Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

L'Amore è la Medicina Più Potente: Come trasformare il cervello nel più efficiente produttore di farmaci che esista

L'Amore è la Medicina Più Potente: Come trasformare il cervello nel più efficiente produttore di farmaci che esista

Leggi anteprima

L'Amore è la Medicina Più Potente: Come trasformare il cervello nel più efficiente produttore di farmaci che esista

Lunghezza:
288 pagine
3 ore
Editore:
Pubblicato:
8 lug 2021
ISBN:
9788899912376
Formato:
Libro

Descrizione

L’esperienza di quasi 40 anni di attività clinica, unita alla ricerca e ad uno spirito libero da qualsiasi lobby, mi ha fatto comprendere che l’essere umano è programmato per essere più forte dei geni, ma anche dell’ambiente.

In quest’opera viene scientificamente dimostrato, per la prima volta, che dentro ciascun essere umano esistono delle capacità immense. Dentro di te esiste un potere superiore a qualsiasi farmaco, ma anche superiore a quello scoperto dai fisici all’interno dell’atomo.

Non esistono limiti, esistono solo leggi che permettono alla scienza e alla co-scienza di rendere possibile anche ciò che appare impossibile. L’uomo, grazie alla conoscenza delle leggi del mondo esterno, è diventato capace di utilizzare le sue potenti energie ed è diventato apparentemente molto potente, in realtà è fragilissimo e, nello stesso tempo, incapace di dare e ricevere gioia, che è, in assoluto, il primo compito di ciascun essere umano.

Un lutto, una malattia importante, una separazione, un crollo economico e, moltissime volte, anche delle banali avversità dimostrano tutta la sua debolezza. Altro che reale potenza!

L’essere umano, pur essendo bravissimo nell’utilizzare le forze del mondo esterno, è diventato incapace di riconoscere e utilizzare le potentissime energie del suo mondo interno, incapace di riconoscere e utilizzare le speciali qualità e il potere alchemico presente in ciascuno di noi. Dico in ciascuno, non in qualcuno.

Lo scopo di questo libro è proprio questo: far conoscere le proprie immense risorse ed insegnare le tecniche consce e inconsce per farle emergere all’interno di un percorso di crescita interiore globale; tutto ciò al fine di promuovere il ben-essere proprio e dei propri cari e per realizzare la vita dei propri sogni.

Concetti chiave:
  • Le cause delle malattie e i relativi rimedi.
  • Come promuovere e recuperare il proprio benessere globale.
  • Come trasformare terribili tragedie in trionfi, la malattia in benattia.
  • Risvegliare il proprio potere per guarire.
  • Il cervello è il più efficiente produttore di farmaci e di veleni.
Editore:
Pubblicato:
8 lug 2021
ISBN:
9788899912376
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a L'Amore è la Medicina Più Potente

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

L'Amore è la Medicina Più Potente - Claudio Pagliara

1

Nulla succede per caso

«Rendi cosciente l’inconscio, altrimenti sarà l’inconscio a guidare la tua vita e tu lo chiamerai destino».

CARL GUSTAV JUNG

Ci sono miliardi di persone nel mondo che sono infelici, che vivono una vita che a loro non piace, che vivono insieme anche se non si amano, che odiano il loro lavoro ma hanno paura di perderlo.

Vedremo che tutto questo ha delle conseguenze inimmaginabili sulla loro salute e ha delle cause che possono essere rimosse con il giusto percorso e con le giuste convinzioni. Ma lo vedremo lungo il viaggio che abbiamo iniziato insieme.

Nulla succede per caso. Se c’è qualcosa che non va nella tua vita, è perché c’è qualcosa che non sai, o c’è qualcosa che sai, ma non applichi.

Più aumenta la luce, cioè la conoscenza, e più si riducono gli eventi che attribuiamo alla fortuna, alla sfortuna o al volere degli dèi.

Dietro a una vita ricca di salute e di successo, ci sono abitudini che promuovono la salute e il successo. Dietro a una vita sfigata e con problemi sanitari importanti ci sono abitudini errate, che possono essere cambiate.

Rimuovi le cause e rimuoverai gli effetti.

Il vero problema di tantissima gente è proprio quello di non riuscire a collegare gli avvenimenti della propria vita con le scelte fatte nel passato. Vedremo come è possibile costruire un futuro diverso e all’altezza dei tuoi legittimi sogni, agendo sulle giuste leve e con alcune verità strategiche, frutto della mia lotta quotidiana contro le malattie e la sofferenza, in quasi quarant’anni anni di attività professionale.

Il percorso che stai facendo ha anche l’obiettivo di farti scoprire le tue incredibili e immense risorse interiori e di farti comprendere che la soluzione ai tuoi problemi, compresa una tua eventuale guarigione, si trova, prima di tutto, dentro di te. Non fuori di te.

Le più grandi battaglie della tua vita si vincono, o si perdono, prima di tutto, e soprattutto, nel tuo cuore e nel tuo cervello.

Dentro di te c’è un’energia più grande di quella scoperta dai fisici all’interno dell’atomo e, sicuramente, più potente di qualsiasi farmaco.

Non credere in me

Ma non voglio che tu creda a ciò che ti sto dicendo e che ti dirò. Non siamo su questo pianeta per credere, siamo qui per comprendere e, soprattutto, per verificare dai nostri risultati la bontà di ciò che ci viene detto.

Prima di credere bisogna, pertanto, verificare se ciò che ci viene detto funziona; se, cioè, riesce a spiegare tutto ciò che capita e ci capita e se riesce a migliorare la vita nostra, dei nostri cari e dell’umanità intera.

Ci è stato donato uno straordinario cuore e un meraviglioso cervello. E bisogna imparare a utilizzarli. C’è un principio della medicina che dovrebbero conoscere tutti quanti: ciò che si usa si conserva e si sviluppa, ciò che non si usa si perde; è solo questione di tempo. La natura insegna: pianta un seme e vedrai che per germogliare e dare i suoi frutti ha bisogno di tempo e di impegno.

Chi crede senza comprendere e senza verificare, mette a riposo il suo cervello e il suo cuore; facendo così cede il suo potere e, di conseguenza, la sua vita nelle mani di qualcun altro. Credere ciecamente in un’autorità esterna, chiunque essa sia, porta a cedere il potere più importante che possa avere un essere umano: il potere di pensare, di creare, di scoprire, di comprendere, di verificare e perfino di amare.

Chi cede il potere di pensare, cede, di fatto, anche la libertà, perché la capacità di pensare rappresenta la propria vera fonte di libertà. Si crea una vera e propria psico-prigione.

Chi crede passivamente è come se avesse deciso, più o meno inconsciamente, di non usare il lobo frontale del proprio cervello; è, quindi, come se esercitasse una forma di auto-lobotomia culturale, si privasse cioè della sua parte più evoluta. È proprio la presenza del lobo frontale, come vedremo, che ha permesso, e permette, di dire che l’essere umano è fatto a immagine e somiglianza di Dio (capiremo meglio in seguito).

Più avanti vedremo che esiste una fede attiva che è completamente diversa dal credo di cui abbiamo parlato fino ad adesso e che rappresenta una capacità esclusiva dell’essere umano, che lo differenzia da tutti gli altri esseri viventi.

Mi piacerebbe che tu affrontassi questo percorso, che stiamo facendo insieme, senza pregiudizi, perché altrimenti potresti non cogliere quelle verità importanti che ho da trasmetterti e che, se applicate, indubbiamente, faranno la differenza nella tua vita.

La presunzione di conoscere e la paura di cambiare ti potrebbero precludere l’accesso a quelle nuove conoscenze che ti permetteranno di realizzare la vita che vuoi.

Nel corso della mia esperienza ho notato che i ricercatori arroganti sono quelli che temono l’emergere di nuove verità, che potrebbero sconvolgere ciò che conoscono o credono di conoscere. Devo dire che l’arroganza è anche lo stato d’animo tipico di chi ha paura di compromettere il proprio business.

Chi è arrogante si rifiuta, a volte, perfino di accettare quegli esperimenti e quei dati che non riescono a spiegarsi con le conoscenze che hanno acquisito nel corso degli studi e delle loro ricerche.

Si dimenticano che la realtà ha molta più fantasia di noi e che esistono ancora tantissime leggi che non conosciamo.

Non riuscire a spiegarsi, con le conoscenze ufficialmente e attualmente disponibili, alcuni fenomeni, non rappresenta un motivo sufficiente per negare la loro esistenza o, peggio ancora, per denigrare chi li ha evidenziati.

Sicuramente è un motivo più che sufficiente, per non essere creduloni, per avere dubbi e per verificare in situazioni controllate, con metodo scientifico, i fenomeni nuovi descritti.

Solo l’apertura mentale ci dà la possibilità di evolvere nella direzione della sconfitta di alcuni mali, compreso il cancro.

La mente e il cuore, sono come il paracadute, funzionano quando sono aperti.

L’umiltà è la porta della conoscenza

Ti propongo, se ti va, lo stesso atteggiamento con cui io ho affrontato il mio percorso professionale e di vita: un atteggiamento di umiltà. L’umiltà che nasce dalla consapevolezza che, per quanto ricchi di conoscenza possiamo essere, saremo sempre, comunque, poveri, perché lo scibile umano è pressoché infinito.

L’umiltà crea lo stato d’animo adatto per aprire la propria mente e il proprio cuore a nuove conoscenze. Rappresenta lo stato d’animo di qualsiasi vero ricercatore onesto e sincero che voglia evolvere e crescere, per essere vera fonte di luce.

Come diceva il grande studioso Claude Bernard:

«È quello che conosciamo che rappresenta il maggiore ostacolo ad apprendere nuove cose».

Quello che conosciamo o, più spesso, quello che crediamo di conoscere, ci ostacola nell’accrescere la nostra luce e, quindi, ci impedisce di realizzare i nostri sogni.

Come correttamente diceva il grande filosofo Socrate:

«La più grande forma di conoscenza è sapere di non sapere».

Questo è l’atteggiamento che aiuta ad aprirsi con il cuore e con la mente, e che porta ad acquisire nuove conoscenze.

La presunzione e l’arroganza ci chiudono le nuove strade e rappresentano dei meccanismi di difesa, che nascono dall’insicurezza e dalla paura del nuovo.

Nella mia esperienza ho imparato sempre ad ascoltare con umiltà, perché sono fermamente convinto che, nella vita, non ci sia nessuno che sia così ricco da non avere nulla da apprendere e che, parimenti, non ci sia nessuno che sia così povero da non avere nulla da

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di L'Amore è la Medicina Più Potente

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori