Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Corso Base "Leggere i Tarocchi": Impara a leggere gli Arcani dei Tarocchi in sette giorni

Corso Base "Leggere i Tarocchi": Impara a leggere gli Arcani dei Tarocchi in sette giorni

Leggi anteprima

Corso Base "Leggere i Tarocchi": Impara a leggere gli Arcani dei Tarocchi in sette giorni

Lunghezza:
327 pagine
3 ore
Pubblicato:
6 dic 2018
ISBN:
9788829568390
Formato:
Libro

Descrizione

N.B. All'interno del libro troverete un coupon che vi consente l'accesso alle video-lezioni del corso.

Il metodo per capire e interpretare i Tarocchi in sette giorni
Un metodo nuovo per imparare a leggere i Tarocchi velocemente
Per la prima volta in italiano una guida rapida e facile che permette a chiunque di sollevare il velo dell'antica arte tarologica e padroneggiare l'interpretazione e la lettura degli Arcani Maggiori e Minori dei Tarocchi.
Oltre al significato delle carte vengono illustrati gli aspetti simbolici ed esoterici e vengono forniti consigli sulla memorizzazione e sulla concentrazione, elementi fondamentali per una corretta comprensione e per l'interpretazione delle diverse letture attraverso gli schemi principali.
A completamento del manuale un capitolo viene dedicato ai più importanti mazzi dei tarocchi, in modo da permettere una scelta più ampia delle carte che si utilizzeranno per la pratica e lo studio.
Leggere i Tarocchi è una guida completa che esplora ogni aspetto della tarologia fornendo gli strumenti più utili per imparare velocemente il significato degli Arcani Maggiori e Minori e proseguire da soli nell'approfondimento successivo dei Tarocchi.

L'Autrice
Rebecca Walcott, da oltre 30 anni studiosa ed esperta di simboli, Tarocchi e Kabbalah Ebraica, ha affinato la sua sensibilità e la conoscenza delle discipline esoteriche attraverso l’approfondimento e lo studio di questi preziosi strumenti. Parallelamente alla Kabbalah ha condotto un ampio studio sugli archetipi e sull’iconografia degli Arcani Maggiori dei Tarocchi e, unendo le caratteristiche di queste discipline, ha condotto seminari e corsi per insegnare il suo metodo che consiste in una chiave di lettura interpretativa in grado di analizzare tutti gli aspetti della persona: fisico, psichico, emotivo, evolutivo e spirituale.
È con questo metodo che realizza le “Analisi Tarologiche” personalizzate che le vengono commissionate attraverso il sito di Il Significato dei Tarocchi (www.significatodeitarocchi.it).
Pubblicato:
6 dic 2018
ISBN:
9788829568390
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Corso Base "Leggere i Tarocchi"

Leggi altro di Rebecca Walcott

Libri correlati

Anteprima del libro

Corso Base "Leggere i Tarocchi" - Rebecca Walcott

Rebecca Walcott

Corso Base 'Leggere i Tarocchi'

Impara a Leggere gli Arcani dei Tarocchi in Sette Giorni

UUID: 8911f544-f965-11e8-863c-17532927e555

Questo libro è stato realizzato con StreetLib Write

http://write.streetlib.com

Sommario

Dedica

Introduzione

Giorno 1

Giorno 2

Giorno 3

Arcano Maggiore n.1 - Il Mago

Arcano Maggiore n.2 - La Papessa

Arcano Maggiore n.3 - L'Imperatrice

Arcano Maggiore n.4 - L'Imperatore

Arcano Maggiore n.5 - Il Papa

Arcano Maggiore n.6 - L'Innamorato

Arcano Maggiore n.7 - Il Carro

Arcano Maggiore n.8 - La Giustizia

Arcano Maggiore n.9 - L'Eremita

Arcano Maggiore n.10 - La Ruota di Fortuna

Arcano Maggiore n.11 - La Forza

Arcano Maggiore n.12 - L'Appeso

Arcano Maggiore n.13 - La Morte

Arcano Maggiore n.14 - La Temperanza

Arcano Maggiore n.15 - Il Diavolo

Arcano Maggiore n.16 - La Torre

Arcano Maggiore n.17 - Le Stelle

Arcano Maggiore n.18 - La Luna

Arcano Maggiore n.19 - Il Sole

Arcano Maggiore n.20 - Il Giudizio

Arcano Maggiore n.21 - Il Mondo

Arcano Maggiore n.0 - Il Matto

Giorno 4

Giorno 5

Giorno 6

Giorno 7

Conclusioni

Dedica

Dedico questo libro ai miei lettori, ai miei allievi e a tutti coloro che sono appassionati della bellissima disciplina dell'interpretazione dei Tarocchi.

Che queste pagine possano trasportare il vostro intuito e il vostro intelletto nella parte più alta e luminosa di voi stessi: la vostra Anima.

Rebecca Walcott

Introduzione

La gente farà qualsiasi cosa, non importa quanto assurda, per evitare di incontrare la propria anima

Carl Gustav Jung

La letteratura esistente sul significato dei Tarocchi può essere definita smisurata. Si è scritto molto su questo argomento in modo a volte approfondito oppure, al contrario, superficiale. Con questo libro mi riprometto di semplificare i concetti che riguardano l’interpretazione dei Tarocchi. Desidero rendere il più semplice possibile la comprensione dei simboli racchiusi negli Arcani Maggiori e Minori, per fare in modo che il maggior numero di persone possa facilmente imparare a leggerli.

Non voglio fare di voi dei cartomanti, che utilizzano questi strumenti in modo semplicistico. Desidero aiutarvi a comprendere il messaggio profondo che contengono e, contemporaneamente, insegnarvi ad utilizzarli in modo pratico, semplice ed utile per affrontare le sfide quotidiane e trovare soluzioni ai vostri problemi.

Questo testo seguirà un percorso didattico che si volgerà in 7 giorni. Ogni giorno verrà affrontato un argomento specifico che sarà poi studiato e meditato dall’allievo, prima di passare al capitolo/giorno successivo.

Prima di iniziare questo studio, voglio condividere con voi alcuni aspetti importanti.

Non è facile esprimere in poche parole il metodo di approccio alla simbologia dei Tarocchi che ho costruito e affinato nel tempo. Si tratta, in realtà, di un vero e proprio viaggio all'interno di questi simboli che, in oltre 20 anni, mi hanno dato molto in termini di introspezione (non dimentichiamo che i Tarocchi sono, prima di tutto, un mezzo per conoscersi a fondo) e di comprensione dei cicli universali. I Tarocchi sono uno strumento vivo che permette di indagare la realtà che ci circonda. Da molto tempo studio il significato dei Tarocchi nella loro struttura completa, ovvero dal punto di vista archetipico e kabbalistico.

In questo libro spiego il significato di ciascuna carta dei Tarocchi e la sua interpretazione all'interno di una lettura, tenendo conto di ogni suo aspetto. Il mio intento è quello di aiutare i lettori ad utilizzare la propria sensibilità per ottenere una risposta costruttiva dall'interrogazione degli Arcani. Non una semplice consultazione per ottenere una risposta, quindi, ma un vero e proprio impegno con sé stessi per imparare a risolvere in prima persona le problematiche o le situazioni complesse.

Oggi si è perso il collegamento dell'uomo con il proprio Sé, con la propria natura profonda: la sede dell'Anima. Si ha bisogno di sapere tutto e subito, non si è disposti a percorrere la strada che ci separa dal risultato. Questo significa penalizzare le nostre doti intuitive e mettere dei limiti alle nostre capacità. In questo libro desidero spiegare ai miei lettori come utilizzare gli Arcani dei Tarocchi per riflettere sugli eventi che li coinvolgono ed imparare ad agire direttamente sulla propria realtà. Per maggiori approfondimenti ed articoli che spiegano nel dettaglio gli Arcani e i metodi di lettura vi rimando al mio sito: www.significatodeitarocchi.it

Sul mio sito, potete trovare anche servizi di Analisi Tarologica a seconda delle vostre necessità. Per ottenere la risposta ad una domanda precisa, ad esempio, potete richiedere il servizio di lettura semplice che trovate qui: http://bit.ly/letturasemplice

Oppure, se desiderate approfondire un argomento o volete un aiuto per operare una scelta difficile, potete scegliere il servizio esame situazione che trovate qui: http://bit.ly/esamesituazione

Nel caso in cui vi troviate in una condizione particolarmente complessa e abbiate bisogno di far luce sugli eventi per agire nel miglior modo possibile, potete richiedere l’analisi completa che potete trovare qui: http://bit.ly/analisicompleta

Se poi desiderate sapere come si evolverà il vostro anno, quali eventi aspettarvi, quali mesi sfruttare al meglio per la professione o per dare corso ai progetti, potete richiedere il servizio la Ruota dell’Anno, che trovate qui: http://bit.ly/ruotadellanno

N.B. NEL CAPITOLO DEDICATO ALLE 'CONCLUSIONI', TROVATE IL COUPON CHE VI DA' ACCESSO ALLE VIDEO-LEZIONI DEL CORSO

Mi auguro che questo viaggio all'interno del meraviglioso mondo degli Arcani dei Tarocchi vi sia di ispirazione.

Non mi resta che augurarvi Buona Lettura e Buona Navigazione!

Rebecca Walcott

Giorno 1

Che cosa sono i Tarocchi?

Che cosa sono i Tarocchi? I Tarocchi sono un insieme di immagini, di colori, di simboli, nomi e numeri che nascondono un’antichissima conoscenza esoterica. Questa conoscenza è arrivata a noi, attraverso i secoli, volutamente nascosta da chi ha visto nascere la tradizione ermetica. Per Tradizione Ermetica si intende la disciplina esoterico-filosofica legata ai trattati di Ermete Trimegisto, secondo le cronache del tempo, la cosiddetta Arte Regia, ovvero tutto ciò che riguardava l’Alchimia.

La storia dei Tarocchi

Il motivo per cui questi insegnamenti sono stati gelosamente nascosti è dovuto al fatto che bisognava proteggere lo stesso metodo e la didattica della disciplina tarologica, (l’interpretazione corretta dei simboli riportati sulle lame dei Tarocchi) da alterazioni, teorie fantasiose o accuse di varia natura. L’origine incerta dei Tarocchi, si perde nelle pieghe del tempo; sono stati fatti risalire al periodo egizio, per una sorta di collegamento degli Arcani con i geroglifici e, alcuni studiosi, hanno trovato corrispondenze con altri giochi di carte di provenienza orientale.

E' molto più probabile, però, che siano nati nell'epoca medievale, quando i simboli e le allegorie erano ampiamente utilizzati, sia nella pittura come nell’architettura e nelle miniature dei testi.

Tarocchi, Cartomanzia e Tarologia

Proprio perché il mistero dei Tarocchi è stato gelosamente custodito nei secoli, le sue Carte sono state definite Arcani, parola che ha la sua radice nel latino arcanum termine che indica qualcosa di indecifrabile, di misterioso, di nascosto.

Facciamo una distinzione tra i termini più consueti che vengono utilizzati per definire la lettura dei Tarocchi: Cartomanzia e Tarologia

Con la parola Cartomanzia, si intende l’interpretazione dei Tarocchi realizzata in modo statico. Il cartomante, in questo caso, dopo aver steso le carte secondo uno degli schemi più classici, assegna a ciascun Arcano un valore ed una posizione ben precisa, escludendo a priori ogni altra influenza per significato più ampio, che può derivare dal linguaggio insito nei Tarocchi.

Indubbiamente, l’interpretazione dei tarocchi effettuata da un cartomante è intuitiva, può dare buon esito, dal momento che il cartomante stesso sarà dotato di una sorta di talento naturale, di intuizione e di una certa sensitività. Ma, lo studio approfondito del linguaggio dei simboli e degli archetipi presenti negli Arcani, è complesso e richiede tempo e dedizione.

Ha bisogno di continue ricerche, di analisi, di esperienza pratica; tutto questo fa della tarologia un metodo divinatorio ancora più attendibile, in special modo nel ricercare quelle risposte che riguardano i veri bisogni del nostro mondo interiore, del nostro .

La Tarologia, quindi, abbraccia a 360 gradi il messaggio che le lame dei Tarocchi comunicano. Il tarologo, a differenza del cartomante, che forse si limita all’interpretazione schematica dei Tarocchi, potrà indicare alla persona che sta ponendo la sua domanda, tutti i dettagli della risposta che gli Arcani gli stanno comunicando, senza necessità di uno schema rigido di stesura, come avviene in cartomanzia. Non ci sarà pertanto un numero preciso di carte da estrarre ma si procederà in modo del tutto fluido, seguendo le indicazioni degli stessi Arcani; il tarologo ha quindi la funzione di individuare queste indicazioni facendo da ponte tra la persona che domanda e gli Arcani stessi.

Potrà, cioè, accompagnare la persona che interroga le carte, nel percorso più utile affinché comprenda quale strada risulta più vantaggiosa, quale soluzione è più idoneo adottare e può, a ragion veduta, spiegare tutto questo attraverso l’interpretazione dei simboli riportati sulle carte estratte. Sono gli Arcani che indicano quale percorso seguire e, il tarologo, è in grado di decifrare questi messaggi.

Ecco che, la differenza tra i due approcci alla lettura dei Tarocchi, diventa sostanziale. La cartomanzia, nonostante possa fornire risposte valide, è ingessata dalla ripetitività degli schemi consueti; la tarologia, per contro, si avvale di un metodo oggettivo che utilizza tutti gli aspetti di ogni singola carta, fortemente intrecciati con il mazzo intero dei Tarocchi.

Tarocchi Simboli e Archetipi

Il significato dei Tarocchi è qualcosa di molto più profondo di una semplice interrogazione di carte. I Tarocchi, nella struttura dei 22 Arcani Maggiori, rappresentano il percorso iniziatico dell’individuo. Possono essere paragonati alla cornice di un quadro, all’interno del quale, andremo a comporre la nostra storia personale.

A partire dallo Zero, abbinato alla Carta del Matto, per arrivare al 21 abbinato alla Carta del Mondo, si snoda il tragitto che dobbiamo percorrere per smussare tutti gli spigoli del nostro carattere, per evolvere, per migliorare noi stessi e, di conseguenza, l’ambiente che ci circonda.

Abbiamo già accennato, in precedenza, al fatto che gli Arcani sono uno strumento di autoconoscenza molto utile. Quando noi interroghiamo le carte per conoscere l’esito di una particolare situazione, in realtà dobbiamo indagare qualcosa di molto più profondo dell’evento stesso. Si tratta, infatti, di capire soprattutto quale ruolo noi abbiamo nella situazione e quali sono le implicazioni della nostra personalità, del nostro comportamento e, di conseguenza, la reazione dell’ambiente in cui viviamo.

È un lavoro non facile, spesso ostacolato da resistenze interiori che ci frenano e ci condizionano, spingendoci a delegare agli eventi esterni, l’esito positivo o meno di quello che ci sta a cuore. Durante una consultazione di Tarocchi, si aprono canali sottili che aiutano la psiche a raggiungere il significato ultimo delle cose. E quindi, durante una lettura tarologica, sapremo se stiamo sbagliando qualcosa, se abbiamo sopravvalutato una situazione, una persona, andremo, insomma, a scandagliare i dettagli per chiarirci le idee sul da farsi o su come orientare azioni e scelte.

Ogni carta dei Tarocchi è un condensato di simboli e richiama archetipi che hanno la funzione di farci da guida nell’esame dell’argomento oggetto della nostra stesura.

Riporto, per memoria e spiegazione, la definizione di archetipo:

La parola archetipo deriva dal greco antico ὰρχέτυπος col significato di immagine: arché (originale), tipos (modello, marchio, esemplare); è utilizzata per la prima volta da Filone di Alessandria e, successivamente, da Dionigi di Alicarnasso e Luciano di Samosata. Il termine viene usato, attualmente, per indicare, in ambito filosofico, la forma preesistente e primitiva di un pensiero (ad esempio l'idea platonica); in psicoanalisi da Jung ed altri autori, per indicare le idee innate e predeterminate dell'inconscio umano. Fonte Wikipedia

E ancora, ogni simbolo è legato sia all’archetipo, sia ad un numero, ad una lettera ed anche ad un preciso segno zodiacale.

Facciamo un esempio. Osserviamo l’immagine dell’Arcano n.1 Il Bagatto. A prima vista possiamo notare che il personaggio centrale è un giovane che si trova di fronte ad un tavolo sul quale vi sono degli oggetti.

La figura è in piedi, indossa un abito colorato ed ha in testa un cappello a tesa che riproduce il simbolo dell’infinito: la lemniscata greca ∞. Nella mano sinistra tiene uno scettro, indice di comando, di autorità, sulla realtà materiale.

Di fronte a lui, sul tavolo, si trovano una moneta, una spada, un bastone e una coppa; chiaro riferimento ai semi degli Arcani Minori, ma anche ai quattro elementi: terra, aria, fuoco, acqua. Questi sono i primi simboli che si notano durante l’osservazione della carta e già dimostrano la complessità dei significati che andremo ad esplorare. Oltre ai simboli e agli archetipi, nell’osservazione della carta, dovremo tenere conto anche del gesto che compie il personaggio principale. Il Mago, ad esempio, tiene lo scettro in alto con la mano sinistra.

È il suo modo di dimostrare la sua capacità, la sua maestria nel gestire le cose terrene; con questa simbologia la carta vuole comunicare come il Mago sia capace di padroneggiare gli eventi quotidiani con perfetta armonia. Il suo modo di affrontare il mondo è sicuro, forte, tiene in pugno il suo stesso potere e sa dominare gli elementi (gli oggetti sul tavolo). Pertanto, il Mago rappresenta la capacità di gestire una situazione, l’iniziativa vincente in un affare, l’inizio di un’impresa, un’idea che decolla e porta buoni frutti.

Il Mago ci insegna come gestire abilmente le situazioni e la circostanze terrene, avvalendoci della forza degli elementi. Tutto questo e molto altro, contiene la Lama dell’Arcano n.1 Il Mago. Adesso provate ad immaginare quale stupendo viaggio ci attende, nell’esplorare questo mondo affascinante e misterioso! Vedremo nel dettaglio, per ciascuna Carta, quali sono questi simboli e impareremo a conoscerli per poterli utilizzare in modo pratico, nella vita di tutti i giorni.

Giorno 2

A cosa servono i Tarocchi

Gli Arcani dei Tarocchi sono uno straordinario strumento introspettivo. Ciascuna carta rappresenta un stadio di consapevolezza che la persona può raggiungere, se le utilizza meditando sui simboli che contengono. Essendo un vero e proprio percorso evolutivo, possono aiutare a comprendere quali aspetti della propria personalità vanno modificati per migliorare la qualità di vita. Non solo. I Tarocchi sono anche un mezzo efficace per esaminare situazioni, stati d’animo, oppure per valutare le azioni in previsione di scelte difficili. Ogni carta dei Tarocchi va compresa tanto nel suo insieme quanto nei suoi particolari.

Abbiamo già accennato alla struttura del Mazzo dei Tarocchi. È composto da 78 carte, suddivise in 22 Arcani Maggiori e 56 Arcani Minori. Tutte e 78 le Carte sono interconnesse; legate tra loro dall’interdipendenza della causa-effetto, sono in grado di guidarci attraverso la riflessione e possono stimolare la nostra parte creativa nel trovare le soluzioni che ci occorrono. Ogni Lama, così viene anche chiamata la Carta, appartiene ad un elemento tra i quattro: Aria, Acqua, Terra, Fuoco.

Come impareremo tra poco, sia negli Arcani Maggiori come negli Arcani Minori, l’elemento di appartenenza della Carta ci guida a capire di quale situazione stiamo parlando, all’interno di una stesura di Carte. L’elemento Aria, riguarda i pensieri, le riflessioni interiori; l’elemento Acqua riguarda le emozioni, le pulsioni profonde, l’affettività, l’amore; l’elemento Terra si lega a tutto ciò che è materiale, al denaro, alla fecondità, alla ricchezza, alla affidabilità; e poi c’è l’elemento Fuoco, legato al pensiero veloce, alla forza, al coraggio, alla passione superiore, all’ardimento.

Una precisazione importante: i Tarocchi non hanno come fine primario la divinazione. Senza dubbio, la divinazione è una delle molteplici forme di questa disciplina esoterica ma non è sicuramente la più importante. L'arte di prevedere il futuro, così come è conosciuta oggi, prende il nome di Cartomanzia, parola composta dai termini greci carta e manteìa che significa, appunto, divinazione. Durante lo scorrere dei secoli, questa mantica (disciplina esoterica), è degenerata al punto da produrre lo scenario odierno.

Ovunque, oggi, quando si parla di Tarocchi e Analisi Tarologica, si attiva un meccanismo di sfiducia e a volte di repulsione, causato proprio da questo errato modo di esercitare la disciplina esoterica della lettura dei Tarocchi. La lettura dei Tarocchi è stata stravolta, vilipesa e mercificata al punto da causarne deviazione e degrado, compromettendo la reputazione stessa di questo bellissimo percorso di consapevolezza. Date le circostanze, non è quindi strano che i Tarocchi siano guardati con diffidenza e timore.

Per questo motivo, nel sito www.significatodeitarocchi.it cerco di portare luce su questo argomento, di cui parlerò in modo più dettagliato in alcuni articoli specifici, dal momento che desidero reintegrare la linearità, il senso logico ed anche l'aspetto metafisico/filosofico comune ad ogni carta che compone un mazzo di Tarocchi.

Possiamo chiamarlo rispetto per la tradizione Ermetica, oppure lealtà al simbolismo degli Archetipi; la cosa importante è che il lettore arrivi a percepire lo studio degli Arcani Maggiori dei Tarocchi come un sentiero di consapevolezza. Perché è di questo che stiamo parlando. E' un cammino fatto di tappe, appunto i 21 Arcani Maggiori, attraversando i quali il viandante, e cioè la carta con Numero Zero, il Matto, si dirige verso il Mondo (la carta Numero 21), puntando lo sguardo sempre al cielo, impegnandosi e cercando di raggiungere una totale realizzazione.

Il linguaggio delle Carte

Oltre all’aspetto legato ai simboli, agli archetipi e ai numeri, di cui parleremo durante l’analisi dei singoli Arcani dei Tarocchi, vi sono altri particolari che dobbiamo tenere in considerazione. Si tratta delle azioni, dei movimenti e della postura propri dei personaggi presenti sulla carta. Conosceremo il significato della posizione delle mani, del portamento della figura, dell’azione che compie il personaggio principale dell’Arcano.

Tutti questi particolari ci guidano nell’interpretare il messaggio che ci rivolge la carta durante la stesura che stiamo facendo. Ad esempio l’Imperatore, ovvero l’Arcano Maggiore n° 4, viene raffigurato seduto sul suo trono in modo rilassato. Tiene nella mano destra lo scettro del comando, ad indicare che il suo equilibrio è dettato dalla saggezza. Lo scudo appoggiato in terra, vicino al trono, indica che l’Imperatore non ha più bisogno di combattere e che, seduto, assorto, sta contemplando il panorama della sua condizione generale.

È come se riflettesse sul da farsi. Questa carta può indicare,

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Corso Base "Leggere i Tarocchi"

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori