Sei sulla pagina 1di 7

2013

EDIZIONE N8 ANNO 2013

www.giornales.blogspot.com

JOURNAL SCOLAIRE DE LISTITUTION EUGENIA MARTINET GIORNALE SCOLASTICO DELLISTITUZIONE EUGENIA MARTINET
SEI UN BULLO? BENE, ALLORA PUOI DIRE ADDIO AL CONTRIBUTO PER TRASPORTI Alcuni alunni della Scuola Media Inferiore di Villeneuve hanno di recente subito atti di bullismo sia allinterno che allesterno delledificio scolastico. A denunciarlo stato lautista dello scuolabus, scenario di continue prese in giro e risse. Sempre lautista ha proposto, per prevenire ulteriori atti di violenza, di installare sul mezzo di trasporto telecamere di sicurezza in collegamento con le Forze dellOrdine e di punire i bulli non permettendo loro di beneficiare delle tariffe agevolate sullo scuolabus, sanzione importante soprattutto per i genitori che non hanno la possibilit di accompagnare i propri figli a scuola. Inoltre il Comune di Villeneuve ha incaricato alcuni agenti della Polizia Locale e della Gendarmeria* di scortare i ragazzi allentrata e alluscita dallo scuolabus. Secondo noi laver punito in tal modo i bulli un ottimo gesto per fare capire a questi ragazzi che le azioni che vengono commesse hanno spesso delle conseguenze, che possono essere positive o negative. In ogni caso questa punizione dovrebbe essere temporanea mentre gli atti di prevenzione permanenti . Sophie Longo, Alessandra Coppes, Samuele Campolo

Bulli? No grazie!
Si crede perfetto ma L'Asino il bullo citrullo, L'Asino non il Se fosse a Firenze Bullo, sarebbe anche grullo, non neanche la Vivrebbe anche lui in un mondo pi bello, vittima del bullo. Se usasse col cuore L'Asino quello anche io cervello! che guarda, Si crede perfetto ma quello che sa e non il bullo citrullo, parla, Un pollo convinto di che sa e non essere un gallo, interviene. Sconfiggere il bullo Quello che pu anche tu ora puoi fare la differenza e non lo fa. Unisciti al coro e NON FARE canta con Noi! L'ASINO!

ALLINTERNO:
Bulli? No grazie! Bulli a piedi Scuse impossibili la posta del cuore Ma come ti conci Videogiochi e molto altro

NOTE IMPOSSIBILI
Quest'anno si parte con delle note che sono state prese (o comunque sono state rischiate) dagli alunni Prof: Dammi il carnet! Alunno: ma..ma... Compagni: Ma prof... giovane!!! e ora... NOTE!!! NOTA1: L'alunno gioca a piante contro zombie durante la lezione di arte NOTA2: L'alunno fa il 360 con la sedia NOTA3: Gli alunni s'infilano contemporaneamente la giacca e al segnale dell'interrogato iniziano a cantare NOTA4: Gli alunni fingono che il prof abbia vinto il guinness dei primati NOTA5: L'alunna inizia a cantare gli one direction motivando con un: non sono riuscita a andare al concerto Dopo che l'alunno continua a guardare la cartina il professore lo fa restare girato verso di essa per tutta la lezione e lo minaccia di mettergli la nota NOTA6: L' alunno non si tagliato le unghie NOTA7: L'alunno bela durante la lezione NOTA8: L' alunno fa finta di mimetizzarsi con il muro e, quando gli domando spiegazione del suo comportamento, sussurra all'orologio NOTA bene: tutte le note scritte sono reali... di Alessandra Coppes

Bullismo a Villeneuve
Si diffonde la paura nei genitori e negli alunni della scuola media di Villeneuve. Qualche settimana fa, in quella scuola, avvenuto un episodio di bullismo su uno dei pullman che portano i ragazzi a scuola. I genitori allarmati hanno richiesto un assemblea per affrontare il problema. Per questo verranno installate telecamere e incaricati controllori al fine di evitare che questo episodio accada di nuovo. Il bullismo si sta diffondendo in molte scuole, innumerevoli sono ormai gli episodi nelle scuole italiane Bisogna fermarsi un attimo e capire i motivi di questa forma di violenza: possono essere problemi familiari o semplicemente il fatto di sentirsi deboli: quando un ragazzo non ha nessuno su cui contare per nascondere le sue insicurezze cerca di fare il bullo. Per fermare il bullismo, a mio parere, non bisogna semplicemente istallare telecamere per scoprire chi il colpevole; ma si devono aiutare psicologicamente i ragazzi che fanno i bulli.

Alessia Agos&nelli

Che cos' il bullismo?


BULLISMO: questo il termine di nuova generazione per indicare atti di violenza a scuola generalmente nel periodo adolescenziale e pre-adolescenziale, come, ad esempio, durante gli anni delle scuole medie e delle superiori. Sono molti i fatti di cronaca dove i ragazzi violenti che compiono atti di questo tipo trovano risposta da parte delle autorit competenti che prendono posizione contro i malfattori; ma, purtroppo, sono tantissime anche le situazioni di bullismo dove la vittima di violenza e la sua famiglia non trovano il coraggio di denunciare. Capisco che una cosa difficile, ma perch non provarci? Magari, anzi , sicuramente, si avr un risultato buono. Una semplice denuncia, delle semplici frasi, delle semplici operazioni... Per esserne liberi! I problemi, di qualunque genere, devono essere affrontati per essere superati! Bisogna denunciare per arrivare ad un riconoscimento di questo tipo. Bisogna evitare che il bullismo manifestato a scuola ( come in altri ambienti, ma soprattuto a SCUOLA ) sia fonte di seri danni per altre persone, vittime innocenti di quello che oramai una vera e propria calamit sociale! Troppe sono le vittime e troppo il silenzio scuole e violenza sono termini che non devono essere affiancati: inevitabile, per le vittime e non solo, sarebbe aggiungere a questo terribile binomio la parola paura ! Derisioni, umiliazioni, lesioni, minacce, rabbia, notti insonni... ora di dire stop al bullismo! ora di dire stop al mobbing tra i banchi di scuola... ora di dire un forte s alla legalit e al rispetto! Tra i vari tipi di Bullismo ne distinguo 4: 1. Bullismo come derisione (in questo caso meglio non far caso a ci che si dice ) 2. Bullismo come esclusione (avrai, spero, degli argomenti in comune agli altri, no? Cerca di intervenire un po, e poco alla volta, per stabilire dei contatti. Se un Bullo ha diffuso dei pettegolezzi su di te, cerca di ristabilirti: non sono cose facili, ma provare non costa niente! N.B. Non sempre un bene farsi notare e mettersi alla mostra... Oddio che vergogna! ) 3. Bullismo come violenza fisica (oddio! Non saprei proprio cosa dirvi su questo punto. ) 4. Bullismo come molestia sessuale. ( quest'ultimo considerato ovviamente pi grave! E neanche qui so cosa dirvi ) Ma chi veramente il Bullo? il bullo non riesce a gestire i suoi sentimenti per cui gioca con quelli degli altri; ( che brutta cosa! Essere feriti o attaccati dalle parole : spesso sono pi gravi di quelli fisici. Meglio non dare peso a ci che dicono in giro. Bisogna saper gestire i propri sentimenti, prendersi sempre una mini-pausa prima di fare qualcosa: per esempio provare a mettersi nei panni degli altri.) il bullo attira l'attenzione degli altri su di s per

Per me:

mezzo delle violenze sulla vittima; (ma cosa c di bello da vedere? Se vedete qualcosa di questo genere e ne ricavate una certa soddisfazione: siete FUORI! Si dovrebbe cercare di denunciare il Bullo.) spesso i bulli vedono nella violenza l'unico modo per risolvere un problema (ci sono ben altri modi... Perch proprio la violenza? Ci si sente veramente superiori e vincenti a prendersela con i pi deboli? ) alcune volte il bullo ha subito delle violenze da piccolo e vede negli atti che compie un'occassione per pareggiare i conti ( qui, bisognerebbe mettersi nei panni delle vittime, come ci si sente quando si minacciati? Ovviamente non piacevole! Perch imporre agli altri ci che si ha subito?)

Di solito un bullo appare sempre sicuro si s, ma in realt non lo . Questa sicurezza assolutamente superficiale e apparente. Nasconde una grande incertezza, la paura di mettersi in gioco, di scoprirsi deboli, perdenti, meno bravi degli altri... Ci spiega perch i bulli se la prendono con i piccoli e deboli proprio perch pi difficilmente rispondono o reagiscono. Per le vittime: fatti forza, trova qualcuno con cui parlarne, discuterne e condividere i sentimenti che provi. Insieme ci si fa forza, insieme si smontano pi facilmente i Bulli! Per i Bulli: Ci sono ben altri modi oltre alla forza per risolvere un problema. Non bisogna mai essere chiusi: ACCETTARSI PER ESSERE ACCETTATI! A tutto c una soluzione! ( tranne quelli che non ne hanno ) Per arrivare ad una soluzione bisogna lavorarci sul problema e farsi unanalisi della coscienza. tutto ( almeno credo ) per un approfondimento sul Bullismo. ( Spero che il mio articolo non sia stato troppo noioso,di aver centrato il punto, di aver dato dei buoni e utili consigli e delle buone osservazioni. Scusatemi se il linguaggio allinizio era un po formale... P.S. Leggete anche larticolo legato sul Bullismo-Villeneuve Di Samuele Campolo e Sophie Longo By BiN (nome) LiN (cognome)

Trucchi per il trucco!

JMa come ti conci?!J

Ciao a tutti! Sono Florence, una new entry del Team moda e, contrariamente agli altri due articoli di moda, non vi parlo di vestiti ma di make up. Ci sono alcuni semplici metodi per non essere ridicole e non dover per forza raggiungere i clown dellOrfei. Eccovene alcuni: 1) Il punto: scegliete un punto del viso (ad esempio gli occhi o la bocca) e concentratevi su quello. Cio, se decidete di truccare gli occhi, potete mettere matita, ombretto, mascara, ecc... (senza esagerare), a quel punto, per, non dovete toccare la bocca, al massimo mettete un po di burro di cacao, ma non esagerate con i colori stravaganti. Al contrario, se volete valorizzare le labbra curatele e mettete pure colori un po pi eccentrici (sempre senza esagerare), a quel punto sugli occhi mettete solo una linea di matita. Ma ricordate: non fate mai le due cose insieme, senn, con labbra rosse e ombretto viola sembrerete sul serio una bimba di cinque anni. 2) I colori: per venire a scuola vi consiglio di evitare i colori troppo appariscenti (sia per gli occhi che per le labbra) perch vero, forse attirano lattenzione su di voi (e questo prova un po che siete egocentrici) ma spesso le persone vi guardano e non pensano: Guarda che bel trucco ma piuttosto: Ma quella dove crede di essere, in discoteca?. Dunque per evitare figuracce non esagerate mai con i colori sgargianti, anche se vi sembra di essere tutte in tinta. 1) I profumi: piacevole avere un buon odore, vero? Ed piacevole sentire un buon odore, vero? Per non altrettanto piacevole essere asfissiati, vero? 2) Questo uno dei problemi del profumo, quando si mette si ha sempre limpressione che non si

lo possono assicurare, si sente eccome! Dunque cercate di non mettere profumi troppo intensi e, se li mettete, fatelo a dosi minime. Lo so che detto cos sembra una ricetta di un medico, per la realt!

La moda: da seguire o da evitare


Tutti sappiamo che quando vediamo qualcosa di bello o di marca corriamo dai nostri genitori implorandoli di comprarcelo, la scusa che spesso usiamo : Quello va di moda!! Ma giusto seguire la corrente o meglio avere un proprio stile? Diciamo che bisogna sempre rimanere se stessi, quindi evitare di comprare le cose uguali ai nostri amici. bello essere riconosciuti perch si porta qualcosa fuori dal comune, qualcosa che ci rende unici. Magari ci sentiamo diversi a non avere niente di marca, ma non deve diventare un problema! La marca solo una garanzia per l'acquirente che, in caso di problemi, saprebbe a chi rivolgersi; quindi l'importante comprare cose che ci stiano bene, ma sopratutto che siano originali! Bisogna cercare di non esagerare, vestirsi sempre in modo consono e adeguato alla situazione. Vestirsi bene non equivale a vestirsi come piace agli altri, ma come piace a noi! Per concludere, il mio consiglio quello di crearvi un vostro stile, anche acquistando cose di marca. Alessia Agostinelli

3) Inoltre non mettete sempre lo stesso (sempre che non abbiate solo quello, in questo caso diverso) cambiatelo in funzione di umore, tipo di giornata, delle stagioni, ad esempio: in primavera vi consiglio di mettere profumi allo stesso tempo dolci e frizzanti, che ricordino, appunto, questa stagione di rinascita di tutta la natura; in estate potete tranquillamente mettere profumi al gusto frutta, ad esempio alla pesca o cose del genere, perch, anche se sono un po particolari, essendo in estate, si confonderanno leggermente con il clima generale; in inverno consigliabile utilizzare profumi che diano una sensazione di calma e tranquillit, non profumi troppo forti o frizzanti. Sfortunatamente non ho idee per lautunno, per, se voi ne avete, comunicatemele attraverso il nostro blog (esatto si pu fare anche per la nostra rubrica moda), e magari nella prossima edizione vedrete i vostri consigli pubblicati.
E ricordate che le parole chiave quando si fa il proprio make up, in sostanza, sono solo tre: NON ESAGERARE MAI!!!Ci si vede il mese prossimo con nuovi consigli e tendenze, e mi raccomando, visitate, leggete e commentate il nostro blog!

senta niente e invece, gli altri te

Florence Bovet, by Team

DEAD ISLAND 2
Loro stanno tornando... nessuno li pu fermare, ma forse qualcuno si......TU. Il nuovo videogioco di puro sangue sta arrivando! Prova l'emozione di staccare, sfracellare e disintegrare qualche zombie. Dead Island 2 il gioco dell'anno;nuove armi, nuovi veicoli, e pi zombie con cui giocare (se intendi), preparati perch potrebbe essere l'ultima cosa a cui giocherai. Forse potrai sopravvivere a questa impresa oppure ti unirai alla tua famiglia mangiando i tuoi simili. Qualche consiglio: se soffrite di cuore lasciate perdere. Se avete gli incubi la notte allora tenetevi una pistola sotto al cuscino. Se credete che vostra madre sia un non morto allora chiudetevi nel bagno finch morir di fame. Adesso qualche regolina da seguire per sopravvivere: Regola 1: ALLENAMENTO (mantenere la forma fisica importante, i ciccioni sono i primi ad essersene andati) Regola 2: DOPPIO COLPO (quando non sei certo che i non-morti siano morti-morti, non risparmiare munizioni: spara un colpo in testa per sicurezza, sempre.) Regola 3: ATTENTI AI BAGNI (non farsi beccare con i pantaloni calati) Regola 4: ALLACCIARE LE CINTURE DI SICUREZZA Regola 5: NIENTE LEGAMI (non avere legami con qualcuno che ha meno probabilit di sopravvivere) Regola 6: VIAGGIARE IN GRUPPO (meno probabilit di essere mangiato) Regola 7: TENERE GLI STUPIDI A PORTATA DI MANO Regola 8: TROVA UN COMPAGNO CON LE PALLE Regola 9: LE ARMI SONO PER LA CACCIA (fucili, pistole ecc hanno bisogno di tempo per essere caricate e pronte al fuoco, una mazza da baseball o una tavoletta del water, no!) Regola 10: SILENZIO (un uomo silenzioso non viene notato quanto uno che corre strillando) Regola 15: AVERE SEMPRE UNA VIA DI FUGA Regola 17: NON ESSERE UN EROE

Regola 18: RISCALDARSI (fare stretching) Regola 19: BLEND IN (zombie non mangia zombie)
Regola 20: TROVARE IL GIUSTO RIPARO (preferire grosse auto, magari corazzate) Regola 21: EVITARE GLI STRIP CLUB (carne femminile nuda, attira anche gli uomini morti) Regola 22: ESSERE SPIETATO (i deboli e i compassionevoli non sopravviveranno al mondo dei non morti) Regola 23: DIO BENEDICA I REDNECK (famosi detentori di armi, munizioni a volont). Regola 24: NON UBRIACARSI Regola 31: CONTROLLARE I SEDILI POSTERIORE (Per viaggiare in sicurezza, controllare che I passeggeri siano tutti vivi) Regola 32: GODERSI LE PICCOLE COSE Regola 37: LIBERATEVI PURE DI TUTTO MA NON DEL FUCILE LEONARDO DRAGOTTO ANDREW MOSCA FRANCESCO TRIONTE

Voglia destate
Ciao ragazzi!!! Sono sicura che tu2 voi starete aspe5ando con tanta ansia la stagione pi a5esa di tu5o lanno lESTATE !!! Anche a me mancano i pantaloncini e le maglie5e a spallina,ma non preoccupatevi, abbiamo un po di consigli da darvi per realizzare un look mozzaato!! Per esempio, vi svegliate una ma2na e dopo circa20 minuF dovete trovarvi con le vostre amiche a fare shoppingPANICO!!! NON SO COSA INDOSSARE allora apro larmadio in cerca di un vesFto che sia ada5o ma non trovo mai quello che mi convince e, come succede a me la maggior parte delle volte, mi arrendo e mi me5o una maglie5a a caso e dei pantaloni. Questo non succeder pi grazie allaiuto della nostra rubrica! =) Per esempio, adesso che le giornate stanno iniziando ad essere belle e un po calde perch non tentare un look del Fpo maglie5a a maniche corte con collant e pantaloncini? Se questo look non si addice tanto alla vostra personalit allora potreste provare con un pantalone e una camice5a magari di quelle corte, con so5o una maglie5a con le spalline o, ancora, dei jeans con una maglie5a Fnta unita accompagnata da un golno leggero che si abbini al tu5o. Parlando destate ,mi tornano in mente tu5e le cose leggere come pantaloncini, vesFF , maglie5e con la spallina, top Adesso sono do moda i pantacollant con dei moFvi a stampa come lonnipresente bandiera inglese! Tra poco ce la troviamo anche sulla carta igienica!!! =) Per, personalmente, mi piace molto. Vi confesso che non sono un Fpo che bada tanto ai vesFF per ci sono dei capi in parFcolare che mi aascinano, come per esempio quelle maglie5e scollate che da una parte sono a spallina e dallaltra vanno so5o la spalla !! le trovo strane e mi piacciono!! =) e per di pi sono ada2ssime per lestate perch con il caldo sono perfe5e, non trovate??? Seguiteci anche sul blog, mi raccomando Aurora Andreacchio

CIAO A TUTTI, SIAMO FRANCESCA E CAROLA .. COME STATE ?? SPERO CHE VI BUTTI BENE! OGGI AFFRONTEREMO UN SERIO PROBLEMA .. L' AMORE ...DI CHE PARLIAMO .. GELOSIA ? AMMAZZARE LE PROPRIE RIVALI ? O ADDIRITTURA LO STESSO RAGAZZO ?' ...BEH, UN A R G O M E N T O M O LT O DELICATO . D A L L E M I E PA RT I (NAPOLI) SI DICE CHE LA GELOSIA UNA BRUTTA BESTIA, TI FA DIRE COSE CHE NON PENSI E CHE SPESSO TI RENDONO MOLTO INSICURO. A TUTTO C UNA SOLUZIONE... MA A QUESTO NO !!!!! RAGAZZI 'STA VOLTA SONO IN CRISI ANCHE IO ,AIUTO! CHE MI CONSIGLIATE DI FARE ?' SONO STRA GELOSA DEL MIO RAGAZZO SOPRATTUTTO QUANO S TA C O N L E S U E AMICHETTE PERO' MI ARRABBIO SE LUI NON MI LASCIA STARE CON I MIEI AMICI .. E' NORMALE?..... ULTIMAMENTE STO VERAMENTE MALE AMICIZIA GELOSIA .. AMORE ..RAGAZZI .. SCUOLA .FAMIGLIA... VA TUTTO A MALE !!! NESSUNO PUO' CAPIRE SE NON PROVA QUELLO CHE PROVO IO IN QUESTO MOMENTO SE AVETE CONSIGLI PER ME SCRIVETE !!!!!! PASSO LA PAROLA ALLA MIA DOLCE META'......

CIAO BELLE COME STATE ? IO BENE BENE ANCHE SE PIU O MENO TUTTI I GIORNI LITIGO COL MIO RAGAZZO :( FRA VI HA PARLATO DELLA GELOSIA IO VI PARLO DELLE LITIGATE. QUANDO SI DISCUTE E' LA COSA PIU' BRUTTA, TI SENTI MALISSIMO MA DOPO CAPISCI CHE I N V E C E Q U E S T E S T U P I D E L I T I G AT E RAFFORZANO SEMPRE DI PIU' IL RAPPORTO E' LI IL BELLO SI LITIGA SEMPRE DI PIU' E PER COSE INUTILI COME DELLE STUPIDE DOMANDE O DEI DI DUBBI MA CAPISCI QUANTO UNA PERSONA CI TIENE VERAMENTE A TE SOLO QUANDO TI CERCA PERCHE' VUOLE FARE PACE CON TE E SOPRATUTTO CHE TI DICE CHE NON TI VUOLE PERDERE FRANCESCA E CAROLA
QUESTO spazio dedicato interamente ai problemi dei lettori. E' uno spazio dove tutti possono esprimersi liberamente e senza correre particolari rischi. Le risposte alle vostre domande verranno pubblicate in questo piccolo, ma importante spazio dedicato proprio a voi. I mittenti potranno anche restare nellanonimato in modo che tutti possano esprimersi liberamente. Le lettere inviate verrano smistate, ma ATTENTI: quelle che non rispettano le seguenti regole, verranno eliminate. Allora iniziate a scriverci. Vi aspettiamo!!! Le due regole d'oro della Posta del Cuore sono : ! divieto di insultare insegnanti, ragazzi o altre persone; ! divieto di citare nomi di professori, ragazzi o genitori.

Per inviarci le vostre lettere dovrete digitare sul vostro computer l'indirizzo del blog. www.giornales.blogspot.com e scrivere nellapposita sezione oppure all'indirizzo cerlogne.net@gmail.com email

Redazione:
Hanno collaborato:

Giornalisti: Alessandra Coppes Caria Arianna Mosca Andrea Samuele Campolo Andreacchio Aurora Bovet Florence Ignoti Mattia Alessia Agostinelli Dragotto Lorenzo Lin Bin Ihara Garofano Palmas Federica Cimmino Francesca Longo Sophie Griggi Stefania

Carola Pasciuti Francesco Trionte

Prof. Camilletti Prof.ssa Verducci

IL RITORNO DEI GIOVANI GIORNALISTI ON LINE. ANCHE QUESTANNO R I PA R T E I L P R O G E T T O DEDICATO ALLA SCRITTURA E ALLA CREATIVITA: LA NOSTRA REDAZIONE GIORNALISTICA. Siamo stati talmente soddisfatti del risultato dellanno precedente che non potevamo non tentare di ricominciare unaltra

Scuola Eugenia Martinet Via Saint Martin de Corlans 232 11100 Aosta

avventura forte ed entusiasmante come quella del giornalino scolastico. Ringraziamo gli alunni, listituzione e tutti coloro che ci hanno aiutati a realizzare questo p ro g e t t o . R i s p e t t o a l l a n n o precedente, verr incrementata la pubblicazione sul blog per economizzare sullutilizzo della carta stampata e aiutare lambiente. Auguro a tutti buona lettura e buon divertimento.

GIORNALINO SCOLASTICO ISTITUZIONE EUGENIA MARTINET La Redazione

Giornale vendibile singolarmente al prezzo di 0.50 euro.

di...

Seguiteci anche sul blog www.giornales.blogspot.com dove potete inserire commenti, annotazioni, consigli ed inviarci altre idee per le prossime uscite del giornale. Nella prossima edizione: - interviste agli espositori della Foire de Saint Ours e ai Proff. - la posta del cuore e molto altro ...
LOPERA MESSA A DISPOSIZIONE SULLA BASE DEI TERMINI DELLA PRESENTE LICENZA CREATIVE COMMONS PUBLIC LICENCE. LOPERA non PROTETTA DAL DIRITTO DAUTORE, DAGLI ALTRI DIRITTI ATTRIBUITI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE E/O DALLE ALTRE LEGGI APPLICABILI.