Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Il potere della consapevolezza (tradotto)
Il potere della consapevolezza (tradotto)
Il potere della consapevolezza (tradotto)
E-book92 pagine1 ora

Il potere della consapevolezza (tradotto)

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

La presente edizione è unica; La traduzione è completamente originale ed è stata eseguita per la società Ale. Mar. SAS; Tutti i diritti sono riservati.
Un libro di auto-aiuto spirituale di Neville Goddard che mostra come il cambiamento di coscienza è il fattore critico nella vita.
LinguaItaliano
Data di uscita7 dic 2021
ISBN9781802762761
Il potere della consapevolezza (tradotto)
Leggi anteprima
Autore

Neville Goddard

Neville Lancelot Goddard was born on February 19, 1905 on the then British-protectorate of Barbados in the town of St. Michael to an Anglican family of nine sons and one daughter. A 1950s gossip column described the young Neville as “enormously wealthy,” his family possessing “a whole island in the West Indies.”Neville went to New York City at the age of seventeen to study theater – a move that led to a successful career as a vaudeville dancer and Broadway actor. He toured America and England with dance troupes. But Neville’s theater life was hand-to-mouth; he supplemented his income by working as an elevator operator and shipping clerk.In 1931, Neville began to study the Kabbalah under a black-nationalist mystic named Arnold Josiah Ford, called Abdullah.Like Neville, Ford was born in Barbados in 1877 and arrived in Harlem around 1910 and established himself as a leading voice in the Ethiopianism movement, a precursor to Jamaican Rastafarianism.Neville was not naturalized until around the time of World War II, when he served in the United States Army.Neville said that his first understanding of the power of creative thought came while he was living in a rented room on Manhattan’s Upper West Side during the winter of 1933.Possessed of a self-educated and uncommonly sharp intellect, Neville espoused a spiritual vision that was bold and total: Everything you see and experience, including other people, is the result of your own thoughts and emotional states. Each of us dreams into existence an infinitude of realities and outcomes. When you realize this, Neville taught, you will discover yourself to be a slumbering branch of the Creator clothed in human form, and at the helm of limitless possibilities.Neville’s thought system influenced a wide range of spiritual thinkers and writers, from bestselling author Joseph Murphy to mystical iconoclast Carlos Castaneda. He now has an ardent online following, connected by the proliferation of his digitized lectures and books. More still, Neville’s reputation is growing as his mystical teachings are found to comport with key issues in today’s quantum physics debate.Yet little is known about this spiritual teacher who exerted so unusual a pull on the American spiritual scene of latter twentieth century. Neville cultivated an air of mystery, which has contributed to the intrigue and questions around his ideas – and where they came from.The words of spiritual writer and lecturer Neville Goddard retain their power to electrify more than fifty years after his death. In a sonorous, clipped tone that was preserved on thousands of tape recordings made during his lifetime, and now widely circulated online, Neville asserted with complete ease what many would find fantastical: The human imagination is God – and our thoughts create our world, in the most literal sense.Neville Goddard was perhaps the last century’s most intellectually substantive and charismatic purveyor of the philosophy generally called New Thought. He wrote more than ten books under the solitary pen name Neville, and was a popular speaker on metaphysical themes from the late 1930s until his death in 1972.Neville discovered what eventually became the hallmark of his philosophy: It is imperative to assume the feeling that one’s goal has already been attained. “It is not what you want that you attract,” he wrote. “You attract what you believe to be true.”

Correlato a Il potere della consapevolezza (tradotto)

Ebook correlati

Categorie correlate

Recensioni su Il potere della consapevolezza (tradotto)

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Il potere della consapevolezza (tradotto) - Neville Goddard

    Tabella dei contenuti

    1. Io sono

    2. Coscienza

    3. Potere di assumere

    4. Desiderio

    5. La verità che ti rende libero

    6. Attenzione

    7. Atteggiamento

    8. Rinuncia

    9. Preparare il tuo posto

    10. Creazione

    11. Interferenza

    12. Controllo soggettivo

    13. Accettazione

    14. Il modo senza sforzo

    15. La corona dei misteri

    16. Impotenza personale

    17. Tutte le cose sono possibili

    18. Siate voi stessi esecutori

    19. Elementi essenziali

    20. Rettitudine

    21. Libero arbitrio

    22. Persistenza

    23. Storie di casi

    24. Fallimento

    25. Fede

    26. Destino

    27. Riverenza

    Il potere della consapevolezza

    NEVILLE GODDARD

    Traduzione e edizione 2021 Ale. Mar. sas

    1. Io sono

    Lascia lo specchio e cambia la tua faccia. Lascia il

    mondo e cambia la

    tua concezione di te stesso.

    SONO

    Tutte le cose, quando sono ammesse,

    sono rese manifeste dalla luce; perché tutto ciò che

    è reso manifesto è luce. Efesini 5:13

    La LUCE è la coscienza. La coscienza è una, che si manifesta in legioni di forme o livelli di coscienza.

    Non c'è nessuno che non sia tutto ciò che è, perché la coscienza, sebbene espressa in una serie infinita di livelli, non è divisionale. Non c'è vera separazione o divario nella coscienza. L'IO SONO non può essere diviso. Posso concepirmi come un uomo ricco, un uomo povero, un mendicante o un ladro, ma il centro del mio essere rimane lo stesso, indipendentemente dal concetto che ho di me stesso. Al centro della manifestazione, c'è solo un IO SONO che si manifesta in legioni di forme o concetti di sé e Io sono quello che sono.

    IO SONO è l'autodefinizione dell'assoluto, il fondamento su cui tutto poggia. I AM è la prima causa-sostanza. IO SONO è l'autodefinizione di Dio.

    L'IO SONO mi ha mandato a voi. [Esodo 3:14]

    IO SONO QUELLO CHE SONO. [Esodo 3:14]

    Sii fermo e sappi che IO SONO Dio. [Salmo 46:10]

    IO SONO è un sentimento di consapevolezza permanente. Il centro stesso della coscienza è la sensazione di IO SONO. Posso dimenticare chi sono, dove sono, cosa sono, ma non posso dimenticare che IO SONO. La consapevolezza di essere rimane, indipendentemente dal grado di dimenticanza di chi, dove e cosa sono.

    L'IO SONO è ciò che, tra innumerevoli forme, è sempre lo stesso.

    Questa grande scoperta della causa rivela che, bene o male, l'uomo è in realtà l'arbitro del proprio destino, e che è il suo concetto di se stesso che determina il mondo in cui vive [e il suo concetto di se stesso sono le sue reazioni alla vita]. In altre parole, se siete in cattiva salute, conoscendo la verità sulla causa, non potete attribuire la malattia ad altro che alla disposizione particolare della causa-sostanza di base, disposizione che [è stata prodotta dalle vostre reazioni alla vita, e] è definita dal vostro concetto sono malato. Questo è il motivo per cui vi viene detto: Lascia che il debole dica: 'Io sono forte'. (Gioele 3:10), perché con la sua assunzione, la causa-sostanza - IO SONO - viene riorganizzata e deve quindi manifestare ciò che la sua riorganizzazione afferma. Questo principio governa ogni aspetto della vostra vita, sia esso sociale, finanziario, intellettuale o spirituale.

    L'IO SONO è quella realtà alla quale, qualunque cosa accada, dobbiamo rivolgerci per avere una spiegazione dei fenomeni della vita. È il concetto che l'IO SONO ha di se stesso che determina la forma e lo scenario della sua esistenza.

    Tutto dipende dal suo atteggiamento verso se stesso; ciò che non vuole affermare come vero di se stesso non può risvegliarsi nel suo mondo.

    Cioè, il vostro concetto di voi stessi, come sono forte, sono sicuro, sono amato, determina il mondo in cui vivete. In altre parole, quando dite: Sono un uomo, sono un padre, sono un americano, non state definendo diversi IO SONO; state definendo diversi concetti o disposizioni dell'unica causa-sostanza - l'unico IO SONO.

    Anche nei fenomeni della natura, se l'albero fosse articolato, direbbe: Sono un albero, un melo, un albero fruttifero.

    Quando sapete che la coscienza è la sola e unica realtà - concependo se stessa come qualcosa di buono, cattivo o indifferente, e diventando ciò che ha concepito se stessa - siete liberi dalla tirannia delle cause secondarie, liberi dalla convinzione che ci sono cause al di fuori della vostra mente che possono influenzare la vostra vita.

    Nello stato di coscienza dell'individuo si trova la spiegazione dei fenomeni della vita.

    Se il concetto che l'uomo ha di se stesso fosse diverso, tutto nel suo mondo sarebbe diverso.

    Essendo il suo concetto di se stesso quello che è, tutto nel suo mondo deve essere come è.

    Così è abbondantemente chiaro che c'è solo un IO SONO e tu sei quell'IO SONO.

    E mentre l'IO SONO è infinito, tu, con il tuo concetto di te stesso, stai mostrando solo un aspetto limitato dell'infinito IO SONO.

    Costruisciti,

    o anima mia, palazzi più maestosi,

    mentre scorrono le stagioni rapide!

    Lascia il tuo passato dalle basse volte!

    Che ogni nuovo tempio, più nobile del precedente,

    ti chiuda dal cielo con

    una cupola più vasta, finché

    tu sia finalmente libera,

    lasciando il tuo guscio troppo grande nel mare agitato

    della

    vita!

    [Oliver Wendell Holmes, Sr., The Chambered Nautilus]

    2. Coscienza

    È solo attraverso un cambiamento di coscienza, cambiando effettivamente il vostro concetto di voi stessi, che potete costruire palazzi più maestosi - le manifestazioni di concetti sempre più alti.

    (Per manifestare si intende sperimentare i risultati di questi concetti nel vostro mondo).

    È di vitale importanza capire chiaramente cos'è la coscienza.

    La ragione sta nel fatto che la coscienza è la sola e unica realtà, è la prima e unica causa-sostanza dei fenomeni della vita.

    Niente ha esistenza per l'uomo se non attraverso la coscienza che ne ha.

    Quindi, è alla coscienza che bisogna rivolgersi,

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1