Trova il tuo prossimo libro preferito

Abbonati oggi e leggi gratis per 30 giorni
Punto zero: Nuove scoperte e straordinarie testimonianze dei miracoli di Ho’oponopono

Punto zero: Nuove scoperte e straordinarie testimonianze dei miracoli di Ho’oponopono

Leggi anteprima

Punto zero: Nuove scoperte e straordinarie testimonianze dei miracoli di Ho’oponopono

Lunghezza:
310 pagine
5 ore
Pubblicato:
Apr 10, 2014
ISBN:
9788868200800
Formato:
Libro

Descrizione

Sei pronto a essere libero, a toccare con mano i miracoli, ad andare oltre i limiti? Dopo il best-seller Zero Limits, Joe Vitale ora ti conduce alla scoperta delle nuove incredibili potenzialità di Ho'oponopono, il meraviglioso sistema hawaiano di guarigione per realizzare i tuoi desideri.Con Punto Zero puoi raggiungere un livello ancora più profondo di conoscenza e di potere, per vivere in prima persona indescrivibili esperienze di salute, prosperità e felicità.Tutto ciò che fai è il risultato della mente inconscia, che ti fa agire in base a una programmazione di cui a malapena ti rendi conto. Se ne rimani in balia, rischi di vanificare i tuoi sforzi per ottenere una vita migliore. Punto Zero ti mostra come superare con facilità i problemi dovuti a questa programmazione, facendoti capire che il potere sull'inconscio è proprio nelle tue mani. Grazie a questo sistema, decine di migliaia di lettori in tutto il mondo sono riusciti a realizzare ciò che avevano sempre sognato.Punto Zero ti offre nuove storie, nuovi processi e guaritori, e ti guida verso la quarta fase del risveglio: l'illuminazione vera e propria. JOE VITALE HA VENDUTO OLTRE 400.000 COPIE IN ITALIA Punto Zero dovrebbe diventare un film. Un capolavoro di narrazione. Il sistema di guarigione hawaiana Ho'oponopono funzioni davvero!. Barnet Bain produttore del film La profezia di Celestino Il nuovo libro di Joe è proprio come mi aspettavo: FAVOLOSO! Le storie mozzafiato e le intuizioni illuminanti mi hanno riempito di positività e amore. È davvero un cammino costellato di miracoli!. Janet Bray Attwood autrice del bestseller Il test della passione
Pubblicato:
Apr 10, 2014
ISBN:
9788868200800
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Punto zero

Libri correlati

Dentro il libro

Top citazioni

  • Nella mia visione del mondo, l’autentico Ho’oponopono è un metodo per aiutarti a raggiungere la pace. È uno strumento per eliminare vecchi programmi, credenze e altri dati, per permetterti di essere qui e ora e ricevere l’ispirazione dalla Divinità.

  • Leggi quindi la sua preghiera sopra il pezzo di carta, preferibilmente ad alta voce, almeno eno per quattro volte. Dopodiché strappa o brucia il foglio.Vai in pace e attendi che il Divino ti trasmetta i dettagli.

  • Ciò che vogliono tutti è essere AMATI. Io DEVO amare gli altri. - Io DEVO amare gli altri perché sono PARTE della MIA vita e, amandoli, contribuisco a cancellare, ripulire e purificare i ricordi attivati nella LORO vita.

  • I ricordi tengono LONTANO il denaro. Se riguardo al denaro sono PURIFICATO, ce l’avrò. - L’universo MI DARÀ del denaro se lo ACCETTERÒ. Sono i miei ricordi che allontanano da ME il denaro e MI impediscono di vederlo.

  • Si parte innanzitutto dal presupposto che abbiamo attratto tutto ciò che è nella nostra vita, e in questo non vi è nessun conflitto o contraddizione. L’Ho’oponopono e la Legge d’Attrazione funzionano nella stessa realtà.

Anteprima del libro

Punto zero - Joe Vitale

Joe Vitale

Autore del bestseller The Key

PUNTO

ZERO

IL SEGRETO FINALE DI ZERO LIMITS

E LA VIA DEI MIRACOLI DI HO’OPONOPONO

Joe Vitale

Punto Zero

Titolo originale: At Zero

Traduzione di Fabrizio Andreella

Copyright © 2014 by Joe Vitale. All rights reserved. This translation published under license with the original publisher John Wiley & Sons, Inc.

Copyright © 2014 Edizioni Il Punto d’Incontro per l’edizione italiana

Prima edizione originale pubblicata nel 2014 da John Wiley & Sons, Inc.,

Hoboken, New Jersey. Published simultaneously in Canada.

Prima edizione italiana pubblicata nel marzo 2014

Prima edizione digitale: marzo 2014

Edizioni Il Punto d’Incontro, Via Zamenhof 685, 36100 Vicenza,

tel. 0444239189, fax 0444239266

Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di quest’opera può essere riprodotta in alcuna forma senza l’autorizzazione scritta dell’editore, a eccezione di brevi citazioni destinate alle recensioni.

ISBN 9788868200800

www.edizionilpuntodincontro.it

Indice

Avvertenza

Invocazione dell’autore

PREFAZIONE La mia esperienza con Morrnah Simeona

RINGRAZIAMENTI

INTRODUZIONE L’inizio

CAPITOLO 1 Arrivano i guai

CAPITOLO 2 Non sarai più lo stesso

CAPITOLO 3 Morrnah è pazza?

CAPITOLO 4 Per favore, può farsi avanti il vero Ho’oponopono?

CAPITOLO 5 In ogni caso, di chi è la colpa?

CAPITOLO 6 Da dove vengono questi programmi?

CAPITOLO 7 Variazione del controllo. L’effetto placebo

CAPITOLO 8 Lo specchio segreto

CAPITOLO 9 La Legge d’Attrazione contro l’Ho’oponopono

CAPITOLO 10 Eppure… le intenzioni sono cose da smidollati!

CAPITOLO 11 Scatola dei desideri o pacchetto regalo?

CAPITOLO 12 L’arte di non attrarre

CAPITOLO 13 Nuovi metodi di purificazione

CAPITOLO 14 Hai un problema?

CAPITOLO 15 Il quinto miracolo

CAPITOLO 16 Altri segreti dell’evento di Zero Limits

CAPITOLO 17 È veramente accaduto? LA GRANDE BUGIA

CAPITOLO 18 Come dar vita alla tua religione personale

CAPITOLO 19 Il miracolo dell’Ho’oponopono

CONCLUSIONE Imparare a farlo

APPENDICE A Domande e risposte sull’Ho’oponopono

APPENDICE B La meditazione sulla lavagna magnetica

APPENDICE C Un’intervista con il dottor Joe Vitale

APPENDICE D Domande e risposte Zero Limits

APPENDICE E Il dottor Hew Len fa visita al tuo bambino interiore

APPENDICE F Frasario particolareggiato dell’Ho’oponopono

APPENDICE G Storie di successo

Risorse

Bibliografia

Nota sull’autore

A Morrnah Simeona,

che ci ha dato amorevolmente l’attuale Ho’oponopono

Avvertenza

Le informazioni contenute in questo libro non hanno lo scopo di diagnosticare, curare o prevenire le malattie. Se siete preoccupati per la vostra salute, dovreste sempre consultare un medico o un esperto della salute. L’autore e l’editore offrono questo materiale come conoscenza, intrattenimento e ispirazione.

Invocazione dell’autore

Oh, Infinita Mente Divina,

attraverso il mio amato Sé superiore,

purifica questa entità da tutta la negatività,

sia interna che esterna,

affinché possa essere un perfetto vascello

per la Tua Presenza.

Prefazione

LA MIA ESPERIENZA CON MORRNAH SIMEONA

Quando Joe Vitale mi chiese di raccontare la mia esperienza con Morrnah Simeona, la magnifica Kahuna Lapa’au (sacerdotessa che cura con le parole e detentrice dei segreti nel folklore hawaiano), iniziai subito a sentire la profonda pace e il senso di luminosità che ho sempre sentito in sua presenza. Era un essere umano meraviglioso che mi ricordava mia nonna materna, Amelia, che in Cile mi allevò con un amore incondizionato.

Non era necessario stare a lungo con Morrnah per sapere che era speciale, davvero speciale. Lei fluiva naturalmente e la natura cambiava attorno a lei. Offriva sempre il suo aiuto a tutti per qualsiasi cosa. Ti guardava come se vedesse molto più del tuo aspetto fisico. Era una vera guaritrice.

Nel 1984 venne a vivere nella nostra tenuta ubicata lungo La Jolla Farms Road, un’area molto esclusiva di La Jolla nella contea di San Diego in California. Nella proprietà c’erano quattro case indipendenti, compreso il piccolo e grazioso cottage dove lei si fermò per tre mesi.

Dopo qualche settimana, tutti coloro che venivano alla tenuta ci chiedevano se avessimo un nuovo giardiniere o se avessimo ridisegnato il parco perché tutto era molto vivo, vibrante e bello. La natura stessa cambiava intorno a lei. Fu un’esperienza inspiegabile: ero poco più che trentenne e stavo appena iniziando ad avvicinarmi ai principi spirituali universali che governano la Terra dall’inizio dei tempi.

A volte, quando tornavo dai tour di Money&You, mi faceva un trattamento speciale e avanzato di Ho’oponopono per ripulire la mia energia e mi sentivo come se avessi fatto una grande doccia. Era davvero divina. Mi incentivava continuamente a tenere la mia energia pulita con il metodo Ho’oponopono e pronunciandone la parola.

Morrnah era davvero speciale.

Veniva da un lignaggio di Kahuna e scelse di modernizzare il metodo Ho’oponopono (parte degli antichi insegnamenti Huna delle Hawaii) per aiutare gli esseri umani a liberarsi dai traumi e dai drammi che sono trattenuti nel subconscio e condizionano ogni momento della nostra vita. Un metodo molto potente.

La decisione di Morrnah di dare accesso ai segreti che gli hawaiani avevano gelosamente custodito per molte generazioni non la rese certo popolare in certi ambienti e da alcuni venne messa al bando. Morrnah amava l’umanità, aiutava tutti gli esseri umani a liberarsi dai comportamenti inconsci e li incoraggiava a ripulire il subconscio. Era coraggiosa e chiara riguardo al suo scopo, che era di insegnare alla gente a liberarsi delle proprie limitazioni, a tagliare tutti i legami che sono stati creati nel tempo e a essere in armonia con la famiglia interiore:

Aumakua: Au (che significa bagno o nuotata)

Makua: padre (che significa bagnato dallo e nello Spirito Santo)

Uhane: madre (mente conscia)

Unihiipili: figlio (mente subconscia)

Imparai che soltanto pronunciare la parola Ho’oponopono ripulisce lo spazio. Mi purificò immediatamente.

Ma ecco come incontrai Morrnah per la prima volta.

Nel 1983, Eric Smith, un caro amico cresciuto a Hilo, nell’isola maggiore delle Hawaii, me la fece conoscere portandomi al corso di Ho’oponopono che stava tenendo a Los Angeles insieme al dottor Stan Ihaleakala (un altro essere straordinario ora noto come dottor Hew Len). Credo fosse novembre, il mio mese preferito non solo perché è quello del mio compleanno ma anche perché è un periodo così bello in tutto il mondo: autunno nell’emisfero nord e primavera in quello sud.

Era un momento speciale, un fine settimana che non avrei mai più dimenticato.

Al corso c’era un sacco di bella gente, compresi certi tipi di Hollywood come l’attrice Leslie Ann Warren (apparsa nella serie televisiva Will & Grace come l’amante del padre di Will). È proprio una persona adorabile.

Era un gruppo divertente e familiarizzammo molto durante quei tre giorni di purificazioni e di troncamento dei legami che si creano quando ci attacchiamo alle persone, ai luoghi e alle cose. Il metodo imponeva che scrivessimo un sacco di elenchi: nomi di persone, che comprendevano pressoché tutti coloro di cui avessimo memoria e con cui avevamo avuto un legame o che avevano avuto qualche influenza su di noi; luoghi in cui avevamo vissuto; veicoli che avevamo usato; situazioni in cui avevamo sofferto o fatto soffrire qualcuno, ossia ogni esperienza sconfortante che ci venisse in mente. Eravamo invitati a scrivere tutte le infamie, le accuse e le colpe che trattenevamo nel subconscio.

Dire che in certi momenti quello spazio diventò scomodo sareb be soltanto un eufemismo!

Fu particolarmente interessante scrivere l’elenco delle persone con cui avevamo avuto rapporti sessuali. In quel momento realizzai l’importanza di proteggere la propria energia. Avere una relazione sessuale con qualcuno è il modo più veloce per andare a prendersi non soltanto l’energia del partner ma anche l’energia di ogni persona con cui lui o lei ha avuto rapporti sessuali in precedenza. Mentre fai sesso con una persona, potenzialmente ci potrebbe essere l’energia di centinaia di persone!

Lei e Stan erano dei maestri eccellenti. Insegnavano raccontando storie meravigliose tratte dalle vicende delle persone che avevano aiutato nel corso degli anni. Sono troppe per poterle condividere qui, ma una che ho trovato particolarmente interessante è che Morrnah amava l’attore Tom Selleck, la stella del programma televisivo Magnum PI, girato alle Hawaii.

Morrnah ripuliva sempre Tom Selleck. Io lo avevo conosciuto un anno prima alle Hawaii, e non potevo fare a meno di pensare quanto fosse fortunato ad avere qualcuno come Morrnah che lo purificava costantemente. Quando uscì dai riflettori per qualche anno conducendo una vita più tranquilla con la nuova moglie e il figlio, continuai a chiedermi se la preghiera Ho’oponopono lo avesse influenzato. È bello vederlo di nuovo in televisione con la serie Blue Bloods.

Lei ci disse che attori, celebrità, stelle dello sport e politici – quelli sotto l’occhio dei riflettori – sono energeticamente a rischio in modo particolare a causa di tutte le proiezioni che sono dirette verso di loro. Queste persone possono avere milioni di legami potenziali determinati dalle attenzioni, dalle immaginazioni sessuali, da proiezioni positive e negative, da tutti i pensieri degli ammiratori che indeboliscono la loro forza vitale, il potere personale e la capacità di essere puri.

Caspita, era qualcosa di forte! Iniziai a chiedermi se non fosse il motivo per cui sex symbol come Marilyn Monroe hanno una vita così dura!

Cominciai a vedere le cose in modo molto diverso.

La mia vita cambiò dopo quel fine settimana. Mi sentii come se avessi fatto un bagno lungo una vita, come se la mia energia fosse stata ripulita per sempre. Compresi che era mia responsabilità mantenere la mia energia pulita e pura. Ho sempre con me la mia piccola scheda del metodo Ho’oponopono. Dagli anni Ottanta la tengo dietro il mio calendario annuale. Ne ho fatto delle copie che tengo nel computer, nell’iPad e nell’iPhone. Ci è stato consigliato di lasciare il nostro libro di Ho’oponopono aperto in auto per insegnare al subconscio della macchina a mantenersi pulito. Non posso fare a meno di pensare che questa cosa abbia funzionato. Dopo un incidente molto piccolo che accadde nel 1976, prima di Ho’oponopono, non ne ho più avuto uno!

Ho usato il metodo Ho’oponopono in ogni luogo del mondo in cui ho viaggiato a eccezione di Bali, in Indonesia. Laggiù iniziai a farlo e un’intuizione molto forte mi disse: No. Più tardi compresi che ero stata guidata correttamente. Bali ha i suoi rituali, la sua energia. È sempre bene seguire la propria guida interiore.

L’ultima volta che parlai con Morrnah fu a metà del 1989. Con il mio socio di allora, Robert T. Kiyosaki (autore di Padre ricco, padre povero), ero tornata sull’isola maggiore delle Hawaii per organizzare la nostra Excellerated Business School for Entrepreneurs al Kona Surf Resort (che ha ormai cambiato proprietari un paio di volte), una tenuta meravigliosa vicino a Keauhou Bay.

Chiamai Morrnah (sapevamo che l’isola maggiore le piaceva molto) per farla venire ad aprire il corso con la preghiera Ho’oponopono. Disse: Tesoro, sono troppo stanca… Non sto più molto bene… Falla tu.

Ero stupefatta. Quella grande Kahuna stava dicendo a me di condurre un Ho’oponopono pubblico di fronte a un gruppo di imprenditori di successo. Ero perplessa, sentivo che fare quella preghiera era per me un’enorme responsabilità. Lei mi rassicurò dicendomi che l’intera area – la baia, il resort e l’isola – era stata programmata con la preghiera e che non avevo nulla di cui preoccuparmi, avrei fatto un ottimo lavoro. Mi sentii calma e pronta e in effetti andò tutto bene. Facendo Ho’oponopono, come sarebbe stato possibile il contrario!

Da allora in poi, ho fatto Ho’oponopono in tutti i nostri corsi. Siamo stati molto richiesti e abbiamo avuto ottimi risultati. Con Morrnah non ho più parlato di persona.

Qualche anno più tardi scoprii che era deceduta all’inizio del 1992. Anche se ero triste per non poter più prendere in mano il telefono e parlarle, o avere uno dei suoi trattamenti o imparare qualcosa stando ai suoi piedi, potevo comunque sentire la sua presenza, come sempre.

Lei è, e sempre sarà, una forza straordinaria nella mia vita. Sento che i suoi insegnamenti – gli insegnamenti del dottor Ihaleakala – e la preghiera hanno avuto un impatto straordinario sulla mia vita e sul mio lavoro.

Una parte della preghiera è la Pace di io:

La Pace, tutta la mia Pace, sia con te.

La Pace che è io, la Pace che è io sono,

la Pace per sempre, ora e per sempre.

Ti do la mia Pace, ti lascio la mia Pace,

non la Pace del mondo, ma soltanto la mia Pace,

la Pace dell’io.

Ci ha insegnato a circondare ogni veicolo in cui entriamo (auto, aereo, treno o quant’altro) con trecento milioni di Pace dell’io. Lo ricordo in particolar modo quando salgo in aereo e dormo profondamente. So che sono protetta.

Ho molte, troppe storie di Ho’oponopono da raccontare ma fidati: posso dire in tutta sincerità che per me, negli ultimi trent’anni, la preghiera Ho’oponopono è stata una forza enorme che mi ha guidato e protetto.

La parola Ho’oponopono è costantemente tra le mie labbra. L’ho usata in occasioni sia felici che tristi. So che l’armonia della mia famiglia interiore è cruciale per la serenità e la chiarezza mentale di cui ho bisogno per portare avanti un’organizzazione internazionale di successo, per attrarre i meravigliosi soci d’affari che ho avuto per decenni, per le persone meravigliose che insegnano ai nostri corsi, per quelle che vi partecipano, per il fantastico network internazionale che possiedo e per l’amore e l’intesa che ho con i miei cari.

Il mio successo e la mia prosperità sono stati sicuramente provocati dal duro lavoro e dall’applicazione dei sani principi di business e di coscienza che insegniamo. E non c’è dubbio che il vento dietro le mie ali sia il metodo Ho’oponopono.

Ti auguro la stessa cosa.

Per citare la conclusione della preghiera:

Che io possa benedire continuamente tutto ciò che riguarda il metodo Ho’oponopono.

Veniamo liberati e il gioco è fatto! Ora siamo dentro l’abbraccio del Divino Creatore.

Aloha!

– DAME D.C. CORDOVA

AMMINISTRATORE DELEGATO,

EXCELLERATED BUSINESS SCHOOL FOR ENTREPRENEURS

MONEY&YOU® PROGRAM

WWW.EXCELLERATED.COM

Ringraziamenti

Sono eternamente grato al dottor Hew Len per avermi insegnato personalmente l’Ho’oponopono, per avere scritto insieme a me Zero Limits, per avere diretto con me tre eventi legati a Zero Limits e per essere diventato il mio mentore. Molte persone mi hanno aiutato a realizzare questo libro, dall’assistenza editoriale di Suzanne Burns e Mathes Jones ai contributi di D. C. Cordova, Saul Maraney e Kory Basaraba. Ringrazio per l’incoraggiamento e il sostegno anche i miei amici Lori Anderson, Victoria Belue Schaefer, Daniel Barrett, Mathew Dixon, Mary Rose Lam, Michael Abedin e Bruce Burns. Sono eternamente grato allo staff di John Wiley & Sons, in particolare a Matt Holt per avere creduto nel mio lavoro. Voglio ringraziare anche il mio gruppo di Miracles Coaching® a Prosper per aver aiutato la gente a imparare e praticare correttamente l’autentico Ho’oponopono. E, naturalmente, grazie Nerissa, moglie e compagna della mia vita, che mi offre il suo amore e il suo sostegno in tutti i modi. Se ho dimenticato qualcuno, vi prego, perdonatemi. Infine, ringrazio te, lettore, per essere disposto a ricevere questa ispirazione. Ti offro questo libro con tutto il mio cuore. Aloha Nui Loa.

Introduzione

L’INIZIO

Per guarire da tutti i pensieri e i ricordi che in questo momento ci ostacolano, possiamo chiedere aiuto alla Divinità, che conosce nei dettagli il nostro piano personale.

– MORRNAH SIMEONA

Mi sbagliavo. E di brutto. Quando terminai di scrivere Zero Limits mi aspettavo che il mondo intero mi ringraziasse. Sapevo che la storia era straordinaria. Sapevo che era miracolosa. E sapevo che doveva essere raccontata.

Ma non sapevo che qualcuno avrebbe odiato il libro e anche me.

Eppure, il dottor Hew Len lo sapeva. Quando gli dissi che il nostro libro era stato completato disse: Quando uscirà, arriveranno i guai. Non capivo cosa volesse dire. Ma aveva più chiarezza di quanta ne avessi io. Viveva nel presente e vedeva il futuro. Tutto si stava dischiudendo davanti a lui. Io brancolavo nel buio e quando il sole sorse mi fece male agli occhi.

Decisi di scrivere questo seguito di Zero Limits per due ragioni: la prima, per spiegarne ulteriormente il messaggio (e per raccontare cosa accadde come conseguenza della sua pubblicazione); la seconda, per mettere a tua disposizione altri metodi segreti avanzati di autentico Ho’oponopono.

Chiesi un parere al dottor Hew Len su questa idea. Era riluttante perché gli anziani di Ho’oponopono l’avevano attaccato duramente per aver rivelato i loro segreti e non voleva che accadesse di nuovo. Lui può cambiare il mondo semplicemente facendo pulizia. Io invece avevo bisogno di perorare la causa. Volevo ancora che il mondo conoscesse questo strumento straordinario. Decisi che questa volta avrei scritto il libro da solo, senza il dottor Hew Len come coautore.

Ma prima di entrare nel vivo, lascia che ti faccia una panoramica degli avvenimenti iniziali.

Tutto accadde prima ancora che Zero Limits venisse pubblicato. Il libro diventò un best seller su Amazon prima della consegna del manoscritto all’editore. Come? Quando la famosa libreria online lo annunciò, uno stralcio stava già circolando in internet da almeno un anno. Milioni di persone lo videro e quindi molti prenotarono il libro, che divenne un best seller prima che l’editore lo avesse in mano.

Ecco qui un articolo che circolò in internet nel 2005 e che spinse milioni di persone a desiderare il libro:

Lo psicologo più strano del mondo

Tre anni fa sentii la storia di uno psicologo che alle Hawaii aveva curato un intero reparto di criminali malati di mente senza averne mai visto nemmeno uno. Tale psicologo studiava la cartella clinica dell’internato e poi guardava dentro di sé per vedere come aveva creato la malattia di quella persona. E mentre lui migliorava, il paziente migliorava.

Quando ascoltai per la prima volta questa storia pensai che fosse una leggenda metropolitana. Come era possibile curare qualcun altro curando se stessi? Anche se fosse stato il miglior maestro di auto-aiuto, come poteva curare dei criminali malati di mente?

Non aveva alcun senso, non era logico e quindi lasciai perdere.

Ma un anno più tardi questa storia giunse nuovamente alle mie orecchie. Venni a sapere che lo psicologo aveva usato un metodo curativo hawaiano chiamato Ho’oponopono. Non ne avevo mai sentito parlare ma non riuscivo a togliermelo dalla testa. Se la storia era tutta vera dovevo saperne di più.

Avevo sempre pensato che piena responsabilità significasse che io sono responsabile di ciò che penso e faccio. Più in là di questo, non dipende da me. Credo che la maggior parte delle persone pensi che sia questa la piena responsabilità. Siamo responsabili di ciò che facciamo, non di ciò che fanno gli altri. Ma lo psicologo hawaiano che aveva curato quelle persone malate di mente mi avrebbe mostrato una prospettiva nuova ed evoluta sulla piena responsabilità.

Il suo nome è Ihaleakala Hew Len. La nostra prima telefonata durò circa un’ora. Lo pregai di raccontarmi tutta la storia del suo lavoro come psicologo. Mi spiegò che aveva lavorato all’ospedale pubblico hawaiano per quattro anni. Il reparto dove venivano internati i criminali malati di mente era pericoloso e gli psicologi abbandonavano il lavoro dopo qualche mese. Il personale si dichiarava spesso ammalato o, semplicemente, rinunciava al posto. In quel reparto si camminava con la schiena contro il muro per paura di venire attaccati dai pazienti. Non era gradevole viverci, lavorarci e nemmeno andare a fare una visita.

Il dottor Hew Len mi disse che non aveva mai visto i suoi pazienti. Aveva acconsentito ad avere un ufficio e a esaminare le loro cartelle cliniche. Mentre le leggeva, lavorava su se stesso. E lavorando su se stesso i pazienti iniziavano a guarire.

Dopo qualche mese, ai pazienti che venivano tenuti ai ferri venne permesso di camminare liberamente, mi disse. Ad altri che erano in cura con farmaci molto pesanti vennero ridotte le dosi. E quelli che sembravano non avere nessuna possibilità di essere dimessi vennero lasciati liberi.

Ero impressionato.

E non è tutto, continuò. Il personale cominciò ad apprezzare il proprio lavoro. L’assenteismo e il ricambio continuo cessarono. Alla fine ci ritrovammo con più personale di quello necessario perché i pazienti venivano rimessi in libertà e il personale veniva al lavoro. Oggi quel reparto è chiuso.

E qui arrivò la mia domanda da un milione di dollari: Cosa faceva dentro di sé per provocare il cambiamento in quelle persone?.

Semplicemente curavo la parte di me che le aveva create, disse. Non capivo.

Il dottor Hew Len mi spiegò che piena responsabilità della tua vita significa essere responsabile di tutto ciò che c’è in essa, semplicemente per il fatto che c’è. In senso letterale, il mondo intero è una tua creazione.

Caspita. Questa è dura da mandare giù. Essere responsabile di quello che faccio o dico è una cosa. Essere responsabile di quello che fa o dice chiunque faccia parte della mia vita è tutta un’altra cosa. Tuttavia, la verità è questa: se ti assumi la piena responsabilità della tua vita, allora tutto quello che vedi, ascolti, tocchi, assapori o in qualche modo sperimenti è di tua responsabilità perché è nella tua vita.

Questo significa che il terrorismo, la politica, l’economia, tutto quello che sperimenti e non ti piace, è lì per essere risanato da te. In un certo senso, tutto ciò non esiste, è solo una proiezione che proviene dalla tua interiorità. Il problema non è degli altri, è tuo. E affinché tutto cambi, devi cambiare te stesso.

So che è difficile da comprendere, e ancor più accettarlo o viverlo. Criticare è molto più facile che assumersi la piena responsabilità. Ma parlando con il dottor Hew Len iniziai a capire che per lui e nell’Ho’oponopono guarigione significa amare se stessi. Se vuoi migliorare la tua vita, devi curarla.

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Punto zero

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori