Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Caravaggio

Caravaggio

Leggi anteprima

Caravaggio

Lunghezza:
47 pagine
37 minuti
Editore:
Pubblicato:
27 ott 2021
ISBN:
9788726970081
Formato:
Libro

Descrizione

Michelangelo Merisi, passato alla storia con il nome di Caravaggio, ebbe una vita rocambolesca segnata dalla violenza, elemento che ricorre soprattutto all'interno della sua opera più matura, spesso palesato in un uso scenografico e rivoluzionario del contrasto tra ombre e luci. Ma dalla pittura allegorica degli esordi allo stile crudo e drammatico dell'ultimo periodo, tutte le sue opere dimostrano un animo tormentato nonché un'eccezionale sensibilità nell'immortalare la condizione umana sia fisica che emotiva. Sebbene acquisì da subito grande fama internazionale, la sua vita cambiò radicalmente quando venne ritenuto responsabile di un omicidio durante una rissa: condannato a morte, dovette fuggire per il resto della sua vita per scampare alla pena capitale. Morì a Porto Ercole, mentre viaggiava verso Roma per ricevere la grazia dal Papa. -
Editore:
Pubblicato:
27 ott 2021
ISBN:
9788726970081
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Caravaggio

Libri correlati

Anteprima del libro

Caravaggio - Chiara Rebutto

Caravaggio

Immagine di copertina: Shutterstock

Copyright © 2021 Chiara Rebutto and SAGA Egmont

All rights reserved

ISBN: 9788726970081

1st ebook edition

Format: EPUB 3.0

No part of this publication may be reproduced, stored in a retrievial system, or transmitted, in any form or by any means without the prior written permission of the publisher, nor, be otherwise circulated in any form of binding or cover other than in which it is published and without a similar condition being imposed on the subsequent purchaser.

www.sagaegmont.com

Saga is a subsidiary of Egmont. Egmont is Denmark’s largest media company and fully owned by the Egmont Foundation, which donates almost 13,4 million euros annually to children in difficult circumstances.

Introduzione

Roma, Osteria del Moro, aprile 1604.

Michelangelo Merisi, meglio noto come Caravaggio, è seduto ad un tavolo, in compagnia di alcuni amici, in attesa di ordinare la cena. Il garzone, un certo Pietro Antonio de Fosaccia, si avvicina al gruppo con aria sorridente.

I signori cosa desiderano mangiare? chiede cordialmente ai presenti.

Ognuno ordina il proprio piatto e poi arriva il turno di Caravaggio.

Per me carciofi, conditi con olio e burro.

Il garzone annuisce e, poco dopo, torna al tavolo con un piatto di carciofi: quattro sono cotti nel burro e quattro con l’olio.

Quali sono quelli al burro e quelli all’olio? domanda Caravaggio.

Se li annusate, riconoscerete facilmente quelli ripassati nel burro e quelli fritti. Ve lo posso garantire risponde il garzone, ammiccando tra il provocatorio e il divertito.

Se il servitore si trovasse di fronte ad un qualunque gentiluomo, questi coglierebbe l’ironia nelle sue parole e probabilmente si farebbe una risata. Ma davanti a lui non c’è un uomo qualunque. Davanti a lui è seduto l’irruento, impulsivo e irascibile Caravaggio.  

Il pittore non apprezza la battuta e va su tutte le furie. Si alza dal tavolo senza dire nulla, afferra il tegame in terracotta contenente i carciofi e lo getta contro il viso del malcapitato, ferendogli una guancia.

Mentre il garzone si mette le mani sul viso, urlando per il dolore, Caravaggio brandisce la spada che porta sempre con sé.

E ora, volete assaggiare anche la mia spada? domanda sarcastico, con tono di sfida.

Il garzone non può fare altro che allontanarsi e correre a denunciarlo alla polizia.

***

Era l’ennesima denuncia. Caravaggio ne aveva già collezionato una lunga sfilza. Pare addirittura che da ragazzino avesse commesso un omicidio e che, rinnegato dai genitori, fosse scappato a Roma in cerca di salvezza e di fortuna.

Poco prima dell’episodio dei carciofi, aveva ferito gravemente anche il notaio Mariano Pasqualone di Accumoli, reo di aver dedicato troppe attenzioni alla sua amante e modella, la cortigiana Maddalena Antonietti, detta Lena. E prima ancora, durante il soggiorno romano presso la dimora del cardinale suo amico Francesco Maria Del Monte, aveva malmenato e bastonato un nobile di Montepulciano, Gerolamo Stampa, che era a quel tempo ospite del prelato.

Caravaggio non ebbe a che fare solo con denunce, ma anche con arresti nelle carceri di Tor di Nona, con condanne per risse, schiamazzi, possesso di armi, diffamazione di altri pittori, oltraggi alle guardie, mancato pagamento dell’affitto

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Caravaggio

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori