Sei sulla pagina 1di 2

Per informazioni ed iscrizioni:

CSeRMEG, Via Praga, 22, 20052 Monza (MI) tel. +39.335.6426816; fax 039.2001504 http://www.csermeg.it; e-mail: segreteria@csermeg.it

Scheda di iscrizione:

Va inviata per posta o per fax all’indirizzo sopra in- dicato unitamente all’assegno o alla fotocopia del bonifico bancario oppure consegnata in sede con- gressuale.

Quota di iscrizione :

La quota non è restituibile in caso di rinuncia e va saldata a mezzo assegno non trasferibile o bonifico bancario. La fattura verrà consegnata a tutti in sede congressuale. L’ASSEGNO non trasferibile va inte- stato a CSeRMEG e spedito per raccomandata o as- sicurata. Il BONIFICO bancario intestato a CSeR- MEG, banca di appoggio: Credito Artigiano, Succur- sale di Monza, Via Zucchi 16, IBAN: IT 05 L 03512 20404 000000002452, va inviato per lettera normale

o per fax entro il 07 Aprile 2009. Per tutti dopo tale

data il versamento della quota di iscrizione va effet-

tuato solo in sede congressuale. L’iscrizione al con- gresso comprende l’accesso ai lavori, il materiale congressuale, due coffee-break. Medici di Medicina Generale Є 50,00

Studenti di Medicina, medici parteci-

Ingresso

panti ai Corsi di Formazione specifica

gratuito

in MG, infermieri, collaboratori di stu-

dio

Prenotazione alberghiera:

a cura del partecipante.

A persona in camera doppia con prima

Є

55,00

colazione

Supplemento singola

Є

16,50

Colazione di lavoro (bevande incluse)

Є

27,00

Cena (bevande incluse)

Є

33,00

Sede del Congresso:

Hotel Residence Poiano Via Fioria 7 - 37010 Costermano, (VR) Tel. +39. 045.7200100, fax. +39.045.7200900

Come arrivare a Costermano:

Indicazioni sul sito: www.poiano.com

arrivare a Costermano: Indicazioni sul sito: www.poiano.com SONO STATI RICHIESTI CREDITI ECM per Medici di Medicina

SONO STATI RICHIESTI CREDITI ECM per Medici di Medicina Generale

STATI RICHIESTI CREDITI ECM per Medici di Medicina Generale due sguardi complementari Seminario di Primavera CSeRMEG
STATI RICHIESTI CREDITI ECM per Medici di Medicina Generale due sguardi complementari Seminario di Primavera CSeRMEG

due sguardi complementari

Seminario di Primavera

CSeRMEG Costermano, 18-19 aprile 2009

PRESENTAZIONE

Il medico di Medicina Generale non è solo un dottore in medicina, ma un professionista che si rende disponibile rispetto a possibili o- biettivi di salute, nel contesto sociale, culturale e normativo in cui opera. Come tutte le professio- ni, caratterizzate da un corpo di conoscenze tec- niche e da un rapporto stretto con le persone che ne usufruiscono, la Medicina Generale non è perciò definibile in via esclusiva per i suoi con- tenuti scientifici, né si può esercitare tentandone un meccanico trasferimento sul paziente. Nel contesto professionale vi sono processi e risultati misurabili e non: quantità e qualità sono quindi due sguardi complementari da tenere insieme per ogni esplorazione o giudizio della pratica. Accanto a parametri misurabili per valutare pro- cessi ed esiti attesi, si trovano nella Medicina Generale aspetti che si possono solo descrivere, ma una analisi metodologica e di contenuto è importante. L’ambivalenza e l’intreccio tra ciò che è misurabile e ciò che non lo è rischia altri- menti di negare la consistenza di alcune specifi- cità che caratterizzano la Medicina Generale come disciplina e come professione. Esempi di questa ambivalenza sono la consultazione nel suo impianto relazionale (non fine a se stesso perché la relazione non è un oggetto astratto, ma contestualizzato ai problemi presentati); la sod- disfazione, i personali obiettivi di vita e salute del paziente, la capacità del medico di negoziare decisioni e scelte sulla base dei valori messi in gioco da entrambi gli interlocutori, all’interno di una cornice data dal Diritto, dalle scelte istitu-

zionali e dalle compatibilità che ne derivano. Senza dimenticare il valore aggiunto dell’organizzazione e dell’integrazione con altre

figure professionali, della continuità assistenzia-

le, che significa non solo conoscenza personale,

vicinanza ed empatia, ma anche dare seguito e possibilità di verifica alle decisioni. Si parla in

sostanza della qualità degli esiti perseguibili: a volte

in parziale conflitto con gli obiettivi clinici, ma

talvolta neppure valutabili in termini clinici, quando contano ad esempio la presa in carico, la capacità di capire e valutare, di esserci, di infor- mare, rassicurare, di rimettere il paziente in con- dizioni di tranquillità e sicurezza. Esiti che se non vanno nel computo di eventi hard quali morbilità e mortalità evitate, nondimeno miglio- rano le capacità di coping del paziente e consen- tono spesso di limitare il ricorso ad indagini e provvedimenti inutili, potenzialmente dannosi e anche costosi. Ciò che “non si fa”, così come i “non eventi”, sono difficili da misurare e valo- rizzare, ma vanno nell’interesse dei pazienti e del sistema sanitario, e hanno molto a che vedere con le qualità e le specificità della Medicina Ge- nerale.

Non intendiamo fare un seminario alla ricerca di nuovi “indicatori” di qualità della professione,

perché si tratta di aspetti estranei alla logica della misurazione. Ma dopo aver tanto parlato di ac- countability, è ora di parlare anche dello stile pro- fessionale che vi sta a monte, di quei metodi e contenuti della Medicina Generale che rischiano

di essere sempre meno valorizzati se non si rie-

sce ad esplicitarli.

PROGRAMMA

Sabato

18 Aprile 2009

8. 30 - 9. 00

9. 00 - 9. 15

9. 15 - 9. 45 9. 45 - 10. 15

10. 15 - 10. 45

11. 15 - 11. 45

11. 45 - 13. 00

14. 30 - 15. 00

15. 00 - 17. 00

17. 30 - 19. 00

21. 15 - 23. 15

registrazione partecipanti

Apertura del seminario Le Qualità della MG Modelli descrittivi e interpreta- tivi della consultazione discussione

caffè

Qualità percepita e soddisfa- zione del paziente discussione

pranzo

Le specificità della MG: il pun- to di vista dei Medici in for- mazione Analisi sperimentale di regi- strazioni audio di consulta- zioni cliniche di tipo on demand lavoro di gruppo

caffè

discussione

cena

V. Caimi

M. Tombesi

G. Parisi

G. Collecchia

G.

T.

Danti

Galopin

S. Bernabè

Comitato di Redazione di Occhio Clini- co aperto ai partecipanti al Seminario

Domenica 19 Aprile 2009

9. 00 - 13. 00

Linee di sviluppo della Medicina Generale Italiana Assemblea Annuale dei Soci e Consiglio Direttivo aperto