Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Affermare se stessi e osare dire no: Vincere dubbi, paure e sensi di colpa.
Affermare se stessi e osare dire no: Vincere dubbi, paure e sensi di colpa.
Affermare se stessi e osare dire no: Vincere dubbi, paure e sensi di colpa.
E-book77 pagine57 minuti

Affermare se stessi e osare dire no: Vincere dubbi, paure e sensi di colpa.

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questo ebook

Molte persone lamentano la loro incapacità di sapersi imporre, di saper dire di no, e tutte le conseguenze negative che questo ha nella loro vita privata, come pure in quella professionale: la sensazione di non essere ascoltati e rispettati, la diminuzione della stima di sé (Sono stato debole, oppure Non mi sono ancora fatto valere), amarezza, scoraggiamento e magari anche problemi di peso! Ma si può imparare a trovare il coraggio di dire di no, uscendo cioè dal tremendo circolo vizioso di dubbio, paura e senso di colpa. Come? Chiarendoci le idee su quello che giudichiamo inaccettabile. Più i nostri limiti sono definiti con precisione, più sono facili da porre. Dobbiamo esplorare le nostre paure per poterle superare: spesso temiamo semplicemente di deludere qualcuno, di essere rifiutati, di non essere più amati, o di subire feroci rappresaglie… dobbiamo anche imparare a utilizzare le tecniche comunicative che permettono di essere calmi e sereni, di far rispettare i propri diritti pur restando rispettosi dei diritti altrui. I consigli proposti in questo libro sono semplici ed efficaci. Vi permetteranno di imparare a dire no sempre più facilmente, perché sono proprio i primi no i più difficili da pronunciare. Ma capirete soprattutto che voi, che credevate di non saper negare niente a nessuno, siete perfettamente capaci di farlo, e che non l'avete fatto fino a questo momento a causa di una persona soltanto: voi stessi!
LinguaItaliano
Data di uscita1 feb 2011
ISBN9788880937791
Affermare se stessi e osare dire no: Vincere dubbi, paure e sensi di colpa.
Leggi anteprima

Categorie correlate

Recensioni su Affermare se stessi e osare dire no

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

    Anteprima del libro

    Affermare se stessi e osare dire no - Christel Petitcollin

    faccia!

    CAPITOLO UNO

    È impossibile non dire mai di no

    Molti odiano e temono i conflitti. Cosa non farebbero queste persone per evitare uno scontro: fuggire, barcamenarsi, scusarsi, capitolare al solo scopo di smussare le asperità. Sono convinte che i conflitti rappresentino un fiasco in un rapporto e che nella vita sociale occorra fare molte concessioni. Cionondimeno, è la vita stessa che regolarmente dimostra a queste persone come ciascuna concessione fatta al solo scopo di evitare un conflitto alimenti l'astio. Tutte queste concessioni vengono immagazzinate e contabilizzate dall'inconscio e, prima o poi, il conflitto non risolto esplode con una violenza e un'aggressività direttamente proporzionali al tempo in cui è rimasto latente. Non si può non dire mai di no. Ad un certo punto, bisognerà pur stabilire dei limiti. Nel frattempo, se non diciamo di no agli altri, diciamo di no a noi stessi, al rispetto verso la nostra persona, verso i nostri bisogni, i nostri desideri, i nostri limiti. È dunque un tradimento personale ciò che ci infliggiamo ogni volta che rifiutiamo lo scontro. Si usa scherzare così: attraverso il matrimonio si diventa una sola persona. Quale delle due, non si sa. Questa battuta si può applicare a tutte le relazioni. Nel momento in cui rifiutiamo di prendere in considerazione la possibilità di un confronto, permettiamo all'altro di occupare tutto lo spazio del rapporto. Il solo modo per evitare di farsi schiacciare da questo gioco di potere è giustamente quello di conoscerne le regole e di giocare a nostra volta, invece di fuggire o di capitolare al primo aggrottare di sopracciglia. Conflitto non è necessariamente sinonimo di violenza e aggressività. Inoltre, i conflitti rappresentano una componente naturale della vita di gruppo e sono indispensabili per far rispettare l'individualità e lo spazio personale, ossia per mantenere l'equilibrio nel rapporto. Accettare questo dato di fatto è il primo passo da compiere per non avvertire più quella sensazione di smacco ogniqualvolta si prospetta un conflitto. Occorre inoltre prendere coscienza del fatto che i limiti sono indispensabili. Una vita senza limiti è un paesaggio immerso nella

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1