Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

No, Non Mi Pento di Nulla
No, Non Mi Pento di Nulla
No, Non Mi Pento di Nulla
E-book47 pagine42 minuti

No, Non Mi Pento di Nulla

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questo ebook

Edith Piaf è uno dei miti più duraturi della musica francese e mondiale. Nata letteralmente per strada, ha sviluppato una carriera come cantante e compositrice che l'ha portata ad essere una figura mondiale di eccezionale rilevanza. Questo spettacolo è una ricreazione dei recitali storici di Olimpia intervallati da storie e aneddoti della sua vita che riflettono il suo profondo amore per la musica, per la vita e per gli uomini. Ha vissuto la sua vita sempre nei limiti, sfidando tutto e rischiando tutto. Ha vissuto mentre cantava: costringendo il suo piccolo corpo all'estremo delle sue possibilità. E lei non si pente di nulla.

LinguaItaliano
Data di uscita6 apr 2019
ISBN9781547576135
No, Non Mi Pento di Nulla
Leggi anteprima

Leggi altro di Lázaro Droznes

Correlato a No, Non Mi Pento di Nulla

Categorie correlate

Recensioni su No, Non Mi Pento di Nulla

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

    Anteprima del libro

    No, Non Mi Pento di Nulla - Lázaro Droznes

    NO, NON MI PENTO DI NULLA

    Vita e canzoni di Edith Piaf

    Edith Piaf appare sul palco scenico come per scusarsi e tessendo un indumento rosso acceso. Durante la performance, lascia e prende gli aghi, organizza le palle e usa questi oggetti per evidenziare aspetti delle sue storie. È una donna diminuta con un vestito nero,  i capelli corti, che cammina esitante e sorpresa dal volume della sua voce quando canta.

    EDITH PIAF

    Sono arrivata al mondo per strada sotto un lampione davanti al numero 72 della strada di Belleville, nel distretto di lavoro di Mennilmontant, come un frutto selvatico nelle strade di Parigi. In quel luogo c'è ora una lastra di marmo che ricorda l'evento.  Mia madre era di fretta sulla strada per arrivare al Ospedale Tenon, ma sono venuta al mondo prima di lei arrivare. A quel tempo due poliziotti che pattugliavano la strada facerono dalle ostetriche. Uno di loro appoggiò il cappotto sul pavimento. L'altro mi ha aiutato a uscire alla vita. È così che è iniziata la mia... ma mia madre era più interessata a cantare che a innalzarmi. Quindi mi ha affidato a sua madre, mia nonna, che era alcolizzata come sua figlia. Invece di darmi il latte in bottiglia, mi diede del vino, così da poter dormire senza protestare. Il mio stato di abbandono era tale che mio padre, prima di partire per il fronte, mi portò nella casa dove viveva sua madre, che era una signora in una casa di tolleranza a Barnay, in Normandia. Le ragazze dello stabilimento hanno canalizzato tutti i loro istinti materni su di me. Hanno tutti occupato e mi hanno coccolavano. Contro tutto ciò che potrebbe sembrare, è stato il momento più felice della mia infanzia.

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1