Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Alfabeto delle Piramidi
Alfabeto delle Piramidi
Alfabeto delle Piramidi
E-book73 pagine54 minuti

Alfabeto delle Piramidi

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questo ebook

“Vi sono delle ore nella vita di ogni uomo, in cui
l'anima si raccoglie, lontano dai rumori del mondo, per chiedersi donde è venuta,
dove va.
C'è intorno a noi come
un’atmosfera impenetrabile di misteri, e quando
noi interroghiamo noi stessi, il mistero non cessa;
le tenebre diventano più fitte.
L'uomo ignora l'uomo. Le scienze occulte sono uno
dei modi con i quali l'uomo può conoscere meglio sè,
il suo destino, in questa terra e nelle esistenze future”
 Calunniata dai moderni che la confondono volentieri con la ciarlataneria, la Magia è stata la prima maestra delle grandi civiltà orientali: in India, in Persia, in Assiria. In Egitto la Magia fu religione e filosofia, dottrina morale e politica dell'umanità. Platone, Plutarco, Cicerone, Virgilio, non hanno dubitato d'inchinarsi davanti ai grandi misteri della segreta sapienza orientale.
 L’Alfabeto delle Piramidi introduce il lettore
allo studio dei tarocchi uno dei metodi
divinatori più antichi e misteriosi.
 
LinguaItaliano
Data di uscita2 mag 2019
ISBN9788869374340
Alfabeto delle Piramidi
Leggi anteprima

Correlato a Alfabeto delle Piramidi

Libri correlati

Articoli correlati

Recensioni su Alfabeto delle Piramidi

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

    Anteprima del libro

    Alfabeto delle Piramidi - Jamblicus II

    elementare

    ​La Magia

    Breve introduzione allo studio

    delle Scienze Occulte.

    Calunniata dai moderni che la confondono volen­tieri con la ciarlataneria, la Magia è stata la prima maestra delle grandi civiltà orientali: in India, in Persia, in Assiria, in Egitto la Magia fu religione e filosofia, dottrina morale e politica dell'umanità.

    Platone, Plutarco, Cicerone, Virgilio, non hanno du­bitato d'inchinarsi davanti ai grandi misteri della segreta sapienza orientale, e alla culla di Gesù Cri­sto tre Magi vennero a inchinarsi, come per essere testimoni della più grande rivoluzione religiosa e sociale, che cominciava in quella stalla.

    La fredda ragione moderna, che decompone nell'analisi tutti gli elementi dello scibile e che si trova spesso nell'impossibilità di ricomporli, si ride talvolta di quelle sintesi grandiose, di cui i teosofi orientali anche ai nostri giorni danno saggi stupe­facenti ai veri studiosi. È noto l'aneddoto del pro­fessore tedesco di filosofia, che introdotto in un’as­semblea di Bramini, si sentì da quei sapienti indiani, cenciosi e come assonnati nella contemplazione di un mondo soprannaturale, interrogare intorno allo stato delle scienze filosofiche nell'Occidente. Il professore soddisfece alla domanda in modo che l'indole popolare di questa pubblicazione non mi permette di esporre. Egli credeva di vedersi sgranar attorno gli occhi per stupore, e invece lo stupito fu lui, quando il più vecchio e autorevole dei sacerdoti indiani gli disse pacatamente :

    — È uno studio al quale erano pervenuti alcune, e forse parecchie centinaia di anni fa, i nostri an­tichi. Ma la vostra filosofia deve condurre indubbia­mente il pensiero a queste e a queste conseguenze. Dopo di esse naturalmente verrà la reazione e si andrà per un'altra via.

    E gli descrisse il nuovo indirizzo.

    Lo strano è che la scuola a cui accennava il pro­fessore era quella dell'Hegel, ora abbandonata dai fi­losofi tedeschi appunto per essere stata spinta alle conseguenze prevedute dal vecchio Bramino.

    E cosa anche più strana, il nuovo indirizzo delle scienze filosofiche è quello appunto che aveva predetto il

    sapiente orientale.

    Non vorremmo però tirarci addosso i fulmini de­gli scienziati moderni con l’affermare che tutte le pre­tese della Magia siano veramente provate dall'espe­rienza. Non scriviamo un trattato vero e proprio di Magia per gli iniziati. Quello, che riferiremo dai nostri studi sulle scienze occulte, va inteso sempre in un senso approssimativo, e si dirige forse più ai curiosi dilettanti, che ai seri cultori delle misteriose e antiche dottrine del Magismo.

    Non potremmo entrare più profondamente nel cuore dei misteri senza obbligare i nostri lettori a far lunghi studi ed esperienze, alla cui riuscita devono concorrere perseveranza, pazienza., abnegazione,

    Ma di tutto daremo un saggio sufficiente perché tutti i profani possano intendere le allusioni alle scienze magiche, che si trovano in una quantità di opere molto diffuse, e a cui generalmente non bada che l’iniziato.

    Poiché è bene che si sappia: combattuti dal mondo, perseguitati dai derisori superficiali, costretti a na­scondersi nelle varie condizioni sociali i Magi e non Maghi nel senso ordinario della parola, si trovano diffusi in tutto il mondo, in tutte le classi, e inseri­scono spesso in libri estranei alla Magia delle frasi inintelligibili per il grosso del pubblico, come un sa­luto al fratello lettore, che può comprenderli.

    Così la grande fratellanza dei cultori delle scienze occulte si manifesta in modo invisibile alla folla e prosegue per la sua strada, lavorando infaticabilmente alla ricerca del vero.

    Vi sono delle ore nella vita di ogni uomo, in cui l'anima si raccoglie, lontano dai rumori del mondo, per chiedersi donde e venuta, dove va. C'è intorno a noi come un atmosfera impenetrabile di misteri, e quando noi interroghiamo noi stessi, il mistero non cessa; le tenebre diventano più fitte. L'uomo ignora l'uomo. Le scienze occulte sono uno dei modi coi quali l'uomo può conoscere meglio sè, il

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1