Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Simbolismo templare
Simbolismo templare
Simbolismo templare
E-book124 pagine1 ora

Simbolismo templare

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

Questo Volume è dedicato al Simbolismo e alla Gnosi Templare. Grazie alla loro apertura mentale, alla loro vocazione di ricercatori e alla loro sete di conoscenza i Cavalieri Templari furono il ponte tra diverse culture e sapienzialità che rappresentavano dei veri e propri tesori per quell’epoca. E’ importante dare questo strumento di lettura della Conoscenza Riservata dei Templari, una Conoscenza protetta nei Simboli che ancora oggi sono lì, a disposizione di chi vuole leggerli e interpretarli. Per fare ciò è necessario però “saper leggere”, tra le righe o meglio tra le pietre e negli affreschi che sopravvivono in molti edi?ici sacri legati all’Ordine del Tempio. In questo volume, dopo un’introduzione sul Simbolismo in generale, vengono presi in esame e spiegati i Simboli principali legati ai Cavalieri Templari.
LinguaItaliano
Data di uscita8 giu 2021
ISBN9788831381932
Simbolismo templare
Leggi anteprima

Leggi altro di Fabrizio Bartoli

Correlato a Simbolismo templare

Ebook correlati

Recensioni su Simbolismo templare

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Simbolismo templare - Fabrizio Bartoli

    Fabrizio Bartoli

    Simbolismo templare

    ISBN: 9788831381932

    Questo libro è stato realizzato con StreetLib Write

    https://writeapp.io

    Indice dei contenuti

    Presentazione del Gran Priore d’Italia

    L’importanza dei simboli

    I Simboli Templari

    La pittura templare

    La Croce Templare

    La Croce Templare nella città di Osimo

    Croci Templari in altre località

    Il Fiore della Vita

    Sigilli e monete templari

    La misteriosa scritta I A ω

    I Rosoni delle Cattedrali

    Il Simbolo della Vesica Piscis

    Il Nodo Templare

    Il Simbolo dell’Agnus Dei

    Il Sigillum Militum - Due Cavalieri su un cavallo

    Il Simbolo dell’Uomo Verde (Green Man)

    Il Simbolo del Bafometto

    La Triplice Cinta

    Il Simbolo dell’Onphalos Centro Sacro

    Presentazione del Gran Priore d’Italia

    900 Anni sono trascorsi dalla nascita ufficiale dell’Ordine del Tempio, e la fiamma del Tempio brilla ancora e irradia la sua Luce attraverso i secoli. Molte cose sono state dette e scritte sui Poveri Cavalieri di Cristo, molte false accuse sono state scagliate contro di loro, nel tentativo di infangare un Ordine, sicuramente scomodo per alcuni, ma puro e nobile per chi sapeva e ancora oggi sa guardare al di là dell’umana dimensione. L’Ordine del Tempio ha ricercato, trovato e protetto veri e propri tesori di fede e di conoscenza che ancora oggi sono da considerare dei pilastri della società. I Templari, a volte descritti in modo semplicistico e tendenzioso soltanto dei Monaci Guerrieri, in realtà erano molto di più e le loro virtù, i loro valori etici, il loro modello e forse la loro utopia ancora sopravvivono intatti. L’Europa tutta è costellata di Case Templari, di Precettorie, di Castelli, di Chiese e Cattedrali Gotiche da loro edificate e finanziate. Sulla pietra i Cavalieri Templari, grazie alle gilde di scalpellini, da loro istruiti e pagati, hanno scolpito scene sacre, miti e simboli, che ancora oggi sfidano i segni del tempo e consegnano la Gnosi Templare all’immortalità.

    A nove secoli dalla fondazione dell’Ordine, il Gran Priorato d’Italia dell’Ordo Supremus Militaris Templi Hierosolimitani (OSMTH), pubblicando quest’opera in tre volumi, vuole non solo celebrare questo importante anniversario ma contribuire al progetto iniziale dell’Ordine; ricercare e promuovere la Conoscenza e proporre un modello di vita sostenibile per le generazioni odierne e future. Questo terzo e ultimo Volume è dedicato al Simbolismo e alla Gnosi Templare. Grazie alla loro apertura mentale, alla loro vocazione di ricercatori e alla loro sete di conoscenza i Cavalieri Templari furono il ponte tra diverse culture e conoscenze che rappresentavano dei veri e propri tesori per quell’epoca. Ritengo molto importante dare questo strumento di lettura della Conoscenza Riservata dei Templari, una Conoscenza protetta nei Simboli che ancora oggi sono lì, a disposizione di chi vuole leggerli e interpretarli. Per fare ciò è necessario però saper leggere, tra le righe o meglio tra le pietre e negli affreschi che sopravvivono in molti edifici sacri legati all’Ordine del Tempio.

    In questo volume, dopo un’introduzione sul Simbolismo in generale, vengono presi in esame e spiegati i Simboli principali legati ai Cavalieri Templari. Ringrazio profondamente l’autore di questo volume, il Fratello Prof. Fabrizio Bartoli, studioso di Simbolismo e di numerose discipline sapienziali e filosofiche, per la realizzazione di questo preziosissimo e imprescindibile saggio.

    Il Gran Priore d’Italia

    Paolo Nicola Corallini-Garampi

    G.C.K.T. – G.C.T.J.

    L’importanza dei simboli

    Nelle diverse epoche e tradizioni il Simbolo insieme al Tempio hanno sempre rappresentato un collegamento con i Principi Universali, con ciò che sta in Alto, il Cielo, il Divino, comunque lo si voglia concepire. Il Simbolo, parola che deriva dal termine greco s yn baléin che significa collegare, riunire, rappresentava un elemento di unione e di riconoscimento, in opposizione a dià baléin e diabolon che rappresenta ciò che divide.

    Nell’antica Grecia, con il termine simbolo, si intendeva una moneta o una tavoletta spezzata in due parti, e consegnata a due persone diverse che poi l’avrebbero utilizzata come segno di riconoscimento unendo i due pezzi in modo da combaciare perfettamente.

    immagine 1

    Tavoletta lignea da Vindolanda (Inghilterra) in latino (I - II sec. d.C. ) British Museum.

    La realizzazione di un collegamento con l’Universale viene spesso attuata sia con l’aiuto dei simboli presenti nel Tempio, sia con cerimonie rituali, invocazioni ed evocazioni tese a creare una sintonia con l’Alto, vale a dire un adeguamento della vibrazione terrestre a quella celeste. Il Simbolo può assumere anche un significato più spirituale, infatti lo ritroviamo soprattutto nelle costruzioni sacre, templi, chiese, cattedrali ecc..., e da sempre ha rappresentato un collegamento con la dimensione universale. Il Simbolo favorisce anche la Manifestazione dell'Universale (lerofania), cioè una discesa di un influsso universale.

    Questa trasformazione della nostra Coscienza da terrestre a celeste, comporta necessariamente una purificazione e una rettificazione delle componenti umane squilibrate; ciò si ottiene con il conseguimento di quella Virtus e di quelle nobili qualità dell’uomo, che costituiscono da sempre il presupposto necessario per elevarsi, una sorta di trampolino di lancio verso l’Alto.

    immagine 2

    Serramezzana Garfagnana (LU): due fiori della vita

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1