Inizia a leggere

Fuoco nell'anima

Valutazioni:
268 pagine3 ore

Sintesi

Siamo nel maggio del 1944 a Milano; Vittorio, un soldato originario del Molise destinato al Genio Telegrafisti, dopo l'Armistizio, per semplice istinto di sopravvivenza, è transitato nella Repubblica Sociale, con la speranza di poter fare ritorno al paese natio. Appassionato di clarinetto, frequenta gli incontri organizzati da un professore; qui conosce Alberta, una ragazza che lavora da portalettere. In realtà quest'ultima fa parte della Resistenza. Un giorno, recandosi all'incontro musicale, Alberta viene seguita da un tedesco e ferita. Sanguinante, riesce a fuggire e a raggiungere la casa del professore, dove, di fronte al portone d'ingresso, trova Vittorio. Prima di morire la ragazza gli porge un libro e, un messaggio: raggiungere Genova.

Vittorio si ritrova su un treno diretto verso una città che non conosce, per incontrare una persona che non conosce e consegnargli qualcosa di cui non sa nulla, per giunta inseguito sia da militari tedeschi che italiani.

A Genova consegna il libro, e in un susseguirsi di rocamboleschi capitoli che lo porteranno in stato di prigionia, sulla sua strada incontrerà anche l'inaspettata figura di Ermlinde, la figlia di un colonnello della Wermacht.

Leggi sull'app mobile di Scribd

Scarica l'app mobile gratuita di Scribd per leggere sempre e ovunque.