Dubrovnik FIB SYMPOSIUM

Il simposio, organizzato dalla

Fédération internationale du béton (FIB), si concentra quest’anno sul ruolo di stimolatori dello sviluppo per il miglioramento della qualità della vita delle strutture di

calcestruzzo. Tra i temi toccati,

la

progettazione e la costruzione

di

strutture che colleghino

continente e isole, strutture di calcestruzzo per la produzione di

energia, nuovi materiali, tecniche

di

analisi, durevolezza, ispezione

e

mantenimento.

20-23/05/2007

Hotel Croatia a Cavtat Tel. +385 1 6125410

Fax +385 1 6125415 secon@gradhr www.secon.hr

www.igh.hr/fib-dubrovnik-2007

Olanda, Rotterdam BIENNALE INTERNAZIONALE DI ARCHITETTURA Potere: produrre la città contemporanea, questo il tema della terza Biennale di Rotterdam curata dal Berlage Institute. Per più di tre mesi la Kunsthal ospita esposizioni, convegni, dibattiti e conferenze sull’annosa questione:

chi e come produce la città contemporanea?

questione: chi e come produce la città contemporanea? 24/05-02/09/2007 Kunsthal Rotterdam Museumpark, Westzeedijk

24/05-02/09/2007

Kunsthal Rotterdam Museumpark, Westzeedijk 341 Tel. +31 10 2060033 info@iabr.nl www.iabr.nl www.kunsthal.nl

MOSTRE

IN ITALIA

Mantova JEAN PROUVÉ - LA POETICA DELL’OGGETTO TECNICO L’esposizione, organizzata dal Vitra Design Museum in

collaborazione con il Deutsches Architektur Museum e il Design Museum Akihabara – presentata a Mantova in anteprima nazionale

dal Centro Internazionale d’Arte e

di Cultura di Palazzo Te e curata da

Bruno Reichlin e Franz Graf – propone una suggestiva rassegna

dei lavori di Prouvé realizzati tra il

1924 e la metà degli anni Settanta del Novecento (i più importanti

oggetti d’arredamento, numerosi

modelli di architettura, alcuni tra

gli elementi architettonici da lui

ideati oltre a una selezione di disegni autografi, fotografie e documentari) e una preziosa introduzione

ideati oltre a una selezione di disegni autografi, fotografie e documentari) e una preziosa introduzione al suo metodo.

18/02-22/04/2007

Fruttiere di Palazzo Te Tel. 0376 323266 segreteria@centropalazzote.it www.centropalazzote.it

Roma ELADIO DIESTE:

UN’ARCHITETTURA RIVOLUZIONARIA IN URUGUAY Obiettivo primario è quello di diffondere l’opera di un maestro, la ricerca e l’innovativo linguaggio formale di alto contenuto tecnologico realizzato con un materiale povero, quale il laterizio armato. La mostra, curata da Stanford Anderson, Head of Department of Architecture del MIT e Professor of History and Architecture, promossa dall’Ambasciata dell’Uruguay e dall’IILA, racconta la complessità e la semplicità dell’opera del maestro uruguayano attraverso l’obiettivo di Yoshihiro Asada, fotografo giapponese di fama internazionale. In esposizione 40 fotografie di grande formato, due video, testi e progetti che descrivono l’intero percorso storico artistico e tecnologico di Eladio Dieste.

percorso storico artistico e tecnologico di Eladio Dieste. 15/04-03/05/2007 Casa dell’architettura Piazza Manfredo

15/04-03/05/2007

Casa dell’architettura Piazza Manfredo Fanti, 47 Tel. 06 97604598 info@casadellarchitettura.it www.casadellarchitettura.it

Reggio Emilia FOTOGRAFIA EUROPEA - LE CITTÀ/L’EUROPA Un evento culturale curato da Elio Grazioli che propone opere fotografiche commissionate e realizzate ad hoc da artisti europei, arricchito da un programma di mostre, incontri, lezioni magistrali, workshop e spettacoli per tutta la settimana inaugurale (dal 27 aprile al 5 maggio). Le città d’Europa sono al centro dello sguardo dei fotografi invitati quest’anno: luoghi di aggregazione e sviluppo – la maggioranza della popolazione europea popola le città – in rapidissimo mutamento. Sei fotografi internazionali – Marina Ballo Charmet, Cezary Bodzianowski, Jean Louis Garnell, Aino Kannisto, Armin Linke, Klavdij Sluban – in sei diverse mostre allestite in luoghi significativi del centro storico. Accanto alle sei mostre un’esposizione dedicata all’opera di tre maestri: Ferdinando Scianna, Bernard Plossu e Pentti Sammallahti. E ancora progetti, iniziative speciali e incontri.

Foto di Pentti Sammallahti
Foto di Pentti Sammallahti

27/04-10/06/2007

Tel. 0522 456635 info@fotografiaeuropea.it www.fotografiaeuropea.it

ALL’ESTERO

USA, Washington D.C. THE GREEN HOUSE: NEW DIRECTIONS IN SUSTAINABLE ARCHITECTURE AND DESIGN La mostra presenta un reportage sullo stato attuale e sulle nuove direzioni della progettazione sostenibile che in nome della

Foto di Holger Hill, photographer, courtesy National Building Museum
Foto di Holger Hill, photographer,
courtesy National Building Museum

salvaguardia dell’ambiente sta cambiando tecnologie, materiali e sistemi tradizionali del costruire.

In esposizione plastici, fotografie,

schizzi, disegni provenienti da studi di architettura di tutto il mondo.

20/05/2006-03/06/2007

National Building Museum 401 F Street NW Tel +1 202 2722448 www.nbm.org

Gran Bretagna, Londra ALVAR AALTO THROUGH THE EYES OF SHIGERU BAN Prima grande retrospettiva sul lavoro di Alvar Aalto in Gran Bretagna, curata dall’architetto giapponese Shigeru Ban. La mostra esamina lo sviluppo dello stile architettonico del maestro finlandese attraverso modelli,

disegni, fotografie di 14 edifici- chiave realizzati prevalentemente

in Finlandia e in Scandinavia.

Shigeru Ban, celebre per l’impiego

di materiali naturali e riciclabili,

condivide con Aalto un approccio

visionario all’architettura.

22/02-13/05/2007

Barbican Art Gallery Silk Street Tel. + 44 020 76388891 info@barbican.org.uk www.barbican.org.uk

USA, New York ROBERT MOSES AND THE MODERN CITY: REMAKING THE METROPOLIS La mostra indaga le grandi trasformazioni urbane di New York guidate da Robert Moses tra il 1934 e il 1968. L’esposizione esplora l’eredità di Moses attraverso documenti, fotografie, brochure e modelli tridimensionali dei suoi progetti, realizzati e non. La mostra è completata da altre due iniziative parallele: “Robert Moses and the Modern City: The Road to Recreation” al Queens

Museum of Art e “Robert Moses and the Modern City: Slum Clearance and the Superblock Solution” alla Wallach Gallery della Columbia University.

01/02-28/05/2007

Museum of the City of New York 1220 Fifth Avenue at 103rd St Tel. +1 212 5341672 info@mcny.org www.mcny.org

Olanda, Rotterdam ARCHITECTURE OF THE NIGHT - LUMINOUS BUILDINGS

La mostra, organizzata dal

Kunstmuseum di Stoccarda in

collaborazione con Dietrich Neuman e adattata dal NAI per la presentazione a Rotterdam in occasione di Rotterdam 2007 City

of Architecture, illustra la storia e il

ruolo giocato dall’illuminazione nell’architettura. Modelli illuminati della Torre Eiffel, del Padiglione del Vetro di Bruno Taut, dell’edificio Volharding all’Aia e dell’edificio della

Pepsi Cola a opera di SOM accanto

al nuovo grande magazzino di UN

Studio a Seul e allo stadio dell’Allianz Arena di Herzog De Meuron a Monaco: l’architettura moderna prende vita di notte.

27/01-06/05/2007

NAI Nederlands Architectuurinstituut Museumpark 25 Tel. +31 10 4401200

info@nai.nl www.nai.nl

Austria, Vienna LESSONS FROM BERNARD RUDOFSKY La mostra – una cooperazione dell’Architekturzentrum Wien con The Getty Research Institute di

Los Angeles in associazione con il Canadian Centre for Architecture

di Montreal – è la prima al mondo

dedicata alla vita e alle opere di

Bernard Rudofsky. L’esposizione

Foto di G. E. Kidder Smith Research Library, The Getty Research Institute, Los Angeles
Foto di G. E. Kidder Smith Research Library,
The Getty Research Institute, Los Angeles

fornisce informazioni dettagliate sulla vita, i viaggi e le diverse attività in qualità di architetto, designer, curatore di mostre, autore e teorico, così come sulla vita insieme alla moglie Berta Rudofsky.

08/03-28/05/2007

Architekturzentrum Wien - Old Hall Museumplatz 1 Tel. +43 1 5223115 Fax +43 4 5223117 office@azw.at www.azw.at

Olanda, Rotterdam BUILDING PORTRAITS Dodici giovani fotografi di talento sono stati chiamati a illustrare il rapporto tra l’architettura, il progettista, il costruttore e l’utilizzatore. Christian van der Kooy, Dieuwertje Komen, Eva Fiore Kovacovsky, Gwenneth Boelens, Jan Adriaans, Janneke Luursema, Jelle Ooijevaar, Juriaan Langstraat, Maarten van Schaik, Niels Stomps, Vincent Zedelius, Zaida Oenema, sono stati selezionati tra settanta candidature da una commissione composta da Aaron Betsky (ex direttore del NAI), Frank van der Stok (curatore), Marcel van der Vligt (fotografo) e Ine Lamers (fotografa-artista). La mostra è organizzata in collaborazione con l’impresa costruttrice olandese Ballast Nedam.

23/03-13/05/2007

NAI Nederlands Architectuurinstituut Museumpark 25 Tel. +31 10 4401200 info@nai.nl www.nai.nl

USA, Pittsburgh GRITTY BRITS: NEW LONDON ARCHITECTURE La mostra presenta i lavori della nuova generazione di architetti britannici emersa negli ultimi anni a Londra. In particolare sono esposti i lavori di sei architetti (Adjaye/Associates, Caruso St. John Architects, FAT [Fashion Architecture Taste], Níall McLaughlin Architects, muf, and Sergison Bates architects) che si concentrano prevalentemente nella zona postindustriale e multiculturale dell’East End di

Londra. Attraverso modelli, fotografie, disegni e video l’esposizione, curata da Raymund Ryan, ricrea l’atmosfera della Londra contemporanea.

20/01-03/06/2007

Carnegie Museum of Art - The Heinz Architectural Center

4400 Forbes Avenue

Tel. +1 412 6223131

www.cmoa.org

Olanda, Rotterdam ROTTERDAM 2007 CITY OF ARCHITECTURE Per tutto il 2007 Rotterdam si trasforma in un grande palcoscenico per l’architettura. Tra i numerosi eventi che compongono il programma del festival: Sites & Stories, analisi e visita di 40 edifici storici della città (a partire da 04/2007). Fire Limits, progetto che commemora il bombardamento nazista del 1940 (14/05/2007), Power:

Producing the Contemporary City il tema della terza Biennale Internazionale di Architettura di Rotterdam alla Kunsthal (24/05- 02/09/2007), una serie di mostre organizzate al Netherlands Architecture Institute (a partire dal 27/01/2007), WiMBY, un grande evento dedicato a un migliore possibile futuro per il quartiere Hoogvliet con l’apertura ufficiale del nuovo parco ricreativo Heerlijkheid Hoogvliet (25/05- 15/07/2007), Follydock Expo, una mostra di recenti follie architettoniche allestite nella zona portuale di Heijplaat (25/05-

30/08/2007).

01-12/2007

Rotterdam Festivals

Postbus 21362

3001 AJ Rotterdam

Tel. +31 10 4332511

info@rotterdam2007.nl

www.rotterdam2007.nl

CORSI

IN ITALIA

Milano SEMINARI KNAUF Corsi di formazione teorici e pratici organizzati da Knauf,

multinazionale tedesca attiva nella produzione dei sistemi

costruttivi a secco, della finitura

di interni ed esterni e

dell’isolamento termico e acustico. Ogni martedì, nel Centro

ACUSTICA Il corso affronta la vasta tematica della protezione degli ambienti

interni dai rumori e della correzione acustica delle rifrazioni sonore interne. Contrastare il

di

Formazione Knauf-Milano, si

rumore, armonizzare i suoni,

08/05/2007

svolgono seminari tecnici di approfondimento e specializzazione che affrontano le tematiche relative ai materiali e ai sistemi innovativi per la protezione dal fuoco, il comfort acustico e illuminotecnico e le

costruire scuole e sale da concerto: queste le tematiche trattate insieme alle tecniche di isolamento acustico per realizzare un isolamento a norma di legge.

migliori realizzazioni estetiche.

05/06/2007

SISTEMA AQUAPANEL

Il seminario si concentra sul corretto approccio progettuale per proteggere interni ed esterni, realizzando coibentazioni termiche e acustiche, in ottemperanza alla normativa vigente.

15/05/2007

12/06/2007

ILLUMINOTECNICA

Le tipologie di sorgenti luminose,

gli apparecchi di illuminazione, le

modalità di installazione, tutti i segreti per una corretta illuminazione degli ambienti interni.

03/04/2007

COSTRUIRE A SECCO Il seminario esplora tecnologie, tecniche, soluzioni e materiali

della seconda generazione dei sistemi costruttivi a secco. Comfort, prestazioni, consumi, interconnessione delle tecniche costruttive: si va dalle soluzioni per pareti, contropareti e controsoffitti all’impiantistica elettrica.

17/04/2007

22/05/2007

19/06/2007

ANTINCENDIO E PROTEZIONE

PASSIVA

Nel seminario si affrontano i temi della progettazione e costruzione

di edifici e di ambienti interni al

fine di garantire la massima sicurezza dell’uomo, non solo dalle fiamme, ma anche da fumi e vapori nocivi, in ottemperanza alle normative vigenti. Il Sistema a Secco è l’unica risposta tecnologica possibile al rischio incendi.

24/04/2007

29/05/2007

26/06/2007

Knauf Milano Via Alberello, 72 20089 Rozzano (Mi) Tel. 02 52823711 Fax 02 52823730 knauf@knauf.it www.knauf.it

Roma ARCHITETTURA PER LA SOSTENIBILITÀ Il Corso universitario di

perfezionamento postlaurea - organizzato dalla Libera Università Maria SS. Assunta (LUMSA) in collaborazione con il Dipartimento conservazione beni architettonici e ambientali Università Federico II di Napoli e l’Istituto Nazionale di Bioarchitettura - intende spiegare, dimostrare, insegnare che è possibile realizzare una architettura più vicina alle

esigenze della gente, che la conformazione dello spazio è duratura solo se prevede la valorizzazione della salute e un uso oculato delle risorse in un quadro di obiettivi etici e sociali. I principali temi affrontati sono:

valutare l’architettura, antropologia dell’abitare, sociologia urbana, strategie di bioarchitettura, costruire il progetto etico, soluzioni di ecoarchitettura, le configurazioni

del legno, economia della cooperazione, edificare in terra cruda. Tra i docenti di questa edizione spiccano i nomi di Joachim Eble, Julius Natterer, Gernot Minke.

4 e 5, 11 e 12, 18 e 19/05/2007

8 e 9, 15 e 16/06/2007 Iscrizione entro: 20/04/2007

Libera Università Maria SS. Assunta (LUMSA) Tel. 06 68422467 perfezionamento@lumsa.it www.lumsa.it Istituto Nazionale di Bioarchitettura Tel. 0471 973097 bioa@bioarchitettura.org www.bioarchitettura.org

ALL’ESTERO

Germania, Berlino TEXTILE ROOFS 2007

ALL’ESTERO Germania, Berlino TEXTILE ROOFS 2007 Il dodicesimo workshop internazionale sulla progettazione e

Il dodicesimo workshop

internazionale sulla progettazione

e la realizzazione di strutture

architettoniche a membrana propone una serie di interventi in lingua inglese da parte di figure chiave dell’industria delle membrane tessili e degli istituti accademici e di formazione. Il contributo teorico è affiancato dallo sviluppo pratico di casi concreti con il supporto di analisi numeriche. Il corso prevede inoltre una serie di interventi su temi più specifici: gli approcci algoritmici, la teoria della complessità computazionale e la tecnologia tessile. Il workshop si completa con la presentazione istituzionale di alcune importanti aziende produttrici di strutture leggere.

07-09/06/2007

Technische Universität Berlin (TUB) Strasse des 17.Juni, 135 Mr. Bernd Stary Tel. +49 30 21751755 Fax +49 30 21751756 mail@textile-roofs.com www.textile-roofs.de

CONCORSI E PREMI

IN ITALIA

Padova PREMIO BIENNALE INTERNAZIONALE DI ARCHITETTURA “BARBARA

CAPPOCHIN” Istituito dalla Fondazione Barbara Cappochin e dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti

e Conservatori della Provincia di

Padova, in collaborazione con l’U.I.A.

(Unione Internazionale Architetti) e con il C.N.A.P.P.C. (Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori), il premio si propone di sensibilizzare progettisti e costruttori nel privilegiare la qualità nelle scelte progettuali e costruttive. Possono partecipare alla seconda edizione del premio le opere di architettura di nuova realizzazione, anche in ampliamento di edifici esistenti, progettate da architetti e/o ingegneri, di qualsiasi nazionalità, iscritti all’albo professionale o associazione equivalente, completate tra il 1 luglio 2004 e il 30 giugno 2007. Le opere devono appartenere alle seguenti categorie:

architettura residenziale pubblica e privata, architettura commerciale, direzionale, mista, architettura

pubblica (educativa, culturale, socio-sanitaria, religiosa, sportiva, ricreativa ecc.) e architettura del paesaggio. Data limite di ricezione degli elaborati: 20 luglio 2007

Segreteria:

Piazza Salvemini, 20 35131 Padova Tel. 049 6994038 Fax 049 654211 architettipadova@awn.it www.barbaracappochinfoundation.com www.pd.archiworld.it

Roma PREMIO ANDIL-ICERS L’ANDIL Assolaterizi (Associazione nazionale degli industriali dei laterizi) e l’I.Cer.S (Società ceramica italiana) indicono un

e l’I.Cer.S (Società ceramica italiana) indicono un concorso per studi e ricerche (tesi di laurea, dottorato

concorso per studi e ricerche (tesi di laurea, dottorato o borse di studio, indagini sperimentali e prove di laboratorio) che portino un contributo originale e utile allo sviluppo dell’industria del laterizio, quali materie prime, innovazione di prodotto, sviluppo di processo, impatto ambientale, analisi di mercato. La partecipazione al concorso è aperta a tutti coloro che abbiano discusso tesi di laurea,

tesi di dottorato, abbiano completato l’elaborato finale di una borsa di studio o svolto attività di

ricerca che rientrino tra quelle oggetto del premio. Domanda di partecipazione:

22/06/2007

Consegna materiale originale:

31/08/2007

ANDIL Assolaterizi Via Alessandro Torlonia, 15 00161 Roma Tel. 06 44236926 Fax 06 44237930 andil@laterizio.it www.laterizio.it

Milano INNOVATIVE DESIGN FOR STEEL CAR PARKS

Milano INNOVATIVE DESIGN FOR STEEL CAR PARKS Concorso di progettazione a premi sul tema dei parcheggi

Concorso di progettazione a premi sul tema dei parcheggi multipiano fuoriterra di acciaio. Arcelor Mittal, attraverso la sua unità Building & Construction Support Italy, e Fondazione Promozione Acciaio, in collaborazione con il Politecnico di Milano, bandiscono un concorso a premi sulla progettazione di un parcheggio multipiano fuoriterra in acciaio intitolato “Innovative Design for Steel Car Parks”. lI progetto deve avere l’acciaio come elemento distintivo, ovvero essere concepito integralmente o parzialmente in acciaio. Il parcheggio può essere parte di un complesso edilizio più ampio, ma deve comunque rappresentare la centralità del progetto. Al concorso sono ammessi gli studenti iscritti nell’anno accademico 2006/07 ai corsi di Ingegneria, Architettura o Design presso le rispettive Facoltà del Politecnico di Milano. La partecipazione può essere di singoli o di squadre di studenti, meglio se miste in quanto si ritiene che la sinergia tra studenti delle tre facoltà Architettura, Ingegneria e Design sia proficua nel rispondere ai caratteri di interdisciplinarietà (negli aspetti architettonici, tecnologici, strutturali) e di completezza richiesti dal progetto.

Domanda di partecipazione: entro le ore 15,00 del 29/06/2007 utilizzando il modulo disponibile sul sito www.polimi/borse_studio. Consegna materiale originale:

30/10/2007.

Una pagina dedicata al concorso, alle modalità di partecipazione e un forum che agevoli la costituzione delle squadre e lo scambio di informazioni e dei materiali è disponibile sul sito www.promozioneacciaio.it

SAVE THE DATE

IN ITALIA

Milano FOOD BAG DI DESIGN Ventiquattro, con il patrocinio de La Triennale di Milano e del Cosmit, ha deciso di mettere in gioco la creatività di dieci giovani designer per progettare la Food bag, “la schisceta” di lusso, una borsa contenitore studiata appositamente per ospitare al proprio interno, in spazi preposti, ogni sorta di prodotto del settore food & beverage. Venerdì 20 aprile, presso la sede del Sole 24 ORE, a partire dalle ore 18.30 verranno presentati i prototipi delle food bag. Durante la serata, sei cuochi dell’associazione Jeunes Restaurateurs prepareranno per il pubblico dei finger food. Ferran Adrià, maestro dell’avanguardia culinaria presenterà inoltre, in anteprima, le immagini della sua nuova collezione per la tavola.

20/04/2007

Il Sole 24 ORE Via Monte Rosa 91

www.ilsole24ore.com

Milano APERITIVI DELL’ARCHITETTURA

91 www.ilsole24ore.com Milano APERITIVI DELL’ARCHITETTURA Velux, in collaborazione con Il Sole 24 ORE Arketipo e

Velux, in collaborazione con Il Sole

24 ORE Arketipo e Area, promuove

gli Aperitivi dell’Architettura. Sette incontri presso lo show room di via Cadamosto a Milano per parlare di luce naturale, aspetti compositivi e fisico-tecnici. La partecipazione è gratuita. 19/04, 17/05, 20/09, 11/10,

15/11.

Via Cadamosto, 7 Tel. 02 2046826 Per iscriversi: www.velux.it/aperitivi

[

[ ECHI DAL WEB a cura di design.doc LE ASSOCIAZIONI www.federlegno.it/associazioni/assufficio Membro di Federlegno-Arredo,

ECHI DAL WEB

a cura di design.doc

LE

ASSOCIAZIONI

[ ECHI DAL WEB a cura di design.doc LE ASSOCIAZIONI www.federlegno.it/associazioni/assufficio Membro di Federlegno-Arredo,

www.federlegno.it/associazioni/assufficio

Membro di Federlegno-Arredo, Assufficio, l’Associazione nazionale delle industrie dei mobili e degli elementi d'arredo per ufficio, raggruppa oltre 150 aziende produttrici, tra le quali i più importanti marchi del settore. All’interno del sito sono disponibili l’elenco degli associati, la normativa, le pubblicazioni curate dall’associazione (capitolati, quaderni tecnici, glossario) statistiche e dati di settore, i link alle maggiori fiere di settore (Eimu, Orgatec, Neocon), le date dei convegni e delle riunioni.

Orgatec, Neocon), le date dei convegni e delle riunioni. LE FIRME www.officebit.com Ampio e curato portale

LE

FIRME

Neocon), le date dei convegni e delle riunioni. LE FIRME www.officebit.com Ampio e curato portale dedicato

www.officebit.com

Ampio e curato portale dedicato al mondo dell’ufficio, che censisce produttori,

progettisti, prodotti. Nella Gallery approfondimenti su recenti progetti di edifici per uffici e sulle realizzazioni dei più importanti studi internazionali; nella sezione Speciale Fiere, preview e review delle fiere di settore. Inoltre, un catalogo illustrato dei prodotti organizzato per tipologie, normative, spazio per

le novità di prodotto, le news e gli eventi.

www.knoll.it

Storico marchio dell’arredamento per ufficio fondato nel 1938, vanta tra i suoi progettisti alcuni dei più rappresentativi nomi del design e dell’architettura modernista. Tra i prodotti ancora in produzione alcune icone del design, come

la serie Tulip di Saarinen, la Barcellona Collection di Mies van der Rohe, la

Wassily Chair di Marcel Breuer e la Diamond Chair di Bertoia. Oltre ai prodotti storici, pezzi firmati da designer contemporanei e sistemi per ufficio.

firmati da designer contemporanei e sistemi per ufficio. ERGONOMIA www.vitra.com Altro storico marchio del mobile per

ERGONOMIA

da designer contemporanei e sistemi per ufficio. ERGONOMIA www.vitra.com Altro storico marchio del mobile per ufficio

www.vitra.com

Altro storico marchio del mobile per ufficio e non solo, con un catalogo in cui i pezzi disegnati da Charles e Ray Eames e da Jean Prouvè sono affiancati dalle creazioni di designer contemporanei, come i fratelli Bouroullec, Herzog & de Meuron, Hella Jongerius, Ron Arad. Dal 1981 ha affidato la progettazione dei

propri uffici, fabbriche e spazi espositivi ai più noti architetti contemporanei, Citterio, Gehry, Grisham, Hadid, Siza, creando un esempio assolutamente unico

di Corporate Architecture.

www.societadiergonomia.it

La Società Italiana di Ergonomia è stata fondata nel 1961, nello stesso anno

della International Ergonomics Society, a cui da allora è sempre stata associata. Raggruppa 450 professionisti e ricercatori che lavorano nel campo dell'ergonomia e del fattore umano. La SIE sostiene numerose iniziative volte alla conoscenza e allo scambio di esperienze, tutte segnalate nella sezione In evidenza della home page del sito.

nella sezione In evidenza della home page del sito. www.suva.com La Suva è un'azienda autonoma di

www.suva.com

La Suva è un'azienda autonoma di diritto pubblico, il più grande assicuratore

elvetico nel campo della tutela obbligatoria contro gli infortuni. Di sicuro interesse le linee guida e i supporti informativi per i lavoratori, disponibili alla

sezione SuvaPro, anche per gli aspetti che riguardano l’ergonomia della postazione in ufficio. Al link www.sapros.ch è, inoltre, possibile trovare una selezione di prodotti dedicati alle più svariate esigenze.

[ BOOKSTORE

a cura di design.doc

UFFICI

Fabio Fabbrizzi, a cura di

Federico Motta editore, 400 pagine, 19,90 euro

www.mottaeditore.it

Il panorama dell’ufficio è decisamente cambiato: dal cubicolo singolo all’open space,

fino alle attuali modalità dettate dalla sempre più massiccia tecnologia informatica, l’ufficio si adegua alla nuova mentalità che investe gli orari, l’organizzazione stessa del lavoro, le strutture a latere di quelle dedicate alle ore lavorative (come spazi relax, caffetterie e altro ancora). Il volume esamina importanti progetti di questo nuovo tipo

di ufficio. La selezione offerta dal curatore presenta una trentina di esempi firmati da alcuni degli studi di progettazione internazionalmente più noti (tra cui Zaha Hadid, Hans Hollein, Norman Foster, per citarne solo alcuni). Da questi esempi, molto bene

illustrati dalle numerose fotografie, si ricava la tendenza progettuale a superare la mera immagine dell’azienda per approdare a una visione più allargata delle esigenze del mondo del lavoro, che pare fruire, almeno negli esempi del libro, di una maggiore libertà

e di una più alta qualità di vita.

EDILIZIA PER UFFICI

Marina Pia Arredi, a cura di

Utet Professionale, 497 pagine, 98 euro

www.utetgiuridica.it

Per questo ponderoso trattato la curatrice si è fatta affiancare da una nutrita serie di professionisti, in modo da offrire una visione, la più allargata possibile, delle tematiche riguardanti gli ambienti destinati al lavoro, non solo di enti e istituzioni, ma anche privati. Vengono esaminati dimensioni, organizzazione del lavoro, sistemi impiantistici, fino al progetto esecutivo e alle sue componenti. A sottolineare il ventaglio dei temi trattati basti citare la titolazione di alcuni capitoli: la classificazione del tipo di committenza e di utenza, le tipologie progettuali (open space, office landscape ecc.), i criteri distributivi, l’allestimento dello spazio, fino alle normative in atto e ai dettagli della manutenzione. Nella presentazione, Roberto Palumbo, preside della Facoltà di architettura all’Università La Sapienza di Roma, afferma: «Un intelligente e pratico strumento da porre a base dell’attività di progettazione, sia per i professionisti sia per i giovani avviati all’esercizio professionale». La precisione degli schemi fornisce un ulteriore elemento per la consultazione attenta di questo volume.

degli schemi fornisce un ulteriore elemento per la consultazione attenta di questo volume. 16 12/07 [
degli schemi fornisce un ulteriore elemento per la consultazione attenta di questo volume. 16 12/07 [

]

MIES VAN DER ROHE AL LAVORO

Peter Carter, a cura di

Phaidon Press, 192 pagine, 39,95 euro

www.phaidon.com

Si crede di conoscere tutto di un personaggio noto, come è sicuramente Ludwig

Mies van der Rohe (1886-1969), poi giunge a farcene scoprire qualche tratto meno conosciuto un’altra pubblicazione: come questo grande volume, che è la prima

edizione italiana di un testo classico di uno dei collaboratori del grande progettista. Autore di alta civiltà, Mies era sempre pronto a rispondere alle domande di studenti

e architetti emergenti. È questo che tenta di proporre al lettore Peter Carter, nel

taglio del suo libro, illustrando la teoria del maestro con le immagini delle sue architetture. Vengono esaminati 28 edifici tra i più importanti costruiti da Mies van der Rohe, scelti tra tre tipologie che evidenziano l’idea di spazio e struttura che l’architetto ha trasfuso nelle sue opere. Il libro si sofferma, poi, sul suo lavoro di insegnante, sensibile e aperto al colloquio con i giovani, sia negli anni del Bauhaus sia in quelli all’Illinois Institute of Technology. Un vero testo di riferimento.

Institute of Technology. Un vero testo di riferimento. IL CALCESTRUZZO NELLE ARCHITETTURE DI CARLO SCARPA. FORME,

IL CALCESTRUZZO NELLE ARCHITETTURE DI CARLO SCARPA. FORME, ALTERAZIONI, INTERVENTI

Bruschi, Faccio, Pratali Maffei, Scaramuzza, a cura di

Editrice Compositori, 264 pagine, 35 euro

www.compositori.it

La fama di Carlo Scarpa (1906-1978), uno dei massimi architetti contemporanei, si

basa – tra restauri, ristrutturazioni, interventi arditi e spettacolari – su un numero eccezionale di opere. Questo volume tratta di una caratteristica della sua opera architettonica, quella della conservazione delle superfici di calcestruzzo facciavista. Vengono esaminate le tecniche di lavorazione utilizzate e la trattazione delle superfici stesse per la loro conservazione. Nel volume viene proposto un tipo

di lettura dei vari interventi che, grazie a una interessante restituzione grafica, ne

fornisce importanti indicazioni di carattere operativo, mettendo in evidenza tecnologie di diagnosi e di conservazione.

di carattere operativo, mettendo in evidenza tecnologie di diagnosi e di conservazione. [ Bookstore ] 12/07
MANUALE DI PREVENZIONE INCENDI NELL’EDILIZIA E NELL’INDUSTRIA Antonio Corbo ed Emanuela Corbo, a cura di

MANUALE DI PREVENZIONE INCENDI NELL’EDILIZIA E NELL’INDUSTRIA

Antonio Corbo ed Emanuela Corbo, a cura di

Il Sole 24 ORE, 1522 pagine, 110 euro

www.shopping24.ilsole24ore.com

Il volume – strumento considerato indispensabile per quanti si occupano di prevenzione incendi – è stato aggiornato e integrato, rispetto all’edizione precedente, con nuovi contenuti relativi agli edifici destinati a uso ufficio, ai vani ascensori, agli impianti termici alimentati da combustibili liquidi e agli impianti termici di distribuzione di idrogeno per autotrazione. Completano l’opera la nuova modulistica per le procedure di prevenzione incendi e le procedure relative alle attività a rischio rilevante. Scopo dell’opera è illustrare le principali metodologie preventive, alla luce della complessa evoluzione legislativa intervenuta nel corso degli anni, ponendo le basi all’acquisizione delle nozioni fondamentali e delle conoscenze necessarie all’applicazione delle tecniche e delle metodologie di intervento in materia di prevenzione. La trattazione, estesa e completa, è corredata di numerosi disegni tecnici e di immagini.

MANUALE DEL VETRO

Saint-Gobain Glass, 512 pagine

www.saint-gobain-glass.com

Il manuale offre ai progettisti e a tutti gli addetti del settore uno strumento di consultazione e di riferimento per un’adeguata scelta dei prodotti vetrari per l’edilizia, nel rispetto di tutte le norme nazionali, internazionali (ISO) o in corso di elaborazione (CEN). È composto di cinque capitoli: sommario ed elenco dei prodotti; presentazione dettagliata della gamma, delle proprietà e della posa; panoramica di proprietà, tecniche e normative dei vetri; presentazione dell’azienda; glossario e indice. La suddivisione in sei famiglie, a seconda della funzione specifica del vetro, aiuta nella consultazione di questa guida pratica.

della funzione specifica del vetro, aiuta nella consultazione di questa guida pratica. 18 12/07 [ Bookstore
della funzione specifica del vetro, aiuta nella consultazione di questa guida pratica. 18 12/07 [ Bookstore

[ CONCORSI

Esiti

a cura di Doris Caramia

INSEDIAMENTI DI QUALITÀ

ROMA

Esiti a cura di Doris Caramia INSEDIAMENTI DI QUALITÀ ROMA Colle delle Gensole Il Comune di

Colle delle Gensole

Il Comune di Roma, nell’ambito di un programma di promozione e incentivazione

della qualità negli insediamenti, sta svolgendo una serie di concorsi di progettazione per opere e servizi pubblici denominati “Meno è più”, «Meno perché le singole realizzazioni costano poco. Più perché hanno qualità architettonica», come ha spiegato l’Assessore all’urbanistica Roberto Morassut.Attualmente, sono concluse le prime due “stagioni” di questa iniziativa,“Meno è più 1” e “Meno è più 2”. Si prevede che, entro l’estate, saranno concluse anche le edizioni 3 e 4. Ognuna delle sezioni comprende più concorsi, con ambiti territoriali diversi sempre afferenti alla cintura metropolitana romana.

Il concorso “Meno è più 1”, internazionale a procedura ristretta con fase di prequalifica,

prevedeva la progettazione preliminare di tre aree, per una delle quali – Prato Smeraldo – non è stata ancora completata la procedura concorsuale. La fase di prequalifica ha visto

la selezione di cinque finalisti per ogni intervento.

Per la zona “Colle delle Gensole”, estesa su una superficie di circa 240.000 m 2 a Sud

della città, il concorso ha richiesto la progettazione di un complesso scolastico, su un’area

di circa 7000 m 2 , che comprende una scuola materna di tre sezioni e un asilo nido per

60 bambini, oltre alla progettazione di un parco pubblico di circa 28.000 m 2 , con parcheggi pubblici di accesso. Il costo complessivo stimato delle opere a concorso ammonta a 4.531.351 euro. Per l’area denominata “Divino Amore”, un’estensione di circa 15 ettari nelle vicinanze del parco dell’Appia Antica e del Santuario del Divino Amore, il concorso proponeva la progettazione di uno spazio pubblico attrezzato, con un settore adiacente destinato a

parcheggio pubblico con un livello interrato e uno a raso. Il costo complessivo stimato delle opere a concorso ammonta a 2.605.092 euro.

Ai vincitori verranno affidati il programma urbanistico, l’incarico per la progettazione

preliminare, definitiva ed esecutiva e la direzione artistica. Gli interventi saranno realizzati dai proponenti privati e ceduti al patrimonio indisponibile del Comune di Roma, con le specifiche modalità regolate dagli atti convenzionali.

Titolo: Concorso internazionale di progettazione “ Meno è Più 1”- Servizi e spazi pubblici in Roma Bandito da: Comune di Roma. Assessorato alle Politiche della Programmazione e Pianificazione del Territorio, Roma Capitale. Segreteria organizzativa Dipartimento VI - U.O. 11 - Interventi di Qualità, piazza Kennedy 15, 00144 Roma ,Tel. 0667106635 Fax 06671071001. Responsabile del procedimento architetto Gabriella Raggi. e-mail i.concorsi@comune.roma.it, www.urbanistica.comune.roma.it/iconcorsi

Qualificati Concorso “Colle delle Gensole” (parco pubblico, asilo nido, scuola materna,

parcheggio pubblico): Gianfranco Gianfriddo, Luigi Pellegrino, Francesco Cacciatore - 5132 euro. Rimborso spese di 3500 euro a :

- Francesco Garofalo (Garofalo Miura Architetti);

- Antonello Stella (n!studio), Susanna Ferrini, Simone Bove, Giulia Scaglietta;

- Manuel Gausa Navarro (Actar+Nabito), Florence caveau, Alessandra Faticanti, Roberto Ferito;

- Flora Ruchat Roncati, Marco Burrascano, Andrea Gubler, Luca Catalano, Annalisa Metta.

Qualificati Concorso “Divino Amore” (piazza con parcheggi pubblici): Luigi Franciosini,

Riccardo d’Aquino, Mauro Olevano, Giovanna White, Paolo Uliana, Paola Porretta - 3264 euro. Rimborso spese di 2200 euro a:

- Isabella Pasqualini+topotek1, Martin Rein-Cano, Lorenz Dexler;

- Stanislao Fierro, Nadine Saul;

- Fabrizio Toppetti, Filippo Egidi, Vincenzo Bernardi, Francesco D’Ambrosio;

- Vitangelo Ardito, Maurizio Piacentini; Annalisa Macino.

In giuria:

Francesco Cellini, Loredana Mozzilli, Carlo Terpolilli, Laura Negrini, Spartaco Paris. Conclusione: gennaio 2007.

Giampiero Coletti, Chiara Cecilia Cuccaro, Stefano Mastrangelo, Giacomo Borella,

Giampiero Coletti, Chiara Cecilia Cuccaro, Stefano Mastrangelo, Giacomo Borella, Divino Amore 20 12/07 [ Concorsi ]

Divino Amore

ROMA LE SCUOLE DEL GRA Cinquina Bufalotta Pontina Il concorso “Meno è più 2”, internazionale

ROMA

LE SCUOLE DEL GRA

ROMA LE SCUOLE DEL GRA Cinquina Bufalotta Pontina Il concorso “Meno è più 2”, internazionale a

Cinquina Bufalotta

ROMA LE SCUOLE DEL GRA Cinquina Bufalotta Pontina Il concorso “Meno è più 2”, internazionale a

Pontina

Il concorso “Meno è più 2”, internazionale a procedura ristretta con fase di prequalifica, ha

richiesto la progettazione preliminare di strutture scolastiche e spazi verdi per quattro aree destinate a servizi e attrezzature pubbliche nella fascia di sviluppo del territorio comunale

in prossimità del Grande Raccordo Anulare.

Per l’area “Cinquina Bufalotta”, estesa su una superficie di circa 12 ettari nel quadrante Nord della città,il concorso proponeva la progettazione di un complesso scolastico,composto di una scuola materna di 3 sezioni e di un asilo nido per 60 bambini,che dovranno sorgere all’interno

di un lotto di circa 7500 m 2 ,e la progettazione di un sistema di spazi verdi e aree di gioco per

bambini.Il costo complessivo stimato delle opere a concorso ammonta a 4.160.222 euro.

Anche per l’area “Pontina”,localizzata a Sud della città, il concorso proponeva la progettazione

di un complesso scolastico,formato da un asilo nido per 60 bambini e una scuola materna di

tre sezioni,all’interno di un’area di circa 8900 m 2 ,e la progettazione delle aree da destinare a parcheggio pubblico,le sistemazioni a parco delle adiacenti aree verdi,con particolare attenzione a soluzioni per l’abbattimento dell’inquinamento acustico e atmosferico dovuto al passaggio della via Pontina lungo il confine dell’area.Il costo complessivo stimato delle opere a concorso ammonta a 3.763.972 euro.

La terza area del concorso si è occupata di un altro tema vicino al Santuario del Divino

Amore, a Sud della città, nei pressi del parco dell’Appia Antica. Se nel concorso “Meno è più 1” per quest’area si chiedeva la progettazione di uno spazio pubblico attrezzato con parcheggi, nel bando “Meno è più 2” si ricerca, invece, la progettazione di un complesso scolastico composto di un asilo nido per 60 bambini e una scuola materna di tre sezioni,

oltre alla progettazione di una piazza di accesso alle scuole collegata anche a un parcheggio pubblico. Il costo complessivo stimato delle opere a concorso ammonta a 5.272.188 euro. Per l’ultima area, denominata “Fontana Candida”, è stata richiesta la progettazione di una scuola elementare di 10 aule e dei suoi spazi di pertinenza all’interno di un lotto di circa 7000 m 2 , oltre alla progettazione del parco pubblico lungo il fosso di Tor Bella Monaca, con una superficie di circa 45.500 m 2 , comprendente i parcheggi pubblici di accesso. Il costo complessivo stimato delle opere a concorso ammonta a 6.525.613 euro.

Ai vincitori verrà affidato il programma urbanistico, l’incarico per la progettazione

preliminare, definitiva ed esecutiva e la direzione artistica. Gli interventi saranno realizzati dai proponenti privati e ceduti al patrimonio indisponibile del Comune di Roma, con le specifiche modalità regolate dagli atti convenzionali.

Titolo: Concorso internazionale di progettazione “ Meno è Più 2” - Servizi e spazi pubblici in Roma Bandito da: Comune di Roma. Assessorato alle Politiche della Programmazione e Pianificazione del Territorio, Roma Capitale. Segreteria organizzativa Dipartimento VI - U.O. 11 - Interventi di Qualità, piazza Kennedy 15, 00144 Roma, Tel. 0667106635 Fax 06671071001. Responsabile del procedimento architetto Gabriella Raggi. E-mail i.concorsi@comune.roma.it, www.urbanistica.comune.roma.it/iconcorsi

Qualificati Concorso “Cinquina Bufalotta” (asilo nido, scuola materna, aree verdi): 5+1 & doppiomisto, Alfonso Femia, Gianluca Peluffo, Simonetta Cenci, Cecilia Anselmi, Andrea Ciofi degli Atti, Carlo Prati, Domenico Conaci - 4783 euro. Rimborso spese di 3250 euro a:

- S.M.A.A. GAP Francesco Orofino, Vincenzo Morziello, Roberto Morziello, Alessandro Ciarpella,

Laura Calderoni;

- Michele Testa, Elisabetta D’Amato, Fabio Lanfranchi, Valentina Nuccitelli;

- Giovanni M. Fumagalli, Franco Casotti, Carlo Melograni, Giuseppe Serrao, Valeria Biagiola;

- 2°+P Architettura Pietro Chiodi, Gianfranco Bombaci, Domenico Cannistraci, Matteo Costanzo,

Valerio Frantone.

Qualificati Concorso “Pontina” (asilo nido, scuola materna, aree verdi, parcheggio pubblico):

Gianluca Andreoletti, Peter Ebner, Franziska Ullmann, Claudio Valentino, Simone Capra, Augusto Schiavi - 4406 euro. Rimborso spese di 3000 euro a:

- Aldo Maria di Chio, Marina Borrelli, Eduardo Borrelli;

- Francesco Costanzo, Luca Lanini, Camilla Castaldo, Diego Cano Pintos, Gonzalo Cano Pintos,

Alfonso Cano Pintos, Lucia Cano Pintos, Paolo Massarotti, Giuseppe Massarotti, Angela Chiarelli;

- Alberto Iacovoni, Ketty di Tardo, Luca La Torre;

- Paolo Mestriner, Paola Pedali, Alessandro Rossigni, Nadir Bonaccorso, Alessandro Villari, Alessandro Gasparrini, Andrea

- Paolo Mestriner, Paola Pedali, Alessandro Rossigni, Nadir Bonaccorso, Alessandro Villari, Alessandro Gasparrini, Andrea Busi.

Qualificati Concorso “Divino Amore” (asilo nido, scuola materna, piazza con terminal bus, parcheggi pubblici):

Tommaso Principi, Paolo Brescia, Emanuela Bulli, Michele Crò, Sandro Bavero, Vincenzo Rizzi, Giuseppe Senofonte - 5815 euro. Rimborso spese di 4000 euro a:

- Marco Casamonti, Laura Andreini, Giovanni Palazzi, Silvia Fabi, Gianna Parisse, Massimiliano Giberti, Raffaele Giannitelli, Lorenzo Checcucci, Emanuela Spiattella;

- Simone Orsi, Elisabetta Avallone, Giulio Forte, Gabriele Pierluisi, Andrea Sciolari;

- Cherubino Gambardella, Alessandra Captano, Orazio Carpenzano, Simona Ottieni, Fabio Baratto, Lorenzo Capobianco, Alessandra Di Giacomo, Tommaspo Pallaria, Mario Russo, Alfonso Spina;

- Michele Molè, Susanna Tradati, Camillo Botticini.

Qualificati Concorso “Fontana Candida” (parco pubblico, scuola elementare, parcheggio pubblico): Mosè Ricci, Filippo Spaini, Luana Prunesti, Nicola Bartoccelli, Maddalena Ferretti, Katharina Kienow, Martina Giolitti, Massimo Tiberi, Simone Maurer, Alessandra Manfredi, Laura Pistoia, Simona Stortone - 6941 euro. Rimborso spese di 5000 euro a:

- Francesco Isidori, Maria Claudia Clemente, Alfredo Ingletti, Marco Antonimi, Roberto Capecci, Raffaella Sini, Dario Aureli;

- Carmelo Baglivo, Luca Garofalo, Stefania Manna, Joao Antonio Ribeiro Ferreira Nunes, Carlos Manuel Ribas da Silva;

- Carmen Fiol Costa, Andreu Arriola Madorell, Vincenzo Paolo Bagnato, Pasquale De Nicolo, Massimiliano Fiore;

- Frits van Dongen, Dimitri Waltritsch, Michael Van Gessel, Marco Medizza.

In giuria: Maria Vincenzina Iannicelli, Gian Piero Rossi, Vincenzo Corvino, Augusto Di Maggio, Carlo Gasparrini, Marco Scarpinato, Luca Zevi, Francesco Marinelli, Paolo Orsini. Conclusione: febbraio 2007.

Francesco Marinelli, Paolo Orsini. Conclusione: febbraio 2007. Divino Amore Fontana Candida 22 12/07 [ Concorsi ]

Divino Amore

Francesco Marinelli, Paolo Orsini. Conclusione: febbraio 2007. Divino Amore Fontana Candida 22 12/07 [ Concorsi ]

Fontana Candida

]

CASAL VELINO MARINO

DUE MONDI A CONFRONTO

Il concorso di idee,organizzato in due fasi,ha ricercato proposte per il nuovo assetto del litorale marino di CasalVelino,nel Parco del Cilento,al fine di ottimizzarne le condizioni fruitive,riqualificare la struttura urbana della parte prospiciente il mare, valorizzare e migliorare l’intera area portuale,realizzare e adeguare servizi,aree verdi,parcheggi,viabilità. Durante la prima fase del concorso,anonima, sono stati selezionati cinque soggetti che poi hanno elaborato le successive proposte in forma palese.Il gruppo vincitore ha proposto un progetto “a rete”intesa come una «struttura organica e flessibile che organizza in maniera chiara e leggibile le relazioni tra mondo civilizzato e mondo naturale».Una rete della mobilità è associata alla rete organica,altresì mirante al recupero di spazi pedonali,ciclabili e verdi.

Titolo: Concorso di idee per redazione masterplan riqualificazione fronte mare Casal Velino Bandito da: Comune di Casal Velino (SA) d’intesa con: Regione Campania, Provincia di Salerno, Parco del Cilento e Vallo di Diano, Ordine Architetti P.P.C. della Provincia di Salerno, Soprintendenza di Salerno e Avellino. Segreteria del concorso piazza XXIII Luglio 6, 84040 Casal Velino (SA), Tel. 0974908818, Fax 0974902290, e-mail concorsomare@casalvelino.org

Qualificati: 1° Francesca Severino, Jorge Hernández Ahuntchain, Luca Punzo - 15.000 euro. Rimborso spese di 3000 euro a:

- Angelo Schiavo;

- M. Elisabetta Persico;

- Antonio Pelella;

- Paolo Viola.

In giuria: Brunella Rallo, Fausto Martino, Angelo Gregorio, Domenico Antonio Ranauro, Pasquale Caprio, Graziana Santamaria. Conclusione: febbraio 2007.

MONTERIGGIONI

LA PIETRA PER I CONSIGLIERI

febbraio 2007. MONTERIGGIONI LA PIETRA PER I CONSIGLIERI Il concorso di idee, in forma anonima, ha

Il concorso di idee, in forma anonima, ha richiesto soluzioni di studio degli interni dell’edificio “ex magazzini” per destinarli a sala consiliare, oltre alla razionalizzazione degli spazi esterni fra la sede comunale e i distaccati uffici finanziari. Il progetto vincitore propone la creazione di un nuovo fronte al complesso oggetto di concorso, attualmente inesistente a causa delle aggiunte volumetriche avvenute nel tempo. La pietra locale diviene elemento caratterizzante del nuovo esterno dell’edificio mentre, per gli interni, è l’elemento “percorso” che contraddistingue la nuova organizzazione dello spazio.

Titolo: Concorso di idee per gli interni degli ex magazzini per destinarli a sala consiliare ed altri uffici Bandito da: Comune di Monteriggioni (Siena) Area Tecnica LL.PP. ed Ambiente, via Cassia Nord 150, 53035 Monteriggioni, Tel. 0577306605, Fax 0577306621, e-mail ll.pp.@comune.monteriggioni.si.it

Qualificati: 1° Francesca Cavalotto, Alessandro Alletto, Caterina Ciampi, Simone Pietro Giovanni Abbado - 5000 euro. Menzione a:

- Andrea Grottaroli;

- Giuseppe Giannoccari;

- Alfredo Giacobini.

In giuria: Leonardo Bonini, Antonio Mugnai, Giovanni Toscano. Conclusione: dicembre 2006.

[ FOCUS PRODOTTI

Abitare facile e sostenibile

in collaborazione con

PRODOTTI Abitare facile e sostenibile in collaborazione con FLORA Casa prefabbricata di legno Rubner Haus Spa

FLORA

Casa prefabbricata di legno

FLORA Casa prefabbricata di legno

Rubner Haus Spa Zona Artigianale 4 - 39030 Chienes - BZ Telefono 0474563333

Fax 0474563300

info@haus.rubner.com

www.haus.rubner.com

Fax 0474563300 info@haus.rubner.com www.haus.rubner.com D e s c r i z i o n e .

Descrizione. Il progetto abitativo firmato dagli architetti Sarah

passaggio dei cavi dell'impianto elettrico. Il tetto è composto da

Gasparotto e Paolo De Martin trasforma il blockbau - metodo

una

struttura di ferro zincato con una travatura portante di lamel-

costruttivo in cui tutte le pareti sono formate esclusivamente da

lare

12/32 e pannelli di legno massiccio d’abete spessi 19 mm. La

travi di legno disposte orizzontalmente e incastrate agli angoli -

copertura prevede un pannello OSB (oriented strand board) di 18

in una soluzione con un preciso valore estetico attraverso lo stu-

mm

per la ventilazione,uno strato di cartone catramato e la coper-

dio dell’orientamento, dei colori e della tessitura delle pareti

tura

finale di lamiera. Il pavimento è in parquet di fasce di larice

esterne. I progettisti, partendo dalla “scatola”, hanno concepito

spesse 15 mm, posate su un pacchetto composto di cartone catra-

una soluzione che consente di caratterizzare gli spazi attraverso

mato, listelli d’appoggio, isolante di canapa, pannello truciolare e

elementi architettonici indipendenti, dalla casa container all’open space fino alla casa a più piani. L’architettura di legno massiccio,

strato di poliuretano espanso. L’impiego di materiali e tecno- logie costruttive ecologiche consente il mantenimento costante

uno

combinata a un’efficiente coibentazione, rende l’edificio confor-

del

clima interno, in estate e in inverno, con un risparmio sul

me agli standard energetici richiesti dalla certificazione CasaClima A+. Caratteristiche tecniche. Prefabbricato di legno massiccio con pareti esterne dello spessore di 90 mm realizzate con travi di legno lamellare e isolate dall’interno con uno strato di canapa di 200 mm, rivestito con perlinatura d’abete piallata di 20 mm. Le pareti interne sono di legno lamellare da 90 mm a incastro dop- pio collegate alle pareti esterne tramite incastri a coda di rondine. Tutte le pareti vengono predisposte in fase di montaggio per il

riscaldamento fino al 40%. La struttura portante è garantita 10 anni e la manutenzione prevede un trattamento esterno con impregnanti ogni 4-5 anni a seconda dell’esposizione al sole delle superfici. Disponibile nelle versioni Trend, con una superficie di 178,1 m 2 a due piani;Villa,di 220 m 2 a due piani;Weekend,un solo piano di 86,4 m 2 . Costo. 300.000 euro per la versione Trend. Il pacchetto chiavi in mano è comprensivo di impianti e basamento, realizzato con la collaborazione di imprese locali.

realizzato con la collaborazione di imprese locali. I dati pubblicati nelle schede sono stati forniti dalle

I dati pubblicati nelle schede sono stati forniti dalle aziende e sono indicativi. Per una corretta stima dei costi è necessario contattare i rispettivi uffici commerciali

Punti e luce in linea

D49

NASTER

Sistema per illuminazione di esterni

D49 NASTER Sistema per illuminazione di esterni

Ing.Castaldi Illuminazione Via Carlo Goldoni 18 - 20090 Trezzano Sul Naviglio - MI Telefono 024457771

18 - 20090 Trezzano Sul Naviglio - MI Telefono 024457771 Fax 024456946 info@castaldilluminazione.com D e s

Fax 024456946 info@castaldilluminazione.com

024457771 Fax 024456946 info@castaldilluminazione.com D e s c r i z i o n e .

Descrizione. Il sistema ideato per l’illuminazione di esterni è composto di elementi precablati, con linea passante e derivazione interna, provvisti di spezzoni di cavo uscenti già sigillati a tenuta, predisposti per la realizzazione di file continue. Le custodie di alloggiamento sono variamente configurate e consentono l’inse- rimento degli apparecchi nelle varie modalità di assemblaggio, tra le quali: a transenna, singola o multipla; a parete o a soffitto, con staffe orientabili; a pavimento interrato; su colonna verticale. Vengono utilizzate lampade fluorescenti T5 a funzionamento elettronico da 24, 39 e 54 W. Caratteristiche tecniche. Il sistema è composto di un corpo di alluminio estruso, resistente alla corrosione, di due testate di chiu- sura pressofuse, di riflettori di alluminio e di un vetro di sicurezza temperato spesso 8 mm, resistente all’urto meccanico e allo sbalzo termico. La viteria utilizzata è di acciaio inox mentre tutte le guar- nizioni sono di gomma ai siliconi. Gli alimentatori elettronici sono da 220/240 V e 50/60 Hz. La derivazione interna, predisposta con

cavi in uscita di tipo H07RN-F sezione 2 per 1,5 mm 2 , con cor- rente massima ammessa di 10 A. Gli apparecchi sono testati per il servizio gravoso secondo la norma di riferimento IEC 60598-1, con resistenza all’urto non minore di 6,5 Nm.Tra le varie classi- ficazioni si evidenziano l’isolamento di Classe II, la protezione IP67 e la resistenza all’urto IK10. Dati per la voce di capitolato. Apparecchio stagno per (ester- ni-interni) idoneo per montaggio (incassato a pavimento - incas- sato a parete - a transenna - a parete/soffitto orientabile con staf- fe - a colonna) in esecuzione (singola - a fila continua). Predisposto per lampade fluorescenti tubolari a funzionamento elettronico tipo T5, potenza 24/39/54 W, attacco G5, con emis- sione di luce a fascio (concentrante, diffondente, asimmetrico). Da installare completo di: cassaforma da incasso a terreno o parete di acciaio inox – contropiastra con tirafondi per fissaggio a colonna – basi per montaggio a transenna (a pavimento o interrate) – staf- fe orientabili per fissaggio a parete/soffitto.

L’intelligenza si nasconde

www.castaldilluminazione.com

TAG

Sistema di comando radio a scomparsa

TAG Sistema di comando radio a scomparsa

Nice Spa Via Pezza Alta 13 Z.I. Rustignè - 31046 Oderzo - TV

Telefono 800303399

Fax 0422853585 info@niceforyou.com

- TV Telefono 800303399 Fax 0422853585 info@niceforyou.com D e s c r i z i o
- TV Telefono 800303399 Fax 0422853585 info@niceforyou.com D e s c r i z i o
- TV Telefono 800303399 Fax 0422853585 info@niceforyou.com D e s c r i z i o

Descrizione. Sistema di comando radio a scomparsa per gesti- re l’automazione di tende, tapparelle, porte da garage, cancelli, punti luce e tutti i carichi fino a 500 W non raggiungibili via cavo. La soluzione è adatta a diversi tipi di edificio residenziale, commerciale e industriale, nuovi ma anche preesistenti: il sistema via radio, infatti, permette di evitare la sostituzione dell’impianto esistente o l’esecuzione di opere murarie. Caratteristiche tecniche. Le dimensioni ridotte permettono alla linea radio, comprendente centraline di comando con ricevi- tore radio integrato e trasmettitori, di trovare facile collocazione anche negli spazi più limitati, come all’interno delle placche a muro. Le centrali di comando miniaturizzate (con grado di pro- tezione IP20) memorizzano fino a trenta trasmettitori e possono

essere collegate a un programmatore orario e a un sensore vento e sole:il primo permette di impostare a che ora e con quali moda- lità si desidera il movimento di tende e tapparelle; il secondo, invece, riavvolge le tende quando la velocità del vento supera la soglia programmata e la luminosità del sole oltrepassa il limite impostato. La programmazione delle centrali è velocizzata grazie all’apposito pulsante e al led che aiutano a seguire la corretta procedura segna- lando di volta in volta i passaggi raggiunti. Il trasmettitore da incasso di questa linea, con alimentazione da rete, in grado di gestire fino a quattro canali, è ideale per il comando di automa- zioni non raggiungibili via cavo. Costo. A partire da 100 euro (manodopera esclusa).

www.niceforyou.com

Leggerezza strutturale

CALCESTRUZZO

PRATICO

LECA

CLS

160 0

Strutturale premiscelato

CALCESTRUZZO PRATICO LECA CLS 160 0 Strutturale premiscelato

Laterlite Spa Via Correggio 3 - 20149 Milano - MI

Telefono 0248011962

Fax 0248012242 infoleca@leca.it www.leca.it

0248011962 Fax 0248012242 infoleca@leca.it www.leca.it D e s c r i z i o n e
0248011962 Fax 0248012242 infoleca@leca.it www.leca.it D e s c r i z i o n e

Descrizione prodotto. Il calcestruzzo strutturale premiscelato ha un’alta resistenza e può essere utilizzato per getti strutturali, rinforzi di murature, recupero di solai e formazione di nuovi - con spessori superiori a 5 cm e impasti non a consistenza “terra-umida” - sia in interni che in esterni,ideale per la sua leggerezza negli inter- venti di ristrutturazione. E’ confezionato in pratici e maneggevoli sacchi che facilitano le operazioni di stoccaggio anche nei cantieri meno agevoli, di movimentazione e di impasto. Per quest’ultimo è sufficiente la sola aggiunta di acqua e si consiglia l’utilizzo di impa- statrici a coclea (anche in continuo) per ottenere una maggiore produttività. Caratteristiche tecniche. Ha una resistenza di 350 kg/cm 2 e una densità in opera di 1600 kg/m 3 , prestazioni che lo rendono paragonabile ai calcestruzzi tradizionali confezionati in cantiere. La

pedonabilità è consentita a dodici ore dalla posa e dopo 28 giorni

la resistenza caratteristica a compressione è maggiore di 35 N/mm 2 .

La conducibilità termica (λ) è di 0,54 W/mK e il calcestruzzo ha

Euroclasse A1 di reazione al fuoco (incombustibile). Il calcestruzzo

è confezionato in bancali di legno a perdere con 48 sacchi da 25

litri cadauno pari a 1,2 m 3 di prodotto sfuso. Dati per la voce di capitolato. Calcestruzzo strutturale premi-

scelato in sacchi a base di argilla espansa strutturale, inerti naturali, cemento tipo Portland e additivi. La densità indicativa del calcestruz-

zo è di circa 1600 Kg/m 3 , mentre la resistenza media a compressione, determinata su cubetti confezionati a piè d’opera, è di 35 N/mm 2 :

entrambi i test sono effettuati a 28 giorni dalla posa.Confezionamento

e getto in opera secondo le indicazioni del produttore. Costo. Da 180 a 200 euro/m 3 circa.

Fluorescenze da incasso

K-LUCE®

TAGLIO

DI

LUCE

1X36W

Sistema di illuminazione integrata

K-LUCE® TAGLIO DI LUCE 1X36W Sistema di illuminazione integrata

Knauf Sas

Località Podere Paradiso - 56040 Castellina Marittima - PI Telefono 05069211 Fax 050692301 knauf@knauf.it

www.knauf.it

Telefono 05069211 Fax 050692301 knauf@knauf.it www.knauf.it D e s c r i z i o n

Descrizione prodotto. Sistema integrato tra cartongesso e apparecchi di illuminazione che facilita le operazioni di installa- zione dal punto di vista illuminotecnico e del montaggio. La solu- zione brevettata prevede l’inserimento a incasso del dispositivo su soffitti e controsoffitti di gesso rivestito, realizzati all’interno di abitazioni, negozi, centri commerciali e alberghi. L’apparecchio ha anche una funzione decorativa e, grazie al vetro sabbiato, consen- te di ottenere un effetto di luce morbida e diffusa. Caratteristiche tecniche. L’apparecchio è da incasso a luce diretta per lampade fluorescenti TC-L 1x36W, dotato di alimen- tazione elettronica inclusa nel corpo dell’apparecchio e di predi- sposizione per vincolare l’elemento illuminante al controsoffitto. Il corpo è di metallo verniciato bianco, il riflettore interno di allu- minio, mentre lo schermo di protezione a incastro è di vetro sab- biato. Il sistema è completo di lampada e di spina shuco con un

cavo di 50 cm e il foro da eseguire nella superficie orizzontale ha una dimensione di 394 x 79 mm. Questa soluzione è idonea per

il montaggio diretto su superfici infiammabili e ha l’obbligo di

essere installata con impianto a terra. L’apparecchio risponde alle direttive EMC 89/336/EEC e LV 73/23/EEC.

Dati per la voce di capitolato. Fornitura e posa in opera del-

l’apparecchio d’illuminazione da incasso a scomparsa, completa- mente integrato con la superficie delle lastre di gesso rivestito,a luce diretta, per controsoffitti, tipo Knauf-Taglio di Luce da 1x36W. Il corpo dell’apparecchio è di metallo verniciato di bianco con un riflettore interno di alluminio e schermo di protezione a incastro di vetro sabbiato. Completo di lampada fluorescente TC-L 1x36W e

di Spina Schuco con un cavo di 50 cm di lunghezza. L’impianto

elettrico utilizzatore termina con delle prese a spina e pertanto l’in- stallazione dell’apparecchio non necessita di certificazione.

Design e robustezza

FLAT

Ventilconvettore

FLAT Ventilconvettore
FLAT Ventilconvettore

Galletti Spa Via Romagnoli 12/a - 40010 Bentivoglio - BO Telefono 0518908111

Fax 0518908122

- 40010 Bentivoglio - BO Telefono 0518908111 Fax 0518908122 info@galletti.it www.galletti.it D e s c r
- 40010 Bentivoglio - BO Telefono 0518908111 Fax 0518908122 info@galletti.it www.galletti.it D e s c r

info@galletti.it

www.galletti.it

Descrizione prodotto. Ventilconvettore di nuova generazione progettato con l’obiet- tivo di offrire prestazioni e design ai vertici della sua categoria: il rendimento sonoro e il design accattivante si abbinano all’utilizzo sia residenziale sia commerciale. La concezio- ne costruttiva permette di unificare i modelli per installazione verticale a quelli per instal- lazione orizzontale: due versioni consentono di installare il ventilconvettore a pavimen- to, a parete e a soffitto. Realizzato con materiali di qualità tale da contribuire alla robu- stezza del prodotto garantendo rendimenti costanti nel tempo. Caratteristiche tecniche. Il mobile di copertura di design colore RAL9010 è com- posto da fiancate e parte superiore di resina ABS (acrilonitrile butadiene stirene) stabi- lizzato ai raggi UV per mantenere il colore inalterato nel tempo. Il flap di uscita dell’a- ria, incorporato nella parte superiore, è dotato di un microinterruttore che interrompe il

funzionamento dell'unità quando viene posto in posizione di chiusura. Il filtro dell’aria

è rigenerabile di polipropilene a nido d’ape, montato su telaio di lamiera zincata con rete

di protezione, estraibile per le operazioni di manutenzione. La batteria di scambio ter-

mico è del tipo ad alta efficienza, in tubo di rame e alette di alluminio bloccate ai tubi mediante espansione meccanica e corredata di collettori di ottone e valvola di sfiato. Il ventilconvettore utilizza uno o due ventilatori centrifughi a doppia aspirazione di ABS anti-statico alloggiati in una coclea della stessa resina, a bassa rumorosità, dal profilo com- patto. Il sistema Bioxigen, applicabile su tutte le unità, garantisce standard di qualità e

purificazione dell’aria e del ventilconvettore stesso che, inoltre, è integrabile alle reti Ergo

di gestione per impianti di climatizzazione.

Costo. Da 240 a 520 euro.

inoltre, è integrabile alle reti Ergo di gestione per impianti di climatizzazione. C o s t
inoltre, è integrabile alle reti Ergo di gestione per impianti di climatizzazione. C o s t
inoltre, è integrabile alle reti Ergo di gestione per impianti di climatizzazione. C o s t
inoltre, è integrabile alle reti Ergo di gestione per impianti di climatizzazione. C o s t
inoltre, è integrabile alle reti Ergo di gestione per impianti di climatizzazione. C o s t
inoltre, è integrabile alle reti Ergo di gestione per impianti di climatizzazione. C o s t
inoltre, è integrabile alle reti Ergo di gestione per impianti di climatizzazione. C o s t
inoltre, è integrabile alle reti Ergo di gestione per impianti di climatizzazione. C o s t

La protezione sottile

GRIGOFLEX

Rivestimento impermeabile cementizio

GRIGOFLEX Rivestimento impermeabile cementizio

Fornaci Calce Grigolin Spa Via IV Novembre 18 - 31010 Ponte della Priula - TV

Spa Via IV Novembre 18 - 31010 Ponte della Priula - TV Telefono 04384461 Fax 0438445110

Telefono 04384461

Fax 0438445110

info@fornacigrigolin.it www.gruppogrigolin.com

La miscela è studiata per il trattamento

del calcestruzzo e della muratura. È ottenuta dalla combinazione di

un premiscelato di polvere (componente A) e di una parte liquida

(componente B), realizzando un rivestimento impermeabile con aderenza al supporto, flessibilità e permeabilità al vapore. Il rivesti- mento trova applicazione per il trattamento di vasche, depuratori, piscine, acquedotti, torri piezometriche, canali, fosse d’ascensore,

pareti controterra, scantinati, spogliatoi, docce, balconi e terrazzi. Le sue caratteristiche ne permettono l’utilizzo in verticale e in oriz- zontale con una tenuta sia in spinta sia in controspinta. Caratteristiche tecniche. Il prodotto è impermeabile all’acqua secondo la norma UNI EN 12390/8 (1,5 atm per 7 giorni in spin-

Descrizione prodotto.

ta

positiva) e presenta una flessibilità tale da consentirgli la protezio-

ne

del calcestruzzo da: eventuali fessure del sottofondo, dall’anidride

carbonica, dall’aggressione dei cloruri e dei cicli gelo-disgelo, con il

conseguente incremento della durabilità della struttura. Il coefficien- te di permeabilità al vapore acqueo (µ) è minore di 250. L’adesione al calcestruzzo è maggiore di 0,5 MPa, mentre i consumi sono di circa 1,5 kg/m 2 per mm di spessore. Dopo l’applicazione, che preve- de la stesura di due strati a pennello, spazzolone, spatola o spruzzo, il prodotto continua a conservare la permeabilità al vapore acqueo, in modo da consentire al supporto di espellere facilmente il vapore, senza causare distacchi o rigonfiamenti del rivestimento. Dati per la voce di capitolato. Applicazione del rivestimento impermeabile cementizio, bicomponente, flessibile, a base di poli- meri acrilici, per il trattamento di strutture in calcestruzzo e mura- tura dello spessore di 2 mm in due successivi strati applicati per mezzo di pennello, spazzolone, spatola o spruzzo. Costo. 14,40 euro/m 2 per spessore di 2 mm (per lavori di medie dimensioni).

Trasparente ad hoc

SEPLUX 40

Pannelli di policarbonato

SEPLUX 40 Pannelli di policarbonato

Società Europea Plastica Srl

Zona Industriale 20 - 38060Volano - TN

Telefono 0464410655

Fax 0464411332 info@sepitalia.com www.sepitalia.com

Fax 0464411332 info@sepitalia.com www.sepitalia.com D e s c r i z i o n e p

Descrizione prodotto. Pannello realizzato di policarbonato

coestruso trasparente che offre molteplici possibilità di personaliz- zazione tramite immagini grafiche e fotografiche. Grazie ad appo-

siti filtri,è resistente ai raggi UV,è garantito per dieci anni e le capa-

cità isolanti, assieme alla resistenza agli agenti atmosferici, favorisco- no l’utilizzo in tamponamenti, coperture ecc. Gli elementi sono dotati di incastri brevettati standard per tenuta alle intemperie e per una facile messa in opera senza il ricorso a silicone, chiodi o sigil- lanti. Inoltre, l’impiego dei ganci di acciaio inox permette di realiz- zare opere tradizionali o particolari, sia sotto l’aspetto dimensionale che sotto il profilo architettonico, senza modifiche o alterazioni dei pannelli attraverso interventi o lavorazioni (tagli, fori, silicone ecc.) che ne comprometterebbero le qualità tecniche. Caratteristiche tecniche. Le lastre, formate da una tripla parete e una doppia camera con un peso di 3,50 kg/m 2 , hanno una larghezza di 430 mm e uno spessore di 40 mm, mentre la lun- ghezza è prodotta in base alle esigenze del cliente e alle possibilità

di trasporto. La trasmissione luminosa è del 76% e le qualità iso-

lanti del policarbonato garantiscono ai pannelli una trasmittanza

termica (K) di 1,58 (Kcal/h m 2 °C), una conduttanza (U) di 1,84 W/(m 2 K) e un potere fonoisolante che raggiunge i 17 dB. Il rag- gio minimo di curvatura è di 8000 mm, ovvero duecento volte lo spessore; con una temperatura di impiego compresa tra -40 °C e +120 °C, gli elementi hanno una dilatazione lineare di 0,065 mm/m °C. Il pannello è autoestinguente di Classe 1 di reazione al fuoco, può sostenere un carico concentrato fino a 120 kg (secondo Test 1200 Joules, l’Istituto Giordano e certificazione Avis Technique n. 2/05-1183). Il materiale è prodotto nelle colorazio- ni: trasparente, opale, fumé, azzurro e verde (altre tinte a richiesta). È disponibile un’ulteriore tipologia di pannello, Seplux 40 5PX, formata da cinque pareti multicamera con un peso di 4 kg/m 2 .

Dati per la voce di capitolato. Tipologia a doppia camera:

fornitura di pannelli per copertura, tamponamenti o finestratura in pannelli modulari da 430 mm di policarbonato alveolare coe- struso, protetto UV sul lato esterno. Lo spessore è di 40 mm ed è complanare, doppia camera, con incastro brevettato a perfetta tenuta d’acqua. Costo. 58 euro/m 2 .

Binari silenziosi

VELARIA

Sistema di pannelli scorrevoli

VELARIA Sistema di pannelli scorrevoli

Rimadesio Spa Via Furlanelli 96 - 20034 Giussano - MI

Telefono 03623171

Fax 0362317317 rimadesio@rimadesio.it

www.rimadesio.it

Fax 0362317317 rimadesio@rimadesio.it www.rimadesio.it D e s c r i z i o n e .

Descrizione. Il progetto offre semplicità di installazione grazie alla qualità del sistema di scorrimento brevettato. I pannelli scorrevoli sono realizzati su misura in altezza e larghezza, fino alle dimensioni

fermo a composizione montata. Il carrello di scorrimento si pre- senta a doppio corpo di nylon basculante su due assi, progettato per seguire le eventuali imperfezioni della parete e del soffitto,

massime indicate negli schemi a fianco. Il sistema utilizza un binario

garantendo uno scorrimento lineare. Il perno centrale di rotazio-

di

scorrimento, che consente la messa in bolla, garantendo movi-

ne

è di acciaio zincato. Dotato di quattro ruote di nylon e fibra di

menti calibrati, anche nelle composizioni di grandi dimensioni. Caratteristiche tecniche. Profilo di alluminio a incasso tota-

vetro, la piattaforma scorrevole, assicura un movimento leggero, silenzioso e affidabile nel tempo. La portata massima è di 100 kg

le

con binario di alluminio estruso, con microalettature interne di

per singolo carrello. Le sfere che consentono lo spostamento sono

scorrimento e dotato di regolazione in altezza di 15mm. La guida

di

acciaio temperato, come il mozzo, lucidato per creare minore

di

scorrimento brevettata è studiata per ridurre ed attutire il rumo-

attrito e con doppio parapolvere in metallo. La regolazione in

re

durante lo scorrimento del pannello: la regolazione ha un’e-

altezza del pannello avviene mediante giunto cardanico laterale

scursione di +/- 25 mm. La fine corsa in pressofusione di zama è regolabile mentre il tampone è di gomma naturale. L’ ammortizza-

con carter in pressofusione di zama. La regolazione è effettuabile anche con il pannello già montato per semplificare le operazioni

tore di acciaio temprato è dotato di vite di regolazione per adatta-

re la carica del freno al peso di ogni pannello: regolabile è anche il

del freno al peso di ogni pannello: regolabile è anche il di montaggio. C o s

di montaggio.

Costo. Da 723 euro per modulo.

del freno al peso di ogni pannello: regolabile è anche il di montaggio. C o s
del freno al peso di ogni pannello: regolabile è anche il di montaggio. C o s

[ FOCUS TECNOLOGIE

Le forme del progetto

ARC+

Programma di modellazione tridimensionale

ARC+ Programma di modellazione tridimensionale

Arcplus Italia - Horae Srl Via Colombo 19 P/6 - 06127 Perugia - PG Telefono 0755003198 r.a. Fax 0755004095 info@arcplus.it

www.arcplus.it

r.a. Fax 0755004095 info@arcplus.it www.arcplus.it D e s c r i z i o n e

Descrizione. Il software consente ai progettisti di sviluppare graficamente le diver-

se fasi progettuali, dalla bozza ai layout di funzionamento finali e agli esecutivi di can- tiere. La modellazione tridimensionale del progetto è facilitata dal modellatore solido che permette di disegnare e gestire ogni forma,evitando i limiti degli schemi predefi- niti:il programma non basa le sue funzioni solo su routine parametriche predefinite dai programmatori, ma, al contrario, consente di configurare oggetti semplici (scale, tetti,

muri ecc.) su cui l'utente ha il totale controllo di modellazione.Il progettista è libero di concepire i modelli tramite comandi di estrusione, rotazione, unione di due sezioni, solidificare una sezione lungo un percorso, gestire solidi negativi, potendo lavorare anche con operazioni booleane quali unioni,sottrazioni,intersezioni. Tecnologia. Il software CAD permette l’elaborazione di modelli grafici con linee

di costruzione 2D e 3D, ma anche con l’utilizzo di linee, archi, cerchi, polilinee, spli-

ne, poligoni, e di solidi semplici, complessi e negativi. L’indicazione delle quote può essere automatica o manuale e le simbologie,sia in ambito bidimensionale sia in quel-

lo tridimensionale, sono gestite dal programma che permette anche l’inserimento di

Certificazioni controllate

testi vettoriali e true type.La generazione delle viste 2D,degli spaccati 3D e delle sezio- ni è automatica e il software facilita la gestione delle tavole per la stampa e le presen- tazioni multimediali con la possibilità di preparare modelli wrml (realtà virtuale). L’interfaccia con altri software è possibile grazie all’utilizzo di file formato dxf e dwg. Ambiti di impiego. Il programma è stato ideato per tutti i professionisti che desiderano produrre progetti efficienti e veloci: architetti, ingegneri, compa- gnie, ma, anche, elettricisti, idraulici, tecnici in generale ecc. Requisiti di sistema. Il software necessita di un sistema operativo Windows 2000 o XP (con Service Pack 2), di un processore Pentium IV ® di 1 Ghz o superiore e di almeno 512 Mb di memoria RAM. Lo spazio richiesto sul disco rigido è di 100 Mb per l’installazione e di 160 Mb per le librerie, ma ulteriore memoria potrebbe essere richiesta dai file di scambio di Windows, dalle opera- zioni temporanee e dalla grandezza dei file utilizzati. Il programma è ottimiz- zato per una risoluzione di schermo di 1024x768 in colori veri. Costo. A partire da 1800 euro.

TERMOLOG

Software per la Legge 10 e la Certificazione Energetica

TERMOLOG Software per la Legge 10 e la Certificazione Energetica

Logical Soft Srl Via Garibaldi 253 - 20033 Desio - MI Telefono 0362301721

Fax 0362301722

staff@logical.it www.logical.it

0362301721 Fax 0362301722 staff@logical.it www.logical.it D e s c r i z i o n e

Descrizione. Il software facilita la produzione dei documenti necessari agli adempimenti previsti dalla Certificazione Energetica. Una delle sue caratteristiche principali è la capacità di adattarsi allo stile di lavoro del progettista: include la pos- sibilità di scegliere se partire dal disegno dell’edificio prodotto con un software CAD oppure se inserire direttamente i valori numerici in forma tabellare. Il pro- gramma è corredato da un archivio con i dati climatici dei capoluoghi e di una semplice procedura che ricava automaticamente quelli relativi ai comuni italiani, come previsto dalla normativa UNI, e da un archivio di materiali con caratteristi- che termiche ed igrometriche già pronte per la definizione di nuove strutture disperdenti. Tecnologia. Il programma adotta un’interfaccia grafica studiata in modo che il progettista possa sempre seguire lo stato di avanzamento della relazione. In pochi passaggi consente di effettuare la verifica del fabbisogno di energia primaria, dei valori di trasmittanza delle strutture e dei rendimenti dell’impianto termico secon- do il D.Lgs 192/2005 e il D.Lgs 311/2006. Permette di calcolare il fabbisogno

annuo di energia e la trasmittanza termica delle strutture. Grazie al sistema Logical Autoupdate,l’aggiornamento del software a ogni variazione normativa è continuo e gratuito direttamente on-line. Ambiti di impiego. Soluzione completa per il calcolo della Legge 10/1991, aggiornata agli ultimi decreti sulla Certificazione Energetica degli edifici, che accompagna la compilazione della relazione tecnica secondo il modello specifica- to dall’allegato “E” del D.Lgs 311/2006 fino alla stampa dell’attestato di certifica- zione energetica conforme alle recenti proposte di norma. Requisiti di sistema. Per l’utilizzo del programma sono richiesti un sistema operativo Microsoft Windows ® XP o 2000 e un processore Pentium o superiore. Si consigliano almeno 256 Mb di memoria RAM e 300 Mb di spazio libero sul- l’hard disk.Sono necessari un lettore CD o DVD e una scheda video SVGA 1024/ x/768 o superiore. Costo. 580 euro. L’azienda distribuisce gratuitamente una versione in prova per trenta giorni.

LARCHIVIO [DEL FUTURO

In collaborazione con Material ConneXion® Milano

La rassegna di materiali è realizzata in collaborazione con Material ConneXion® Milano, un centro di documentazione e ricerca sui materiali innovativi la cui Library, la libreria dei materiali e dei processi, conta oltre 3500 prodotti. Material ConneXion®, con sedi a New York, Milano, Colonia e Bangkok, fornisce informazioni e servizi a quanti - profes-

sionisti, progettisti, designer, aziende, centri di ricerca, istituti ed università - stanno cer- cando nuovi materiali per i loro progetti o prodotti, stabilendo i contatti tra i produttori e i potenziali utilizzatori, che spesso non hanno tempo e risorse per svolgere una ap- profondita ricerca o hanno necessità di trovare qualche materiale particolare e speci- fico e non ne conoscono i possibili produttori.

Per informazioni sui materiali presentati:

Tel. +39 02 39325585, fax +39 02 39321239, www.materialconnexion.com, infoitalia@materialconnexion.com

www.materialconnexion.com, infoitalia@materialconnexion.com GETACORE® TRANSLUCENT Pannello polimerico translucido

GETACORE® TRANSLUCENT

Pannello polimerico translucido termoformabile codice 5360-02

Westag & Getalit AG Hellweg 15 - 33378 Rheda-Wiedenbrück - Germania Tel: +49 52421 0 Fax: +49 52421775000 zentral@westag-getalit.de info@westag-getalit.de www.westag-getalit.de

Descrizione. Materiale minerale legato acrilicamente arricchito di inclusioni traslucide, termoformabile e ap-

plicabile sia in verticale che in orizzontale. La superficie del materiale, adatta al contatto con i cibi, è totalmente priva di pori, impedendo a germi e batteri di depositarsi. Il materiale è estremamente liscio e gradevole al tatto

ed è attualmente disponibile in tre colori:White, Black e Toffee. Green, Blue e Red saranno disponibili a breve.

Tutte le tonalità sono resistenti alla luce. Il foglio può essere stampato in forma di vasche e lavandini e può essere unito a pannelli di MDF per ottenere piani da lavoro, salvaschizzi e superfici di varie forme. È adatto per piani di lavoro, per interni a uso residenziale e commerciale, per pannelli e pareti divisorie.

Caratteristiche tecniche. I pannelli sono autosostenenti, resistenti ai graffi e al calore (fino a 180 °C,

356 °F), ai prodotti chimici e ai raggi UV, facili da pulire. I fogli possono essere trattati con i comuni attrezzi per la lavorazione del legno e congiunti senza che si vedano giunture. Le dimensioni standard dei pannelli sono

di 4100x615/1250 mm e 2050x615/1250 mm con spessori di 3, 9 e 12 mm (0,12, 0,35 e 0,47 in); inoltre, il ma-

teriale è disponibile in blocchi dello spessore di 40 mm e di dimensioni di 4100x600/900/1200 mm. I graffi di estensioni ridotte possono essere eliminati con una leggera levigatura.

ridotte possono essere eliminati con una leggera levigatura. LUCCON Cemento traslucido codice 5706-01

LUCCON

Cemento traslucido

codice 5706-01

HeidelbergCement AG Berliner Straße 10 - 69120 Heidelberg - Germania Tel: +49 62214810 Fax: +49 6221481554 luccon@heidelbergcement.de www.heidelbergcement.de www.luccon.de

Descrizione. Pannelli di cemento prestampato arricchiti di fibre di vetro a effetto traslucido. Il cemento a gra- nulato fine viene stampato in forme prefabbricate insieme a “tessuti” di fibre di vetro, che vengono aggiunti a strati durante il processo.Le estremità delle fibre di vetro fuoriescono dalla superficie del cemento stampato e trasferiscono luce all’interno dello spessore. Le lastre possono essere utilizzate come pannelli per pareti da interni ed esterni o come elementi decorativi per pavimentazioni, banconi e display commerciali, come elementi separatori e per deli- mitare spazi quali docce, camerini o vani ascensore.

Caratteristiche tecniche. Le lastre sono disponibili di colore grigio lava, nelle due dimensioni di 250x500 e

300x600 mm (9,84x19,69 e 11,81x23,62 in) e negli spessori di 40, 60, 80 e 100 mm (1,57, 2,36, 3,15 e 3,94 in).

La resistenza a compressione è superiore a 80 N/mm 2 (il cemento standard ha una resistenza pari a 40-50 e il ce-

mento rinforzato arriva a 131) e la densità è di 2100–2300 kg/m 3 .A richiesta si può effettuare lo stampaggio di forme specifiche.È possibile sottoporre il materiale a tutte le tradizionali lavorazioni del cemento,quali segare,mo- lare, trapanare, lucidare.

GRAPHIC CONCRETE™ Processo di manifattura codice 5718-01 Graphic Concrete Ltd Porkkalankatu 11 H 11 -

GRAPHIC CONCRETE™

Processo di manifattura codice 5718-01

Graphic Concrete Ltd Porkkalankatu 11 H 11 - 00180 Helsinki - Finlandia Tel: +358 96842093 info@graphicconcrete.fi material@graphicconcrete.fi www.graphicconcrete.fi

Descrizione. Metodo per la realizzazione di disegni su cemento prestampato tramite l’incisione selettiva della superficie superiore. Una gamma di modelli standard o di grafiche specificate dal cliente sono incorporati a una membrana che viene inviata al produttore del cemento pre-stampato, al quale, se necessario, vengono inoltre for-

niti training e supporto tecnico necessari all’impiego del processo, la cui adozione permette un risparmio di tempi

di lavorazione che va dal 17 al 26% rispetto alla produzione di finiture tradizionali di aggregati fini. Il cliente può,

inoltre, fornire una specifica grafica digitale di sua proprietà. Questo processo viene impiegato per la realizzazione

di elementi architettonici pre-stampati da interni o esterni.

Caratteristiche tecniche. La membrana viene pressata sulla superficie del cemento creando una incisione

di circa 1 mm di profondità (0,04 in) e viene poi rimossa. La membrana è prodotta nelle dimensioni di

3100x1250 mm (10,71x 4,1 ft), ma è possibile realizzare disegni di dimensioni maggiori applicando la grafica

in segmenti. I modelli standard prevedono forme geometriche, allisciamento dell’intera superficie, particolari con-

sistenze di superficie o disegni ripetuti realizzati dal produttore. Il processo richiede l’impiego di quantità ridotte

di agenti detergenti e di solventi all’interno dell’impianto, quindi, ha un impatto ambientale contenuto; inoltre,

prevede l’utilizzo di un ritardante secco, di conseguenza gli operatori che lavorano nell’impianto non sono mai esposti né alle particelle di ritardante, né ai solventi. Sono ridotti anche i problemi legati alla pulitura degli stampi.

ridotti anche i problemi legati alla pulitura degli stampi. AIR-BOARD® UV PC COLOR - AIR-BOARD® UV

AIR-BOARD® UV PC COLOR - AIR-BOARD® UV SATIN

Pannello composito traslucido codice 5724-02

Design Composite GmbH

Tel: +43 656240609 0

info@design-composite.at www.design-composite.com

Klausgasse 32 - 5730 Mittersill - Austria +43 656240609609

Fax:

Descrizione. Pannello composito colorato traslucido con struttura a nido d’ape dall’ottima fotopermeabilità,con anima alveolare di policarbonato difficilmente infiammabile e strati esterni termoplastici traslucidi a base di policarbonato colo- rato (2 mm) o vetro acrilico calandrato (3 mm) dall’elevata rigidità e facilmente lavorabile e trasformabile.La versione di policarbonato,resistente ai raggi UV e all’azione degli agenti atmosferici,gode di alta forza agli impatti (resistenza alla gran- dine) ed è assicurata 10 anni per applicazioni in ambienti esterni.Le applicazioni previste includono elementi architet- tonici,installazioni per fiere e allestimenti temporanei,elementi di design per palcoscenici,arredamenti,installazioni in ne- gozi,applicazioni nei settori commerciale,marino e aeronautico,oltre alle strutture per veicoli.

Caratteristiche tecniche. Il materiale è di Classe B1 (DIN 4102) per comportamento al fuoco ed è disponi-

bile in 4 versioni colorate (arancione,verde,azzurro e blu).Le dimensioni standard dei pannelli di policarbonato sono

di 3020x1000x19 mm e, su richiesta, possono arrivare a 7800x2020x150 mm, con un ordine minimo di 200 m 2 . La

versione di vetro acrilico calandrato a diffusione luminosa ha una finitura satinata resistente ai graffi e alle impronte

da manipolazione. È disponibile nelle dimensioni standard di 3020x1000x19 mm o, su specifica del cliente, fino a

3020x2020x150 mm, nei colori opale, arancione, verde vetro e blu ghiaccio, o in colorazioni personalizzate.

verde vetro e blu ghiaccio, o in colorazioni personalizzate. GEOMETRIX Pannelli per soffitti codice 5729-02 USG

GEOMETRIX

Pannelli per soffitti codice 5729-02

USG Interiors 125 South Franklin Street - Chicago IL60606 - United States of America Tel: +1 8009503839 Fax: +1 8888742348 usg4you@usg.com www.usg.com

Descrizione. Pannelli per soffitti a diffusione acustica e luminosa, polimerici o con rivestimento di polvere me- tallica, facilmente applicabili, da inserire in strutture a sospensione. Sono prodotti nella versione trasparente o in blu, verde vetro e bianco traslucido. I pannelli metallici sono disponibili solo in bianco o argento. Colori speci- fici possono essere prodotti su richiesta. Utilizzabili per soffitti in ambienti interni.

