Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Curare i chakhra con la scrittura: Nuova armonia per la tua energia

Curare i chakhra con la scrittura: Nuova armonia per la tua energia

Leggi anteprima

Curare i chakhra con la scrittura: Nuova armonia per la tua energia

Lunghezza:
210 pagine
2 ore
Pubblicato:
24 giu 2019
ISBN:
9788832299205
Formato:
Libro

Descrizione

Il contenuto di questo libro è innovativo, perché applica la potenza terapeutica della scrittura ai centri energetici che lo Yoga chiama CHAKRA. Il risultato è un magico volo sulle ali della penna, lungo la mappa corporea, emotiva e spirituale della tua vita, da neonato ad adulto. Grazie a Bioscrittura®, la scrittura che cura ideata dall’autore, scoprirai un nuovo te stesso, raccontando i temi ambivalenti dei 7 CHAKRA: fiducia e paura, piacere e dolore, potenza e prepotenza, compassione e seduzione… Con la penna orientata verso la luce, scriverai delle tue ombre e potrai sciogliere blocchi, liberare talenti creativi e risanare antiche ferite. Così la scrittura ti aiuta ad aver cura dei tuoi “centri vitali”, portando nuova armonia alla tua energia.
Pubblicato:
24 giu 2019
ISBN:
9788832299205
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Curare i chakhra con la scrittura

Libri correlati

Anteprima del libro

Curare i chakhra con la scrittura - Fiori Fulvio

Calvino)

L’ENERGIA VOLA SULLE ALI DELLA PENNA

Dai CHAKRA alla scrittura

La prima volta che sentii parlare dei CHAKRA avevo trentacinque anni e frequentavo un corso di Yoga. Una sera, prima di farci respirare, meditare e rilassarci in plastiche posizioni, l’insegnante, Piera Pisanu, ci raccontò una teoria che raccoglieva in un’unica visione tutte le componenti dell’essere umano, della vita e del cosmo. Me ne innamorai subito: acquistai vari libri, dai più semplici a quelli più complessi e mi dedicai a una lunga e approfondita sperimentazione personale. Ovviamente, tempestando la mia insegnante di domande, dubbi e richieste che – merito della sua pazienza! – ci hanno portato oggi a essere grandi amici. Ebbene, grazie alla Teoria dei CHAKRA, fui in grado di realizzare un’accurata mappa del mio sviluppo fisico, emotivo, energetico e spirituale. Osservai con occhi nuovi le aree dolenti, che già conoscevo e rilevai nuove zone bisognose di miglioramento. Ero affascinato dalla semplicità e dalla ricchezza di quell’approccio e lo sono tuttora, perché suddivide la nostra evoluzione come individui, in sette centri energetici principali, ognuno dei quali dura sette anni e comprende parti del corpo ed emozioni specifiche, con relativi punti di forza e debolezza. Ma anche elementi naturali, colori e pietre. E ovviamente include diagnosi e terapie per ognuno dei CHAKRA: respirazioni, asana, meditazioni, colori… e anche parole. Infatti è prevista la ripetizione mentale di brevissime frasi, che evidenziano l’aspetto positivo del tema dominante di ogni CHAKRA e aiutano la cura: i mantra.

A quell’epoca, ero interessato principalmente alle pratiche del corpo e della mente, quindi mi concentrai sulla sperimentazione delle varie asana e alle visualizzazioni che la Teoria dei CHAKRA suggeriva, per armonizzare di volta in volta, tutti e sette i centri energetici. Nell’arco degli anni, i risultati furono notevoli, sia in termini di una nuova comprensione dei disagi che mi accompagnavano, sia in termini di cosa potevo fare per stare meglio. Inoltre, fui in grado di inserire alcune intuizioni e qualche pratica all’interno delle discipline che già da tempo insegnavo: Tai Chi Chuan, Training Autogeno e Meditazioni Creative.

