Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

La Natura Karmica della Malattia: Riconoscere il messaggio dell’anima per evolvere e guarire
La Natura Karmica della Malattia: Riconoscere il messaggio dell’anima per evolvere e guarire
La Natura Karmica della Malattia: Riconoscere il messaggio dell’anima per evolvere e guarire
E-book243 pagine2 ore

La Natura Karmica della Malattia: Riconoscere il messaggio dell’anima per evolvere e guarire

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

Riconoscere il messaggio dell’anima per evolvere e guarire. I princìpi universali della psicosofia karmica per comprendere i sintomi e la natura dei disturbi del corpo e dell’anima.

Come funziona il pensiero e come è correlato alle funzionalità del corpo?
È possibile riattivare il proprio benessere?
La predisposizione a certe malattie è legata alle leggi karmiche?
È possibile agire sulla nostra salute?

In questo libro l’autore spiega la funzione dei corpi e della malattia in base alle leggi universali e di natura. Grazie alla conoscenza di questi princìpi, è possibile trasformare ogni potenziale castigo in una benedizione.

Con questo libro scoprirai:
  • quanto e in che modo il karma incide sulla tua salute
  • come usare al meglio le tue energie
  • quali azioni intraprendere per ripristinare l’equilibrio armonico in te e per la tua salute
... e molto altro ancora.
LinguaItaliano
EditoreOne Books
Data di uscita14 nov 2022
ISBN9791255281290
La Natura Karmica della Malattia: Riconoscere il messaggio dell’anima per evolvere e guarire
Leggi anteprima

Leggi altro di Sergio Audasso

Correlato a La Natura Karmica della Malattia

Ebook correlati

Articoli correlati

Recensioni su La Natura Karmica della Malattia

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    La Natura Karmica della Malattia - Sergio Audasso

    Introduzione

    Nel primo libro della serie Psicosofia Karmica dove cerco di dare un senso e un perché alle cose esistenti, terminavo con lo schema seguente nominandolo: Schema Base Psicosofia – Premessa essenziale. Ai lettori del secondo incontro con la Psicosofia Karmica sarà ora chiaro il perché di tale affermazione. Inserire al fondo di un libro una premessa essenziale, che senso ha? Il senso era proprio questo. Volevo lasciare un segno indelebile nel lettore per aiutarlo nella comprensione del prosieguo nell’apprendimento della scienza dello spirito così come viene intesa nella Psicosofia Karmica. Altresì, il mio intento era il desiderio di facilitare la comprensione di questo volume dedicato alla salute e alla malattia. Riporto, a tale scopo, lo schema base quale premessa essenziale.

    Per Steiner e la Scienza dello Spirito, esistono tre poli metabolici:

    1. L’uomo neuro-sensoriale

    : legato alle percezioni e ai pensieri

    2. L’uomo ritmico

    : funzioni del sentimento

    3. L’uomo metabolico

    : funzioni riproduttive e metaboliche.

    Per le neuroscienze, esistono tre parti del cervello:

    1. Neo encefalo

    : (la corteccia) elaborazione dei pensieri Mesencefalo: (sistema limbico) emozioni

    2. Mesencefalo

    : (sistema limbico) emozioni

    3. Paleo encefalo

    : (sistema rettiliano) istinti, motivazioni, reazioni non mediate.

    Per la neuropsicologia esistono, in relazione a queste tre parti, tre comportamenti:

    1. Comportamento

    elaborato

    2. Comportamento

    subìto

    3. Comportamento

    innato

    .

    Per tutte queste discipline, esistono tre menti legate a questi elementi:

    1. Mente cosciente

    : formula domande, trova risposte, razionalizza

    2. Mente sub conscia

    : gestisce molte operazioni al di là della consapevolezza

    3. Mente sovra cosciente

    : il pilota, il comandante del sistema.

    Per la scienza gnostica, a cui la Psicosofia Karmica si ispira, noi sappiamo che siamo strutturati in:

    1. Corpo

    mentale

    2. Corpo

    astrale

    3. Corpo

    fisico¹.

    Su queste basi si sviluppa l’impianto della Psicosofia. Vediamo come avviene. Per facilitarne la comprensione, utilizzerò una modalità descrittiva a schemi.

    In tutto quanto precede si evidenzia la presenza di un comune denominatore: la

    tripartizione

    . Oltre alla tripartizione, tuttavia, ne esiste un quarto: tutti i concetti, a cui le varie discipline filosofiche e religiose fanno riferimento, sono la rappresentazione base della struttura che definisce il come e il perché ogni individuo trovi sia la sua espressione che la sua personale interpretazione della realtà.

    Il segmento seguente aiuta a far passare meglio l’idea che intendo esprimere.

    Pensate a queste tre modalità in relazione con la realtà:

    1. Io penso

    2. Io sento

    3. Io faccio

    Ora leghiamole idealmente a quanto descritto prima sulle varie discipline:

    1.

    Io penso

    – L’uomo neuro-sensoriale: legato alle percezioni e ai pensieri – Neo encefalo: (la corteccia) elaborazione dei pensieri – Comportamento elaborato – Mente cosciente: formula domande, trova risposte, razionalizza – Corpo mentale

    2.

    Io sento

    – L’uomo ritmico: funzioni del sentimento – Mesencefalo: (sistema limbico) emozioni – Comportamento subìto – Mente sub conscia: gestisce molte operazioni al di là della consapevolezza – Corpo astrale

    3.

    Io faccio

    – L’uomo metabolico: funzioni riproduttive e metaboliche – Paleo encefalo: (sistema rettiliano) istinti, motivazioni, reazioni non mediate – Comportamento innato – Mente sovra cosciente: il pilota, il comandante del sistema – Corpo fisico

    Da qui in avanti le cose possono complicarsi, ma è una pura illusione. Tutti questi elementi collaborano e si relazionano tra loro sia in termini positivi che negativi. Tuttavia, manca ancora un elemento. L’elemento legante il sistema, e cioè l’

    Io son