Caratteristiche tecniche. I pannelli metallici sono disponibili in quattro geometrie, quelli polimerici in una geometria asimmetrica che permette di creare opzioni concave o convesse a seconda del posizionamento in fase

di applicazione.Le dimensioni di entrambi i tipi sono di 610x610 mm (2x2 ft),di varie profondità.I polimerici pos-

sono essere traslucidi o opachi, con valore di trasmissione luminosa variabile da 26 a 94% a seconda del colore.

PROGETTI Uffici A Dessau , lo studio Sauerbruch Hutton ha realizzato la sede dell’Agenzia Federale
PROGETTI Uffici A Dessau , lo studio Sauerbruch Hutton ha realizzato la sede dell’Agenzia Federale

PROGETTI

PROGETTI Uffici A Dessau , lo studio Sauerbruch Hutton ha realizzato la sede dell’Agenzia Federale per

Uffici

A Dessau, lo studio Sauerbruch Hutton ha realizzato la sede dell’Agenzia

Federale per l’Ambiente. Un edificio lungo e stretto che si avvolge intorno

a una galleria, coperta da una struttura di acciaio e di vetro,

pensataperl’ottimizzazionedelrisparmioenergetico

A San Girolamo di Guastalla, in Italia, l’architetto Guido Canali ha

reinterpretato la struttura dell’azienda tradizionale progettando la sede della Smeg. Una serie di corpi bassi di mattoni e di vetro perfettamente integrati con il landscape della campagna emiliana

A Copenaghen, il vuoto interno del vitreo e imponente edificio a doppio

involucrodellamultinazionaleDeloitte,realizzatodallostudio3XNielsen,

ospita una scultura di luce che si fonde con l’architettura in un gioco infinito di cromatismi

A Torino, lo scheletro di acciaio di una ex fabbrica è diventato l’involucro del Centro Servizi Environment Park, ideato da Stefano Dotta e Alessandro Fassi. Un corpo centrale e una successione di volumi giustapposti di legno sono stati realizzati con tecnologie a secco

A Milano, il complesso dell’IBM, progettato da Marco Zanuso negli anni

Settanta, è stato precursore di un’organizzazione dello spazio del lavoro libera da vincoli distributivi grazie a una struttura metallica modulare

perfettamenteintegratacongliimpianti

[ SOTTOTRACCIA

Prove di innovazione per la sostenibilità

di Giuseppe Turchini, Direttore

per la sostenibilità di Giuseppe Turchini, Direttore Nell’architettura dei nostri giorni si cercano in continuo

Nell’architettura dei nostri giorni si cercano in continuo occasioni per spe-

tegie aziendali. Questa è oggi l’immagine che si tende a trasmettere, cioè

l’impegno per l’ambiente, per il benessere negli spazi di lavoro, per ciò che

le

nelle quali molti fattori di tipo naturalistico assumono grande importanza,

dai materiali, testimoni diretti di impegni ecologici, all’acqua, che diventa

aziende fanno in favore della sostenibilità. Nascono nuove architetture

rimentare innovazioni tecnologiche nella direzione della sostenibilità ener-

getica e ambientale. Ma la categoria edilizia che appare più aperta e pro-

mettente, in questo senso, è quella degli edifici per uffici, nuovi o di recu-

pero, per molte ragioni intrinsecamente legate alla natura e agli obiettivi della categoria stessa. Proviamo brevemente a descriverle.

elemento caratterizzante insieme al verde usato come vero elemento

Visibilità. Già da molti anni, anche in Italia, sulla scia di quanto era accadu-

costruttivo.

to

da tempo negli Stati Uniti o in altri Paesi europei, gli edifici per uffici

hanno assunto caratteristiche architettoniche tali da renderli facilmente identificabili al fine di funzionare come simbolo, come “insegna” dell’a-

Negli Uffici SMEG a San Girolamo di Guastalla l’architetto Guido Canali ha progettato un edificio nel quale è del tutto evidente la volontà

inserirsi nell’ambiente, un ambiente molto particolare quello vicino al

Po, nella piana tra Reggio e Parma. È una zona ricca di edifici rurali, argi-

acqua e vicino a Guastalla, città fortificata dei Gonzaga. Canali ispira la

architettura a questo paesaggio, realizzando un grande anello di prato

ni,

su

di

zienda che li ha realizzati.

Nell’epoca della prefabbricazione in calcestruzzo, negli anni ’60, i segnali

riconoscibili di questa edilizia erano le notevoli dimensioni, la presenza di

finestre molto regolari, possibilmente tutte uguali, l’assenza di spazi aperti

di

uso privato, balconi, logge. Spesso la struttura portante, se di tipo pun-

leggermente sopraelevato con argini che richiamano quelli dei canali e del Po,creando uno specchio d’acqua,dal quale emergono alcuni corpi di uffi-

tuale, era a vista. Con l’avvento della prefabbricazione leggera, e il conse-

ci,

anche una terrazza che accoglie delle querce.

a sviluppo orizzontale, con un solo piano di altezza, e su cui si adagia

tenzione straordinaria a questa tematica.È un complesso per uffici costrui-

guente ricorso alle strutture in acciaio, ai caratteri precedenti si sono aggiunti i serramenti a nastro, più o meno esteso, i serramenti metallici, di alluminio, e, quindi, le facciate sempre più trasparenti, fino a quelle conti- nue strutturali. La ricerca alla base dell’espressione architettonica era sem-

Un altro episodio significativo dell’attenzione crescente di committenti e progettisti alla sostenibilità ambientale è il Centro Servizi Environment Park progettato a Torino da Stefano Dotta e Alessandro Fassi,con un’at-

pre tesa all’uso di innovazioni tecnologiche,con l’obiettivo di assicurare alla committenza la visibilità necessaria per affermare la propria immagine

to

letro di un altro edificio, preesistente, un capannone di acciaio degli stabi-

interamente e secco,con uso prevalente del legno,che recupera lo sche-

come operatore economico o amministrativo moderno ed efficiente.

In

tempi recenti, cambiata l’immagine che si voleva trasmettere, è stata

esemplare la concezione del quinto Palazzo ENI a San Donato Milanese, progettato da Gabetti e Isola, che aveva l’obiettivo di comunicare imme- diatamente l’attenzione per gli aspetti ecologici,che rientravano nelle stra-

limenti Teksid a Torino.Si trovano spazi molto piacevoli,vari,con continui ingressi di luce, atrii e zone comuni a doppia altezza, ai quali l’uso del legno, non diffusissimo in Italia, dona un carattere del tutto particolare. Attualità. L’edifico per uffici è dunque lo specchio migliore dell’innovazio-

Attualità. L’edifico per uffici è dunque lo specchio migliore dell’innovazio- 38 12/07 [ Sottotraccia ]
Attualità. L’edifico per uffici è dunque lo specchio migliore dell’innovazio- 38 12/07 [ Sottotraccia ]

]

ne tecnologica che caratterizza la nostra epoca? Forse sì. In esso si con- centrano moltissime innovazioni tra le più interessanti sia per aumentare la produttività degli addetti e quindi delle aziende, sia per migliorare le condizioni di lavoro e di vita. Gli edifici per uffici sono stati la palestra principale nella quale moderne e benefiche discipline come l’ergonomia hanno trovato campo di applicazione. Sono stati anche spesso la sede o l’occasione per sviluppare l’innovazione tipo-tecnologica più interessante:

si possono fare moltissimi esempi, dalla ormai storica adozione delle solu- zioni open space,alle più recenti scelte di strutture spaziali ad atrio.Ricordo con emozione il giorno che vidi per la prima volta le immagini della Hong Kong Bank di Norman Foster. Una evoluta soluzione ad atrio caratterizza la nuova sede di Federal Environmental Agency a Dessau progettata da Sauerbruch Hutton Architects.L’edificio presenta una pianta sinuosa e articolata e una altez- za di quattro piani che consentono, nonostante sia un luogo in cui lavora- no ben ottocento persone,un impatto ambientale molto discreto.La strut- tura spaziale ad atrio è rivelata dalla copertura vetrata su una galleria inter- na,di forma curva,solcata da discrete passerelle in legno.Il connettivo e gli spazi comuni sono quindi risolti in questo ambiente chiuso che sembra un giardino verde in cui i dipendenti possono incontrarsi, passeggiare, oltre che muoversi per esigenze di servizio. Ancora la concezione dello spazio centrale ad atrio, insieme alla organiz- zazione open space delle zone di lavoro,sono gli elementi fondamentali di caratterizzazione degli Uffici Deloitte a Copenaghen. In questo edificio progettato da 3XNielsen la rappresentatività dell’immagine è affidata al tema dell’acqua usata come elemento di architettura, mentre lo spazio interno è vivificato dalla luce che si diffonde nel vuoto centrale creando

dalla luce che si diffonde nel vuoto centrale creando effetti visuali di grande fascino. Flessibilità. Ho

effetti visuali di grande fascino. Flessibilità. Ho lasciato per ultima la caratteristica più importante e anche più affascinante per chi si occupa del progetto di architettura.Tutti gli edi-

fici, con qualsiasi destinazione d’uso, dovrebbero essere dotati di flessibilità sufficiente per non impedire un facile adattamento alle mutevoli esigenze degli utenti: questa è la prima e fondamentale legge della qualità in edili- zia; se per qualità si intende davvero l’insieme delle proprietà dell’edificio

e delle sue parti finalizzate a soddisfare le esigenze degli utenti.I quadri esi- genziali che connotano l’utenza non sono stabili se non per periodi limi- tati di tempo e,di conseguenza,l’unico atteggiamento cosciente nella pro- gettazione è quello di garantire la massima possibile adattabilità ai cambia- menti.Ma nell’edilizia per uffici le variazioni sono sensibilmente più velo-

ci e certe che in altre categorie edilizie. Le committenze, quando pro-

grammano un intervento, non possono prevedere perfettamente quanto tempo durerà il modello che nei vari briefing sottopongono ai progettisti. Sarà dunque opportuno che chiedano agli stessi progettisti di fare tutti gli

sforzi possibili per garantire che l’edificio da realizzare soddisfi sicuramen-

te quanto è noto al momento del concepimento, ma sia anche capace di

mantenere questa carica di fronte alle mutazioni del contesto esigenziale e

di attività che certamente e velocemente si manifesteranno, anche se non

sempre è facile sapere come.

Si è deciso, nella redazione del sole 24 ORE Arketipo di ampliare la sezione

dei progetti ospitando articoli che presentano edifici moderni, famosi, che hanno segnato alcune delle tappe fondamentali nello sviluppo della pro- gettazione e delle tecniche costruttive. Ma li vogliamo presentare secondo

i criteri e lo stile della rivista, andando cioè ad evidenziare i valori costrut- tivi leggibili nei dettagli, nelle logiche di progettazione, nelle tecnologie adottate. Iniziamo questa rassegna di episodi storici con un edificio per uffici che ha mostrato il potenziale intrinseco della prefabbricazione nei suoi momenti di maggior maturità, usata da un maestro dell’architettura con- temporanea, ma che ha segnato anche l’affermarsi in Italia delle tecnolo- gie informatiche avanzate essendo sede di una delle più importanti multi- nazionali di questo settore. Si tratta degli Uffici IBM a Segrate progetta-

ti da Marco Zanuso. L’edificio è stato ammirato negli anni in cui fu

costruito,e studiato in quelli successivi,per la perfetta coerenza tra funzio-

ne e tecnologia, e la sua realizzazione è stata resa possibile da una moder-

nissima fusione di concezione architettonica e di sapienza tecnica inge- gneristica. Oggi purtroppo l’edificio, come altri che testimoniavano un’epoca appe- na trascorsa del sapere costruttivo italiano, è stato demolito. Lo pubbli-

chiamo quindi ancor più convinti di offrire un buon servizio informativo ai nostri lettori oltre che con l’intenzione di rendere omaggio ad un gran-

de architetto costruttore dei nostri tempi.

La pietra ritrovata

[Residenze Sostenibili]

[Sottotraccia]

N°0 / 2005

12/07

39

39

SAUERBRUCH HUTTON ARCHITECTS - WWW.SAUERBRUCHHUTTON.DE - AGENZIA FEDERALE PER L’AMBIENTE - GERMANIA

Un

edificio

delineato

da

continue

curve

sinuose

e

ben

calibrate,

in

alternanza

trasparenti

e

diversamente

schermate,

diviene

genius

loci

di

un

paesaggio

a

brandelli,

una

presenza

rassicurante

e

imponente

Atrium d’energia

Testo di Sebastiano Brandolini Foto di Bitter+Bredt

“La sostenibilità energetica è possibile anche coi limiti di budget di un edificio pubblico. Questo è il primo edificio nel suo genere e tipo a consumo quasi-zero,a standard Passivhaus”

Matthias Sauerbruch

LOCALIZZAZIONE: DESSAU, GERMANIA PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA: SAUERBRUCH HUTTON ARCHITECTS - MATTHIAS SAUERBRUCH, LOUISA