Poi, intorno ai quarant’anni, scoprii di essere un pranoterapeuta naturale e mi dedicai profondamente allo studio dell’energia irradiata dalle mani, trattando moltissime persone. Finché incontrai il Reiki, che studiai a lungo e praticai con infinita gioia e dedizione, diventando Master. E di nuovo incontrai la Teoria dei CHAKRA, in questo caso, utilizzata come strumento di diagnosi e potenziamento della pratica. Grazie alla visione del mio Maestro, Richard Ellis, che a questo aspetto particolare ha dedicato un libro di grande successo: Reiki And The Seven CHAKRAs: your essential guide, uscito nel 2003. Dunque, ebbi modo nuovamente di sperimentare quanto la Teoria del CHAKRA fosse utile per risolvere o almeno alleviare i problemi delle persone che ricevevano sessioni individuali di Reiki.

Ebbene in questo libro, ti parlerò diffusamente della Teoria dei CHAKRA, in modo particolare in relazione al nuovo strumento terapeutico che stai per scoprire e che è stato l’oggetto dei mio studio più profondo e appassionato degli ultimi dieci anni: la scrittura terapeutica.

Dalla Bioscrittura® ai CHAKRA

Intorno ai cinquant’anni, le mie due attività professionali, una di scrittore (autore di teatro, romanzi, racconti, aFIORIsmi, pubblicità…) e una di esperto in Discipline Bio Naturali (insegnante di Training Autogeno, Meditazione, Tai Chi Chuan, Chi Kung…) si sono fuse in un unico grande cammino: Bioscrittura®, il metodo di scrittura terapeutica che ho avuto la fortuna e il piacere di ideare, di cui tengo corsi aperti a tutti, aggiornamento per i professionisti nelle relazioni d’aiuto e writing coach per scrittori. Questo originale sistema di autoterapia ti invita a viaggiare nel cuore del tuo mondo interiore, sulle ali della penna. Penna che pagina dopo pagina, grazie alle arti della narrazione, diventa la tua bacchetta magica, per trasformare il male in bene. Uno dei viaggi che Bioscrittura® ti propone è nei sensi fisici, un altro nei sensi metafisici, un altro nell’albero genealogico, un altro ancora nelle relazioni… essendo un grande estimatore della Teoria dei CHAKRA, a un certo punto della ricerca, mi è venuto naturale applicare Bioscrittura® a questo metodo che amo e di cui ho ampiamente sperimentato i benefici. Dunque il viaggio che ti propongo in questo libro è uno stimolante volo di parole, all’interno del sistema energetico dei CHAKRA. Ora ti illustro come agisce il mio metodo.

Bioscrittura® si compone di tre mezzi per viaggiare dentro di te, la scrittura istintiva, la scrittura creativa e le meditazioni guidate. La scrittura istintiva funziona in questo modo: io ti espongo una parola, una breve frase o uno stimolo verbale e tu scrivi immediatamente, d’istinto, di getto quello che ti appare. Una parola, due, tre… una frase, un’immagine, oppure niente, purché accada all’istante, senza pensare. A livello metaforico, la scrittura istintiva serve ad aprire nella casa della tua vita una porta che non c’era, una finestra a sorpresa, in modo che tu possa vedere le cose o almeno qualcosa di te da un punto di vista nuovo, che prima non ti appariva. La scrittura creativa serve invece a ristrutturare le stanze nella casa della tua vita, a cambiare i colori alle pareti, i mobili, l’arredamento: io ti propongo dei titoli e tu scrivi un racconto, una poesia, una canzone, riflessioni, esperienze, ricordi, SMS, tweet, email… Usa lo stile che più ti piace, purché il tuo testo sia denso di emozione per te. In questo modo, puoi «riscrivere» alcuni episodi della tua vita che hanno bisogno di essere trasformati, per trovare serenità e pace. Infine ci sono le meditazioni guidate. Ti faccio stendere a occhi chiusi, ti induco un rilassamento profondo e, metaforicamente, ti porto a vedere cosa c’è nella cantina della tua vita: un ricordo, un talento inespresso, una frase che ti diceva tuo padre, un amore mai dichiarato… qualunque cosa ti possa servire oggi per uscire da una crisi, trovare nuovi stimoli vitali, affrontare un momento evolutivo. In sostanza, come avrai capito, questo libro è un vero e proprio manuale di autoterapia, che include molti esercizi pratici.

Infine – come accade negli altri tre libri dedicati a Bioscrittura® pubblicati da TEA, Curarsi con la scrittura, Le parole che fanno bene e Cara famiglia, ti scrivo – anche qui troverai i testi scritti dai partecipanti ai miei corsi, alcuni dei quali hanno gentilmente concesso il permesso di pubblicarli. In questo modo, leggendo il libro e facendo gli esercizi, avrai un duplice vantaggio: sarai libero di agire come e quando preferisci, nella solitudine della relazione con te stesso e, al tempo stesso, potrai godere della presenza scritta di altre persone, come se anche tu stessi partecipando a un percorso di gruppo. Concludo con una precisazione importante: in queste pagine, mi permetto di darti del tu, perché questo cammino di scrittura si nutre di comunicazione diretta, personale, per evocare fiducia e intimità interiore. Non sapendo se sei uomo o donna (e non potendo pubblicare due edizioni, una per ogni genere!), ho scelto di usare il maschile, nella sua accezione letterariamente più ampia, «universale», cioè linguisticamente generica e sessualmente non specifica.

A tutte le donne: grazie per la comprensione.

LA TEORIA DEI CHAKRA. I VORTICI DELLA CONOSCENZA

Crea la tua energia, con l’energia creativa della parola

Per dare inizio a questo viaggio di lettura e insieme di scrittura, ho il piacere di farti osservare una parola, anzi due: stai per leggere un libro innovativo, che possiamo anche definire eretico, vocabolo che deriva dal verbo greco "aireo" che significa scegliere, da cui nasce airetikos ovvero "che sceglie". Infatti, io ho scelto. Ho scelto in piena coscienza, libero arbitrio e grande piacere, di accostarmi a una potente pratica orientale, uscendo dalla consueta visione orientale, che di solito diffonde il sapere in modo classico, cioè conforme alla tradizione, facendo capo a un’unica scuola e praticando solo ciò che i grandi maestri antichi hanno codificato. Dunque, spesso è un cammino uguale a sé stesso, che non incoraggia il rinnovamento. Nel viaggio di questo libro invece, mi sono permesso di scegliere una strada nuova: ho aggiunto qualcosa a una Teoria millenaria, o meglio ne ho sviluppato una parte, nel massimo rispetto del metodo, ma con lo scopo di aprire scenari terapeutici alternativi e offrire opportunità più ampie di evoluzione. Frutto dei miei approfonditi studi linguistici e da un’ampia sperimentazione personale e collettiva, che ho condotto con sensibilità e umiltà, avvalendomi di tutte le incoraggianti esperienze e degli inevitabili errori, convinto che Yin e Yang non siano solo simboli teorici, ma un modo concreto e profondo di sentire il mondo, un mondo che può essere uno solo, senza separazioni ed esclusioni. Per questo ho accostato il potere creativo e rigenerativo della scrittura – di personale ispirazione occidentale – al sistema dei centri energetici che lo Yoga chiama CHAKRA, di rigorosa estrazione orientale. Per completare e armonizzare due mondi opposti, per stimolarne uno e approfondirne l’altro, per integrarli insieme, al servizio dell’energia vitale. Infatti la scrittura crea energia e la Teoria dei CHAKRA libera energia. Dunque, insieme possono fare molto per dare alla tua energia quello che manca. O quello che non è sufficiente. O quello che hai sempre voluto ma non hai ancora scoperto, parola chiave per aprire le porte del tuo benessere, della gioia, del futuro…

Ebbene, in queste pagine, grazie a Bioscrittura®, sarò felice di accompagnarti alla scoperta di un nuovo te stesso: qui, la narrazione sarà la tua guida e la parola la tua ispirazione. Potrai raccontare, trasformare e guarire i temi ambivalenti dei sette CHAKRA e della tua vita: fiducia e paura, piacere e dolore, potenza e prepotenza, compassione e seduzione… Con le parole orientate verso la luce, scriverai delle tue ombre, così da sciogliere blocchi, risanare ferite, anche le più antiche e creare un nuovo sorprendente benessere. Una nuova energia per il tuo corpo, la mente e lo spirito.

7 magnifici indiani

Nella lingua indiana, CHAKRA significa letteralmente ruota, disco, cerchio o vortice e indica un centro energetico situato in un punto preciso del corpo umano. La Teoria dei CHAKRA ne comprende sette principali, che corrispondono a funzioni fisiche, emotive ed esistenziali dello sviluppo vitale di ogni essere umano. I CHAKRA non sono centri fisiologici oggettivi del corpo fisico, ma centri di forza che appartengono a quello che la cultura orientale chiama corpo sottile, che solo un esperto praticante di Yoga, può sentire e localizzare con precisione come se appartenessero al corpo. Per analogia, sono l’equivalente dei Meridiani della Medicina Tradizionale Cinese.

Figura 1.

Nella Figura 1, puoi vederli tutti, posizionati lungo la colonna vertebrale, dal basso verso l’alto: il 1° è il CHAKRA DELLA RADICE, che si trova alla base della colonna, fra il perineo e gli organi genitali; il 2° è il CHAKRA SESSUALE, nella zona delle vertebre sacrali; il 3° è il CHAKRA DEL PLESSO SOLARE, sulle vertebre lombari; il 4° è il CHAKRA DEL CUORE, posizionato sulle vertebre dorsali; il 5° è il CHAKRA DELLA GOLA, si trova sulle vertebre cervicali; il 6° è il CHAKRA DEL TERZO OCCHIO, nella zona della nuca; il 7° è il CHAKRA DELLA CORONA, sulla sommità del capo. La rappresentazione grafica, simbolica, per i CHAKRA è quella del fiore di loto, osservato dall’alto, con i petali aperti e colorati, che sbocciano in tutta la loro bellezza: numero dei petali e colore variano secondo il CHAKRA. Nonostante la parola CHAKRA significhi disco, ogni centro energetico viene immaginato come un cono, che dalla colonna vertebrale, attraversa internamente il corpo ed esce sul lato anteriore. Mentre il 1° e il 7° CHAKRA sono orientati dalla colonna verso l’esterno. Come mostra la Figura 2.

Figura 2.

Ogni CHAKRA è considerato un vortice di energia in continua relazione dinamica e mutamento con tutti gli altri CHAKRA, con il mondo esterno e con il mondo interno della persona. E corrisponde a sette anni di vita: lo sviluppo del 1° CHAKRA va dalla nascita ai 7 anni; il 2° dagli 8 ai 14; il 3° dai 15 ai 21; il 4° dai 22 ai 28; il 5° dai 29 ai 35; il 6° dai 36 ai 42; il 6° dai 43 ai 49. Dopodiché si ricomincia dal 1°. Quindi, ogni CHAKRA esprime, accompagna e riassume tutto ciò che accade alla persona di 7 anni in 7 anni. E lo mette in relazione a parti del corpo, emozioni, elementi naturali… ma anche disturbi, disagi, malattie. Inoltre, individua un TEMA DOMINANTE, il fulcro delle emozioni tipico dell’età che l’individuo sta attraversando. Quindi si rivela una preziosa mappa dello sviluppo. Lo schema che segue presenta le principali connessioni fra i CHAKRA, il corpo, le emozioni, il cosmo e altri utili strumenti:

1° CHAKRA – RADICE

2° CHAKRA – SESSUALE

3° CHAKRA – PLESSO SOLARE

4° CHAKRA – CUORE

5° CHAKRA – GOLA

6° CHAKRA – TERZO OCCHIO

7° CHAKRA – CORONA

Osserviamoli uno per uno, 1° CHAKRA: dalla nascita fino ai sette anni, sono impegnato psicologicamente a disidentificarmi dalla figura materna, per sentire che sono un individuo a sé stante, un essere vivente che può sopravvivere alle sfide della vita e del mondo. In questo periodo, vengono create le basi del mio equilibrio emotivo: se sono stato adeguatamente amato e rispettato, svilupperò una buona sicurezza di fondo, cioè la fiducia in me stesso e negli altri. Se ci sono stati problemi (incomprensioni, violenze fisiche o psicologiche, abbandoni…) avrò la tendenza a essere

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Curare i chakhra con la scrittura

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori