Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Thesaurus della Valuta - Storia della Numismatica

Thesaurus della Valuta - Storia della Numismatica

Leggi anteprima

Thesaurus della Valuta - Storia della Numismatica

Lunghezza:
380 pagine
3 ore
Pubblicato:
9 giu 2019
ISBN:
9781393993223
Formato:
Libro

Descrizione

La numismatica è definita come il termine che designa lo studio e la raccolta di monete e banconote emesse da una nazione con il disegno ufficiale del paese. Quando si parla solo di cartamoneta, spesso si preferisce il termine notafilia esclusivo. La numismatica è conosciuta sin dai tempi precedenti all'impero romano, anche se non può essere conosciuta con certezza in quale momento è iniziata come fenomeno sociale (collezionisti). La numismatica come scienza inizia timidamente nel diciannovesimo secolo, un tempo di modernizzazione e apprezzamento in quanto tale di tutte le scienze, così come le comprendiamo oggi. Questa valuta dizionario e thesaurus, è stato scritto dal ricercatore e autore di libri di interesse storico, Bautista Viamont, racconta le origini e la storia di questa antica arte che direttamente ha fatto parte della nostra vita e tutto il nostro antenati. In questo dizionario numismatica descrive le diverse epoche della medaglia, è illustrato con infinite immagini di monete o banconote, i tempi, i processi di produzione, la storia, i luoghi ei dettagli relativi a questa bellissima arte chiamato numismatica. In questo lavoro viene condotta un'ampia rassegna bibliografica e storica di ciò che è la numismatica e il conio di denaro e denaro, in generale e i diversi metodi di produzione nel corso della storia.

Pubblicato:
9 giu 2019
ISBN:
9781393993223
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Thesaurus della Valuta - Storia della Numismatica

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Thesaurus della Valuta - Storia della Numismatica - Jorge Lucendo

INDICE

STORIA DELLA NUMISMATICA

EVOLUZIONE DELLA NUMISMATICA NEL TEMPO

NUMISMATICA CONTEMPORANEA

CATALOGAZIONE DELLE MONETE IN BASE ALLO STATO DI CONSERVAZIONE

DIFETTI NELLE VALUTE

MENTA O MENTA

ETIMOLOGIA DELLA MENTA

STORIA DEL CONIO DELLE MONETE

NOTAPHILY

TIPI DI BANCONOTE

CLASSIFICAZIONE E CATALOGAZIONE DELLE BANCONOTE

TIPI DI BIGLIETTI

BIGLIETTO DEL CAMPIONE

MACCHINE E STRUMENTI PER LAVORARE LA VALUTA

STRUMENTI PER LA PRODUZIONE DI MONETE

STRUMENTI DI PESATURA DELLA VALUTA

MATERIALI USATI IN NUMISMATICA

PARTI ED ELEMENTI DELLA MONETA - NUMISMATICA

PROCESSO DI PRODUZIONE DI MONETE

PROCESSO DI CONIATURA DELLE MONETE

RUOLO DELLA VALUTA NELLA TRASCRIZIONE DELLA STORIA

DEFINIZIONE DEL TERMINE DI VALUTA

SFONDO DI VALUTA

COMPARSA DI MONETE - PRIME MONETE NELLA STORIA

CARATTERISTICHE DELLE MONETE

PARTI DELLA MONETA

CLASSIFICAZIONE DELLE MONETE

MONETA ELETTRONICA

VALUTA CARTACEA

CRIPTOVALUTA

FABBRICAZIONE DI MONETE NELL'ANTICHITÀ

FORNITURA E GESTIONE DI METALLO PER FARE MONETE

METALLI E LEGHE UTILIZZATI NELLA FABBRICAZIONE DI MONETE

STAMPI E SPAZI VUOTI

PROCEDURA DI METALLO FUSO

IL NEGOZIO DI MONETE E I SUOI ELEMENTI

SPAZIO FISICO DELLE MONETE CONIATE

INDIRIZZO E LAVORATORI NEL CONIO DELLA MONETA

L'EPIGRAFIA RIPORTA I NOMI DEI PRINCIPALI LAVORATORI DELLA ZECCA IN EPOCA ROMANA IMPERIALE

STRUMENTI ED ELEMENTI DI LAVORO

PRODUZIONE DELLA VALUTA

PROBLEMI TECNICI NELLA FABBRICAZIONE DELLA MONETA

TASSO DI LAVORO E VOLUME DI PRODUZIONE NEL MONDO DELLE MONETE

ALTERAZIONI DELLA VALUTA

MONETE FALSE

TERMINI DI NUMISMATICA

STORIA DELLA NUMISMATICA

Il termine numismatico deriva dal latino numismatis, genitivo del numisma, variante del nomisma (valuta). La numismatica è la scienza che studia le valenze e gli elementi formalmente o funzionalmente correlati a loro; vale a dire tutti gli oggetti che per loro straniera APA-perience sono simili, come medaglie o gettoni, così come tutti coloro che svolgono un ruolo monetaria nelle società antiche e moderne (i soldi di carta, vecchio denaro, ecc), e quelli relativi alla sua fabbricazione, al controllo ufficiale e all'uso (bilance, manubri e pesi). La numismatica ha giocato un ruolo importante nello sviluppo degli studi storici, specialmente nella nascita dell'archeologia. Quando si parla solo di cartamoneta, spesso si preferisce il termine esclusivo Notafilia. Numismatica è nota fin dai tempi dell'Impero Romano, ma non può sapere con certezza a che punto ha iniziato come un fenomeno sociale (collettori). Numismatica come scienza inizia timidamente nel XIX secolo, quando la modernizzazione e l'apprezzamento come tale in tutte le scienze, come la intendiamo oggi. Questa scienza può dare una testimonianza inestimabile degli scambi e dell'economia dei popoli, così come della loro storia politica, geografica, religiosa, ecc. Pochi monumenti archeologici sono l'importanza della numismatica che studiano, dal momento che in esse l'uomo ha registrato le sue idee dominanti e quindi rivelare il carattere, i costumi e gli eventi storici di tali monumenti ci hanno lasciato. Intimamente legato alla numismatica è epigrafia, la paleografia, il simbolismo, l'iconografia e storia dell'arte, contribuendo a tutte le nozioni numismatica essenziali. Analisi di oggetti numismatiche da un punto di vista scientifico, piuttosto che estetica, può essere visto in alcuni trattati del Rinascimento, viene stabilita metodologia della ricerca nel XVI secolo. Allo stato attuale, questa scienza continua ad essere una magnifica fonte per l'interpretazione e la datazione di numerose civiltà, culture e periodi storici.

EVOLUZIONE DELLA NUMISMATICA NEL TEMPO

L'evoluzione della numismatica potrebbe essere racchiusa in due grandi tipi di epoche; nei tempi in cui venivano utilizzate monete non metalliche. C'è stato uno scambio naturale tra la merce e i prodotti desiderati per l'uso e il consumo. I tipici artigiani e marinai usavano anche, come moneta, i loro prodotti comuni di maggior valore e, a volte, prodotti che a noi sembrano improbabili, come conchiglie e denti di cetaceo, tessuti, ecc. Così, ad esempio, le popolazioni di caccia usavano le pelli come uno scambio e le popolazioni contadine usavano i prodotti della terra.

Popolarmente noto come baratto. E nei tempi in cui i metalli venivano usati come moneta. All'inizio, utensili in metallo e lingotti d'oro costituivano la moneta che sostituiva i prodotti di scambio nelle transazioni commerciali. Il peso probabilmente determinò la costituzione della prima scala completa di valori. Un passo decisivo è stata la stampa o l'incisione di un sigillo ufficiale che garantisce e certifica il peso fisso del lingotto.

NUMISMATICA CONTEMPORANEA

Nel senso moderno del termine, che comincia ad essere utilizzato nella metà del XX secolo, la numismatica è lo studio scientifico di denaro in tutte le sue varie forme. Anche se numismatici spesso li caratterizza come studenti delle monete, la presente disciplina comprende anche lo studio di altre forme moderne di denaro e molti aspetti ad esso correlati, tra cui il suo utilizzo, storia, geografia, arte, economia, metallurgia, processo di produzione, ecc. Tra le altre forme moderne di soldi studiando numismatica avrebbe controllato, carta moneta o il biglietto, l'azione e bonus (Scripofilia), carta di credito e bancomat (monetiformes). Per raggruppare questi elementi in un'unica categoria è stato adottato un termine; l'esonumia.

Questa parola è usata principalmente dai collezionisti di lingua inglese. Sebbene studi economici e storici complessivo dell'uso e sviluppo della moneta sono separati dallo studio del denaro fisico rendendo numismatics, tuttavia non v'è alcuna relazione tra i due; Le teorie sull'origine del denaro dipendono dalla numismatica, per esempio. In questo senso numismatics gioca un ruolo importante in quanto attraverso monete (panini speciali, modifiche sostanziali, etc.) ottenere decifrato e capito assedi, motivi reali e imperiale, flussi economici, etc.

CATALOGAZIONE DELLE MONETE IN BASE ALLO STATO DI CONSERVAZIONE

Questa classificazione è soggetta a cambiamenti di valutazione in base alle circostanze storiche che circondano il conio di monete (e altri effetti con una funzione simile). In questo modo troviamo monete che sono gravemente danneggiate o con difetti di fabbricazione che, poiché sono scarse o addirittura, grazie a questi difetti, raggiungono un valore molto più alto.

TEST (PRF) O PROVA. Nome dall'inglese dato alle monete i cui rilievi sono stati trattati in fabbrica per qualificare e lucidare il metallo. Sono pezzi solo per i collezionisti. Solo i bordi non sono trattati, con i quali le monete dovrebbero essere prese per loro.

FIORE DI CUNEO (FDC). Queste sono monete senza trattamento di prova e destinate solo al collezionismo. Un fiore a moneta è anche considerato una qualsiasi valuta prima del 19 ° secolo che non presenta alcun difetto.

SENZA CIRCOLARE (S/C). Sono pezzi che non hanno avuto circolazione nel mercato, ma sono stati destinati a questo. Non hanno difetti.

ECCELLENTE BUONA CONSERVAZIONE (EBC). Non ha imperfezioni apprezzabili a colpo d'occhio, ma contiene le tracce di una breve circolazione.

CONSERVAZIONE MOLTO BUONA (CMB). Buona conservazione, ma è stato chiaramente in corso.

BUONA CONSERVAZIONE (BC). Il suo valore numismatico diventa la metà del MBC. La circolazione e le imperfezioni sono evidenti.

CONSERVAZIONE REGOLARE (RC). Ha graffi, ammaccature, rilievi usurati e altri danni di questa natura.

CATTIVA CONSERVAZIONE (MC). Le loro leggende e disegni sono illeggibili o praticamente illeggibili. Il metallo non brilla più e le imperfezioni sono grandi: crepe, grandi ammaccature, erosione della cresta, parti rotte o arrugginite ecc. Quando una moneta è tra due categorie, viene indicata da una barra obliqua o una piega, ad esempio: EBC/MBC. I simboli + o - vengono aggiunti dopo una categoria per indicare i caratteri intermedi.

DIFETTI NELLE VALUTE

FLAN LAMINATO. La carta è suddivisa in fogli.

COSPEL SENZA MONETE. La faccia non mostra un'impronta sui loro volti.

CLIPET. La flangia mostra uno o più morsi.

DOPPIO MUORE O RADDOPPIATO MUORE. Il cospel ha una doppia impronta sui loro volti.

CUD O DESCANTILLADO. La flangia non mostra parte dell'impronta dovuta alla rottura di un bordo del dado.

MORTO DA MORIRE. La flangia mostra parte delle parti mancanti dell'impronta a causa della rottura del disegno del dado.

DIE WORN. Il segno mostra dissolvenza nella sua impronta.

FIANCO SBAGLIATO.  La flangia mostra l'impronta di un dado sbagliato.

INCISO O DENTELLATO. Il segno mostra i segni dell'introduzione di un'altra faccia dall'assenza di impronta nella parte in cui è stata collocata sopra la prima.

VALUTA DECENTRALIZZATA. La flangia ha un'impronta spostata dal suo centro.

MATRICI ROTANTI. Il foglio presenta una delle sue impronte ruotate di un certo numero di gradi rispetto alla posizione che avrebbe dovuto originariamente rispetto all'altra.

MENTA O MENTA

Èil luogo in cui viene prodotta o emessa la valuta legale. La prima zecca in Spagna era Montesclaros, situata nella provincia di Toledo.

ETIMOLOGIA DELLA MENTA

La parola menta è una sikka araba, che significa moneta e muori. La voce araba è anche parte della frase che dà al-sikka, il cui significato è letteralmente casa della moneta. Un dado è un pezzo spesso cilindrico in metallo duro con gli stessi dettagli e la forma che appariranno sulla moneta, ma nel dado sono incisi o negativi. Il dado viene utilizzato nella moneta della moneta colpita da un martello e colpendo, a sua volta, il fianco, che è il pezzo di metallo, generalmente cilindrico, che ha due facce ed entrambi sono diversi. Coniatura significa battitura, fustellatura, stampa per mezzo di un dado o dado, cioè dando forma e rilievo, per mezzo di un colpo o di una pressione, al pezzo di metallo che si trova tra lo stampo e il dado.

STORIA DEL CONIO DELLE MONETE

La fabbricazione della moneta, fin dall'inizio della sua apparizione come mezzo di pagamento, era un processo artigianale, in media appropriati in ogni momento e luogo. Con Greci e Romani si è evoluto in una qualche forma, ma fino al XVI secolo, la cosiddetta monetazione è stata fatta senza cambiamenti più notevoli di quelli delle epoche precedenti. Il conio di monete in tutto il Medioevo era una facoltà speciale del monarca recitante.

La Royal House aveva la sua zecca, che consisteva in piccoli laboratori di fabbri e incisori, laboratori itineranti, che viaggiavano con la corte. In questo senso, i musulmani della penisola iberica erano più avanzati dei regni ispanici in materia di sistema monetario e zecche, quindi questi monarchi impararono da loro e sapevano come recuperare su una questione così importante. Il monarca spagnolo Alfonso VI de León (1043-1109) fece il primo passo nella modernizzazione del processo di conio perché fu il primo a coniare la propria moneta e creare due case a schiera stabili nelle città spagnole di Toledo e León. Le monete che provenivano da questi stabilimenti erano chiamate monete regis o denarius regis e venivano realizzate con una lega di argento e rame, chiamata vello, che è una parola francese che significa miliardi di lingotti. Nel corso degli anni, l'argento fu sostituito da acciaio o ottone.

A quei tempi, le zecche erano poche e, benché stabili, sembravano ancora più un piccolo laboratorio artigianale che una grande fabbrica di soldi. Fino al 1553, un ingegnere tedesco di nome Brücher progettò due macchine che rivoluzionarono il processo di conio. Uno di questi era il cosiddetto Laminatore, una macchina guidata da un mulino che otteneva fogli di metallo di spessore costante quando passava ripetutamente il lingotto tra due cilindri o rulli di metallo duro. L'altra era la pressione del volante che ha ottenuto la forza necessaria per la stampa grazie all'inerzia di un grande volante. Queste macchine, di notevoli dimensioni, dovevano essere installate in locali di dimensioni maggiori rispetto alle officine tradizionali.

Da queste invenzioni iniziarono a verificarsi miglioramenti nel processo. Nel 1830, l'ingegnere svizzero Jean Pierre Droz (1746-1823) inventò il sistema a ghiera divisa, che permise di coniare contemporaneamente entrambi i lati della moneta e anche il bordo o il bordo della moneta. La coniazione della canzone era di grande importanza. Le vecchie monete avevano il timbro su entrambi i lati, con il quale il re garantiva il peso metallico della moneta, ma c'erano margini più o meno grandi e irregolari. Un modo per rubare era tagliare le monete, in modo che con diversi tagli avessi il metallo per farne un altro.

NOTAPHILY

Èla parte di Numismatica dedicata allo studio, alla ricerca, alla raccolta e alla diffusione di banconote, francobolli e cartamoneta in generale. Viene dalla nota latina (biglietto) e dai filos greci (amico, dilettante).

TIPI DI BANCONOTE

BANCONOTA CONFERMATA . Questo è il nome della banconota il cui valore è stato confermato da un'entità pubblica.

CERTIFICATO DI CAMBIO VALUTA. Banconota convertibile in valute.

CERTIFICATO PROVVISORIO DI VALUTA DI DIVISIONE. Quando vi è una carenza di valuta frazionaria, altre entità diverse dalla Banca centrale o nazionale possono emettere banconote per risolvere questo problema. In generale, queste entità sono di solito i ministeri della finanza o delle camere di commercio.

BUONI E BUONI HANNO PAGATO IL PORTATORE. Il suo collezionismo è diminuito negli ultimi anni.

CLASSIFICAZIONE E CATALOGAZIONE DELLE BANCONOTE

Ibiglietti sono generalmente classificati in una scala descrittiva di gradi. Questa qualifica varia un po 'a livello internazionale e con il passare del tempo sono stati aggiunti più gradi. I gradi specificati dall'International Paper Money Society sono i seguenti:

INUTILIZZATO (UNC) - Si riferisce ad una banconota che è luminoso e nessun danno manipolazione, come cordonatura o grinze, né ha tagli, coloranti o angoli arrotondati.

QUASI INUTILIZZATO (AU) - È una banconota rimane luminosa, ma presenta danni manipolazione delicata, cioè una luce centrale di piegatura (non una piega, una rottura delle fibre di carta) angoli arrotondati.

ESTREMAMENTE FINE (XF o EF) - Una banconota con una piega o fino a tre volte di luce. La carta è brillante e attraente, molto leggera usura sugli angoli consentiti.

MOLTO SOTTILE (VF) - Ancora attraente, ma possibile leggera sporcizia o macchie, può avere diverse pieghe orizzontali e/o verticali. La carta è ancora relativamente fresca. Nessuna lacrima, ma è consentita una leggera usura sui bordi e sugli angoli. E 'chiaro che un biglietto che è stato lavato con acqua e trattati con sostanze chimiche, può essere a quanto pare Au o stato Unc, ma è in realtà un Vf.

FINE (F) - La carta ora è un po 'più morbida, una notevole usura a causa delle pieghe del suo uso in circolazione. Le lacrime minori tengono conto, che non si estende nel design. Certo, ma non un aspetto brillante. Fori discontinui, ma non fori dovuti alla piegatura.

MOLTO BUONO (VG) - Un sacco di usura. La carta è morbida Le lacrime possono estendersi nel design. Macchie possibili Lo scolorimento è possibile. Buco al centro causato dalla piegatura consentita. Nota sembra ancora presentabile.

BUONO (G) - Un sacco di usura, come VG, ma anche di più. Graffiti sul biglietto. Piccoli pezzi del biglietto potrebbero mancare

INCOLORE (FA) - Parti più grandi della banconota strappate/mancanti, rispetto a G. Meno intatto della nota.

SCARSO (P) - Grave danno a causa di usura, macchie, pezzi mancanti, graffiti e/o fori. Possono essere incollati con del nastro adesivo, pezzi mancanti. La peggiore condizione possibile

Oltre a questi gradi, è comune indicare un grado nel mezzo, come AU-UNC, che è una nota che cade tra UA e UNC (ad esempio, una nota con un conto di piegatura evidente). Alcuni fornitori e case d'asta aggiungono ancora di più al grado UNC, in 3 gradi.

Gemma fuori circolazione o Crisp Gem Uncirculated - Un biglietto perfetto, non solo nelle sue condizioni originali, ma con ampi margini ugualmente bilanciati, di colore eccezionale. Quindi, ad esempio, un biglietto non è così stampato in origine, ma è stato anche stampato bene in primo luogo.

SCELTA SENZA CIRCOLARE/SCELTA SENZA CIRCOLARE CRISP - Poco meno che perfetto, piccolo, debole punto di conteggio debole, o piccoli margini fuori dal centro

CROCCANTE FUORI CIRCOLAZIONE/UNCIRCULATED - Ancora non piegato o increspato, ma che soffre di: scolorimento leggero, giallo, foxing, lontano dal centro, piega i bordi dell'angolo solo nell'area vuota (non il design).

La maggior parte dei collezionisti preferisce sempre un biglietto fuori circolazione. Un biglietto in buone condizioni di accesso UNC generalmente vale fino a dieci volte di più in questa condizione rispetto al solo VG (molto buono). Un biglietto UNC può valere tre volte di più di uno FV. I biglietti sono raramente in condizioni di fuori circolazione, quindi il loro prezzo è solitamente molto alto. Anche la differenza tra gemma e fuori circolazione dalla circolazione può essere sostanziale.

Di conseguenza, gli acquirenti sono a rischio di inflazione dei rating, in cui un distributore non nota una piega in una banconota UA e passandola come UNC, senza dubbio si sentirà giustificata nell'addebitare un prezzo più alto. Le banconote sotto il FV sono generalmente considerate indesiderabili in una collezione e generalmente sono acquistate in una qualità migliore da esempi che non sono disponibili, a causa della loro scarsità o, semplicemente, oltre il budget del collezionista.

TIPI DI BIGLIETTI

BIGLIETTO DI PROVA . Sono un disegno di un nuovo biglietto, normalmente non ha un numero di serie.

BIGLIETTO DI PROVA. Queste banconote vengono stampate per verificare se il design è adatto alla circolazione o per testare le diverse fasi del processo di stampa. Questi biglietti di prova possono aver stampato solo la parte anteriore o posteriore o solo alcune parti del set, come il ritratto. Il test del colore di un biglietto viene tipicamente stampato in una varietà di colori diversi come parte del processo di test.

BIGLIETTO DI PRATICA. Queste banconote sono generalmente simili per dimensioni, forma e colore alle banconote circolanti e sono utilizzate per la formazione di addetti alla banca e personale di cambio. Essi sono di solito non ufficiali e rozzamente stampati, ma di tanto in tanto, sono emessi dalle banche centrali, quando viene introdotta una nuova moneta di carta (ad esempio, quando l'euro ha sostituito la moneta nazionale in molti paesi europei) o quando si entra un nuovo sistema (ad esempio, quando in Australia e Nuova Zelanda è stata introdotta la valuta decimale, sostituendo la sterlina e i penny).

BIGLIETTI EDUCATIVI. La maggior parte di questi biglietti è emessa da alcune scuole commerciali, in particolare per formare gli studenti come dipendenti o scrutatori.

BIGLIETTI DEL GIOCO. Sono biglietti molto simili alle note reali o sono completamente fittizi, e sono solitamente usati dai bambini per giocare, o come promozioni o pubblicità, spesso stampati su un lato.

BANCONOTE DALL'INFERNO. Chiamati anche "banconote

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Thesaurus della Valuta - Storia della Numismatica

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori