Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Parlare in Pubblico Senza Paura: Come Diventare un Perfetto Oratore, Ottenere l'Attenzione degli Altri e Comunicare in Modo Efficace per Influenzare le Persone con Carisma

Parlare in Pubblico Senza Paura: Come Diventare un Perfetto Oratore, Ottenere l'Attenzione degli Altri e Comunicare in Modo Efficace per Influenzare le Persone con Carisma

Leggi anteprima

Parlare in Pubblico Senza Paura: Come Diventare un Perfetto Oratore, Ottenere l'Attenzione degli Altri e Comunicare in Modo Efficace per Influenzare le Persone con Carisma

valutazioni:
5/5 (1 valutazione)
Lunghezza:
72 pagine
56 minuti
Editore:
Pubblicato:
25 gen 2022
ISBN:
9798201225650
Formato:
Libro

Descrizione

TI PIACEREBBE SAPER PARLARE IN PUBBLICO SENZA PAURA E COMUNICARE IN MODO CARISMATICO COME SOLO I GRANDI ORATORI SANNO FARE?

 

Ebbene, per riuscirci servono tecniche e competenze specifiche che fortunatamente chiunque può imparare ed affinare con l'esperienza.

 

Oggi, comunicare in modo efficace davanti ad un pubblico è diventata un'abilità indispensabile per molte persone, sia nella sfera lavorativa che in quella privata, pertanto conoscere i segreti del public speaking può essere determinante per il nostro successo di fronte ad amici, colleghi, familiari, allievi, ecc.

 

Questo libro contiene tutte le informazioni necessarie per conoscere ed applicare in modo pratico le tecniche di comunicazione del perfetto oratore, in particolare scoprirai:
> Come preparare l'argomento da trattare;
> Perché è importante analizzare il nostro pubblico;
> Quale stile assumere davanti alla platea;
> Come controllare voce, respirazione e pause;
> Cosa si intende per dizione e ortoepia;
> Come controllare gesti e postura del corpo;
> Quando utilizzare l'umorismo;
> E molto altro ancora!

 

Se vuoi imparare ad essere un perfetto oratore, avere il pieno controllo delle tue emozioni davanti al pubblico, senza stress e senza il timore di commettere errori banali e comuni a molti oratori inesperti, allora questo libro è tutto ciò di cui hai bisogno!

Editore:
Pubblicato:
25 gen 2022
ISBN:
9798201225650
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Parlare in Pubblico Senza Paura

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Parlare in Pubblico Senza Paura - Orazio Greco

Orazio Greco

© Copyright 2021 – Orazio Greco

Tutti i diritti riservati

Il presente documento è stato redatto con l’obiettivo di fornire al lettore informazioni esatte ed affidabili riguardo all'argomento trattato. Tuttavia per ulteriori approfondimenti, e qualora si ritenga necessaria una consulenza legale o professionale, si consiglia di rivolgersi ad un professionista esperto del settore.

In nessun modo è legale riprodurre, duplicare o trasmettere qualsiasi parte di questo documento né in formato elettronico né in formato cartaceo. La registrazione di questa pubblicazione è severamente vietata e qualsiasi archiviazione di questo documento non è consentita se non con l'autorizzazione scritta dell'editore. Tutti i diritti sono riservati.

Le informazioni fornite nel presente documento sono veritiere e coerenti, pertanto qualsiasi responsabilità, in termini di disattenzione o altro, per qualsiasi utilizzo o abuso di politiche, processi o istruzioni contenute all'interno di esso, è attribuibile unicamente al lettore. In nessuna circostanza sarà attribuita alcuna responsabilità legale all'editore per eventuali riparazioni, danni o perdite monetarie dovute alle informazioni qui contenute, direttamente o indirettamente.

L’autore o gli autori di questa pubblicazione possiedono tutti i diritti d'autore non detenuti dall'editore. Le informazioni qui contenute sono offerte esclusivamente a scopo informativo e sono universali in quanto tali.

Eventuali marchi presenti in questa pubblicazione sono privi di consenso, autorizzazione o supporto da parte del proprietario del marchio, e vengono utilizzati solo a scopo di chiarimento, restando di proprietà dei legittimi proprietari, senza alcuna affiliazione a questo documento.

Indice

1 ​Introduzione

2 Il lavoro preliminare

2.1 L’argomento

​2.2​ Il pubblico

​2.3​ Formalità e stile

3 La performance personale

3.1​ Voce, respirazione e pause

​3.2​ Dizione e ortoepia

3.3​ Contatto visuale ed espressioni del viso

3.4​ Gesti, postura del corpo e movimenti nello spazio

​3.5​ Humor

​4​ Questioni pratiche

5​ Conclusioni

1 ​Introduzione

Immagina il seguente scenario: stai seguendo un comizio politico di Barack Obama, l’ex presidente degli Stati Uniti, e quasi senza accorgertene ne resti affascinato per ore.  Eppure, sono certo che persino lui, quando ha dovuto affrontare i primi comizi, non si è trovato in una situazione di agio assoluto.

È certo che anche Barack Obama abbia avuto lo stomaco stretto, il sudore sulla fronte ed il tremolio alle mani la prima volta che si è ritrovato a parlare di fronte ad un uditorio.

Nonostante ciò, dopo anni di esperienza, riesce a tenere un discorso ineccepibile di fronte a centinaia di migliaia di persone, con la stessa sicurezza di quando parla a se stesso di fronte ad uno specchio. Una delle più grandi paure dell’essere umano è sempre stata quella di dover parlare in pubblico (secondo alcune statistiche, supera la paura della morte), proprio perché quest’ultimo appare sempre come una calca pronta a criticare ogni minimo sbaglio commesso dall’oratore. Ma la paura nasce, come tutte le angosce, nel nostro subconscio: secondo voi, gli altri quando ascoltano la nostra voce sono imbarazzati quanto noi?

È una semplice percezione del nostro cervello: alle orecchie dei destinatari la nostra voce appare esattamente normale, così come tutte le voci che ascoltano quotidianamente.

L’imbarazzo che proviamo a riascoltarci sta solo nella nostra testa; allo stesso modo, l’ansia da prestazione ed il timore di una critica serrata da parte del pubblico risiedono soltanto dentro di noi. Tutti i segnali di paura che si manifestano nel momento in cui dobbiamo tenere un discorso di fronte ad altri non sono altro che un riflesso del nostro desiderio di parlare in pubblico, e di farlo bene.

Dobbiamo sfruttare la paura a nostro vantaggio, trasformare l’ansia in energia positiva, sfruttare la tensione per rimanere su di giri e offrire alle nostre qualità la benzina giusta per trasmettere il giusto messaggio a chi ci sta di fronte; che siano 5 persone in una riunione aziendale o 10000 persone a Piazza del Popolo.

Ci sono diverse teorie e svariate tecniche da adottare per diventare un perfetto oratore e influenzare gli altri con il nostro carisma, ma prima di tutto va compreso che il lavoro preliminare fondamentale sta tutto nel rilassarsi. Bisogna, in primo luogo, tenere a mente l’obiettivo di diventare eccellenti speaker e ricordarci che abbiamo tutte le qualità per farlo. In seguito, dobbiamo costantemente considerare il fatto che non siamo stati gli unici e non saremo gli ultimi nella storia a parlare in pubblico: l’oratoria è antica quanto l’uomo, che sin dalla notte dei tempi ha dovuto comunicare di fronte ai suoi simili per organizzare la vita sociale.

L’oratoria si è sviluppata ampiamente lungo i secoli e ha visto tra i suoi più illustri interpreti re, sultani, imperatori, nobili di ogni sorta, ma anche altre figure politiche e svariate figure intellettuali, tra cui il più famoso fu certamente Cicerone, che sull’ars oratoria ha fondato la sua fama fino ai giorni nostri.

Entrati in questa ottica, dobbiamo immaginarci il pubblico come un entusiasta partecipante al nostro discorso,

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Parlare in Pubblico Senza Paura

5.0
1 valutazioni / 1 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori

  • (5/5)
    Ho comprato questo libro perché a causa del mio lavoro mi ritrovo spesso a parlare in pubblico ma non non sono mai riuscito a superare "l'ansia da prestazione" per paura di risultare banale o noioso, perché non mi piace essere al centro dell'attenzione e, cosa non da poco, perché trovo la mia stessa voce sgradevolissima.