Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Pepite del nuovo pensiero (tradotto)
Pepite del nuovo pensiero (tradotto)
Pepite del nuovo pensiero (tradotto)
E-book150 pagine2 ore

Pepite del nuovo pensiero (tradotto)

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

  • La presente edizione è unica;
  • La traduzione è completamente originale ed è stata eseguita per la società Ale. Mar. SAS;
  • Tutti i diritti sono riservati.

Dal primo capitolo: "Io posso e lo farò" - Il riconoscimento - Equo a qualsiasi compito - Una sensazione di calma fiducia - Un senso costante di potere, forza di riserva e sicurezza - Il qualcosa dentro - La triplice chiave della porta del raggiungimento - Le vibrazioni del successo. "Io posso e lo farò!!!" Avete mai detto queste parole a voi stessi con la ferma convinzione che stavate dicendo la verità - con la forte sensazione che non aveva bisogno di altre prove. Se è così, avete allora sentito dentro di voi un brivido che sembrava far vibrare ogni atomo del vostro essere in armonia con qualche nota della grande scala della Vita, suonata dal vero Sé. '
LinguaItaliano
Data di uscita25 mag 2021
ISBN9788892863422
Pepite del nuovo pensiero (tradotto)
Leggi anteprima
Autore

William Walker Atkinson

William Walker Atkinson (1862 – 1932) was a noted occultist and pioneer of the New Thought Movement. He wrote extensively throughout his lifetime, often using various psydonyms. He is widely credited with writing The Kybalion and was the founder of the Yogi Publication Society.

Correlato a Pepite del nuovo pensiero (tradotto)

Ebook correlati

Recensioni su Pepite del nuovo pensiero (tradotto)

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Pepite del nuovo pensiero (tradotto) - William Walker Atkinson

    riservati

    Prefazione

    Non mi piace scrivere una prefazione, mi sembra troppo simile a delle scuse. Non ho scuse particolari da presentare per offrire questa raccolta di pepite del Nuovo Pensiero. Possono non avere alcun merito letterario, ma hanno aiutato uomini e donne.

    Con l'eccezione di Il segreto dell'Io Sono, questi saggi sono apparsi di mese in mese su New Thought, di cui sono editore associato. Sono stati scritti in fretta, principalmente su richiesta del tipografo per la copia, e, per la maggior parte, sono stati stampati così come sono stati scritti, non essendoci tempo per la revisione o la rifinitura.

    Si può prendere in mano uno qualsiasi di essi e trovare molte frasi che hanno bisogno di essere raddrizzate, molti pensieri che potrebbero essere espressi meglio dal cambiamento di alcune parole. Sapendo queste cose, all'inizio ho pensato che avrei esaminato ogni saggio e aggiunto un po' qui, e tolto un po' là, lucidando e brunendo man mano che procedevo. Ma quando li guardai, il mio cuore mi mancò. Erano lì così come erano stati scritti, così come erano stati tirati fuori dalla mia mente, e non avevo il cuore di cambiarli.

    Ho ricordato le circostanze che circondano la scrittura di ognuno di essi, e li ho lasciati stare. Una pepita lucidata non sarebbe più una pepita.

    E questi pensieri sono pepite, le ho scavate io stesso. Non dirò molto riguardo alla qualità del metallo - questo è per te - ma tu le vedi proprio come sono venute dalla miniera - ruvide, non lucidate, mescolate alla roccia, dalla forma strana. Se pensi che contengano metallo di qualità sufficientemente buona, raffinali, fondili e trasformali in qualcosa di utile o ornamentale. A me piacciono le cose con la corteccia, con i segni del martello, con il quarzo originale che aderisce al metallo. Ma altri hanno gusti diversi: a loro piace che tutto sia liscio al tatto. A loro non piaceranno queste pepite. Ahimè, non posso farci niente - non posso produrre un articolo splendidamente rifinito - non ho niente da offrire se non il prodotto grezzo della miniera. Eccole qui, lucidatele voi stessi se le preferite in quella forma: non le toccherò.

    W. W. A.

    Chicago, 2 ottobre 1902.

    BD10290_

    Il Keynote

    Io posso e lo farò - Il riconoscimento - Equo a qualsiasi compito - Una sensazione di calma fiducia - Un senso costante di potere, forza di riserva e sicurezza - Il qualcosa dentro - La triplice chiave della porta del raggiungimento - Le vibrazioni del successo.

    Posso e lo farò!!! Avete mai detto queste parole a voi stessi con la ferma convinzione che stavate dicendo la verità - con la forte sensazione che non aveva bisogno di altre prove. Se è così, avete allora sentito dentro di voi un brivido che sembrava far vibrare ogni atomo del vostro essere in armonia con qualche nota della grande scala della Vita, suonata dal vero Sé. Hai intravisto per un momento la Luce Interiore - hai ascoltato una nota vagante del Canto dell'Anima - sei stato cosciente per un momento di TE stesso. E in quel momento di estasi hai saputo che un potere e possibilità incalcolabili erano tue. Sentivi di essere in contatto con tutta la forza, il potere, la conoscenza, la felicità e la pace. Sentivi di essere all'altezza di qualsiasi compito, capace di eseguire qualsiasi impresa. Per il momento non c'era paura nel mondo per te. Tutto l'Universo sembrava vibrare nella stessa chiave con il tuo pensiero. Per un momento hai riconosciuto la Verità.

    Ma ahimè, lo spirito del dubbio, della sfiducia, della paura e dell'infedeltà ti chiamò di nuovo sulla Terra e la visione svanì. Eppure, il ricordo di quella visione - l'eco del suono - il residuo della forza ritrovata - è ancora con te. Trovi ancora che quel ricordo sia uno stimolo a grandi sforzi, un pensiero confortante nei momenti di debolezza e di prova. Sei stato in grado di realizzare molto con l'aiuto delle vibrazioni persistenti di quel potente pensiero.

    In tempi di grandi pericoli, di gravi perplessità, di lotte per la vita e per la morte, spesso ci viene un sentimento di calma fiducia e forza, e siamo sostenuti da una forza di noi e in noi (e anche in tutto il resto) che sembra sollevarci dai nostri piedi e portarci alla sicurezza, alla pace, al riposo. Siamo in possesso di un costante senso di potere, forza di riserva e sicurezza. Quando ci troviamo di fronte a condizioni straordinarie, quando i nostri corpi sembrano paralizzati, le nostre menti stupefatte e la nostra forza di volontà sparita, siamo spesso resi consapevoli dell'esistenza del vero Sé, ed esso risponde alla nostra domanda involontaria e viene in soccorso con un grido esultante: SONO QUI!

    Molti di noi hanno fatto uso di questa forza interiore senza rendersene conto. Un giorno eravamo molto angosciati e abbiamo fatto la richiesta, ed ecco che è stata esaudita. Non sapevamo da dove venisse questa forza ritrovata, ma eravamo consapevoli dell'elevazione e sentivamo più fiducia in noi stessi. La volta successiva chiedemmo con fiducia l'aiuto, e di nuovo ci fu risposto. Abbiamo acquisito quella che chiamiamo fiducia e fiducia in noi stessi, e siamo stati portati oltre molti luoghi oscuri e avviati sulla strada del successo. I nostri ripetuti successi ci hanno fatto pensare e parlare della nostra fortuna, e siamo cresciuti fino a credere di avere una stella, e abbiamo preso occasioni e rischi che altri non avrebbero sognato. Abbiamo osato. Abbiamo fatto alcuni apparenti fallimenti, ma presto li abbiamo conosciuti come semplici lezioni che portavano al successo finale. Il sentimento Io posso e lo farò ci ha portato al sicuro in luoghi difficili, e siamo arrivati a sapere semplicemente che alla fine ci saremmo arrivati.

    E così andavamo avanti, sapendo che se avanzavamo di tre passi e tornavamo indietro di due, eravamo ancora un passo avanti. Avevamo fiducia, perché sapevamo che alla fine le cose sarebbero venute come volevamo. E finché abbiamo mantenuto questo atteggiamento, abbiamo avuto successo, ed è stato solo quando ci siamo persi d'animo per qualche scivolone inaspettato - solo quando, dopo aver raggiunto il successo, siamo diventati storditi e spaventati, e abbiamo cominciato a temere che la nostra fortuna potesse girare e che avremmo perso tutti i nostri accumuli - è stato solo allora, dico - che la nostra stella è svanita.

    Parlate con qualsiasi uomo di successo e, se è sincero, ammetterà di aver sentito, dal momento del suo primo successo, di avere una sorta di attrazione con il Fato, una stella fortunata, una Provvidenza speciale che operava in suo favore. Cresceva ad aspettarsi risultati, ad avere fiducia che le cose andassero bene, ad avere fede in qualcosa di cui non conosceva la natura, e non rimase deluso. Le cose sembravano funzionare a suo favore - non sempre proprio nel modo in cui si aspettava, a volte in un modo completamente diverso - le cose sembravano in qualche modo raddrizzarsi da sole alla fine - purché mantenesse i suoi nervi. Non conosceva la fonte della sua forza, ma ci credeva e si fidava lo stesso.

    Svegliamoci e riconosciamo questo Qualcosa dentro, cominciamo a capire questo sentimento Posso e voglio, curiamolo se lo abbiamo e coltiviamolo se non lo abbiamo. Sapete che siamo giovani giganti che non hanno scoperto la propria forza? Non sapete che ci sono poteri latenti in noi, che premono per lo sviluppo e lo svolgimento? Non sapete che il desiderio sincero, la fede e la calma richiesta ci porteranno ciò di cui abbiamo bisogno - metteranno a nostra disposizione gli strumenti con cui dobbiamo realizzare il nostro destino - ci guideranno nell'uso corretto degli strumenti - ci faranno crescere? Non sapete che il Desiderio, la Fede e il Lavoro è la triplice chiave per le porte della Realizzazione? Ci sono possibilità davanti a noi, in attesa della nostra venuta, che non abbiamo mai sognato. Affermiamoci, prendiamo la chiave, apriamo le porte ed entriamo nel nostro regno.

    Per realizzare, dobbiamo possedere un desiderio sincero - dobbiamo essere fiduciosi del successo finale come lo siamo del sorgere del sole di domani - dobbiamo avere Fede. E dobbiamo lavorare alla fine con i mezzi e gli strumenti che si presenteranno giorno per giorno. Scopriremo che il Desiderio, la Fiducia, la Fede e il Lavoro non solo spazzeranno via gli ostacoli dal nostro cammino, ma cominceranno anche ad affermare quella meravigliosa forza, ancora così poco compresa - la Legge dell'Attrazione - che attirerà a noi ciò che è favorevole al nostro successo, che si tratti di idee, persone, cose, sì, persino di circostanze. Oh, voi di poca fede, perché non vedete queste cose?

    Il mondo sta cercando queste persone io posso e voglio - ha posti pronti per loro - l'offerta non comincia ad eguagliare la domanda. Fatevi coraggio, voi sfortunati, voi dubbiosi, voi non posso! Iniziate la lotta abolendo la paura dalle vostre menti. Poi iniziate a salire la scala del conseguimento, gridando POSSO E VOGLIO con tutte le vostre forze, soffocando il suono dei ma, se, supposizioni, non potete e non avete paura dei vostri amici con la coperta bagnata ai piedi della scala. Non preoccupatevi dei giri superiori della scala - li raggiungerete in tempo - ma date tutta la vostra attenzione al giro che avete davanti, e quando avrete guadagnato una solida posizione su quello, allora guardate il prossimo. Un giro alla volta, ricordate, e date tutta la vostra attenzione ad ogni passo. Sali con Desiderio, Fiducia e Fede che ispirano ogni passo, e il compito diventerà un piacere. Sarete consapevoli di una forza possente che vi attira verso l'alto e verso l'alto man mano che progredite. E non cercare di tirare giù dalla scala qualche altro compagno - c'è abbastanza spazio per entrambi - sii gentile, sii gentile.

    Se non riuscite a sentire le vibrazioni del Posso e voglio dentro di voi, iniziate oggi stesso a dire Posso e voglio - PENSATE Posso e voglio - AGITE Posso e voglio, e mettete in moto le vibrazioni. Ricorda che come l'unica nota del violino, se suonata costantemente, farà vibrare all'unisono il possente ponte, così un pensiero positivo, tenuto costantemente, si manifesterà sia in te stesso che negli altri e nelle cose. Comincia quindi a suonare la nota oggi, in questo stesso momento. Suonala costantemente. Mandate una nota chiara, lieta, gioiosa - una nota di Fede - una nota di Vittoria imminente. Suonala più e più volte, e presto diventerai consapevole che le vibrazioni sono iniziate, e che la potente struttura del tuo essere sta fremendo e vibrando alla nota chiave: POSSO E VOGLIO.

    BD10290_

    Il segreto dell'io sono.

    L'Ego - Il piano fisico - Il piano mentale - Il nuovo piano di coscienza - Il vero Sé - L'Io - Il Tempio dello Spirito Vivente - Lo sviluppo della coscienza Io Sono - La Ragione Superiore.

    "Sono il signore di mille mondi,

    E io regno dall'inizio dei tempi;

    E la notte e il giorno in ondeggiamento ciclico,

    passerà mentre io scruto i loro atti.

    Ma il tempo cesserà, prima che io trovi la liberazione,

    Perché io sono l'anima dell'uomo".

    -Carles H. Orr.

    Molti di noi sono abituati a pensare a noi stessi solo sul piano fisico. Quando pensiamo all'Ego, l'Io di noi stessi, ce lo immaginiamo come un corpo umano con organi che vanno dal più fine, il cervello, fino a quelli di struttura atomica più grossolana. Per chi vive su questo piano di coscienza il corpo è il vero sé, e la Mente è solo un'appendice del corpo. Un tale uomo parla della mia mente o della mia anima, come parla del mio cappello, del mio cappotto, delle mie scarpe - come cose che gli appartengono, che usa, ma che non sono lui. Per lui il corpo

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1