Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Business Design Tips: Come creare la tua microimpresa di successo

Business Design Tips: Come creare la tua microimpresa di successo

Leggi anteprima

Business Design Tips: Come creare la tua microimpresa di successo

valutazioni:
4/5 (1 valutazione)
Lunghezza:
102 pagine
1 ora
Pubblicato:
22 gen 2020
ISBN:
9788835362395
Formato:
Libro

Descrizione

In un'epoca in cui gli imprenditori in gran parte del mondo, tranne che in Italia, sono considerati le nuove rockstar.
 
Questo libro, frutto di più di dieci anni di lavoro come consulente al fianco di chi fa impresa, e dall'eloquente titolo Business Design Tips (ovvero, consigli per progettare un business) raccoglie tutta una serie di suggerimenti utili a chi desidera creare la propria microimpresa, cioè un'azienda con meno di dieci dipendenti e un fatturato o totale di bilancio annuo che non superi i 2 milioni di euro.

I consigli qui presentati, molti dei quali ripresi dalla metodologia Lean Startup, ti aiuteranno a pianificare la tua strategia e a  progettare il tuo modello di business innovativo.

Il resto lo faranno il tuo duro lavoro, la tua tenacia e la tua determinazione.
Pubblicato:
22 gen 2020
ISBN:
9788835362395
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Business Design Tips

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Business Design Tips - Federico Chigbuh Gasparini

Federico Chigbuh Gasparini

Business Design Tips

Come creare la tua microimpresa di successo

UUID: 70815a5c-3d06-11ea-848f-1166c27e52f1

Questo libro è stato realizzato con StreetLib Write

http://write.streetlib.com

Indice

INTRODUZIONE

PARTE I

CAPITOLO 1

LA TRASFORMAZIONE DIGITALE E LE SUE CONSEGUENZE

CAPITOLO 2

LE FONDAMENTA DEL BUSINESS DESIGN

L'APPROCCIO BUSINESS

L'APPROCCIO DESIGN

LE SFIDE DEL BUSINESS DESIGN

COME NASCE IL BUSINESS DESIGN

LE CINQUE DIRETTRICI DEL BUSINESS DESIGN

PARTE II

CAPITOLO 3

BUSINESS DESIGN TIP #1

BUSINESS DESIGN TIP #2

BUSINESS DESIGN TIP #3

BUSINESS DESIGN TIP #4

BUSINESS DESIGN TIP #5

CAPITOLO 4

BUSINESS DESIGN TIP #6

BUSINESS DESIGN TIP #7

BUSINESS DESIGN TIP #8

BUSINESS DESIGN TIP #9

BUSINESS DESIGN TIP #10

APPENDICE

LE CARATTERISTICHE DI UN IMPRENDITORE

I 5 ELEMENTI DI UN BUSINESS

EFFETTO COMPOUNDING

IL PARADOSSO DELLA SCELTA

LA TEORIA DELLA CODA LUNGA

LA SINDROME DELL'IMPOSTORE

BIAS SOCIALI

IL CUSTOMER LIFETIME VALUE

IL PREZZO

L'IMPATTO DELLA RIPROVA SOCIALE SULLA VENDITA

A proposito dell'autore

INTRODUZIONE

Ho scritto questo libro, frutto dell'esperienza di più di 10 anni di lavoro come consulente al fianco di chi fa impresa, con l'obiettivo di fornire alcune linee guida utili ad affrontare il mutato contesto socioeconomico a tutti coloro che desiderano avviare una loro microimpresa (cioè un'azienda che ha meno di dieci dipendenti e un fatturato o un totale di bilancio che non superi i 2 milioni di euro), ma anche a chi ne ha già fondata una e vuole farla crescere attraverso la conquista di nuovi mercati oppure vuole renderla o mantenerla profittevole.

Non si può, infatti, pensare di affrontare il mercato nazionale e quello internazionale, che sono in perenne e rapida evoluzione, con modelli di business ideati tra il 1960 e il 2000 poiché sono framework (schemi concettuali, n.d.r.), talmente, vecchi da non poter reggere il confronto con una realtà che viaggia alla velocità della luce a causa delle continue innovazioni tecnologiche che hanno effetti dirompenti e rivoluzionano interi settori merceologici.

Per esempio, il settore dell'ospitalità (Hotel, pensioni, agriturismi etc.) è stato completamente sconvolto nelle sue regole dall'arrivo di Airbnb che, sfruttando il trend della sharing economy e Internet, ha fornito una soluzione facilmente accessibile alla crescente domanda di stanze o appartamenti da affittare per brevi periodi da parte di chi viaggia per turismo o per affari diventando, in poco tempo, un vero e proprio leader di mercato.

Lo stesso è accaduto nel settore delle auto pubbliche (i taxi, n.d.r.) a causa di Uber.

E potrei portare tanti altri esempi a supporto delle mie affermazioni, ma penso che già questi due facciano capire come, oggigiorno, chi vuole creare dei business solidi e sostenibili nel tempo deve iniziare a guardare la realtà che lo circonda con occhi diversi per trovare tutte quelle connessioni che ai più sfuggono e creare dei modelli di business innovativi.

A questo punto, forse, ti starai chiedendo perché ho deciso di rivolgere le mie attenzioni alla microimpresa.

Presto detto!

Le microimprese sono la prima linea del tessuto imprenditoriale italiano e assieme alle PMI ne compongono la struttura portante.

In un momento storico in cui l'alto tasso di disoccupazione spinge chi ne ha le possibilità ad aprire una propria attività e in cui solo un forte slancio imprenditoriale può riportare l'Italia a crescere e a creare posti di lavoro, questa tipologia d'impresa è la più gettonata da tutti gli aspiranti imprenditori.

Di solito, gli inizi sono come freelancer o imprenditore individuale, ma il passaggio successivo è quello di fondare una srls o srl.

Ciò detto, le nozioni qui contenute sono utili anche a coloro che sono già imprenditori, magari, da molti anni e vogliono far crescere la loro azienda oppure a tutti quelli che stanno sperimentando delle difficoltà nella loro attività imprenditoriale a causa di una strategia e di un modello di business che andavano bene un tempo ma che, oggi, non rispondono più alle esigenze del mercato.

Si tratta, per lo più, in quest'ultimo caso, di tecnici che da dipendenti hanno fatto il salto dall'altra parte della barricata, i quali hanno tutte le conoscenze tecniche necessarie per sviluppare il prodotto o servizio che portano a mercato ma che, molto spesso, non hanno le competenze manageriali indispensabili (parlo di: business modeling, brand positioning, marketing offline e online, comunicazione, organizzazione dei processi aziendali e vendite) per gestire un'impresa al giorno d'oggi.

Oggigiorno, è necessario che un imprenditore sviluppi le sue conoscenze secondo un modello a T.

Ovvero, deve avere un po' tutte le competenze manageriali per poter prendere le sue decisioni con cognizione di causa e poter delegare il lavoro che non può svolgere in prima persona, e a llo stesso tempo deve essere estremamente competente in una specifica funzione.

Da qui la definizione di modello a T.

Concludo questa breve introduzione augurandoti di trovare in questo libro spunti utili per far decollare il tuo business.

Buona lettura!

PARTE I

Nozioni generali

CAPITOLO 1

Un nuovo sguardo sul mondo

Sono passati diversi anni dall'inizio del XXI secolo ma molte persone, in Italia, continuano a interpretare il mondo che le circonda attraverso idee e schemi concettuali tipici del '900.

La cosa brutta è che, pur accorgendosi che questo modo di pensare e di agire le sta portando alla rovina, non fanno nulla per cambiare.

In pratica, si comportano

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Business Design Tips

4.0
1 valutazioni / 1 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori

  • (4/5)
    Una guida pratica per applicare e semplificare i concetti di marketing e strategia alle micro imprese