Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Attacchi di pane: Una storia di ansia e glutine
Attacchi di pane: Una storia di ansia e glutine
Attacchi di pane: Una storia di ansia e glutine
E-book35 pagine31 minuti

Attacchi di pane: Una storia di ansia e glutine

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questo ebook

Una testimonianza di guarigione inaspettata dopo anni di ansia, attacchi di panico, depressione. Tante terapie provate, mai nessun miglioramento. La soluzione arriva all'improvviso, tanto semplice quanto incredibile. Questo piccolo contributo può essere davvero di grande aiuto a chi vive ogni giorno sulla propria pelle questi devastanti disturbi. La guarigione è alla portata di tutti ed è molto più semplice di quanto si possa immaginare... La speranza dell'autrice è poter ridare a quante più persone possibili una vita serena, libera dall'incubo dell'ansia.
LinguaItaliano
Data di uscita30 gen 2020
ISBN9788835367017
Attacchi di pane: Una storia di ansia e glutine
Leggi anteprima

Correlato a Attacchi di pane

Ebook correlati

Articoli correlati

Categorie correlate

Recensioni su Attacchi di pane

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Attacchi di pane - Victoria Del Mar

    Victoria Del Mar

    Attacchi di pane

    Una storia di ansia e glutine

    UUID: cd77a284-4229-11ea-860d-1166c27e52f1

    Questo libro è stato realizzato con StreetLib Write

    http://write.streetlib.com

    Dedicato a tutte le persone che stanno perdendo la speranza di guarire. Con questo mio contributo vorrei poter aiutare chi ha sofferto e soffre di ansia, attacchi di panico, dolori di stomaco e tanti altri disturbi. Non ho soluzioni miracolose, farmaci innovativi o formule magiche. E’ tutto molto semplice e disarmante al tempo stesso, calcolando che nessun medico da me consultato, e aggiungerei a caro prezzo, si è mai degnato di farmi notare alcune cosucce da poco che avrebbero potuto farmi guarire definitivamente da tutti i disturbi che per anni hanno limitato la mia vita.

    Il Panico. Brutta bestia.

    Mi ha tenuta in scacco per 25 anni, accompagnato da ansia, depressione e pensieri spaventosi che mi travolgevano, facendomi entrare in una spirale da incubo. Gli attacchi del dio Pan mi assalivano dal nulla e cominciavano con uno strano senso di derealizzazione (perdita del senso della realtà), come se non fossi più nel luogo in cui ero fisicamente in quel momento; la ragione veniva offuscata da un’ondata di terrore puro, da una sensazione di pericolo imminente. Un brivido gelido mi percorreva il corpo dalla testa ai piedi, il respiro si alterava, facendosi sempre più veloce e il cuore batteva in modo talmente violento che temevo mi squarciasse il petto da un momento all’altro. La gola sembrava stringersi fino a serrarsi, impedendomi di parlare e quasi di respirare, mentre lo stomaco si contraeva dandomi una forte sensazione di nausea; sudavo freddo e al contempo avevo vampate di calore, che mi obbligavano a strappare letteralmente via ogni indumento che sembrava costringermi o fasciarmi troppo. Mi sentivo distaccata da tutto, guardavo gli altri e mi sembrava di vederli attraverso uno schermo sbiadito e irreale; le loro parole di conforto mi giungevano lontane, come se le stessi ascoltando attraverso una radiolina che stava per esaurire le pile e i loro sguardi attoniti mi facevano sentire un’aliena, il cui linguaggio non era compreso da nessuno dei presenti. Ogni singolo muscolo tremava come fosse percorso da una scarica elettrica, mentre la testa girava a tal punto da farmi temere di svenire da un momento all’altro, il che era impossibile perché avevo in corpo così tanta adrenalina che avrei potuto correre per chilometri. Allora cedevo alla sola ed unica cosa che il corpo mi urlava di fare: scappare. Correre verso l’uscita, verso l’aria che sembrava mancare ai miei polmoni, lontano

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1