Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Più Memoria
Più Memoria
Più Memoria
E-book142 pagine1 ora

Più Memoria

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

Guadagnare tempo per dedicarlo a quello che ti piace fare, sentirti più sicuro nel tuo lavoro aumentando l’attenzione e la concentrazione, studiare, aggiornarti e formarti con facilità e in poco tempo, imparare velocemente una lingua straniera.

Grazie alle strategie di memorizzazione che troverai in questo libro potrai ottenere ottimi risultati nel lavoro, nello studio e nella vita privata.

Un bestseller che ha già venduto oltre 25.000 copie. Un insieme di tecniche che chiunque può studiare e applicare facilmente. Uno strumento pratico e divertente che ti permetterà di liberare le infinite potenzialità della tua mente.
 
LinguaItaliano
Data di uscita22 mar 2011
ISBN9788865520109
Più Memoria
Leggi anteprima

Recensioni su Più Memoria

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Più Memoria - Gianni Golfera

    PIÙ MEMORIA

    wwww.metodogolfera.com

    PIÙ MEMORIA

    Migliora la tua capacità di apprendere usando il metodo dell’uomo con più memoria al mondo

    GIANNI GOLFERA

    Edizione rivista e aggiornata

    ebook

    Titolo dell’opera

    Più memoria

    Sottotitolo

    Migliora la tua capacità di apprendere usando il metodo dell’uomo con più memoria al mondo

    Alessio Roberti Editore Srl

    Via Lombardia, 298 – Urgnano (BG) – Italy

    Copyright © 2011 Alessio Roberti Editore Srl

    Edizione digitale: marzo 2011

    ISBN: 9788866520109

    Progetto grafico della copertina

    Zeronove di Andrea Mattei


    Edizione digitale realizzata da Simplicissimus Book Farm srl


    Alla Memoria di

    Andrea Golfera, mio padre

    Indice

    Introduzione

    Prefazione all’edizione aggiornata

    Parte I

    Memoria e Metodo Golfera: il tesoro e la mappa

    1. L’inizio del viaggio

    2. Quanto, come, cosa ricordi?

    3. Immagino, dunque ricordo (e apprendo)

    4. La tela dei ricordi: primi tocchi d’artista

    5. Il quadro prende forma

    Parte II

    Il Metodo Golfera per ricordare ogni cosa

    1. Le leve della memoria

    2. Facciamo nomi e cognomi

    3. Parole, parole, parole…

    4. Molto più di… I love you

    5. Hai tutti i numeri giusti

    6. Viaggio nei luoghi della memoria: leggere e ricordare

    7. Meglio di un’agenda elettronica

    Conclusione

    L’autore

    Linea diretta con l’Editore

    Che uomo è,

    l’uomo che non fa crescere il mondo

    Anonimo medievale

    Sto scrivendo dal volo internazionale che mi porta da Los Angeles a Roma, dove terrò il mio corso in questo fine settimana.

    Ogni volta sono entusiasta ed emozionato all’idea di vedere realizzati i sogni e le aspettative dei miei allievi.

    Guadagnare tempo per dedicarlo a ciò che amiamo, fare carriera e ottenere successo migliorando l’attenzione e la concentrazione, superare gli esami e laurearsi raggiungendo sempre nuovi traguardi: tutto questo è la ragione centrale della mia esistenza e il motivo che mi ha spinto a scrivere questo libro.

    Gianni Golfera

    Introduzione

    Gianni Golfera è stato definito in molti modi: mnemonista, uomo dalla memoria d’oro, mnemo-manager, computer umano, formatore, genio, esperto in tecniche di apprendimento…

    La comunità scientifica internazionale, dopo una ricerca condotta dai medici dell’Università Vita-Salute del San Raffaele di Milano, in collaborazione con il Boston Institute of Technology, lo ha definito l’uomo con più memoria al mondo.

    Con ogni probabilità lo ha dichiarato quando ha citato alla lettera 261 libri, o quando ha memorizzato un numero di 10.000 cifre ripetendole dal loro inizio alla fine, in ordine sparso ed inverso.

    Gli autori di uno studio pubblicato nel 2004 sul n. 63 del prestigioso Brain Research Bulletin hanno dichiarato di non essere in grado di stabilire i limiti della sua memoria.

    Gli scienziati si sono interessati a questa sua capacità portentosa per rispondere a una domanda molto importante, tale da coinvolgere i giornali, le radio e le televisioni di tutto il mondo:

    La memoria di Gianni Golfera è frutto di una capacità genetica oppure dell’uso di tecniche da lui elaborate?

    Se la sua capacità di ricordare avesse avuto un’origine genetica, avrebbero cercato di individuare il gene della memoria.

    Dopo numerosi anni di ricerca sono giunti alla conclusione che il cervello di Gianni Golfera non è geneticamente diverso da quello di un uomo medio. Ciò significa che ciascun essere umano, utilizzando le tecniche da lui messe a punto in venti anni di ricerche e sperimentazioni, può sviluppare la propria memoria giungendo ad assumere le stesse potenzialità. Queste tecniche, conosciute come Metodo Golfera, possono essere apprese e utilizzate nei contesti più vari da ognuno al fine di ottenere vantaggi concreti nel lavoro e nella vita.

    In Italia Golfera ha insegnato a migliorare la memoria ai Deputati della Camera, ai medici dell’Associazione Internazionale di Medicina Ortomolecolare, all’Iri Management, alle società del gruppo Enel, ai dirigenti delle Poste Italiane, alle Università di Bolzano, Ferrara e Milano, a membri autorevoli dell’aereonautica militare e in innumerevoli altre situazioni e contesti.

    Dopo aver intervistato Golfera a Super Quark, Piero Angela ha affermato che i risultati ci sono e sono eccellenti.

    Dopo aver sperimentato di persona il Metodo Golfera concordo pienamente con Antonio Malgaroli, professore di fisiologia umana all’Università Vita-Salute del San Raffaele di Milano, sul fatto che le tecniche di Gianni Golfera insegnino ad utilizzare la propria memoria in modo consapevole ed efficace.

    Il Metodo Golfera è infatti un metodo semplice e rapido che permette una maggiore attività cerebrale e neurologica e quindi una maggiore efficacia nell’apprendere e memorizzare.

    Alessio Roberti

    Master Trainer di PNL,

    fondatore e direttore di NLP ITALY

    Prefazione all’edizione aggiornata

    Quando si parla di arte della memoria, il pensiero va immediatamente a Giovanni Pico della Mirandola, che abbiamo conosciuto sui banchi di scuola: un uomo straordinario e dotato di un’incredibile memoria, tale da essere insignito di quell’aureola attribuita a tutti i grandi personaggi della storia, come Giulio Cesare, Cicerone, Leonardo, Michelangelo e Napoleone. Uomini di così straordinaria genialità da diventare nel nostro immaginario quasi sovrumani, se non addirittura semidivini.

    La loro superba intelligenza, che si è espressa nelle arti, nella filosofia o nel governo, li ha portati a considerare una buona memoria come una conquista indispensabile per la loro attività. A ragione potremmo davvero chiederci quanti di questi personaggi sarebbero divenuti famosi se non avessero attinto a tale arte.

    Ma un’altra domanda sorge spontanea: possiamo noi, uomini dotati di quella normalità intellettuale che accomuna milioni e milioni di persone, progredire a tal punto da poter esprimere una potenzialità che, se pur insita nel nostro DNA, fatica a farsi riconoscere? Dato che mi state leggendo, significa che anche voi avete pensato che una buona memoria sia necessaria. Potete pertanto essere certi che vi state muovendo nella giusta direzione. Non penso che si debba diventare tutti un Leonardo o un Pico, ma se attraverso lo studio delle tecniche mnemoniche giungerete a ottenere risultati più che positivi e, perché no, eccezionali, nel campo del lavoro e del successo personale, ringrazierete il momento in cui avete deciso di dedicarvi a questa arte. Potremmo anche dire: quando avete acquistato questo libro.

    Le tecniche mnemoniche non sono state studiate solo dai grandi uomini della storia. L’arte della memoria era talmente famosa fin dall’antichità che divenne uno dei pilastri fondamentali dell’uomo comune teso al raggiungimento di qualsiasi obiettivo. Nel medioevo i manuali sull’ars memoriae andavano letteralmente a ruba, per essere utilizzati in qualunque ramo dello scibile. Il Libro de la memoria artificial di Giovanni Andrea Quirini di Marco, conservato nel Codice Marciano Latino XIV, si apre ad esempio con la citazione di un infuso, una ricetta di provata efficacia utilizzata da ben due papi, Giovanni XII e Urbano VI: Per la memoria. Si raccolgano fiori di rosmarino, borraggine, camomilla, viola, rosa, alloro, maggiorana, e salvia: si mettano in infusione in ottimo vino per cinque giorni. Si metta il tutto in un vaso di vetro, si distilli con alambicco e si conservi.

    Le tecniche mnemoniche, una volta apprese, erano utilizzate in qualsiasi situazione: ad esempio Pietro da Ravenna – a cui si deve uno scritto sull’argomento – era in grado di recitare tutto il codice del diritto civile, una capacità che

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1