Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Psicologia canina, comportamento del cane e la comunicazione del cane
Psicologia canina, comportamento del cane e la comunicazione del cane
Psicologia canina, comportamento del cane e la comunicazione del cane
E-book108 pagine1 ora

Psicologia canina, comportamento del cane e la comunicazione del cane

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

Psicologia canina, comportamento del cane e la comunicazione del cane

 

Avete difficoltà con il vostro cane e non sapete come comportarvi?

Forse non capite bene il vostro animale o il vostro cane non capisce cosa volete trasmettergli?

 

I contenuti del libro comprendono:

  • Psicologia generale del cane
  • Il linguaggio del corpo dei cani
  • Comportamento espressivo dei cani
  • Controllo del comportamento aggressivo
  • Controllo degli impulsi nei cani
  • Influenzare il comportamento del cane


Il linguaggio del cane è costituito da suoni, come l'abbaiare, e soprattutto dal linguaggio del corpo. Qui entrano in gioco le espressioni facciali del volto dell'amico a quattro zampe, oltre a molti gesti compiuti con la testa, la coda e l'intero corpo. È utile conoscere un po' la psicologia del cane se si vuole addestrarlo bene e farlo diventare un compagno fedele.


Buon divertimento e successo nella lettura, nella navigazione e nell'apprendimento.

LinguaItaliano
Data di uscita8 giu 2022
ISBN9798201533045
Psicologia canina, comportamento del cane e la comunicazione del cane
Leggi anteprima
Autore

Roland Berger

This is the author page of practical guidebooks on the subject of dog training. The individual breeds are presented by authors who have many years of experience and love for dogs. We wish you many happy and relaxed years with your dog!

Leggi altro di Roland Berger

Correlato a Psicologia canina, comportamento del cane e la comunicazione del cane

Ebook correlati

Categorie correlate

Recensioni su Psicologia canina, comportamento del cane e la comunicazione del cane

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Psicologia canina, comportamento del cane e la comunicazione del cane - Roland Berger

    Psicologia canina, comportamento del cane e la comunicazione del cane

    Controllare il comportamento aggressivo del cane e influenzarne il comportamento.

    Roland Berger

    ––––––––

    D:\Downloads\Depositphotos_126747064_xl-2015.jpg

    Figura 1Il cane che svolge le sue attività quotidiane preferite

    Contenuto

    Elenco delle figure

    Psicologia generale del cane

    Principi di psicologia canina

    Fatti di psicologia canina

    Linguaggio del corpo: capire il linguaggio del cane

    Cosa vuole dirvi il vostro cane?

    Comunicazione umana con il cane

    E come vi parla il vostro cane?

    Comportamento espressivo del cane

    I gesti e le espressioni facciali del cucciolo - prime nozioni di base

    L'espressione del viso

    I gesti

    Il liuto

    I segnali odorosi

    Comportamento aggressivo del cane

    Come influenzare il comportamento del cane

    Fondamenti dell'educazione

    Sintesi

    Il cane morde... e adesso?

    Addestramento all'inibizione del morso nei cuccioli

    Il cane abbaia troppo?

    Aiuto: Il cane sta crescendo

    Chiedere l'elemosina a tavola

    Ricevere i visitatori

    Lasciare il cane a casa da solo

    Il momento clou della giornata: la passeggiata

    Gestione dello stress: riconoscere e ridurre lo stress

    Cane felice

    Controllo degli impulsi nei cani

    Elenco delle fonti

    Informazioni su questa serie

    Elenco delle figure

    Figura 1: Il cane nelle sue attività quotidiane preferite

    Figura 2: Il cucciolo si fa molto piccolo.

    Figura 3: Esistono molti comandi e segnali manuali.

    Figura 4: Segnale visivo "Sit

    Figura 5: Segnale visivo "Luogo

    Figura 6: Segnale visivo "Off

    Psicologia generale del cane

    Avete deciso di accogliere un cucciolo o possedete già un amico a quattro zampe? Ora vi trovate di fronte al problema di non capire il vostro cane o di non riuscire a interpretare ciò che vuole dirvi. Oppure è vero il contrario: Il cane non vi capisce o non riesce a interpretare ciò che volete dirgli. Soprattutto, ricordate che il cane ha un suo linguaggio e lo usa. L'origine è il lupo, perché tutti i cani discendono da lui. Inoltre, a prescindere dalla razza, un cane è sempre un predatore. Un cane pensa e sente in questo modo. È necessario tenere sempre presente questo contesto. Il linguaggio di un cane consiste in suoni, come l'abbaiare, e soprattutto nel linguaggio del corpo. Qui entrano in gioco le espressioni facciali del volto dell'amico a quattro zampe, oltre a molti gesti compiuti con la testa, la coda e l'intero corpo. È utile conoscere un po' la psicologia del cane se si vuole addestrarlo bene e farlo diventare un compagno fedele.

    Sembra complicato, secondo voi? In realtà, non è affatto complicato. In poche parole, descrive solo il modo in cui l'animale spunta all'interno. Dovete essere in grado di analizzare e comprendere il comportamento del vostro cane. Questo è l'unico modo per imparare a comunicare correttamente con l'animale. È proprio questo che vogliamo insegnarvi qui, in modo che possiate capire correttamente il vostro amico a quattro zampe e utilizzare questa conoscenza per insegnargli tutto ciò che deve sapere.

    Come già detto, tutti i cani discendono dai lupi. Il lupo è un predatore e lo è anche il cane, nonostante l'addomesticamento da parte dell'uomo. Il fatto che il cane ami vivere in un branco e che vi sia una gerarchia è un'altra caratteristica del lupo. L'animale di rango più elevato è il lupo alfa. Nel rapporto cane-uomo, l'uomo è ovviamente l'animale alfa e il cane deve seguire i suoi ordini. In caso contrario, possono insorgere problemi con il cane, fino all'aggressività. Questo aspetto sarà discusso in un capitolo successivo. Ecco perché è così importante stabilire delle regole e seguirle o farle seguire al cane e non cambiarle mai. Tuttavia, ricordate sempre di trattare il vostro cane come un cane e di non umanizzarlo mai. È e rimane un cane e non un bambino. Fin dall'inizio, indipendentemente dal fatto che il vostro amico a quattro zampe sia un cucciolo o un cane adulto, dovrete insegnargli a vivere in un branco e ad accettarvi come capobranco. Non appena il cane entra nella vostra vita, vi vedrà come una madre sostitutiva o vi guarderà per proteggervi come un animale alfa. È necessario un buon equilibrio di affetto e amore, ma anche di disciplina, per garantire che il vostro amico inizi bene al vostro fianco.

    Ad esempio, non dovreste mai permettere al vostro cane di cercare di dominarvi. Questo potrebbe essere il caso di un cucciolo che vuole saltarvi addosso durante il gioco. Questo non deve accadere. Se lo fa, toglietelo da voi e adagiatelo con cura sulla schiena accanto a voi. Sdraiarsi sulla schiena significa sottomettersi al cane. In questo modo gli insegnerete che siete di grado superiore al suo.

    Il cucciolo prende oggetti da voi per giocare? Anche in questo caso, vuole dominarvi e voi dovreste evitarlo. Dategli dei giocattoli adatti ai cani con cui giocare. Questo è l'unico giocattolo che gli è consentito usare. Se il cane afferra comunque qualcosa da voi per giocare, dategli un chiaro no per fargli capire che non è desiderato.

    Naturalmente, i cani sono invitati a farsi accarezzare e a mangiare. Ma non esagerate con l'amore e l'affetto. L'animale deve imparare a capire che le ricompense vengono date solo quando se le è guadagnate. Se il cane esegue un comportamento desiderato o ascolta i vostri comandi, dovete premiarlo con un bocconcino. Il cane assocerà la ricompensa all'azione che ha compiuto e si comporterà di nuovo allo stesso modo. In questo modo impara a obbedire ai vostri comandi.

    Dovreste dedicare tutto il tempo possibile a giocare o a fare una passeggiata con il vostro amico a quattro zampe. L'esperienza in psicologia canina ha dimostrato che un cane ha urgente bisogno della socievolezza del suo umano di riferimento, ma anche del contatto con i suoi simili. Se manca questa socializzazione, in seguito possono insorgere problemi di comportamento e disobbedienza.

    Il cane cercherà sempre il proprio vantaggio, indipendentemente dalla situazione in cui vi trovate. Ma potete sfruttare questo comportamento a vostro vantaggio. Inoltre, tutti i cani sono ottimi attori. Quando si tratta di affermare i propri interessi, possono scivolare in ruoli completamente nuovi per raggiungere il loro obiettivo. Dovete imparare a capirlo.

    Ad esempio, pensate che il vostro cane si stia comportando male in questo momento? La prego di riconsiderare la sua opinione. Potrebbe anche essere che il vostro animale non vi abbia capito? Purtroppo, questa possibilità è la causa più comune di presunti comportamenti sbagliati, perché con la mancanza di comprensione e la conseguente scarsa comunicazione tra l'uomo e il cane, le incomprensioni sono pre-programmate.

    Il vostro amico a quattro zampe non capisce il significato di una certa parola o di un comando. Il cane è guidato soprattutto dal tono di voce, cioè da come ci si rivolge al cane. Inoltre, i proprietari di cani sono disposti ad antropomorfizzare troppo il loro animale. Questo porta a ulteriori incomprensioni e disastri. Ad esempio, un cane non è vendicativo, al massimo scatta per un breve momento. Il vostro animale dimenticherà rapidamente l'incidente. Si ipotizzi la seguente situazione esemplare, che sicuramente si è già verificata: State portando a spasso il vostro animale al guinzaglio e questo tira molto forte, tanto che avete difficoltà a trattenerlo. Naturalmente parlate al vostro amico a quattro zampe, ma probabilmente con un tono un po' duro, perché siete infastiditi dal tirare

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1