Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Scratch a scuola. Geometria analitica secondaria primo grado

Scratch a scuola. Geometria analitica secondaria primo grado

Leggi anteprima

Scratch a scuola. Geometria analitica secondaria primo grado

Lunghezza:
214 pagine
1 ora
Editore:
Pubblicato:
29 giu 2022
ISBN:
9791221408553
Formato:
Libro

Descrizione

Questo libro prende in esame gli argomenti di geometria analitica della scuola secondaria di primo grado e mostra come tali elementi di geometria analitica possono essere costruiti con Scratch.

Gli alunni, insieme a docente, possono apprendere i fondamenti della programmazione con l'utilizzo della piattaforma Scratch.

Retta, parabola, poligoni, circonferenza, angoli, iperbole ed altri

ancora, sono gli argomenti affrontati nel testo.

Ogni progetto Scratch del libro è spiegato passo passo, proprio per dare la possibilità ai docenti e ai ragazzi, di poter ricostruire altri progetti similari e capire le potenzialità che possiedono diversi blocchi di Scratch.

Questo testo è stato quindi pensato per i docenti di matematica,

ha lo scopo di far loro utilizzare Scratch insieme agli alunni in modo che sperimentino loro stessi ciò che apprendono teoricamente; possano vedere come costruire un programma che realizzi ciò che stanno apprendendo con la geometria analitica.

Questo libro prende in esame gli argomenti di geometria analitica della scuola secondaria di primo grado e mostra come tali elementi di geometria analitica possono essere costruiti con Scratch.

Gli alunni, insieme a docente, possono apprendere i fondamenti della programmazione con l'utilizzo della piattaforma Scratch.

Retta, parabola, poligoni, circonferenza, angoli, iperbole ed altri

ancora, sono gli argomenti affrontati nel testo.

Ogni progetto Scratch del libro è spiegato passo passo, proprio per dare la possibilità ai docenti e ai ragazzi, di poter ricostruire altri progetti similari e capire le potenzialità che possiedono diversi blocchi di Scratch.

Questo testo è stato quindi pensato per i docenti di matematica,

ha lo scopo di far loro utilizzare Scratch insieme agli alunni in modo che sperimentino loro stessi ciò che apprendono teoricamente; possano vedere come costruire un programma che realizzi ciò che stanno apprendendo con la geometria analitica.
Editore:
Pubblicato:
29 giu 2022
ISBN:
9791221408553
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Anteprima del libro

Scratch a scuola. Geometria analitica secondaria primo grado - Claudio Penna

CAPITOLO 1

L’APPLICAZIONE

E L’AMBIENTE SCRATCH

COS’E’ SCRATCH E A COSA SERVE

Questo primo capitolo è tratto di sana pianta da un mio precedente libro: Scratch 3.0. La grande guida pratica per diventare programmatori divertendosi.

Ho deciso di inserirlo qui per riprendere alcune nozioni fondamentali su Scratch e il suo ambiente.

Scratch è un ambiente visuale pensato per i ragazzi, perché possano imparare a programmare, ma divertendosi.

Scratch utilizza una programmazione a blocchi, tipo i puzzle, questo facilita un po’ il tutto, ma d’altra parte limita: i blocchi hanno comandi e parametri che non possono essere flessibili come in una programmazione testuale.

Attraverso l’uso divertente, Scratch aiuta a utilizzare il pensiero computazionale; cioè a pensare a delle soluzioni di un problema così come farebbe un vero informatico, con strategie, algoritmi, la suddivisione di un problema complesso in sotto-problemi e cercando una soluzione che, probabilmente sarà utile quando si svolgeranno altri problemi dello stesso genere.

Ci si dà un obiettivo e si studiano le strategie per arrivare alla soluzione o alle soluzioni.

Con Scratch quindi si programma.

Oggi, una delle parole chiave della Scuola è coding. È la parolina magica di questo periodo: coding che significa, appunto, programmazione.

Scratch è uno degli strumenti più divertenti per iniziare a entrare nel mondo del coding, ma senza scrivere una sola riga di codice: con Scratch si programma utilizzando dei blocchi, incastrandoli tra di loro, proprio come fanno i bambini con i giochi della Lego: in base alla forma che hanno sarà possibile incastrarli in mille modi e ottenere migliaia di combinazioni diverse. Sono relativamente pochi i blocchi che si possono utilizzare; ma anche le note musicali sono davvero poche, soltanto sette. Ma quante melodie sono state scritte e si continuano a scrivere (anche da parte di persone che non conoscono nulla di teoria musicale) con i diversi incastri di quelle 7 note!

GLI IDEATORI DI SCRATCH

Scratch è un progetto del Lifelong Kindergarten Group dei Media Lab del MIT, ossia dell’Università di ricerca privata di Cambridge, nel Massachusetts.

Inoltre Scratch è stato reso completamente libero!

Non occorre nessuna licenza per usare Scratch a casa, a scuola o in qualunque altro luogo.

Mentre scrivo questa guida, l’ultima versione di Scratch è la 3 (precisamente la 3.29.1), si tratta dello sviluppo della 3.0 lanciata a gennaio del 2019. Le precedenti versioni sono la 2.0 e la 1.4.

Queste ultime versioni di Scratch sono pensate per i ragazzi dagli 8 ai 16 anni; in realtà lo utilizzano volentieri moltissimi adulti anche oltre i 50 anni!

È disponibile la versione ScratchJr, per i bambini dai 5 ai 7 anni.

Scratch è così libero che si possono condividere sul web i propri progetti e qualunque membro della comunità di Scratch lo potrà modificare; ognuno, anche voi, potrete modificare i progetti degli altri: il nuovo progetto modificato è chiamato remix. Quando si fa il remix di un progetto, occorre indicare chiaramente il creatore originale del progetto e tutti coloro che, in qualche modo, hanno realizzato qualche remix importante per quel progetto.

È utile remixare i progetti; del resto si impara a programmare anche osservando i progetti realizzati da altri, osservando le soluzioni che hanno adottato altri scratcher per raggiugere un certo obiettivo.

I progetti condivisi in rete sono sotto licenza Creative Commons Share Alike: significa che chiunque è libero di modificare qualunque progetto condiviso nel sito di Scratch!

I progetti non condivisi, non possono essere remixati!

Scratch è Open Source, cioè il codice scritto dai creatori di Scratch è libero, è aperto e chiunque può vederlo, studiarlo e modificarlo, creando così un programma derivato da Scratch (come mBlock, giunto ormai alla versione 5).

Tale nuova versione derivata può tranquillamente essere distribuita, a condizione che si rispettino determinati vincoli di legge, uno di questi è sicuramente il riconoscimento dell’opera originale e dei suoi autori.

USARE SCRATCH ONLINE E OFFLINE

Scratch può essere usato in due modi: online (basta andare sul sito ufficiale https://scratch.mit.edu, qui si può lavorare direttamente sul web, sulla piattaforma del sito di Scratch); ma può essere utilizzato anche offline (installando sul proprio computer l’editor Scratch Desktop).

SCRATCH ONLINE

Nel caso si volessi utilizzare Scratch online, occorre aprire il proprio browser e nella barra degli indirizzi scrivere questo URL: https://Scratch.mit.edu

Scratch gira sulla maggior parte dei browser moderni, sia che siano installati su computer desktop, su portatili o su tablet. Comunque, la lista ufficiale dei browser supportati da Scratch comprende:

Sugli smartphone si possono soltanto vedere i progetti di Scratch, ma non si possono né modificare né creare. Almeno per adesso!

Una volta entrati nel sito di Scratch, utilizzando l’indirizzo del sito ufficiale, https://Scratch.mit.edu, vi troverete nella piattaforma e fin da subito si avrà la possibilità di realizzare i propri progetti con Scratch.

Inizialmente la pagina web è in lingua inglese: sarà sufficiente andare in fondo alla pagina e lì troverete il pulsante che vi permetterà di modificare la lingua, scegliendone una tra le oltre 40 lingue presenti.

Ecco come apparirà la barra dei menu di Scratch dopo aver impostato la lingua italiana.

Vediamo a cosa servono le varie voci del menu:

CREA: apre l’editor (molti programmi hanno un editor, la parte del software che vi permette di modificare qualcosa) che vi dà subito la possibilità di creare un nuovo progetto. La prima volta che si accede a quest’area si aprirà anche una finestrella con un breve tutorial.

ESPLORA: vi apre il mondo dei progetti che sono stati condivisi, quindi si può vedere il codice dei progetti, studiarli e modificarli, cioè remixarli!

IDEE: da qui si apre un’area che vi presenta delle semplici idee su come si potrebbero realizzare dei progetti, è un tutorial per iniziare a «creare».

INFO: questa è un’area molto importante in cui vi vengono offerte tantissime informazioni riguardo al programma, al suo utilizzo, alla licenza e a un numero svariato di argomenti.

UNISCITI ALLA COMUNITA’ DI SCRATCH: attraverso questa voce si apre una finestra che vi permetterà di creare un proprio account sulla piattaforma di Scratch ed entrare così a far parte della grande comunità di Scratch, diventando uno scratcher!

ENTRA: utilizzate questo comando per entrare nella vostra area privata (se avete già creato un account).

UN ACCOUNT SU SCRATCH

Cliccando sulla voce del menu UNISCITI ALLA COMUNITA’

DI SCRATCH, ci si può creare un account sul sito Scratch.

In realtà, anche se non vi create un account, in ogni caso potete divertirvi tranquillamente sulla piattaforma. In questo caso però, senza un account, i vostri progetti li potete salvare solo sul vostro computer, in

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Scratch a scuola. Geometria analitica secondaria primo grado

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori