Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Ristoranti d'Italia 2020

Ristoranti d'Italia 2020

Leggi anteprima

Ristoranti d'Italia 2020

Lunghezza:
2.677 pagine
17 ore
Pubblicato:
23 nov 2019
ISBN:
9788866412489
Formato:
Libro

Descrizione

Ristoranti d'Italia del Gambero Rosso taglia il traguardo dei 30 anni. 2.682 recensioni di esercizi testati “sul campo” fra ristoranti, trattorie, wine bar, birrerie e locali etnici, per consentire a persone con ogni budget di trovare l'indirizzo giusto, 215 novità. Che si tratti di cucina tradizionale o innovativa o esotica, minimo comune denominatore è la qualità, valore che rende la Guida un riferimento insostituibile e prezioso tanto per appassionati gourmet quanto per chi ne fa un uso di servizio o ancora per semplici curiosi.
Pubblicato:
23 nov 2019
ISBN:
9788866412489
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Ristoranti d'Italia 2020

Leggi altro di Aa.Vv.

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Ristoranti d'Italia 2020 - AA.VV.

RISTORANTI D’ITALIA 2020

direttore

Laura Mantovano

curatori

Valentina Marino – Antonio Paolini

collaboratori

Sara Bonamini – Agnese Fioretti – Indra Galbo – Fabrizio Gianuario – Paola Mantovano – Carmela Panetta – Pierpaolo Rastelli – Pina Sozio

schede

Ugo&Rosy Abbondanno – Renée Abou Jaoudé – Michele Armano – Gianluca Atzeni – Terry Baccini – Giulio Francesco Bagnale – Giorgio Basile – Michela Becchi – Maurizio Bertera – Alessandro Bocchetti – Antonella Bollini – Giuseppe Budetta – Marco Cambiaghi – Dionisio Castello – Mauro Cavina – Luca Cesari – Francesca Ciancio – Alessio Cingolani – Andrea Ciprian – Silvia Cittadini – Serena Ciurcina – Andrea Cuomo – Giuseppe Del Mastro – Claudio De Min – Antonella De Santis – Massimo Di Cintio – Laura Di Pietrantonio – Alessandro Ditommaso – Alessandro Felis – Piermichele&Antonella Gamba – Rosalba Graglia – Corrado Gugliotta – Massimo Lanza – Alberto Lorenzini – Bruno Lizzio – Francesca Mancini – Alessandra Monda – Giancarlo Montaldo – Paolo Nozza – Caterina Pamphili – Francesco Pensovecchio – Fiorella Perrone – Bruno Petronilli – Mariella Piscopo – Stefano Polacchi – William Pregentelli – Andrea Raimondo – Massimiliano Rella – Leonardo Romanelli – Simone Rosti – Lorenzo Ruggeri – Marco Sabellico – Massimiliano Seu – Chiara Sicola – Loredana Sottile – Massimiliano Tonelli – Leonardo Tozzi – Luca Trentini – Michele Turelli – Maurizio Uliano – Valentina Venturato – Leonardo Vinci – Giulia Zampieri – Annalisa Zordan –

impaginazione

Gianna Petrucci

mappe regionali

LS International Cartography

Gambero Rosso®

Gambero Rosso S.p.A.

via O. Gasparri, 13/17

00151 Roma

tel. 06 551121

fax 06 55112260

www.gamberorosso.it

ristoranti@gamberorosso.it

responsabile grafica

Chiara Buosi

produzione

Angelica Sorbara

direttore commerciale

Francesco Dammicco

responsabile distribuzione e vendita prodotti editoriali

Eugenia Durando

concessionaria di pubblicità

Class Pubblcità S.p.A

via M. Burigozzo, 8

20122 Milano

tel. 0258219522

mprestileo@class.it

distribuzione in edicola per l’Italia

SO.DI.P Angelo Patuzzi Spa

via Bettoia, 18

20092 Cinisello Balsamo (MI)

tel. 02 660301

fax 02 66030320

distribuzione in libreria

Messaggerie Libri Spa

via Verdi, 8

20090 Assago (MI)

tel. 02 457741

fax 02 45701032

codice ISBN

978-88-6641-248-9

copyright©2019

Gambero Rosso S.p.A.

I diritti di traduzione, di riproduzione, di memorizzazione elettronica e di adattamento totale o parziale, con qualsiasi altro mezzo sono riservati per tutti i Paesi.

Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso

direttore responsabile

Paolo Cuccia

Iscrizione Tribunale di Roma

Sez. Stampa e Informazione

n. 462/2001

La Guida è stata chiusa in redazione

il 10 settembre 2019

Realizzazione dell'edizione elettronica

Novembre 2019

Michele d'Agostino

Maurizio Lupi Meyer

eBookFarm

Sommario

Introduzione

I Premi

I Premi Speciali

Come leggere la guida

Ristoranti d’Italia 2020

Valle d'Aosta

Piemonte

Liguria

Lombardia

Veneto

Trentino Alto Adige

Friuli Venezia Giulia

Emilia Romagna

Toscana

Marche

Umbria

Lazio

Abruzzo

Molise

Campania

Puglia

Basilicata

Calabria

Sicilia

Sardegna

Indice regionale

Trent’anni dopo

Novembre 1990, il Gambero Rosso, tre anni dopo aver sparigliato le carte con una rivoluzionaria guida dei vini, si sente pronto per dire la sua anche in tema di ristoranti. Con una guida che per la prima volta decide di andare oltre la cucina e valutare cantina, servizio e ambiente e poi, soprattutto dare grande peso al rapporto qualità/prezzo, concetto bandiera del Gambero Rosso fin dal suo nascere, nel 1986. Poco meno di mille (966 per la precisione) i locali che superano l’esame degli ispettori. Che Italia era, gastronomicamente parlando, quella che si affacciava agli anni Novanta? Un’Italia nella quale il livello della ristorazione è complessivamente migliorato ma è altrettanto certo che ad esso ha corrisposto un appiattimento, seppur verso l’alto. Si mangiano ovunque le stesse cose. A Milano come Potenza angus beef, storione, agnello pre salé e foie gras con la convinzione, nella maggior parte dei casi, che basti un nome altisonante per fare un grande ristorante (dall’introduzione di Ristoranti d’Italia 1991, ndr).

Ottobre 2019: arriva in libreria Ristoranti d’Italia 2020: 2685 locali recensiti, 35 Tre Forchette (erano 10 nel 1990). Trent’anni dopo è davvero tutta un’altra storia. L’enogastronomia italiana è ormai sul tetto del mondo, volano per eccellenza dell’immagine del made in Italy. E cambiano le regole del gioco. Il cibo è un valore riconosciuto e non è più il tempo dei cuochi per caso. Studio, ricerca, sperimentazione, formazione continua sono requisiti indispensabili. Lotta allo spreco e sostenibilità impongono un comportamento etico. È il tempo della verità, del sapore assoluto, della tecnologia al servizio dell’ingrediente selezionato in modo scientifico grazie ad una rete sinergica fra produttori e ristoratori. È il tempo del ritorno ad una cucina cucinata che torna spesso a prendere forma sotto gli occhi del cliente anche grazie ad un’intesa sempre più serrata fra sala e cucina, felicemente complici per la felicità di un ospite consapevole e informato che chiede un’esperienza a tutto a tondo. E il discorso non vale solo per il fine dining. Bistrot, trattorie di tradizione, neo osterie: il bello, buono e consapevole è un codice universale.

Ed è proprio da queste considerazioni che è scaturito il piccolo grande cambiamento nella ripartizione dei punteggi: 50 punti per la cucina (fino lo scorso anno 60), 30 per la sala (prima 20), 20 per la cantina (invariato). Il bonus restringe il suo raggio d’azione (1 solo punto): per meritarlo fatte salve location uniche per struttura e paesaggio, bisogna davvero dare qualcosa in più in termini di formazione, etica e sostenibilità, lotta allo spreco. Una sorta di anno zero, dunque, questa trentesima edizione. Una ripartenza che abbiamo voluto sottolineare regalando una piccola vetrina ai migliori 30 under 30 ovvero i giovani (fra sala e cucina) attorno ai trent’anni che per filosofia e formazione sono in grande sintonia con i tempi e lasciano ben sperare per un futuro della cucina, e accendendo un faro, con le due forchette rosse, su quei locali in pole position per raggiungere il traguardo delle Tre Forchette. Uno stimolo in più anche per i ristoranti al vertice: con il cambio dei parametri e, soprattutto con il ridimensionamento del bonus (prima arrivava anche a tre punti) il traguardo dei 90 punti è sempre più difficile. Ma sempre più vero.

P.S. Curiosità a margine. Nasce quest’anno il premio innovazione in cucina: a vincerlo è Moreno Cedroni, quel Moreno che, vent’anni fa, in Ristoranti d’Italia 2000, veniva premiato come cuoco emergente. Studio, ricerca, sperimentazione…

Laura Mantovano

LE 53 CASE SPUMANTISTICHE TRENTODOC

ABATE NERO / AGRARIA RIVA DEL GARDA / ALTEMASI / BALTER / BELLAVEDER / BOLOGNANI / BORGO DEI POSSERI / CANTINA ALDENO / CANTINA D’ISERA / CANTINA MORI COLLI ZUGNA / CANTINA ROMANESE / CANTINA ROVERÉ DELLA LUNA AICHHOLZ / CANTINA SOCIALE DI TRENTO / CANTINA TOBLINO / CANTINE FERRARI / CANTINE MONFORT / CEMBRA CANTINA DI MONTAGNA / CENCI / CESARINI SFORZA SPUMANTI / CONTI BOSSI FEDRIGOTTI / CONTI WALLENBURG / CORVEE / DE TARCZAL / ENDRIZZI / ETYSSA / FONDAZIONE EDMUND MACH / GAIERHOF / LETRARI / LEVIDE / MADONNA DELLE VITTORIE / MARCO TONINI / MAS DEI CHINI / MASO MARTIS / MASO NERO / MASO POLI / METIUS / MITTESTAINER / MOSER / PEDROTTI SPUMANTI / PISONI F.LLI / PRAVIS / RESS / REVÌ / ROTALIANA CANTINA IN MEZZOLOMBARDO / ROTARI / SAN MICHAEL / SIMONCELLI ARMANDO / TENUTA MASO CORNO / TERRE DEL LAGORAI / VITICOLTORI IN AVIO / VIVALLIS / ZANOTELLI ELIO & F.LLI / ZENI GIORGIO

96

Reale

Castel di Sangro [AQ]

95

Osteria Francescana

Modena

La Pergola dell'Hotel Rome Cavalieri

Roma

94

Le Calandre

Rubano [PD]

Piazza Duomo

Alba [CN]

Uliassi

Senigallia [AN]

93

Don Alfonso 1890

Massa Lubrense [NA]

Enoteca Pinchiorri

Firenze

Villa Crespi

Orta San Giulio [NO]

92

Cracco

Milano

Duomo

Ragusa

Madonnina del Pescatore

Senigallia [AN]

Il Pagliaccio

Roma

Quattro Passi

Massa Lubrense [NA]

Seta del Mandarin Oriental Milano

Milano

St. Hubertus dell'Hotel Rosa Alpina

San Cassiano/Sankt Kassian [BZ]

Torre del Saracino

Vico Equense [NA]

La Trota

Rivodutri [RI]

Da Vittorio

Brusaporto [BG]

91

Enrico Bartolini Mudec Restaurant

Milano

Berton

Milano

D'O

Cornaredo [MI]

Pascucci al Porticciolo

Fiumicino [RM]

Dal Pescatore

Canneto sull'Oglio [MN]

Casa Vissani

Baschi [TR]

90

Agli Amici dal 1887

Udine

Da Caino

Montemerano [GR]

Taverna Estia

Brusciano [NA]

Idylio by Apreda del The Pantheon Iconic Rome Hotel

Roma

Laite

Sappada [UD]

Lido 84

Gardone Riviera [BS]

Lorenzo

Forte dei Marmi [LU]

La Madia

Licata [AG]

Miramonti l'Altro

Concesio [BS]

La Peca

Lonigo [VI]

Angiolina

Pisciotta [SA]

Antica Osteria del Mirasole con Locanda

San Giovanni in Persiceto [BO]

Antichi Sapori

Andria [BT]

Armando al Pantheon

Roma

All'Osteria Bottega

Bologna

La Brinca

Ne [GE]

Da Burde

Firenze

Ai Cacciatori

Cavasso Nuovo [PN]

Il Capanno

Spoleto [PG]

Agriturismo Il Casaletto

Viterbo

Consorzio

Torino

Al Convento

Cetara [SA]

Caffè La Crepa

Isola Dovarese [CR]

Ai Due Platani

Parma

Futura Osteria

Monteriggioni [SI]

La Locanda delle Grazie

Curtatone [MN]

La Madia

Brione [BS]

Locanda Mariella

Calestano [PR]

Masseria Barbera

Minervino Murge [BT]

Nerodiseppia

Trieste

Osteria Ophis

Offida [AP]

Osteria del Treno

Milano

Pretzhof

Val di Vizze/Pfitsch [BZ]

Sora Maria e Arcangelo

Olevano Romano [RM]

Lo Stuzzichino

Massa Lubrense [NA]

Tischi Toschi

Taormina [ME]

Trippa

Milano

Vecchia Marina

Roseto degli Abruzzi [TE]

Osteria della Villetta dal 1900

Palazzolo sull'Oglio [BS]

Vino e Cibo

Senigallia [AN]

La Baita

Faenza [RA]

Barnaba

Roma

Le Case della Saracca

Monforte d'Alba [CN]

Del Gatto

Anzio [RM]

Al Donizetti

Bergamo

Enoteca Fiorentina

Firenze

Enoteca Marcucci

Pietrasanta [LU]

Da Nando

Mortegliano [UD]

Roscioli

Roma

Trimani Il Wine Bar

Roma

Casaramen

Milano

Iyo

Milano

Wicky's Wicuisine

Milano

sudest1401

Venezia

Nidaba

Montebelluna [TV]

Open Baladin

Roma

L'Osteria di Birra del Borgo

Roma

Amo

Venezia

CUCINA.eat

Cagliari

Lanzani Bottega & Bistrot

Brescia

SOLAIKA MARROCCO

Primo restaurant in Lecce

Lecce

Valle d’Aosta

PAOLO GRIFFA

Petit Royal del Grand Hotel Royal e Golf

Courmayeur [AO]

Piemonte

CHRISTIAN MANDURA

Unforgettable

Torino

Lombardia

DAVIDE CARANCHINI

Materia

Cernobbio [CO]

MARCO COZZA e ANDREA DE CARLI

Rose Salò

Salò [BS]

ANDREA LEALI

CasaLeali

Puegnago sul Garda [BS]

Emilia Romagna

FRANCESCO VINCENZI

La Franceschetta 58

Modena

GIUSEPPE GASPERONI

Osteria del Povero Diavolo

Poggio Torriana [RN]

Lazio

ANDREA ANTONINI

Imàgo dell’Hotel Hassler

Roma

FRANCESCO CAPUZZO DOLCETTA

Marzapane

Roma

STELLA SHI

Cu_Cina

Roma

Abruzzo

MATTIA SPADONE

La Bandiera

Civitella Casanova [PE]

Campania

MAICOL IZZO

Piazzetta Milù

Castellammare di Stabia [NA]

Puglia

SOLAIKA MARROCCO

Primo restaurant in Lecce

Lecce

FLORIANO PELLEGRINO e ISABELLA POTÌ

Bros’

Lecce

Calabria

EMANUELE LECCE

La Tavernetta

Spezzano della Sila [CS]

Sicilia

DAVIDE GUIDARA

Sum del Romano Luxury Palace

Catania

Piemonte

SARA REPETTO

Condividere

Torino

Lombardia

ALEX BARTOLI

Cracco

Milano

MARCO LEALI

CasaLeali

Puegnago sul Garda [BS]

SIMONE MARELLI

Giancarlo Morelli dell’hotel Viu Milan

Milano

PAOLO PORFIDIO

Terrazza Gallia dell’Excelsior Gallia

Milano

Abruzzo

ALESSIO SPADONE

La Bandiera

Civitella Casanova [PE]

PASCAL TINARI

Villa Maiella

Guardiagrele [CH]

Campania

ALFREDO BUONANNO

Kresios

Telese Terme [BN]

BONAVENTURA FERRARA

Il Faro di Capo d’Orso

Maiori [SA]

Basilicata

DONATO ADDESSO

Vitantonio Lombardo

Matera

Puglia

SAVERIO DI GENNARO

Quintessenza

Trani [BT]

NICOLA LOIODICE

Due Camini a Borgo Egnazia

Fasano [BR]

Sicilia

GIULIO BRUNI

Capofaro Locanda & Malvasia

Salina [ME]

ROBERTA COZZETTO

Sapio

Catania

Impronta

Bassano del Grappa [VI]

CICCIO SULTANO

Duomo

Ragusa

Pascucci al Porticciolo

Fiumicino [RM]

EDVIGE SIMONCELLI

Idylio by Apreda del The Pantheon Iconic Rome Hotel

Roma

Madonnina del Pescatore

Senigallia [AN]

Sud

Quarto [NA]

Il Faro di Capo d’Orso

Maiori [SA]

Il Pagliaccio

Roma

Gran Cru

Milano

Da Vittorio

Brusaporto [BG]

Il Piccolo Principe del Grand Hotel Principe di Piemonte

Viareggio [LU]

L’Arcade

Porto San Giorgio [FM]

L’Argine a Vencò

Dolegna del Collio [GO]

Al Convento

Cetara [SA]

Locanda del Benaco mit Caffè

Salò [BS]

Al Vedel

Colorno [PR]

Agriturismo Il Casaletto

Viterbo

Vecchia Marina

Roseto degli Abruzzi [TE]

Almare

Fano [PU]

L'Arcade

Porto San Giorgio [FM]

Del Belbo da Bardon

San Marzano Oliveto [AT]

Bottega Culinaria

San Vito Chietino [CH]

Al Cambio

Bologna

Il Foro dei Baroni

Puglianello [BN]

Gardel dell'hotel Gardel

Arta Terme [UD]

Hub

Macomer [NU]

Locanda del Colonnello dell'Hotel Palazzo Failla

Modica [RG]

Maeba

Ariano Irpino [AV]

Locanda Mammì

Agnone [IS]

La Strega

Palagianello [TA]

Il Tirabusciò

Bibbiena [AR]

Tocco D’Oro

Comiso [RG]

49

Niko Romito

Reale

Castel di Sangro [AQ]

48

Massimo Alajmo

Le Calandre

Rubano [PD]

Massimo Bottura

Osteria Francescana

Modena

Enrico Crippa

Piazza Duomo

Alba [CN]

Mauro Uliassi

Uliassi

Senigallia [AN]

47

Andrea Berton

Berton

Milano

Riccardo Camamini

Lido 84

Gardone Riviera [BS]

Carlo Cracco

Cracco

Milano

Moreno Cedroni

Madonnina del Pescatore

Senigallia [AN]

Anthony Genovese

Il Pagliaccio

Roma

Antonio Guida

Seta del Mandarin Oriental Milano

Milano

Norbert Niederkofler

St. Hubertus dell'Hotel Rosa Alpina

San Cassiano/Sankt Kassian [BZ]

Salvatore Tassa

Colline Ciociare

Acuto [FR]

46

Francesco Apreda

Idylio by Apreda del The Pantheon Iconic Rome Hotel

Roma

Enrico Bartolini

Enrico Bartolini Mudec Restaurant

Milano

Heinz Beck

La Pergola dell'Hotel Rome Cavalieri

Roma

Roy Caceres

Metamorfosi

Roma

Antonino Cannavacciuolo

Villa Crespi

Orta San Giulio [NO]

Pino Cuttaia

La Madia

Licata [AG]

Nino Di Costanzo

Danì Maison

Ischia [NA]

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense [NA]

Ernesto Iaccarino

Don Alfonso 1890

Massa Lubrense [NA]

Fabrizia Meroi

Laite

Sappada [UD]

Davide Oldani

D'O

Cornaredo [MI]

Gianfranco Pascucci

Pascucci al Porticciolo

Fiumicino [RM]

Errico Recanati

Andreina

Loreto [AN]

Sandro Serva

La Trota

Rivodutri [RI]

Mattia Spadone

La Bandiera

Civitella Casanova [PE]

Francesco Sposito

Taverna Estia

Brusciano [NA]

Ciccio Sultano

Duomo

Ragusa

Luigi Taglienti

Lume

Milano

Gianfranco Vissani

Casa Vissani

Baschi [TR]

19

L'Angolo d'Abruzzo

Carsoli [AQ]

Del Belbo da Bardon

San Marzano Oliveto [AT]

Da Caino

Montemerano [GR]

La Ciau del Tornavento

Treiso [CN]

Cracco

Milano

La Pergola dell'Hotel Rome Cavalieri

Roma

Enoteca Pinchiorri

Firenze

La Stua de Michil dell'Hotel La Perla

Corvara in Badia/Corvara [BZ]

89

Arnolfo

Colle di Val d'Elsa [SI]

Danì Maison

Ischia [NA]

Lume

Milano [MI]

Il Piccolo Principe del Grand Hotel Principe di Piemonte

Viareggio [LU]

Signum

Salina [ME]

Vun Andrea Aprea dell'Hotel Park Hyatt Milan

Milano [MI]

88

Andreina

Loreto [AN]

Come leggere la guida

Avvertenza: per visualizzare i simboli dovete selezionare il Carattere dell'editore o il Font originale nelle impostazioni del reader.

RISTORANTI

forchette

I migliori locali sono contraddistinti da una, due o tre forchette, a seconda del grado di eccellenza:

punteggi

80  FF  2

48 Cucina | 15 Cantina | 15 Servizio | 2 Bonus

Il punteggio è espresso in centesimi. I voti prendono in esame cucina, cantina, servizio, ambiente.

I punti a disposizione sono così ripartiti:

50 per la cucina;

20 per la cantina;

30 per il servizio;

Soltanto in pochissimi casi (location d’eccezione, progetti di formazione, particolare attenzione all’etica e alla sostenibilità del cibo) si aggiunge un bonus.

TRATTORIE

Le migliori trattorie sono contraddistinte da uno, due o tre gamberi, a seconda del grado di eccellenza:

WINE BAR

I migliori wine bar sono contraddistinti da uno, due o tre bottiglie, a seconda del grado di eccellenza:

BIRRERIE

Le migliori birrerie sono contraddistinte da uno, due o tre boccali, a seconda del grado di eccellenza:

ETNICI

I migliori locali etnici sono contraddistinti da uno, due o tre mappamondi, a seconda del grado di eccellenza:

BISTROT

I migliori bistrot sono contraddistinti da uno, due o tre cocotte, a seconda del grado di eccellenza:

RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO

Questi simboli tengono conto di una valutazione complessiva del locale.

SPECIFICHE

Chiuso: riposo settimanale

Ferie: annuali

Coperti: capienza massima del locale all’interno

il prezzo riportato (in euro) corrisponde al costo di un pasto-tipo (antipasto, primo, secondo, dolce) escluso il vino.

I PREMI QUALITÀ/PREZZO:

locali e alberghi con un rapporto qualità/prezzo particolarmente conveniente.

75  F  3

ristoranti

premio qualità/prezzo

3

trattorie, pizzerie, wine bar birrerie o etnici

AVVERTENZE

Le informazioni di servizio (giorno di chiusura, ferie, carte di credito, telefono) sono fornite dai proprietari dei vari esercizi. La redazione non è quindi responsabile di eventuali cambiamenti. I numeri telefonici indicati sono quelli che risultavano attivi al 10 settembre 2019

Valle d’Aosta

località Valle d’Aosta

Aosta

Arvier • Ayas • Bard • Cogne • Courmayeur • Fenis • Gignod • Gressan • La Thuile • Morgex • Saint Pierre • Sarre • Valtournenche • Cervinia

I PRIMI POSTI

83

Le Petit Restaurant de l'Hotel Bellevue

Cogne [AO]

Summit Restaurant del campZero Resort

Ayas [AO]

82

Petit Royal del Grand Hotel Royal e Golf

Courmayeur [AO]

81

La Chandelle dell'Hotel Hermitage

Cervinia [AO]

Le grandi cantine della Valle d’Aosta

Rosset Terroir

LOC. TORRENT DE MAILLOD, 4 | QUART (AO) | WWW.ROSSETERROIR.IT | T 016 5774111

Dal 2001 la Famiglia Rosset coltiva a vigna i terreni di proprietà, tre piccoli appezzamenti in diverse zone della regione. Il primo appezzamento è di circa tre ettari e vede come prima messa a dimora le barbatelle internazionali di chardonnay, syrah e dell’autoctono cornalin. Nell’ampliamento della gamma è stato impiantato il petit rouge, selezionato con moltissima attenzione da Matteo Moretto, agronomo ed enologo dell’azienda. Negli ultimi anni si è investito nella zona vocata di Chambave, con 2 ettari vitati di moscato bianco, dove nasce il Vallée d’Aoste chambave muscat e nella zona di Villeneuve con altri 2 ettari situati oltre i 900 metri di altezza, qui si coltivano la petite arvine e il pinot gris

I VINI E GLI ABBINAMENTI CONSIGLIATI

Sopraquota 900 ‘18

Colore paglierino intenso, il Sopraquota sorprende per la sua qualità olfattiva fine e complessa, frutta bianca e speziatura equilibrata, bocca ricca e grassa ma fresca, finale lungo da fuoriclasse. Ideale con piatti di pesce, crostacei e carni bianche. Un vero fuoriclasse.

Vallée d’Aoste Cornalin ‘18

Piacevole il Cornalin, fruttato, floreale, di bella tipicità, profuma di susine e ciliegie, spezie e chiodi di garofano. Al gusto è equilibrato, con una tannicità vibrante. Un vino versatile, che accompagna piacevolmente i piatti della tradizione valdostana.

Vallée d’Aoste Syrah ‘17

Rosso rubino il Syrah ‘17 al naso è intenso e fitto con note di china e pepe, fruttato, delicatamente speziato e contraddistinto da sbuffi di bacche nere, in bocca grande struttura e sapore. Tannini vellutati, morbido ed equilibrato. Un sirah di montagna, unico nel suo genere. Per l’abbinamento rimaniamo sul territorio: carbonada valdostana.

Aosta

Le Bar à Vin della Bottega degli Antichi Sapori

KK  2

via Porta Pretoria, 55 T 0165 263842

www.labottegadegliantichisapori.it

Chiuso domenica sera; in estate sempre aperto

Ferie mai

Coperti 36

Prezzo €45 vini esclusi

C tutte

d f h l m

BISTROT. Figlio della rinomata gastronomia, è un angolo da buongustai incalliti, ricco di proposte fatte di eccellenze e gestito da un servizio informale, efficiente e veloce. Il valore aggiunto è lo chef, Paolo Vai, una grande esperienza alle spalle, altrettanti competenza, passione ed entusiasmo immutati nel tempo. Qui è supportato da due imprenditori illuminati, Giorgio e Guido, che hanno trasformato la bottega in un luogo speciale, dove è possibile spaziare tra un aperitivo e una merenda, uno spuntino veloce e una cena completa. La cucina cucinata è un inno alla tradizione, non solo locale, fatta di piatti semplici ma estremamente golosi, come le tagliatelle al burro di Normandia e culatello, le lasagne alla parmigiana, oltre a polenta e carbonade e a una fonduta da manuale. Consistente e sensata la mescita, come la selezione di birre artigianali. E infine, porzioni davvero generose.

∗ ∗ ∗

Société En Ville

K  2

v.le G. Garibaldi, 3 T 0165 611017

www.ristorantesociete.it

Chiuso sabato a pranzo e domenica; aperto solo a pranzo escl. sabato

Ferie mai

Coperti 40

Prezzo €40 vini esclusi

C Csi, Visa, MC, POS

d k g l

BISTROT. Pressoché all’ombra dell’Arco di Augusto, il locale è caratterizzato da un mix fra classico e moderno, con un ampio bancone, sgabelli, legno, specchi e cristalli. Si comincia la mattina con la caffetteria, e a pranzo entra in scena la ristorazione, fino alle 17, eccetto il sabato sera, quando si può cenare alla carta. Il servizio è dinamico, garbato e sorridente. I piatti sono valdostani ma arricchiti e contaminati da spunti di mare e/o di altre regioni. La lista dei vini è contenuta, tra territorio e Italia. Durante l’estate funziona anche il punto di Pila, Société Anonyme de Consommation, sulle piste (vedi).

∗ ∗ ∗

Vecchio Ristoro

via Tourneuve, 4 T 0165 33238

www.ristorantevecchioristoro.it

Chiuso domenica sera e lunedì

Ferie 1-15/10; in giugno

Coperti 24

Prezzo €70 vini esclusi

C Csi, DC, Visa, MC, POS

l

RISTORANTE. Nuova vita per una delle insegne da anni più amate e prestigiose dell'intera regione. Alfio e Katia, gli storici titolari, a maggio 2019 hanno ceduto il testimone a una coppia intraprendente e in gamba, Filippo Oggioni e Paolo Bariani, rispettivamente chef e sommelier in arrivo dal Dandelion. A loro quindi il compito non facile - a partire da luglio, quando si riapre con la stagione - di tenere alto il buon nome di questa fascinosa struttura in pieno centro storico. Ma il motore è caldo e le idee ben chiare: non si rinnega il glorioso passato ma si guarda avanti, con una cucina che sa osare ma senza colpi di testa, una cantina calibrata, moderna, in evoluzione continua, un servizio dinamico e capace, una costante valorizzazione di territorio e produzioni circostanti. Tre menu degustazione, di cui uno interamente dedicato alla selvaggina da piuma, e una carta invitante che va dall'uovo cremoso al tegamino di breda e tartufo nero estivo, alla faraona al barbecue, pesche e Muscat de Chambave. Smaltita la fase di fisiologico rodaggio - in corso mentre scriviamo - tornerà a splendere una stella.

Arvier [AO]

Aosta km 14

Le Vigneron

via C. Gex, 64 T 0165 1990011

Chiuso lunedì

Ferie 1-10/10; 6-30/1

Coperti 40

Prezzo €55 vini esclusi

C Csi, DC, Visa, MC, POS

d f g l m

RISTORANTE. Informale, piacevole dehors estivo, servzio cortese, cantina misurata ma ben composta. E una cucina eclettica, che pesca senza problemi tra i sapori del Sud (paccheri pugliesi, datterino, crema di burrata, basilico) e di mare (polpo alla plancia, purea di patate alla vaniglia). Vari menu degustazione.

Ayas [AO]

Aosta km 57

Summit Restaurant del campZero Resort

83   FF  2

42 Cucina | 16 Cantina | 25 Servizio |

Frazione: Champoluc

s.da regionale 45,16 T 0125 938300

www.campzero.com

Chiuso lunedì; aperto solo la sera

Ferie da Pasqua/10-6; 20-9/7-12

Coperti 24

Prezzo €130 vini esclusi

C tutte

c d k j f g l m

RISTORANTE. La perfetta sinergia tra lo chef Luca Gubelli e il maitre Igor Vendemia emerge anche dagli abbinamenti alcolici del percorso vegetariano. Ma è tutta la linea di cucina a mostrare consapevolezza, tecnica, attenzione al sapore prima che alla - pur curata - estetica del piatto. C'è tradizione ma pure personalità nel rivisitarla, esprimendo un’identità autonoma, per esempio nella contaminazione con sapori esotici senza perdere il filo dell'italianità, e nell'armonia fra consistenze e sapori diversi: basta citare la cicoria di campo, con il gambo croccante arrostito sul carbone e il riuscito contrasto fra l'amaro della verdura e la dolcezza della composta di ciliegie stemperata dall’acidità della mela verde, col tocco piccante del curry su tutto. Il servizio poi è da grande albergo ma al contempo caldo e flessibile (per esempio, si possono scegliere liberamente le portate dai menu degustazione). Da non perdere i dolci, con un eccezionale carrello dei cioccolati, mentre quello dei formaggi riserva autentiche chicche. Cantina ricca, tra blasoni e rarità, e mescita che contempla vini importanti. Ormai una delle realtà più luminose di tutta la regione.

Bard [AO]

Aosta km 43

Ad Gallias

via Vittorio Emanuele II, 5 T 0125 809878

www.hoteladgallias.com

Chiuso domenica e lunedì; aperto solo la sera

Ferie a novembre

Coperti 36

Prezzo €55 vini esclusi

C tutte

c k i f g l

RISTORANTE. Una struttura di charme dove si può godere di una ventina di affascinanti camere a disposizione, ma anche di una tavola accattivante che interpreta le ricette regionali con estro e buona tecnica con una grande attenzione all'equilibrio dei sapori e alle cotture. Dal menu: gnocchetti alle erbette con fonduta leggera al Bleu d’Aoste, medaglione di cervo al profumo di timo con salsa al Cassis e ribes e crema di piselli. Non mancano proposte per vegani. Carta dei vini ben fornita e servizio professionale.

Cervinia [AO]

Aosta km 50

La Chandelle dell'Hotel Hermitage

81   FF  2

41 Cucina | 16 Cantina | 24 Servizio |

via Piolet, 1 T 0166 948998

www.hotelhermitage.com

Chiuso sempre aperto

Ferie maggio, giugno, settembre-novembre

Coperti 90

Prezzo €85 vini esclusi

C tutte

c a e f h m

RISTORANTE. Un posto memorabile, una sala che sprigiona fascino, splendidamente affacciata sul Cervino, un paesaggio di bellezza impagabile. Il servizio è preciso, formale il giusto, la carta dei vini corposa e profonda, gestita con competenza dal bravo Simone Grange. Un nuovo corso luminoso quello intrapreso in questo raffinato chalet di montagna, anche a proposito della cucina, grazie alla consulenza di Francesco Sposito (Taverna Estia, vedi scheda). La linea, legata al territorio ma in chiave moderna e raffinata, è portata avanti dal bravo Gabriele Avanzi, autore di portate equilibrate che esaltano il repertorio valdostano alleggerendo le preparazioni, come nel risotto alla valpellinense o nel bonet come un lingotto, leggero e piacevole fine pasto. Ineccepibili le cotture, come nel petto di piccione alla milanese, e belle le presentazioni, come nel cappuccino di patate e funghi pioppini con polvere di cacao che ricorda il tiramisù. Offerta lunch più immediata e semplice, ma sullo stesso livello.

∗ ∗ ∗

n Le Vieux Bracconier dell'Hotel Bucaneve

76   F  2

39 Cucina | 15 Cantina | 22 Servizio |

p.zza Jumeaux, 10 T 0166 949119

www.bucanevehotel.it

Chiuso sempre aperto solo la sera

Ferie 1-5/20-11

Coperti 50

Prezzo €65 vini esclusi

C tutte

c a g

RISTORANTE. Atmosfera tipica e familiare, accogliente e calda, per il gourmet di questa struttura di ospitalità, dove ristorarsi dopo una giornata sugli sci o compiere una sosta mirata per saggiare una cucina fatta di materie prime di livello elaborate con sapienza dal bravo - quanto modesto e riservato - Roberto Pession (per anni alla guida de La Chandelle dell'Hotel Hermitage, oggi con nuovo team, vedi scheda). Bella mano sui risotti (ad esempio quello con pistilli di zafferano e salsiccetta), attenzione alle carni locali, e alcune divagazioni marinare e più mediterranee sempre correttamente eseguite. La padrona di casa è Gabriella Maquignaz, medico condotto di giorno, ospitale valligiana di sera. Cantina con diverse chicche a prezzi correttissimi.

Cogne [AO]

Aosta km 27

La Brasserie du Bon Bec

G  3

rue Bourgeois, 72 T 0165 749288

www.hotelbellevue.it

Chiuso lunedì

Ferie mai

Coperti 45

Prezzo €35 vini esclusi

C AE, Csi, DC, Visa, MC, POS

j h l

TRATTORIA. Un riferimento per tutta la zona che da oltre quattro lustri delizia i palati della clientela locale e dei tanti turisti che passano di qua. Tanti i lati positivi di questo indirizzo, a cominciare dalla posizione nella piazza principale del paese passando per l'ambiente intimo e rilassante dominato da tavoli e panche in legno, vari oggetti d’artigianato in bella mostra alle pareti. In menu da non perdere le specialità come la fondue chinoise e la frecachà (a base di carne di vitello, patate e cipolle saltate), senza dimenticare di dare un occhio alle proposte del giorno (tra le altre, tagliatelle ai funghi porcini e un ottimo arrosto di vitello con patate). Golosissima la fonduta di cioccolato, che va ordinata all'inizio del pasto. Carta dei vini con un coerente focus regionale.

∗ ∗ ∗

Le Petit Restaurant de l'Hotel Bellevue

83   FF  2

41 Cucina | 16 Cantina | 26 Servizio |

rue Grand Paradis, 22 T 0165 74825

www.hotelbellevue.it

Chiuso mercoledì; in bassa stagione aperto solo la sera escl. sabato e domenica

Ferie 7-10/5-12; 3-20/4

Coperti 14

Prezzo €90 vini esclusi

C tutte

c a g

RISTORANTE. Uno scrigno nello scrigno, l'insegna è il cuore nascosto di questa splendida struttura alberghiera. Un luogo che vale il viaggio per la cornice e il panorama (che montagne!) per arredi curatissimi e atmosfera rilassata, per la spa e per tutti i punti di ristorazione, di gran livello (il Bellevue, il Bar à Fromage e la Brasserie du Bon Bec tra gli altri). La sala gourmet del Petit è intima ed esclusiva e rappresenta il luogo dedicato alla ricerca. Nulla è lasciato al caso, dalla selezione dei prodotti (i vegetali dell'orto di proprietà, l'eccellente carrello dei formaggi, il meglio delle produzioni locali) al servizio di rango, che segue il cliente con discrezione e, al contempo, lo coccola con cura. Dal menu piatti ricchi di contaminazioni (riuscite), come il salmerino alpino e gamberi rossi, anguria, bottarga e mentuccia, allo storico uovo di Re Vittorio (in carta dal 2004). La cantina, profonda e ricca, soddisfa anche i palati più esigenti.

∗ ∗ ∗

Lou Tchappé

G  3

fraz. Lillaz, 126 T 0165 74379

Chiuso lunedì

Ferie novembre

Coperti 40

Prezzo €30 vini esclusi

C tutte

a f g l

TRATTORIA. Tipico e accogliente chalet immerso nel verde della montagna dove poter venire per gustare il meglio della cucina valdostana. L'ambiente è caratterizzato da uno stile classico e caratteristico con tendine alle finestre, gerani sui balconi e da un servizio sempre cortese e puntuale. In tavola arrivano i classici del territorio come la soça di Cogne, la carbonade, la polenta col camoscio, le zuppe a base di castagne, la fonduta. Vale la pena chiudere con i formaggi della valle o si sceglie tra i golosi dessert della casa come la crema di Cogne. Per accompagnare ci sono i vini del territorio e qualche piemontese.

Courmayeur [AO]

Aosta km 35

Auberge de La Maison

76   F  2

39 Cucina | 14 Cantina | 23 Servizio |

Frazione: Entrèves

via Passerin d'Entrèves, 16a T 0165 869811

www.aubergemaison.it

Chiuso sempre aperto

Ferie 4-11/4-12

Coperti 100

Prezzo €55 vini esclusi

C tutte

c a f g l

RISTORANTE. Una struttura alberghiera accogliente, incastonata tra le montagne, in un paesaggio d'eccezione (le grandi vetrate del resto gli rendono il giusto onore). In linea con il repertorio locale gli arredi in legno, il camino, l'ambiente caloroso. In tavola il territorio si fa sentire, con ottimi prodotti, selezionati tra i migliori artigiani e secondo stagione, declinati in piatti raffinati e golosi, dalle lumache con polenta al gelato al latte di montagna mantecato al momento. Molta Valle anche nella carta dei vini, che però spazia in Italia e Oltralpe. Servizio cortese e solerte. Bel plus la terrazza panoramica e gli intimi chalet.

∗ ∗ ∗

La Chaumière

K  2

loc. Plan Checrouit, 15 T 392 9585987

www.lachaumiere.it

Chiuso sempre aperto a pranzo; la sera su prenotazione

Ferie 15-4/25-11

Coperti 150

Prezzo €40 vini esclusi

C Csi, Visa, MC, POS

f g l m

BISTROT. Un accattivante rifugio poliedrico situato ai piedi del Monte Bianco. Qui infatti si può scegliere se godere del ristorante gourmet al piano di sotto o del più informale bistrot al piano superiore. In quest'ultimo si sta veramente bene grazie all'ambiente curato e accogliente e all'atmosfera rilassante. Dal menu si scelgono piatti che vanno dalla degustazione di formaggi (fontina, Mont d’Or stagionato, toma di Gressoney, bleu d’Aoste, tomino di capra) alla zuppa Chaumière con legumi e cavolo nero, dalla tartiflette di patate con lardons e reblochon al galletto arrosto agli aromi di montagna passando per la polenta con ragù di cervo. Golosa chiusura con il tortino di mele e caramello con salsa alla cannella. Si accompagna il tutto scegliendo tra referenze di piccoli produttori locali e qualche etichetta d'Oltralpe. Si organizzano spesso eventi e serate con degustazioni.

∗ ∗ ∗

Petit Royal del Grand Hotel Royal e Golf

82   FF  2

42 Cucina | 16 Cantina | 24 Servizio |

via Roma, 87 T 0165 831611

www.hotelroyalegolf.com

Chiuso lunedì; aperto solo la sera

Ferie 1-10/30-11; 15-4/30-5

Coperti 40

Prezzo €130 vini esclusi

C tutte

c a k g l m

RISTORANTE. Si conferma il migliore della Valle, tanto più dopo la felice ristrutturazione dello spazio, elegante e senza più richiami montani e barocchi. Il servizio è finalmente all’altezza, la cantina rimane di livello. All’interno di un hotel che tiene in grande considerazione il food&wine (non a caso, le altre realtà sono gestite da un cuoco esperto come Andrea Alfieri, pure al Chiostri di Andrea a Milano, vedi scheda), Paolo Griffa sembra avere trovato la rotta giusta, mettendo a frutto un talento innato e l’esperienza in prestigiose maison. La sensazione è quella di un ringiovanimento complessivo, cosa che può far sorridere visto che lo chef ha 28 anni. Eppure nella sequenza dei vari degustazione - ben sei: brace e fiamme, foglia, I love Aosta, né carne né pesce, a colori e il più interessante Jolly - oltre a cogliere la volontà di giocare intorno all’elemento centrale del menu, si apprezzano una maggiore leggerezza e una minore complicazione fine a se stessa o in cerca dell’effetto estetico. La fantasia non manca, come prova la sorpresa al dessert: pic-nic in Val Ferret", un cestino di vimini con tovaglietta regolamentare a quadretti bianco e rosso con una decina di gradevoli proposte ispirate alla tradizione locale e italiana.

Fenis [AO]

Aosta km 14

Le Bourg

G  3

loc. Chez Sapin, 64 T 327 2997473

Chiuso lunedì sera e giovedì

Ferie variabili

Coperti 35

Prezzo €30 vini esclusi

C Csi, Visa, MC, POS

f l m

TRATTORIA. I fratelli Crepaldi continuano nella gestione di questa osteria di paese con dedizione ed esperienza. Un luogo che rimanda ai profumi e ai sapori di casa, caratterizzato da un ambiente semplice e accogliente con le tovagliette di carta sui tavoli e il menu scritto sulla lavagna. Qualche esempio: flan di patate viola e cipolle stufate con fonduta di Champchevrette, casarecce con farina di castagne al ragù bianco di salsiccetta, polenta alla valdostana con fontina gratinata al forno, brasato cotto nel grignolino, trippa con fagioli. Grande attenzione viene riposta nella selezione degli ingredienti attraverso produttori locali e con pane e pasta fatti in casa. Degno di nota il conto leggero.

Gignod [AO]

Aosta km 8

La Clusaz

80   FF  3

42 Cucina | 16 Cantina | 22 Servizio |

Frazione: La Clusaz, 1

s.s. 27 per il Gran San Bernardo km 12,5 T 0165 56075

www.laclusaz.it

Chiuso mercoledì a pranzo e martedì

Ferie 2-28/5; 12-11/6-12

Coperti 40

Prezzo €50 vini esclusi

C tutte

c a j h l m

RISTORANTE. Trent'anni di successi e di progressi costanti, nel rispetto della tradizione: si tratta ormai di una tappa obbligatoria per conoscere la cultura culinaria valdostana, che oltre che un'appagante sosta gastronomica, regala una preziosa occasione per comprendere le risorse e le usanze di una terra difficile, da sempre a vocazione contadina. Ai fuochi Piergiorgio Pellerey, che è coadiuvato dal servizio del patron Maurizio Grange, appronta una proposta che nel tempo si è raffinata e arricchita di pietanze più legate alla stagione e dal tocco creativo. I piatti sono centrati, leggeri e armonici, fatti di cotture precise, come gli spaghetti di Gragnano cacio e pepe, con la variazione della ricotta di capra stagionata e affumicata, eleganti e saporiti insieme. Oppure l'ottimo stinco di maialino da latte confit con crema di carote e zenzero. Il bravo pasticcere Alberto Norbiato è autore di notevoli dessert, freschi, ben congeniati, mai grevi.

Gressan [AO]

Aosta km 4

Société Anonyme de Consommation

Frazione: Pila

Pista della Nouva-Canalino T 339 5355644

www.ristorantesociete.it

Chiuso sempre aperto; 1-30/7 aperto solo sabato e domenica

Ferie dopo Pasqua/30-6; 1-9/30-11

Coperti 80

Prezzo €45 vini esclusi

C Csi, Visa, MC, POS

k j f h l m

RISTORANTE. Il luogo ideale dove trovare il giusto ristoro dopo un'escursione o, nel periodo invernale, dopo una discesa sulla neve. Si tratta infatti di una bella baita opportunamente ristrutturata dove poter godere di una valida cucina di territorio e di una interessante cantina con referenze che ben si abbinano al menu. In città c'è il ristorante gemello Société En Ville aperto tutto l'anno (vedi scheda).

La Thuile [AO]

Aosta km 39

Coppapan

G  2

loc. Villaret, 68 T 0165 884797

www.coppapanledahu.it

Chiuso sempre aperto

Ferie 15-4/28-6 ; 15-9/28-11

Coperti 75

Prezzo €30 vini esclusi

C Csi, Visa, MC, POS

a k j f g l m

TRATTORIA. Ambiente accogliente, struttura in pietra, arredi in legno, il calore valdostano c'è tutto. In tavola un'antologia dei prodotti di queste terre, dal lardo di Arnad al Bleu d'Aoste, sia, tra gli antipasti, in selezioni e taglieri, sia nei piatti della tradizione. Largo a polenta concia, zuppa alla valpellinenze (con verza, Fontina, pane raffermo e cannella), tagliatelle ai porcini. Numerose scelte di carne fra i secondi. Il locale è anche pizzeria. Cantina territoriale, servizio veloce e sorridente.

Morgex [AO]

Aosta km 26

Café Quinson

80   FF  2

38 Cucina | 18 Cantina | 24 Servizio |

p.zza Principe Tomaso, 10 T 0165 809499

www.cafequinson.it

Chiuso mercoledì; aperto solo la sera

Ferie variabili

Coperti 16

Prezzo €90 vini esclusi

C tutte

c a k j h m

RISTORANTE. La storia dell’edificio risale al ‘600, quella della famiglia dell’insegna (arrivata qui dalla Francia) ai primi del ‘900. Ha dunque gran passato, questo ristorante che rivendica l’uso di ingredienti (erbe, fiori eduli, ortaggi) freschi e in gran parte autoprodotti. Della casa anche pane, grissini e paste fresche. Lo chef Agostino Bouillas articola i suoi piatti in vari percorsi (il Promenade, 6 o 8 passi a sorpresa, è il più ambizioso). In carta sfilano piatti di gran freschezza (le citate erbe dell’orto, bavarese di germogli, fiori e vinaigrette con yogurt indigeno) e gustoso impatto (i ravioli di seirass, ortiche e maggiorana; il cinghiale prugne, peilà, rosa canina). Cantina importante e poliglotta, e offerta al calice di spicco. Cortesia. Camere per la sosta.

Saint Pierre [AO]

Aosta km 8

Les Ecureuils

G  2

fraz. Homené Dessus, 8 T 342 6294024

www.lesecureuils.it

Chiuso aperto solo venerdì e sabato a cena e domenica a pranzo

Ferie 1-30/11

Coperti 20

Prezzo €25 vini esclusi

C Csi, Visa, MC, POS

c a l

TRATTORIA. Il fascino di un’antica baita, di cui bisogna guadagnarsi la sala (prenotate) immersa in un contesto naturale affascinante e corredata del supporto di una produzione propria di erbe, verdure, ortaggi e animali da piuma e da latte che alimentano ad alti livelli di qualità un repertorio gastronomico orgogliosamente territoriale e tradizionale, adattato con flessibile trasparenza alle esigenze stagionali. Involtini di verza, gnocchi, oca e relativi salumi, formaggi (latte di capra e vaccino sono entrambi presenti tra le risorse della casa) e carni di qualità formano la spina dorsale dell’offerta, abbinabile ai vini di una cantina misurata. Cortesia, e camere per la - raccomandabilissima - sosta.

Sarre [AO]

Aosta km 5

Trattoria di Campagna

GG  2

loc. San Maurizio, 57 T 0165 257448

www.trattoriadicampagna.it

Chiuso martedì sera e mercoledì

Ferie in luglio

Coperti 80

Prezzo €40 vini esclusi

C AE, Csi, Visa, MC, POS

a k i j f l

TRATTORIA. Quello della famiglia Cortese è un punto di riferimento per tutta la zona per godere di un'atmosfera tranquilla e curata, ma soprattutto di una cucina che affonda le radici nella tradizione locale che fa delle materie prime del territorio e della stagionalità il suo punto fermo. Impossibile non cominciare con i salumi e i formaggi reperiti da piccoli produttori della zona per proseguire con le paste fatte in casa come le pappardelle al ragù di lepre. Si prosegue con la zuppa alla valpellinese, gli gnocchi di patate fatti a mano, crepes alla valdostana e la polenta con fonduta o con il cervo. Da non perdere la deliziosa chiusura con i dolci fatti in casa. A tutto ciò si combina perfettamente una carta di vini dal tratto regionale. Il servizio è attento e cordiale.

Valtournenche [AO]

Aosta km 42

Snowflake dell'Hotel Principe delle Nevi

75   F  2

39 Cucina | 15 Cantina | 21 Servizio |

Località: Breuil

s.da del Giomein, 46 T 0166 940992

www.principedellenevi.com

Chiuso sempre aperto

Ferie 1-5/20-11

Coperti 30

Prezzo €85 vini esclusi

C AE, Csi, Visa, MC, POS

c a d f h l

RISTORANTE. In uno locali dei più alti d'Italia, a oltre 2000 metri di altezza, opera il giovanissimo Giacomo Lovato, modesto quanto talentuoso. Il contesto è suggestivo, con terrazza panoramica, anche se in sala gioverebbe una maggiore illuminazione. Lo chef manipola bene la selvaggina ma non disdegna il pesce (ad esempio il cobia in crosta di frutta secca, con marmellata di mela rossa al Genepy, salsa al limone e broccolo selvatico), tra classici come la lasagna alla verza (omaggio a Marchesi), e creativi, come le linguine con burro, pepe, vongole e pecorino e l'insolito dessert caprese in un dolce (latte, pomodoro, capperi, olive e basilico). Servizio un po' ingenuo, pur prodigo di attenzioni. Bella carta dei vini.

Piemonte

località Piemonte

Alessandria

Acqui Terme • Arquata Scrivia • Bosco Marengo • Cantalupo Ligure • Carbonara Scrivia • Cartosio • Casale Monferrato • Cavatore • Felizzano • Gavi • Isola Sant'Antonio • Oviglio • Pontestura • San Sebastiano Curone • Tortona

Asti

Albugnano • Canelli • Castell'Alfero • Castello di Annone • Cocconato • Costigliole d'Asti • Isola d'Asti • Mombaruzzo • Montechiaro d'Asti • Montegrosso d'Asti • Montemagno • Nizza Monferrato • Penango • Portacomaro • Rocchetta Tanaro • San Marzano Oliveto • Tigliole

Biella

Cossato • Pollone

Cuneo

Alba • Albaretto della Torre • Barbaresco • Barge • Barolo • Benevello • Bergolo • Bra • Briaglia • Busca • Canale • Carrù • Castagnito • Castiglione Falletto • Cerretto Langhe • Cervere • Cherasco • Cissone • Cortemilia • Cravanzana • Diano d'Alba • Dogliani • Farigliano • Frabosa Soprana • Frassino • Govone • Grinzane Cavour • Guarene • Igliano • La Morra • Macra • Magliano Alfieri • Monforte d'Alba • Monteu Roero • Montà • Moretta • Neive • Novello • Paesana • Pezzolo Valle Uzzone • Piobesi d'Alba • Piozzo • Priocca • Roddi • Roddino • Saluzzo • Santo Stefano Belbo • Serralunga d'Alba • Serravalle Langhe • Treiso • Valdieri • Verduno • Vernante • Vicoforte

Novara

Borgomanero • Cameri • Cavaglietto • Invorio • Momo • Oleggio • Orta San Giulio • Pettenasco • Soriso

Torino

Bardonecchia • Caluso • Carema • Castellamonte • Cavour • Ceres • Chieri • Ivrea • Orbassano • Parella • Pinerolo • Rivarolo Canavese • Rivoli • San Maurizio Canavese • San Secondo di Pinerolo • Sauze d'Oulx • Trana • Trofarello • Venaria Reale • Villar Dora

Verbania

Crodo • Masera

Vercelli

Borgosesia • Lignana

FFF  treforchette

Piazza Duomo

Alba [CN]

Villa Crespi

Orta San Giulio [NO]

GGG  tregamberi

Consorzio

Torino

VVV  trebottiglie

Le Case della Saracca

Monforte d'Alba [CN]

Le grandi cantine del Piemonte

Batasiolo

FRAZ. ANNUNZIATA, 87 | LA MORRA (CN) | WWW.BATASIOLO.COM | T 0173 50130

Brunate, Cerequio, Briccolina, Bussia Bofani, Boscareto…e la lista di cru di proprietà potrebbe continuare ancora. Uno di questi, quello che costituisce il nucleo della cantina, dà il nome all’azienda, di proprietà della famiglia Dogliani. I fratelli Dogliani acquistarono nel 1978 la storica cantina Kiola in Morra, fondata negli anni ‘70, costituita da sette cascine con vigneti situati nei territori pregiati per la vinificazione del Nebbiolo da Barolo. Oltre al nebbiolo, si producono vini da cortese, arneis, sauvignon, pinot bianco, moscato, brachetto, barbera e dolcetto. Impronta fruttata netta e uso principali di legni piccoli per vini morbidi e succosi

I VINI E GLI ABBINAMENTI CONSIGLIATI

Barbera Sovrana ‘16

Intensa e persistente nei profumi con evidenti richiami ai frutti rossi, alle ciliegie sotto spirito e alla frutta matura. Piacevoli ricordi speziati e di vaniglia. Al palato si esalta per la freschezza e per una sensazione tannica delicata tanto da accompagnare anche saporiti piatti a base di pesce di lago.

Barolo Boscareto ‘10

Nel Boscareto si amalgamano tocchi eterei e suggestioni fruttate, fiori secchi in cui spiccano nuances di rosa e viola. Evidenti profumi di spezie dolci, tostato e cuoio.Di notevole struttura, esalta tannini ben presenti ma già morbidi e piacevoli che danno austerità tipica.

Langhe Chardonnay Morino ‘17

Ampio nei suoi sentori di frutta tropicale, agrumi, pompelmo, miele e vaniglia. In bocca è equilibrato e la sua struttura ricca gli permette oltre ai classici abbinamenti con antipasti, primi piatti di mare e ricette di carni bianche e pesce, è ideale anche con tartare di carne rossa o prosciutti stagionati.

Le grandi cantine del Piemonte

Bera

LOC. CASCINA PALAZZO | VIA CASTELLERO, 12 | NEVIGLIE (CN)

WWW.BERA.IT | T 0173 630194

L’ azienda Bera, situata nelle Langhe tra Alba e Asti, sulla strada che da Barbaresco e Neive sale verso Neviglie, è da tempo legata alla produzione del Moscato d’Asti e dell’Asti. I suoi vigneti si estendono su una superficie di 35 ettari di cui oltre 29 a vigneto. La filosofia di base è molto rispettosa della tradizione, del territorio e delle varie pratiche di lavorazione che vengono seguite direttamente durante tutte le fasi della produzione, dalla coltivazione della vite alla vinificazione e all’imbottigliamento. Oltre al Moscato l’azienda produce Dolcetto e Barbera, i moderni Chardonnay e Pinot per Alta Langa e il tradizionale Nebbiolo che dà origine all’Alladio, al Barbaresco e al Barolo

I VINI E GLI ABBINAMENTI CONSIGLIATI

Moscato d’Asti ‘18

Il Moscato d’Asti ‘18 si staglia intenso e preciso su note di agrumi, erbe secche e frutta bianca, preludio di un sorso armonico ma certo non sprovvisto di polpa. Si accompagna idealmente al dessert e in particolare alle creme, alle crostate di frutta, alla piccola pasticceria.

Alta Langa Brut M. Cl. ‘12

Blend di pinot nero e chardonnay coltivati sulle colline delle Langhe, l’Alta Langa ha un bouquet complesso di crosta di pane, burro e frutti tropicali. Perlage fine e persistente, per un palato, delicato e intenso un nerbo acido che lo rende particolarmente acido. Un vino perfetto sia come antipasto che da tutto pasto.

Barbaresco Rabaja Riserva

Si presenta con il suo colore rosso rubino brillante con riflessi aranciati il Rabaja ‘12, vino di grande nobiltà, austero, elegante, ottenuto da uve nebbiolo proveniente da vigneti di proprietà dal prestigioso crù Rabaja in Barbaresco. Composito ed etereo con profumi di viola, confettura di frutta rossa, fra le spezie pepe e vaniglia. Un Barbaresco di buona struttura e tannicità. Abbinamento classico: carni rosse, formaggi stagionati e pappardelle ai funghi porcini.

Le grandi cantine del Piemonte

Gozzelino

S.DA BRICCO LÙ, 7 | COSTIGLIOLE D’ASTI (AT) | WWW.GOZZELINOVINI.COM | T 014 1966134

Èuna storia secolare quella che lega Sergio Gozzelino e la sua famiglia alle terre appartenute in passato ai marchesi Asinari, sulle colline di Costigliole d’Asti. I Gozzelino entrano in possesso delle loro prime vigne nel 1914 e proseguono ad ampliare l’azienda; oggi sono 25 gli ettari. La qualità nasce prima di tutto nel vigneto, grazie alla terra e al clima, grazie alla passione e al senso della misura del vignaiolo. Sulle alte pendici del Bricco da Lu una delle posizioni migliori delle terre di Asti si trovano i vigneti della famiglia. Qui si propongono regolarmente vini da barbera e moscato schietti e territoriali, come gli ultimi degustati

I VINI E GLI ABBINAMENTI CONSIGLIATI

Barbera d’Asti Sup. Sergio ‘15

Le uve della Barbera Sergio vengono selezionate e raccolte manualmente a fine settembre e inizio ottobre. Si ottiene un rosso di grande piacevolezza, ampio, intenso ed etereo, con profumi di sottobosco. Il sorso è pieno e succoso, franco, di discreta sapidità. Si abbina perfettamente ad arrosti, selvaggina, carni rosse e brasati, ma è anche un valido alleato dei formaggi stagionati.

Moscato d’Asti Bruna ‘18

La selezione in vigna per la famiglia Gozzelino è sempre molto accurata per avere poi un prodotto di estrema qualità. Il Moscato Bruna ha un colore giallo paglierino carico e si apre al naso si note di glicine, fiori d’acacia, il miele e la salvia. Corposo al palato chiude su sapori muschiati. Il vino ideale per la millefoglie alla frutta.

Grignolino d’Asti Bric d’La Riva ‘18

Il Grignolino ha un colore rosso rubino tendente al granato. Si apre con un bouquet dai delicati profumi di rosa e fiori secchi a cui si aggiungono note di piccoli frutti di bosco. Al palato è piacevolmente scorrevole, di medio corpo con fine trama tannica e buona acidità. Ottimo con torte di verdure e pesce.

Le grandi cantine del Piemonte

Tenuta Montemagno

VIA CASCINA VALFOSSATO, 9 | MONTEMAGNO (AT) | WWW.TENUTAMONTEMAGNO.IT | T 014 163624

Per chi percorre la strada provinciale tra Altavilla e Montemagno è difficile non notare l’imponenza dell’antico casale del XVI secolo che si staglia sulla parte alta della collina. Un complesso lussuoso, dedicato agli amanti del vino e del territorio sul quale ha investito molto la proprietà per produrre vini che siano sì espressione del territorio, ma, attraverso un’interpretazione personale, lascino il segno dell’innovazione. Grazie all’esposizione dei vigneti a Sud-Ovest, al particolare microclima di cui gode questa zona argilloso-calcarea, la famiglia Barea, grazie alla sapiente consulenza dell’enologo Gianfranco Cordero, produce, oggi, bottiglie di grande importanza

I VINI E GLI ABBINAMENTI CONSIGLIATI

Barbera d’Asti Sup. Mysterium ‘16

La Barbera Superiore Mysterium è complessa ed elegante al naso, offre intensi aromi fruttati su note speziate, sentori intensi di ciliegia, terra e suadenti sbuffi boisé. Al palato è possente e ricca con un bel finale sapido e persistente. Perfetto sulle tagliatelle con ragù di lepre.

Monferrato Bianco Solis Vis ‘18

Frutto di uve di Timorasso vinificate in purezza, è un vino che si caratterizza per la sua spiccata mineralità e complessità olfattiva, dai profumi caldi ed intensi, con evidenti note di frutta bianca e pietra focaia. Elegante, dalla piacevole freschezza e sapidità. Si distingue per la sorprendente persistenza gustativa. Vino di grande longevità. Da provare con i filetti di rombo alla mugnaia.

Ruchè di Castagnole Monferrato ‘17

Vino di grande eleganza, vellutato e persistente, presente solo in questo lembo di Piemonte e coltivabile unicamente in un ristretto areale attorno alla Tenuta Montemagno. Presenta note intense di rose fresche, viole, frutta rossa matura ed eucalipto, mentre al palato si contraddistingue per un’accattivante nota speziata di pepe e cannella. Ottimo con primi piatti a base di ragù bianco di vitello.

Le grandi cantine del Piemonte

Vite Colte

VIA BERGESIA, 6 | BAROLO (CN) | WWW.VITECOLTE.IT | T 017 3564611

V ite Colte. Mani. Testa. Cuore. Un progetto a cui hanno aderito 180 viticoltori che coltivano i propri 300 ettari vitati sulla base di rigorosi programmi volti a garantire un’impeccabile materia prima. Nella moderna cantina di Barolo si procede quindi alle vinificazioni e agli affinamenti, utilizzando barrique francesi per la Barbera e grandi botti per il Barolo. Le uve per Vite Colte nascono dai vigneti delle zone più vocate del Piemonte e dalle mani dei viticoltori più esperti ed attenti. Ogni viticoltore dedica solo una parte della sua proprietà al progetto Vite Colte, per poter assicurare ad essa le cure più assidue, in un costante dialogo con l’assistenza tecnica agronomica

I VINI E GLI ABBINAMENTI CONSIGLIATI

Barbera d’Asti Sup. La Luna e i Falò ‘17

È il vino portabandiera dell’azienda che con l’annata 2017 festeggia le 30 vendemmie di produzione. Nasce da vigneti selezionati tra i comuni di Nizza Monferrato e Agliano Terme. Presenta note di viola, liquirizia e vaniglia. Finale lungo e persistente. Perfetto per accompagnare un brasato.

Barolo del Comune di Barolo Essenze ‘15

Le uve provengono da vigneti siti nel comune di Barolo localizzati ad una quota compresa tra i 280 e 380 metri. Si presenta di colore rosso tendente al granato e possiede intense nuance di viola, vaniglia, tabacco e goudron. Il finale, lungo e persistente, chiude su note balsamiche. Vino importante con piatto importante: filetto al tartufo.

Piemonte Moscato Passito La Bella Estate ‘17

Dal colore giallo oro intenso, ampio e complesso nel suo bagaglio olfattivo evidenzia sentori muschiati caratteristici, miele e frutta candita. Non mancano note di miele e frutta candita per una bocca lunga, dolce e continua. L’ideale per la pasticceria secca piemontese.

Acqui Terme [AL]

Alessandria km 34

I Caffi

82   FF  2

41 Cucina | 17 Cantina | 24 Servizio |

via Scatilazzi, 15 T 0144 325206

www.icaffi.it

Chiuso domenica e lunedì; 1-10/30-11 domenica sera e lunedì

Ferie 20-1/10-2; 25-8/5-9

Coperti 60

Prezzo €75 vini esclusi

C AE, Csi, Visa, MC, POS

a d h l m

RISTORANTE. Due ambienti, due proposte, stessa filosofia: all’interno del cinquecentesco palazzo Pisterna la famiglia Chiriotti resta un valido riferimento della zona. A destra c'è il bistrot più informale, a sinistra un ambiente elegante, con tavoli ampi e ben distanziati. La cucina di Bruna Cane mostra sapori pieni e raffinati insieme, e un'ammirevole costanza che non scorda mai le radici pur nel novero di un leggero maquillage e di una creatività misurata, con piatti di stagione, lineari, incentrati su prodotti nostrani. L'offerta è dinamica, e fatto salvo per il menu dello chef - nove portate a 120 euro -, si scelgono numero e tipologia di portate senza altri vincoli: nel piccolo quattro a 55 euro (il di mare a 65), nel degustazione cinque a 65, abbinabili a percorsi vino da 18 a 24 euro. Immancabili l’insalatina con frutta e petto di quaglia, il risotto con scaloppa di foie gras, il carrè d’agnello, pilastri della casa con attorno specialità stagionali. Servizio garbato, caldo e professionale; cantina ampia, intelligente e onesta, con mescita e qualche referenza di birra.

∗ ∗ ∗

MirePuà Food Lab al Cascinone

77   F  3

39 Cucina | 15 Cantina | 23 Servizio |

Regione Boschi, 2 T 392 5971396

www.mirepuacascinone.com

Chiuso lunedì e mercoledì a pranzo e martedì;

Ferie in gennaio

Coperti 40

Prezzo €40 vini esclusi

C Csi, Visa, MC, POS

a d k f g l

RISTORANTE. Stesso nome ma altra location per questa giovane impresa dai solidi presupposti. Dopo l’eleganza di Palazzo Bruni a Rivalta Bormida, il ristorante dello chef Federico Ferrari e di sua moglie Gaia Fassone, in sala, ha preso dimora tra le colline del Cascinone, tenuta votata alla produzione di Barbera d’Asti. Tutt’altro contesto quindi per una cucina che qui lavora in sinergia con i prodotti e le aziende locali muovendosi con equilibrio e personalità tra rilettura e reinterpretazione, dall’agnolotto quadro monferrino al capretto di Roccaverano in tre servizi. Cortesia. Attenzione per il territorio, ma non solo, sul fronte enoico.

∗ ∗ ∗

Nuovo Parisio

77   F  3

38 Cucina | 16 Cantina | 23 Servizio |

p.zza G. Verdi, 3 T 0144 442196

www.ristorantenuovoparisio.it

Chiuso mercoledì

Ferie mai

Coperti 85

Prezzo €40 vini esclusi

C Csi, Visa, MC, POS

c d h l m

RISTORANTE. Tutto racconta di una storia antica: il palazzo quattrocentesco, con le sue volte e l'ambiente perfettamente conservato; la gestione familiare lunga tre generazioni, della quale Nicolò Conigliaro è fiero testimone; i piatti, perfettamente inseriti nel territorio, che omaggiano spesso preparazioni care al fondatore, il nonno Piero Parisio (gli ottimi cannelloni su tutte). Pane e pasta sono fatti in casa, le materie prime selezionate con attenzione, la cucina delizia con vitello tonnato, insalata russa, baccalà all'acquese. Cantina importante; servizio professionale.

Alba [CN]

Cuneo km 61

Ape Wine Bar

K  2

p.zza Risorgimento, 3 T 0173 363453

www.apewinebar.it

Chiuso lunedì

Ferie variabili

Coperti 0

Prezzo €30 vini esclusi

C tutte

d k i f g l m

BISTROT. Il locale della famiglia Rivetti (produttori vinicoli) si trova nel cuore cittadino. Il centro dell'offerta è enologico, con una cantina che spazia dalle produzioni della casa alla regione, per poi allargarsi a tutta Italia e Oltralpe, ma qui si approda anche per gustare un buon cocktail. In tavola scelte per tutte le esigenze, dal mattino al dopocena, con proposte di piatti e piattini (piatlìn) che non si limitano ai classici del territorio: quindi carne cruda battuta al coltello e tajarin, ma anche pescato fresco e grandi selezioni di salumi e formaggi.

∗ ∗ ∗

Dulcis Vitis

via U. Rattazzi, 7a T 0173 364633

www.dulcisvitis.it

Chiuso sempre aperto

Ferie in agosto

Coperti 40

Prezzo €65 vini esclusi

C tutte

d k f g l

RISTORANTE. Un indirizzo inossidabile e costante, per accoglienza e per proposta, quello di Bruno Cingolani, che soddisfa gli avventori affezionati a una raffinata cucina di territorio (valorizzata da ottimi prodotti), che non si nega a contaminazioni. Di livello la cantina, per profondità e ampiezza.

∗ ∗ ∗

L'Inedito Vigin Mudest

75   F  2

38 Cucina | 15 Cantina | 22 Servizio |

via Vernazza, 11 T 0173 441701

www.lineditoviginmudest.it

Chiuso mercoledì

Ferie 7-23/1; 25-7/10-8

Coperti 60

Prezzo €50 vini esclusi

C AE, Csi, Visa, MC, POS

d f g l m

RISTORANTE. Situato nel centro storico di Alba, il locale offre una sala curata nei dettagli e d'estate la possibilità di accomodarsi nel piacevole dehors. L'ispirazione del cuoco affonda nella tradizione piemontese senza che manchi qualche lettura innovativa: ravioli del Plin al tartufo nero, petto di quaglia glassato, brasato al Barolo. La carta è ben strutturata ma si ha anche la possibilità di affidarsi a tre menu: degustazione (40 euro), tradizione (35 euro) e quello dedicato al tartufo in stagione ( 40 euro ma con il tubero da conteggiare a parte). Cantina fornita con prevalenza di vini piemontesi. Servizio cordiale.

∗ ∗ ∗

Larossa

80   FF  1

41 Cucina | 15 Cantina | 24 Servizio |

via Don G. Alberione, 10d T 0173 060639

www.ristorantelarossa.it

Chiuso mercoledì a pranzo e martedì

Ferie variabili

Coperti 30

Prezzo €120 vini esclusi

C tutte

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Ristoranti d'Italia 2020

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori