Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

La Quaresima tempo per convertirci all'amore

La Quaresima tempo per convertirci all'amore

Leggi anteprima

La Quaresima tempo per convertirci all'amore

Lunghezza:
136 pagine
1 ora
Pubblicato:
18 feb 2019
ISBN:
9780244760595
Formato:
Libro

Descrizione

Per la Cristianità la Quaresima è un periodo forte. In questi 40 giorni i cristiani (cattolici) riflettono e vivono l’intero periodo di preparazione alla Settimana Santa e Pasqua. Questo periodo è detto anche: “tempo di conversione” che inizia con il Mercoledì delle Ceneri. In questo libro ci sono le riflessioni per ogni giorno della quaresima, la via crucis scritta e meditata da me e molte spiegazioni su questo tempo. Le riflessioni sono scritte da me, alcune concesse gentilmente da altri sacerdoti. Usate questo libro per vivere intensamente il periodo quaresimale per arrivare nella Settimana Santa e Pasqua preparati e cambiati.
Pubblicato:
18 feb 2019
ISBN:
9780244760595
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a La Quaresima tempo per convertirci all'amore

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

La Quaresima tempo per convertirci all'amore - Giovanni Maddamma

croce

La Quaresima tempo per convertirci all’amore

Giovanni Maddamma

Congregazione Fratelli e Sorelle Minori

Introduzione al libro

Per la Cristianità la Quaresima è un periodo forte. In questi 40 giorni i cristiani (cattolici) riflettono e vivono l’intero periodo di preparazione alla Settimana Santa e Pasqua. Questo periodo è detto anche: tempo di conversione che inizia con il Mercoledì delle Ceneri. In questo libro ci sono le riflessioni per ogni giorno della quaresima, la via crucis scritta e meditata da me e molte spiegazioni su questo tempo. Le riflessioni sono scritte da me, alcune concesse gentilmente da altri sacerdoti. Usate questo libro per vivere intensamente il periodo quaresimale per arrivare nella Settimana Santa e Pasqua preparati e cambiati.

Fra Giovanni

Iniziamo il nostro cammino quaresimale

La Chiesa tante volte resta vaga sul tema della Quaresima. Con questa mia riflessione vorrei far capire ad ognuno di voi cosa significa per un cristiano la Quaresima. Il termine Quaresima significa letteralmente quaranta che sono i 40 giorni di preparazione alla Pasqua del Signore. Il termine Quaresima viene dato dai:

40 giorni di ritiro del Signore Gesù nel deserto;

40 giorni di attesa del Profeta Mosè prima di salire al Sinai;

40 giorni di cammino di Elia fino all’Horeb;

40 anni la traversata nel deserto degli Ebrei.

Quindi, il numero 40 è simbolico, cioè, inteso come preparazione di qualcosa di molto importante che, per i cristiani, è la Pasqua del Signore Gesù. La Quaresima inizia con il Mercoledì delle Ceneri e termina la Domenica delle Palme. In questo periodo l’Alleluia non viene canta. Nei primi tempi del cristianesimo, la Quaresima era un periodo di intensa preparazione al battesimo, che si celebra la notte di Pasqua. Adesso i tempi sono cambiati per questo molte Comunità e Parrocchie oppure Chiese non programmano più un battesimo la notte di Pasqua, forse perché essere battezzati richiede coerenza e cambiamento di mentalità che purtroppo manca.

Cambiare con questo tempo

Quante volte andiamo in Chiesa alla Santa Messa del Mercoledì delle Ceneri senza sapere cosa significa? Secondo me, in pochi conoscono il vero significato di questa liturgia. Nel Mercoledì delle ceneri ci viene detto: Ravvediti e credi nel Vangelo. La quaresima è quindi un tempo di conversione per tutti, soprattutto per coloro che si credono convertiti. È davvero un compito difficile quello che ci affida il Signore, cioè, ritornare, cambiare, correggere i nostri comportamenti, rinnovare, amare il prossimo e donare con amore. Eppure, carissimi fratelli e sorelle, la Quaresima è proprio il cambiamento di tutto quel vecchio che abbiamo dentro per farlo ad immagine e somiglianza di un nuovo uomo capace d’amare e donare. Vecchio è colui che vive dietro Cristo e il Vangelo. L’Uomo nuovo è colui che segue Gesù e vive secondo il Vangelo. Facciamoci tutti una domanda, tu che stai leggendo ti consideri uomo vecchio o uomo nuovo? Pensaci bene!

Alcuni cristiani credono che la conversione sia solo per i pagani, senza sapere che i veri pagani siamo noi cristiani che giudichiamo e maltrattiamo i nostri fratelli e sorelle. Purtroppo, i cosiddetti cristiani ferventi amano solo coloro che fanno parte del loro orticello, non vedono che nel mondo ci sono tanti fratelli e sorelle che sono come loro. Molti cosiddetti cristiani ferventi donano solo alla gente che può essere utile un giorno avvenire, non vedono fuori quanti fratelli e sorelle chiedono aiuto. E, naturalmente, questi cristiani ferventi sono coloro che dicono di non aver bisogno della Quaresima. Poi ci sono quei cristiani praticanti che pensano che non mangiando carne il venerdì o per tutta la Quaresima, sono amati da Dio perché fanno quello che ci chiede la Chiesa, però poi si danno ad una abbuffata sfrenata i giorni della Pasqua. No! Questa non è la Quaresima che ci chiede il Signore Gesù. Fratelli e sorelle, la quaresima è un cambiamento di vita, dall’odio all’amore, dalle tenebre alla luce, dall’avarizia al saper donare e donarsi. Questa è la vera Quaresima.

Cambiamo il nostro cuore

Fratelli e sorelle, il Mercoledì delle Ceneri è un giorno di digiuno e astinenza. I venerdì di Quaresima sono giorni di astinenza totale, ma chiediamoci, vuole proprio questo il Signore da noi?

Il Padre, carissimi fratelli e sorelle, non chiede ad un proprio figlio un digiuno con il digiuno che non ha senso, e che non ci rende persone migliori. Guardiamo per un solo istante i molti e cosiddetti cristiani praticanti vedremo che non digiuneranno mai, ma si lavano la bocca con il digiuno. Il vero digiuno lo vediamo nel mondo nelle tante persone che digiunano, non lo fanno perché è Quaresima, ma perché non hanno nulla da mangiare. Un digiuno forzato che agli occhi di Dio vale tantissimo, ma la tua indifferenza verso i fratelli e sorelle più poveri diventa miseria. Astenersi dal mangiare carne è segno che ad alcune persone interessa più l’apparenza, non la vera conversione all’amore di Cristo. Il digiuno può essere considerato anche come segno di conversione. Ma non è la vera conversione, anzi, è lontana anni luce.

Il digiuno che ci propone la Quaresima è che tu: inizia a rinunciare al male; offri qualcosa di tuo ad un fratello che non possiede nulla per magiare o che non lavora; che al fanatismo si preferisca la voce del Vangelo; che al consumismo sfrenato, si dia un freno con un gesto d’amore verso il prossimo; che la tua arroganza ed egoismo si trasformi in voglia di condivisione con i tuoi fratelli meno fortunati. Questa è Quaresima, non quella proposta dai Catto-talebani che per loro vale più l’apparire che il pulire il cuore.

Converti e credi nel Vangelo

La Quaresima è un momento di rinnovamento per te e per la comunità. Armiamoci tutti con gesti d’amore verso il prossimo, perché se resteremo richiusi in Chiesa solo per Riti o Rituali, non è Quaresima. La Quaresima deve essere un cambiamento profondo per tutti: per la coppia, la famiglia, il gruppo, la parrocchia, la comunità. Se in pochi si armano d’amore nelle nostre comunità ecclesiali o famigliari, questa non è Quaresima. Se i credenti di questo paese cambiano, l'intero paese apporterà un proprio cambiamento. La Quaresima aiuta a cambiare la società, perché ci cambia il cuore. Fratelli e sorelle, il modello di cambiamento è il Vangelo, la Parola di Dio. La Quaresima è un momento favorevole per annunciare e ascoltare la Parola, quella vera. San Girolamo disse: Ignorare il Vangelo è ignorare Cristo. Gesù disse: L'uomo non vive di solo pane, ma di ogni Parola che viene dalla bocca del Padre. La lettura del Vangelo nelle famiglie, tra i conviventi, nelle parrocchie, nelle Confraternite... diventa un momento bellissimo per ascoltare la Parola del Signore. Però siamo ancora in pochi che lo facciamo, perché i cosiddetti cristiani praticanti hanno imparato a chiudere le orecchie alla Parola.

Questa Quaresima

L'uomo di oggi è un poco autosufficiente, forse perché ha dimenticato Dio. Si affida troppo alla ragione e qualche volta si chiude alla fede, crede troppo alle cavolate raccontate da zizzanieri che ascoltare la Parola, crede più al demonio che al Signore Gesù, crede più al peccato che alla salvezza eterna. L'uomo di oggi pensa che la Quaresima sia per naufraghi della fede e per i ferventi peccatori, senza sapere che serve più a noi che insegniamo

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di La Quaresima tempo per convertirci all'amore

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori